Il bello e il brutto di Cupertino

Ci sono novità interessanti e previsioni preoccupanti. Ci sono difetti allarmanti e aggiornamenti appaganti. Ma si attendono i risultati del trimestre natalizio di Apple

Roma – L’economia soffre, così come le aziende. Se poi il tuo CEO, il tuo venerato e invidiato CEO, si prende una vacanza di sei mesi per ragioni di salute, è normale che tutto il mondo (finanziario e non) ti tenga gli occhi puntati addosso: soprattutto in questo momento, alla vigilia della comunicazione dei risultati del primo trimestre dell’anno fiscale 2009 . Quello che comprende le compere di natale. Le cose non dovrebbero andare troppo male per Apple, che comunque si prepara mettendo in campo qualche novità interessante per i consumatori.

Il nuovo Macbook bianco Si comincia con una rinfrescata del MacBook bianco , quello che nonostante il restyling Unibody è rimasto identico al vecchio modello. Tuttora ancorato nel listino italiano alla vecchia CPU da 2,1GHz e alla vecchia VGA fornita nel chipset Intel (X3100), da qualche ora a questa parte sulla versione americana dell’Apple Store fa capolino un nuovo allestimento per questa macchina: che conserva Firewire e mini-DVI, e si dota anche di CPU con FSB da 1066MHz, chipset Nvidia con scheda grafica GeForce 9400M e 2GB di RAM (ancora DDR2 però).

Un bel salto in avanti, in teoria anche a livello prestazionale , che – nonostante ci sia una certa differenza tra lo châssis in alluminio e quello in plastica policarbonato di questa versione – potrebbe spingere parecchi a riconsiderare la propria lista dei desideri. Tanto più che il prezzo resta invariato , fissato a un soffio sotto i mille dollari (in Italia 949 euro), e in tempi di crisi risparmiare qualcosina fa sempre comodo. Resta da capire se questa modifica si propagherà anche ai listini d’oltreoceano, anche se al momento le voci raccolte in giro farebbero tutte propendere per il sì.

Un’altra novità riguarda invece uno dei prodotti lanciati durante l’ultimo keynote del Macworld: iWork 09 . I primi acquirenti di una confezione retail della suite da ufficio prodotta a Cupertino hanno infatti notato che il codice seriale non è più necessario per installare l’applicazione, al contrario di quanto successo fino ad oggi e proprio come succede da anni con Mac OS X e iLife. Una scelta dettata probabilmente dal desiderio di rendere più semplice l’installazione a partire dai dischi originali, ma che causerà inevitabilmente anche il fiorire di copie pirata a scapito degli introiti ma a tutto vantaggio della popolarità di iWork.

In casa Apple, comunque, non è tutto rose e fiori. Innanzi tutto perché – pare per la prima volta – sarebbe stata scoperta una tecnica per iniettare codice eseguibile direttamente nella memoria di un Mac , senza transitare per l’hard disk della macchina: una prospettiva preoccupante, che complica di un bel po’ il compito degli esperti di computer forensics per individuare le tracce di un attacco utili a scovare il colpevole. E poi perché i dati di vendita dell’ultimo trimestre dipingono un quadro ambiguo.

Mac e iPod pare siano andati bene , su questo concordano quasi tutti: entrambi si sono rivelati, con diverse proporzioni, un buon acquisto per fare un regalo durante le feste, e dunque i risultati dovrebbero comunque garantire un modesto incremento delle vendite rispetto all’anno passato con un aumento del prezzo medio della singola transazione che non guasta mai. iPhone invece dovrebbe aver sofferto un po’: nonostante tutto, però, dovrebbe essere riuscito a fare piazza pulita della concorrenza.

La borsa, in una giornata positiva, sembra aver accolto bene queste notizie : il titolo Apple fa registrare al momento (ore 21) un rassicurante +3 per cento, riportandosi sopra gli 80 dollari. Nella serata – le 23 di ieri in Italia, le 19 ora del Pacifico: quindi a mercati chiusi – l’azienda di Cupertino comunicherà finalmente i dati ufficiali del suo Q109: a quel punto si saprà qual è la vera situazione, e la parola ripasserà ai mercati.

