Per l'intesa MS verserà 348 milioni di dollari a Novell

Emerge il profilo finanziario dello storico accordo raggiunto tra le due aziende nei giorni scorsi. Le somme in campo per Novell sono enormi. Novell assicura: la licenza GPL è rispettata appieno e per Linux si aprono nuove opportunità

Waltham (USA) – Sono contenuti nei documenti presentati da Novell all’autorità americana di controllo sulla Borsa i dati finanziari dello storico accordo annunciato nei giorni scorsi tra la stessa Novell e Microsoft , un’intesa a tutto campo che avvicina come mai prima il mondo closed source di Windows e quello open di Linux.

Stando al dossier consegnato da Novell, Microsoft procederà da subito con l’acquisto di 70mila coupon Novell che garantiscono un anno di abbonamento e manutenzione per il SUSE Linux Enterprise Server dell’azienda, una mossa che frutterà a Novell 240 milioni di dollari . Coupon che Microsoft distribuirà ai propri clienti corporate, osserva BetaNews , per dar manforte ai prodotti Novell nel competere con i software delle aziende rivali del settore, in primis Red Hat .

Ma non è tutto qui: le due imprese come noto hanno deciso una reciproca tutela legale con cui si impegnano vicendevolmente a non perseguire i clienti di SUSE Linux e di Windows. Per questa porzione dell’intesa, rileva Ars Technica , Microsoft verserà altri 108 milioni di dollari nelle casse della partner mentre Novell si impegna a garantire al big di Redmond un flusso di almeno 40 milioni di dollari l’anno per cinque anni, sebbene la cifra specifica sarà determinata via via dalle entrate di Novell.

Che l’accordo punti molto, anzi moltissimo, sulla virtualizzazione lo specifica la stessa Novell, spiegando che Microsoft si è impegnata a non accordarsi per almeno tre anni con nessun altro produttore del comparto Linux in progetti che prevedano la virtualizzazione Windows-Linux. Come noto, infatti, l’intesa spinge per far sì che i sistemi operativi di entrambe le imprese consentano di “comandare, controllare e configurare” l’uno il sistema dell’altra in un ambito di virtualizzazione. Su questo fronte Novell specifica che secondo IDC “il mercato per il software di virtualizzazione raggiungerà quota 1,8 miliardi di dollari entro il 2009”.

In questi giorni Novell si è dovuta difendere da numerose critiche provenienti dal mondo open source, a cui ha dedicato una sezione specifica del proprio sito, i cui contenuti sono stati sintetizzati da Joseph A. LaSala Jr., senior vice president e general counsel dell’azienda.

A suo dire, “Novell ha firmato questa estesa serie di accordi con Microsoft per spingere ulteriormente l’adozione di Linux”. “Molti – ha spiegato – vogliono sapere se l’intesa sia compatibile con i doveri di Novell rispetto alla licenza GPL, in particolare la sezione 7. Anche per noi si tratta di una considerazione importante. L’accordo prevede che i clienti Novell ricevano direttamente da Microsoft una garanzia che non verranno denunciati (per eventuali violazioni, ndr.). Novell non riceve invece alcun brevetto o garanzia di non essere denunciata da Microsoft e non abbiamo firmato con Microsoft alcuna condizione che potrebbe contraddire le condizioni poste dalla GPL”.

Come sottolinea The Register , “secondo Novell il suo rapporto con Microsoft non costituisce alcuna ammissione che i prodotti di Novell contengano brevetti Microsoft; inoltre Novell non includerà tecnologie brevettate da Microsoft nei suoi futuri prodotti”.

In buona sostanza, conclude il legale di Novell, “il nostro accordo non impatta sulla libertà di cui gode sotto la GPL Novell o chiunque altro nella comunità open source, inclusi gli sviluppatori, né impone alcuna condizione che violi la GPL. Dunque, l’accordo è totalmente in linea con la GPL”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    qualità video...
    Martedì sera, dopo molte settimane serata poltrona e film in tv... danno Twister su rete 4. Rete 4 da me si vede malissimo (da me hanno rubato le frequenze sbagliate ;) ) quindi rinnovo il decoder DTT regalato dai miei...Deprimente, so che la tecnologia alle spalle in realtà è abbondantemente superata, non credevo a questi livelli: bitrate indecente, nelle scene più animate lo schermo si riempie di quadrati enormi e sgranati. Non pretendevo una qualità dvd ma nemmeno avrei immaginato di rimpiangere la buona vecchia tv analogica...
    • Anonimo scrive:
      Re: qualità video...
      Mah ... Mediaset trasmette su DVB-T in 544 X 576 ad un buon bitrate, con audio a 192 Kbps. Il canale più pietoso è La7, che acchiappa i 720 X 576, con audio a 128, ma a bitrate *penoso*.Ciao,Piwi
      • carobeppe scrive:
        Re: qualità video...
        Immagina invece bello, un mondo senza terrestre, tutto via satellite. Tutti dotati di un decoder con una sim fornita dallo stato che certifica che sei italiano e che le partite e le cose criptate le puoi vedere perché risiedi in italia. Liberi tutte le frequenze terrestri e copri tutta l'italia in un colpo solo. Ma a Silvio e mangiapane ad ufo la cosa non scompiffera... e poi devono venderci il telefonino per vedere le partite con il pallone grosso un pixel...
        • Anonimo scrive:
          Re: qualità video...
          - Scritto da: carobeppe
          Immagina invece bello, un mondo senza terrestre,
          tutto via satellite. Tutti dotati di un decoder
          con una sim fornita dallo stato che certifica che
          sei italiano e che le partite e le cose criptate
          le puoi vedere perché risiedi in italia. Liberi
          tutte le frequenze terrestri e copri tutta
          l'italia in un colpo solo. Ma a Silvio e
          mangiapane ad ufo la cosa non scompiffera... e
          poi devono venderci il telefonino per vedere le
          partite con il pallone grosso un
          pixel...Ahah,poi glielo spieghi tu a Murdoch.....(rotfl)Vik
    • Anonimo scrive:
      Re: qualità video...

      Deprimente, so che la tecnologia alle spalle in
      realtà è abbondantemente superata, non credevo a
      questi livelli: bitrate indecente, nelle scene
      più animate lo schermo si riempie di quadrati
      enormi e sgranati.Beata ignoranza.Il bitrate non è male già ora.E sicuramente aumenterà ancora.Ma il punto è che questo sarà possibile SOLO a switch off avvenuto. Non prima.Ecco perché l'UE spinge per avere al più presto il digitale.
      • Anonimo scrive:
        Re: qualità video...

        Il bitrate non è male già ora.
        E sicuramente aumenterà ancora.
        Ma il punto è che questo sarà possibile SOLO a
        switch off avvenuto. Non
        prima.A parte il fatto che, nel caso, dalle ultime notizie che ho trovato il switch off è previsto nel 2015... perché tecnicamente non è possibile aumentarlo prima?
        • Anonimo scrive:
          Re: qualità video...
          - Scritto da:

          Il bitrate non è male già ora.

          E sicuramente aumenterà ancora.

          Ma il punto è che questo sarà possibile SOLO a

          switch off avvenuto. Non

          prima.

          A parte il fatto che, nel caso, dalle ultime
          notizie che ho trovato il switch off è previsto
          nel 2015... perché tecnicamente non è possibile
          aumentarlo
          prima?Perchè gli investimenti restano inferiori al necessario finchè non è il momento del passaggio ufficiale in massa.
    • Anonimo scrive:
      Re: qualità video...
      Ma di che parli ? Hai problemi alla tua antenna privata o condominiale o il firmware del tuo decoder fa schifo. Con la Hauppauge Nova-T su un PC, una HVR-1300 su un altro ed una HVR-1100 su un altro ancora Rete4 si vede perfettamente in case e città diverse, il bitrate è più che buono e non ci sono quadrettoni con schede Nvidia e PureVideo attivato con WinDVD7- Scritto da:
      Martedì sera, dopo molte settimane serata
      poltrona e film in tv... danno Twister su rete 4.

      Rete 4 da me si vede malissimo (da me hanno
      rubato le frequenze sbagliate ;) ) quindi rinnovo
      il decoder DTT regalato dai
      miei...

      Deprimente, so che la tecnologia alle spalle in
      realtà è abbondantemente superata, non credevo a
      questi livelli: bitrate indecente, nelle scene
      più animate lo schermo si riempie di quadrati
      enormi e sgranati.


      Non pretendevo una qualità dvd ma nemmeno avrei
      immaginato di rimpiangere la buona vecchia tv
      analogica...
    • Anonimo scrive:
      Re: qualità video...
      Purtroppo hai ragione..L'unico DTT guardabile è quello RAI, il canale ha solo 4 programmi, con bitrate VBR che raggiunge anche 8 Mb/s in scene con molto movimento.Rete 4 invece condivide il canale con altre 8 programmi, molti dei quali Mediset Premium a pagamento, per cui non ha a disposizione più di 3-4 Mb disponibili...per fare spazio alla spazzatura di Mediaset Premium. L'attuale sistema DTT è già obsoleto (nonostante i finanziamenti governativi per la "nuova" tecnologia) e finche non sarà adottato anche in Italia il nuovo codec MPEG4/H.264-AVC in sostituzione del oramai vecchio MPEG2, la qualità di un canale DTT gonfiato con 10 programmi sarà di PESSIMA qualità. Per avere una qualità discreta "broadcast", ogni programma ha bisogno di almeno 7-8 Mb in MPEG2, mentre per avere la stessa qualità in MPEG4/H.264-AVC ne bastano 3-4 Mb, ed ogni canale UHF da 8 MHz ha un limite massimo teorico di 31,5 Mb/s (in QAM64-FEC 7/8) I vari emittenti dovranno sostituire i loro encoder per passare al nuovo codec... e gli utenti dovranno gettate nella spazzutura gli attuali decoder DTT, che riescono a gestire solo il codec MPEG2. NON è possibile l'upgrade del firmware per ricevere l'MPEG4, purtroppo l'hardware non ha la potenza di calcolo per gestirlo.Quando sarà fatto il passaggio al MPEG4, sicuramente MEDIASET cambierà politica: inserendo non 10, ma maggari 25 programmi spazzatura di MEDIASET Premium in ogni canale da 31,5 Mb.Qualità?....Punto a capo......... :) - Scritto da:
      Martedì sera, dopo molte settimane serata
      poltrona e film in tv... danno Twister su rete 4.

      Rete 4 da me si vede malissimo (da me hanno
      rubato le frequenze sbagliate ;) ) quindi rinnovo
      il decoder DTT regalato dai
      miei...

      Deprimente, so che la tecnologia alle spalle in
      realtà è abbondantemente superata, non credevo a
      questi livelli: bitrate indecente, nelle scene
      più animate lo schermo si riempie di quadrati
      enormi e sgranati.


      Non pretendevo una qualità dvd ma nemmeno avrei
      immaginato di rimpiangere la buona vecchia tv
      analogica...
  • Anonimo scrive:
    i politici italiani...
    ...di informatica e tecnologia capiscono ben poco... dimostrano quanto siamo indietro rispetto al resto del mondo...
    • Anonimo scrive:
      Re: i politici italiani...
      pensi che nel resto del mondo invece ne capiscano?
    • Anonimo scrive:
      Re: i politici italiani...

      ...di informatica e tecnologia capiscono ben
      poco... dimostrano quanto siamo indietro rispetto
      al resto del
      mondo...Quando capirai che il dtt è europeo e non italiano?
      • Anonimo scrive:
        Re: i politici italiani...
        - Scritto da:

        ...di informatica e tecnologia capiscono ben

        poco... dimostrano quanto siamo indietro
        rispetto

        al resto del

        mondo...
        Quando capirai che il dtt è europeo e non
        italiano?Ma il MAGNA-MAGNA è slo Italiano.
        • Anonimo scrive:
          Re: i politici italiani...



          ...di informatica e tecnologia capiscono ben


          poco... dimostrano quanto siamo indietro

          rispetto


          al resto del


          mondo...

          Quando capirai che il dtt è europeo e non

          italiano?
          Ma il MAGNA-MAGNA è solo Italiano.No. È il continuare a parlare di magna-magna e di fuffa che appartiene solo all'Italia.
  • danieleMM scrive:
    secondo voi il DTT va da qualche parte?
    (ovviamente riferito a chi di dovere, non mi aspetto che leggano questo post.. vorrei sapere le opinioni di altri)coprite con adsl l'intero paeseportate al più presto anche la fibracreate delle wireless distribuite in tutte le città e trasmettete i film attraverso quelle, lasciate che siano i nuovi meccanismi del p2p a permettere agli utenti di scegliere e scaricare cosa vogliono visionareil digitale terrestre è una tecnologia già superata e la stanno tirando fuori solo per spillare soldi alla gente
    • Ebolo scrive:
      Re: secondo voi il DTT va da qualche par
      Diciamo che del settore qualcosa ne capisco, sopratutto la parte tecnica, e sono pronto ad affermare che se la tecnologia non fosse nata sotto le stelle dei soldoni tutti maledetti e subito la cosa sarebbe stata decisamente interessante.Il decoder top di gamma del mercato che oggi viene veduto a 150 al supermercato, è il più grosso pezzo di chincaglieria che si possa pensare di mettersi in casa. Ha un buon chip per la decompressione audio/video (dal costo davvero limitato) e un chip in grado di far girare una JVM 1.1 ad una lentezza che ha dell'imbarazzante, soprattutto dopo che sopra il firmware di quel chip ci hanno appoggiato senza un minimo di ottimizzazione il codice per decripare nagra ed irdeto (le due codifiche che sono alla base della pay tv).Lo stesso standard MHP si traduce in pratica con una JVM 1.1, quindi qualcosa di estremamente obsoleto, e le applicazioni, teoricamente interattive, non possono superare il paio di mega altrimenti il decoder inizia a funzionare male e/o non riesce ad aprirle.Il software installato ad oggi in questi decoder non riesce nemmeno a leggere o scrivere dati da una carta con chip, carta di credito o la futura CNS, quindi non è ancora pensabile di identificare una persona mediante l'uso di un badge. Da questo ne consegue che le applicazioni interattive sono davvero molto poco interattive sia per i tempi di risposta esagerati che per i limiti che sono costrette a rispettare.Detto questo, forse si riesce a rendersi conto che stanno mettendo in casa della gente un oggetto obsoletissimo facendolo pagare tantissimo.Se invece di nascere sotto questa cattiva stella un decoder fosse stato il cavallo di troia per far entrare un pc in casa della gente senza che lo sapesse, molto probabilmente oggi le cose andrebbero molto meglio per il DDT e le aziende che stanno fallendo dopo aver investito nel DTT non starebbero li a lamentarsi (a ragione dico io) per le false speranze che in passato hanno ricevuto.Credo e spero che il DTT possa crescere e migliorare a patto di mettere in casa della gente un elettrodomestico degno dei tempi moderni e non con le prestazioni inferiori ad un PC del 1996.Scusate le lunghezza, Ebolo.
      • teobaz scrive:
        Re: secondo voi il DTT va da qualche par
        ... la televisione in generale,analogica o DTT,propone sempre più MERDA e PUBBLICITA'!Questo è il vero grosso problema,non certo la qualità del segnale o l'interattività che sia!Se mi facessero vedere un bel film alle 21 piuttosto che all'una di notte, magari acquistandolo x 1 paio di eurozzi dal tabaccaio, senza l'assillo continuo della pubblicità, le previsioni del fottuto tempo e il tgcom del ca..o, forse mi sentire meno imbecille x aver comprato quell'inutilissimo decoder dei me' kojoni!
        • nattu_panno_dam scrive:
          Re: secondo voi il DTT va da qualche par
          - Scritto da: teobaz
          ... la televisione in generale,analogica o DTT,
          propone sempre più MERDA e PUBBLICITA'!
          Questo è il vero grosso problema,
          non certo la qualità del segnale o
          l'interattività che
          sia!
          Se mi facessero vedere un bel film alle 21
          piuttosto che all'una di notte, magari
          acquistandolo x 1 paio di eurozzi dal tabaccaio,
          senza l'assillo continuo della pubblicità, le
          previsioni del fottuto tempo e il tgcom del
          ca..o, forse mi sentire meno imbecille x aver
          comprato quell'inutilissimo decoder dei me'
          kojoni!Ci sono gestori in Italia con TV on demand? Se anche l' IPTV è uguale alla TV normale anche quello non vale una mazza, pero' si puo' sperare in altri gestori, dato che non servono costossissimi ripetitori, come invece richiede l'analogico/DT/SAT.Sul SAT ci sarebbe SKY a 11/mese (34 in piu' all' anno del canone RAI, ma putroppo il canone è obbligatorio e non si puo' non pagarlo. Bah...
          • Anonimo scrive:
            Dtt: il futuro non a pagamento

            Sul SAT ci sarebbe SKY a 11/mese (34 in piu'
            all' anno del canone RAI, ma putroppo il canone è
            obbligatorio e non si puo' non pagarlo.Canone obbligatorio e pubblicità pari a quella di Mediaset. E cmq il minimo è di 22 euro, non di 11.
        • Anonimo scrive:
          Re: secondo voi il DTT va da qualche par
          - Scritto da: teobaz
          Se mi facessero vedere un bel film alle 21
          piuttosto che all'una di notte, magari
          acquistandolo x 1 paio di eurozzi dal tabaccaio,
          senza l'assillo continuo della pubblicità, le
          previsioni del fottuto tempo e il tgcom del
          ca..o, forse mi sentire meno imbecille x aver
          comprato quell'inutilissimo decoder dei me'
          kojoni!
          Giù da me c'è un distributore automatico di dvd a noleggio, 2 euro a film... ma in effetti è solo una soluzione di ripiego.
      • Anonimo scrive:
        Re: secondo voi il DTT va da qualche par
        - Scritto da: Ebolo
        Diciamo che del settore qualcosa ne capisco,
        sopratutto la parte tecnica, e sono pronto ad
        affermare che se la tecnologia non fosse nata
        sotto le stelle dei soldoni tutti maledetti e
        subito la cosa sarebbe stata decisamente
        interessante.

        Il decoder top di gamma del mercato che oggi
        viene veduto a 150 al supermercato, è il più
        grosso pezzo di chincaglieria che si possa
        pensare di mettersi in casa. Ha un buon chip per
        la decompressione audio/video (dal costo davvero
        limitato) e un chip in grado di far girare una
        JVM 1.1 ad una lentezza che ha dell'imbarazzante,
        soprattutto dopo che sopra il firmware di quel
        chip ci hanno appoggiato senza un minimo di
        ottimizzazione il codice per decripare nagra ed
        irdeto (le due codifiche che sono alla base della
        pay
        tv).
        Lo stesso standard MHP si traduce in pratica con
        una JVM 1.1, quindi qualcosa di estremamente
        obsoleto, e le applicazioni, teoricamente
        interattive, non possono superare il paio di mega
        altrimenti il decoder inizia a funzionare male
        e/o non riesce ad
        aprirle.
        Il software installato ad oggi in questi decoder
        non riesce nemmeno a leggere o scrivere dati da
        una carta con chip, carta di credito o la futura
        CNS, quindi non è ancora pensabile di
        identificare una persona mediante l'uso di un
        badge.

        Da questo ne consegue che le applicazioni
        interattive sono davvero molto poco interattive
        sia per i tempi di risposta esagerati che per i
        limiti che sono costrette a
        rispettare.

        Detto questo, forse si riesce a rendersi conto
        che stanno mettendo in casa della gente un
        oggetto obsoletissimo facendolo pagare
        tantissimo.

        Se invece di nascere sotto questa cattiva stella
        un decoder fosse stato il cavallo di troia per
        far entrare un pc in casa della gente senza che
        lo sapesse, molto probabilmente oggi le cose
        andrebbero molto meglio per il DDT e le aziende
        che stanno fallendo dopo aver investito nel DTT
        non starebbero li a lamentarsi (a ragione dico
        io) per le false speranze che in passato hanno
        ricevuto.

        Credo e spero che il DTT possa crescere e
        migliorare a patto di mettere in casa della gente
        un elettrodomestico degno dei tempi moderni e non
        con le prestazioni inferiori ad un PC del
        1996.

        Scusate le lunghezza, Ebolo.Tra un paio d'anni i cinesi aggiungeranno ad ogni tv (non solo a quelle costose come adesso) un cippetto del menga che costerà 3 dollari, e tra i loghi delle caratteristiche ci sarà quello che il ricevitore DTT integrato.Fine del buisness dei decoder venduti su mediashopping.
        • Anonimo scrive:
          Re: secondo voi il DTT va da qualche par


          Tra un paio d'anni i cinesi aggiungeranno ad ogni
          tv (non solo a quelle costose come adesso) un
          cippetto del menga che costerà 3 dollari, e tra i
          loghi delle caratteristiche ci sarà quello che il
          ricevitore DTT
          integrato.
          Fine del buisness dei decoder venduti su
          mediashopping.

          Beh, io comprerei il decoder solo per mediashopping: vendono dei caxxo di articoli cinesi rimarkiati al triplo di quanto lo trovi su internet (perchè probabilmente anche loro l'hanno comprati dallo stesso cinese): MI SPANZO DALLE RISATE QUANDO QUELLE FACCE DI PIOMBO FANNO I SORRISINI E CERCANO DI VENDERTI UNA CAXXO DI SCOPA ELETTRICA CHE SU INTERNET LA TROVI A 20 EURO E LORO LA PROPINANO A 80 EURO! CHE COXXIONI!!! HAHAHAHHAHAHAHHAH!!!
      • nattu_panno_dam scrive:
        Re: secondo voi il DTT va da qualche par
        Normale speculazione italiana, tanto paga lo stato e il cliente non si lamenta, dato che non sa nemmeno cosa stà comprando.
      • picchiatello scrive:
        Re: secondo voi il DTT va da qualche par
        - Scritto da: Ebolo


        Scusate le lunghezza, Ebolo.Senza contare che Ti sei fermato solo al giudizio tecnico del "coso".Quindi da un lato abbiamo il digitale terrestre per vedere:1) calcio2) grande fratello3) boh....?le televisioni che possono permettersi di investire del digitale terrestre solo le solite leggasi mediaset e rai.....e lo fanno con i soldi dei contribuenti rifilando poi gli stessi spettacoli che potrebbero benissimo rifilare sull'analogico ma guarda caso a pagamento.....qualcuno mi spiega perchè nel nostro paese ci si livella sempre verso il basso mai verso l'alto...?
      • Anonimo scrive:
        Dtt: switch off immediato

        Il decoder top di gamma del mercato che oggi
        viene veduto a 150 al supermercatoSarai informato, ma trovi il top a meno di 100 euro. Fatti un giro per i supermercati.
        • Ebolo scrive:
          Re: Dtt: switch off immediato
          100 o 150 cambia poco dato che il valore reale di quell'aggeggio è di 15-20 e che comunque non ne varrebbe la pena nemmeno per quella cifra date le prestazioni!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Dtt: switch off immediato

            100 o 150 cambia poco dato che il valore reale di
            quell'aggeggio è di 15-20 e che comunque non ne
            varrebbe la pena nemmeno per quella cifra date le
            prestazioni!!All'estero si vendono a 150 euro decoder zapper che qui in Italia vanno a 100...vedi tu.15 euro è il valore che _tu_ dai. E permettimi di pensare che se per te 100 e 150 euro sono la stessa cosa...hai qualche problema nel percepire i prezzi...
          • Ebolo scrive:
            [OT] - Flame
            Ma come mai la gente si diverte a fiammare?!Una volta che uno cerca di condividere le proprie conoscenze non mi pare bello che arrivi qualcuno che non centra affatto il problema ma si limita fiammare ovviamente da anonimo.Ma questo è il mondo e tant'è lo prendo come è.L'unica speranza che ho è che qualcuno ti paghi per fare questo perchè se lo fai per divertirti sei davvero messo male.Ebolo.
    • Anonimo scrive:
      Re: secondo voi il DTT va da qualche par
      - Scritto da: danieleMM
      (ovviamente riferito a chi di dovere, non mi
      aspetto che leggano questo post.. vorrei sapere
      le opinioni di
      altri)

      coprite con adsl l'intero paese
      Prima o poi lo faranno tanto paga lo Stato... inutile dire che a quel punto il wired sarà già superato da un pezzo e quindi inutile (è una specialità italiana)
      portate al più presto anche la fibra
      Troppo costoso, le aziende nostrane son troppo "piccole" per fare un investimento del genere, il grosso degli operatori poi pretenderebbero di farlo fare a Telecom e poi prendere in affitto le linee a forza di cause legale. Che investano, magari con un consorzio, è impensabile (siamo in Italia)
      create delle wireless distribuite in tutte le
      città e trasmettete i film attraverso quelle,
      lasciate che siano i nuovi meccanismi del p2p a
      permettere agli utenti di scegliere e scaricare
      cosa vogliono
      visionare
      Si vabbé, questa proponila a Bertinotti :D :D :D :D (Siamo in Italia)
      il digitale terrestre è una tecnologia già
      superata e la stanno tirando fuori solo per
      spillare soldi alla
      gente
      Il dtt è una soluzione a bassissimo costo che garantisce, a costi irrisori, una banda che con l'iptv oggi non è pensabile, ibridata con altre tecnologie potrebbe avere delle applicazioni interessanti, specialmente quando serve banda in download. A oggi è l'unica tecnologia che può avere un interesse diffuso tra tutte le fascie di età in un Paese che, causa età media, ha un interesse prevalentemente "televisivo".PS. Uscito dai grandi centri non è che veda questo interessone per le nuove tecnologie neanche tra i giovani... si salvano giusto i cellulari.
      • Anonimo scrive:
        Re: secondo voi il DTT va da qualche par


        il digitale terrestre è una tecnologia già

        superata e la stanno tirando fuori solo per

        spillare soldi alla

        gente



        Il dtt è una soluzione a bassissimo costo che
        garantisce, a costi irrisori, una banda che con
        l'iptv oggi non è pensabile, ibridata con altre
        tecnologie potrebbe avere delle applicazioni
        interessanti, specialmente quando serve banda in
        download. A oggi è l'unica tecnologia che può
        avere un interesse diffuso tra tutte le fascie di
        età in un Paese che, causa età media, ha un
        interesse prevalentemente
        "televisivo".AKA: baluba
        PS. Uscito dai grandi centri non è che veda
        questo interessone per le nuove tecnologie
        neanche tra i giovani... si salvano giusto i
        cellulari.
        questo è un luogo comune:"in campagna" c'è molto più skill e ci sono molti più geek.per il semplice fatto che mentre in citta ti basta comperarlo altrove ti tocca farlo (ad esempio il wifi: noi siamo totalmente fuori dalla copertura adsl telecoz, così ci siamo ingegnati...oramai il mio palo con le antenne e talmente brenso che dovrò piantarne un altro per le yagi e le cantenna per il segnale wifi...le parabole le ho già sul tetto[120cm e 80cm];oppure l'impianto home o car: in "città" ho visto tamarrini comperarsi l'impianto audio da 2000W con migliaia di euro...poi scopri che i coni hanno la sospensione in gomma o cartone, che la sorgente ha rapporto s/n sotto i 90db o ch si ascoltano gli mp3...noi con meno di 900 abbiamo fatto una serie di apli di Nuova Eletronica f.a.v.o.l.o.s.i! con coni Ciare abbiamo un impianto che i tamarrini di cui sopra verrebbero a spendere 5 volte di più.ma gli esempi sono innumerevoli...)in pratica se in centro cresci "viziato" in periferia/campagnao ti arrangi o ti arrangi.magari anche il mio è un luogo comune, ma per quel che riguarda le mia esperienza, è così...ciao(amiga)(linux)(apple)
        • Anonimo scrive:
          Re: secondo voi il DTT va da qualche par
          Dipende da che tipo di campagnolo sei.Dalle mie parti i paesanotti giocano sempre più a fare i "cittadini" (si comprano le MINICAR ! Cazzo, una volta andavano tutti in giro con le Alfa infangate ed indistruttibili !) quindi ...
          • Anonimo scrive:
            Re: secondo voi il DTT va da qualche par
            - Scritto da:
            Dipende da che tipo di campagnolo sei.

