Google, accordo britannico per la privacy

Anche il Regno Unito costringe Mountain View a modificare le sue policy a tutela dei dati personali dei suoi utenti

Roma – L’ Information Commissioner’s Office (ICO) ha risparmiato a Google una multa, ma le ha imposto di adottare modifiche sostanziali alla policy relativa alla gestione dei dati degli utenti dei suoi servizi.

Il contenzioso tra l’azienda USA ed il garante britannico della privacy era iniziata più di tre anni fa, quando l’ICO aveva aperto un’indagine nei confronti di Google e delle modalità di raccolta e trattamento dei dati unificate per tutti i servizi della Grande G. Da allora ICO e Google hanno avuto diverse occasioni per confrontarsi: circa un anno e mezzo fa, l’ICO aveva imposto ai vertici di Google un primo ultimatum per adeguarsi al quadro normativo locale. Il garante britannico è intervenuto sulla licenza d’uso con cui – in generale – Google notifica agli utenti l’accesso ai loro dati personali e spiega cosa ne farà.

Secondo ICO, infatti, da quando Mountain View ha provveduto nel marzo del 2012 a riunificare 70 contratti di licenza sulla privacy relativi ai diversi servizi offerti, i suoi termini sono diventati “troppo vaghi”, in particolare per quanto riguarda quali dati personali sono utilizzati da Google e con chi sono condivisi.

Per le stesse ragioni, peraltro, prima la Spagna e poi altre autorità garanti della privacy europee come quella olandese , quella francese e quella italiana hanno multato Google e l’hanno costretta a mettere mano alla sua licenza sulla privacy.

ICO ha chiesto così che Mountain View, entro il prossimo 30 giugno, garantisca più trasparenza sulla gestione dei dati, anche riguardo ad eventuali terze parti che vi abbiano accesso, e migliori gli strumenti per gestire le informazioni che gli utenti mettono a disposizione.
Google ha già promesso che interverrà come richiesto dall’autorità del Regno Unito, offrendo ai propri utenti un servizio e un’informativa migliore.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • T firewall scrive:
    Firewall hardware a "T"
    Ha due porte ethernet dove passano i pacchetti: una collegata al PC e una al router, per capirci.Ha una porta USB collegata al PC da dove trae alimentazione e che fa da verificatore.Quando il SO manda un pacchetto via ethernet, informa il firewall via USB, quindi questo firewall sa che il pacchetto in transito è legittimo.Se invece il pacchetto è inviato in autonomia dal proXXXXXre, non ne arriverà notizia al firewall dalla USB e quindi il pacchetto verrà riconosciuto come illegittimoIl firewall avrà anche un buffer con una copia degli ultimi tot pacchetti inviati, così da poter verificare in ogni momento se coincidono con quelli che il PC crede di aver inviato
    • ANVI scrive:
      Re: Firewall hardware a "T"
      - Scritto da: T firewall
      Ha due porte ethernet dove passano i pacchetti:
      una collegata al PC e una al router, per
      capirci.
      Ha una porta USB collegata al PC da dove trae
      alimentazione e che fa da
      verificatore.

      Quando il SO manda un pacchetto via ethernet,
      informa il firewall via USB, quindi questo
      firewall sa che il pacchetto in transito è
      legittimo.

      Se invece il pacchetto è inviato in autonomia dal
      proXXXXXre, non ne arriverà notizia al firewall
      dalla USB e quindi il pacchetto verrà
      riconosciuto come illegittimo

      Il firewall avrà anche un buffer con una copia
      degli ultimi tot pacchetti inviati, così da poter
      verificare in ogni momento se coincidono con
      quelli che il PC crede di aver inviatoCioè se io ho un virus che spara richieste come fa il firewall a distinguerlo da un torrent ?
      • xx tt scrive:
        Re: Firewall hardware a "T"
        Ahem...il virus come il torrent sono dentro al tuo sistema operativo quindi non c'entranoQui si parla di bloccare il traffico generato da un sistema operativo ombra che gira a tua insaputa nel proXXXXXre
    • La redazione con i controlli a campione scrive:
      Re: Firewall hardware a "T"
      - Scritto da: T firewall
      Ha due porte ethernet dove passano i pacchetti:
      una collegata al PC e una al router, per
      capirci.
      Ha una porta USB collegata al PC da dove trae
      alimentazione e che fa da
      verificatore.

      Quando il SO manda un pacchetto via ethernet,
      informa il firewall via USB, quindi questo
      firewall sa che il pacchetto in transito è
      legittimo.

      Se invece il pacchetto è inviato in autonomia dal
      proXXXXXre, non ne arriverà notizia al firewall
      dalla USB e quindi il pacchetto verrà
      riconosciuto come
      illegittimo


      Il firewall avrà anche un buffer con una copia
      degli ultimi tot pacchetti inviati, così da poter
      verificare in ogni momento se coincidono con
      quelli che il PC crede di aver
      inviatoIndubbiamente sarebbe una soluzione efficace per tutelarsi dai possibili abusi di Intel AMT, tra l'altro se al firewall si dà un'alimentazione esterna invece che USB poi può bloccare qualunque pacchetto inviato da AMT anche a computer "spento". Faccio però notare che per il 99.9% degli utonti (tipo il coglio de XXXXXXXXs che ha intasato i threads precedenti) questa è roba da alieni, al massimo usano comodo o zonealarm.
      • xx tt scrive:
        Re: Firewall hardware a "T"
        Ma se il computer è spento il firewall non funzionerà e semplicemente non passerà nulla, come è giusto che sia.Non ti preoccupare della mandria, hanno diritto al loro misero destino.Il problema sono i server aziendali. Con questi giochetti gli spioni possono trovarsi i server di tutto il mondo in mano, con diritti di sistema.Non è neanche detto che si limitino a leggere: dallo spionaggio possono addirittura passare al sabotaggio. Io trovo mooolto interessante poter dimostrare l'esistenza di "misteriosi" pacchetti, e ancor più interessante dove erano diretti. Specie in un'aula di tribunale. Basta sgamarli una volta e tutto si risolve.
        • Pixel scrive:
          Re: Firewall hardware a "T"
          - Scritto da: xx tt
          Ma se il computer è spento il firewall non
          funzionerà e semplicemente non passerà nulla,
          come è giusto che
          sia.

          Non ti preoccupare della mandria, hanno diritto
          al loro misero
          destino.

          Il problema sono i server aziendali. Con questi
          giochetti gli spioni possono trovarsi i server di
          tutto il mondo in mano, con diritti di
          sistema.
          Non è neanche detto che si limitino a leggere:
          dallo spionaggio possono addirittura passare al
          sabotaggio.



          Io trovo mooolto interessante poter dimostrare
          l'esistenza di "misteriosi" pacchetti, e ancor
          più interessante dove erano diretti.


