I brevetti hi-tech impegnano i tribunali USA

Il 2007 si apre con Apple, Google e Napster alla sbarra per accuse sulla distribuzione online. Matsushita, Samsung e Nokia rischiano invece con il Bluetooth mentre Kodak e Sony fanno pace per le cam digitali

New York (USA) – Le dispute sui brevetti continuano a dominare la scena legale statunitense. Il nuovo anno si è aperto con la denuncia di Apple, Google e Napster da parte della meno nota Intertainer per violazione di un brevetto sulla distribuzione di video online. L’azienda è fallita nel lontano 2002 ma la board of directors da allora ne gestisce il portfolio brevetti, e sono nove quelli che “contano”.

Il tribunale distrettuale di Marshall (Texas) dovrà valutare gli eventuali abusi delle tre media-company. Secondo i legali dell’accusa un brevetto depositato nel 2001 e assegnato nel 2005 descrive esattamente il modello di business che permette la distribuzione agli utenti TV e Web di contenuti video provenienti da fornitori diversi.

Secondo alcuni analisti, la denuncia porta con sé potenziali pericoli per i big player coinvolti. Intertainer è stata lanciata nel 1998 con l’intento di distribuire film online (streaming) e via cavo (on-demand). Fra i finanziatori dell’impresa figuravano nomi di un certo peso, tra cui Comcast, Intel, Microsoft, Sony e NBC. Si trattava di un progetto fortemente sostenuto dalle media-company che contano – anche in ambito cinematografico. Nel 2002, però, tutto finiva con una denuncia contro le major cinematografiche per aver fatto cartello contro Intertainer, favorendo il progetto mai veramente decollato Movielink . Lo scorso marzo la questione si è risolta con un accordo, e adesso Intertainer offre le proprie tecnologie in licenza ai suoi vecchi nemiciamici.

Un’altra azione legale di rilievo è quella che sta portando avanti il Washington Research Institute contro Matsushita, Samsung e Nokia per “gravi violazioni” riguardanti la tecnologia Bluetooth. Edwin Suominen, studente della University of Washington, tramite l’ateneo vuole che gli vengano riconosciuti i diritti sui suoi brevetti. Si tratta in particolare di alcuni aspetti che riguardano la modalità di integrazione ed implementazione della tecnologia nei prodotti. Nello specifico, tre tecnologie che hanno a che fare con la conversione delle frequenze dei segnali. Secondo il legale rappresentante dell’università le aziende hanno a disposizione tre possibilità: sostenere che non stanno violando questi brevetti, accettare di pagare le royalty, oppure affidarsi ad un fornitore che dispone delle licenze specifiche.

Lieto epilogo, invece, per Eastman Kodak e Sony sui brevetti riguardanti le tecnologie proprietarie correlate ad alcune linee di camere digitali e videocamere. A distanza di due anni dalla prima denuncia depositata da Kodak e dalla contro-denuncia di Sony, l’ascia di guerra è stata sotterrata: il colosso nipponico pagherà all’ex-nemico le royalty su alcuni brevetti.

“Siamo soddisfatti di aver raggiunto un accordo soddisfacente per entrambe le parti”, ha dichiarato
Laura G. Quatela, Vice Presidente di Eastman Kodak Company. “Questo accordo di cross-license ci permetterà di accedere alla tecnologia di Sony e Sony Ericsson e di confermare la solidità del portfolio brevetti di Kodak”.

Dario d’Elia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    cinesi animali
    i cinesi sono animali, basta pagarli e fanno di tutto.figuriamoci se ci vuole molto per far approvare una censura o una legge anti-liberale. basta pagare il potente di turno e nessuno mai dirà niente.
  • Anonimo scrive:
    Blockbuster=ladri

