E' galera per il ladro di identità via P2P

Aveva abusato delle reti di sharing per individuare documenti sensibili condivisi erroneamente dagli utenti per poi adoperarli a suo piacimento, ora dovrà passare un buon lustro dietro le sbarre

Chiudi i commenti