          Specie in un'aula di tribunale. Basta sgamarli
          una volta e tutto si
          risolve.Magari bastasse: http://www.tomshw.it/cont/news/skype-ci-spia-microsoft-legge-tutto-quello-che-scriviamo/45793/1.html
          • xx tt scrive:
            Re: Firewall hardware a "T"
            Basta, basta, vai tranquillo.Per la M$, Skype è un prodotto non certo core business. Inoltre i clienti sanno che sono spiabili con tanto di clausola e nel caso o cambiano prodotto o cambiano abitudini quando usano Skype.Per le aziende clienti, quindi, è solo un fastidio tra l'altro ampiamente prevedibile. Insomma una piccola brezza.Per la Intel i proXXXXXri sono core business. Non c'è alcuna clausola che indichi che il proXXXXXre può spiarti. Inoltre il cliente non può farci molto...perciò le aziende farebbero più clamore possibile per avere qualche garanzia subito e non dover cambiare tutto il parco PC, server compresi, nel brevissimo termine.Poi ci sono gli ex dipendenti Intel che potrebbero rivendersi questo meccanismo sul mercato nero. Insomma uno tsunami di guano.Alla fine sarebbe come il bug FDIV dei Pentium: sostituzione di tutti i proXXXXXri con altri "aggiornati".
  • Lorenzo scrive:
    incredibile
    Questi ancora spacciano tpm e amt come cose utili ? .Amt che permette di cambiare il bios a pc "spento" ( purche' connesso alla rete per i desktop o con batteria inserita per i laptop ) , avviare il pc con una immagine fornita via rete ( eventualmente oscurando lo schermo ) oppure usare direttamente il sottosistema di amt ( ha una cpu propria ed usa una zona di ram riservata che sottrae a quella disponibile per l'utente) per compiere operazioni di "manutenzione" .
  • BastaNSA scrive:
    Per la gioia dell'NSA
    Una cosa che l'articolo "stranamente" non menziona è che le CPU con marchio vPro abilitano Intel AMT, quella tecnologia che permette ad un computer di connettersi in remoto ANCHE SE SPENTO (!!!), a patto che sia connesso a una fonte di elettricità. Tenetevelo voi.
    • Mago Otelma scrive:
      Re: Per la gioia dell'NSA
      Forse se è necessaria una fonte di elettricità (e non solo occorre anche che sia in rete tcp/ip) non è vero che funziona da "spento"?N.B. AMT si disabilita/abilita da Bios il mio consiglio è :Meglio <b
      controllare </b
      come è messa la vostra macchina e disabilitare la "feature" che credere ai miracoli. ;)Poi fate pure come credete.... :D
      • collione scrive:
        Re: Per la gioia dell'NSA
        - Scritto da: Mago Otelma
        N.B. AMT si disabilita/abilita da Bios il mio
        consiglio èc'è il quadratino, sicuro, ma dovremmo fidarci della parola di intel?datagate? Snowden? dice niente?e poi pure secure boot era disabilitabile, solo che ogni oem ha dato una propria interpretazione a riguardo ( prova con un notebook samsung )
        • Leo De Leonis scrive:
          Re: Per la gioia dell'NSA
          - Scritto da: collione
          - Scritto da: Mago Otelma


          N.B. AMT si disabilita/abilita da Bios il mio

          consiglio è

          c'è il quadratino, sicuro, ma dovremmo fidarci
          della parola di
          intel?
          Non devi fidarti più che fidarti fai meglio a non credere ai miracoli e controllare.Ti do alcuni facili suggerimenti :1) attacca il tuo PC alla rete2) attacca un altro PC alla rete a monte del tuo firewall3) abilita AMT e prova a vedere se raggiungi la porta (si è una normale porta su socket IP).4) chiudi la porta sul firewall e rifai la stessa prova... funziona? (hint no!)5) disabilita il bios e riapri la porta sul firewall e riprova funziona? (hint no!)6) osserva (dal PC a monte del firewall ti basta wireshark o tcpdump a tua scelta) il traffico di rete che passa dal router passa qualcosa con AMT disabilitato bios passa qualcosa? (hint no!)...
          datagate? Snowden? dice niente?Mi dice che non sono onnipotenti dato che Snowden esiste a differenza dei miracoli!

          e poi pure secure boot era disabilitabile, solo
          che ogni oem ha dato una propria interpretazione
          a riguardo ( prova con un notebook samsung
          )Secure boot NON è AMT e in ogni caso si su Samsung è disabilitabile il caso vuole che ti sia scrivendo proprio da un Samsung il cui "secure boot" è disabilitato la versione precedente del BIOS aveva un baco che non lo favceva funzionare "correttamente" ne col secure boot ne senza e è stata aggiornata da tempo (anche li meglio controllare la tua versione piuttosto che credere ai miracoli o "fidarsi").In ogni caso la procedura illustrata da 1 a 5 qui sopra funziona SEMPRE E IN OGNI CASO molto meglio dei miracoli (o di "fidarsi") qualunque cosa ci sia sul PC di cui vuoi "verificare" le features e funziona pure con qualunque cosa sia o non sia un PC o qualunque "device" che debba comunicare wired o wireless (è uguale) che sia.Vedi un po' te se è il caso o è meglio credere ai miracoli!
          • collione scrive:
            Re: Per la gioia dell'NSA
            e come la metti con le tecnologie che intel sta aggiungendo, come il supporto alle reti gsm e il wireless a 60ghz?è evidente che continui a vedere il dito invece della luna
          • Leo De Leonis scrive:
            Re: Per la gioia dell'NSA
            Perchè facci capire:1) sono reti senza routing che io non posso monitorare?A me non risulta anzi mi risulta decisamente il contrario!2) Trasmetti dati a energia zero?3) Ti fanno trasmettere "Aggratis"?E soprattutto dove passano tali dati su quale rete ?Quella delle scie chimiche oppure (dato che il media è irrilevante) passano sempre dal router ma tu hai una idea di cosa sia una rete IP?Pensi che i pacchetti viaggino per telepatia "nell'etere del mistero"?(rotfl)(rotfl)Ma per favooooreeee!
      • BastaNSA scrive:
        Re: Per la gioia dell'NSA
        - Scritto da: Mago Otelma
        Forse se è necessaria una fonte di elettricità (e
        non solo occorre anche che sia in rete tcp/ip)
        non è vero che funziona da
        "spento"?
        N.B. AMT si disabilita/abilita da Bios il mio
        consiglio è
        :

