Nintendo tra passato e futuro

La casa nipponica prepara la sua nuova console NX, apparentemente un ibrido salotto-mobile con specifiche hardware importanti. E mentre pensa al futuro, Nintendo festeggia i primi 30 anni del NES

Roma – Oltre ai giochini per cellulari realizzati in partnership con DeNA, Nintendo continua a investire nell’hardware videoludico dedicato da usare accanto al televisore di casa e agli handheld: secondo le indiscrezioni pubblicate dal Wall Street Journal , questi due diversi approcci al gaming serioso sono in realtà destinati a fondersi molto presto.

Il Journal riferisce di alcuni dettagli relativi al cosiddetto Progetto NX, nome in codice del nuovo sistema videoludico la cui esistenza è stata già confermata da Nintendo: NX sarà composto da una console da collegare al TV-set domestico, ma anche da “almeno” una unità mobile in grado di funzionare sia in congiunzione con la console principale che in maniera separata alla stregua di un DS qualsiasi.

Nulla di (molto) nuovo sotto il sole, a conti fatti, visto che la presunta configurazione di NX rappresenta un’evoluzione di quanto già fatto da Nintendo con la combinazione di console, joypad e tablet del sistema Wii U; i kit di sviluppo sono già in via di consegna alle software house, dicono ancora le indiscrezioni, il lancio del nuovo sistema è previsto per l’anno prossimo e le specifiche hardware includeranno chip ad alte prestazioni in grado di rivaleggiare ad armi pari con PS4 e Xbox One.

L’adozione di componenti hardware di alto profilo sarebbe in effetti un’autentica rivoluzione per la tradizione industriale di Nintendo, visto che la casa nipponica ha da tempo adottato un approccio “economico” alle macchine videoludiche dove più della grafica contano gameplay e funzionalità innovative.

Il design di NX è l’ultimo frutto della gestione di Satoru Iwata, lo storico presidente Nintendo scomparso questa estate lasciando il posto a Tatsumi Kimishima . Iwata-san si era fatto le ossa come sviluppatore sul Nintendo Entertainment System (NES), la console di terza generazione (8-bit) che negli anni ’80 impose il marchio giapponese come un colosso del settore e rivitalizzò il mercato dopo il crash sistemico del 1983 e che la scorsa domenica ha festeggiato i primi 30 anni dal lancio negli USA . Un compleanno storico in occasione del quale il designer Masayuki Uemura ha rivelato alcuni particolari inediti della console più venduta della sua generazione.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • xcaso scrive:
    Ma voi lo safete?
    Che è molto necessario il proXXXXX di: adeguamento_men_cia_mocimento_mia_mo_cié_amia_moci_adeguatemente.
  • Sky scrive:
    I cari amici/alleati(?) americani...
    Hanno, indubbiamente, la libertà di spiare i propri connazionali, ma preferirei che la loro cosiddetta libertà non si estendesse a gente non-americana (noi, fra i tanti).A parte questo, mi sono chiesto spesso come sia possibile (e SE sia possibile) verificare che un ente non abbia dei dati sulla mia persona: la legge mi da il diritto di "chiedere" ma non mi pare di aver quello di "verificare": se io chiedo e la ditta risponde "no, non ho nulla su di te"... e poi non è vero?Stesso discorso per la cancellazione (di recente imposta anche a Google): la ditta dice "ho cancellato tutto"... e poi magari non è così: chi controlla?Ci fidiamo della "buona fede" delle ditte? Soprattutto dopo che hanno dimostrato ampiamente di gestire i nostri dati in così piena trasparenza?
  • panda rossa scrive:
    E la sentenza Erri De Luca?
    Va bene parlare di privacy e UE, ma ieri e' accaduto un fatto destinato a cambiare per sempre la giurispudenza italiana.Finalmente e' stato sentenziato il diritto di avvalersi dell'articolo 21 della costituizione, ed e' il primo passo per l'abrogazione di quei retaggi medievali altrimentidetti "reato di opinione".Sarebbe bello che PI dedicasse il giusto approfondimento a questo episodio fondamentale.
    • Passante scrive:
      Re: E la sentenza Erri De Luca?
      - Scritto da: panda rossa
      Va bene parlare di privacy e UE, ma ieri e'
      accaduto un fatto destinato a cambiare per sempre
      la giurispudenza
      italiana.

      Finalmente e' stato sentenziato il diritto di
      avvalersi dell'articolo 21 della costituizione,
      ed e' il primo passo per l'abrogazione di quei
      retaggi medievali altrimentidetti "reato di
      opinione".

      Sarebbe bello che PI dedicasse il giusto
      approfondimento a questo episodio
      fondamentale.??? Link ? In attesa che PI dedichi...
      • panda rossa scrive:
        Re: E la sentenza Erri De Luca?
        - Scritto da: Passante
        - Scritto da: panda rossa

        Va bene parlare di privacy e UE, ma ieri e'

        accaduto un fatto destinato a cambiare per
        sempre

        la giurispudenza

        italiana.



        Finalmente e' stato sentenziato il diritto di

        avvalersi dell'articolo 21 della
        costituizione,

        ed e' il primo passo per l'abrogazione di
        quei

        retaggi medievali altrimentidetti "reato di

        opinione".



        Sarebbe bello che PI dedicasse il giusto

        approfondimento a questo episodio

        fondamentale.

        ??? Link ? In attesa che PI dedichi...https://www.google.it/search?hl=it&gl=it&tbm=nws&authuser=0&q=erri+de+luca&oq=erri+de+luca
        • Passante scrive:
          Re: E la sentenza Erri De Luca?
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: Passante

          - Scritto da: panda rossa


          Va bene parlare di privacy e UE, ma
          ieri
          e'


          accaduto un fatto destinato a cambiare
          per

          sempre


          la giurispudenza


          italiana.





          Finalmente e' stato sentenziato il
          diritto
          di


          avvalersi dell'articolo 21 della

          costituizione,


          ed e' il primo passo per l'abrogazione
          di

          quei


          retaggi medievali altrimentidetti
          "reato
          di


          opinione".





          Sarebbe bello che PI dedicasse il giusto


          approfondimento a questo episodio


          fondamentale.



          ??? Link ? In attesa che PI dedichi...

          https://www.google.it/search?hl=it&gl=it&tbm=nws&aGrazie
    • Sky scrive:
      Re: E la sentenza Erri De Luca?
      Del fatto ho letto ieri sulle pagine di Repubblica.it, ed in effetti è piuttosto controverso (sorvolo volutamente su dettagli e/o approfondimenti).Credo che P.I. non si sia occupato della cosa in quanto, almeno per il momento, non ci sono risvolti "informatici".Poi, com'è ovvio, tutto oramai ha ricadute sull'universo digitale, ma l'articolo in quanto tale parla di vicende svoltesi unicamente nel "mondo reale" diciamo: tutta la faccenda della TAV e le esternazioni di De Luca.
      • panda rossa scrive:
        Re: E la sentenza Erri De Luca?
        - Scritto da: Sky
        Del fatto ho letto ieri sulle pagine di
        Repubblica.it, ed in effetti è piuttosto
        controverso (sorvolo volutamente su dettagli e/o
        approfondimenti).
        Credo che P.I. non si sia occupato della cosa in
        quanto, almeno per il momento, non ci sono
        risvolti
        "informatici".
        Poi, com'è ovvio, tutto oramai ha ricadute
        sull'universo digitale, ma l'articolo in quanto
        tale parla di vicende svoltesi unicamente nel
        "mondo reale" diciamo: tutta la faccenda della
        TAV e le esternazioni di De
        Luca.I reati di opinione sono sempre stati trattati da PI, a prescindere dai risvolti informatici, e comunque PI si era occupata anche di TAV in passato.
      • ... scrive:
        Re: E la sentenza Erri De Luca?
        - Scritto da: Sky
        Del fatto ho letto ieri sulle pagine di
        Repubblica.it, ed in effetti è piuttosto
        controverso (sorvolo volutamente su dettagli e/o
        approfondimenti).
        Credo che P.I. non si sia occupato della cosa in
        quanto, almeno per il momento, non ci sono
        risvolti
        "informatici".
        Poi, com'è ovvio, tutto oramai ha ricadute
        sull'universo digitale, ma l'articolo in quanto
        tale parla di vicende svoltesi unicamente nel
        "mondo reale" diciamo: tutta la faccenda della
        TAV e le esternazioni di De
        Luca.perche, i segoni onirico-teatrali di Niola che hanno a che fare con l'informatica? e le marchette ad apple, cosa hanno a che fare con l'informatica? andiamo!
    • hhhh scrive:
      Re: E la sentenza Erri De Luca?
      - Scritto da: panda rossa
      Va bene parlare di privacy e UE, ma ieri e'
      accaduto un fatto destinato a cambiare per sempre
      la giurispudenza
      italiana.Letto in fretta e furia...non mi sembra che ci sia da festeggiare: è stato assolto solo perché il termine usato è stato considerato d'uso legittimo nel contesto.Se avesse usato altre parole sarebbe andata in maniera diversa.
Chiudi i commenti