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • bubu scrive:
    e' in effetti tanto
    tecnicamente come cifra per query e' alta. Mi pare che gli ISP debbano comunque conservare i dati di connessione per legge.Ma se fossi un ISP anch'io chiederei cifre del genere per evitare che alla polizia venga la tentazione di fare ricerche a tappeto (voglio schedare tutti quelli che visitano f4nXXXXpolizia.org? ci posto un link di una foto di minorenne in bikini e posso rompere i maroni all'ISP)
  • giagia scrive:
    imho
    forse tali costi offrono per via amministrativa tutele negate per via legale:se la polizia di sua maestà chiede gli ip di persone che caricano e scaricano filmati di innegabile preannunciato contenuto pedoXXXXX, la spesa non é un problema in quanto é giustificata dagli elementi probatori pesanti che garantiscono la giusta conclusione dell'indagine (condanna dei pedofili)ma se vuole fare un po' di pr o incastrare qualcuno (vedi gli arresti dei "terroristi islamici" in italia sbattuti in prima pagina al momento dell'arresto e poi scagionati per insussistenza del fatto in un trafiletto) e mette su un sito con modelle quarantenni anoressiche depilate con treccine e slip di braccobaldo per perseguire TUTTI quelli che si collegano al sito deve pagare un bel po' sapendo che poi (dopo avergli rovinato la vita) gli indagati (dei costi legali e umani dei quali nessuno si preoccupa) saranno scagionati, é allora che tale spesa appare ingiustificatae poi ci avete pensato che tali spese potrebbero anche essere un ostacolo alla schedatura dei cittadini? non si paga solo per avere l'ip dei pedofili ma anche, che so, per avere l'ip di tutti quelli che si collegano al sito dell'esercito zapatista o al blog di arrigoni (la migliore informazione su gaza al momento) per creare liste di persona da tenere d'occhio (pensate sia improbabile ? in italia un'arma ha dossier su comportamenti, abitudini , credo religioso, stato di salute, attività politica, sindacale e associativa di decine di milioni di cittadini e lo siamo venuti a sapere - certo non sui media - solo perchè l'ha denunciato un ufficiale di quell'arma la cui vita é poi stata rovinata da questo fatto)
    • Undertaker scrive:
      Re: imho
      - Scritto da: giagia
      e poi ci avete pensato che tali spese potrebbero
      anche essere un ostacolo alla schedatura dei
      cittadini? non si paga solo per avere l'ip dei
      pedofili ma anche, che so, per avere l'ip di
      tutti quelli che si collegano al sito
      dell'esercito zapatista o al blog di arrigoni (la
      cittadini e lo siamo venuti a sapere - certo non
      sui media - solo perchè l'ha denunciato un
      ufficiale di quell'arma la cui vita é poi stata
      rovinata da questo
      fatto)quoto tuttomi puoi dare qualche link sull'ultima affermazione ?
  • Lisa scrive:
    Il vero problema in Italia
    sono i processi, le prove, la difesa dell'imputato.Per quanto riguarda delitti di pedofilia colti in flagranza di reato, una pallottola in mezzo agli occhi e via andare, come in Cina.tutto IMHO, ovviamente
    • pippo scrive:
      Re: Il vero problema in Italia

      Per quanto riguarda delitti di pedofilia colti in
      flagranza di reato, una pallottola in mezzo agli
      occhi e via andare, come in
      Cina.Puoi sempre andarci a vivere tu in Cina... :D
      • Lisa scrive:
        Re: Il vero problema in Italia
        - Scritto da: pippo

        Per quanto riguarda delitti di pedofilia colti
        in

        flagranza di reato, una pallottola in mezzo agli

        occhi e via andare, come in

        Cina.
        Puoi sempre andarci a vivere tu in Cina... :Ddi che cosa hai paura, scusa? se sei innocente, no problem
        • pippo scrive:
          Re: Il vero problema in Italia



          Per quanto riguarda delitti di pedofilia colti

          in


          flagranza di reato, una pallottola in mezzo
          agli


          occhi e via andare, come in


          Cina.

