Intel e Nokia, la strana coppia

Insieme per le CPU x86. Forse per un netbook, più probabilmente per uno smartphone. Con Linux a fare da collante. L'unione fa la forza?

Roma – Mancano i dettagli, ovvero che cosa questa joint venture sarà in grado di produrre nel prossimo e nel lontano futuro. Di certo, la notizia che Nokia e Intel ( ri ) uniscono le forze per puntare sul mondo del mobile a basso consumo è una notizia interessante: così come lo sono i motivi che hanno spinto due colossi dei rispettivi settori a cercare un’alleanza , e così come lo sono gli strumenti che due pezzi forti sono in grado di mettere in campo per sviluppare idee, mercato e competizione.

“Intel Corporation e Nokia hanno annunciato una collaborazione a lungo termine – annuncia un comunicato stampa, rilasciato a 24 ore dall’inizio delle voci su un’imminente comunicazione in tal senso – finalizzata allo sviluppo di una nuova categoria di dispositivi e architetture di chipset per il mobile computing basati su Architettura Intel”. Detto in parole povere: Intel ci mette Atom e Nokia tutto quello che attiene alla comunicazione UMTS/HSPA (e in prospettiva LTE/4G), allo scopo di creare qualcosa che non sia un MID – ossia il pallino di Santa Clara – e non sia uno smartphone. Ovvero, ancora più praticamente, per tentare di creare qualcosa di simile a iPhone per quanto riguarda Nokia, a Snapdragon per quanto riguarda Intel.

Entrambi i due pezzi grossi sono impegnati in una guerra di posizione per affermare o riaffermare la propria presenza in uno specifico segmento di mercato. Nokia, così come tutti gli altri produttori di cellulari, ha dovuto fare i conti se non con il successo commerciale (ancora distante seppure importante) di iPhone , che ha cambiato il prototipo dello smartphone spostando la competizione sulle applicazioni – strada per altro fino ad oggi battuta con scarso successo. Intel vuole invece una fetta di quello che in molti giudicano il computing del futuro, il computing mobile e a basso consumo: Atom è stato il primo passo, ma c’è da fronteggiare ARM e dunque è necessario un alleato che dia il consiglio giusto al momento giusto.

Sul piano pratico, Intel ha già confermato di aver acquisito una licenza che consentirà l’adozione di modem Nokia all’interno dei suoi prodotti (ci aveva anche già provato tre anni or sono): per la fine dell’anno e l’inizio del 2010 , oltre ai già annunciati notebook e netbook con WiMax, ci potrebbero essere in serbo anche portatili equipaggiati con un modulo modellato sulle specifiche Nokia e ottimizzato per la piattaforma che un tempo si chiamava Centrino. Da parte sua, l’azienda finlandese spera probabilmente di unire le forze con il progetto Moblin per far sviluppare anche la sua nuance di Linux, Maemo , oltre ovviamente a chip personalizzati per la sua gamma di prodotti mobili connessi a Internet.

A pensarci bene, tutto questo assomiglia a quanto ha fatto Apple – più in piccolo – qualche mese fa: con l’acquisizione di PA Semi ha portato in casa le competenze necessarie a creare un processore ARM dedicato (e l’ arrivo di Papermaster da IBM ha senz’altro giovato ulteriormente), così da riunire la capacità tecnologica alla nota perizia di Cupertino in fatto di software.

Nokia+Intel, in ogni caso, può anche significare più di soli smartphone e MID: navigatori e impianti intelligenti in auto, lettori multimediali, netbook, nettop, e ogni altro genere di apparecchio elettronico dotato di una importante interfaccia grafica e auspicabilmente connesso alla Rete è un possibile candidato ad essere sviluppato dagli ingegneri statunitensi e finlandesi che lavoreranno assieme.

Per il momento, in ogni caso, l’accordo è fatto di sole parole e non è stato reso noto alcunché sull’effettivo valore in termini economici della transazione: non è dato sapere quanto le aziende ci metteranno in termini di liquidi e di proprietà intellettuale in questa collaborazione, anche se è evidente che entrambi hanno di che guadagnare da una partnership attiva e visibile. Nokia potrà farsi largo in Nordamerica, terra non sempre amica, e Intel entrerà dalla porta principale nel lucroso, vasto e sempre in crescita mercato dei telefoni cellulari.

