NoLogo/ Keep it simple (stupid)

di Mafe De Baggis - Promesse concrete, semplici da capire, non offensive per l'intelligenza dei clienti. Niente stuzzicherie, cozzerie, muffinerie, frappuccini e sfiziosità. Cibo. Buono. Fresco

Milano – Se fate un giro in Scozia, terra splendida e in gran parte incontaminata, incontrerete spesso piccoli pub e ristoranti che espongono con orgoglio sull’insegna il motivo per cui dovreste sceglierli: “good food”, cibo buono. Se cercate un posto dove dormire nei paesi del SouthWest americano, come l’Arizona, lo Utah o il New Mexico, vi renderete conto rapidamente che tutti i motel, anche quelli di catene presenti in tutto il mondo, offrono con orgoglio non solo “wi-fi gratis” ma soprattutto “clean rooms”, camere pulite.

A noi figli e nipoti degli anni ’80, del markeking del sogno, della globalizzazione e dell’overpromise, questa limpida sincerità, ai limiti dell’ingenuo, fa uno strano effetto. All’inizio ridacchi un po’: ci mancherebbe altro che un pub dica di offrire cibo cattivo o che un motel possa non pulire le stanze. Dopo un po’ però lo trovi rilassante, rinfrancante, non invasivo. D’altra parte in Scozia è probabile che “buono” sia davvero un plus, per il cibo, e che nel deserto montano con tanta polvere e poca acqua “pulito” sia un valore aggiunto. Sono promesse concrete, semplici da capire, non offensive per l’intelligenza dei clienti. Niente stuzzicherie, cozzerie, muffinerie, frappuccini e sfiziosità. Cibo. Buono. Fresco.

Non a caso una delle catene di bar-ristoranti più di successo nel Regno Unito si chiama Eat e la sua insegna all’aereporto di Edinburgo recita “Good, fresh, uncomplicated food” (Cibo buono, fresco, semplice). Una promessa – in gergo si dice un claim – dei pub di campagna riutilizzata dal marketing di una catena con 85 ristoranti. Anche San Lorenzo, che vende online e per corrispondenza cibi scelti proprio per la qualità e la genuinità, ha creato un punto di incontro online chiamato The good food social club .

Anche se è ancora difficile accorgersene, immersi come siamo in una melassa di esagerazioni e punti esclamativi, questa tendenza alla semplificazione del prodotto e del messaggio legato al prodotto è sempre più diffusa.
In rete questo percorso l’ha iniziato Google – che con una pagina e un servizio fa più traffico di chiunque altro – e l’ha perfezionata Twitter – che, come dicevamo tempo fa , è stato progettato togliendo funzionalità, non aggiungendo. Chi complica, sbaglia: le recenti difficoltà di Yahoo da questo punto di vista sono abbastanza significative.

