Sempre più donne in Rete

Internet è cosa da maschi? Un mito da sfatare. Parola degli esperti del Pew Internet Project: l'ultima ricerca sull'uso di Internet ha svelato numerose sorprese


Washington (USA) – L’immagine del nerd occhialuto, immancabile stereotipo dell’utente Internet, è ormai un mito da cancellare. Il prestigioso istituto demoscopico Pew Internet Project ha fotografato gli americani ed ha ottenuto un’ immagine inedita della realtà online statunitense, punto di riferimento per gli utenti Internet di tutto il mondo. Negli USA, patria dell’informatizzazione di massa, la vita online è sempre più rosa : nove giovani donne su dieci, comprese tra i 18 ed i 29 anni, usano abitualmente Internet.

Il numero di utenti del gentil sesso, calcolato su un campione rappresentativo, appare in netto rialzo. Una tendenza positiva che interessa gli ultimi cinque anni, ovvero da quando i sistemi di messaggistica istantanea ed i blog hanno iniziato a conquistare fette sempre più consistenti della popolazione.

Secondo Deborah Fallows, autrice dello studio, il 66% della popolazione femminile americana sfrutta attivamente le potenzialità comunicative della Rete. “Le donne preferiscono usare Internet per tenersi in contatto con gli amici, chiacchierare e socializzare”, sostiene la ricercatrice, “ed ormai hanno quasi raggiunto il numero di utenti maschili”. Gli uomini, stando ai risultati pubblicati dall’istituto, sono in vantaggio di appena due punti percentuali rispetto alle donne.

Tuttavia le differenze tra i due gruppi d’utenti sono profonde ed esiste una netta polarizzazione: innanzitutto le donne hanno più paura dei vari incubi tecnologici , quali virus, worm e truffe online. “Gli appassionati di informatica, chiamati colloquialmente geek , sono quasi tutti uomini”, dichiara l’autrice, “e generalmente le donne hanno meno dimestichezza con computer e tecnologia”. Inoltre gli uomini scaricano più contenuti rispetto alle donne.

Dalla proiezione dei dati ottenuti, la Fallows ha stabilito che la forbice tra uomini e donne diventa tanto più grande quanto più si indaga sulle attività e sull’ uso specifico di Internet. Ad esempio moltissime donne usano Internet per ottenere informazioni su nutrizione, salute e fitness, mentre gli uomini “vanno alla ricerca di cronaca, notizie sportive e finanziarie, offerte di lavoro e gruppi di discussione”.

Il cosiddetto ” online banking “, l’uso di servizi bancari tramite interfaccia web, è in esplosione: la ricerca parla di un’ incremento medio del 135% nell’ultimo anno, forte della grande diffusione di soluzioni domestiche per la connettività a banda larga.

Cresce anche l’uso dei motori di ricerca , considerati indispensabili dal 90% degli intervistati. Crolla la partecipazione al dibattito politico , tramite forum, siti istituzionali e blog: un’attività particolarmente mal sopportata dalle donne, più apprezzata dagli uomini. Il 21% degli uomini, inoltre, ha ammesso di aver visitato siti pornografici , contro appena il 5% di donne affascinate dall’erotismo esplicito.

