Il frigorifero di Amazon saprà cosa mangi

Ogni dispositivo della casa sarà connesso: dopo altoparlanti, display, videocamere e campanelli, Amazon punta a rendere smart anche il frigorifero.
Ogni dispositivo della casa sarà connesso: dopo altoparlanti, display, videocamere e campanelli, Amazon punta a rendere smart anche il frigorifero.

Le ambizioni di Amazon relative all'ambito smart home non sono ormai più un segreto, come testimoniano le ultime evoluzioni della linea Echo (a partire dallo smart display più grande della linea) e dell'assistente virtuale Alexa. Il gruppo potrebbe però spingersi presto ben oltre l'offerta attuale, proponendo un nuovo elettrodomestico intelligente, dopo il microonde avvistato nel 2018: in fase di progettazione un frigorifero dotato di un sistema simile a quello impiegato nella catena di negozi Go, in grado di monitorare ciò che si trova sugli scaffali e di aiutare l'utente nell'ordinare i cibi mancanti o che scarseggiano.

Amazon al lavoro su uno smart fridge

A parlarne è la redazione di Insider, venuta a conoscenza dell'iniziativa da fonti rimaste anonime, ma ritenute affidabili. Coinvolti i team al lavoro sulla tecnologia Just Walk Out dei già citati store Go, quello di Amazon Fresh e la divisione hardware Lab126. Tra le funzionalità dello smart fridge, anche la possibilità di suggerire ricette da preparare in base agli ingredienti disponibili, con tutta probabilità tenendo in considerazione la loro data di scadenza.

Altri dettagli trapelati fanno riferimento a una collaborazione attiva con un produttore di terze parti, un brand già noto. Nessun dettaglio in merito alla data di lancio o al prezzo, che con tutta probabilità sarà superiore rispetto a quelli oggi in circolazione; non è da dare per scontato nemmeno l'effettivo arrivo sul mercato. Il progetto avrebbe già assorbito circa 100 milioni di dollari in due anni.

Non si tratterebbe certo del primo frigorifero intelligente in commercio. Qualche anno fa ci ha provato Samsung, con un modello della linea Family Hub dotato di grande display touch, integrazione nell'ecosistema SmartThings e videocamere puntate verso gli scomparti interni per tenere sempre sotto controllo cosa manca, anche da remoto.

Con un elettrodomestico di questo tipo, Amazon non farebbe altro che unire i puntini, disponendo già di una tecnologia in grado di monitorare la disponibilità dei cibi, un servizio come Fresh per la consegna della spesa a domicilio in giornata e l'assistente Alexa delegato a gestire il tutto.

Fonte: Insider
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.
Link copiato negli appunti