          Puoi sempre andarci a vivere tu in Cina... :D

          di che cosa hai paura, scusa?

          se sei innocente, no problemDi trovarmi una stella gialla sul cappotto :DMa se ti piace tanto la Cina, vai pure nessuno ti trattiene...
          • giagia scrive:
            Re: Il vero problema in Italia
            - Scritto da: pippo



            Per quanto riguarda delitti di pedofilia
            colti


            in



            flagranza di reato, una pallottola in mezzo

            agli



            occhi e via andare, come in



            Cina.


            Puoi sempre andarci a vivere tu in Cina... :D



            di che cosa hai paura, scusa?



            se sei innocente, no problem
            Di trovarmi una stella gialla sul cappotto :Dmettiti il giubbotto e smetti di trollare
          • pippo scrive:
            Re: Il vero problema in Italia



            di che cosa hai paura, scusa?





            se sei innocente, no problem

            Di trovarmi una stella gialla sul cappotto :D


            mettiti il giubbotto e smetti di trollareUn altro in partenza per la cina? :D
          • Lisa scrive:
            Re: Il vero problema in Italia
            - Scritto da: pippo



            di che cosa hai paura, scusa?







            se sei innocente, no problem


            Di trovarmi una stella gialla sul cappotto :D





            mettiti il giubbotto e smetti di trollare
            Un altro in partenza per la cina? :Dmagari in Italia resti solo tu... :(
          • Lisa scrive:
            Re: Il vero problema in Italia
            - Scritto da: giagia
            - Scritto da: pippo




            Per quanto riguarda delitti di pedofilia

            colti



            in




            flagranza di reato, una pallottola in
            mezzo


            agli




            occhi e via andare, come in




            Cina.



            Puoi sempre andarci a vivere tu in Cina...
            :D





            di che cosa hai paura, scusa?





            se sei innocente, no problem

            Di trovarmi una stella gialla sul cappotto :D


            mettiti il giubbotto e smetti di trollare(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Lisa scrive:
            Re: Il vero problema in Italia
            - Scritto da: pippo



            Per quanto riguarda delitti di pedofilia
            colti


            in



            flagranza di reato, una pallottola in mezzo

            agli



            occhi e via andare, come in



            Cina.


            Puoi sempre andarci a vivere tu in Cina... :D



            di che cosa hai paura, scusa?



            se sei innocente, no problem
            Di trovarmi una stella gialla sul cappotto :D
            Ma se ti piace tanto la Cina, vai pure nessuno ti
            trattiene...quando non si hanno più argomentazioni valide...potresti gentilmente spiegarmi che cosa c'entri in questo contesto la stella gialla sul cappotto??? (newbie)
          • pippo scrive:
            Re: Il vero problema in Italia



            di che cosa hai paura, scusa?





            se sei innocente, no problem

            Di trovarmi una stella gialla sul cappotto :D

            Ma se ti piace tanto la Cina, vai pure nessuno
            ti

            trattiene...

            quando non si hanno più argomentazioni valide...

            potresti gentilmente spiegarmi che cosa c'entri
            in questo contesto la stella gialla sul
            cappotto???Se sei veramente ebreo e non conosci la tua storia che ci posso fare...P.S. c'è sempre google ;)
          • Lisa scrive:
            Re: Il vero problema in Italia
            - Scritto da: pippo



            di che cosa hai paura, scusa?







            se sei innocente, no problem


            Di trovarmi una stella gialla sul cappotto :D


            Ma se ti piace tanto la Cina, vai pure nessuno

            ti


            trattiene...



            quando non si hanno più argomentazioni valide...



