One Outlook: uno sguardo da vicino al nuovo client

One Outlook: uno sguardo da vicino al nuovo client

Il debutto potrebbe essere ormai dietro l'angolo: ecco One Outlook, il nuovo client di Microsoft per posta elettronica e calendario.
Il debutto potrebbe essere ormai dietro l'angolo: ecco One Outlook, il nuovo client di Microsoft per posta elettronica e calendario.

Trascorso ormai più di un anno dall’inizio della fase di sviluppo, il nuovo client email di casa Microsoft sembra quasi pronto al debutto: oggi possiamo dare un primo sguardo da vicino a One Outlook (nome in codice Project Monarch). Riunirà la gestione della casella di posta elettronica, quella del calendario e della rubrica contatti. I più impazienti hanno la possibilità di provarlo subito, grazie al file di installazione trapelato.

Ecco il nuovo client One Outlook di Microsoft

Qui sotto è visibile una delle immagini relative all’interfaccia condivise dall’account @FireCubeStudios su Twitter. Di fatto, replica in modo piuttosto fedele il layout della versione Web accessibile tramite browser visitando l’indirizzo outlook.com. Non mancano comunque funzionalità inedite, soprattutto sul fronte della personalizzazione, in termini di libertà nel posizionamento degli elementi che compongono la UI. Altri screenshot sono stati pubblicati dalla redazione del sito Windows Central.

Uno screenshot di One Outlook

Come reso noto a gennaio, il lancio ufficiale di One Outlook è previsto entro la fine dell’anno. I più impazienti possono provare il client fin da subito sul proprio PC grazie al link per il download dell’applicazione trapelato: lo abbiamo scansionato con un software antivirus e l’esito è non ha restituito alcun avviso.

Dopo l’esecuzione, chiede di effettuare il login con le credenziali del proprio account Microsoft (al momento funziona con quelli di tipo Work ed Education, ma non con quelli personali). Considerando il leak, non è da escludere un esodio ormai dietro l’angolo per il sistema operativo Windows. La volontà è quella di renderlo disponibile anche su macOS e Linux. Dopotutto, si tratta di una Web App e non dovrebbe richiedere troppo lavoro al gruppo di Redmond.

Un annuncio ufficiale potrebbe giungere in occasione dell’evento Build 2022, rivolto principalmente alla community di sviluppatori e in programma per le prossime settimane. Andrà in scena dal 24 al 26 maggio, ancora una volta esclusivamente da remoto.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 6 mag 2022
Link copiato negli appunti