NVIDIA Broadcast mette a tacere cani, gatti e insetti

NVIDIA Broadcast mette a tacere cani e gatti

Rilasciato un nuovo update per il software NVIDIA Broadcast che migliora l'uso dei filtri dedicati all'ottimizzazione del flusso audio trasmesso.
Rilasciato un nuovo update per il software NVIDIA Broadcast che migliora l'uso dei filtri dedicati all'ottimizzazione del flusso audio trasmesso.

L'aggiornamento alla versione 1.2 del software NVIDIA Broadcast porta con sé alcune interessanti novità, con l'obiettivo di rispondere ai feedback di chi ha già avuto modo di testarlo. Si tratta dell'utility messa a punto in modo da ottimizzare la qualità del flusso audio-video trasmesso partecipando a riunioni e conferenze da remoto o per chi crea contenuti destinati allo streaming.

NVIDIA Broadcast 1.2: le novità dell'update

La funzionalità inedita più interessante tra quelle introdotte dall'update si chiama Room Echo Removal e il nome è già di per sé piuttosto esplicativo per comprendere di cosa si tratta: oltre alla cancellazione del rumore ambientale, si occupa di eliminare da quanto catturato dal microfono riverberi, echi e i versi degli animali, dai cani ai gatti, persino gli insetti se ci si trova immersi in un contesto bucolico circondati da cicale.

Migliorata poi la caratteristica Auto Reframe che gestisce in modo del tutto automatico l'inquadratura, ottimizzandola anche quando l'utente si muove. Di seguito un filmato che illustra le novità.

Per l'utilizzo di NVIDIA Broadcast è necessaria una scheda video del brand: il supporto è garantito per quelle delle serie RTX (20, 30, Quadro e Titan). Per il download è possibile far riferimento alla pagina dedicata sul sito ufficiale.

Tra le piattaforme compatibili figurano Google Meet, Zoom, Microsoft Teams e Cisco Webex, quelle più utilizzate da chi lavora da casa in modalità smart working o segue le lezioni online della didattica a distanza.

Fonte: NVIDIA
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti