Meta pensa a valute virtuali e servizi di prestito per Facebook e Instagram

Meta pensa a valute virtuali e servizi di prestito per Facebook e Instagram

Meta Platforms, secondo il Financial Times, è al lavoro per introdurre valute virtuali, token e servizi di prestito su Facebook e Instagram.
Meta Platforms, secondo il Financial Times, è al lavoro per introdurre valute virtuali, token e servizi di prestito su Facebook e Instagram.

Non si ferma la corsa ai mercati crittografici di Meta Platforms. Nonostante il primo fallimento arrivato con la sua criptovaluta proprietaria, che ha visto un inizio e una fine molto veloci, la società non si è data per vinta. Il mercato finanziario digitale tira e quindi l’ex Gruppo Facebook deve fare il possibile per cavalcare l’onda del successo, ma questa volta fuori dalla blockchain.

Infatti, secondo quanto riportato dal Financial Times, Meta sarebbe al lavoro per introdurre diverse nuove opzioni, attualmente del tutto estranee, nelle sue applicazioni. In pratica e nello specifico, il ramo Financial Technologies starebbe esplorando la possibilità di introdurre valute virtuali, token e servizi di prestito per Facebook, Instagram e forse anche WhatsApp.

Una notizia davvero incredibile per il comparto che potrebbe accogliere con estremo interesse questo nuovo slancio di Meta. Puoi investire su questa società attraverso Freedom Finance. Questa piattaforma di trading offre azioni ed ETF per negoziare titoli nelle più grandi borse valori in America, Europa e Asia.

Meta Platforms esplora valute virtuali, token e prestiti

Meta Platforms sembra essere al lavoro su valute virtuali, token e prestiti. In merito alle prime, secondo fonti interne all’azienda, il ramo Financial Technologies sta pensando a Zuck Bucks. Questo nome in codice altro non è che una valuta virtuale pensata fondamentalmente per il metaverso.

A riferire tutti questi particolari è stato proprio il Financial Times che ha avuto occasione di parlare con alcuni dipendenti impegnati proprio in questo progetto. Tuttavia, attualmente è ancora allo stato embrionale e la percentuale che tutto venga annullato o modificato interamente è molto alta.

A ciò si è aggiunta anche un’altra notizia importantissima. Difatti Meta non si vuole fermare solo al metaverso. La società sarebbe perciò in corsa per introdurre anche servizi finanziari tradizionali gestiti tramite le sue applicazioni proprietarie. Tra questi spiccano i servizi di prestito che potrebbero essere destinati ai creator e alle piccole imprese.

Quindi pare proprio che all’interno di Meta siano in atto notevoli novità ricche di innovazioni se non per l’invenzione almeno per l’applicazione. Ecco cosa ha dichiarato in merito un portavoce dell’azienda al lavoro su tutti questi progetti importanti e corposi:

Pensiamo continuamente alle innovazioni di nuovi prodotti per persone, aziende e creatori. Come azienda, ci concentriamo sulla costruzione per il metaverso e questo include come potrebbero essere i pagamenti e i servizi finanziari.

Questa conferma sta attenzionando molto gli investitori tradizionali che potrebbero vedere di buon occhio Meta Platforms e i suoi programmi a medio-lungo termine. Puoi investire anche tu in azioni attraverso una piattaforma davvero intuitiva e semplice. Freedom Finance offre soluzioni innovative e in forte crescita garantendoti sempre la massima efficienza di trading avendo a disposizione titoli ed ETF.

*Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 7 apr 2022
Link copiato negli appunti