Germania, RapidShare al controllo preventivo

La decisione di un giudice tedesco: il servizio di hosting deve prevenire le violazioni del diritto d'autore e filtrare i contenuti prima di trasformarli in un link

Roma – Rapidshare dovrà rimuovere i contenuti che violano il diritto d’autore, dovrà vigilare preventivamente sui contenuti caricati dagli utenti. E dovrà tenere traccia degli IP responsabili di aver condiviso materiale messo a disposizione senza rispetto per i detentori dei diritti.

A stabilirlo è una corte di Amburgo, chiamata a pronunciarsi su un caso avviato lo scorso anno. Era stata GEMA, il corrispettivo tedesco della SIAE, a scagliarsi contro RapidShare: riteneva inaccettabile che il servizio di hosting lucrasse sulle violazioni del diritto d’autore perpetrate dai suoi utenti . Offrire servizi premium per consentire agli utenti di caricare bit di opere protette significa, a parere di GEMA, incentivare la condivisione di materiali da cui altri attori del mercato avrebbero dovuto trarre guadagno. Il giudice aveva compreso che la responsabilità dell’upload fosse da imputare ai netizen e non alla piattaforma, aveva però considerato il laissez-faire di RapidShare come una testimonianza della propria complicità con gli utenti, ai quali vendeva gli strumenti per pubblicare contenuti.

RapidShare da tempo provvede a rimuovere i contenuti su segnalazione : uno staff di sei persone verifica se il materiale caricato e segnalato dai netizen violi il diritto d’autore e provvede a gestire le rimozioni. Il servizio di hosting ha altresì introdotto un sistema di hashing con cui cataloga il materiale pubblicato illecitamente: in questo modo assicura che i file già rimossi non ritornino a circolare sui propri server. Queste disposizioni non sono apparse sufficienti al giudice della corte di Amburgo: basta alterare pochi bit per aggirare il sistema di hashing, il manipolo di sei impiegati non costituisce una forza lavoro abbastanza nutrita per arginare le violazioni.

Per questo motivo la corte ha stabilito che RapidShare debba organizzarsi per mettere in campo ben altre misure: “Un servizio che non usi adeguati metodi di protezione – recita la decisione del giudice – non può dichiararsi rispettoso della legge”. È così che il giudice prescrive a RapidShare di “controllare in maniera proattiva il contenuto prima di pubblicarlo”. Il servizio di hosting, per adeguarsi alle disposizioni del tribunale, dovrà moltiplicare la propria forza lavoro e impiegarla nella fruizione di centinaia di migliaia di contenuti prima di accordare la pubblicazione.

Poco importa che il servizio di hosting sia impiegato per uso personale e che un utente scelga RapidShare invece che i supporti fisici per archiviare materiale legittimamente acquistato. Poco importa che si operi un controllo preventivo su quello che viene depositato sui server dagli utenti, poco importa che il setaccio umano rischi di rivelarsi vano nel momento in cui si postino contenuti protetti da cifratura: è quanto ha deciso il giudice. A RapidShare è stato inoltre imposto di vigilare non solo sui contenuti, ma anche sugli utenti: dovrà tenere sotto controllo e registrare gli indirizzi IP di coloro che usufruiscono del servizio, dovrà radiare coloro che, rappresentati da un indirizzo IP statico, venissero colti a mettere in atto ripetuti upload di contenuti proibiti.

Le conseguenze della decisione del magistrato? Improbabile che i provvedimenti presi per richiamare all’ordine RapidShare possano arrestare l’avanzata dei servizi di hosting che gli utenti stanno iniziando a brandire come alternativa al P2P. Il provvedimento si configura però come un pericoloso precedente per la rete tedesca: l’intera categoria degli intermediari potrebbe dover correre ai ripari.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • steve scrive:
    15 min
    hai ragione ! bah ! si saranno sbagliati a scrivere...fatto sta che le mie si caricano in 15 minuti e sono da 2000 mh (ho controllato adesso) !Forse quella è la carica di mantenimento, in pratica il mio caricatore (che poi è identico a questo recensito su Ciao: http://www.ciao.it/Varta_57055_carica_batterie__Opinione_490218 ) quando metti le batterie superrapide accende la ventola e pompa come mai (lo fa solo con Varta 15minuti altrimenti non si accende) tant'è che non esagero a dire che relamente le batterie dopo 10 minuti non si possono tenere in mano (e con 189 mA non si posso generare quelle temperature) poi dopo 10-15 minuti si spegono ed il caricabatterie va in modalità "carica lenta o mantenimento" (presumo perchè scalda meno). Ma le batterie risultano perfettamente cariche !
  • il disinforma to scrive:
    veicoli fotovoltaici
    chi sa se grazie a questa tecnologia e a quella delle batterie a ultra durata[non ricordo il link, ma è un prototipo che dura decine di volte più] si arrivera a costruire macchine elettriche molto valide e forse anche veicoli con celle fotovoltaiche, degni del nome[di auto].....boh
  • Stever scrive:
    io qualche anno fa...
    comprai delle stilo NI-MH della Varta chiamate "15" che con il proprio caricabatterie (portatile ma dotato di una miniventolina che si accendeva solo con le Varta, con le altre rimaneva spenta) riusciva a caricarle in 15 minuti. E' qualche anno che le uso per la mia macchinetta digitale e non solo non si sono ancora degradate ma addirittura si caricano completamente anche in meno di 15 minuti (se le prendi in mano però fai la fine di Muzio Scevola!)Eppure sono Ni-Mh non una tecnologia spaziale ! ;-)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 ottobre 2008 12.45-----------------------------------------------------------
    • anguilla scrive:
      Re: io qualche anno fa...
      infatti avevo visto anch'io delle batterie così qualche anno fà però su consiglio del mio proffessore di fisica non le presi perchè mi disse che (per una legge della tensione e intensità che non ricordo) si caricavano in fretta ma poi davano corrente ad un'amperagio maggiore che portava ad una scarica più veloce della batteria e così non le presi...ora se le trovo me ne compro un tir ..
      • Stever scrive:
        Re: io qualche anno fa...
        Ciao, io non sono un professore di fisica ma quello che ha detto è sbagliatissimo. Avrei potuto capire se ti avesse detto carica veloce=si rovinano prima ma non possono assolutamente "sparare" un amperaggio in uscita maggiore (e quindi scaricarsi prima) di quello richiesto in quanto l'amperaggio "succhiato" lo decide (semprechè la batteria ce la faccia) l'apparato utilizzatore. Qualsiasi batteria (o alimentatore o generatore di corrente in genere) non può fornire un amperaggio superiore a quello che ad esempio una radio o una macchinetta fotografica vuole ! :-) (vedi: legge di ohm)Comunque sono ancora in vendita batterie e alimentatore (che carica anche le batterie ricaricabili tradizionali)..è leggermente diverso come disign rispetto quello acquistato da me anno fa ma il mio era da 2 batterie, questo è da 4: http://www.youbuy.it/batterie/ricaricabili-e-caricabatterie/kit-4-batterie-ricaricabili-stilo-aa-ni-mh-ni-cd-p5247.htmleggi che megacaratteristiche: Batterie Nichel Metalidrato (350 volte più potenti delle convenzionali Nichel Cadmio- Ricaricabili più di 1000 volte- Tempo medio di ricarica: circa 18 min con il caricabatterie allegato- Il caricabatterie può alloggiare un totale di 4 stilo AA 0 4 ministilo AAA.- Sensore di temperatura + minus delta V.- 4 led (uno per ogni batteria) informano della presenza delle batterie e dello stato di ricarica, e si spengono automaticamente a ciclo terminato. Il tempo di ricarica, in base ai vari formati delle batterie ed alle loro capacità, varia da 15 a 18 min.- Segnalazione pile danneggiate- Voltaggio universale (110 - 240 V)Codice tipo VARTA 57075201441Sistemi di ricarica: Nichel Metalidrato (NiMH) e Nichel Cadmio Formato batterie AAA, AA Configurazione batterie AAA 2 o 4 pezzi AA 2 o 4 pezzi Corrente di carica AAA 80 mA AA 180 mA Funzioni di controllo Trasformatore di sicurezza Integrato nel caricabatterie Adattatore auto 12V in dotazione-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 ottobre 2008 07.27-----------------------------------------------------------
        • MAGA 73 scrive:
          Re: io qualche anno fa...

