MPAA infiltra il CSS nei player DVD cinesi

Hollywood ha ottenuto una ingiunzione contro i produttori cinesi di DVD. Non potranno continuare a fregarsene dei limiti, dei paletti e dei codici proprietari dell'industria del cinema a stelle e strisce

Roma – Il produttore cinese di lettori DVD Gowell Electronics Limited ha dovuto vedersela nei tribunali statunitensi con la rappresentanza dello showbiz hollywoodiano, e ha perso. MPAA ha ottenuto un pronunciamento dal giudice distrettuale della California, secondo cui Gowell Electronics non potrà più continuare a produrre player stand-alone come fatto sino a ora in violazione della licenza di utilizzo della tecnologia anticopia Content Scramble System , l’ultranoto CSS.

Si tratta, come ben sanno i lettori di Punto Informatico , di una tecnologia da lungo tempo inefficace, uno dei primi DRM che avrebbe dovuto secondo i suoi promotori inibire la proliferazione incontrollata dei contenuti imbrigliati. Eppure, nonostante sia tecnicamente defunta, continua a rappresentare un punto fermo per le major tale da essere difeso strenuamente nei tribunali.

Gowell Electronics produceva i propri lettori in spregio della licenza CSS, e l’ attuale decisione arriva dopo cinque mesi dall’inizio della causa legale degli studios e dai risultati delle indagini di MPAA stessa. In fondo Blu-ray sarà anche il formato ottico di domani, ma oggi il florido mercato dei DVD riguarda 84mila diversi titoli, 12mila dei quali rilasciati nel solo 2007.

L’industria fruisce indirettamente dei vantaggi della gestione in proprio della licenza di CSS , ed è sempre spietata nel difenderla a spada tratta come evidenzia anche il caso recente di RealDVD , software per la fruizione e il backup dei supporti originali messo a tacere come un DVD Decrypter qualsiasi proprio per la presunta violazione dei termini di licensing della tecnologia di protezione.