        Meglio <b
        controllare </b
        come è
        messa la vostra macchina e disabilitare la
        "feature" che credere ai
        miracoli.
        ;)
        Poi fate pure come credete....
        :DNon c'è proprio nessun miracolo, c'è solo che non sai di cosa parli:http://www.intel.com/content/www/us/en/architecture-and-technology/intel-active-management-technology.html"...With built-in manageability, Intel AMT allows IT to discover assets even while platforms are powered off"E la connessione tcp/ip se la fa da solo, a computer SPENTO, basta che sia fisicamente connesso ad una rete funzionante (cavo ethernet e router acceso). Quanto alla possibilità di disabilitare AMT, dipende dal bios, in alcuni notebook non si può fare. E comunque questa roba puzza di backdoor dalla testa ai piedi, gli "scenari" con cui ne hanno giustificato l'introduzione sono ridicoli e/o irrealistici, il miglior rimedio al furto di un notebook è una banalissima password del BIOS e la cifratura dell'HD.
        • Leo De Leonis scrive:
          Re: Per la gioia dell'NSA
          Forse non hai capito che Wake Up On Lan è tecnologia esistente da tempo e che non ci fai granchè se non c'è il "Wake Up" cioè la <b
          accensione </b
          del PC.Una volta che lo hai <b
          acceso </b
          poi si può cominciare a parlarne a PC spento l'unica cosa che puoi fare (se e quando quella funzione BIOS è abilitata) è Accendere il PC (altro che PC <b
          spento! </b
          ).quanto al resto non è poi così difficile guardare e controllare se da una rete entra o esce qualcosa e prendere gli opportuni provvedimenti.Certo che a chiacchere siete tutti bravi a inventare (facile e inefficace) invece che a controllare (un pochino più difficile ma non poi tanto ma incredibilmente più efficace che sparare XXXXXXcce!).
          • BastaNSA scrive:
            Re: Per la gioia dell'NSA
            - Scritto da: Leo De Leonis
            Forse non hai capito che Wake Up On Lan è
            tecnologia esistente da tempo e che non ci fai
            granchè se non c'è il "Wake Up" cioè la
            <b
            accensione </b
            del
            PC.
            Una volta che lo hai <b
            acceso </b

            poi si può cominciare a parlarne a PC spento
            l'unica cosa che puoi fare (se e quando quella
            funzione BIOS è abilitata) è Accendere il PC
            (altro che PC <b
            spento! </b

            ).
            quanto al resto non è poi così difficile guardare
            e controllare se da una rete entra o esce
            qualcosa e prendere gli opportuni
            provvedimenti.
            Certo che a chiacchere siete tutti bravi a
            inventare (facile e inefficace) invece che a
            controllare (un pochino più difficile ma non poi
            tanto ma incredibilmente più efficace che sparare
            XXXXXXcce!).Se uno confonde Intel AMT col wake on lan, dovrebbe avere la buona creanza di tacere. E' evidente che non sai di cosa parli, qui le XXXXXXcce le spari tu.
          • Loobbista de Loopis scrive:
            Re: Per la gioia dell'NSA
            No chi la confonde sei tu e lo hai pure ribadito.Tu (non io) hai parlato di macchina spenta.A macchina "spenta" non passa proprio nulla sulla rete non ci vuole mica tanto a controllare sai?Purtroppo la batteria che sulla MOBO serve appena a tenere la configurazione "corrente" del bios non basta a fare altro e anche così non è affatto eterna sai quanto consuma un proXXXXXre?Leggi va che è meglio! Basta che leggi il post sopra (punti da 1 a 6) al prossimo post a cosa passiamo direi qualcosa di più esoterico telepatia e imposizione del pensiero?(rotfl)(rotfl)
          • BastaNSA scrive:
            Re: Per la gioia dell'NSA
            - Scritto da: Loobbista de Loopis
            No chi la confonde sei tu e lo hai pure ribadito.
            Tu (non io) hai parlato di macchina spenta.
            A macchina "spenta" non passa proprio nulla sulla
            rete non ci vuole mica tanto a controllare
            sai?
            Purtroppo la batteria che sulla MOBO serve appena
            a tenere la configurazione "corrente" del bios
            non basta a fare altro e anche così non è affatto
            eterna sai quanto consuma un
            proXXXXXre?
            Leggi va che è meglio!

            Basta che leggi il post sopra (punti da 1 a 6) al
            prossimo post a cosa passiamo direi qualcosa di
            più esoterico telepatia e imposizione del
            pensiero?
            (rotfl)(rotfl)Vai pure avanti, dimostri solo di non avere la più vaga idea di cosa parli. AMT sta su un firmware separato e quando viene attivato da remoto non ha bisogno di "accendere" tutto il PC, è indipendente, esattamente come il baseband di un cellulare "spento" continua ad emettere un segnale rilevabile dalle celle. Il solo fatto che tu abbia confuso il wake on lan (roba vecchia di decenni) con AMT implica che non hai le competenze per l'argomento. I sistemisti smanettoni sono una cosa, gli ingegneri un altra.
          • Bisognoso scrive:
            Re: Per la gioia dell'NSA
            - Scritto da: BastaNSA
            Vai pure avanti, dimostri solo di non avere la
            più vaga idea di cosa parli. AMT sta su un
            firmware separato e quando viene attivato da
            remoto non ha bisogno di "accendere" tutto il PC,
            è indipendente, esattamente come il baseband di
            un cellulare "spento" continua ad emettere un
            segnale rilevabile dalle celle. Il solo fatto che
            tu abbia confuso il wake on lan (roba vecchia di
            decenni) con AMT implica che non hai le
            competenze per l'argomento. I sistemisti
            smanettoni sono una cosa, gli ingegneri un
            altra.Il cellulare ha una batteria Sveglione!E è molto ma molto più grossa di quella sulla MOBO.Prova un po' a togliere la batteria dal cellulare e vedi come è rilevabile!E ripeto non ci vuole niente a verificare cosa entra e cosa esce da una comunicazione (punti da 1 a 6) fattene una ragione perchè vedi gli ingegnenieri un proXXXXXre che il principio di conservazione della energia e che l'energia la produce non lo scriveranno ancora per un pezzo!Ne riparliamo quando ci riusciranno ma per il momento a "miracoli" stiamo a zero!Quando vedrai uscire un pacchetto dal PC spento fammi un fischio e mandami il dump di quel pacchetto fino a quel momento (che non arriverà mai) datti una calmata e rifletti su quello che scrivi.
          • BastaNSA scrive:
            Re: Per la gioia dell'NSA
            - Scritto da: Bisognoso
            Prova un po' a togliere la batteria dal cellulare
            e vedi come è
            rilevabile!L'energia la prende dalla rete elettrica, XXXXXXXX. Il PC anche se spento dev'essere connesso ad una fonte di elettricità, come ho scritto nel PRIMO post, e come è scritto sul sito Intel.
            gli ingegnenieri un proXXXXXre che il principio di
            conservazione della energia e che l'energia la
            produce non lo scriverannoNoi ingegneri sappiamo come si scrive "ingegneri", tanto per incominciare. E il principio di conservazione dell'energia l'abbiamo studiato in non meno di 3 esami universitari di fisica, non all'ITIS.Infine sappiamo che un computer "spento" in realtà continua ad assorbire una quantità sia pur bassa di elettricità, grazie alla quale ad esempio rimane accesa la spia luminosa che indica la connessione alla rete elettrica. E grazie alla quale Intel AMT può funzionare.Infine noi ingegneri ci alteriamo quando troviamo un troll in rete che intasa la discussione con post ignoranti e cambia sistematicamente nickname.
          • Bisognoso scrive:
            Re: Per la gioia dell'NSA
            - Scritto da: BastaNSA
            - Scritto da: Bisognoso


            Prova un po' a togliere la batteria dal
            cellulare

            e vedi come è

            rilevabile!


