Long March 3C sulla Luna: smentita dalla Cina

Long March 3C sulla Luna: smentita dalla Cina

Il Ministro degli Esteri cinese ha dichiarato che il detrito spaziale non appartiene al razzo Long March 3C, ma probabilmente ha fatto confusione.
Il Ministro degli Esteri cinese ha dichiarato che il detrito spaziale non appartiene al razzo Long March 3C, ma probabilmente ha fatto confusione.

Il prossimo 4 marzo è previsto l’impatto di un oggetto sulla superficie della Luna. In base ai dati esaminati dall’astronomo Bill Gray, il detrito spaziale è lo stadio superiore del razzo Long March 3C usato per missione Chang’e 5-T1 del 2014. Il Ministro degli Esteri Wang Wenbin ha tuttavia smentito che si tratti di un pezzo del razzo cinese.

Il mistero del razzo cinese

Bill Gray aveva inizialmente affermato che la Luna sarebbe stata colpita dallo stadio superiore di un razzo Falcon 9 utilizzato l’11 febbraio 2015 per lanciare il satellite DSCOVR (Deep Space Climate Observatory). Dopo aver ricevuto un feedback da Jon Giorgini del Jet Propulsion Laboratory (JPL), l’astronomo ha rivisto i calcoli delle traiettorie, scoprendo che l’oggetto è in realtà lo stadio superiore del razzo Long March 3C usato il 23 ottobre 2014 per il lancio della sonda Chang’e 5-T1.

Anche un team dell’Università dell’Arizona ha confermato che il detrito spaziale è cinese. Il pezzo del razzo dovrebbe cadere nelle vicinanze del cratere Hertzsprung sul lato nascosto della Luna. Le immagini del punto di impatto potrebbero essere scattate dal Lunar Reconnaissance Orbiter.

Rispondendo alla domanda di un un giornalista dell’Associated Press, il Ministro degli Esteri Wang Wenbin ha dichiarato:

In base al monitoraggio cinese, lo stadio superiore del razzo della missione Chang’e-5 è entrato nell’atmosfera terrestre in modo sicuro e si è completamente bruciato.

Secondo Bill Gray, il Ministro ha confuso la missione Chang’e 5 del 23 novembre 2020 con la missione Chang’e 5-T1 del 23 ottobre 2014 oppure c’è stato un errore di traduzione dal cinese. Quanto accaduto dimostra la difficoltà di identificare un oggetto spaziale. Ciò potrebbe rappresentare un grande rischio per le future missioni, come quelle che porteranno gli astronauti sulla Luna.

Fonte: FMPRC
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 23 feb 2022
Link copiato negli appunti