Il produttore cinese, dunque, è stato obbligato da una corte della California a non violare più in futuro la licenza CSS, mentre l’industria millanta i soliti fantamiliardollari di perdite dalle gambette corte a giustificazione del ricorso ossessivo ai tribunali per sistemare questioni che competono più al mercato e alla tecnologia che alla legge. Ci sono ad ogni modo parecchi e fondati dubbi sul fatto che Gowell Electronics decida di rispettare in pieno l’obbligo stabilito da un sistema legale lontano decine migliaia di chilometri. Il copyright ha ancora vincoli territoriali ma la pirateria è, evidentemente, universale.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Paolo Z scrive:
    nuova rivista
    Facebook Magazine e la rivista che parla di Facebook, ti racconta curiosità, ti da suggerimenti per la propria privacy, ti fa conoscere cose che non avresti mai immaginato.http://www.magazinefb.com
  • Il Duca scrive:
    Personalizzare Notifiche degli Amici
    Ricordo di essere entrato in una pagina di Facebook nella quale potevo seleziore singolarmente gli amici per i quali volevo ricevere più notifiche e viceversa altri per i quali volevo meno notifiche... Non riesco più ad entrare in quella pagina...qualcuno è in grado di aiutarmi? Grazie
  • franco scrive:
    come si fa...
    Come si fa a cancellare gli amici su Face Book
  • andrea scrive:
    "stress da social network"
    ma con tutti i pensieri che ho volete che debba anche aggiornare puntualmente un profilo inutile per farlo vedere ai miei amici??Io nn sono nato 30 anni fa, eppure preferisco una pizza con gli amici anche se vivo su internet e amo l'informatica.poi spiegatemi quei profili inutili..nessuno che dice di essere un deficiente,eppure al mondo ce ne sono! Sono tutti belli,simpatici,ecc..Quindi nn credo che nel social network vi sarà mai l'essere in sostituzione dell'apparire. Se poi ci si vuole illudere di essere ciò che nn si è (perchè solitamente si scrive ciò che si crede o si vorrebbe essere) e credere che il pettorale in vista nell'avatar risolva i propri problemi nelle relazioni interpersonali è un altro discorso. Quindi concordo con quel discorso riguardante la necessità di un uso corretto della rete. Il problema è che quel discorso andrebbe fatto per qualsiasi cosa (la politica per esempio) eppure sappiamo benissimo che è raro che uno strumento così potente diventi pienamente gestibile.cmq complimenti per come hai analizzato la questione.
  • Antonio V. scrive:
    Facebook? ..lo trovo fastidioso!
    Non concepisco il fatto di non poter usare un nickname.. voglio dire.. l'idea di base è buona ma la gente non lo usa nel modo in cui stato concepito e quindi diventa inutile e appunto "fastidioso"..Faccio un esempio:lo scopo è quello di avere una cerchia di amici magari per scrivere a tutti cosa si è fatto il sabato sera? Lo si può fare anche usando solo il nickname.. Però allora secondo la logica di facebook uno non può trovare i suoi vecchi amici.. ma io mi chiedo.. se non son più in contatto con qualcuno, un motivo ci sarà.. che me frega.. devo andar in cerca della tipa che mi piaceva alle medie per vedere se nel frattempo è ancora più figa e ho qualche possibilità di provarci? Oppure l'amico che ha cambiato scuola? Nel primo caso.. sarebbe alquanto patetico.. nel secondo caso.. se l'amico ha cambiato scuola e non vi siete lasciati un contatto telefonico vuol dire che non eravate poi così tanto amici.. Con il nome e cognome la "figata" / "novità" è che tutti ti possono venir a cercare per chiederti "come va" anche se in realtà non gli interessa più di tanto ma si vogliono solo passare il tempo.. un tipo che ero contento di non sentire da tempo mi ha chiesto se avevo facebook e m'è toccado dirgli di sì perché m'ero registrato tanto per provare e se mi cercava con nome e cognome mi trovava quindi non potevo dirgli di no.. poi mi ha aggiunto una ex con cui son stato un po' nel 2002 .. ci son stato cosi' poco tempo che non l'ho nemmeno presentata agli amici e ora devo spiegargli chi è perche' m'ha aggiunto in facebook? ..mh.. che poi e' una persona con cui ero rimasto in contatto anche con altre chat e ha la mia email quindi che senso ha che mi chieda "come va?" in facebook ? ricapitolando.. orkut e facebook son i sistemi di social networking più del cavolo secondo il mio punto di vista.. perché poi trovi sempre quello morboso che va a vedere di chi sei amico, a chi scrivi o commenti le foto, etc.. ma se scrivo 10 email a X e solo 1 a Y saran cavoli miei per non parlare di magari Y che non conosce X e lo contatta tanto per avere più amici in lista o parlare di me etc. In sostanza facebook lascia troppa libertà a chi vuol rompere le scatole e diventa inutile nel momento in cui la gente inizia a far richieste di amicizia a gente che non conosce (e son la maggior parte di quelle che arrivano)mi piace invece molto di più myspace dove almeno mi contattano persone che si' non conosco ma che comunque si basa su un nick e in genere chi mi contatta e' gente che ascolta il mio stesso genere di musica o ha gusti in comune.. netlog invece è un po' una via di mezzo ..ciao
    • 200 OK scrive:
      Re: Facebook? ..lo trovo fastidioso!
      ;) come non darti ragione, ma con una piccola estremizzazione:I siti di social network di principio non mi vanno a genio.Preferisco qualcosa legato ad un solo nick, e magari foto... ma non personali. Insomma qualcosa che nessuno può risalire a te o darti problemi in futuro.La privacy è una cosa da non prendere sottogamba.
    • aaa scrive:
      Re: Facebook? ..lo trovo fastidioso!
      - Scritto da: Antonio V.
      Non concepisco il fatto di non poter usare un
      nickname.. voglio dire.. l'idea di base è buona
      ma la gente non lo usa nel modo in cui stato
      concepito e quindi diventa inutile e appunto
      "fastidioso"..