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ateicos scrive:
    mi viene in mente il caso 3
    la legge sul diritto d'autore, non può impedire a chi acquista un bene di "goderne nel modo più ampio ed esclusivo".il tentativo della Sony di limitare la libertà di godimento di un bene da parte di chi ne ha acquistato legittimamente la proprietà è stato censurato------------------------------------------------------in base a queste frasi, mi viene in mente lo sblocco dei videofonini 3, è paragonabile allo stesso caso?io ho un videofonino, ma a differenza di quasi la totalità delle persone che conosco, non l'ho fatto sbloccare.tale "impedimento" mi irrita quando ho la scheda 3 senza credito, e pur avendo la scheda di un altro operatore con un credito residuo non posso metterla nel telefono per effettuare uno squillo o inviare un sms.
    • duszka scrive:
      Re: mi viene in mente il caso 3
      a me pare si tratti di due casi differentila 3 pone un vincolo contrattuale, conosciuto ed accettato dal cliente, con un termine determinato e con un corrispettivo (il telefono costa meno del suo valore commerciale e dopo un certo periodo e' liberamente utilizzabile)al contrario la playstation di solito e' trasferita in comodato, mentre il cliente e' convinto che si tratti di vendita. nella sentenza del 2003 il giudice si era basato anche su questo argomento per stabilire l'inopponibilita' delle clausole di limitazione sull'uso (se il bene e' venduto, e' mio e ne posso fare quello che voglio - se il bene e' in comodato devo rispettare le condizioni a cui mi viene dato - se sono un consumatore e non so che il bene e' in comodato e sono convinto che si tratti di vendita, le limitazioni non si applicano)
  • Anonimo scrive:
    Io non sono d'accordo con Trento !
    E' prassi consolidata, odiare chi ha il potere, come in questo caso SONY, e lo esercita "forse" malamente, ma non sono affatto d'accordo con questa decisione del tribunale di Trento.Non entro nel merito della sentenza, poichè il giudice avrà sicuramente interpretato i fatti della questione in modo corretto; tuttavia in linea di massima ritengo che non debba essere consentito la modifica di qualsiasi opera d'ingegno, senza che colui che lo fa ne paghi un corrispettivo.Il fatto che tu acquisti un bene, non significa affatto che tu ne possa disporre in totale libertà, come meglio credi, altrimenti poniamo il caso compro un libro, od un disco, ne cambio parole e qualche nota, e lo rivendo come nuovo, in virtù del carattere di innovazione che ha acquistato la nuova opera.Acquisto una macchina gli faccio la modifica al motore e la vendo come nuovo progetto. E tutto il resto anni di progetti e di sviluppo chi lo paga ! Fino ad adesso, chi si è espresso su questo forum, probabilmente appartiene alla comunità degli utilizzatori, ma se fossi un progettista, un artista, sicuramente sarei molto inquieto per questa decisione.GLP
    • Anonimo scrive:
      Re: Io non sono d'accordo con Trento !
      Era Bolzano !GLP
    • The FoX scrive:
      Re: Io non sono d'accordo con Trento !
      Rileggiti il tuo post... e cerca di capire la massa di Cavolate che hai detto!!!C'e' chi con l'elaborazione di auto ci campa!!!E non la vende come nuovo proggetto, ma come proggetto modificato... e lui il corrispettivo al progettista l'ha gia' pagato, comprando la macchina che poi rivendera'.... punto.Nel caso dei libri e delle canzoni e' previsto il plagio, perche' sono opere di ingegno. Non cose fisiche.E avessi i soldi per comprare un Van Gogh, e una volta comprato ci dipingessi sopra una partita di Tris, secondo te non potrei venderlo se trovassi un compratore...
    • Anonimo scrive:
      Re: Io non sono d'accordo con Trento !
      - Scritto da: Anonimo
      E' prassi consolidata, odiare chi ha il potere,
      come in questo caso SONY, e lo esercita "forse"Più che altro noto che è prassi consolidata fare confusione fra 'proprietà intellettuale' e 'proprietà materiale'...E anche fra le diverse forme di proprietà intellettuale..
      malamente, ma non sono affatto d'accordo con
      questa decisione del tribunale di Trento.Mah... Il problema non è essere d'accordo o meno, ma se rispetta o meno la legge...
      Non entro nel merito della sentenza, poichè il
      giudice avrà sicuramente interpretato i fatti
      della questione in modo corretto; tuttavia in
      linea di massima ritengo che non debba essere
      consentito la modifica di qualsiasi opera
      d'ingegno, senza che colui che lo fa ne paghi un
      corrispettivo.Affermazione alquanto generica... ricordatene quando appenderai un quadro in salotto, che magari il decoratore che te lo ha tappezzato potrebbe farti causa...
      Il fatto che tu acquisti un bene, non significa
      affatto che tu ne possa disporre in totale
      libertà, come meglio credi, altrimenti poniamo ilNo ? E da quando ?
      caso compro un libro, od un disco, ne cambio
      parole e qualche nota, e lo rivendo come nuovo,
      in virtù del carattere di innovazione che ha
      acquistato la nuova opera.Rivenderlo come nuovo ovviamente è una truffa... ma lo sarebbe anche nel caso il libro non fosse stato modificato...Per il resto dovresti proporre di arrestare tutti i ragazzini che raccimolano qualche soldo nei mercatini vendendo i libri scolastici usati... Libri ovviamente pieni di annotazioni, sottolineature e scarabocchi vari...
      Acquisto una macchina gli faccio la modifica al
      motore e la vendo come nuovo progetto. E tutto il
      resto anni di progetti e di sviluppo chi lo paga
      ! Tu sei liberissimo di acquistare un'auto, modificarla e rivenderla. Così come sei liberissimo di acquistare un libro, sostituirci una pagina e rivenderlo. Allo stesso modo sei liberissimo di acquistare una console da gioco, modificarla e rivenderla.E ovviamente sei liberissimo di vendere anche i kit di modifica dell'auto, del libro e della consolle.Quello che non puoi generalmente fare è modificare un libro, fotocopiarlo e venderne le copie, così come potresti (non è detto...) non poter vendere auto e consolle copiate a meno di qualche piccola modifica.Questi ultimi casi infatti riguardano eventuali proprietà intellettuali (copyright nel caso del libro ed eventuali brevetti nel caso di automobili e consolle), mentre i casi precedenti riguardano la proprietà fisica.
      Fino ad adesso, chi si è espresso su questo
      forum, probabilmente appartiene alla comunità
      degli utilizzatori, ma se fossi un progettista,
      un artista, sicuramente sarei molto inquieto per
      questa decisione.E perchè ? Ad ogni modo io sono molto inquieto per le prossime tasse che dovrò pagare. Ma ciò non toglie che le dovrò pagare comunque...
      • Anonimo scrive:
        Re: Io non sono d'accordo con Trento !


        Non entro nel merito della sentenza, poichè il

        giudice avrà sicuramente interpretato i fatti

        della questione in modo corretto; tuttavia in

        linea di massima ritengo che non debba essere

        consentito la modifica di qualsiasi opera

        d'ingegno, senza che colui che lo fa ne paghi un

        corrispettivo.

        Affermazione alquanto generica... ricordatene
        quando appenderai un quadro in salotto, che
        magari il decoratore che te lo ha tappezzato
        potrebbe farti causa...Ripeto, non entro nel merito della sentenza, perchè nel diritto italiano vige il "principio della domanda" che chi mastica un po di diritto sa cos'è. Pertanto la decisione del tribunale tra l'altro "speciale" di Bolzano, non può essere commentata senza conoscere i fatti della vicenda. La tua risposta è inconsistente, hai confuso opera artistica con opera d'arte, sono due concetti apparentemente simili ma diversi.


        Il fatto che tu acquisti un bene, non significa

        affatto che tu ne possa disporre in totale

        libertà, come meglio credi, altrimenti poniamo
        il

        No ? E da quando ?Da sempre, altrimenti se ciascuno potesse fare cio che vuole, non ci sarebbe bisogno di norme.Posso acquistare un mattone, ma non posso costruire neppure un muretto senza autorizzazione.Posso acquistare un cd, ma non posso farlo ascoltare in pubblico senza pagare i diritti.Quando installi il software, accetti di non modificarlo.( a meno che non sia con licenza GNU).E così all'infinito.


        caso compro un libro, od un disco, ne cambio

        parole e qualche nota, e lo rivendo come nuovo,

        in virtù del carattere di innovazione che ha

        acquistato la nuova opera.

        Rivenderlo come nuovo ovviamente è una truffa...
        ma lo sarebbe anche nel caso il libro non fosse
        stato modificato...Beh, un PSP modificata ha una funzione nuova rispetto a quello originale, pertanto ha acquistato un valore diverso che prima non aveva. Il valore è quanto ciascuno è disposto a pagarlo è soggettivo. Ma è oggettivo che vi è stata una alterazione di un prodotto protetto.
        Per il resto dovresti proporre di arrestare tutti
        i ragazzini che raccimolano qualche soldo nei
        mercatini vendendo i libri scolastici usati...
        Libri ovviamente pieni di annotazioni,
        sottolineature e scarabocchi vari...

        Acquisto una macchina gli faccio la modifica al

        motore e la vendo come nuovo progetto. E tutto
        il resto anni di progetti e di sviluppo chi lo paga


        Tu sei liberissimo di acquistare un'auto,
        modificarla e rivenderla. Così come sei
        liberissimo di acquistare un libro, sostituirci
        una pagina e rivenderlo. Allo stesso modo sei
        liberissimo di acquistare una console da gioco,
        modificarla e rivenderla.Assolutamente no. Tu non sei libero affatto. Non puoi modificare un auto, senza aver fatto un collaudo.Ti sfido anche sostituire metà del libro, senza essere tacciato di plagio
        E ovviamente sei liberissimo di vendere anche i
        kit di modifica dell'auto, del libro e della
        consolle.

        Quello che non puoi generalmente fare è
        modificare un libro, fotocopiarlo e venderne le
        copie, così come potresti (non è detto...) non
        poter vendere auto e consolle copiate a meno di
        qualche piccola modifica.

        Questi ultimi casi infatti riguardano eventuali
        proprietà intellettuali (copyright nel caso del
        libro ed eventuali brevetti nel caso di
        automobili e consolle), mentre i casi precedenti
        riguardano la proprietà fisica.Se pensi che siano una cosa diversa, allora la modifica di prodotto brevettato cosa significa.Rintego che vendere modifiche non sia reato, ma modificare le PSP dovrebbe essere possibile farlo se SONY lo autorizza.

        Fino ad adesso, chi si è espresso su questo

        forum, probabilmente appartiene alla comunità

        degli utilizzatori, ma se fossi un progettista,

        un artista, sicuramente sarei molto inquieto per

        questa decisione.

