Facebook fa gli switch modulari e flessibili

Il colosso dei social network presenta un nuovo design di switch di rete configurabile a piacimento per specifiche esigenze in ambito CED. Il design verrà presto rilasciato come progetto "open hardware"

Roma – Facebook ha presentato Wedge , nuovo design hardware per switch di rete “modulare” in grado di adattarsi alle diverse esigenze di diversi data center e scenari applicativi che rappresenta l’ennesimo contributo del social network al progetto di hardware open source noto come Open Compute .

Wedge è il risultato dello sforzo di “modularizzazione” e semplificazione dei sistemi hardware portato avanti da Facebook, uno sforzo che in concreto si traduce in un design di switch da 40 GB con 16 slot espandibili a 32 contenuto nelle dimensioni di un rack standard.

Il design di Wedge permette ai designer e agli amministratori di cambiare gli elementi presenti all’interno dell’apparato e la loro disposizione, una modularità e possibilità di personalizzazione che viene ulteriormente rafforzata dall’uso di sistema operativo basato su Linux (FBoss) che fa rassomigliare Wedge più a un server vero e proprio che a un “semplice” switch di rete.

Facebook ha svelato le caratteristiche Wedge alla community ma non è ancora pronta a condividere le specifiche dettagliate del progetto; quando lo sarà, a ogni modo, il nuovo design diverrà parte integrante del progetto Open Compute.

Un altro colosso che dice di essere impegnato sul fronte dell’hardware personalizzabile ma non vuole sbottonarsi sui dettagli è Intel, che è al lavoro su una tecnologia di processore adattabile all’uso di specifici algoritmi – soprattutto in ambito cloud, telecomunicazioni e Internet delle Cose – composta dalla unione di potenti CPU x86 Xeon ed elementi FPGA .

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • prova123 scrive:
    La gestione dei file
    deve essere uguale al pari delle altre prove. Mi sembra più una discussione inerente alle turbe psichiche generate dalla tecnologia in chi gestisce la giustizia americana più che un problema reale:se le altre prove ritenute inutili vengono distrutte allora è giusto distruggere i file, se le prove ritenute inutili vengono conservate i file devono essere conservati allo stesso modo.Se un giudice non è in grado di comprendere un concetto così banale è evidente che non è in grado di svolgere il proprio compito e deve cambiare mestiere. Magari questa è pure gente che deve gestire sentenze che riguardano la pena di morte ... bah ... gli USA sono proprio messi da cul*
  • ... scrive:
    gli emendatori la sapevano lunga
    Che gli Stati Uniti sono ormai uno stato fascistoide e' ormai palese, ma che non sia un autentico inferno e' slolo grazie a quella manciata di ementamenti fatti passare da menti illiminate.Sono andati in America per scappare a Re Giorgio, ora dove scapperanno per sfuggire allo Zio Sam? ah, si: Marte.
    • leguleio scrive:
      Re: gli emendatori la sapevano lunga
      *solo *emendamenti *illuminate
      • Correttore di legulei scrive:
        Re: gli emendatori la sapevano lunga
        - Scritto da: leguleio
        *solo *emendamenti *illuminateTi è sfuggito il 'si' senza accento verso la fine.Pessima correzione.
  • panda rossa scrive:
    Lo hanno finalmente ammesso!!!
    Lo hanno ammesso, e questa ammissione costituisce un precedente FONDAMENTALE.Quei DVD che hanno copiato SONO PROPRIETA' DEL GOVERNO AMERICANO, compreso il contenuto.Questo principio e' importantissimo: il proprietario del DVD e' implicitamente proprietario anche del conenuto del DVD e puo' disporne a piacimento.Tanto che e' dovuto intervenire il giudice ad ordinare la distruzione dei dvd per impedire ad un'altra parte dello stato di disporre a piacimento dei contenuti in modo assolutamente legittimo prima di questa sentenza.Ora sappiamo che chi possiede il dvd possiede anche il contenuto.Lo hanno detto loro!E noi ci adeguiamo!
    • Leguleio scrive:
      Re: Lo hanno finalmente ammesso!!!
      Leggi l'articolo. La discussione ne guadagna.
      • Allibito scrive:
        Re: Lo hanno finalmente ammesso!!!
        - Scritto da: Leguleio
        Leggi l'articolo. La discussione ne guadagna.parole sprecate, legge solo una riga e ne fa sue due parole...
        • Sg@bbio scrive:
          Re: Lo hanno finalmente ammesso!!!
          - Scritto da: Allibito
          - Scritto da: Leguleio

          Leggi l'articolo. La discussione ne guadagna.

          parole sprecate, legge solo una riga e ne fa sue
          due
          parole...Parla colui che appena viene smentito, sparisce dalla discussione
          • MegaLOL scrive:
            Re: Lo hanno finalmente ammesso!!!
            - Scritto da: Sg@bbio
            - Scritto da: Allibito

            - Scritto da: Leguleio


            Leggi l'articolo. La discussione ne guadagna.



            parole sprecate, legge solo una riga e ne fa sue

            due

            parole...

            Parla colui che appena viene smentito, sparisce
            dalla
            discussionePar condicio: per gli scariconi manganellate in faccia fino a spaccar tutti i denti e per i videotechini maciullamento di tutte le dita di mani e piedi a martellate.
          • Allibito Genio Della Fuga scrive:
            Re: Lo hanno finalmente ammesso!!!
            - Scritto da: Sg@bbio
            Parla colui che appena viene smentito, sparisce
            dalla
            discussionema cosa dici?Ora devo andare scus
      • panda rossa scrive:
        Re: Lo hanno finalmente ammesso!!!
        - Scritto da: Leguleio
        Leggi l'articolo. La discussione ne guadagna.L'articolo e' chiarissimo.Il governo americano ha applicato il principio che tutti quanti hanno sempre ritenuto ovvio: chi possiede un contenitore, puo' disporre a piacimento del contenuto.E proprio per impedire che il governo americano disponga del contenuto come meglio crede la corte suprema ha imposto la distruzione del contenuto.Altrimenti che bisogno c'era di intervenire?
        • Leguleio scrive:
          Re: Lo hanno finalmente ammesso!!!


          Leggi l'articolo. La discussione ne guadagna.

          L'articolo e' chiarissimo.
          Il governo americano ha applicato il principio
          che tutti quanti hanno sempre ritenuto ovvio: chi
          possiede un contenitore, Un guscio, ad esempio.
          puo' disporre a
          piacimento del
          contenuto.Il tuorlo d'uovo.In particolare quando è marcio: lo si tira in faccia a chi lascia commenti del genere, anziché tenerlo nel deposito corpi del reato.
          • avvocato panda rotta scrive:
            Re: Lo hanno finalmente ammesso!!!
            - Scritto da: Leguleio
            In particolare quando è marcio: lo si tira in
            faccia a chi lascia commenti del genere,E' forse da intendersi come minaccia diretta al mio cliente?Le ricordo che in base all'art.612 del codice penale è prevista la reclusione fino a un anno per siffatto reato.
Chiudi i commenti