Block: il CEO Jack Dorsey è una testa di cubo

Block: il CEO Jack Dorsey è una testa di cubo

Ex numero uno di Twitter, ora alla guida di Block (ex Square), Jack Dorsey ha deciso di cambiare il proprio titolo da CEO a Block Head.
Ex numero uno di Twitter, ora alla guida di Block (ex Square), Jack Dorsey ha deciso di cambiare il proprio titolo da CEO a Block Head.

Se Elon Musk ha ufficialmente battezzato se stesso Technoking of Tesla, perché Jack Dorsey non dovrebbe poter scegliere di definire la propria carica in Block con un appellativo differente dalla tradizionale e banale etichetta “CEO”? Molto meglio Block Head. Non si tratta di un pesce d’aprile in ritardo. Detto, fatto, come si legge in un documento depositato presso la Securities and Exchange Commission.

Il 20 aprile 2022, in seguito alla sua richiesta, il titolo di Jack Dorsey è cambiato da “Chief Executive Officer, President e Chairperson” a “Block Head e Chairperson”, con effetto immediato. Non ci saranno variazioni nei ruoli e nelle responsabilità di Mr. Dorsey, continuerà a svolgere il compito di principale amministratore esecutivo per la società

Chissà cosa ne pensa la mamma del diretto interessato, che di recente ha criticato il suo forte legame con il mondo delle criptovalute, in particolare con Bitcoin.

Jack Dorsey è il CEO di Block Block Head

Block è il nuovo nome di Square, annunciato nel dicembre scorso. Racchiude al suo interno i business di Cash App, Spiral, TIDAL e TBD. Quest’ultimo è stato creato nel luglio 2021 e opera esclusivamente nell’ambito degli asset digitali. L’immagine di apertura è tratta dalla pagina Leadership del sito ufficiale, dove Dorsey è ancora descritto come CEO, Chairman e co-fondatore del gruppo.

Il legame con Elon Musk citato in apertura è piuttosto stretto. I due condividono la visione a proposito delle potenzialità del mondo crypto e sono saliti sullo stesso palco di recente per ribadirlo. Inoltre, uno ha fondato Twitter, l’altro sta cercando di comprare il social network con un’offerta monstre che sfiora i 50 miliardi di dollari. Bruscolini, per l’uomo più ricco al mondo le cui ambizioni arrivano a voler portare il genere umano su Marte. Il suo patrimonio personale stimato da Forbes ammonta a 269,7 miliardi di dollari, con gran distacco nei confronti dei 170,2 miliardi di dollari nelle tasche di Jeff Bezos. Il Block Head si trova alla 392° posizione con soli 6,5 miliardi di dollari.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 23 apr 2022
Link copiato negli appunti