Google, fuori 200 dipendenti

La notizia è stata diramata con un post sul blog ufficiale dell'azienda. I tagli investiranno l'ufficio marketing e vendite

Roma – Google si prepara a licenziare 200 persone: l’annuncio è ufficiale, non si tratta di indiscrezioni o di speculazioni. E adesso sono in molti a domandarsi che cosa succederà nei prossimi mesi.

“Non è mai facile fare questo tipo di cambiamenti” ha scritto Omid Kordestani, vice presidente delegato alle vendite, nel post che annuncia i licenziamenti. Ma purtroppo, spiega, la rapida crescita esperita da BigG nel passato recente ha prodotto duplicazioni e, in alcuni casi, anche errori strategici . “In alcune aree si sono create delle sovrapposizioni organizzative. E queste producono non solo una duplicazione degli sforzi, ma anche problemi nella gestione del processo decisionale. Da qui, minore efficienza ed efficacia per il nostro team. Inoltre, ci sono aree in cui in passato abbiamo investito eccessivamente, a partire dai trend di crescita che stavamo esperendo”.

I tagli annunciati riguarderanno il comparto Marketing e vendite, in totale sono 200 gli esuberi. Matt Furman, portavoce dell’azienda, spiega che 100 dei licenziamenti saranno operati negli Stati Uniti, mentre gli altri 100 investiranno le sedi estere. A tutti, si legge ancora nel post di Kordestani, sarà dato il tempo necessario per cercare un’altra collocazione all’interno dell’azienda, e coloro che sceglieranno di andar via riceveranno dei “bonus di supporto”.

In percentuale, osserva PaidContent , i licenziamenti ammontano a meno del 2% dell’organico di Google, fermo al dicembre 2008 con 20.222 persone. Ma l’annuncio fa comunque un certo effetto. Anche perché quello corrente è già il terzo round di licenziamenti, dopo quelli operati in gennaio tra i recruiter ed in febbraio tra gli operativi dell'(ormai defunto) progetto dedicato alle radio.

L’impressione, sottolinea The Register , è che Mountain View voglia fronteggiare la crisi economica con una strategia di difesa “preventiva”, fatta di tagli selettivi al personale ed ai progetti meno strategici (come Lively o Print Ads ). Ma allo stesso tempo, molti tra gli addetti ai lavori si domandano cosa potrebbe succedere nei prossimi mesi. Parlando con CNN , ad esempio, l’analista finanziario di Global Equities Research Trip Chowdhry osserva : “Oggi abbiamo visto 200 licenziamenti . La mia impressione è che si tratti solo dell’inizio, e mi aspetto a breve altri 600 esuberi”.

E anche da dentro Google arrivano voci non del tutto rassicuranti per i dipendenti. “La nostra struttura di costo è effettivamente molto labor intensive , ma il modello di business che impieghiamo prevede elevati gradi di flessibilità” dice Patrick Pitchette, dirigente del personale a Mountain View. “Gestiremo al meglio le responsabilità dell’azienda in questo senso”.

Negli ultimi mesi la recessione ha colpito duramente anche diverse aziende del settore IT . E di recente lo stesso CEO di Google Eric Schmidt non ha nascosto qualche preoccupazione, a fronte di una situazione economica “veramente fosca”.

