Metallica, la sorpresa del P2P

Il batterista della band ha sperimentato con il file sharing. Ha scaricato dalla rete il suo ultimo album. E' stata una cosa bizzarra, racconta

Roma – “Wow, ma è così che funziona?”: questa la reazione di Lars Ulrich, batterista dei Metallica, al cospetto del P2P. Stupore ed esaltazione, eccitazione e meraviglia. Ulrich, protagonista della crociata contro il file sharing dei tempi che furono, si dichiara senza esitazioni pirata di se stesso.

L’esperimento del batterista, confidato in un’intervista, risale a qualche mese fa. L’album Death Magnetic era trapelato online prima del rilascio ufficiale, i Metallica avevano ostentato serafici il proprio ravvedimento: i membri della band vantano un trascorso da paladini dell’antipirateria, protagonisti della guerra a Napster , ma in quella contingenza erano intervenuti per dichiarare che la diffusione della loro musica, in ogni tempo e modalità, sarebbe stata più che benvenuta.

“Ho pensato che se qualcuno avesse avuto il diritto di scaricare Death Magnetic gratuitamente, quello sarei stato io”: è così che Ulrich, incoraggiato dal cameratismo di una serata tra amici, ha imbracciato un non meglio identificato client P2P e ha attinto alla rete. “Mi sono sono seduto lì e ho scaricato Death Magnetic da Internet, così, solo per provare – racconta – nel giro di una mezzora ce l’avevo sul mio computer”.

“È qualcosa di bizzarro” ha ammesso Ulrich. Nonostante la band si sia più volte dimostrata disposta ad affrontare il proprio pubblico e a sperimentare con nuovi modelli di business, è lecito dubitare che la conversione dei Metallica sia davvero irreversibile. ( G.B. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • angela russo scrive:
    fibroplasia retrolentare
    sono una 50enne ammalata sin dalla nascita da fibroplasia ad entrambi gli occhi. nella fase dello sviluppo pubero-adolescenziale vedevo ombre, poi niente piu'. ho sentito parlare dell'occhio bionico. c'è una speranza per chi soffre come me di questa patologia?grazie per la risposta.angela russo, di Milano
  • Vexaquest scrive:
    Windows Mail
    L'ho trovato e non ne ho mai chiesto l'installazione.Mai avuto installati Outlukki vari.. Boh??!
  • omissis scrive:
    non capisco il contegno
    a leggerla così, mi appare strano il contegno usato dagli sperimentatori: a me pare una notizia straordinaria! immaginate quante persone non vedenti possono seriamente iniziare a sperare di poter (ri)acquistare la vista... a me sembra una notizia entusiasmante
    • Eugenio Odorifero scrive:
      Re: non capisco il contegno
      Probabilmente perché le sperimentazioni pionieristiche erano state già raggiunte nella precedente decade, con una risoluzione di 4x4 pixel bn - funzionava ma era un po' pochino. Ora si tratta di produrre risultati migliori, risoluzioni più alte, soluzioni più pratiche, su vasta scala... Ciò che manca nell'articolo è quali progressi sono stati fatti in questa sperimentazione.- Scritto da: omissis
      a leggerla così, mi appare strano il contegno
      usato dagli sperimentatori: a me pare una notizia
      straordinaria! immaginate quante persone non
      vedenti possono seriamente iniziare a sperare di
      poter (ri)acquistare la vista... a me sembra una
      notizia
      entusiasmante
    • Tilt scrive:
      Re: non capisco il contegno
      - Scritto da: omissis
      a leggerla così, mi appare strano il contegno
      usato dagli sperimentatori: a me pare una notizia
      straordinaria! immaginate quante persone non
      vedenti possono seriamente iniziare a sperare di
      poter (ri)acquistare la vista... a me sembra una
      notizia entusiasmanteConsidera che chi e' cieco dalla nascita ha molti più problemi (rispetto a chi lo è diventato durante la vita), perché non ha sviluppato le parti del cervello che interpretano dalla vista il mondo come tridimensionale e in prospettiva.
    • Isahn scrive:
      Re: non capisco il contegno
      si prima aspetta di sapere (a sperimentazioni terminate) quanto faranno pagare l'intervento !poi vedremo quanta gente se lo potrà permettere :)
Chiudi i commenti