La Formula 1 sceglie il mercato NFT per promuovere le corse

La Formula 1 sceglie il mercato NFT per promuovere le corse

La Formula 1 ha scelto di percorrere il mercato degli NFT per promuovere le corse automobilistiche nel mondo delle giovani generazioni.
La Formula 1 ha scelto di percorrere il mercato degli NFT per promuovere le corse automobilistiche nel mondo delle giovani generazioni.

La Formula 1, alla vigilia del Gran Premio di Las Vegas, ha pensato a una sorpresa. Secondo alcune informazioni rivelate da Mike Kondoudis, Liberty Media ha presentato domanda all’Ufficio Brevetti Statunitense per marchi destinati al mondo degli NFT.

Nel suo tweet che ha pubblicato per l’occasione, ha menzionato cosa è stato scoperto in merito. Le sue parole sono chiare e non lasciano spazio a dubbi: “La Formula 1 ha depositato 2 marchi per Las Vegas Strip Circuit“.

L’aspetto interessante è che la domanda di marchi in oggetto comprende diverse categorie tra cui non solo NFT (Token Non Fungibili). Infatti sono menzionati anche criptovalute, assicurazione e servizi finanziari, abbigliamento virtuale e attrezzatura sportiva, trading valutario con servizi di valuta virtuale e molto altro.

Questa nuova iniziativa di Liberty Media continua un percorso che sta tracciando dal 2019. L’obiettivo cardine è quello di promuovere la Formula 1 anche tra le nuove generazioni che potrebbero essere attualmente quelle più lontane da questo sport automobilistico.

Formula 1 e NFT: nuove collezioni in arrivo

Il tema crittografico è ormai sulla bocca di tutti. Per qualcuno però è un vero e proprio business, anche per la Formula 1. In occasione del prossimo Gran Premio a Las Vegas, Liberty Media sta lavorando alla realizzazione di collezioni NFT.

Secondo la dichiarazione di Mike Kondoudis, procuratore dei marchi con licenza dell’Ufficio Brevetti degli Stati Uniti, la società ha richiesto due marchi NFT proprio per questo Gran Premio. Mancano ancora alcuni mesi, visto che si terrà a novembre 2022.

Non a caso è stato scelto quello di Las Vegas come circuito. Il luogo è molto caratteristico e, inoltre, attira parecchi spettatori visto che è uno dei pochi circuiti a essere percorso di notte. A questo si aggiunge anche la struttura del percorso che, avendo pochissime curve, permette ai piloti di raggiungere i 340 km/h.

Queste sono tutte caratteristiche che catturano l’attenzione di un pubblico giovane. Ecco perché l’introduzione di prodotti NFT e criptovalute potrebbe ulteriormente incrementare l’interesse delle nuove generazioni ancora lontane dalla Formula 1.

Crypto.com è sponsor ufficiale della Formula 1. Se sei alla ricerca di ottime collezioni NFT e Fan Token crypto exchange è la piattaforma che fa al caso tuo. Ha tutto quello che ti serve per diversificare i tuoi investimenti e le tue passioni legate al mondo crittografico. Inoltre, integra anche un’esperienza completa con carte di debito crypto legate a un programma a premi.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 30 ago 2022
Link copiato negli appunti