Giovanni Arata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • El Duro scrive:
    Errata Corrige
    Obama che è un uomo buono e che sa fare, ha detto sì allaFiat a patto di fare le famigerate vetture di cilindratamedio e medio bassa.Lui ha capito che bisogna ridurre i consumi e gli sprechi che in America si sono fatti con i"vecchioni".Quei vecchioni che hanno lasciato il disastro.
  • El Duro scrive:
    Fiat ...vai
    Anche la General Motors è nella me..a in questo momento.Il fatto è che ci sono stati da non molto degli accordi con Fiat per le famigerate vetture. Obama lo ha detto:io ti aiuto cara General ma devi toglierti di mezzo la fabbrica italiana.Il senso è questo:quando io andai al potere qui in America c'è stato uno che mi disse che sono giovane,bello e abbronzato: da allora me la sono attaccata all'orecchio perchè non mi aspettavo tuttoquesto, e adesso gliela faccio pagare...
  • Homer S. scrive:
    Che ci fa l'Italia in Europa?
    Non capisco cosa aspettino a cacciare l'Italia dall'Unione Europea e dalla zona euro...Non mi sembra che abbia i requisiti per rimanere.Non rispetta le sentenze della corte europea.Non applica le disposizioni.Spreca i soldi dei finanziamenti.Non rispetta le più elementari norme di democrazia e di libertà di espressione.Hanno rotto le scatole per molto meno ai paesi dell'est o dell'ex-Jugoslavia per entrare nell'UE!Con la differenza che da loro le condizioni stanno MIGLIORANDO. In Italia il trend è NEGATIVO...
    • Luca Vincenti scrive:
      Re: Che ci fa l'Italia in Europa?
      Mi permetta...quanta demagogia!
    • krane scrive:
      Re: Che ci fa l'Italia in Europa?
      - Scritto da: Homer S.
      Non capisco cosa aspettino a cacciare l'Italia
      dall'Unione Europea e dalla zona euro...Che smettiamo di essere l'11 potenza militare modiale probabilmente.
      • Valeren scrive:
        Re: Che ci fa l'Italia in Europa?
        Undicesimi? Non hai saltato uno zero?Hai qualche fonte?USA, Cina, Russia, India, Pakistan, GB, Francia, Iran, Israele, Nord Corea, Sud Corea, Giappone, Egitto, Emirati e compagnia.Sono abbastanza certo che tutti questi distacchino l'Italia di un bel po'.
      • mbohpz scrive:
        Re: Che ci fa l'Italia in Europa?
        Per potenza siamo 23esimi.Fonte: http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_countries_by_military_powerPer grandezza esercito siamo 20esimi.Fonte: http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_countries_arranged_by_its_military_powerTu hai altre fonti?
        • pippo scrive:
          Re: Che ci fa l'Italia in Europa?
          - Scritto da: mbohpz
          Per potenza siamo 23esimi.
          Fonte:
          http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_countries_by_

          Per grandezza esercito siamo 20esimi.
          Fonte:
          http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_countries_arr

          Tu hai altre fonti?È il contrario.
        • pippo scrive:
          Re: Che ci fa l'Italia in Europa?
          - Scritto da: mbohpz
          Per potenza siamo 23esimi.
          Fonte:
          http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_countries_by_

          Per grandezza esercito siamo 20esimi.
          Fonte:
          http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_countries_arr

          Tu hai altre fonti?anzi noper potenza, 20esimihttp://en.wikipedia.org/wiki/List_of_countries_by_size_of_armed_forcesper numero, 25esimihttp://en.wikipedia.org/wiki/List_of_countries_by_number_of_active_troops
        • krane scrive:
          Re: Che ci fa l'Italia in Europa?
          - Scritto da: mbohpz
          Per potenza siamo 23esimi.
          Fonte:
          http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_countries_by_

          Per grandezza esercito siamo 20esimi.
          Fonte:
          http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_countries_arr

          Tu hai altre fonti?Io di solito guardo qui : https://www.cia.gov/library/publications/the-world-factbook/index.html
          • Valeren scrive:
            Re: Che ci fa l'Italia in Europa?
            - Scritto da: krane
            Io di solito guardo qui :
            https://www.cia.gov/library/publications/the-worldDove, di preciso?L'unica pagina che ho trovato che riguardi specificatamente qualcosa di militare è sulla % di spesa, qui:https://www.cia.gov/library/publications/the-world-factbook/rankorder/2034rank.htmlE vedo l'Italia al 93° posto.
          • krane scrive:
            Re: Che ci fa l'Italia in Europa?
            - Scritto da: Valeren
            - Scritto da: krane

            Io di solito guardo qui :
            https://www.cia.gov/library/publications/the-world
            Dove, di preciso?
            L'unica pagina che ho trovato che riguardi
            specificatamente qualcosa di militare è sulla %
            di spesa, qui:
            https://www.cia.gov/library/publications/the-world
            E vedo l'Italia al 93° posto.E cacchiarola mi han cambiato tutto il sito di recente; appena ho tempo guardo e lo ritrovo.
        • pippo scrive:
          Re: Che ci fa l'Italia in Europa?
          - Scritto da: mbohpz
          Per potenza siamo 23esimi.
          Fonte:
          http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_countries_by_

          Per grandezza esercito siamo 20esimi.
          Fonte:
          http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_countries_arr