            L'energia la prende dalla rete elettrica,
            XXXXXXXX. Il PC anche se spento dev'essere
            connesso ad una fonte di elettricità, come ho
            scritto nel PRIMO post, e come è scritto sul sito
            Intel.Ah davvero!Collegato alla rete elettrica e "spento" tu cosa intendi per "spento?"




            gli ingegnenieri un proXXXXXre che il
            principio
            di

            conservazione della energia e che l'energia
            la

            produce non lo scriveranno

            Noi ingegneri sappiamo come si scrive
            "ingegneri", tanto per incominciare. E il
            principio di conservazione dell'energia l'abbiamo
            studiato in non meno di 3 esami universitari di
            fisica, non
            all'ITIS.Noi fisici ne facciamo qualcuno in più di esami di fisica non solo 3 ;)

            Infine sappiamo che un computer "spento" in
            realtà continua ad assorbire una quantità sia pur
            bassa di elettricità, grazie alla quale ad
            esempio rimane accesa la spia luminosa che indica
            la connessione alla rete elettrica. E grazie alla
            quale Intel AMT può
            funzionare.Non c'è alcuna spia nel mio PC a pc spento ma a parte questo purtroppo per te non entra e non esce alcun pacchetto dalla rete come la mettiamo?

            Infine noi ingegneri ci alteriamo quando troviamo
            un troll in rete che intasa la discussione con
            post ignoranti e cambia sistematicamente
            nickname.Cambierà pure il nickname ma purtoppo non cambia i fatti aspetto ancora il dump del pacchetto di rete emesso a PC "spento" e con il BIOS AMT disabilitato (con o senza spia tanto per capirci) quando lo posterai (e credimi non succederà per parecchio tempo) potremo riparlarne.Al momento ciò che mi pare chiaro è che tu non hai mai visto in vita tua una macchina con AMT in azienda da me invece lo usiamo per alcune macchine (con Xeon in particolare) però (sai com'è) tocca tenerlo acceso (o accenderlo da remoto) con la apposita porta del firewall aperta e per giunta col bios abilitato altrimenti col cacchio che trasmetti o ricevi qualcosa.Se trovi qualche macchina che si comporta diversamente posta pure qui il link (e già che ci sei posta pure il dump dei pacchetti trasmessi o ricevuti)Grazie! ;)
          • BastaNSA scrive:
            Re: Per la gioia dell'NSA
            - Scritto da: Bisognoso
            Ah davvero!
            Collegato alla rete elettrica e "spento" tu cosa
            intendi per
            "spento?"Come volevasi dimostrare: l'esemplificazione del troll, da manuale. Fai un favore all'umanità: suicidati.
          • cyber_josep h_1979 scrive:
            Re: Per la gioia dell'NSA
            - Scritto da: BastaNSA
            - Scritto da: Bisognoso


            Ah davvero!

            Collegato alla rete elettrica e "spento" tu
            cosa

            intendi per

            "spento?"

            Come volevasi dimostrare: l'esemplificazione del
            troll, da manuale.Sì, però pure tu potevi evitare di dargli corda. Se uno usa 3 nicknames in una singola discussione è ovvio che è un cazzaro. Don't feed the troll.
          • rockroll scrive:
            Re: Per la gioia dell'NSA
            - Scritto da: BastaNSA
            - Scritto da: Loobbista de Loopis

            No chi la confonde sei tu e lo hai pure
            ribadito.

            Tu (non io) hai parlato di macchina spenta.

            A macchina "spenta" non passa proprio nulla
            sulla

            rete non ci vuole mica tanto a controllare

            sai?

            Purtroppo la batteria che sulla MOBO serve
            appena

            a tenere la configurazione "corrente" del
            bios

            non basta a fare altro e anche così non è
            affatto

            eterna sai quanto consuma un

            proXXXXXre?

            Leggi va che è meglio!



            Basta che leggi il post sopra (punti da 1 a
            6)
            al

            prossimo post a cosa passiamo direi qualcosa
            di

            più esoterico telepatia e imposizione del

            pensiero?

            (rotfl)(rotfl)

            Vai pure avanti, dimostri solo di non avere la
            più vaga idea di cosa parli. AMT sta su un
            firmware separato e quando viene attivato da
            remoto non ha bisogno di "accendere" tutto il PC,
            è indipendente, esattamente come il baseband di
            un cellulare "spento" continua ad emettere un
            segnale rilevabile dalle celle. Il solo fatto che
            tu abbia confuso il wake on lan (roba vecchia di
            decenni) con AMT implica che non hai le
            competenze per l'argomento. I sistemisti
            smanettoni sono una cosa, gli ingegneri un
            altra.Oh cielo, sei ingegnere ?Per me (ingegnere mancato) spento significa spento! Se per te significa stato di stand-by parziale subdolamente occultato, dillo chiaro.E poi le cose non stanno sempre così, dipende da cosa (magari di superfluo) hanno elucubrato gli ingegneri, anzi i progettisti. Ho almeno un paio di cellulari dismessi da un paio di anni che hanno la batteria inserita e sempre perfettamente carica: da cosa prenderebbero l'energia (che tu ben conosci avendoci sudato per 3 esami) per sparare segnali radio per due annì?
          • evil_microc ode_progra mmer scrive:
            Re: Per la gioia dell'NSA

            Oh cielo, sei <i
            ingegnere </i
            ?

            Per me (ingegnere mancato) spento significa
            spento! Se per te significa stato di stand-by
            parziale subdolamente occultato, dillo
            chiaro.E siccome t'hanno silurato dalla facoltà d'ingegneria (per ovvi motivi, visti gli altri tuoi post), ti sei convertito al trolling di professione? 3 nicknames in un solo thread, sgamato da tutti, e per giunta un post alle 4 del mattino (che fai, scarichi frutta all'ortomercato?). Cosa faccia Intel AMT è scritto chiaramente sul sito Intel linkato da bastaNSA, e sì, funziona proprio a computer "spento" in base al significato che tutto il mondo - tranne i troll - dà di tale termine, cioè lo stato di un computer post-shutdown, che il 99.9% degli umani tiene comunque connesso alla rete elettrica o alla batteria del laptop.Auguri per i CV cestinati, come giustamente accade a chiunque molli l'università.
          • Leo De Leonis scrive:
            Re: Per la gioia dell'NSA
            No chi la confonde sei tu e lo hai pure ribadito.Tu (non io) hai parlato di macchina spenta.A macchina "spenta" non passa proprio nulla sulla rete non ci vuole mica tanto a controllare sai?Purtroppo la batteria che sulla MOBO serve appena a tenere la configurazione "corrente" del bios non basta a fare altro e anche così non è affatto eterna sai quanto consuma un proXXXXXre?Leggi va che è meglio! Basta che leggi il post sopra (punti da 1 a 6) al prossimo post a cosa passiamo direi qualcosa di più esoterico telepatia e imposizione del pensiero?(rotfl)(rotfl)
      • BastaNSA scrive:
        Re: Per la gioia dell'NSA
        - Scritto da: Mago Otelma
        Forse se è necessaria una fonte di elettricità (e
        non solo occorre anche che sia in rete tcp/ip)
        non è vero che funziona da
        "spento"?
        N.B. AMT si disabilita/abilita da Bios il mio
        consiglio è
        :