    Un film copiato può essere acquistato per la
    strada a poco meno di un dollaro, dichiarano i
    manager dell'azienda, quasi due volte meno di un
    noleggio legale.In Italia sono la quintessenza del ladrocinio.Un noleggio = 5.00 oppure 3.50 acquistando un carnet di 15 noleggi.Quindi un noleggio con lo sconto può costare anche più di un DVD acquistato in offerta.
  • Santos-Dumont scrive:
    Ladri!
    Qui un DVD pirata mi costerebbe ( ;) ) ben 2,32 dollari, è un furto! (cylon) @^ (rotfl)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 06 gennaio 2007 03.11-----------------------------------------------------------
  • Anonimo scrive:
    Vi rivelo io per quel motivo blockbuster
    ... chiude..Prezzi alti e non affittano nemmeno i film porno, ripetitivi come i film di hollywood ma almeno rimangono sempre attuali..
  • Anonimo scrive:
    Quando c'è la fame....
    Un film al massimo lo paghi un dollaro, questa la dice lunga su quanto sia il reddito procapite in Perù.E loro fra i poveri non ci volgliono certo stare altrimenti dove se ne andrebbe il PROFITTO che tanto devono forzatamente fare ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Quando c'è la fame....
      - Scritto da:
      Un film al massimo lo paghi un dollaro, questa la
      dice lunga su quanto sia il reddito procapite in
      Perù.
      E loro fra i poveri non ci volgliono certo stare
      altrimenti dove se ne andrebbe il PROFITTO che
      tanto devono forzatamente fare
      ?Di che ti lamenti?Dovrebbero lavorare gratis e magari regalare anche i film?
  • Anonimo scrive:
    x me puo' chiudere anche in Italia
    minimo prezzo di noleggio: 3,50 alias 7'000 lire4,75 x le novitàmai ci entrerò in un negozio di quella catenacon meno di 1 noleggio qualunque film in un altro video storeok da loro sono 3 serate o menate del generema grazie, non mi serve mi meraviglia vedere come possano esistere negozi con prezzi così folli che sono ancora aperti e addirittura si ingrossano e prendano molte vetrineimmagino che la casa madre in usa coprano tutte le perdite del caso(e che perdite...)
    • Anonimo scrive:
      Re: x me puo' chiudere anche in Italia
      - Scritto da:
      minimo prezzo di noleggio:
      3,50 alias 7'000 lire
      4,75 x le novità
      mai ci entrerò in un negozio di quella catena
      con meno di 1 noleggio qualunque film in un
      altro video
      store
      ok da loro sono 3 serate o menate del genere
      ma grazie, non mi serve

      mi meraviglia vedere come possano esistere negozi
      con prezzi così folli che sono ancora aperti e
      addirittura si ingrossano e prendano molte
      vetrine
      immagino che la casa madre in usa coprano tutte
      le perdite del
      caso
      (e che perdite...)Ma blockbuster non è gestito in Italia dal nano malefico?
      • uguccione500 scrive:
        Re: x me puo' chiudere anche in Italia

        Ma blockbuster non è gestito in Italia dal nano
        malefico?Guarda, non so da chi sia gestito, ma anche per me può tornarsene a casa sua......
      • Anonimo scrive:
        Re: x me puo' chiudere anche in Italia
        Doppio motivo per non comprare da loro......
    • baronz scrive:
      Re: x me puo' chiudere anche in Italia
      - Scritto da:
      minimo prezzo di noleggio:
      3,50 alias 7'000 lire
      4,75 x le novità
      mai ci entrerò in un negozio di quella catena
      con meno di 1 noleggio qualunque film in un
      altro video
      store
      ok da loro sono 3 serate o menate del genere
      ma grazie, non mi serve
      da me a 1 euro non si trovano, pago 2 euro per tenerlo 6 ore.. comunque anche io da blockbuster non sono mai andato, troppo caro :P
      • Anonimo scrive:
        Re: x me puo' chiudere anche in Italia
        - Scritto da: baronz

        - Scritto da:

        minimo prezzo di noleggio:

