El Salvador non emette le obbligazioni Bitcoin come promesso

El Salvador non emette le obbligazioni Bitcoin come promesso

El Salvador ha saltato il giorno prestabilito, rinviando così l'emissione di obbligazioni Bitcoin come, invece, aveva promesso mesi fa.
El Salvador ha saltato il giorno prestabilito, rinviando così l'emissione di obbligazioni Bitcoin come, invece, aveva promesso mesi fa.

Per alcuni potrebbe sembrare una brutta notizia, per altri, al contrario, una mossa intelligente. Sta di fatto che El Salvador ha deciso di rinviare l’emissione di obbligazioni Bitcoin rispetto a quanto aveva promesso qualche mese or sono, ma anche poche settimane fa.

A motivare questa scelta ci ha pensato Alejandro Zelaya. Spiegando il perché El Salvador abbia deciso di non emettere le sue obbligazioni Vulcano di Bitcoin da 1 miliardo di dollari, il Ministro delle Finanze salvadoregno non ha lasciato spazio a dubbi. Il Paese vuole attendere condizioni di mercato più favorevoli.

Una notizia che non sta di certo spaventando gli investitori che acquistano regolarmente Bitcoin. Anche tu puoi fare trading seguendo la quotazione della regina delle criptovalute grazie a Bitmex, l’exchange crypto chiaro e immediato. Aprendo un conto gratuito avrai accesso a tantissimi servizi utili per migliorare i tuoi guadagni e per fare trading con maggiore consapevolezza.

Nulla di fatto: niente emissione delle obbligazioni Bitcoin

Per il governo di El Salvador la fase promessa in cui avrebbe emesso le obbligazioni Bitcoin non era più quella ideale. Il mercato finanziario globale, secondo quanto dichiarato dal ministro delle finanze salvadoregno, non è ancora pronto alla loro immissione. Quindi dovremo attendere.

Ecco perché tra il 15 e il 20 marzo scorsi non è successo nulla tra le fila di El Salvador. Ad aver alimentato tale decisione da parte del governo è stata fondamentalmente la tensione geopolitica che ha generato una certa incertezza sugli asset digitali. Si è parlato di pressione rischiosa sulle criptovalute in generale.

Bisogna anche dire che nei giorni scorsi Bitcoin si è fatto sorpassare dalle altcoin. Infatti, queste ultime, con grande sorpresa, hanno registrato aumenti ben più superiori a quelli della regina delle criptovalute. Ciò ha dimostrato da un lato la loro indipendenza e dall’altro la correlazione della prima crypto per capitalizzazione di mercato ai mercati azionari.

Quando El Salvador avrebbe programmato l’emissione

Attualmente non ci sono ancora certezze sulle prossime date, con buona probabilità, decise da El Salvador per l’emissione delle obbligazioni Bitcoin. Secondo alcune voci, comunque autorevoli, sembrerebbe che il governo stia optando direttamente per il mese di settembre di questo stesso anno. Ecco cosa ha dichiarato Zelaya ai microfoni di una televisione locale:

A maggio o giugno le varianti del mercato sono leggermente diverse. Al più tardi a settembre. Dopo settembre, se esci sul mercato internazionale, è difficile raccogliere capitali.

Quindi il periodo ideale per emettere le obbligazioni Bitcoin sarebbe entro la prima metà dell’anno. Nel frattempo però non calano le domande per le obbligazioni. Diversi operatori al dettaglio in El Salvador stanno ancora mostrando interesse, nonostante alcune istituzioni importanti si siano messe momentaneamente da parte.

Nondimeno, l’adozione di Bitcoin non è calata. Le grandi istituzioni acquistano e programmano investimenti long term con la regina delle criptovalute. Anche tu puoi entrare in questo mercato acquistando e investendo in asset digitali. Si tratta solo di trovare l’exchange giusto e sicuro. Un’ottima scelta è Bitmex che offre tanti servizi per iniziare fin da subito a fare trading.

*Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Fonte: Reuters
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 23 mar 2022
Link copiato negli appunti