        Meglio <b
        controllare </b
        come è
        messa la vostra macchina e disabilitare la
        "feature" che credere ai
        miracoli.
        ;)
        Poi fate pure come credete....
        :DNon c'è proprio nessun miracolo, c'è solo che non sai di cosa parli:http://www.intel.com/content/www/us/en/architecture-and-technology/intel-active-management-technology.html"...With built-in manageability, Intel AMT allows IT to discover assets even while platforms are powered off"E la connessione tcp/ip se la fa da solo, a computer SPENTO, basta che sia fisicamente connesso ad una rete funzionante (cavo ethernet e router acceso). Quanto alla possibilità di disabilitare AMT, dipende dal bios, in alcuni notebook non si può fare. E comunque questa roba puzza di backdoor dell'NSA dalla testa ai piedi, gli "scenari" con cui ne hanno giustificato l'introduzione sono ridicoli, serve per risolvere problemi che hanno rimedi molto più semplici. Ad esempio dicono che con AMT si può disabilitare da remoto un notebook rubato: wow! E io che pensavo bastasse una password del BIOS. E' evidente che i motivi sono altri, e facilmente immaginabili.
        • BastaNSA scrive:
          Re: Per la gioia dell'NSA
          Ops, doppio post, sorry.
        • Leo De Leonis scrive:
          Re: Per la gioia dell'NSA
          Temo che sia tu a non sapere di cosa parli io AMT non solo lo conosco ma lo uso proprio.Il "wake up on lan" è una delle tecnologie (deve essere presente e abilitata sul bios) di cui AMT fa uso (ma NON è AMT c'è su un sacco di BIOS e/o proXXXXXri, praticamente quasi tutti).Mi auguro (per il tuo bene) che tu abbia controllato che il tuo PC (anche se non è AMT o non è Intel) non abbia questa "feature" abilitata perchè se basi il tuo senso di sicurezza <b
          solo </b
          sul fatto di avere un proXXXXXre di architettura precedente o SENZA AMT sappi che ti sbagli di grosso!Invece di fare chiacchere sugli ipotetici miracoli della NSA è meglio se dai una occhiata a come è messo il tuo PC e consigli agli altri di fare altrettanto.Buona giornata
          • BastaNSA scrive:
            Re: Per la gioia dell'NSA
            - Scritto da: Leo De Leonis
            Temo che sia tu a non sapere di cosa parli io AMT
            non solo lo conosco ma lo uso
            proprio.
            Il "wake up on lan" è una delle tecnologie (deve
            essere presente e abilitata sul bios) di cui AMT
            fa uso (ma NON è AMT c'è su un sacco di BIOS e/o
            proXXXXXri, praticamente quasi
            tutti).
            Mi auguro (per il tuo bene) che tu abbia
            controllato che il tuo PC (anche se non è AMT o
            non è Intel) non abbia questa "feature" abilitata
            perchè se basi il tuo senso di sicurezza
            <b
            solo </b
            sul fatto di avere un
            proXXXXXre di architettura precedente o SENZA AMT
            sappi che ti sbagli di
            grosso!
            Invece di fare chiacchere sugli ipotetici
            miracoli della NSA è meglio se dai una occhiata a
            come è messo il tuo PC e consigli agli altri di
            fare
            altrettanto.
            Buona giornataBalle. Vedi sopra (avevo scritto che avevo postato due post identici per errore, ci vuol tanto a rispondere a solo uno dei due?).
    • xx zz scrive:
      Re: Per la gioia dell'NSA
      Tanto l'AMT o un suo equivalente sarà presumibilmente presente già dovunque. Dal 2001 sono passati tanti anni: quanti non hanno cambiato proXXXXXre da allora?Ma la vera domanda è "perché lo hanno pubblicizzato"?A-già c'era da un pezzo nei proXXXXXri e tanto valeva rivenderlo come "feature"B-vogliono riuscire a vendere rispettando il Patrioct Act con la "feature" abilitata di default (quindi proXXXXXre spiabile all'atto della vendita) ma lasciando la possibilità all'utenza di disabilitare questo "servizio" dal BIOS.Insomma un modo di tenersi buoni i clienti pur rispettando la leggeC-non era credibile che non ci fosse la "feature" richiesta per legge dal Parioct Act e contemporaneamente i dirigenti Intel a piede libero. Quindi hanno dovuto ammettere l'esistenza dell'AMT ai clientiD-l'AMT è uno specchietto per le allodole da "rimuovere a furor di popolo" dopo numerose insistenze, con gioia e soddisfazione da parte dei clienti...mentre c'è giù qualche altra "feature" analoga non documentata là dove potete ben immaginarvi
  • ... scrive:
    aaaa
    [yt]XeF6fJ__0TI[/yt]
  • xx qq scrive:
    Trusted by NSA
    La strada in definitiva è:-proXXXXXri molto complessi adatti a sistemi operativi virtuali-servizi wireless in tutte le forme-tutto venduto sotto Patrioct ActIn questa "strada" vedo preinstallati per legge dei sistemi di telecontrollo direttamente nel proXXXXXre, che comunicano con la "base" tramite wireless. Non semplici virus ma sistemi operativi ombra che girano in parallelo nel proXXXXXre, indipendenti dal sistema operativo e dal BIOS.Che garanzie possiamo richiedere, noi utenti, per almeno sperare di non essere controllati in questo modo?
    • Passante scrive:
      Re: Trusted by NSA
      - Scritto da: xx qq
      La strada in definitiva è:
      -proXXXXXri molto complessi adatti a sistemi
      operativi
      virtuali
      -servizi wireless in tutte le forme
      -tutto venduto sotto Patrioct Act

      In questa "strada" vedo preinstallati per legge
      dei sistemi di telecontrollo direttamente nel
      proXXXXXre, che comunicano con la "base" tramite
      wireless.


      Non semplici virus ma sistemi operativi ombra che
      girano in parallelo nel proXXXXXre, indipendenti
      dal sistema operativo e dal
      BIOS.


      Che garanzie possiamo richiedere, noi utenti, per
      almeno sperare di non essere controllati in
      questo modo?Continua ad usare il pc che usi adesso e vai sereno, basta non comprare.
    • Hop scrive:
      Re: Trusted by NSA
      - Scritto da: xx qq
      La strada in definitiva è:
      -proXXXXXri molto complessi adatti a sistemi
      operativi
      virtuali
      -servizi wireless in tutte le forme
      -tutto venduto sotto Patrioct Act

      In questa "strada" vedo preinstallati per legge
      dei sistemi di telecontrollo direttamente nel
      proXXXXXre, che comunicano con la "base" tramite
      wireless.


      Non semplici virus ma sistemi operativi ombra che
      girano in parallelo nel proXXXXXre, indipendenti
      dal sistema operativo e dal
      BIOS.


