Frattini: siti tracciabili

Il vicepresidente della Commissione europea torna sul problema della diffusione di informazioni pericolose online

Roma – Ostacolare la diffusione di siti che diffondano informazioni potenzialmente pericolose, come quelle necessarie per costruire ordigni esplosivi, attraverso un coordinamento europeo. L’idea di Franco Frattini, vicepresidente della Commissione Europea, è presentare al Parlamento Europeo una proposta per la “tracciabilità dei siti Internet dove si insegna a fabbricare una bomba o si lanciano messaggi più o meno cifrati di incitamento ad atti terroristici”.

Frattini, che pochi giorni fa aveva anticipato la propria idea, raccogliendo sarcasmi e critiche molto vivaci da più parti , ha spiegato che intende muoversi affinché chi pubblichi quel genere di siti web possa essere perseguito a livello penale.

Il commissario europeo ha anche dichiarato che a Strasburgo si parlerà di piani d’azione europei contro gli esplosivi e della sicurezza del volo in chiave preventiva anti-terrorismo.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti