Microsoft regala un search aziendale

La mamma di Windows ha rilasciato la versione preliminare di un sistema di ricerca gratuito per le aziende che può essere esteso mediante connector e filtri. Lanciata inoltre la versione finale di Windows Live Suite
La mamma di Windows ha rilasciato la versione preliminare di un sistema di ricerca gratuito per le aziende che può essere esteso mediante connector e filtri. Lanciata inoltre la versione finale di Windows Live Suite

Negli scorsi giorni Microsoft ha rilasciato una release quasi definitiva di Microsoft Search Server (MSS) 2008 Express, un sistema di ricerca gratuito rivolto alle aziende e progettato per girare su Windows Server. BigM ha inoltre lanciato la versione finale della propria suite di applicazioni Windows Live comprendente client email, gestore di foto, editor di blog ed altri tool desktop.

MSS 2008 poggia sullo stesso motore di ricerca alla base delle ultime release di Microsoft Search Server e SharePoint Server, e fornisce all’incirca le stesse funzionalità offerte da questi due prodotti. Il software è inoltre compatibile con gli attuali tool di amministrazione centralizzata, con le reti federate e con gli attuali connector per le soluzioni di gestione documentale di terze parti.

Come spiegato in questo post di blogs.technet.com , il nuovo search di Microsoft è in grado di indicizzare i contenuti di file server, siti web, Windows SharePoint Services, Microsoft Office SharePoint Server, public folder di Exchange Server e repository di Lotus Notes. In più è estensibile per mezzo di due tipi di connector: Enterprise Search Connector (basati sullo standard Open Search ), per mezzo dei quali è possibile interfacciare MSS 2008 Express a motori di ricerca di terze parti, quali Yahoo!, Google, Flickr, Technorati e YouTube; e Indexing Connector , che consentono di reperire informazioni da sorgenti e repository differenti, creando dei catalog delle informazioni indicizzate.

La terza modalità per estendere le capacità di ricerca di MSS 2008 è data dagli iFilter , che consentono di utilizzare differenti sistemi di ricerca e di indicizzazione, come Microsoft Search Server, Microsoft Office SharePoint Server 2007, Windows SharePoint Services, Windows Desktop Search, Windows Vista e SQL Server.

Al momento della sua disponibilità, Microsoft prevede di rilasciare un certo numero di connector e di filtri gratuiti, tra i quali quelli per l’indicizzazione delle applicazioni Documentum di EMC e FileNet di IBM .

MSS 2008 Express verrà rilasciato all’inizio del prossimo anno insieme ad una edizione a pagamento che, a differenza di quella gratuita, potrà essere installata su più di un server e potrà avvalersi di funzionalità per il bilanciamento del carico e la ridondanza.

Microsoft afferma che MSS 2008 è in grado di rivaleggiare, in termini di funzionalità, con appliance dedicate come Google Mini . “La differenza – ha affermato Rob Gray, product manager inglese per SharePoint – è che con MSS 2008 Express non siete costretti ad acquistare un nuovo componente hardware: questo prodotto è gratuito, non impone alcun limite al numero di documenti indicizzati e include una più ricca interfaccia di amministrazione”.

Chi desidera provare da subito il software può scaricare la Release Candidate di MSS 2008 Express da questa pagina . Attualmente il programma è compatibile esclusivamente con Windows Server 2003: al momento non è chiaro se la release finale girerà anche sul giovane Windows Server 2008 .

Windows Live Services
Martedì, durante un evento tenuto a New York, Microsoft ha lanciato la versione finale della propria suite di applicazioni Windows Live in 36 lingue, tra cui quella italiana.

Gli utenti possono ora scaricare la versione 1.0 dell’installer unificato, di cui era stata rilasciata una versione preliminare lo scorso settembre, e scegliere le applicazioni da installare. Queste includono il client di instant messaging e VoIP Windows Live Messenger 8.5 , il client di posta elettronica Windows Live Mail (naturale successore di Outlook Express), l’editor di blog Windows Live Writer , il gestore di foto Windows Live Photo Gallery (diretto rivale di Google Picasa) e, unico componente a pagamento della suite, il software di sicurezza Windows Live OneCare Family Safety (che di default non viene installato).

Insieme alle Live Apps sono uscite dallo stato di beta anche i servizi Windows Live Spaces, Windows Live Events, Windows Live Hotmail e Windows Live for Windows Mobile: quest’ultimo consente l’accesso ai servizi Windows Live da un dispositivo basato su Windows Mobile.

Non tutti i servizi che erano in beta hanno ancora raggiunto la maturità: tra questi vi sono Windows Live Skydrive, che fornisce spazio disco online (attualmente accessibile solo dagli utenti nordamericani), e Windows Live Calendar, un rivale diretto di Google Calendar.

Stando a Microsoft, gli utenti di Windows Live Services sono oltre 400 milioni in tutto il mondo, ma la fetta più grossa di questo bacino d’utenza è rappresentato dagli iscritti ai già maturi Hotmail e MSN Messenger.

Si segnala anche che, da ieri, è possibile registrare indirizzi email e Windows Live ID con il dominio live.it (o “.com” se si sceglie l’home page americana).

Negli scorsi giorni Microsoft ha anche annunciato che Visual Studio 2008 e MS.NET Framework 3.5 saranno rilasciati entro la fine di questo mese . Questa e altre novità dedicate agli sviluppatori si trovano sintetizzate in questo post della versione italiana di blogs.msdn.com .

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

07 11 2007
Link copiato negli appunti