      Che garanzie possiamo richiedere, noi utenti, per
      almeno sperare di non essere controllati in
      questo
      modo?ProXXXXXri cinesi? :D
      • xx tt scrive:
        Re: Trusted by NSA
        Provo a fare il profeta informatico:Zona Q.I. alto:ci si fa fare l'elettronica con stampante 3D da un laboratorio di fiducia del quartiere (fiducia != cinese :-) )Quando dico elettronica intendo tutto ciò che funziona con l'elettricità e che sia infiltrabile dagli spioni.Tutto con CAD open source e schema elettrico altrettanto open, per essere sicuri che i circuiti siano quelli "giusti".Zona Q.I. basso:il tecnocontrollo viene addirittura allo scoperto, tanto è invasivo e l'utonto non può scappare.Quindi "va tutto bene", "non ti devi preoccupare", "è per la tua sicurezza", "è contro il terrorismo", perché "controlliamo anche i terroristi, sai, anche loro usano feisbuc e gmail"......e intanto dicci perché hai scaricato questo file, cosa intendevi con questo commento, perché hai visitato questa pagina, ecc....e poi la tua assicurazione è preoccupata per questi video sulle corse clandestine che hai guardato. Non avrai mica intenzione di fare le corse pure tu?All'utonto lo dicono già in faccia che lo spiano: se naviga ad es. su siti di cavalli si ritrova pubblicità di cavalli per settimane dovunque e non ci trova nulla di allarmante. Che dire di più?
        • Hop scrive:
          Re: Trusted by NSA
          - Scritto da: xx tt
          Provo a fare il profeta informatico:

          Zona Q.I. alto:
          ci si fa fare l'elettronica con stampante 3D da
          un laboratorio di fiducia del quartiere (fiducia
          != cinese :-)
          )
          Quando dico elettronica intendo tutto ciò che
          funziona con l'elettricità e che sia infiltrabile
          dagli
          spioni.

          Tutto con CAD open source e schema elettrico
          altrettanto open, per essere sicuri che i
          circuiti siano quelli
          "giusti".
          E tu pensi di riuscire a farti un i7 in casa?E soprattutto a verificare che tutte le porte logiche fanno quello che pensi e non altro di nascosto???devi avere un Q.I. mooooolto alto
          • Passante scrive:
            Re: Trusted by NSA
            - Scritto da: Hop
            - Scritto da: xx tt

            Provo a fare il profeta informatico:



            Zona Q.I. alto:

            ci si fa fare l'elettronica con stampante 3D
            da

            un laboratorio di fiducia del quartiere
            (fiducia

            != cinese :-)

            )

            Quando dico elettronica intendo tutto ciò che

            funziona con l'elettricità e che sia
            infiltrabile

            dagli

            spioni.



            Tutto con CAD open source e schema elettrico

            altrettanto open, per essere sicuri che i

            circuiti siano quelli

            "giusti".


            E tu pensi di riuscire a farti un i7 in casa?
            E soprattutto a verificare che tutte le porte
            logiche fanno quello che pensi e non altro di
            nascosto???
            devi avere un Q.I. mooooolto altoMa che te ne fai di un i7 ? Pigliati un vecchio 4core del tempo in cui 'ste para ancora non se le facevano...
          • Hop scrive:
            Re: Trusted by NSA
            - Scritto da: Passante
            - Scritto da: Hop

            - Scritto da: xx tt


            Provo a fare il profeta informatico:





            Zona Q.I. alto:


            ci si fa fare l'elettronica con
            stampante
            3D

            da


            un laboratorio di fiducia del quartiere

            (fiducia


            != cinese :-)


            )


            Quando dico elettronica intendo tutto
            ciò
            che


            funziona con l'elettricità e che sia

            infiltrabile


            dagli


            spioni.





            Tutto con CAD open source e schema
            elettrico


            altrettanto open, per essere sicuri che
            i


            circuiti siano quelli


            "giusti".




            E tu pensi di riuscire a farti un i7 in casa?

            E soprattutto a verificare che tutte le porte

            logiche fanno quello che pensi e non altro di

            nascosto???

            devi avere un Q.I. mooooolto alto

            Ma che te ne fai di un i7 ? Pigliati un vecchio
            4core del tempo in cui 'ste para ancora non se le
            facevano...hai per caso i progetti di un 4core che ti avanzano?
          • Passante scrive:
            Re: Trusted by NSA
            - Scritto da: Hop
            - Scritto da: Passante

            - Scritto da: Hop


            - Scritto da: xx tt



            Provo a fare il profeta
            informatico:







            Zona Q.I. alto:



            ci si fa fare l'elettronica con

            stampante

            3D


            da



            un laboratorio di fiducia del
            quartiere


            (fiducia



            != cinese :-)



            )



            Quando dico elettronica intendo
            tutto

            ciò

            che



            funziona con l'elettricità e che
            sia


            infiltrabile



            dagli



            spioni.







            Tutto con CAD open source e schema

            elettrico



            altrettanto open, per essere
            sicuri
            che

            i



            circuiti siano quelli



            "giusti".






            E tu pensi di riuscire a farti un i7 in
            casa?


            E soprattutto a verificare che tutte le
            porte


            logiche fanno quello che pensi e non
            altro
            di


            nascosto???


            devi avere un Q.I. mooooolto alto



            Ma che te ne fai di un i7 ? Pigliati un
            vecchio

            4core del tempo in cui 'ste para ancora non
            se
            le

            facevano...
            hai per caso i progetti di un 4core che ti
            avanzano?Guarda tra queste: http://en.wikipedia.org/wiki/Open-source_computing_hardware#CPU
          • Hop scrive:
            Re: Trusted by NSA
            - Scritto da: Passante
            - Scritto da: Hop

            - Scritto da: Passante


            - Scritto da: Hop



            - Scritto da: xx tt




            Provo a fare il profeta

            informatico:









            Zona Q.I. alto:




            ci si fa fare l'elettronica
            con


            stampante


            3D



            da




            un laboratorio di fiducia del

            quartiere



            (fiducia




            != cinese :-)




            )




            Quando dico elettronica
            intendo

            tutto


            ciò


            che




            funziona con l'elettricità e
            che

            sia



            infiltrabile




            dagli




            spioni.









            Tutto con CAD open source e
            schema


            elettrico




            altrettanto open, per essere

            sicuri

            che


            i




            circuiti siano quelli




            "giusti".








            E tu pensi di riuscire a farti un
            i7
            in

            casa?



            E soprattutto a verificare che
            tutte
            le

            porte



            logiche fanno quello che pensi e
            non

            altro

            di



            nascosto???



            devi avere un Q.I. mooooolto alto





            Ma che te ne fai di un i7 ? Pigliati un

            vecchio


            4core del tempo in cui 'ste para ancora
            non

            se

            le


            facevano...

            hai per caso i progetti di un 4core che ti

            avanzano?