          leggi che megacaratteristiche:
          Batterie Nichel Metalidrato (350 volte più
          potenti delle convenzionali Nichel!?! 350 !? mah !!
          Corrente di carica
          AAA 80 mA
          AA 180 mA E come fanno a ricaricarsi in 18 minuti con 180 mA di corrente?Se la capacita di una NiMh è circa 1800 mAh (e anche di più) in un'ora ho ricaricato 180mA*1h=180mAh.Per caricare i 1800mAh occorrono almento 10 ore (180mA*10h= 1800mAh)Sbaglio ? mah ?!
  • guast scrive:
    Non sono i primi
    Altairnano ha presentato batterie simili più di due anna fa. (cercate su internet NanoSafe)Ha già iniziato a commercializzare i primi prototipi, l'unico problema è la capacità produttiva limitata.
  • MAGA 73 scrive:
    A me interessa il formato
    Sapete come mai non fanno batterie formato standard (A AA AAA) al litio ?Ne approfitto anche per esprimere una forte polemica nei confronti delle miriadi di oggetti elettronici che non utilizzano batterie in formato standard (A AA AAA) e che ti costringono dopo un paio di anni a sostitiurle comprandole dalla casa madre a un prezzo esorbitante.Se le batterie fossero tutte in formato standard sarebbe più semplice fare concorrenza nel mercato e oltretutto in caso di necessità potrei togliere batterie cariche da un altro elettrodomestico (telecomando, radioline, mouse, tastiera ecc...) per fare fronte alle maggiori necessita.Oltretutto mentre si usa un dispositivo sarebbe possibile mettere sotto carica un "treno di scorta" da utiizzare appena le batt nel dispositivo si saranno scaricate e quindi non sarebbe necessaria la ricarica di 10 minuti !!
    • eXce11ent scrive:
      Re: A me interessa il formato
      - Scritto da: MAGA 73
      Sapete come mai non fanno batterie formato
      standard (A AA AAA) al litio
      ?Che io sappia le fanno, le ho viste al Mediaworld, ma costano un botto...
      • MAGA 73 scrive:
        Re: A me interessa il formato

        Che io sappia le fanno, le ho viste al
        Mediaworld, ma costano un
        botto...x caso erano della Energizer. No perchè se erano quelle le ho viste anche io ma non erano ricaricabili !!
    • Shu scrive:
      Re: A me interessa il formato
      - Scritto da: MAGA 73
      Sapete come mai non fanno batterie formato
      standard (A AA AAA) al litio
      ?Le batterie al litio hanno bisogno di un piccolo circuito di controllo, per evitare di sovraccaricare la batteria, ma anche di lasciar passare troppa corrente.Nel primo caso si rovina, nel secondo caso esplode.Se apri una batteria da portatile, all'interno ci troverai le cosiddette "celle" che non sono altro che batterie con voltaggio standard, e spesso sono cilindriche come le A, AA e AAA.Vengono messe in serie o in parallelo, per aumentare il voltaggio o la durata (a seconda di quello che serve), ma vengono sempre controllate dal microcircuito di cui sopra.Mettere quel circuito in ogni batteria di tipo AAA significherebbe sprecare un buon 20-30% dello spazio fisico disponibile in quelle dimensioni, quindi piuttosto conviene farle NiMH, che non ne hanno bisogno.
      • MAGA 73 scrive:
        Re: A me interessa il formato
        Grazie della dritta.
        • Guido Angeli scrive:
          Re: A me interessa il formato
          - Scritto da: MAGA 73
          Grazie della dritta.So che alcune macchine fotografiche reflex adottano pile al litio della stessa forma di 3 AA messe a triangolo, in modo da poter essere facilmente sostituite con alcaline o ni-mh alla bisogna.
    • Enjoy with Us scrive:
      Re: A me interessa il formato
      - Scritto da: MAGA 73
      Sapete come mai non fanno batterie formato
      standard (A AA AAA) al litio
      ?
      Ne approfitto anche per esprimere una forte
      polemica nei confronti delle miriadi di oggetti
      elettronici che non utilizzano batterie in
      formato standard (A AA AAA) e che ti costringono
      dopo un paio di anni a sostitiurle comprandole
      dalla casa madre a un prezzo
      esorbitante.
      Se le batterie fossero tutte in formato standard
      sarebbe più semplice fare concorrenza nel mercato
      e oltretutto in caso di necessità potrei togliere
      batterie cariche da un altro elettrodomestico
      (telecomando, radioline, mouse, tastiera ecc...)
      per fare fronte alle maggiori
      necessita.
      Oltretutto mentre si usa un dispositivo sarebbe
      possibile mettere sotto carica un "treno di
      scorta" da utiizzare appena le batt nel
      dispositivo si saranno scaricate e quindi non
      sarebbe necessaria la ricarica di 10 minuti
      !!Effettivamente si sente la mancanza di uno standard!posso capire che la forma cilindrica e il voltaggio delle batterie stilo e ministilo non siano le più adeguate per i gadget ultrapiatti odierni, ma mettersi d'accordo su un nuovo standard chiamnatelo come vi pare per telefonini, macchine fotografiche e notebook sarebbe veramente doveroso!Il bello di queste nuove batterie sarebbe che con una possibilità di 5000 ricariche (se il dato è veritiero) si avrebbe una vita della batteria (10-20 anni) tale da durare almeno quanto l'oggetto il che non sarebbe affatto male!
      • MAGA 73 scrive:
        Re: A me interessa il formato

        Effettivamente si sente la mancanza di uno
        standard!
        posso capire che la forma cilindrica e il
        voltaggio delle batterie stilo e ministilo non
        siano le più adeguate per i gadget ultrapiatti
        odierni, ma mettersi d'accordo su un nuovo
        standard chiamnatelo come vi pare per telefonini,
        macchine fotografiche e notebook sarebbe
        veramente
        doveroso!

