Digitale terrestre: ottieni un segnale potente in tutta la casa

Digitale terrestre: ottieni un segnale potente in tutta la casa

Se non riesci a vedere i canali del digitale terrestre spesso è un problema di segnale, ma c'è una soluzione che lo potenzia in tutta la casa.
Se non riesci a vedere i canali del digitale terrestre spesso è un problema di segnale, ma c'è una soluzione che lo potenzia in tutta la casa.

L’arrivo del nuovo digitale terrestre ha portato con sé una serie di problemi un tempo sconosciuti. Molti rimpiangono la vecchia tecnologia che, anche se con immagini di più bassa qualità, almeno garantiva la visione di tutti i canali in chiaro disponibili.

In alcuni casi, il fatto che il segnale TV non arrivi alle nostre case non dipende da noi. Il refarming del digitale terrestre non ha di certo risolto il problema dopo lo switch off dell’8 marzo 2022. Infatti, il rilascio della banda 700MHz per la Sub 700MHz ha messo in crisi molti apparati di trasmissione.

Un problema ormai noto, tanto che il Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) ha deciso di stanziare altri 10 milioni di euro. Una parte verrà utilizzata per aiutare i cittadini all’acquisto di apparecchi compatibili integrando i Bonus TV esistenti, mentre l’altra per adeguare gli impianti di trasmissioni in riattivazione:

Al fine di assicurare la visione della TV alla popolazione delle comunità montane e delle altre aree in cui non era assicurata la ricezione del segnale televisivo nel passaggio definitivo al nuovo Digitale Terrestre è stata inserita nel DL Aiuti, presentato in CdM il 4 agosto scorso, una norma che: stanzia 7,5 milioni di euro per l’innalzamento fino a 50 euro del Bonus TV per l’acquisto di apparati satellitari di ricezione della TV; prevede e autorizza una spesa di 2.5 milioni di euro, per l’anno 2022, per l’adeguamento degli impianti di trasmissione in riattivazione, in quanto non soggetti a interferenze.

Spesso però, il fatto che non riusciamo a vedere bene tutti o alcuni canali non dipende dal nuovo digitale terrestre. Infatti, diversi studi hanno confermato che il fattore determinante è la diffusione insufficiente del segnale in tutta la casa. Vediamo quindi il problema e la soluzione per risolverlo.

Digitale terrestre: come risolvere il problema di segnale

Come anticipato, spesso non riusciamo a vedere bene i canali del digitale terrestre per problemi di segnale. Infatti, le trasmissioni arrivano all’antenna, ma poi il segnale si perde dal momento in casa viene distribuito agli apparecchi con sintonizzatore TV. Questo rivela già che, con molta probabilità, non c’entra l’antenna.

In altre parole, il cavo interno dell’antenna che va al televisore o al decoder è molto lungo e quindi, nei metri di percorso, perde il segnale. A volte, invece, quello stesso cavo lo dividiamo con due o più apparecchi e questo, inevitabilmente, indebolisce il segnale in arrivo al sintonizzatore TV.

Se questo è anche il tuo caso non disperare. La soluzione c’è ed è anche economica. Puoi affidarti a un pratico amplificatore di segnale da interni per digitale terrestre. In commercio ce ne sono parecchi, ma questo potrebbe proprio fare al caso tuo.

Lo trovi su Amazon, in offerta a un prezzo decisamente interessante. Metti nel carrello Metronic 414113 a soli 18,67 euro. Si tratta di un pratico amplificatore di segnale che supporta un ingresso per il cavo TV e 2 uscite per collegarlo a 2 televisori o decoder. Inoltre, integra anche un pratico filtro LTE per bloccare le interferenze create dai nostri smartphone.

digitale-terrestre-amplificatore-segnale-filtro-lte-metronic

Una volta installato nella tua abitazione dovrai effettuare la risintonizzazione dei canali del digitale terrestre. Ti consigliamo di farlo durante una giornata serena e non nuvolosa e coperta. Questo permetterà al sintonizzatore TV di ricevere al meglio le frequenze per un segnale ottimale garantendoti la ricezione di tutti i canali disponibili.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 27 ago 2022
Link copiato negli appunti