          Tu hai altre fonti?In ogni caso queste tabelle lasciano il tempo che trovano...a vedere questi numeri noi potremmo "giocarci" uno scontro con Israele...per favore...
          • Number 6 scrive:
            Re: Che ci fa l'Italia in Europa?
            - Scritto da: pippo
            In ogni caso queste tabelle lasciano il tempo che
            trovano...a vedere questi numeri noi potremmo
            "giocarci" uno scontro con Israele...per
            favore...Se le Israeliane sono tutte come Natalie Portman, possono invadermi, occuparmi e costruirmi un muro sul naso tutte le volte che vogliono.
          • mbohpz scrive:
            Re: Che ci fa l'Italia in Europa?
            beh su israele c'è la nota che non hanno nè confermato nè smentito di possedere armi nuclearmi... probabilmente l'hanno classificata come se non le avesse.
          • tmx scrive:
            Re: Che ci fa l'Italia in Europa?
            tra 20 anni potremo tirargli le centrali nucleari!!!che, non è pericoloso questo?!?!?!? probabilmente è incluso nel computo!tornando seri se queste classifiche le stilano grossomodo come calcolano il PIL potremmo essere primi come trecentesimi che non mi stupirei...
    • Qwazerty scrive:
      Re: Che ci fa l'Italia in Europa?
      Beh, avendo ufficialmente dominato ed inginocchiato l'Europa per circa 2 millennii753 A.C. - 1496 D.C.Ed avendo portato la cultura e la civilta` in Europa,beh, beh, forse l'Europa e` nostra. o no?
      • Peppe scrive:
        Re: Che ci fa l'Italia in Europa?
        Il fatto e' che l'Italia e' tra le nazioni fondanti il primo nucleo di UE. Credo che dopo il BENELUX, noi la Francie e forse la Germania ci siamo accordati con il Belgio, il Lussemburgo e l'Olanda per formare l'UE (c'era l'ECU all'epoca, vi ricordate?)Lentamente l'Italia e' andata a farsi XXXXXXX, economicamente e politicamente, ed ora ci troviamo in una mignottocrazia dominata da nani e ballerine.Ma guarda che all'esterno non si sono resi conto che stiamo navigando nel letame, inoltre non ti dimenticare che siamo al centro del mediterraneo occidentale, la nostra posizione strategica e' tra le piu' invidiate del pianeta (senno' perche' gli USA ci han fatto la corte nel secondo dopoguerra?)PS Se siamo intorno alla 20esima posizione nella classifica degli eserciti, perche' lecchiamo il XXXX agli USA? Credevo lo facessimo, in quanto, di fatto, siamo militarmente occupati da loro, ma se metti insieme i nostri piu' gli europei, non siamo cosi' deboli...
  • nonhosoldi scrive:
    Difendere i cittadini....
    l'unico pacchetto che dovrebbe essere approvato per difendere i cittadini e quello di limitare e mettere in quarantena l'attuale classe politica di cui l'unica cosa che gli interessa difendere sono i propri interessi economici e di potere. Il tutto è dimostrato dal fatto che in italia sempre più persone perdono il loro posto di lavoro e chi acora ce l'ha non arriva nemmeno al 10 del mese ed invece che pensare a evitare il tracollo totale della nazione, perdono tempo a farsi leggi ad-personam e a limitare il diritto di tutti per nascondere meglio le loro magagne.
    • Linux Fedora 10 scrive:
      Re: Difendere i cittadini....
      Quoto in pieno.Il problema è quello.Chiaro, lampante.Ma probabilmente non lo si vuole vedere.
  • Ricky scrive:
    Ma cosa e' l'EUROPA!?
    Ce lo siamo posto il quesito?Che cosa cavolo e'?Se avete visto REPORT di questa domenica vi sarete accorti che anche certi enti europei, creati per controllare certe realta', non funzionano molto bene...schiavi di altri interessi.L'Europa ha sotto i suoi occhi quello che accade in Italia, perche' se e' vero che qui da noi esiste un monopolio e una dittatura di fatto,DA FUORI quello che accade si vede molto bene.E che fa'?Manda multe...!come se uno schiavo chiedesse di essere salvato e multassero LUI perche' e' schiavo!MA si puo' essere piu' fessi!?L'europa legifera e multa ma i singoli stati poi fanno un po quello che vogliono,in Italia poi recepiscono soloquello che serve a loro mentre gli interessi di QUALCUNO prevalgono su tutto e tutti!Ma daltronde e' politia mondiale, no? Per le centrali atomiche esiste un limite "sopportabile" di MORTI...per farle andare.E' uno schifo e se ne esce solo sbarazzandoci di chi si muove CONTRO I CITTADINI DEL MONDO.
    • krane scrive:
      Re: Ma cosa e' l'EUROPA!?