Mafe de Baggis
Maestrini per Caso

Tutti i NoLogo di MdB sono disponibili a questo indirizzo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • tqjgtfCuCUG SvEouO scrive:
    OpnkXPJBEkrjShzcdJD
    How fleshlight do you think in the Utilities folder in your area., http://telefon-sex-cam.net/#telefon_sex telefon sex, dgvxc, http://telefon-sex-cam.net/#telefonsex telefonsex, 12306, http://telephon-sex.net/#telefon_sex telefon sex, 813386,
  • ELcieOIvtCL lDfLRbzs scrive:
    IczENEHJERk
    The lands beneath cracked sex cam under sheets of ice, and most entertaining -- stories of incredible and powerful attachments are universal., http://www.pipavto.ru/content/view/184/34/ www.pipavto.ru/content/view/184/34/, 775, http://copacabanarestaurant.com/aboutus.html copacabanarestaurant.com/aboutus.html, kea, http://calagsymposium.org/evolution2.html calagsymposium.org/evolution2.html, =]]], http://thematicexchange.com/links_171_0.html thematicexchange.com/links_171_0.html, :), http://www.pipavto.ru/content/view/181/34/ www.pipavto.ru/content/view/181/34/, szl, http://kinobaza.net/2009/11/09/zhenitba-2009-satrip.html kinobaza.net/2009/11/09/zhenitba-2009-satrip.html, 092888, http://www.iwugo-fnebagy.ru/668.php www.iwugo-fnebagy.ru/668.php, :PP, http://vcatal.ru/music/3956-va-zdravstvuj-shkola2010.html vcatal.ru/music/3956-va-zdravstvuj-shkola2010.html, bhpr,
  • poppers scrive:
    macchina del tempo
    Marco torna un pò indietro a Privoxy, che mi pare sia la parte da configurare meglio. Buon Lavoro
  • rrrrrrrrr scrive:
    io ci sono
    quoto
  • mortacci scrive:
    come si cerca su freenet?
    fà nà guida per cercare gli argomenti in italiano su freenet
  • Manuel Ventura scrive:
    FreeNet 0.7.0 alphatest 2
    è uscita 1 nuova realize
  • Gaglia scrive:
    Freenet da riga di testo
    Lo so che magari e' un argomento un po' "specifico", pero' pensavo che sarebbe interessante descrivere nell'articolo un possibile procedimento per installare Freenet su un "muletto" con poche risorse da tenere acceso 24h/24 (senza server grafico) e controllarlo da remoto con un altro pc della lan.
  • Paura & Incertezza Ass. di Potidea scrive:
    Vota mozione @@@@Calamari X Tor@@@@@
    Scusate ancora se rompo le scatole al popolo degli appassionati di privacy, ma. . . . avrei avuto piacere a concludere largomento su Tor, prima di passare a Freenet, peraltro interessantissimo questultimo. Su Tor sono stati approfonditi argomenti quali linstallazione e configurazione, ma non la varietà e molteplicità di operazioni e interfacciamenti che offre il programma nel navigare e relazionarsi nella rete. ***********************************************************Votiamo la mozione Calamari X Tor, in questo topic, in modo da spronarlo a riprendere largomento***********************************************************Lancio anche un appello: chi vorrebbe mettere a disposizione del suo tempo per lavorare su Tor a vari livelli di competenza per studiarne lutilizzo e le applicazioni pratiche? Con un metodo di lavoro che possa coinvolgere anche i meno esperti, chi vorrebbe candidarsi a coordinare il tutto?Non credo che siamo solo in venti, a leggere questo forum, anche se forse un certo snobismo di che scrive vorrebbe restringere ad un circolo ristretto le discussioni. No ai salottini.
    • Alberto scrive:
      Re: Vota mozione @@@@Calamari X Tor@@@@@
      Voto la mozione!!!!Spiegatemi come controllo il certificato di Tor quando me lo chiede mentre navicgo con Firefox? Diceva calamari che bisogna controllare i certificati per evitare un controllo nel mezzo, giusto? Calamari dice : Non basta vedere che sul certificato c'è scritto "Bill Gates - Microsoft", bisogna verificarne l'autenticità tramite la catena di autorità di certificazione. Non è difficile; basta cliccare sul tasto "Dettagli" e non su "OK", solo la prima volta che l'usate.Se invece si clicca su OK a raffica, ci si espone proprio a quello che è stato fatto (per fini dimostrativi) dal meritorio sig. Dan Egerstad.Infatti il buon Dan ha nuovamente utilizzato il fatto che il server che ospita un nodo Tor di uscita si trova in un punto privilegiato non solo per raccogliere informazioni (come visto nel caso precedente) ma anche per tentare di alterarle "al volo".È quindi possibile portare un attacco di tipo MITM (Man in the Middle - Uomo nel Mezzo) Io il Signor Tor non lo conosco, quando clicco su Dettagli che devo guardà?Altro problema, mò mi dice così Firefox : Siamo spiacenti... ... ma non possiamo elaborare la tua richiesta in questo momento. Un virus o un'applicazione spyware ci sta inviando richieste automatiche e sembra che il tuo computer o la tua rete siano stati infettati. Ripristineremo il tuo accesso al più presto possibile e ti invitiamo pertanto a riprovare. Nel frattempo, ti consigliamo di eseguire un programma antivirus o antispyware per accertarti che il tuo computer sia privo di virus e di altro software dannoso. Ci scusiamo per l'inconveniente e speriamo di rivederti in Google.Garantisco che non sono infetto: fatte tutte le dovute scansioni, si verifica solo con Navigando sulla rete Tor.Grazie a Tutti
      • Gaglia scrive:
        Re: Vota mozione @@@@Calamari X Tor@@@@@
        Il fatto e' che siamo comunque su Punto Informatico, non si puo' fare una cosa troppo per "addetti ai lavori" imho... se siete interessati a questi argomenti vi consiglio di visitare www.winstonsmith.info e di iscrivervi alla mailing list.Per quanto riguarda il problema di Google e' normale, a volte gli ip di alcuni exit node vengono blacklistati... e' una cosa comunque transitoria.
    • Calamaro ci sei? scrive:
      Re: Vota mozione @@@@Calamari X Tor@@@@@
      La voto anch'io la mozione, mi sono letto tutti i fogli di Tor pubblicati qui e i commenti degli utenti e i relativi approfondimenti ma non è bastato ad andare al di là della semplice consultazione con il programma tor, di pagine sul Web; quando invece dovrebbe essere possibile creare, inviare mail anonimamente, iscriversi a mailinglist e forum nonchè compilare siti etc.. Per il resto servono spiegazioni e illustrazioni con/per i "servizi segreti" (cioè nascosti) che il Calamaro :) non vuole approfondire!!!!!
    • dada scrive:
      Re: Vota mozione @@@@Calamari X Tor@@@@@
      io vi seguo e condivido la mozione
  • Jubilo scrive:
    ottimo articolo
    Da oggi la rete un po' più liberaGrazie :)
  • Davide scrive:
    u r0x
    Grande Marco!fai 15! ;Dci sono dentro anche io :)thx 4 allDavide
  • Luca scrive:
    Osiris
    Perchè non pubblicate mai un articolo su Osiris che per di più è anche un progetto italiano?Confidiamo in voi :)P.S.: parlo ovviamente di questo http://osiris.kodeware.net
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Osiris
      - Scritto da: Luca
      Perchè non pubblicate mai un articolo su Osiris
      che per di più è anche un progetto
      italiano?
      Confidiamo in voi :)

