iPhone: Apple ne produrrà 220 milioni nel 2022

iPhone: Apple ne produrrà 220 milioni nel 2022

Stando alle più recenti voci di corridoio provenienti dai fornitori, anche per quest’anno Apple intende produrre 220 milioni di iPhone.
Stando alle più recenti voci di corridoio provenienti dai fornitori, anche per quest’anno Apple intende produrre 220 milioni di iPhone.

Apple non ha l’abitudine di comunicare numeri e previsioni di vendita, ma secondo recenti voci di corridoio provenienti dai fornitori anche per quest’anno il gruppo di Cupertino intende produrre 220 milioni di iPhone, una cifra che rispecchia grossomodo quella relativa all’annualità precedente.

iPhone: anche quest’anno sono previste 220 milioni di unità prodotte

In apparenza potrebbe sembrare un’ottima notizia, in realtà però non è così e anzi suona quasi come un campanello d’allarme. Gli analisti, infatti, si aspettavano cifre ben maggiori, circa 240 milioni di unità, tenendo conto degli elevati livelli di vendita prolungati nel tempo per l’attuale gamma di iPhone 13, acquistabile pure su Amazon con prezzi talvolta più vantaggiosi rispetto a quelli proposti in Apple Store: ad esempio c’è iPhone 13 verde con 128 GB di spazio di storage a 849,00 euro.

A complicare le cose si sono però messi i blocchi alla produzione sul suolo cinese dettati dai lockdown per l’incalzare della pandemia da Covid-19, senza contare l’aggravarsi della scarsità su scala globale dei chip e del persistere della guerra tra Russa e Ucraina.

I problemi maggiori potrebbero riguardare gli iPhone 14 Max, la cui produzione di massa potrebbe subire un ritardo di alcune settimane. Questo significa che, probabilmente, al lancio degli iPhone 14 sarà molto difficile trovare il modello Max. Più precisamente, l’‌iPhone 14‌ Max non dovrebbe entrare in produzione di massa fino alla fine di agosto, vale a dire poche settimane prima rispetto alla presentazione.

Nonostante tutto, alcuni analisti continuano a essere ottimisti con prospettive leggermente più alte. La situazione, comunque, sarà sicuramente molto più chiara nelle settimane a venire.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Fonte: MacRumors
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 27 mag 2022
Link copiato negli appunti