      - Scritto da: Ricky
      Ce lo siamo posto il quesito?Come spesso capita conosciere la storia del passato fornisce risposte a molti questiti del presente : La Comunità europee nasce il 1º gennaio 1958 con il nome di Comunità economica europea (Cee o CEE) con l'entrata in vigore dei trattati di Roma firmati da sei paesi fondatori.La parola economica fu rimossa dal nome dal Trattato di Maastricht del 1992.Quando pensi all'Europa pensa sempre all'economia, solo all'economia, non gli frega di niente altro se non dell'economia.$ $ $ $ $ $ $ $ $ $ $ $ $ E vedrai che con i soldi si spiegano facilmente le domande che hai posto sotto.
      Che cosa cavolo e'?
      Se avete visto REPORT di questa domenica vi
      sarete accorti che anche certi enti europei,
      creati per controllare certe realta', non
      funzionano molto bene...schiavi di altri
      interessi.
      L'Europa ha sotto i suoi occhi quello che accade
      in Italia, perche' se e' vero che qui da noi
      esiste un monopolio e una dittatura di fatto,DA
      FUORI quello che accade si vede molto
      bene.
      E che fa'?Manda multe...!come se uno schiavo
      chiedesse di essere salvato e multassero LUI
      perche' e'
      schiavo!
      MA si puo' essere piu' fessi!?
      L'europa legifera e multa ma i singoli stati poi
      fanno un po quello che vogliono,in Italia poi
      recepiscono soloquello che serve a loro mentre
      gli interessi di QUALCUNO prevalgono su tutto e
      tutti!
      Ma daltronde e' politia mondiale, no? Per le
      centrali atomiche esiste un limite "sopportabile"
      di MORTI...per farle
      andare.
      E' uno schifo e se ne esce solo sbarazzandoci di
      chi si muove CONTRO I CITTADINI DEL
      MONDO.
      • Ricky scrive:
        Re: Ma cosa e' l'EUROPA!?
        Era retorica...per inserire il post.Cosa sia la UE e' sin troppo evidente, anche se pare l'unico organo che ogni tanto se ne esce con qualche firbata pro cittadini.Daltronde non esiste paese in cui la gente che detiene il potere e' VIRTUOSA A PRESCINDERE,ci vogliono regole ben precise che impediscano alla gente di "sbarellare" o di farsi "irretire".Se vanno al comando devono sapere che il loro operato sara' vagliato per bene, devono sapere che saranno direttamente responsabili di ogni XXXXXTA che accadra' a causa delle loro decisioni.voglio vedere poi se qualcuno si azzarda a costruire centrali nucleari,ponti sullo stetto, inceneritori (chiamandoli ecovalorizzatori contro ogni legge fisica e buon senso) e via dicendo.E' ovvio, semplice, naturale...se sbagli, paghi.La regola principe...che non impedisce l'errore ma impedisce la perseveranza...ed insegna a chi verra' dopo che NON SI SCHERZA.Altrimenti si finisce sempre al punto di partenza...coem la storia insegna.
        • Josafat scrive:
          Re: Ma cosa e' l'EUROPA!?
          Guardate che ci sono stati fatti molti tentativi per andare anche oltre la semplice economia e mercato: già solo l'abbattimento delle frontiere per i cittadini dell'Unione è un vantaggio innegabile. Se andiamo poi a vedere quello che si è fatto sulla lunga strada per un'unificazione politica, c'è da ricordare che ci si è arenati sull'approvazione della Convenzione Europea grazie ai timori irlandesi. Senza quella, sarà dura proseguire su una maggiore integrazione fra i paesi membri (e io che sognavo un ministero dell'istruzione europeo...).
    • Josafat scrive:
      Re: Ma cosa e' l'EUROPA!?
      - Scritto da: Ricky
      E che fa'?Manda multe...!come se uno schiavo
      chiedesse di essere salvato e multassero LUI
      perche' e'
      schiavo!
      MA si puo' essere piu' fessi!?E cosa proporresti? Che l'Europa si doti di una norma che permetta al Consiglio Europeo di rovesciare i risultati elettorali in un paese membro?
  • Luca Vincenti scrive:
    futuro internet
    Che piaccia o no i problemi che la rete porterà in futuro saranno via via esponenziali. In termini di invasione della privacy, di sicurezza ecc..mettere in atto delle regole chiare che oggi NON CI SONO (o comunque sono difficili da far rispettare) secondo il mio modesto giudizio non potrà che far bene al web.Se poi per partito preso al sol sentire "regolamentazione della rete" uno è contrario allora è un altro discorso che non riguarda le persone di buon senso.
