Lenovo sta puntando sui dual screen con Yoga

Il marchio leader nel mercato PC continua a investire nella creazione di device con doppio schermo: la conferma in una presentazione trafugata.
Il marchio leader nel mercato PC continua a investire nella creazione di device con doppio schermo: la conferma in una presentazione trafugata.
Guarda 9 foto Guarda 9 foto

C’è chi prevede possa essere la prossima rivoluzione del mercato PC e chi invece già parla di clamoroso flop. L’unica cosa certa è che i dual screen stanno per arrivare, anche se con un po’ di ritardo rispetto a quanto ipotizzato in un primo momento, complice anche l’impatto della crisi sanitaria ed economica avvertita negli ultimi mesi a livello globale. Tra coloro che hanno intenzione di giocare un ruolo da protagonista in questo ambito c’è sicuramente Lenovo.

Lenovo Yoga dual screen: con o senza Windows 10X?

Lo testimoniano la presentazione di Yoga Book C930 andata in scena a IFA 2018 e quella più recente di ThinkPad X1 Fold a CES 2020, quest’ultimo con un unico display pieghevole anziché due separati uniti da una cerniera nel mezzo. Un ennesimo suggerimento dal filmato qui sotto, condiviso questa settimana su Twitter da un profilo che in passato ha più volte anticipato correttamente le novità del mondo hardware, in cui si fa riferimento ai vantaggi offerti da questo tipo di form factor in termini di produttività e non solo.

Si parla di come sfruttare il doppio display per lavorare in multitasking e della possibilità per chi lo desidera di coprirne uno con una tastiera fisica per dar vita in qualsiasi momento a una configurazione laptop più tradizionale.

Il modello dual screen della linea Lenovo Yoga

Al successo o al fallimento dell’iniziativa contribuirà in modo significativo anche Microsoft che ha già messo in cantiere Windows 10X, versione del sistema operativo con interfaccia custom per meglio adattarsi ai dual screen (ma al debutto prima per i classici notebook). Lenovo e gli altri brand potrebbero in ogni caso decidere di non attendere e portare subito sul mercato la loro offerta con la versione di Windows 10 già in circolazione pur rinunciando ad alcune ottimizzazioni.

Il gruppo di Redmond è poi impegnato direttamente su questo fronte con il dispositivo Surface Neo la cui uscita è però slittata al 2021.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti