Gates: nessuna trattativa segreta

Il chairman di Microsoft ha smentito l'esistenza di colloqui segreti con il top management di Yahoo

Roma – Mentre Yahoo non riesce a portare a casa accordi risolutivi con altri, Microsoft è occupata a smentire di volere Yahoo a tutti i costi. Bill Gates in persona, il chairman dell’azienda, ha smentito l’ennesimo rumor che voleva i dirigenti delle due società impegnati in trattative segrete.

il celebre businessman Bill Gates ha anche spiegato che Microsoft ha comunque tutta l’intenzione di investire pesantemente su Internet anche se l’accordo con Yahoo alla fine non si farà. Come noto, Yahoo ha respinto l’offerta di acquisto da parte di Microsoft, ma il grosso degli analisti, e degli azionisti, sembrano convergere giorno dopo giorno sul fatto che a Yahoo potrebbero mancare alternative al farsi comprare da Microsoft.

“Noi investiremo – ha sottolineato Gates – con o senza Yahoo. Ma sappiamo bene che arriveremo prima ai nostri obiettivi se il grande lavoro di engineering e i grandi ingegneri di Yahoo fossero parte di uno sforzo comune”.

Gates, come noto, ha già descritto l’offerta di Microsoft, superiore ai 40 miliardi di dollari, come “molto equa”.

Per Yahoo le prossime settimane potrebbero essere effettivamente quelle decisive. Da un lato, come accennato, ci sono gli azionisti, che premono perché si venda tutto , dall’altro ci sono manifestazioni di interesse da parte di Google e di News Corporation, il gigante mediatico di Rupert Murdoch. Ma in entrambi quasi casi, diversi giorni sono passati dalle indiscrezioni su negoziati in corso senza che gli osservatori di mercato abbiano visto in queste possibili trattative una reale via d’uscita per la storica net company statunitense. Neppure AOL, che aveva dimostrato interesse, ha tirato fuori dal cappello un’offerta capace di oscurare quella di Microsoft.

Il problema più grosso per Yahoo è il costante calo del suo valore negli ultimi anni, un quadrimestre dopo l’altro il titolo non ha fatto che scendere, con l’azienda circondata dalla locomotiva Google e dal gigante del software intenzionato a premere sull’acceleratore. Le ultime notizie parlano di divisioni sull’argomento anche nella Board di Yahoo e non è detto che Jerry Yang, fondatore e CEO di Yaho, ed uno dei più scettici dirigenti sull’offerta di Microsoft, possa tenere a bada a lungo le proprie truppe.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Mauro scrive:
    Re: Vi ricordate ?
    Ma per favore... secondo me si trattava anche in quel caso di materiale "ambiguo", come il contenuto della cache del browser. O comunque qualcosa che chiunque, anche in modo ignaro, potrebbe avere salvato sul proprio disco rigido. Non solo, ma se io tenessi sul mio pc la foto di me stesso nudo a 5 mesi sarei tacciabile di possesso di materiale ppg, secondo quanto tecnicamente stabilisce la legge italiana.Alla fine accusare qualcuno di detenzione di materiale ppg oggi come oggi in italia è un modo molto semplice per inchiodarlo intanto con qualche capo d'accusa tangibile, e tenerlo in balìa anche dell'opinione pubblica mentre si conducono su di lui le indagini vere e proprie. Anche con l'omicidio di garlasco, stessa cosa. Ma possibile che ci siano tutti sti deviati in italia? E non solo, ma pure con fidanzate/mogli ed eventualmente figli? Ed io intanto continuo ad essere uno di quelli che da quando nel 2000 ha iniziato a girovagare in rete non si è mai imbattuto neanche per caso in siti ppg.
    • henryg scrive:
      Re: Vi ricordate ?
      Sono daccordo con te, poco da aggiungere, è così.Probabilmente ha preferito patteggiare per terminare la cosa velocemente...visto che ha per la testa ben altri problemi, e non credo gli manchino 2 lire per pagare una multa, visto che 6 mesi non si scontano.Così, per caso, mi è capito tra le mani un'informazione.In Italy, esiste la libera vendita e noleggio di un film, "Pretty Baby" del 1978 con Brooke Shields, che all'epoca aveva 12 anni.In quel film ci sono scene di nudo integrale ed anche scene molto...spinte.Maggiori info qui : http://it.wikipedia.org/wiki/Pretty_BabyIl film : http://www.mymovies.it/dizionario/recensione.asp?id=19011Ora, a seconda delle leggi presenti in Italia, quel film è assolutamente illegale, e se trovato in casa in caso di indagini, dovrebbe portarvi all'arresto.Sarà davvero così ? Non credo, viene venduto liberamente... e allora ?Qualche avvocato, studente di legge etc.. ci potrebbe dare maggiori info a riguardo ?Accanimento su quello che succede online, non c'è altra spiegazione.
  • bah scrive:
    bah
    Ma non è che si tratta di una delle innumerevoli pagine blogger "fuffa" piene solo di keyword e frasi senza senso che redirigono tramite javascript a pagine con porno e malware? Perché se è quello il caso hai ben voglia a "denunciare un blogger", lì ci sono dietro organizzazioni di malavita internazionali con sede chissà dove.
    • anonimo01 scrive:
      Re: bah
      - Scritto da: bah
      Ma non è che si tratta di una delle innumerevoli
      pagine blogger "fuffa" piene solo di keyword e
      frasi senza senso che redirigono tramite
      javascript a pagine con porno e malware? Perché
      se è quello il caso hai ben voglia a "denunciare
      un blogger", lì ci sono dietro organizzazioni di
      malavita internazionali con sede chissà
      dove. :-oci metteranno decenni a capirlo...(non sono ancora arrivati al concetto che jpg="immagine già degradata", figurati il resto)povero Paese mio :(
  • Edo78 scrive:
    Re: Vi ricordate ?
    25-10-2006 Paolo Onofri, padre del piccolo Tommaso, rapito ed ucciso lo scorso 2 marzo a Casalbaroncolo, nel parmense, ha patteggiato una pena di 6 mesi con la condizionale, davanti al gup della Procura di Parma Pietro Rogato, per l'accusa di possesso di materiale pedopornografico.Pur avendo materiale pedopornografico non è stato lui ad uccidere suo figlio.
  • Sgabbio scrive:
    Frassi usa tommy nel suo blog
    Se guardate il layout nuovo del blog di massimilaino frassi, quest'ultimo utilizza l'immagine di Tommaso onofri nel suo blog..... non per dire...
Chiudi i commenti