    • Bic Indolor scrive:
      Re: futuro internet
      - Scritto da: Luca Vincenti
      Che piaccia o no i problemi che la rete porterà
      in futuro saranno via via esponenziali. In
      termini di invasione della privacy, di sicurezza
      ecc..mettere in atto delle regole chiare che oggi
      NON CI SONO (o comunque sono difficili da far
      rispettare) secondo il mio modesto giudizio non
      potrà che far bene al
      web.
      Se poi per partito preso al sol sentire
      "regolamentazione della rete" uno è contrario
      allora è un altro discorso che non riguarda le
      persone di buon
      senso.Il fatto è che non si tratta di essere contrari alla regolamentazione della rete tout court, è che quella che hanno in mente certi signori non è quella che hai in mente tu: tu vorresti regole per proteggere meglio la privacy o la sicurezza (sicurezza da cosa? virus? cyberattacchi?), loro vogliono trasformarla in una specie di TV, dove è possibile esprimersi solo con licenza da lorsignori concessa e previo controllo di lorsignori e tu possa vedere solo ciò che lorsignori gradiscono.Il problema è che mentre tu per fare una proposta di leggè hai bisogno di un ben nutrito esercito di firmatari e devi passare vari filtri per arrivare in parlamento (e anche se ci riesci ci vogliono ANNI!!), quelli là possono svegliarsi la mattina e portare alle camere la loro propostina scritta dall'amico la sera prima a cena.
    • Antonio Macchi scrive:
      Re: futuro internet
      - Scritto da: Luca Vincenti
      Che piaccia o no i problemi che la rete porterà
      in futuro saranno via via esponenziali. In
      termini di invasione della privacy, di sicurezza
      ecc..mettere in atto delle regole chiare che oggi
      NON CI SONO (o comunque sono difficili da far
      rispettare) secondo il mio modesto giudizio non
      potrà che far bene al
      web.
      Se poi per partito preso al sol sentire
      "regolamentazione della rete" uno è contrario
      allora è un altro discorso che non riguarda le
      persone di buon
      senso.il problema secondo me non sta tanto nel cosa, ma nel come.come facciamo a bloccare la pirateria?mandando la guardia di finanza a casa della gente perche' si e' copiata un CD di XXXXXXX?vogliamo mettere uno sotto proXXXXX perche' a scritto che berlusconi e' un XXXXX nel suo blog?
    • UnoDeiTanti scrive:
      Re: futuro internet
      - Scritto da: Luca Vincenti
      Che piaccia o no i problemi che la rete porterà
      in futuro saranno via via esponenziali. In
      termini di invasione della privacy, di sicurezza
      ecc..mettere in atto delle regole chiare che oggi
      NON CI SONO (o comunque sono difficili da far
      rispettare) secondo il mio modesto giudizio non
      potrà che far bene al
      web.
      Se poi per partito preso al sol sentire
      "regolamentazione della rete" uno è contrario
      allora è un altro discorso che non riguarda le
      persone di buon
      senso.Hai perfettamente ragione sul fatto che internet abbia bisogno di regole che ora NON CI SONO.Questo perché in ogni campo dell'uomo devono esistere delle regole per prevenire e punire eventuali danni. Inoltre credo che quando si faranno determinate regole internet sarà vista con più serietà e come una normale tecnologia anche dagli attuali (e non sono pochi) scettici che specie in Europa insistono nel considerarla solo come qualcosa nato solo per la pirateria e per i giovani.Il problema è del COME. Qui non si tratta infatti di rifiutare tutto come partito preso, si tratta semplicemente di ammettere che tutte le proposte in tal senso sono arrivate da politici che ignorano cosa sia la rete, ne ignorano sia le potenzialità, che i difetti, che i più minimi meccanismi che stanno alla sua base.Sono politici che vogliono regolamentarla, non per farla crescere ulteriormente, ma solo perché hanno degli interessi in tal senso e ne hanno in un certo modo PAURA.Credo quindi che un regolamento sia essenziale ma per ora non si capisce chi, come e in che modo possa farlo. Perché molto semplicemente non ci sono politici, organizzazioni e stati in grado di attuare regole giuste in questo campo.
      • Luca Vincenti scrive:
        Re: futuro internet