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • il puntino sulla i scrive:
    formati e aggiornamenti
    a meno che non supporti una serie infinita di formati (proprietari e non, office per primo) direi che non serve praticamente a una mazza... con le stampanti in genere ci si stampano i documenti appena prodotti (SU UN PC!!!) e non i biglietti del cinema acquistati su internet (????)
    • non proprio scrive:
      Re: formati e aggiornamenti
      pensa questo:pc:vado sul pc apro firefoxvado su google mapsstampo la mappa.Photosmart premium:clicco su maps(gia' presettato)stampo.se magari hai la stampante in wifi nell'altra stanza capisci che vai anche a risparmiare la fatica di muoverti da una stanza all'altra...sei gia' li stampi e vai.
      • Fiamel scrive:
        Re: formati e aggiornamenti
        Pensa a questo:iPhone (o altro cellulare del genere):clicco su maps (giá presettato)FINE!Non stampo neppure, visto che me lo porto dietro.OK, é diverso che avere una mappa grande, ha bisogno di una connessione flat (o di una applicazione che salvi le mappe, ma per piccole zone basta fare un o screenshot come ho giá fatto, funzione integrata) e forse ha altre limitazioni, ma non spreco carta, inchiostro e non spendo nemmeno per comprare quelli e la stampante.Non sto dicendo che quella stampante sia inutile, anche se personalmente mi sembra che ci sia di meglio per ogni funzione, ma che la sua utilita é molto rosicchiata da altri mezzi e probabilmente anche il prezzo non aiuterá.- Scritto da: non proprio
        pensa questo:

        pc:
        vado sul pc apro firefox
        vado su google maps
        stampo la mappa.

        Photosmart premium:
        clicco su maps(gia' presettato)
        stampo.

        se magari hai la stampante in wifi nell'altra
        stanza capisci che vai anche a risparmiare la
        fatica di muoverti da una stanza all'altra...sei
        gia' li stampi e
        vai.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 07 luglio 2009 16.09-----------------------------------------------------------
  • Funz scrive:
    Stampanti standalone
    Per me è una di quelle tecnologie fighissime che non servono a niente. Ho una HP e sono soddisfatto, ma non ho mai usato questa funzione.Cosa dovrei fare, infilare la schedina (tra l'altro il lettore di schede di memoria integrato è comodissimo per tutti gli usi), scegliere le foto da stampare usando lo schermino e poi cancellare tutto? Oppure comprare un'altra schedina?Tutti quelli che conosco si copiano le foto sull'hard disk, dove puoi vederle, ruotarle, ritoccarle, conservarle...Anzi aggiungo: è balzana l'idea di avere una stampante senza avere un computer.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 giugno 2009 08.43-----------------------------------------------------------
    • pippo scrive:
      Re: Stampanti standalone

      Per me è una di quelle tecnologie fighissime che
      non servono a niente. Ho una HP e sono
      soddisfatto, ma non ho mai usato questa
      funzione.
      Cosa dovrei fare, infilare la schedina (tra
      l'altro il lettore di schede di memoria integrato
      è comodissimo per tutti gli usi), scegliere le
      foto da stampare usando lo schermino e poi
      cancellare tutto? Oppure comprare un'altra
      schedina?
      Tutti quelli che conosco si copiano le foto
      sull'hard disk, dove puoi vederle, ruotarle,
      ritoccarle,
      conservarle...

      Anzi aggiungo: è balzana l'idea di avere una
      stampante senza avere un
      computer.Ma questa è collegata all'internet! ;)Pensa potrai STAMPARTI playboy SENZA usare il pc...E costa pure come un netbook+stampante un affare!!! :D
    • Guybrush scrive:
      Re: Stampanti standalone
      Modificato dall' autore il 24 giugno 2009 08.43
      --------------------------------------------------Hanno detto cose simili del telefono, della televisione e del fatto di assumere comportamenti strani dai videogiochi tipo saltellare per stanze buie ingoiando pasticche colorate (il direttore della Nintendo nel 1981 parlando di Pac Man).Indubbiamente in una casa normale avere la stampante stand-alone è poco utile.D'altro canto un apparecchio capace di trasformare le foto che ho nella mia digitale in foto stampate con tutti i crismi ha il suo perche' all'interno di un supermercato.Messo in un centro commerciale ti permette di stamparti la guida per raggiungere un certo negozio, o i biglietti del cinema (se ci metti anche un lettore per carte di credito e un pos).Per le foto da stampare esistono gia' dei chioschi digitali che fanno 'sto lavoro.Il resto e' un puro esercizio di stile, niente che non si possa gia' fare con la tecnologia attuale.-- GT
      • Funz scrive:
        Re: Stampanti standalone
        - Scritto da: Guybrush


        Anzi aggiungo: è balzana l'idea di avere una

        stampante senza avere un

        computer.


        Hanno detto cose simili del telefono, della
        televisione e del fatto di assumere comportamentiInsomma, telefono e TV sono state vere rivoluzioni nello stile di vita delle persone (nel bene e nel male), la stampante standalone non credo abbia lo stesso impatto :)
        strani dai videogiochi tipo saltellare per stanze
        buie ingoiando pasticche colorate (il direttore
        della Nintendo nel 1981 parlando di Pac
        Man).Che bei ricordi... comunque basta entrare in una discoteca per fare quell'esperienza :D
        Indubbiamente in una casa normale avere la
        stampante stand-alone è poco
        utile.
        D'altro canto un apparecchio capace di
        trasformare le foto che ho nella mia digitale in
        foto stampate con tutti i crismi ha il suo
        perche' all'interno di un
        supermercato.
        Messo in un centro commerciale ti permette di
        stamparti la guida per raggiungere un certo
        negozio, o i biglietti del cinema (se ci metti
        anche un lettore per carte di credito e un
        pos).Per il supermercato concordo
    • non proprio scrive:
      Re: Stampanti standalone
      si ma mica e' obbligatorio non avere il pc...e' una stampante normale + LA POSSIBILITA' DI AVERE ALCUNE OPZIONI IN STANDALONE.pensa se hai il pc in una stanza e la stampante nell'altra stanza in wifi...sei in salotto e vuoi stampare una mappa da goole maps...devi andare in camera accendere il pc aprire firefox aprire google maps e lanciare la stampa.invece comodamente dalla sala in cui ti trovi accendi la stampante apri maps e stampi.sono comodita' che in ambito casalingo possono essere solo delle cose "sfiziose" ma che in ambito lavorativo possono velocizzare le cose ed essere molto utili.
      • Funz scrive:
        Re: Stampanti standalone
        - Scritto da: non proprio
        si ma mica e' obbligatorio non avere il pc...

        e' una stampante normale + LA POSSIBILITA' DI
        AVERE ALCUNE OPZIONI IN
        STANDALONE.


        pensa se hai il pc in una stanza e la stampante
        nell'altra stanza in
        wifi...

        sei in salotto e vuoi stampare una mappa da goole
        maps...
        Quella è una stampante di rete, è un'altra funzione (decisamente più utile) rispetto alla stampa da scheda di memoria senza passare dal PC.
      • pippo scrive:
        Re: Stampanti standalone

        pensa se hai il pc in una stanza e la stampante
        nell'altra stanza in
        wifi...

        sei in salotto e vuoi stampare una mappa da goole
        maps...

        devi andare in camera accendere il pc aprire
        firefox aprire google maps e lanciare la
        stampa.

        invece comodamente dalla sala in cui ti trovi
        accendi la stampante apri maps e
        stampi.
        Il tutto pensando intensamente sul divano: "APRI MAPS" e la stampa stampa... Magia!Apriti sesamo no? :D
  • Nicola scrive:
    E una XXXXX di foto...
    ...nemmeno a pagarla oro!
Chiudi i commenti