      Faccio un esempio:
      lo scopo è quello di avere una cerchia di amici
      magari per scrivere a tutti cosa si è fatto il
      sabato sera? Lo si può fare anche usando solo il
      nickname.. Però allora secondo la logica di
      facebook uno non può trovare i suoi vecchi
      amici.. ma io mi chiedo.. se non son più in
      contatto con qualcuno, un motivo ci sarà.. che me
      frega.. devo andar in cerca della tipa che mi
      piaceva alle medie per vedere se nel frattempo è
      ancora più figa e ho qualche possibilità di
      provarci? Oppure l'amico che ha cambiato scuola?
      Nel primo caso.. sarebbe alquanto patetico.. nel
      secondo caso.. se l'amico ha cambiato scuola e
      non vi siete lasciati un contatto telefonico vuol
      dire che non eravate poi così tanto amici..


      Con il nome e cognome la "figata" / "novità" è
      che tutti ti possono venir a cercare per
      chiederti "come va" anche se in realtà non gli
      interessa più di tanto ma si vogliono solo
      passare il tempo.. un tipo che ero contento di
      non sentire da tempo mi ha chiesto se avevo
      facebook e m'è toccado dirgli di sì perché m'ero
      registrato tanto per provare e se mi cercava con
      nome e cognome mi trovava quindi non potevo
      dirgli di no.. poi mi ha aggiunto una ex con cui
      son stato un po' nel 2002 .. ci son stato cosi'
      poco tempo che non l'ho nemmeno presentata agli
      amici e ora devo spiegargli chi è perche' m'ha
      aggiunto in facebook? ..mh.. che poi e' una
      persona con cui ero rimasto in contatto anche con
      altre chat e ha la mia email quindi che senso ha
      che mi chieda "come va?" in facebook ?


      ricapitolando.. orkut e facebook son i sistemi di
      social networking più del cavolo secondo il mio
      punto di vista.. perché poi trovi sempre quello
      morboso che va a vedere di chi sei amico, a chi
      scrivi o commenti le foto, etc.. ma se scrivo 10
      email a X e solo 1 a Y saran cavoli miei per non
      parlare di magari Y che non conosce X e lo
      contatta tanto per avere più amici in lista o
      parlare di me etc. In sostanza facebook lascia
      troppa libertà a chi vuol rompere le scatole e
      diventa inutile nel momento in cui la gente
      inizia a far richieste di amicizia a gente che
      non conosce (e son la maggior parte di quelle che
      arrivano)

      mi piace invece molto di più myspace dove almeno
      mi contattano persone che si' non conosco ma che
      comunque si basa su un nick e in genere chi mi
      contatta e' gente che ascolta il mio stesso
      genere di musica o ha gusti in comune.. netlog
      invece è un po' una via di mezzo
      ..