        3,50 alias 7'000 lire

        4,75 x le novità

        mai ci entrerò in un negozio di quella catena

        con meno di 1 noleggio qualunque film in un

        altro video

        store

        ok da loro sono 3 serate o menate del genere

        ma grazie, non mi serve



        da me a 1 euro non si trovano, pago 2 euro per
        tenerlo 6 ore.. comunque anche io da blockbuster
        non sono mai andato, troppo caro
        :PIl videonoleggio sotto casa mia (non affiliato alle grandi catene) fa 1 per i film meno recenti e 2 per le novità, restituzione entro la mezzanotte del giorno successivo (quindi, di fatto sono due serate) o 1 per ogni giorno extra.
        • Anonimo scrive:
          Re: x me puo' chiudere anche in Italia
          Io pago 1,50 Euro per 6 ore !
          • Anonimo scrive:
            Re: x me puo' chiudere anche in Italia
            - Scritto da:
            Io pago 1,50 Euro per 6 ore !Con le tariffe orarie bisogna guardare il film con il cappotto addosso e tenere il motore della macchina acceso!
          • Anonimo scrive:
            Re: x me puo' chiudere anche in Italia
            C'è CINEMASTORE che ha delle soluzioni interessanti.Il noleggio delle novità non è un gran che ( 3 x 24 ore), però per i film a catalogo c'è un abbonamento di 19.90 al mese che ti consente fino 2 noleggi al giorno: non è male per farsi una bella videoteca in poco tempo.
    • wuis scrive:
      Re: x me puo' chiudere anche in Italia
      - Scritto da:
      minimo prezzo di noleggio:
      3,50 € alias 7'000 lire
      4,75 € x le novità
      mai ci entrerò in un negozio di quella catena
      con meno di 1€ noleggio qualunque film in un
      altro video
      store
      ok da loro sono 3 serate o menate del genere
      ma grazie, non mi serve

      mi meraviglia vedere come possano esistere negozi
      con prezzi così folli che sono ancora aperti e
      addirittura si ingrossano e prendano molte
      vetrine
      immagino che la casa madre in usa coprano tutte
      le perdite del
      caso
      (e che perdite...)meraviglia anche me, mai usato blockbuster per affittare film, ne per comprarli originali, meglio le piccole videoteche per l'affitto o i negozi di libri e/o musica o megastore dove li trovi lo stesso e a prezzi piu' bassi...Ho degli amici che usano blockbuster per i loro affitti/acquisti e sapete quale fregatura ricevono ogni volta?e si perche' i Signori gestori sono fini di naso: allora il pollo va li' e prende due film in affitto (fate voi il prezzo) poi passa davanti al frigobar e trova i poc corn, le piadine, le patatine americane con salse varie, le pizze surgelate, i 4 salti in padella e pensa "oibo' me le prendo e le mangio mentre vedo il film"Totale della spesa per 4 persone compresi i film minimo 50 euro se non è pazzia questa! :|
  • Anonimo scrive:
    Blockbuster vive anche sulla pirateria
    Capisco la situazione in Perù. Ma dovrebbe essere chiaro a Blockbuster che loro esistono anche perchè esiste la pirateria.Se un DVD noleggiato non si potesse comodamente rippare a casa (non neccessariamente per copiarlo ma semplicemente per vederlo un altro giorno), molta gente (e ne conosco tanta) si guarderebbe bene dal noleggiare un film alle altissime tariffe di Blockbuster.Scaricare un film Divx da internet ci vuole tempo, spesso la qualità è quella che è. Ok ci si accontenta. C'è però anche il rischio di essere beccati.Invece noleggiando un DVD per riapparlo può essere più interessante perchè la qualità è migliore, non devi aspettare 2-3 giorni di download e non rischi di essere beccato.C'è quindi un certo equilibrio che fa si che alcuni preferiscano il noleggio al download selvaggio. IMHO, se i DVD non si rippassero si dovrebbero abbasare i prezzi di noleggio o molta gente rinuncierebbe per passare al download.
    • Anonimo scrive:
      Re: Blockbuster vive anche sulla pirater
      Io, tra l'altro, ricordo di un prezzo veramente assurdo al Blockbuster, tipo quattro euro per tre giorni (ed era il minimo) ... confermate ?Ciao,Piwi
      • uguccione500 scrive:
        Re: Blockbuster vive anche sulla pirater
        - Scritto da:
        Io, tra l'altro, ricordo di un prezzo veramente
        assurdo al Blockbuster, tipo quattro euro per tre
        giorni (ed era il minimo) ... confermate
        ?

