Samsung Galaxy Note 8 è qui

Il colosso coreano ha presentato il tanto atteso dispositivo con pennino, al quale spetta l'arduo compito di far dimenticare al pubblico lo scottante affaire Note 7

Roma – Samsung ha lanciato ufficialmente Samsung Galaxy Note 8, il suo nuovo dispositivo di punta dotato di pennino.


Oltre ai concorrenti diretti, il nuovo dispositivo Samsung dovrà vedersela con la reputazione del suo predecessore, il Note 7 noto per essere stato ritirato dal mercato a causa delle batterie esplosive e che ha rischiato di intaccare in maniera consistente la grandezza della coreana, essendole costato oltre 3 miliardi di euro (con alcune stime che parlano addirittura di 5) a causa dell’obbligo di ritiro dal mercato. Di questo sono consapevoli anche i dirigenti della corporation, come ha riferito il mobile chief executive DK Koh “nessuno di noi dimenticherà mai cosa è successo l’anno scorso”.


Per ripartire, dunque, ha ora scommesso su un dispositivo che fa ancora dell’interazione con il pennino, la S Pen già utilizzata per Note 7, la principale caratteristica per distinguersi dalla concorrenza: per sfruttarla appieno lo schermo diventa di 6,3 pollici: “il più ampio mai esistito nella famiglia Note”. Il tutto con un peso leggermente maggiore di S8 Plus (195 grammi) e non allontanandosi dal design del precedente modello : gli angoli sono leggermente più squadrati, lo schermo leggermente meno curvo (in modo da offrire maggiore spazio per lavorare o scrivere).

note8

Lato hardware il dispositivo è caratterizzato da un processore Snapdragon 835, 64GB di memoria di archiviazione (con supporto microSD) e 6GB di RAM. La batteria, materia scottante per un Note, è una 3300mAh , a dimostrazione che la coreana vuole giocare sicuro.

note8

Il device è inoltre caratterizzato da una doppia fotocamera da 12 Megapixel , con un’apertura angolare rispettivamente di f/1.7 e f/2.4; entrambe con sensori che offrono sistemi di stabilizzazione ottica delle immagini (Samsung parla di primo dispositivo a garantirlo anche sulla fotocamera secondaria) e con la stessa posizione del Galaxy S8, che pone il sistema di individuazione delle impronte digitali dell’utente direttamente accanto alla fotocamera posteriore.

Questa dotazione di lenti è naturalmente accompagnata da software ad hoc, a partire da quello per i ritratti di Samsung, che sfoca lo sfondo, e uno che permette di scattare in contemporanea foto con entrambe le fotocamere in modo da avere due immagini affiancate che rappresentano le due visuali.

La dotazione software si completa con Android 7.1.1 e l’esperienza base di Galaxy S8 caratterizzata dal nuovo assistente vocale Bixby (approdato ora in oltre 200 Paesi , Italia compresa, seppur in lingua inglese) accessibile tramite un pulsante fisico dedicato. È inoltre integrato al software DeX, così con l’apposita piattaforma può essere utilizzata con schermo, tastiera e mouse ad hoc.

A queste si aggiungono novità interessanti , come l’opzione di appaiare due app tramite Apps Edge in modo che vengano lanciate sempre insieme in modalità split-screen e la possibilità di creare GIF da video.

Anche S Pen avrà nuove funzionalità che permetteranno di modulare le modalità per scrivere e prendere appunti sui documenti che si stanno consultando o tradurre automaticamente le frasi scritte: si può inoltre , per esempio, scrivere una nota a mano o disegnare un’immagine con S Pen e inviarla a qualcuno, con l’opzione di inoltro tramite Live Messages, come GIF nella quale scritta e disegno vengono tracciati dal vivo.

Al mercato spetterà decidere se tutto ciò basterà a far recuperare credito alla coreana che è già proiettata sul dispositivo del futuro, Note 9 .

Intanto il tempo di Galaxy Note 8 è giunto : i device saranno disponibili in nero, grigio e oro per gli Stati Uniti (più il blu solo per il mercato internazionale) dal prossimo 15 settembre con i preordini aperti già da oggi sul sito Samsung.com, legati a diverse offerte, come una fotocamera Gear 360 inclusa (valore di circa 300 dollari), o un Samsung EVO da 128GB con memory card e Fast Wireless Charging Convertible .

Il prezzo varierà a seconda del rivenditore e della compagnia telefonica ad esso associata: T-Mobile lo offre a 930 dollari, Verizon a 960 e AT&T a 950 dollari. Scopriremo presto se le offerte italiane saranno in linea.

Agli ex proprietari di un Note 7 viene inoltre offerta la possibilità di scambiare il vecchio dispositivo con il nuovo modello usufruendo di uno sconto di 425 dollari .

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • puzzos scrive:
    grandi simboli di questa epoca
    Le autorità statunitensi debitamente foraggiate dal baciatore di culi danno l'OK alla maxi-operazione finanziaria ...
  • xte scrive:
    Cari concittadini
    Quando Amazon avrà praticamente la zampa, oramai quale piattaforma, in ogni settore merceologico, farà il prezzo che vuole ed il "buono" per prezzo, garanzia, tempi di spedizione ecc diverrà probabilmente qualcosa di assai meno buono, più in particolare diverrà "il mercato" che da formalmente libero, sottoposto al controllo dello stato ovvero di noi tutti diverrà il piano più basso di un'azienda che avendo le mani ovunque è impossibile da sostituire o controllare senza avere terribili sconquassi.
    • gigi scrive:
      Re: Cari concittadini
      Giusto, ma nel pianeta attuale non gliene frega niente a nessuno.Fatti, non parole.Mettiti il cuore in pace e vivila così.
Chiudi i commenti