        Il bello di queste nuove batterie sarebbe che con
        una possibilità di 5000 ricariche (se il dato è
        veritiero) si avrebbe una vita della batteria
        (10-20 anni) tale da durare almeno quanto
        l'oggetto il che non sarebbe affatto
        male!Altra considerazione che mi viene da fare leggendo il tuo commento è che se le batterie fossero in formao standard e si ricaricassero un numero così elevato di volte potrei anche utilizzarle anche oltre la vita del dispositivo qualora questo si dovesse rompere o diventare obsoleto !!
  • Nome e cognome scrive:
    Se si carica in fretta ....
    Puo' andare bene per i veicoli! se riuscissi a fare casa/ufficio potrei partire carico, fare 40 km e ricaricare.Leggo dei commenti di "disprezzo" che sinceramente non capisco: immaginate di avere un telefono che torna in carica completa dopo soli 10 minuti; o un portatile, etc. Mi immagino per esempio tutti quei tool senza filo, trapani, etc che si scaricano sempre quando ti servono :/
    • Funz scrive:
      Re: Se si carica in fretta ....
      - Scritto da: Nome e cognome
      Puo' andare bene per i veicoli! se riuscissi a
      fare casa/ufficio potrei partire carico, fare 40
      km e
      ricaricare.

      Leggo dei commenti di "disprezzo" che
      sinceramente non capisco: immaginate di avere un
      telefono che torna in carica completa dopo soli
      10 minuti; o un portatile, etc. Mi immagino per
      esempio tutti quei tool senza filo, trapani, etc
      che si scaricano sempre quando ti servono
      :/Non condivido nemmeno io il disprezzo, e penso sarebbe una cosa bellissima... se mai arriverà sul mercato.Perché di tante tecnologie mirabolanti che si sentono, alla fine quelle che 1) sono fattibili tecnicamente2) sono fattibili economicamente3) arrivano effettivamente sul mercato 4) a prezzi ragionevoli5) hanno una diffusione di massapurtroppo sono una minima minoranza...Auguri,
    • ndr scrive:
      Re: Se si carica in fretta ....

      Leggo dei commenti di "disprezzo" che
      sinceramente non capisco: immaginate di avere un
      telefono che torna in carica completa dopo soli
      10 minuti; o un portatile, etc. Mi immagino per
      esempio tutti quei tool senza filo, trapani, etc
      che si scaricano sempre quando ti servonoImmagina, immagina...è questo il problema.Non si tratta di disprezzo, si tratta di motivato scetticismo.A fronte di mirabolanti annunci nel corso degli anni le vere novità sulle batterie sono state ben poche se non nulle: la batteria del pc comprato quest'anno dura come quella del pc di qualche anno fa. E ci mette lo stesso tempo a ricaricarsi. Stesso discorso per ogni tipo di batteria, cellulari ecc. Inutile fare proseliti, dovrebbero dare le notizie solo al momento della commercializzazione. Questo per ora è solo marketing fantascientifico, serve concretezza, altro che fuffa...
      • Shu scrive:
        Re: Se si carica in fretta ....
        - Scritto da: ndr
        la batteria del pc comprato
        quest'anno dura come quella del pc di qualche
        anno fa. E ci mette lo stesso tempo a
        ricaricarsi. Stesso discorso per ogni tipo di
        batteria, cellulari ecc.In buona parte e` anche dovuto all'aumento dei consumi del PC stesso.Confronta i mAh delle batterie di qualche anno fa con quelli odierni, a parità di dimensioni.Non in modo rivoluzionario, ma sono aumentati.Bye.
      • Paolino scrive:
        Re: Se si carica in fretta ....
        - Scritto da: ndr

        Leggo dei commenti di "disprezzo" che

        sinceramente non capisco: immaginate di avere un

        telefono che torna in carica completa dopo soli

        10 minuti; o un portatile, etc. Mi immagino per

        esempio tutti quei tool senza filo, trapani, etc

        che si scaricano sempre quando ti servono


        Immagina, immagina...è questo il problema.
        Non si tratta di disprezzo, si tratta di motivato
        scetticismo.