      P.S.: parlo ovviamente di questo
      http://osiris.kodeware.netAncora qui a spammare quella "cosa"?Comunque, ti rispondo:Perché non è opensource e questo lo rende di conseguenza INSICURO. Perché è una schifezza e funziona male, perché non lo usa NESSUNO.Perché FreeNet? Perché è famoso, è largamente usato in tutto il mondo, è sicuro e open source, ecc... insomma: per i motivi che quella schifezza di "osiris" non ha...
      • f........ scrive:
        Re: Osiris
        Come sarebbe servita un bella guida completa sull'installazione per windows xpe invece solo Linux :(non è che si potrebbe aggiungere (newbie)
      • Luca scrive:
        Re: Osiris
        Non concordo molto con quanto dici, soprattutto dal rilascio della 0.11 che ha attirato diverse persone e si è dimostrata molto stabile...
      • pippopluto scrive:
        Re: Osiris
        - Scritto da: Nome e cognome
        - Scritto da: Luca

        Perchè non pubblicate mai un articolo su Osiris

        che per di più è anche un progetto

        italiano?

        Confidiamo in voi :)



        P.S.: parlo ovviamente di questo

        http://osiris.kodeware.net

        Ancora qui a spammare quella "cosa"?

        Comunque, ti rispondo:
        Perché non è opensource e questo lo rende di
        conseguenza INSICURO. Perché è una schifezza e
        funziona male, perché non lo usa
        NESSUNO.
        Perché FreeNet? Perché è famoso, è largamente
        usato in tutto il mondo, è sicuro e open source,
        ecc... insomma: per i motivi che quella schifezza
        di "osiris" non
        ha...mamma mia quanto ti quoto... Come ci si puo' fidare di una rete "anonima" e "sicura" non opensource? Piantatela! Prima rendete il codice open, poi se davvero funziona meglio tutto il mondo ne parlera'/la utilizzera'.
        • lamu scrive:
          Re: Osiris

          mamma mia quanto ti quoto... Come ci si puo'
          fidare di una rete "anonima" e "sicura" non
          opensource? Piantatela! Prima rendete il codice
          open, poi se davvero funziona meglio tutto il
          mondo ne parlera'/la
          utilizzera'.quoto anche io, e anche un sistema libero, quindi niente winzozz e mac-cachi vari, ma anche niente linux con prog proprietari e quelli liberi ridotti all'osso. aggiungendo la solita prudenza e circospezione si può arrivare ad un livello accettabile di tranquillità.
Chiudi i commenti