        I politici sono persone come noi, nel senso che ognuna ha una formazione diversa (ingegneri, operai, ecc...) quello che essi devono fare è avvalersi nella stesura di qualsivoglia ddl di consulenze di esperti del settore che intendono normare.Il compito del politico è individuare il problema da regolamentare per poi farsi aiutare nella stesura tecnica delle leggi da altre persone.Questo avviene per ogni legge che ci riguarda, non solo per l'eventuale ddl sul web.Saluti
        • panda rossa scrive:
          Re: futuro internet
          - Scritto da: Luca Vincenti
          Il compito del politico è individuare il problema
          da regolamentare per poi farsi aiutare nella
          stesura tecnica delle leggi da altre
          persone.E queste altre persone, invece di essere tecnici super partes sono, per esempio, dirigenti della univideo, con evidente conflitto di interessi.Perche' non si avvalgono di personale docente nelle facolta universitarie per farsi aiutare nella stesura delle leggi di regolamentazione delle reti?
  • z f k scrive:
    Frattali...
    A leggere questo articolo, mi e' venuto in mente il servizio di Report! sulla sicilia.In pratica, l'italia sta all'Europa come la sicilia sta all'italia e - forse - come palermo sta alla sicilia.E' uno stesso modello che si replica su scale diverse.CYA
  • z f k scrive:
    Le basi!
    "Cittadini", "cittadini"...Ma quali "cittadini": "sudditi"!Le basi, cavolo, le basi.CYA
  • cina scrive:
    non servirà...
    I nostri politici se ne fregano dell'Europa. Quando fa comodo sono europei, altrimenti se ne straf.....o. Rete 4 insegna....
    • aPenguin scrive:
      Re: non servirà...
      Quoto in pieno.. I nostri cari politici si sentono europei solo quando fa comodo, ossia quando c'e' da chiedere sovvenzioni o, come sucXXXXX recentemente, allineare l'iva tra sky e pay-tv... o occupare abusivamente all'infinito (facendo pagare relativa tassa ai cittadini) le frequenze di rete4..E' tutto molto triste..
    • Non ho voglia di loggarmi scrive:
      Re: non servirà...
      - Scritto da: cina
      I nostri politici se ne fregano dell'Europa.
      Quando fa comodo sono europei, altrimenti se ne
      straf.....o. Rete 4
      insegna....Quando poi la UE presenterà il conto salato che l'Italia dovrà pagare per le ripetute infrazioni, voglio vedere con quale faccia di bronzo si giustificheranno.
      • caviccun scrive:
        Re: non servirà...
        Veramente un conto salato lo stiamo già pagando, 300.000 euro al giorno di sanzione all'italia (cioè noi PANTALONE), per non far trasmettere Europa-7
      • Lepaca scrive:
        Re: non servirà...
        http://italiadallestero.info/archives/4285
        • Scianao Maurizao scrive:
          Re: non servirà...
          Ma se abbiamo un ignorante fascista come Borghezio che è:- membro della Commissione per le libertà civili, la giustizia e gli affari interni;- membro della Commissione per le petizioni;- membro della Commissione per il mercato interno e la protezione dei consumatori;- membro della Commissione per l'industria, la ricerca e l'energia;- mebro della Delegazione alla commissione parlamentare mista UE-Romania (pensa te!);- membro della Delegazione all'Assemblea parlamentare paritetica ACP-UECome si fa ad illudersi e sperare senza fare uso di sostanze allucinogene?
      • Platone scrive:
        Re: non servirà...
        - Scritto da: Non ho voglia di loggarmi
        Quando poi la UE presenterà il conto salato che
        l'Italia dovrà pagare per le ripetute infrazioni,
        voglio vedere con quale faccia di bronzo si
        giustificheranno.Non ti preoccupare che tanto la multa la paghi tu (insieme a milioni di altri contribuenti).Come sarebbe bello se le multe dell'UE all'Italia le pagassero i parlamentari colpevoli della mancata attuazione delle direttive ...
    • Alessio scrive:
      Re: non servirà...
      - Scritto da: cina
      I nostri politici se ne fregano dell'Europa.
      Quando fa comodo sono europei, altrimenti se ne
      straf.....o. Rete 4
      insegna....Purtroppo e vero, basta vedere come stanno per essere decise le candidature per le europee.Ci saranno candidature di bandiera e sui poster si vedranno faccioni sorridenti che in Europa non ci metteranno mai piede, faccioni che si dimetteranno il giorno dopo per incompatibilità per lasciare il posto di Strasburgo a gente tipo la Carlucci o Barbareschi.
Chiudi i commenti