Office 2007 disponibile su Web

La piattaforma può essere provata anche su Web, facendola girare direttamente all'interno di Internet Explorer. Un'opportunità che permette di saggiare le sua nuova interfaccia senza installare la Beta 2

Redmond (USA) – Chi vuol dare un’occhiata al nuovo Office 2007 , evitandosi la seccatura di scaricare e installare il pacchetto completo, ha ora a disposizione una comoda alternativa: provarlo sul Web.

Visitando questa pagina , e scaricando un piccolo plug-in, gli utenti possono far girare un’anteprima nel nuovo Office direttamente all’interno del browser . Quando Microsoft parla di “browser” intende ovviamente Internet Explorer.

La versione web-based di Office 2007, che non va confusa con Office Live , comprende quasi tutte le applicazioni che faranno parte della suite completa, incluse quelle lato server.

Ad accompagnare queste preview vi sono dei tutorial che illustrano le novità del prodotto e aiutano l’utente a prendere familiarità con la sua nuova interfaccia grafica. Come noto, quest’ultima è stata profondamente riprogettata seguendo un approccio “task oriented”: in altre parole, gli utenti possono focalizzarsi su ciò che vogliono fare piuttosto che sul come farlo.

Sebbene l’utente sia libero di creare documenti con dati a sua scelta, la preview online di Office 2007 fornisce dei documenti di esempio che possono essere modificati, inviati via email o pubblicati in tempo reale sul Web (a patto di utilizzare le tecnologie di SharePoint). Non è invece permesso salvare o stampare i documenti .

Oltre a IE6 o 7, Microsoft suggerisce a chi desidera provare Office su Web una risoluzione di almeno 1.024 x 768 pixel e una connessione a larga banda.

Microsoft ha rilasciato la Beta 2 pubblica di Office 2007 lo scorso 23 maggio: stando al colosso di Redmond, ad oggi la suite è stata scaricata oltre due milioni e mezzo di volte.

La release finale di Office 2007 dovrebbe arrivare sul mercato entro la fine dell’anno.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Ormai AMD...
    ...è avanti in ogni campo, con la sola esclusione di due vantaggi rimasti a intel:-architetture ultracostose di fascia alta-forza bruta della maggior capacità produttiva, l'unico asso che ha tenuto intel al primo posto nelle ormai troppe occasioni in cui è stata sorpassata da AMD nell'eccellenza tecnologica.Ma si rendono conto alla intel che quando erano già passati ai 65nm AMD, rimasta ancora ai 90nm, li sorpassava sia come economicità dei consumi in assoluto che come rapporto prestazioni consumi nel segmento desktop e li aveva quasi raggiunti nel segmento mobile?
  • Anonimo scrive:
    Apple Mac...
    per tutti quelli che criticavano i Macuser dicendo di essere poco coerenti nel discorso Hardware... vorrei farvi notare che non stiamo parlando dei vecchi x86 che avete dentro il vostro PeeCee.... ma..."nuovi Xeon basati sulla neonata architettura Core" che "migliorano il rapporto tra performance e consumi fino al 163%"Un anno fa l'architettura PowerPC era il meglio in quanto a performance/consumo, oggi i nuovi Intel si avvicinano molto ai PowerC.Morale? non sono i Macuser doversi ricredere sui Power, sono tutti i trolloni x86 contenti di aver avuto una stufetta al posto del computer fino ad oggi che dovrebbero prendersela con Intel e AMD per quello che gli hanno venduto fino a ieri...apriro un flame? chissene...(apple)
Chiudi i commenti