            Guarda tra queste:
            http://en.wikipedia.org/wiki/Open-source_computingx86 compatibili?
          • Passante scrive:
            Re: Trusted by NSA
            - Scritto da: Hop
            - Scritto da: Passante

            Guarda tra queste:

            http://en.wikipedia.org/wiki/Open-source_computing
            x86 compatibili?Personalmente che siano x86 compatibili non me ne può XXXXXXX di meno, ergo non ho neanche guardato.
          • Hop scrive:
            Re: Trusted by NSA
            - Scritto da: Passante
            - Scritto da: Hop

            - Scritto da: Passante



            Guarda tra queste:




            http://en.wikipedia.org/wiki/Open-source_computing


            x86 compatibili?

            Personalmente che siano x86 compatibili non me ne
            può XXXXXXX di meno, ergo non ho neanche
            guardato.Strano si parlava di intel nell'articolo...
          • Passante scrive:
            Re: Trusted by NSA
            - Scritto da: Hop
            - Scritto da: Passante

            - Scritto da: Hop


            - Scritto da: Passante





            Guarda tra queste:








            http://en.wikipedia.org/wiki/Open-source_computing




            x86 compatibili?



            Personalmente che siano x86 compatibili non

            me ne può XXXXXXX di meno, ergo non ho neanche

            guardato.
            Strano si parlava di intel nell'articolo...A boh, io ho risposto alla tua domanda, gli articoli qua non li leggo che son scritti troppo male.
          • collione scrive:
            Re: Trusted by NSA
            http://opencores.org/projects sezione proXXXXXrihttp://riscv.org/
        • xx zz scrive:
          Re: Trusted by NSA
          Una volta avuto il progetto si può analizzare e simulare il funzionamento del proXXXXXre. Ci vorrà tempo, magari, ma alla fine qui stiamo parlando di un piccolo sistema operativo, memorizzato da qualche parte, con del codice da eseguire "in proprio" e che tenta di comunicare con l'esterno tramite wireless. E' difficile che "sopravviva" all'analisi, nel lungo periodo.
          • Hop scrive:
            Re: Trusted by NSA
            - Scritto da: xx zz
            Una volta avuto il progetto si può analizzare e
            simulare il funzionamento del proXXXXXre. Ci
            vorrà tempo, magari, ma alla fine qui stiamo
            parlando di un piccolo sistema operativo,
            memorizzato da qualche parte, con del codice da
            eseguire "in proprio" e che tenta di comunicare
            con l'esterno tramite wireless.


            E' difficile che "sopravviva" all'analisi, nel
            lungo
            periodo.Come quelli dei modem 3g usb?Non ne ho ancora visto in giro uno, e sono in giro da parecchio...
    • collione scrive:
      Re: Trusted by NSA
      e aggiungo che il nome di quest'infamia è AMTovviamente il fatto che abbiano ficcato sistemi radio direttamente nella cpu ( e tempo fa si parlava anche di un modulo gsm, ma non so se c'è o meno in vpro ) farà la gioia degli spionie ovviamente AMT consente di accedere al sistema anche a pc spento mi sa che l'unico modo per stare al sicuro è quello di ficcarsi dentro una gabbia di Faraday
      • xx zz scrive:
        Re: Trusted by NSA
        Secondo me la soluzione sarà un semplicissimo jammer da mettere nel case. Qualcosa di abbastanza intelligente da adattarsi a quello che trasmette il proXXXXXre.C'è comunque anche una speranza: adesso gli spioni stanno facendo i televisori "Smart" che ti spiano ufficialmente (ovviamente non è l'utonto ad essere "smart"). Trattandosi di TV l'utonto potrebbe sentirsi in pericolo per quello che vede (paura che si scopra che guarda i XXXXX) e può essere che scatti il meccanismo bovino di sopravvivenza, con larga diffusione di scatolette che facciano da firewall e jammer da attaccare sulla presa Ethernet della TV. Guardando la TV e il PC l'utonto potrebbe riuscire a notare delle analogie e pensare di prendere un jammer anche per il PC, giusto perché non si sa mai che lo spiino quando quarda youporn.E' una flebile speranza ma è meglio di niente! :-)
      • Mago Otelma scrive:
        Re: Trusted by NSA
        - Scritto da: collione
        e ovviamente AMT consente di accedere al sistema
        anche a pc spentoE la telepatia dove la mettiamo?A sistema spento si collega "aggratis" (ceerto) e senza consumi "rilevanti" (ceeerto) per comunicare cosa?Ma naturalmente quello che Non stai facendo... ooh pardon (scordavo appunto il chip telepatico) che spiffera tutto quel che pensi.(rotfl)(rotfl)Va bene pensare male va bene stare attenti a quel che si compra e a scegliere cosa si installa sul computer ma francamente da qui a mitizzare la miracolistica e onnipotente tecnologia delle agenzie a tre lettere ce ne corre.Qui siamo oltre le scie chimiche.Se nel costo di un proXXXXXre riesci a metterci una batteria che ti tiene sempre connesso aggratis e senza limite (coi carrier che ti fanno credito infinito) sei ben oltre l'umano a te il mago Otelma ti pulisce casa!
        • collione scrive:
          Re: Trusted by NSA
          ehm, ma perchè intervenite senza documentarvie bastava poco, senza nemmeno dover spulciare nella documentazione intelhttp://en.wikipedia.org/wiki/Intel_Active_Management_Technology"Most AMT features are available OOB, regardless of PC power state""Intel AMT has remote power-up capability""As with other hardware-based features of AMT, the security technologies are active even if the PC is powered off, the OS is crashed, software agents are missing, or hardware (such as a hard drive or memory) has failed"soddisfatto?
          • Mago Otelma scrive:
            Re: Trusted by NSA
            No non sono soddisfatto dato che conosco AMT!E il Power Up del PC da remoto non significa affatto che funziona a "pc spento"!Altrimenti non sarebbe necessario fare il "power up". AMT oltretutto deve avere (per funzionare correttamente) un apposito AGENT sul sistema operativo per essere funzionante in mancanza di questo le funzioni del BIOS non sono utilizzabili.Faresti bene a leggere la documentazione Intel di come funziona! :D
          • collione scrive:
            Re: Trusted by NSA
            - Scritto da: Mago Otelma
            E il Power Up del PC da remoto non significa
            affatto che funziona a "pc
            spento"!
            Altrimenti non sarebbe necessario fare il "power
            up".ehm, ma guarda che vuol dire proprio quello, cioè tu spegni il pc ed uno spione in un caravan sotto casa tua te lo riaccende da remoto
            AMT oltretutto deve avere (per funzionare
            correttamente) un apposito AGENT sul sistema
            operativo per essere funzionante in mancanza di
            questo le funzioni del BIOS non sono
            utilizzabili.non tutte le funzioni, visto che uno degli scopi di amt è quello di risolvere magagne del sistema operativo
            Faresti bene a leggere la documentazione Intel di
            come
            funziona!
            :Dappunto, leggila
          • Leo De Leonis scrive:
            Re: Trusted by NSA
            - Scritto da: collione
            - Scritto da: Mago Otelma

            E il Power Up del PC da remoto non significa

            affatto che funziona a "pc

            spento"!