            potresti gentilmente spiegarmi che cosa c'entri

            in questo contesto la stella gialla sul

            cappotto???
            Se sei veramente ebreo e non conosci la tua
            storia che ci posso
            fare...
            P.S. c'è sempre google ;)meno male che c'é google :-oby the way, i miei nonni (3 su 4) e 3 zii non sono più tornati dal viaggio di piacere in terra tedesca nel 1944, quindi ti assicuro che la storia la conosco.ti chiedevo solo di esplicitare il nesso tra l'argomento, senza andare OT altrimenti ci bannano :$
          • pippo scrive:
            Re: Il vero problema in Italia
            - Scritto da: Lisa
            - Scritto da: pippo




            di che cosa hai paura, scusa?









            se sei innocente, no problem



            Di trovarmi una stella gialla sul cappotto
            :D



            Ma se ti piace tanto la Cina, vai pure
            nessuno


            ti



            trattiene...





            quando non si hanno più argomentazioni
            valide...





            potresti gentilmente spiegarmi che cosa
            c'entri


            in questo contesto la stella gialla sul


            cappotto???

            Se sei veramente ebreo e non conosci la tua

            storia che ci posso

            fare...

            P.S. c'è sempre google ;)

            meno male che c'é google :-o

            by the way, i miei nonni (3 su 4) e 3 zii non
            sono più tornati dal viaggio di piacere in terra
            tedesca nel 1944, quindi ti assicuro che la
            storia la
            conosco.

            ti chiedevo solo di esplicitare il nesso tra
            l'argomento, senza andare OT altrimenti ci
            bannano
            :$Era la tua affermazione "se sei innocente no problem" che mi ha richiamato subito questa:"chi non ha niente da nascondere non ha niente da temere"L'autore della quale, come ben sai è costato molto caro alla tua famiglia...
          • Lisa scrive:
            Re: Il vero problema in Italia
            - Scritto da: pippo
            - Scritto da: Lisa

            - Scritto da: pippo





            di che cosa hai paura, scusa?











            se sei innocente, no problem




            Di trovarmi una stella gialla sul cappotto

            :D




            Ma se ti piace tanto la Cina, vai pure

            nessuno



            ti




            trattiene...







            quando non si hanno più argomentazioni

            valide...







            potresti gentilmente spiegarmi che cosa

            c'entri



            in questo contesto la stella gialla sul



            cappotto???


            Se sei veramente ebreo e non conosci la tua


            storia che ci posso


            fare...


            P.S. c'è sempre google ;)



            meno male che c'é google :-o



            by the way, i miei nonni (3 su 4) e 3 zii non

            sono più tornati dal viaggio di piacere in terra

            tedesca nel 1944, quindi ti assicuro che la

            storia la

            conosco.



            ti chiedevo solo di esplicitare il nesso tra

            l'argomento, senza andare OT altrimenti ci

            bannano

            :$
            Era la tua affermazione "se sei innocente no
            problem" che mi ha richiamato subito
            questa:
            "chi non ha niente da nascondere non ha niente da
            temere"
            L'autore della quale, come ben sai è costato
            molto caro alla tua
            famiglia...ok, misunderstanding...
          • pippo scrive:
            Re: Il vero problema in Italia


            Era la tua affermazione "se sei innocente no

            problem" che mi ha richiamato subito

            questa:

            "chi non ha niente da nascondere non ha niente
            da

            temere"

            L'autore della quale, come ben sai è costato

            molto caro alla tua

            famiglia...

            ok, misunderstanding...già ;)
          • Undertaker scrive:
            Re: Il vero problema in Italia
            - Scritto da: Lisa
            by the way, i miei nonni (3 su 4) e 3 zii non
            sono più tornati dal viaggio di piacere in terra
            tedesca nel 1944, quindi ti assicuro che la
            storia la
            conosco.difatti, vista la tolleranza dimostrata avevo qualche dubbio la tua ascendenza
          • Lisa scrive:
            Re: Il vero problema in Italia
            - Scritto da: Undertaker
            - Scritto da: Lisa


            by the way, i miei nonni (3 su 4) e 3 zii non

            sono più tornati dal viaggio di piacere in terra

            tedesca nel 1944, quindi ti assicuro che la

            storia la
            conosco.