        Ciao,
        PiwiSoprattutto in Perù dove non è che la gente sia dovunque coperta d'oro, o sbaglio???Secondo me comunque una gran conquista dei peruviani, via 'sto caxxo di blockfotter dalle palle, viva le vecchie videoteche sotto casa e soprattutto NOSTRANE (leggi: del paese!)...
        • Anonimo scrive:
          Re: Blockbuster vive anche sulla pirater
          I miei nonni quando non erano coperti d'oro non avevano la TV a colori, ne mangiavano il gelato la domenica e poi non lo pagavano!
    • Anonimo scrive:
      Re: Blockbuster vive anche sulla pirater
      - Scritto da:
      . Ma dovrebbe essere
      chiaro a Blockbuster che loro esistono anche
      perchè esiste la
      pirateria.Concordo con l'argomentazione che sia un vantaggio ripparlo. Però vorrei ricordare che:1) In America i blockbuster esistono da moltissimo tempo, prima che si diffondesse il DVD, prima che si diffondesse Internet. Io nel 1991 vivevo in america e i blockbuster erano ovunque. Ed erano cari pure allora. Quindi dire che esistano perché adesso si possono rippare i DVd è un'esagerazione.2) Rippare i DVD è una rottura di palle, ogni mese esce la nuova protezione e bisogna scaricare il nuovo software per bypassarla. Io sinceramente mi affitto il film, lo guardo e lo riporto. Però non lo prendo da blockbuster, ma in un negozio che è vicinissimo a casa mia che è molto più conveniente sotto molteplici aspetti. 3) Non c'entra niente però:Ma avete visto il loro sito con firefox?www.blockbuster.itIo lo vedo malissimo e voi?
      • TeknoDMNK scrive:
        Re: Blockbuster vive anche sulla pirater
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        . Ma dovrebbe essere

        chiaro a Blockbuster che loro esistono anche

        perchè esiste la

        pirateria.

        Concordo con l'argomentazione che sia un
        vantaggio ripparlo. Però vorrei ricordare
        che:

        1) In America i blockbuster esistono da
        moltissimo tempo, prima che si diffondesse il
        DVD, prima che si diffondesse Internet. Io nel
        1991 vivevo in america e i blockbuster erano
        ovunque. Ed erano cari pure allora. Quindi dire
        che esistano perché adesso si possono rippare i
        DVd è
        un'esagerazione.

        2) Rippare i DVD è una rottura di palle, ogni
        mese esce la nuova protezione e bisogna scaricare
        il nuovo software per bypassarla. Io sinceramente
        mi affitto il film, lo guardo e lo riporto. Però
        non lo prendo da blockbuster, ma in un negozio
        che è vicinissimo a casa mia che è molto più
        conveniente sotto molteplici aspetti.


        3) Non c'entra niente però:
        Ma avete visto il loro sito con firefox?
        www.blockbuster.it
        Io lo vedo malissimo e voi?Ho Firefox 2 e lo visualizzo senza problemi degni di nota...
      • Anonimo scrive:
        Re: Blockbuster vive anche sulla pirater
        - Scritto da:
        2) Rippare i DVD è una rottura di palle, ogni
        mese esce la nuova protezione e bisogna scaricare
        il nuovo software per bypassarla. Io sinceramenteuahauahah!Maddai per favore!Se davverro rippassi non diresti queste evidenti scemate!
        • Anonimo scrive:
          Re: Blockbuster vive anche sulla pirater
          - Scritto da:

          - Scritto da:


          2) Rippare i DVD è una rottura di palle, ogni

          mese esce la nuova protezione e bisogna
          scaricare

          il nuovo software per bypassarla. Io
          sinceramente

          uahauahah!
          Maddai per favore!
          Se davverro rippassi non diresti queste evidenti
          scemate!Quoto.Il rippaggio è una fregnaccia, nel 90% funziona ancora DVDshink = tempo medio compreso di masterizzazione a 4x, circa 35-40 minuti.Per i film più famosi c'è un'infinità di programmi (come AnyDVD, DVDFab, etc.) aggiornati frequentemente che aggirano le loro penose protezioni.
      • Anonimo scrive:
        Re: Blockbuster vive anche sulla pirater
        Ciao,io i film li prendo al Laservideo sotto casa ... uno ogni tanto, lo vedo e me lo rippo. Nulla di trascendentale : basta un software di copia dei VOB aggiornato e un po' di criterio nel sincronizzare audio e video.
        • Anonimo scrive:
          Re: Blockbuster vive anche sulla pirater
          - Scritto da:
          Ciao,

          io i film li prendo al Laservideo sotto casa ...
          uno ogni tanto, lo vedo e me lo rippo. Nulla di
          trascendentale : basta un software di copia dei
          VOB aggiornato e un po' di criterio nel
          sincronizzare audio e
          video.Sei rimasto alla preistoria del rippaggio se fai ancora la sincronizzazione audio-video.
Chiudi i commenti