            Altrimenti non sarebbe necessario fare il
            "power

            up".

            ehm, ma guarda che vuol dire proprio quello, cioè
            tu spegni il pc ed uno spione in un caravan sotto
            casa tua te lo riaccende da
            remotoMa se lo accende allora non è spento o sbaglio? :D


            AMT oltretutto deve avere (per funzionare

            correttamente) un apposito AGENT sul sistema

            operativo per essere funzionante in mancanza
            di

            questo le funzioni del BIOS non sono

            utilizzabili.

            non tutte le funzioni, visto che uno degli scopi
            di amt è quello di risolvere magagne del sistema
            operativoDa bios accedi solo al bios mi pare ovvio COME VOLEVASI DIMOSTRARE.



            Faresti bene a leggere la documentazione
            Intel
            di

            come

            funziona!

            :D


            appunto, leggilaGià fatto dato che in azienda usiamo AMT per alcune macchine aziendali! ;)E proprio per questo ti dico che non funziona a PC spento e tantomeno senza avere una connessione di rete e con la porta aperta sul firewall!Senza contare poi il fatto che AMT si abilita/disabilita da BIOS.Cosa che (se non ti serve) faresti bene a controllare sulla tua macchina.Mi pare una soluzione "più sicura" che credere ai miracoli e raccontare alla gente inesperta (che poi magari ci crede) la favola della onnipotenza delle agenzie a tre lettere (che tra l'altro a loro fa comodo alimentare per ovvi motivi).Poi tu fai pure come credi. ;)
          • collione scrive:
            Re: Trusted by NSA
            vedo che, nonostante il cambio di nick, continui a non capirci niente1. computer off --
            te lo accendono da remoto e si fanno i cavoli loro2. sistema operativo distrutto --
            amt funziona lo stesso e permette perfino di reinstallare l'os ( altro che accedere SOLO al bios )3. Snowden dimostra che le agenzie a lettere hanno i mezzi, i soldi e le coperture per fare quello che vogliono, ma soprattutto che ci hanno sempre mentitoquesti sono fatti, il resto è fuffa
          • Leo De Leonis scrive:
            Re: Trusted by NSA
            - Scritto da: collione
            vedo che, nonostante il cambio di nick, continui
            a non capirci
            niente

            1. computer off --
            te lo accendono da remoto
            e si fanno i cavoli
            loroSi certo!Se il computer è off (realmente) accendono cosa con che corrente? Tu intendi computer in "stand-by" (che è tutta un altra cosa)!Per fare qualunque cosa ti serve ENERGIA!!!E il proXXXXXre non la produce e non ha batteria.Quando potrai farne a meno presentati pure in svezia che hai il nobel assicurato!
            2. sistema operativo distrutto --
            amt
            funziona lo stesso e permette perfino di
            reinstallare l'os ( altro che accedere SOLO al
            bios
            )Certo come no! Reinstalli l'OS col disco fermo!Meglio ancora rotto addirittura!(rotfl)(rotfl)Anzi lo mettiamo in moto a pedali!
            3. Snowden dimostra che le agenzie a lettere
            hanno i mezzi, i soldi e le coperture per fare
            quello che vogliono, ma soprattutto che ci hanno
            sempre
            mentitoSnowden dimostra che non hanno i mezzi per fare quello che vogliono altrimenti non esisterebbe nessuno Snowden!
      • prova123 scrive:
        Re: Trusted by NSA
        E' sufficiente metterci dentro il computer ... ;)
        • collione scrive:
          Re: Trusted by NSA
          - Scritto da: prova123
          E' sufficiente metterci dentro il computer ... ;)ovviamente mi riferivo al pc :Dperò se poi ti colleghi ad esso in remoto, comunque gli dai modo di spiartiquindi pc+uomo in gabbia di Faraday
          • Leo De Leonis scrive:
            Re: Trusted by NSA
            Io ci metterei anche un paio di scongiuri esoterici...'nu cuorn'e curall 'na zamp'e gallina agl' fraguagl' fattura c'a nun quagl' cuorn' e bicuorn' tiè(rotfl)(rotfl)
    • rockroll scrive:
      Re: Trusted by NSA
      Che garanzie possiamo richiedere, noi utenti, per almeno sperare di non essere controllati in questo modo? Pretendere HW Open oltre che SW Open.E comunque non cadere bovinamente nella combutta Wintel se si ha libertà di scelta; se non la si ha, almeno sapere fino a che punto siamo schiavi!
  • iRoby scrive:
    Elettrosmog
    Miiii questo keynote è stato un tripudio di elettrosmog!!Video wireless, dischi wireless, periferiche wireless, ricarica wireless. Tutti in frequenze ed ampiezza di banda mai testati a sufficienza sui tessuti ed il DNA umano.
    • Francesco scrive:
      Re: Elettrosmog
      Te lo sottoscrivo.... una volta la password della mia via WiFi era meglio4fili!! e sono tutt'ora di quest'idea.
    • Hop scrive:
      Re: Elettrosmog
      - Scritto da: iRoby
      Miiii questo keynote è stato un tripudio di
      elettrosmog!!
      Vuoi mettere con lo smog dei rottami a carburatori e degli scarichi aperti...
      • iRoby scrive:
        Re: Elettrosmog
        Quelli non li subisci quotidianamente e al massimo ti intossicano i polmoni temporaneamente.Non alterano il DNA.
        • Hop scrive:
          Re: Elettrosmog
          - Scritto da: iRoby
          Quelli non li subisci quotidianamente e al
          massimo ti intossicano i polmoni
          temporaneamente.
          Non alterano il DNA.riprova:http://en.wikipedia.org/wiki/Benzene
          • iRoby scrive:
            Re: Elettrosmog
            Ma io non lavoro in officina...Dovresti dirlo alla categoria dei meccanici di professione.
          • Hop scrive:
            Re: Elettrosmog
            - Scritto da: iRoby
            Ma io non lavoro in officina...

            Dovresti dirlo alla categoria dei meccanici di
            professione.a già tu ti fumi gli scarichi :D
          • iRoby scrive:
            Re: Elettrosmog
            No io mi faccio le canne con maria di qualità...
    • rockroll scrive:
      Re: Elettrosmog
      - Scritto da: iRoby
      Miiii questo keynote è stato un tripudio di
      elettrosmog!!

      Video wireless, dischi wireless, periferiche
      wireless, ricarica wireless. Tutti in frequenze
      ed ampiezza di banda mai testati a sufficienza
      sui tessuti ed il DNA
      umano.E mi farò grasse risate alla facca di Intel quando nell'inviluppo di WiFi impazziti il tuo vicino di casa accederà a tutti i fatti tuoi ed i filmini XXXXX girati in proprio te li ritroverai in rete senza sapere come... o peggio quando ti licenzieranno per ever rivelato segreti aziedali ai non addetti e tu sai di essere completamente innocente...
      • Veramente anonimo scrive:
        Re: Elettrosmog
        O quando tua moglie verrà finalmente a sapere di quella tua passione per le ragazze con un "qualcosa" in più...
Chiudi i commenti