            difatti, vista la tolleranza dimostrata avevo
            qualche dubbio la tua
            ascendenzagrazie per il tuo commento costruttivo :'(
    • fred scrive:
      Re: Il vero problema in Italia

      Per quanto riguarda delitti di pedofilia colti in
      flagranza di reato, una pallottola in mezzo agli
      occhi e via andare, come in Cina.gia', ispezioni i pc i la casa e se trovi immagine pedofile o altri segni parte il colpo secco;sarebbe un'ottima occasione per liberare il nostro paese dalla chiesa...
      • Lisa scrive:
        Re: Il vero problema in Italia
        - Scritto da: fred

        Per quanto riguarda delitti di pedofilia colti
        in

        flagranza di reato, una pallottola in mezzo agli

        occhi e via andare, come in Cina.

        gia', ispezioni i pc i la casa e se trovi
        immagine pedofile o altri segni parte il colpo
        secco;no, ho detto flagranza di reato di pedofilia, non di XXXXXgrafia o pedo-XXXXXgrafia
        sarebbe un'ottima occasione per liberare il
        nostro paese dalla
        chiesa...equazione pedofilia = preti cattolici. degna del più bieco comunista mangia-bambini
        • giagia scrive:
          Re: Il vero problema in Italia

          equazione pedofilia = preti cattolici. degna del
          più bieco comunista
          mangia-bambinipeccato l'equazione sia supportata dalle statistiche, chiedi alla parrocchia di chicago se hai dubbid'altra parte non credo tu possa citare un solo caso di pedofagia commessa da comunista (le vittime di chicatilov o come cavolo si chiamava erano over 14) eppure questa qualifica la usi...
          • Undertaker scrive:
            Re: Il vero problema in Italia
            - Scritto da: Lisa
            io non sono cattolico, sono ebreo. non che voglia
            dire qualche cosa, ma almeno sia chiaro che non
            parteggio per il
            papa...se nei campi di concentramento avessero mandato i pedofili, oggi i pedofili sarebbero dei santi.Invece hanno mandato gli omosessuali ed oggi gli omosessuali sono dei santi intoccabili.Qualche anno fa i discorsi di sparare in testa a chi venisse colto in flagranza di "reato" li facevano proprio sugli omosessuali e sugli ebrei colpevoli dell' "omicidio rituale" di bambini.L'isteria forcaiola era la stessa che la tua sui "pedofili" pensaci su
        • Sgabbio scrive:
          Re: Il vero problema in Italia
          - Scritto da: Lisa

          equazione pedofilia = preti cattolici. degna del
          più bieco comunista
          mangia-bambiniCome "Accusato di pedofilia = Colpevole che merita di essere ucciso brutalmente"
      • pippo scrive:
        Re: Il vero problema in Italia


        Per quanto riguarda delitti di pedofilia colti
        in

        flagranza di reato, una pallottola in mezzo agli

        occhi e via andare, come in Cina.

        gia', ispezioni i pc i la casa e se trovi
        immagine pedofile o altri segni parte il colpo
        secco;
        sarebbe un'ottima occasione per liberare il
        nostro paese dalla
        chiesa...(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • WarezSan scrive:
      Re: Il vero problema in Italia
      Bhe', poremmo sempre iniziare a piazzare una pallottola in mezzo agli occhi a chi come te vuol fare dello stato di diritto carta straccia :)Poi pero' la pallottla la paghi in anticipo.
    • WarezSan scrive:
      Re: Il vero problema in Italia
      Attenta a come parli... molta attenzione :)
  • Stein Franken scrive:
    Re: oneri ed onori
    Pensa al rasoio di Occam, e vivrai meglio. ;)
    • pippo scrive:
      Re: oneri ed onori