            Dalle mie parti i paesanotti giocano sempre più a
            fare i "cittadini" (si comprano le MINICAR !
            Cazzo, una volta andavano tutti in giro con le
            Alfa infangate ed indistruttibili !) quindi
            ...qui Panda, Y10 e Punto sono ovunque.ma che impiantoni! :| :o :)(anonimo)
    • Anonimo scrive:
      Re: secondo voi il DTT va da qualche par
      - Scritto da: danieleMM
      create delle wireless distribuite in tutte le
      città e trasmettete i film attraverso quelle,
      lasciate che siano i nuovi meccanismi del p2p a
      permettere agli utenti di scegliere e scaricare
      cosa vogliono
      visionareOk, invece del DTT, intasiamo una volta per tutte le reti attuali e quelle future con una quantità inimmaginabile di traffico!!!Ma sai cosa vuol dire permettere a tutti di vedere quello che vogliono in qualsiasi momento?Ma per favore...Una cosa è se lo fa una ristretta percentuale della popolazione, un'altra è se lo fanno 58 milioni di italiani.Per non parlare dei costi... (che sarebbero poi superiori a quelli del DTT).
      • danieleMM scrive:
        Re: secondo voi il DTT va da qualche par

        Ok, invece del DTT, intasiamo una volta per tutte
        le reti attuali e quelle future con una quantità
        inimmaginabile di
        traffico!!!
        Ma sai cosa vuol dire permettere a tutti di
        vedere quello che vogliono in qualsiasi
        momento?
        Ma per favore...
        Una cosa è se lo fa una ristretta percentuale
        della popolazione, un'altra è se lo fanno 58
        milioni di
        italiani.
        Per non parlare dei costi... (che sarebbero poi
        superiori a quelli del
        DTT).
        ciao..ho specificando: utilizzando i meccanismi del P2P, e non ho scritto da nessuna parte in real-time
        • Anonimo scrive:
          Re: secondo voi il DTT va da qualche par
          - Scritto da: danieleMM

          Ok, invece del DTT, intasiamo una volta per
          tutte

          le reti attuali e quelle future con una quantità

          inimmaginabile di

          traffico!!!

          Ma sai cosa vuol dire permettere a tutti di

          vedere quello che vogliono in qualsiasi

          momento?

          Ma per favore...

          Una cosa è se lo fa una ristretta percentuale

          della popolazione, un'altra è se lo fanno 58

          milioni di

          italiani.

          Per non parlare dei costi... (che sarebbero poi

          superiori a quelli del

          DTT).




          ciao..
          ho specificando: utilizzando i meccanismi del
          P2P, e non ho scritto da nessuna parte in
          real-timeE che tv sarebbe,quella di 4 cantinari?
          • danieleMM scrive:
            Re: secondo voi il DTT va da qualche par

            E che tv sarebbe,quella di 4 cantinari?no.. una tv dove puoi scegliere cosa ti interessascaricarlo e guardarlo alleggerendo il costo di banda attraverso meccanismi di p2p..ti sembra una cosa assurda? ci sono già esempi funzionanti che funzionano secondo questo meccanismo, piccole realtà per ora.. ma esistono
          • Anonimo scrive:
            Re: secondo voi il DTT va da qualche par
            - Scritto da: danieleMM

            E che tv sarebbe,quella di 4 cantinari?

            no.. una tv dove puoi scegliere cosa ti interessa
            scaricarlo e guardarlo alleggerendo il costo di
            banda attraverso meccanismi di
            p2p..

            ti sembra una cosa assurda? ci sono già esempi
            funzionanti che funzionano secondo questo
            meccanismo, piccole realtà per ora.. ma
            esistonoQueste "piccole realtà" come le chiami tu, usano sì il p2p, ma alleggeriscono il costo della banda "solo" se ci sono molti utenti che condividono gli stessi (pochi) streaming, e ciò va in palese contraddizione con "una tv dove puoi scegliere cosa ti interessa".Detto in altre parole, costringere tutti a vedere la tv attraverso Internet, permettendogli però di poter scegliere qualsiasi cosa (quindi milioni di canali in ogni momento), sarebbe solo la morte di Internet (a causa della banda occupata) e pertanto, sì, mi sembra proprio una cosa assurda.
          • danieleMM scrive:
            Re: secondo voi il DTT va da qualche par

            Queste "piccole realtà" come le chiami tu, usano
            sì il p2p, ma alleggeriscono il costo della banda
            "solo" se ci sono molti utenti che condividono
            gli stessi (pochi) streaming, e ciò va in palese
            contraddizione con "una tv dove puoi scegliere
            cosa ti
            interessa".è vero per ora sono piccole..ti ricordo che serve alleggerire il costo SOLO se ci sono tanti utenti che ne fruiscono in una comunicazione di questo tipo.
            Detto in altre parole, costringere tutti a vedere
            la tv attraverso Internet, permettendogli però di
            poter scegliere qualsiasi cosa (quindi milioni di
            canali in ogni momento), sarebbe solo la morte di
            Internet (a causa della banda occupata) e
            pertanto, sì, mi sembra proprio una cosa
            assurda.come ho già detto se solo un'utente si sta scaricando un contributi questo non pesa molto.. se sono già una decina il peso viene distribuito su questi.. se sono più di 30 il fornitore dei servizi si alleggerisce quasi del tuttoquello che ho in mente io non è uno stream real-time, forse potrà essere scomodo ad alcuni.. ma potrebbe essere qualcosa di nuovo che a me piacerebbeeh.. tanto per.. internet non muore di certo per cose così altrimenti il p2p lo avrebbe già ucciso
    • Anonimo scrive:
      Re: secondo voi il DTT va da qualche par
      - Scritto da: danieleMM
      (ovviamente riferito a chi di dovere, non mi
      aspetto che leggano questo post.. vorrei sapere
      le opinioni di
      altri)Io sono "chi di dovere"

      coprite con adsl l'intero paese

      portate al più presto anche la fibra

      create delle wireless distribuite in tutte le
      città e trasmettete i film attraverso quelle,
      lasciate che siano i nuovi meccanismi del p2p a
      permettere agli utenti di scegliere e scaricare
      cosa vogliono
      visionareMa stiamo scherzando?Tu mi stai chiedendo di offrire liberta' al popolo?Non e' possibile.Il popolo deve essere assoggettato dalla nostra propaganda, altro che liberta' di scegliere.Digitale terrestre, dove si potranno vedere le cose che diciamo noi, le notizie che diciamo noi e i programmi che diciamo noi, finalizzati a rincoglionire ed omologare la gente.La liberta' di pensiero e di scelta e' una cosa troppo pericolosa per essere lasciata in mano alla gente.
      il digitale terrestre è una tecnologia già
      superata e la stanno tirando fuori solo per
      spillare soldi alla
      genteE che pretendi: dobbiamo pur mangiare anche noi!
    • Anonimo scrive:
      Re: secondo voi il DTT va da qualche par
      - Scritto da: danieleMM
      (ovviamente riferito a chi di dovere, non mi
      aspetto che leggano questo post.. vorrei sapere
      le opinioni di
      altri)

      coprite con adsl l'intero paese

      portate al più presto anche la fibra

      create delle wireless distribuite in tutte le
      città e trasmettete i film attraverso quelle,
      lasciate che siano i nuovi meccanismi del p2p a
      permettere agli utenti di scegliere e scaricare
      cosa vogliono
      visionare

      il digitale terrestre è una tecnologia già
      superata e la stanno tirando fuori solo per
      spillare soldi alla
      genteNon sai di che parli. Il DVB-T superato ? E superato da cosa ? Ti risulta che le connessioni Internet casalinghe siano a 10Gbps o oltre , per caso ?A me no, quindi dire che DVB-T è superato è dire un'idiozia.
      • danieleMM scrive:
        Re: secondo voi il DTT va da qualche par

        Non sai di che parli. Il DVB-T superato ? E
        superato da cosa ?attualmente da un'adsl 4 mega o da una connessione in fibra qualunque
        Ti risulta che le connessioni Internet casalinghe
        siano a 10Gbps o oltre , per caso
        ?no... e se non possono esserlo le connessioni ad internet non può esserlo neppure il digitale terrestre, o saremmo già pieni tutti quanti di connessioni in fibra ottica
        A me no, quindi dire che DVB-T è superato è dire
        un'idiozia.che la tecnologia ci possa arrivare a 10 gbps forse è vero, non me ne sono mai interessato, ma quello che ci vogliono proporre non è questosecondo me tutt'altro:1) compra questo apparecchio per vedere il digitale terrestre.. (così spendi)2) paga SOLO per quello che vuoi vedere (tradotto, passiamo dalle tariffe "flat" alle tariffe on-demand... per tanti sarà un bene.. per tantissimi altri vuol dire spendere 10 volte tanto)ripeto.. se davvero possono portare in casa mia una qualsiasi connessione a 10Gbps allora possono portarmi anche internet alla stessa velocità..esistono già i mezzi per aggiornarsi, e passano attraverso internet.. se non offrono qualcosa di meglio, in cui sia io a poter scegliere cosa guardare e quando voglio il gioco non vale la candela e per quel mi riguarda ci propongono qualcosa di già superato al solo scopo di tirar fuori altri soldi dalle mie tasche e da quelle di tutti-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 09 novembre 2006 12.49-----------------------------------------------------------
        • Anonimo scrive:
          Re: secondo voi il DTT va da qualche par


          Non sai di che parli. Il DVB-T superato ? E

          superato da cosa ?
          attualmente da un'adsl 4 megaIl dtt va a 24 Mega...e la velocità non diminuisce a seconda di quante tv metti in casa e accendi contemporaneamente.Mentre per l'adsl se vuoi guardare più canali contemporaneamente 4 mega non bastano proprio.L'adsl è per connessioni bidirezionali, il dtt per quelle unidirezionali. E la tv è unidirezionale. Quindi si ha più efficienza col dtt e non con l'adsl...
          secondo me tutt'altro:
          1) compra [cut](così spendi)Compri uno zapper e non spendi nulla.Compri un decoder mhp e non spendi nulla. Usufruisci solo di servizi gratuiti. Se vuoi.Nessuno ti obbliga a comprarti il pacchetto calcio di La7.
          2) paga SOLO per quello che vuoi vedere
          (tradotto, passiamo dalle tariffe "flat" alle
          tariffe on-demand... per tanti sarà un bene.. per
          tantissimi altri vuol dire spendere 10 volte
          tanto)Falso. Una partita a 5 euro non è molto.- tutte le partite a 70-140 euro (a seconda di cosa vuoi vedere) è poco. Ovviamente paragonato alle offerte alternative.Idem per i telefilm. 12 euro non sono nulla per una stagione completa.Se posso fare un commento in più: cambia modo di scrivere perché si capisce la metà di quello che vuoi dire...
          • danieleMM scrive:
            Re: secondo voi il DTT va da qualche par

            Il dtt va a 24 Mega...e la velocità non
            diminuisce a seconda di quante tv metti in casa e
            accendi
            contemporaneamente.
            Mentre per l'adsl se vuoi guardare più canali
            contemporaneamente 4 mega non bastano
            proprio.
            L'adsl è per connessioni bidirezionali, il dtt
            per quelle unidirezionali. E la tv è
            unidirezionale. Quindi si ha più efficienza col
            dtt e non con
            l'adsl...TCP è bidirezionale, UDP unidirezionale.. entrambi i protocolli possono funzionare su un'adsl, così come su qualunque altro tipo di connessione ad internet o ad una rete più in generale.Ma il punto non è questo.. prosegui..
            Compri uno zapper e non spendi nulla.ah no? Compro e non spendo nulla... :Dche bello!!
            Compri un decoder mhp e non spendi nulla.cavoli.. ma dove vai a far la spesa? sembra conveniente!ti rispondo in modo così poco amichevole per adeguarmi al tuo modo di rispondere.
            Usufruisci solo di servizi gratuiti. Se
            vuoi.
            Nessuno ti obbliga a comprarti il pacchetto
            calcio di
            La7.come adesso quindi, dov'è l'innovazione del DTT?
            Falso. Una partita a 5 euro non è molto.questa è una tua opinione personaleper quanto mi riguarda 1 non è molto per una partita.. 5 è già troppoma giustamente ognuno da un valore diverso a diverse cose
            - tutte le partite a 70-140 euro (a seconda di
            cosa vuoi vedere) è poco. Ovviamente paragonato
            alle offerte
            alternative.ecco.. se mi fai un paragone mi sta bene.. ma queste cifre da dove le tiri fuori? sarebbero quello proposte con il DTT? (non lo so davvero perchè non mi interessa il calcio)
            Idem per i telefilm. 12 euro non sono nulla per
            una stagione
            completa.qui mi troveresti d'accordo se non fosse che adesso non mi costa nulla vedere un telefilm (a parte il canone), 12 è un prezzo che prima non c'era ed ora c'è!in altre parole (visto che fai fatica a capire quel che dico), dovrai pagare un costo aggiuntivo a quello del canone per vedere un telefilm che prima vedevi ad un costo compreso nel canone.. saranno anche poco 12 per un telefilm.. ma 12 è decisamente maggiore di 0 (tolto il costo del canone che è comunque presente)
            Se posso fare un commento in più: cambia modo di
            scrivere perché si capisce la metà di quello che
            vuoi
            dire...ti risponderei male..invece ti spiego quello che sembri non capire..prima ho detto: "Ma il punto non è questo..."il punto è.. cosa offre il DTT che già non ci sia ora?offre davvero qualcosa per cui vale la pena spendere per comprare un nuovo apparecchio? spendere per vedere quello che prima era gratuito?sono poche le "novità".. le uniche degne di nota:una qualità leggermente maggiore del video, non percepibile in moltissime televisioni attualmente nelle case degli italianila possibilità di vedere le trasmissioni (film e telefilm) in lingua inglese, e con i sottotitoli.. (che è l'unica cosa veramente nuova)per il resto la qualità delle trasmissioni è la stessala capacità decisionale dell'utente sul cosa vedere e cosa no è la stessaper questo una 4 Mega ADSL può essere usata in modo + innovativo del DTTpermettendo all'utente di scegliere tra un'ampia lista di programmi cosa vedere, in qualunque momento (senza essere legati ad orari di inizio).. e iniziarne la visionecon una 4 mega si ottengono già filmati di buona qualità, ovviamente usandola tutta e senza altri disturbi (ma anche il DTT sarebbe "dedicato")se vuoi una qualità buonissima ti basta una 6 mega con un Mpeg-2secondo me però la qualità interessa al 10% degli italiani (forse a dir tanto)molti di più sarebbero interessati ad un'ampia capacità di scelta e ad un modello di comunicazione radicalmente diverso, in cui è l'utente a scegliere cosa vedere e non una qualche emittente a trasmettere quello che vuole..ti invito a riflettere sulle novità che porta con se il DTT e a chiederti se questa tecnologia sia realmente un'innovazione..usata in questo modo no di certo, è solo un altro modo per spillare soldi
          • Anonimo scrive:
            Re: secondo voi il DTT va da qualche par
            - Scritto da:


            Non sai di che parli. Il DVB-T superato ? E


            superato da cosa ?

            attualmente da un'adsl 4 mega
            Il dtt va a 24 Mega...e la velocità non
            diminuisce a seconda di quante tv metti in casa e
            accendi
            contemporaneamente.
            Mentre per l'adsl se vuoi guardare più canali
            contemporaneamente 4 mega non bastano
            proprio.
            L'adsl è per connessioni bidirezionali, il dtt
            per quelle unidirezionali. E la tv è
            unidirezionale. Quindi si ha più efficienza col
            dtt e non con
            l'adsl...Il DVB-T ha un 38-40Mbps per ogni slot da 8MHz. Vi sono un 70 canali sui 950MHz allocabili complessivi, quindi sono oltre 2.1GBps di banda.Prima che vi siano connessioni casalinghe internet da anche solo 1Gbps ne passeranno ancora molti di anni...
    • Ebolo scrive:
      Re: secondo voi il DTT va da qualche par
      Non sono stato molto chiaro forse nel mio post precedente, provo a spiegarmi meglio:Il DTT non è superato ma è superata la tecnologia che oggi ci viene propinata per fruire del DTT.Se invece di una jvm 1.1 dentro un decoder ci fosse qualcosa di meglio si potrebbero creare applicazione dedicate con una grafica molto migliore e poter utilizzare il tutto per mooolte attività da quelle informative classiche a quelle remuneranti per le aziende:-Telepromozioni interattive-Televendite interattive-Informazioni stradali serie-Tutto quello che volete anche utilizzando un banale modem 56k come canale di ritorno.Questo renderebbe accessibile almeno una parte di mondo internet anche a chi normalmente non si avvicina ad un PC nemmeno se lo pagano ma magari ha familiarità con un telecomando.Oggi se penso di mettere in mano un telecomando ad una persona che so di 50-60 anni per fargli usare una delle applicazioni interattive mi vengono le bolle. Probabilmente il risultato sarebbe un telecomando a terra accartocciato dopo grossomodo un minuto.Ebolo.
  • Anonimo scrive:
    il DTT in Italia non ha attecchito
    Semplicemente perchè agli Italiani non frega una mazza della TV fuffa.Interessa solo a quella parte di bovari attaccati alle più o meno isole dei famosi, dei quizzaroli RINCO, e dei debosciati guardoni delle mutandine delle veline che le TV monnezza spargono quotidianamente a piene mani.Per il resto, .......home-banking, ricerca, studio, acquisti on line, c'è Internet.
    • Anonimo scrive:
      Re: il DTT in Italia non ha attecchito
      concordo...se vogliamo, può essere una alternativa all'analogico, ma non è un servizio in più... perché devo pagare per vedere le stesse cose?comincino a produrre televisori con decoder DTT incorporato che costino come (se no meno) degli altri.. e fra qualche anno, quando tutti avranno questi apparecchi, si faccia lo switch...ma non devo finanziarli io questiprogetti.. altrimenti mi va bene anche quello che c'è adesso, anche se ha effetto neve... per quello che c'è da vedere... basta e avanza!
      • Anonimo scrive:
        Re: il DTT in Italia non ha attecchito
        Non ha attecchito perchè non allo stato attuale offre nulla di più rispetto alla tv tradizionale.Fortuna che si sono resi conto (e non poteva essere altrimenti) del flop e intanto hanno spostato l'ipotetico switch al 2012...per allora lo sposteranno ancora in avanti o abbandoneranno del tutto lo standard perchè state sicuri che per allora ci sarà qualcosa di meglio del DTT.
        • Anonimo scrive:
          Re: il DTT in Italia non ha attecchito
          - Scritto da:
          Non ha attecchito perchè non allo stato attuale
          offre nulla di più rispetto alla tv
          tradizionale.Sarà intanto col digitale terrestre mi vedo GRATIS l'NBA su SportItalia. Canale che sul satellite è criptato e a pagamento.
          • Anonimo scrive:
            Re: il DTT in Italia non ha attecchito
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Non ha attecchito perchè non allo stato attuale

            offre nulla di più rispetto alla tv

            tradizionale.

            Sarà intanto col digitale terrestre mi vedo
            GRATIS l'NBA su SportItalia. Canale che sul
            satellite è criptato e a
            pagamento.Sai che prima L'NBA su SI era gratis in chiaro? Se non ci fosse stato il digitale sarebbe rimasta dov'era.J
          • Anonimo scrive:
            Dtt: il futuro

            Sai che prima L'NBA su SI era gratis in chiaro?
            Se non ci fosse stato il digitale sarebbe rimasta
            dov'era.Ma su dtt possono trasmettere NBA e condividere le proprie frequenze con altri operatori, in modo da guadagnarci affittando porzioni di banda. È meglio. E in prospettiva potranno offrire anche altri canali.
          • Anonimo scrive:
            Re: il DTT in Italia non ha attecchito
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            Non ha attecchito perchè non allo stato
            attuale


            offre nulla di più rispetto alla tv


            tradizionale.



            Sarà intanto col digitale terrestre mi vedo

            GRATIS l'NBA su SportItalia. Canale che sul

            satellite è criptato e a

            pagamento.

            Sai che prima L'NBA su SI era gratis in chiaro?
            Se non ci fosse stato il digitale sarebbe rimasta
            dov'era.

            JGuarda che il digitale è in chiaro e i canali sportivi sono aumentati....
          • Anonimo scrive:
            Re: il DTT in Italia non ha attecchito
            io SI lo vedo con la parabola, senza SKY
        • Anonimo scrive:
          Re: il DTT in Italia non ha attecchito
          - Scritto da:
          Non ha attecchito perchè non allo stato attuale
          offre nulla di più rispetto alla tv
          tradizionale.Vero.Il problema grosso, come evidenziato da piu' parti e come vado ripetendo, e' che oramai si va imponendo un'esigenza di controllo primario sui contenuti e sulla loro fruizione, ovverosia la gente vuole guardarsi quello che desidera quando lo desidera, non quello che viene proposto/imposto e all'ora indicata in palinsesto.Eventi live particolari a parte.(Ci sarebbe poi un argomento di tipo sociale, ma qui deborderei...)
          Fortuna che si sono resi conto (e non poteva
          essere altrimenti) del flop e intanto hanno
          spostato l'ipotetico switch al 2012...per alloraLo "switch off" e' il passaggio integrale dall'analogico al digitale, ossia lo spegnimento delle trasmissioni analogiche.I tempi sono 2008 per il primo test (erano previste Sardegna e Valle d'Aosta (Vallée d'Aoste) per le loro caratteristiche orografiche) e nel 2012 il passaggio nazionale.Il tutto in linea con le tabelle di marcia europee.
          lo sposteranno ancora in avanti o abbandoneranno
          del tutto lo standard perchè state sicuri che per
          allora ci sarà qualcosa di meglio del
          DTT.Purtroppo temo proprio di no. Perlomeno sulla banda di frequenze dedicate alla televisione terrestre, non c'e' spazio per altro, a meno di penalizzare qualcosa o qualcuno.Le vere alternative a qualita' maggiore sono il cavo e il satellitare.In mezzo c'e' la rete telefonica, quindi Internet.Altre due alternative potrebbero essere la fibra ottica e il wireless (ricordo a tutti che WiFi e' solo il marchio di un consorzio che certifica l'armonizzazione tra gli apparecchi e non un nuovo acronimo per il trasporto wireless di dati; vedi http://it.wikipedia.org/wiki/Wi-Fi), ma la prima richiede altre spaccature di marciapiedi (ma non dovevano farle passare per le condutture fognarie?) e il secondo manca di copertura (802.11g) o di certezze (802.11e).Il DTT arrivera', il problema e' che arrivera' azzoppato dagli interessi dei soliti noti.k1
          • Anonimo scrive:
            Re: il DTT in Italia non ha attecchito

            la
            gente vuole guardarsi quello che desidera quando
            lo desidera, non quello che viene
            proposto/imposto e all'ora indicata in
            palinsesto.La gente?La gente si guarda la tv generalista e se ne sbatte altamente dei contenuti personalizzati.Chi si crea il proprio palinsesto è una minoranza molto piccola (sebbene in aumento).
            Il tutto in linea con le tabelle di marcia
            europee.In linea sì. Chiaro no. Se si dice una data, quella deve essere, non si può pensare di posticiparla più e più volte. Altrimenti nessuno ci crede più.
        • Anonimo scrive:
          Re: il DTT in Italia non ha attecchito
          - Scritto da:
          Non ha attecchito perchè non allo stato attuale
          offre nulla di più rispetto alla tv
          tradizionale.Questo è falso.Ha consti inferiori, qualità superiore.Telefilm in lingua originale gratis.Più informazione e qualche canale in più.Più ovviamente tutta l'offerta a pagamento.
    • Anonimo scrive:
      DTT obbligatorio in UE

      Semplicemente perchè agli Italiani non frega una
      mazza della TV
      fuffa.Oh, mamma.Questa è una bestialità.Gli italiani sono immensamente attratti dalla tv e in particolare dalla tv che abbiamo ora.Non puoi dire il contrario.Siamo uno dei popoli che guarda più tv...
      • Anonimo scrive:
        Re: DTT obbligatorio in UE
        - Scritto da:

        Semplicemente perchè agli Italiani non frega una

        mazza della TV

        fuffa.
        Oh, mamma.
        Questa è una bestialità.
        Gli italiani sono immensamente attratti dalla tv
        e in particolare dalla tv che abbiamo
        ora.
        Non puoi dire il contrario.
        Siamo uno dei popoli che guarda più tv...Vero, purchè AGGRATIS però...Se già mi devo comprare quel ciofecone di decoder, devo pagare i contenuti da vedere (Da leccarsi proprio i baffi, eh?) oltre le normalissime monnezze di trasmissioni ripetute dall'analogico, e in più ancora lo stramaledetto canone della rai, beh, per me se lo possono infilare nel deretano il decoder con tutta la comunità europea che ci crede...
        • Anonimo scrive:
          Re: DTT obbligatorio in UE



          Semplicemente perchè agli Italiani non frega
          una


          mazza della TV


          fuffa.

          Oh, mamma.

          Questa è una bestialità.

          Gli italiani sono immensamente attratti dalla tv

          e in particolare dalla tv che abbiamo

          ora.

          Non puoi dire il contrario.

          Siamo uno dei popoli che guarda più tv...
          Vero, purchè AGGRATISQundi sei d'accordo con i contributi statali al dtt. Paga la collettività. Sono d'accordo pure io.
          Se già mi devo comprare quel ciofecone di
          decoderè un decoder. Ti fa vedere la tv.Che ha che non va?Vuoi un computer compri un computer, vuoi internet compri l'adsl.Ma per la tv quei decoder sono ottimi.
          devo pagare i contenuti da vedereSe vuoi e se sei interessato.Nessuno ti obbliga.Ci sono partite, commedie teatrali, telefilm, concerti e altro. Se vuoi paghi, se no continui a guardare la tv normale. Solo che la guardi a qualità migliore e a costi inferiori per gli operatori. E considera pure che con le trasmissioni digitali c'è più spazio per nuovi canali.
          oltre le
          normalissime monnezze di trasmissioni ripetute
          dall'analogico,Ma che c'entra? Fai un discorso di contenuti, io di piattaforme.
          e in più ancora lo stramaledetto
          canone della raiMa che hai contro il canone? E che c'entra il canone col dtt?Il canone esiste ovunque, mica solo in Italia.In germania lo metteranno pure per internet...
          beh, per me se lo possono
          infilare nel deretano il decoder con tutta la
          comunità europea che ci
          crede...Questo perché la tua visione delle cose è limitata.
          • Anonimo scrive:
            Re: DTT obbligatorio in UE
            Secondo me il discorso principale è un'altro:siamo agli inizi.Certo,magari sarebbe possibilissimo sostituire il DTT con l'ADSL, perchè no, ma perchè dico io osteggiare la convivenza delle due tecnologie?In Inghilterra mi sembra che tutte e due funzionino benissimo, basta guardare il digitale terrestre inglese.Ha 30 e passa canali gratuiti più quelli radio, strapieni di quello che vorremmo vedere, e credo di parlare per la maggioranza, cioè film, documentari, canali generalisti e tematici.Per quanto riguarda l'interattività lo sappiamo tutti che Internet è meglio,e allora?Mica perchè esistono i telefonini che fanno le foto bisogna eliminare le fotocamere,hanno esigenze e utenze diverse.Non volete il digitale terrestre,non vedo il problema,non comprate il decoder, lo troverete quando comprerete la nuova tv.Il vero problema è rimandare lo switch off,che comporta costi maggiori per trasmettere nei due standard,sia per i soliti noti,che per le tv locali.Inoltre la possibilità per altri operatori di poter trasmettere, dovrebbe (non sono un mago) dare un po di respiro alla solita fuffa che gira adesso in tv.Vik
          • Anonimo scrive:
            Re: DTT obbligatorio in UE
            A me non importa nulla del DDT, fino a quando non riuscirò più a vedere i programmi, allora mi comprerò un decoder, tanto sono sicuro che la prossima scadenza non verrà rispettata e sinceramente preferisco il satellite, almeno vedo qualcosa di decente.
Chiudi i commenti