      ciaoNessuno ti obbliga ad utilizzare Facebook e se non volevi aggiungere delle persone che non volevi sentire potevi cliccare NO alla loro richiesta e capivano subito!Io per esempio ho ritrovato persone che non avrei mai più visto in quanto si erano trasferite all'estero... sotto alcuni punti di vista ognuno lo usa se ci trova dei vantaggi, le generalizzazioni che fai tu non rispecchiano la situazione di tutti.
  • GoldenBoy scrive:
    distruggete facebook
    E' uno dei servizi piu inutili della storia.Ho 2000 iniviti per gruppi talmente idioti che non so se ridere o piangere, e leggendo qua e la, è ancora peggio!Ovviamente NON sono registrato su facebook, che ritengo peggio delle chat per pedofili...tra morti di figa e cessi assurdi fate bene a starne lontano...andate a fare un giro va, almeno se trovate una tipa è reale, non come quelli che chattano per 3 ore e poi si sparano una seg**na...Poi ovvio, fuori se si vedono manco si salutano, hahahaha.
    • stkazzi scrive:
      Re: distruggete facebook
      - Scritto da: GoldenBoy
      E' uno dei servizi piu inutili della storia.
      Ho 2000 iniviti per gruppi talmente idioti che
      non so se ridere o piangere, e leggendo qua e la,
      è ancora
      peggio!
      Ovviamente NON sono registrato su facebook, che
      ritengo peggio delle chat per pedofili...tra
      morti di figa e cessi assurdi fate bene a starne
      lontano...andate a fare un giro va, almeno se
      trovate una tipa è reale, non come quelli che
      chattano per 3 ore e poi si sparano una
      seg**na...
      Poi ovvio, fuori se si vedono manco si salutano,
      hahahaha.ciccio, non c'hai capito un cazzo e' questo il problema ...FB e' un' applicazione "geniale" e come tale ha avuto la diffusione che merita ... la tua e' solo invidia per non esser mai riuscito a creare ne a sfruttare niente del genere ... o forse hai solo paura di cio' che non conosci .. come i primitivi che temevano il fuoco prima di capire che puo' essere molto utile ...
      • GoldenBoy scrive:
        Re: distruggete facebook
        ma vai a rinternarti in facebook, nerd da 4 soldi.Facebook è una cagata pazzesca, fate tutti i fighi a scrivere con le tipe, poi magari le vedete in giro e vi cagate sotto...o aprite quei gruppi pieni di idioti.Invidia di voi che state su facebook a smanopolarvi perche avete chattato con una bellissima che poi si rivela un cesso?? hahaha, fammi il piacere va, torna su facebook e restaci, almeno un po di lerciume non esce per le strade.
        • Tosciro Mifune scrive:
          Re: distruggete facebook
          - Scritto da: GoldenBoy
          ma vai a rinternarti in facebook, nerd da 4 soldi.
          Facebook è una cagata pazzesca, fate tutti i
          fighi a scrivere con le tipe, poi magari le
          vedete in giro e vi cagate sotto...o aprite quei
          gruppi pieni di
          idioti.
          Invidia di voi che state su facebook a
          smanopolarvi perche avete chattato con una
          bellissima che poi si rivela un cesso?? hahaha,
          fammi il piacere va, torna su facebook e restaci,
          almeno un po di lerciume non esce per le
          strade.sei il mio nuovo mito.posso solo dire questo a quelli che conoscono nuove ragazze su internet:looooooooooosers
          • 200 OK scrive:
            Re: distruggete facebook
            Poi che gusto c'è conoscerle via internet?Al massimo diventi il loro amico per confidarsi.Decisamente meglio vederle e conoscerle dal vero, l'interazione dal vero non è paragonabile a nient'altro.Il fatto che la maggior parte che frequenta quei posti è anche il superficiale nel mondo reale, non fa ben sperare...Tanto vale provarci dal vero.(ehh ma poi come faccio a conoscere la persona che vive nell'isola di pasqua ed innamorarmi?? (rotfl) )
      • 200 OK scrive:
        Re: distruggete facebook
        I servizi di instant messenger e l'email no, vero?Forse facebook tecnologicamente è interessante.Ma il 99% delle persone che lo frequenta sono i tipici pirla del mondo reale.Troppi vogliono apparire al giorno d'oggi, egocentrici e superficiali. Mettiamo le nostre foto così diventiamo improvvisamente popolari e fantastici.La privacy non è affatto una cosa da prendere sottogamba.
    • Tosciro Mifune scrive:
      Re: distruggete facebook
      - Scritto da: GoldenBoy
      Ovviamente NON sono registrato su facebook, che
      tra
      morti di figa e cessi assurdi Buhaha Grandissimo!
  • Might scrive:
    Resistance is futile
    Tutti interconnessi, tutti uguali, il sapere che fluisce liberamente da una mente all'altra, la privacy che sembra non avere più nessuna importanza... ma solo a me tutto questo suona di già visto e già sentito?
  • Might scrive:
    Resistance is futile
    Scusate, non ho resistito...
  • jobb scrive:
    ma a ke piffero serve
    ma a ke piffero serve facebook...gia' non chatto piu' per non beccare cretini, me li devo andare a cercare su facebook? preferisco vivere.
    • aktarus scrive:
      Re: ma a ke piffero serve
      Ci si tiene in contatto con una rete di amici, in maniera non invasiva. E' abbastanza carino, settati i giusti criteri di privacy, e lo uso da un po'.Nessuna delle cose che si fanno su internet è -indispensabile-. nessuna delle cose che si fanno coi computer in genere, ma sono possibilità in più.Io stamattina ho scritto un articolo che so segnalato e forse letto da una sfera scelta di miei amici reali (non amici solo conosciuti in rete) che non avrei trovato assieme in nessun altra community, e a cui non sarei stato a spaccare i marroni per leggere un mio blog.Non è manco brutto sapere come sta e che combina un mio amico a parigi che raramente sento.. insomma usatelo prima di sparare a zero..è interessante per altri motivi anche, ma non mi dilungherò qui..
    • stkazzi scrive:
      Re: ma a ke piffero serve
      - Scritto da: jobb
      ma a ke piffero serve facebook...gia' non chatto
      piu' per non beccare cretini, me li devo andare a
      cercare su facebook? preferisco
      vivere.... ma quando iddio distribuiva l' intelletto .. tu dove eri ??'
  • delta scrive:
    ma la notizia qual'è?
    hai scritto un tema scolastico dellla serie : esprimi i tuoi pensierini eccok sappiamo come la pensi ma mi fai capire RIGUARDO A QUALE NOTIZIA? mI DICI A PARTE I TUOI PENDSIERI qual?é la notizia? mi sembra come assistere a certe trasmissioni televisive, si fa un gran parlare un gran opininare ma alla fine tutto fumo per nasconder l'arrosto, appunto qual'è l'arrosto ossia la notizia che vuoi nASCONDERE, CI FAI CAPIRE PURE A NOI ITALIANI CHE NON SAPPIAMO L'INGLESE IN QUANTO NESSUNA LEGGE CI OBBLIGA A CONOSCERLO?gRAZIE
    • GiBi scrive:
      Re: ma la notizia qual'è?
      Dovresti prima imparare l'italiano visto l'uso che fai di maiuscole/minuscole e gli errori di ortografia...Saluti.
    • delta scrive:
      Re: ma la notizia qual'è?
      IL FUMO E L'ARROSTO L'APPARENZA E LA SOSTANZA TU PER COSA SEI?LA FORMA E IL CONETNUTO TU PER COSA SEI?INSOmMA QUALCUNO PUò GENTILMENTE SPIEGARE QUAL'è LA NOTIZIA?ABC DEL GIORNALISMO? ETICA? DOVERE DELL'INFORMAZIONE, VI DICE QUALCOSA?qUALCUNO PUò RISPONDERE IN SOSTANZA SENZA SVIARE E PARLARE CIRCA CAZZATE?gRAZIEMEGLIO PARLARE DI maIUSCOLO MINUSCOLO, CAZZATE O informare?gRAZIERISPONDESSE GENTE CON CERVELLO CHE VA OLTRE LE APPARENZE MA LLA SOSTANZA_gRAZIE
    • bla bla scrive:
      Re: ma la notizia qual'è?
      qual è
    • pinco pallino scrive:
      Re: ma la notizia qual'è?
      - Scritto da: delta
      hai scritto un tema scolastico dellla serie :
      esprimi i tuoi pensierini
      ecc

      ok sappiamo come la pensi ma mi fai capire
      RIGUARDO A QUALE NOTIZIA? mI DICI A PARTE I TUOI
      PENDSIERI qual?é la
      notizia?
      mi sembra come assistere a certe trasmissioni
      televisive, si fa un gran parlare un gran
      opininare ma alla fine tutto fumo per nasconder
      l'arrosto, appunto qual'è l'arrosto ossia la
      notizia che vuoi nASCONDERE, CI FAI CAPIRE PURE A
      NOI ITALIANI CHE NON SAPPIAMO L'INGLESE IN QUANTO
      NESSUNA LEGGE CI OBBLIGA A
      CONOSCERLO?

      gRAZIEQuoto. Sembra che siamo in pochi "pragmatici" a pensarla in questo modo riguardo l'articolo.Possibile che anche qui si cerchi di aumentare il numero di caratteri non valorizzando il contenuto di quello che si scrive... magari spiegandolo per benino?
    • Juri scrive:
      Re: ma la notizia qual'è?
      A me sembra invece che te stai a zero anche in ITA
    • Plonk scrive:
      Re: ma la notizia qual'è?
      - Scritto da: delta
      hai scritto un tema scolastico dellla serie :
      esprimi i tuoi pensierini
      ecc[cut]Quoto. Sono riuscito a leggere solo le prime righe, una perfetta "ruota di porcello" (prosa ampollosa e vuota di chi A) non ha niente da dire e B) vuole a tutti i costi sembrare importante). Plonkato.
  • 200 OK scrive:
    Internet e privacy
    Su internet per sfruttarne le potenzialità basta solo che la gente ti conosca tramite nickname.Tutto quello che si aggiunge dopo è per farsi riconoscere sempre di più, interessi, passioni, lavoro, casa, propria persona...È da ingenui pensare che queste informazioni non possano essere usate in malo modo.Ma un nickname basta e avanza per tutto.Ah, l'egocentrismo regna sovrano in parecchie persone. Si possono solo compatire.
    • pinco pallino scrive:
      Re: Internet e privacy
      - Scritto da: 200 OK
      Su internet per sfruttarne le potenzialità basta
      solo che la gente ti conosca tramite
      nickname.

      Tutto quello che si aggiunge dopo è per farsi
      riconoscere sempre di più, interessi, passioni,
      lavoro, casa, propria
      persona...

      È da ingenui pensare che queste informazioni non
      possano essere usate in malo
      modo.


      Ma un nickname basta e avanza per tutto.


      Ah, l'egocentrismo regna sovrano in parecchie
      persone. Si possono solo
      compatire.Quoto ed ovviamente concordo, così come concorderà chi usa Internet da più di 10 anni.P.S.Complimenti per l'avatar :)
  • ghfd scrive:
    Impressioni
    Sbarcato da poco su facebook, mi son scontrato di primo acchito alle richieste di password di mail e messenger. Richieste che ovviamente possono essere ignorate ma che lasciano comunque interrogativi sulla quantità di pesci finiranno nella rete.Più preoccupante è l'effettiva immagine psicologica grossolana che si può trarre dai profili, sinceramente non apprezzerei che mia madre leggesse che sono nel gruppo "esco ma torno presto e invece torno alle 6 ubriaco fradicio".Come non mi stupirei di venir "taggato" in 1 foto compromettente in compagnia di "un'altra".Va comunque riconosciuta la bellezza di ritrovare amici sparsi per il mondo che non senti da una vita.
  • Mario scrive:
    Considerazione...
    E' interessante questa utopica quanto semplicistica analisi del "volemosse bbene"... Come spesso accade su queste pagine, ma almeno aumenta il traffico di PI perchè sciocconi come me si sentono di rispondere...Sostenere ciecamente questa retorica dell'uomo che comanda la macchina nasconde senza dubbio che Internet, insieme a molte altre cose positive di cui non potremmo più fare a meno, veicola in maniera più capillare e senza troppi intoppi -proprio per le ragioni sostenute dall'autore- un sottobosco di illegalità, violazioni di privacy e diritti (indipendenetemente dal dibattito giuridico del momento) ogni singolo giorno, pedopornografia, frodi e altre amenità. Certo succedeva anche prima, ma in maniera più controllabile e "locale", ora con questo abbattimento delle "barriere" non c'è alcuna possibilità reale di mantenere un livello accettabile di controllo sull'illegalità. Da chi entra in una casella mail a chi fa un business abusando bambini con la garanzia di avere una vetrina a basso costo, semi-anonima e globale. Figuriamoci se chi di dovere può permettersi finanziariamente di perseguire ogni singola illegalità per garantire "noi, i buoni" in un novello teatro di così ampie proporzioni... Per cui rimanderei al mittente questi soliti canti all'umanità gentile che si conosce senza limiti e senza le influenze politiche in cui l'idea buona vince su tutti: questa visuale è -ad essere generosi- ingenua. Senza i capitali (come argutamente notato nella intervista alla start-up delle password online...) un'idea rimane tale internet o non internet e per smuovere capitali servono sempre i soliti vecchi mezzi. Sulla bontà e generosità che internet dovrebbe promuovere mi si dovrebbe logicamente dimostrare e in maniera incontrovertibile che la garanzia di un certo anonimato rende mediamente l'individuo più propenso ad una "socialità positiva"... Essendo di quelli che fanno parte di coloro che sono nati 30 anni fa, ma che internet lo utilizza da più di 15 non mi sento proprio, a livello strettamente personale, di avvallare questa ipotesi... Scommetto anche che è più facile -se non dimostrare- sostenere con fatti il contrario.Detto questo ritengo che una società in cui chi legifera non si preoccupi di evitare che una società pseudo-anonima, in cui la socialità si costruisce dietro a degli pseudonimi di fantasia, in cui si abbia difficoltà a verificare la veridicità di chi afferma qualcosa e delle fonti da cui attinge, sia una società poco responsabile nei confronti dei propri cittadini, una società da poco. Distinti saluti.
  • Bic Indolor scrive:
    Ancora con sto facebook?
    A parte che io il problema proprio non lo capisco: nella vita reale ciascuno di noi rende pubblico ciò che di se stesso vuole rendere pubblico; se vuoi comunicare con qualcuno "in privato", es. ti lamenti del capufficio con un tuo amico, non strilli le lamentele in un megafono, ma parli col tuo amico attraverso un canale che ritieni riservato; e in rete è la stessa cosa! Si usa il proprio nome dove opportuno, l'anonimato dove è meglio non farsi discriminare e le comunicazioni punto-a-punto per discutere con qualcuno in privato, e Internet mette a disposizione tutto questo.Quanto a facebook e il suo rapporto con i (vecchi) media e la (solita) politica: fino a sei mesi fa era di scena second life:Nuovo Giro Nuova Corsaaa... Via che sssi Riparteee!
    • Dti Revenge scrive:
      Re: Ancora con sto facebook?
      http://www.facebook.com/album.php?profile&id=709907134#/profile.php?id=709907134
      • advange scrive:
        Re: Ancora con sto facebook?
        - Scritto da: Dti Revenge
        http://www.facebook.com/album.php?profile&id=70990Dal che deduco che Luca è membro del gruppo "Apple Italia" e anche di "FON"! Due scoop notevoli: complimenti!
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: Ancora con sto facebook?
          contenuto non disponibile
        • Homer S. scrive:
          Re: Ancora con sto facebook?

          Dal che deduco che Luca è membro del gruppo
          "Apple Italia" NOOOOOO!!!!1!1!MA CHI LO AVREBBE MAI IMMAGINATO?????Eppure i suoi articoli su Apple sono così imparziali e obiettivi... (rotfl)
        • Luca Annunziata scrive:
          Re: Ancora con sto facebook?
          Hai dimenticato quello di Rat-Man e soprattutto, ne vado orgoglioso, Gli amici della Pimpa! :D
    • salve scrive:
      Re: Ancora con sto facebook?
      ottimo reply: "credo" che secondlife e facebook sono i due casi piu' ecclatanti di pubblicita' web su media tradizionali quanto avranno pagato in pubblicita' sui vari media?
    • bubba scrive:
      Re: Ancora con sto facebook?
      Uso Internet dal 95.Volevo farci un giro ( e lo so, la curiosita'), ma dopo aver constatato che di NIck non ne voleva sapere, il mio senzo di ragno me lo ha impedito, sono conociuto nel mio piccolo stagno, poi le paperelle diventano troppe
Chiudi i commenti