Lenovo, primo Tango a Mountain View

Uno smartphone indirizzato agli utenti, che integrerà le tecnologie di Google Project Tango: il lancio è previsto entro l'estate, ma il dispositivo è ancora in via di sviluppo

Roma – Dal palcoscenico del CES 2016, a Las Vegas, Lenovo e Google hanno annunciato una collaborazione volta alla produzione del primo smartphone rivolto all’utenza generalista equipaggiato con le tecnologie di Project Tango, che permettono al dispositivo di riconoscere l’ambiente in cui è immerso l’utente e di interagirvi.

Lenovo Project Tango

Project Tango, annunciato da Google all’inizio del 2014, si è già manifestato sotto forma di tablet e di smartphone , ora anch’esso in vendita , entrambi indirizzati agli sviluppatori. Si fonda su una moltitudine di sensori in grado di interpretare la posizione, i movimenti e lo spazio che circonda il dispositivo: di questi si nutrirà la smartphone a cui Lenovo e Mountain View stanno lavorando, in vista di un lancio a favore degli utenti ordinari, previsto per l’estate dell’anno appena iniziato ad un prezzo inferiore ai 500 dollari.

Non è ancora noto il nome del device, né la dotazione che lo contraddistinguerà: i prototipi finora mostrati incarnano diversi design ancora provvisori con la costante di una diagonale tra i 6 e i 6,5 pollici. Oltre alla cam RGB e alle lenti fisheye per la visione periferica, ai sensori per rilevare profondità e movimento, è per ora dato sapere che la ricostruzione e l’interpretazione dell’ambiente saranno affidate a un processore Qualcomm ( probabilmente l’ampiamente anticipato Snapdragon 820 ).

A determinare l’utilità di un simile dispiegamento di tecnologie saranno dunque le applicazioni create dagli sviluppatori: è per questo che Google li invita a proporre idee entro il 15 febbraio 2016, le migliori delle quali verranno selezionate per ottenere il supporto ingegneristico ed economico necessario ad essere realizzate, affinché possano animare lo smartphone Lenovo fin dal momento del lancio.

Gaia Bottà

fonte immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • il vero scrive:
    a dire
    Sarebbe meglio chiamarli emoglioni.
  • ... scrive:
    burka prossimo venturo
    comincio seriamente a pensare di girare col volto celato: cappellino, occhiali, sciarpa, passamontagna, sottocasco da formula uno..... robe cosi'.vuoi vedermi in faccia? benissimo: mi fermi, mostri i documenti da pubbico ufficiale e mi chiedi di farmi riconoscere. se no fanXXXX.Ache girare con in tansca una bomboltta spray per accecare alla bisogna guardoni elettronici e' da prendere in considerazione.
    • Pianeta Vietato scrive:
      Re: burka prossimo venturo
      - Scritto da: ...
      comincio seriamente a pensare di girare col volto
      celato: cappellino, occhiali, sciarpa,
      passamontagna, sottocasco da formula uno.....
      robe
      cosi'.vietato dalla legge tranne che in determinate circostanze.
  • carnevale perpetuo scrive:
    poveri utenti
    La soluzione?[img]http://c2.staticflickr.com/6/5488/11046650636_5252e68dec_n.jpg[/img]Maschere di cartone...
    • Pianeta Poker Face scrive:
      Re: poveri utenti
      - Scritto da: carnevale perpetuo
      Maschere di cartone...ma no, basta fare la poker face di Koro-sensei[img]http://i.imgur.com/H96PKS3.jpg[/img]ah no stiamo parlando di utenti Apple, capelli ben pettinati a scolpiti col gel, ombretto anche per i maschi e sorriso smagliante sempre!
  • Elrond scrive:
    Acquisizioni, tracciamenti...
    Tutta roba inutile. L'espressione tipica che rileveranno sarà comunque questa:[img]http://i42.tinypic.com/65wd4i.jpg[/img]
Chiudi i commenti