      Pensa al rasoio di Occam, e vivrai meglio. ;)Che applicato mi da questo risultato:"Incapsuliamo il nostro caso in un sospetto di pedoXXXXX e via." :@
    • giagia scrive:
      Re: oneri ed onori
      - Scritto da: Stein Franken
      Pensa al rasoio di Occam, e vivrai meglio. ;)il rasosio di occam bisogna saperlo maneggiare se no ti ci fai male, entia nultiplicanda non sunt praeter necessitatem ma per come agisce il controllo sociale (vedi mail server free italiano -guarda caso gestito da noglobal- sequestrato e "backdorato" con la scusa che veniva usato per scambiarsi posta da sospettati) la necessità c'é
  • bubba scrive:
    la cosa assolutamente anomala
    e' che ci siano decine di queste organizzazioni in ogni stato, dedite a pattugliare,monitorare a destra e a manca (e se possono, anche reprimere), agitando spauracchi come "pedofilia online" "videogiochi violenti" "pirateria online".La pedofilia che fa danni veri non fa uso di pixel.
    • Stein Franken scrive:
      Re: la cosa assolutamente anomala
      Falso, proprio la possibilità di diffondere sto materiale in giro su internet è un incentivo per molti.C'è un mercato dietro non da poco.Però è triste sentire di così tanta gente schifosa che fa ste cose, e che per beccarli bisogna comunque fare una gran fatica.Però non è ammissibile parlare di pedoXXXXXgrafia in certi ambiti (come è sucXXXXX in Australia). Lì è essere fuori di testa.
      • fred scrive:
        Re: la cosa assolutamente anomala

        Falso, proprio la possibilità di diffondere sto
        materiale in giro su internet è un incentivo per
        molti. C'è un mercato dietro non da poco.E infatti chi aqusisce materiale comprandolo rischia sanzioni superiori di chi se lo scarica e basta; tutto sommato mi sembra giusto perche' e' proprio dal quel lato che si stronca la produzione a fini commerciali.
      • giagia scrive:
        Re: la cosa assolutamente anomala
        - Scritto da: Stein Franken
        Falso, proprio la possibilità di diffondere sto
        materiale in giro su internet è un incentivo per
        molti.nessuno può dimostrare che vedere materiale pedoXXXXX scateni istinti altrimenti latenti più che il suo contrario: chi sfoga i suoi istinti latenti a livello figurato non li scatena nella realtà
        C'è un mercato dietro non da poco.e lo gestisce chi abusa dei bambini e poi li fotografa, al limite può essere corresponsabile chi compra le foto, non chi capita su un sito che le espone
        Però è triste sentire di così tanta gente schifosa
        che fa ste cose, e che per beccarli bisogna comunque
        fare una gran fatica.é ancora più triste che tali atti schifosi effettivamente compiuti vengano scusati per certe categorie che sono anche quelle che le compiono di più: per i religiosi si dice che é una montatura, per i familiari che é una denuncia falsa, é la ripicca di un figlio, per altri ruoli sociali (educatori, allenatori, animatori) si dice che sono stati equivocati atteggiamenti affettuosi mentre se uno navigando vede un fotomontaggio fatto con una foto di una ragazzina delle medie che succhia un leccalecca allora é colpevole a prescindere
    • pippo scrive:
      Re: la cosa assolutamente anomala

      e' che ci siano decine di queste organizzazioni
      in ogni stato, dedite a pattugliare,monitorare a
      destra e a manca (e se possono, anche reprimere),
      agitando spauracchi come "pedofilia online"
      "videogiochi violenti" "pirateria
      online".

      La pedofilia che fa danni veri non fa uso di
      pixel.Già, al massimo qui si può parlare di abuso di pippe... :$Che al massimo rende ciechi ma NON è un reato, tranne che per chi usa questo spauracchio per motivi suoi :D
  • Sgabbio scrive:
    Ma di cosa si lamentano?
    Hanno voluto che gli ISP mettesero filtri e sistemi vari contro la pedofilia, facendoli sborsare tanti soldi ? E giusto che chiedono un tot per coprire le spese! Visto che non mi risulta che gli ISP devono avere una concessione per lavorare a differenza di altri settori delle telecomunicazioni..... quindi lo stato non potrebbe obbligarli di fare tutto a gratis.
Chiudi i commenti