        A fronte di mirabolanti annunci nel corso degli
        anni le vere novità sulle batterie sono state ben
        poche se non nulle: la batteria del pc comprato
        quest'anno dura come quella del pc di qualche
        anno fa. E ci mette lo stesso tempo a
        ricaricarsi. Stesso discorso per ogni tipo di
        batteria, cellulari ecc.Per forza, usi device che consumano molto di piu'!!!!Le innovazioni ci sono state eccome, assorbite pero' dai maggiori consumi.Con le batterie "di qualche anno fa" non ci fai girare i device odierni con la stessa autonomiaLe batterie sono migliorate eccome...Prendi le "megabatterie" dei vecchi cell: pesanti e con poca capacita'. Ora sono molto piu' piccole, leggere e con maggiore autonomia.Alla faccia del miglioramento NULLO di cui parli. Aspetti la rivoluzione totale per accorgerti dei cambiamenti?
        Inutile fare proseliti, dovrebbero dare le
        notizie solo al momento della
        commercializzazione. Questo per ora è soloE perche' mai non si potrebbe parlare di queste cose?
        marketing fantascientifico, serve concretezza,
        altro che
        fuffa...La concretezza c'e', sei tu che non te ne accorgi.
    • ottomano scrive:
      Re: Se si carica in fretta ....
      - Scritto da: Nome e cognome
      Puo' andare bene per i veicoli! se riuscissi a
      fare casa/ufficio potrei partire carico, fare 40
      km e
      ricaricare.

      Leggo dei commenti di "disprezzo" che
      sinceramente non capisco: immaginate di avere un
      telefono che torna in carica completa dopo soli
      10 minuti; o un portatile, etc. Mi immagino per
      esempio tutti quei tool senza filo, trapani, etc
      che si scaricano sempre quando ti servono
      :/Esistono già delle batterie a ricarica rapida.In Corea ho visto telefonini Samsung che possono essere ricaricati in 10/15 minuti fino all'80% della batteria.Non ci credevo ma con una ricarica di 10 minuti il telefonino mi è durato, tra standby e qualche conversazione, quasi 2 giorni... e non era neanche l'ultimo modello!In metropolitana a Seoul ci sono dei "distributori" di ricarica per telefonini. Si collega il cellulare al jack per la ricarica, si inseriscono i soldi e, dopo 5/10 minuti hai la batteria abbastanza carica da durare un giorno o anche più.Nicola
    • Wolf01 scrive:
      Re: Se si carica in fretta ....
      Sai perchè disprezzano?Perchè è come con il pisello... più dura la batteria meglio èA loro non frega niente che si "alzi" più velocemente, gli frega solo durare di più
      • anguilla scrive:
        Re: Se si carica in fretta ....
        - Scritto da: Wolf01
        Sai perchè disprezzano?
        Perchè è come con il pisello... più dura la
        batteria meglio
        è
        A loro non frega niente che si "alzi" più
        velocemente, gli frega solo durare di
        più lol...complimenti !!
    • Guido Angeli scrive:
      Re: Se si carica in fretta ....
      - Scritto da: Nome e cognome
      Puo' andare bene per i veicoli! se riuscissi a
      fare casa/ufficio potrei partire carico, fare 40
      km e
      ricaricare.

      Leggo dei commenti di "disprezzo" che
      sinceramente non capisco: immaginate di avere un
      telefono che torna in carica completa dopo soli
      10 minuti; o un portatile, etc. Mi immagino per
      esempio tutti quei tool senza filo, trapani, etc
      che si scaricano sempre quando ti servono
      :/Il problema è che per caricare una batteria da 2000mAh in dieci minuti, devi provvedere per 10 minuti 12A. A 3,6v sono 37,6W.Per una cazzo di pila di merda (ste pile saranno per forza estraibili e può darsi pure che il caricabatterie debba montarci un dissipatore...).il tutto è proporzionato, quindi un auto elettrica che si ricarica in 10 minuti a meno che non ti fai portare una linea industriale trifase a non so quanti watt, calcolateli, poi ci credo che le auto elettriche più che un vezzo per ricchi viveur (vedi la Tesla) non possono essere.
  • Enjoy with Us scrive:
    Litio Titaniato !
    Uaou.... siamo ormai al plastacciaio e al duranio rinforzato!A parte gli scherzi ecco questa si che è una tecnologia molto interessante, una batteria carica in 10 minuti e con un numero di cicli di utilizzo aumentato di 10 volte è una manna per un sacco di oggetti mobili, pensate ai vari net/notebook o ai vari PDA/Smartphone! l'idea di avere una batteria che non dura 2 anni ma 20 è veramente eccezionale!Altro che fogli di carta riciclabili di Xerox!
    • ndr scrive:
      Re: Litio Titaniato !
      Sarei d'accordo se non fosse che, come ha commentato qualcuno, il problema principale delle batterie è la durata...e su questo niente soluzioni all'orizzonte.Tra l'altro non si parla di tempi di commercializzazione. E allora grazie al c....Esulterò solo quando la troverò sugli scaffali a un prezzo umano. Fino ad allora resta solo un interessante prototipo da laboratorio, senza alcuna garanzia che venga effettivamente commercializzato prima o poi. Sono anni che si susseguono annunci su batterie mirabolanti, ma tra il pc che ho comprato 7 anni fa e quello di oggi c'è ben poca differenza.............................
      • Barac Obaldo Bau scrive:
        Re: Litio Titaniato !
        Ma come, c'è in giro da tempo una tecnologia basata sull'idrogeno della quale nessuno parla. Durata e amperaggio 10 volte maggiori.La batteria sarebbe un semplice contenitore con un piccolo dispositivo capace di creare energia elettrica usando l'idrogeno e si ricarica come un accendino.Chissà perchè non viene sviluppata per un uso commerciale.
        • Wolf01 scrive:
          Re: Litio Titaniato !
          Perchè l'idrogeno è altamente infiammabile e per essere conservato deve essere raffreddato o inserito in un altro elemento-spugna (e quindi servirebbe altra energia per la sua ri-estrazione)?
          • Giocatore110 scrive:
            Re: Litio Titaniato !
            Non è infiammabile, è proprio ESPLOSIVO! :)
          • Di ME scrive:
            Re: Litio Titaniato !
            Non e' esplosivo, e' solo infiammabile come il metano etc... Senza ossigeno non brucia, deve prelevare ossigeno dall'aria per bruciare e questo limita la violanza della combustione. Gli esplosivi sono composti da una mescolanza di sostanze combustibili e comburenti (nitrati) che cedono ossigeno al combustibile in grande quantita' durante la reazione accelerando in modo violento la sua combustione che si trasforman in una esplosione.L'idrogeno e' solo un combustibile brucia ma non esplode di certo.
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Litio Titaniato !
        - Scritto da: ndr
        Sarei d'accordo se non fosse che, come ha
        commentato qualcuno, il problema principale delle
        batterie è la durata...e su questo niente
        soluzioni
        all'orizzonte.

        Tra l'altro non si parla di tempi di
        commercializzazione. E allora grazie al
        c....

        Esulterò solo quando la troverò sugli scaffali a
        un prezzo umano. Fino ad allora resta solo un
        interessante prototipo da laboratorio, senza
        alcuna garanzia che venga effettivamente
        commercializzato prima o poi.


        Sono anni che si susseguono annunci su batterie
        mirabolanti, ma tra il pc che ho comprato 7 anni
        fa e quello di oggi c'è ben poca
        differenza.............................Su questo hai ragione, tuttavia in questo caso sembra veramente che stiano per commercializzarle! Vedremo!
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Litio Titaniato !
        - Scritto da: ndr
        Sarei d'accordo se non fosse che, come ha
        commentato qualcuno, il problema principale delle
        batterie è la durata...e su questo niente
        soluzioni
        all'orizzonte.
        Scusa ma una batteria che invece che durarti 1-2 anni te ne dura 10-20, quindi ti assicura il corretto funzionamento del dispositivo mobile per la vita dell'oggetto ti fa schifo? Hai mai provato a chiedere quanto costi una nuova batteria per il notebook? O tu il notebook dopo due anni lo butti per un nuovo modello?
        Tra l'altro non si parla di tempi di
        commercializzazione. E allora grazie al
        c....
        Su quelli staremo a vedere, certo il taglio dato alla notizia fa balenare una rapida commercializzazione!
        Esulterò solo quando la troverò sugli scaffali a
        un prezzo umano. Fino ad allora resta solo un
        interessante prototipo da laboratorio, senza
        alcuna garanzia che venga effettivamente
        commercializzato prima o poi.


        Sono anni che si susseguono annunci su batterie
        mirabolanti, ma tra il pc che ho comprato 7 anni
        fa e quello di oggi c'è ben poca
        differenza.............................Beh qualche miglioramento direi che c'è stato dal nichel cadmio alle Verdi e poi al Litio la capacità direi che è aumentata di un fattore quasi 10
  • Giovanni scrive:
    A me interesserebbe che duri di piu'
    La puoi ricaricare in 10 minuti? e per 5000 volte? Son solo questi gli unici asetti positivi? se è cosi' allora è una cagata pazzesca. Supponendo di ricaricare la batteria una volta al giorno, per arrivare a 5000 ricariche devo usarla per 13 anni,si dia il caso che dopo 13 anni probabilmente tutto il mio pc sia diventato un po' obsoleto non credete????I fatto che si ricarichi a 90% in 10 minuti non ha tutta questa utilità: infatti se ho a disposizione una presa elettrica significa che non sono in una situazione di mobiità e salvo rare eccezioni non ho questa urgenza di avere la batteria carica subito. Infatti a me non è mai successo di imprecare perchè la batteria non era carica al 100%, ma piuttosto perchè non era durata a lungo.Insomma... avrei preferito una batteria che duri piu' a lungo ecco.. tutto qui.
    • acno scrive:
      Re: A me interesserebbe che duri di piu'
      Ma non ci sono solo computer e cellulari......E infatti la prima demo la faranno su una bici elettrica.Penso che mirino proprio alle auto elettriche/ibride del futuro, ricaricare le batterie in pochi minuti invece che in poche ore sarebbe gia' un bel passo avanti.
    • Wolf01 scrive:
      Re: A me interesserebbe che duri di piu'
      Sanyo Eneloop, le carichi e mantengono la carica a differenza delle comuni batterie ricaricabili che devi caricarle e usarle (ma soprattutto caricarle quando le compri, mentre le Sanyo sono già pronte come le alkaline)Bhe, ti pare che caricare una batteria per 10 minuti anzichè 6 ore non sia un gran passo avanti? sai quanta corrente elettrica risparmi solo per caricarle?Dovrebbero caricarsi istantaneamente come i condensatori, per poi rilasciare gradualmente la corrente durante l'utilizzo.Poi il fatto che sopportino 10 volte il numero di cicli di ricarica delle normali batterie ricaricabili è un altro gran passo avanti, visto che mi sono trovato varie volte con le batterie a terra perchè usate veramente troppe volte (con cicli di carica e scarica completi)
      • pippo scrive:
        Re: A me interesserebbe che duri di piu'

        Bhe, ti pare che caricare una batteria per 10
        minuti anzichè 6 ore non sia un gran passo
        avanti? sai quanta corrente elettrica risparmi
        solo per
        caricarle?Ciccio una bottiglia da un litro se la riempi in un'ora o in due giorni contiene SEMPRE un litro...Tu quante ne hai bevute di bottiglie? :D
        • anguilla scrive:
          Re: A me interesserebbe che duri di piu'
          beh ciccio...se devi andare da roma a milano con un'auto elettrica e devi fare una ricarica a metà strada tu stai pure ad aspettare 4 ore mentre io mi prendo un caffè e pasta e riparto...se poi vendiamo tutti e due lo stesso prodotto me lo vieni a dire che la distanza è sempre 500 km: tu la fai in 10 ore e io in 5.5 ..
          • pippo scrive:
            Re: A me interesserebbe che duri di piu'

            beh ciccio...se devi andare da roma a milano con
            un'auto elettrica e devi fare una ricarica a metà
            strada tu stai pure ad aspettare 4 ore mentre io
            mi prendo un caffè e pasta e riparto...se poi
            vendiamo tutti e due lo stesso prodotto me lo
            vieni a dire che la distanza è sempre 500 km: tu
            la fai in 10 ore e io in 5.5
            ..P.S. si parlava di capacità...
          • anguilla scrive:
            Re: A me interesserebbe che duri di piu'
            prova a dare una riletta dall'inizio della discussione: si parla di VANTAGGI..
          • pippo scrive:
            Re: A me interesserebbe che duri di piu'

            prova a dare una riletta dall'inizio della
            discussione: si parla di
            VANTAGGI..Prova a rileggerti questa perla: "sai quanta corrente elettrica risparmi solo per caricarle?" :D
        • bertu scrive:
          Re: A me interesserebbe che duri di piu'
          Caro pippo-ciccio, quello che dice wolf però non è del tutto sbagliato: in 6 ore una batteria "spreca" un mucchio di energia disperdendola in una quantità di calore che se dovesse dissipare in 10 minuti probabilmente incendierebbe la batteria stessa e tutto ciò che le sta intorno, quindi una certo risparmio di energia ci deve essere per forza... CICCIO! (e bevi meno!)
          • MAGA 73 scrive:
            Re: A me interesserebbe che duri di piu'
            - Scritto da: bertu
            Caro pippo-ciccio, quello che dice wolf però non
            è del tutto sbagliato: in 6 ore una batteria
            "spreca" un mucchio di energia disperdendola in
            una quantità di calore che se dovesse dissipare
            in 10 minuti probabilmente incendierebbe la
            batteria stessa e tutto ciò che le sta intorno,E infatti stever nel suo post "io qualche anno fa", fa simpaticamente notare che le sue batterie che si ricaricano in 15 minuti alla fine della ricarica scottano a tal punto che se le prendi in mano ti ustioni. Pertanto è anche molto probabile che molta dell'energia dispersa dal trasformatore venga concentrata in un lasso di tempo molto breve provocando delle temperature molto alte (ed infatti il trasformatore è anche dotato di ventola).
        • Wolf01 scrive:
          Re: A me interesserebbe che duri di piu'
          Ciccio, perchè nei box della F1 usano un bocchettone del carburante di 10 cm di diametro?Il serbatoio di una F1 contiene quanto quello di un'automobile (si circa dai...), ma loro ci mettono 6 secondi a riempirlo, io 3 minuti dal benzinaioMi sembra che il risparmio sia notevole, a parità di capacità e prezzo del'energia/combustibileChe poi se per caricare una batteria di questo tipo uso 1.2KW in 10 minuti (ma che gli scarica un fulmine dentro?) mentre con quelle normali ne usavo 1.2KW in 6 ore è da vedere, e quindi sarebbe solo un risparmio di tempo, che già mi basta
          • pippo scrive:
            Re: A me interesserebbe che duri di piu'
            - Scritto da: Wolf01
            Che poi se per caricare una batteria di questo
            tipo uso 1.2KW in 10 minuti (ma che gli scarica
            un fulmine dentro?) mentre con quelle normali ne
            usavo 1.2KW in 6 ore è da vedere, e quindi
            sarebbe solo un risparmio di tempo, che già mi
            basta"sai quanta corrente elettrica risparmi solo per caricarle?" L'hai scritto tu no? :D
          • Wolf01 scrive:
            Re: A me interesserebbe che duri di piu'
            Era una supposizioneSuppongo che mettendoci meno tempo consumo meno corrente in quanto gran parte della corrente viene dissipata dal trasformatore in calore consumando un bordello di KWh nel lungo tempo
    • Pino scrive:
      Re: A me interesserebbe che duri di piu'
      "A me interesserebbe che duri di piu'"E io vorrei che tu andresti un po' a scuola a imparare l'italiano :D :D :D
    • Kyashan scrive:
      Re: A me interesserebbe che duri di piu'
      Guarda che questa batteria durera` di piu`!Mi spiego meglio:attualmente le batterie al litio perdono,facendo i vari cicli di carica e scarica,la propria capacita` originaria.Se si fa un uso intensivo del portatile,magari tenendolo collegato alla rete elettrica con la batteria inserita,tale batteria diverra` inutilizzabile in meno di un anno.Con queste prestazioni invece non sara` piu` necessario comprare altre batterie dopo che quella in dotazione sara` defunta.Certo,sarebbe stato auspicabile avere anche piu` autonomia,ma credo che ormai siano i produttori di hardware a dover abbassare il dispendio di energia e non i produttori di batterie ad aumentarne la capacita`,anche in vista della crisi energetica mondiale...Per me l`ideale sarebbe avere 6/8/ ore di autonomia pero` per 4/5 anni con un peso non troppo eccessivo e soprattutto con wifi acceso...Beh,speriamo per il futuro!
    • Gix scrive:
      Re: A me interesserebbe che duri di piu'
      - Scritto da: Giovanni
      La puoi ricaricare in 10 minuti? e per 5000
      volte? Son solo questi gli unici asetti positivi?
      se è cosi' allora è una cagata pazzesca.
      Supponendo di ricaricare la batteria una volta al
      giorno, per arrivare a 5000 ricariche devo usarla
      per 13 anni,si dia il caso che dopo 13 anni
      probabilmente tutto il mio pc sia diventato un
      po' obsoleto non
      credete????
      I fatto che si ricarichi a 90% in 10 minuti non
      ha tutta questa utilità: infatti se ho a
      disposizione una presa elettrica significa che
      non sono in una situazione di mobiità e salvo
      rare eccezioni non ho questa urgenza di avere la
      batteria carica subito. Infatti a me non è mai
      successo di imprecare perchè la batteria non era
      carica al 100%, ma piuttosto perchè non era
      durata a
      lungo.

      Insomma... avrei preferito una batteria che duri
      piu' a lungo ecco.. tutto
      qui.la presa elettrica la trovi praticamente dovunque. solo che normalmente non puoi stare due ore a guardare il tuo pc che si ricarica, chessò nella toilette di un aereoporto. invece in dieci minuti di lavi i denti o ti fai una telefonata e il pc è pronto per l'uso.
Chiudi i commenti