        E perchè ? Ad ogni modo io sono molto inquieto
        per le prossime tasse che dovrò pagare. Ma ciò
        non toglie che le dovrò pagare comunque...Torniamo al motivo di tutto, I SOLDI. I soldi non bastono mai e si vuole tutto gratis, scaricabile, crakkabile, e modificabile. Parliamoci chiaro, la modifica consente di fare girare anche i giochi copiati, la storia dell'aumento di funzionalità è una ottima risposta fornita dagli avvocati.Che vengano pure i cinesi, che oltre a produrre a basso costi i nostri prodotti, ora possono pure modificarli e rivenderli migliori !GLP
        • Anonimo scrive:
          Re: Io non sono d'accordo con Trento !
          una marea di stronzate mai lette su questi forum
          • Anonimo scrive:
            Re: Io non sono d'accordo con Trento !
            - Scritto da: Anonimo
            una marea di stronzate mai lette su questi forumUn commento non ritengo che sia stronzata. La mia è una opinione, sbagliata se vuoi, ma una mia personale opinione.Mi astengo da fare un commento sulla tua risposta, probabilmente commenterei nello stesso modo.GLP
        • Anonimo scrive:
          Re: Io non sono d'accordo con Trento !


          Affermazione alquanto generica... ricordatene

          quando appenderai un quadro in salotto, che

          magari il decoratore che te lo ha tappezzato

          potrebbe farti causa...
          se è per quello tu associ l'opera d'ingegno a bene e li consideri come sinonimi ed interscambiabili fra di loro.Ovviamente c'è una grossa differenza...
          Ripeto, non entro nel merito della sentenza,
          perchè nel diritto italiano vige il "principio
          della domanda" che chi mastica un po di diritto
          sa cos'è. Pertanto la decisione del tribunale tra
          l'altro "speciale" di Bolzano, non può essere
          commentata senza conoscere i fatti della vicenda.
          La tua risposta è inconsistente, hai confuso
          opera artistica con opera d'arte, sono due
          concetti apparentemente simili ma diversi.se tu n leggi le carte della sentenza, di cosa stiamo parlando?Il fatto che poi il tribunale abbia sede a Bolzano che è una città situata in una regione a statuto speciale, n significa nulla perchè le competenze che le sn state conferite con la riforma del titolo V non sn in questo caso esclusive (rispetto al tribunale di Campobasso per es.).Le argomentazioni, le tesi e le conclusioni sarebbero potute essere le stesse in qls tribunale italiano.




          Il fatto che tu acquisti un bene, non
          significa


          affatto che tu ne possa disporre in totale


          libertà, come meglio credi, altrimenti poniamo

          il



          No ? E da quando ?

          Da sempre, altrimenti se ciascuno potesse fare
          cio che vuole, non ci sarebbe bisogno di norme.
          Posso acquistare un mattone, ma non posso
          costruire neppure un muretto senza
          autorizzazione.cosa c'entra l'es. del mattone?Se io compro un mattone, lo posso frantumare, lo posso seppellire, posso farne ciò che voglio.ma è ovvio che se voglio costruire un edificio utilizzando ANCHE quel mattone devo rispettare le leggi ( codice, civile, piano regolatore) che regolamentano quell'attività.Ma del mattone io posso farne ciò che voglio.Se prendo la ps2 e la sfascio per terra posso farlo, se la prendo e la tiro in testa a uno, chiaramente n posso perchè infrango il codice penale.Questo per farti capire che la tua analogia n ha alcun senso
          Posso acquistare un cd, ma non posso farlo
          ascoltare in pubblico senza pagare i diritti.
          Idem per i CD, è un altro es. che n ha senso perchè la SIAE dalla legge del 41 se n sbaglio, ha il potere di tutelare lo sfruttamento della proprietà intellettuale ( e gli artisti) sostituendosi in pratica allo stato ( o meglio è il legislatore che ha delegato questo compito alla SIAE che nasce come organizzazione pvt)
          Quando installi il software, accetti di non
          modificarlo.( a meno che non sia con licenza
          GNU).
          a seconda di cosa stabilisce la licenza che è un contratto come qls altro, tra privati.Se ci sn certe clausole io contraente le devo rispettare e n posso univocamente romperle pena quello che è previsto dal codice civile...
          E così all'infinito.




          caso compro un libro, od un disco, ne cambio


          parole e qualche nota, e lo rivendo come
          nuovo,


          in virtù del carattere di innovazione che ha


          acquistato la nuova opera.

          in sostanza tu confondi il fatto che disporre di un bene significhi automaticamente farci qls cosa anche andare contro a leggi che regolamentano per es. l'acquisto del bene stesso, lo sfruttamento a fine di lucro e via avanti.E' chiaro che se acquisto un cd posso farci di tutto ma n posso suonarlo senza pagare, è chiaro che n posso modificare un libro, ristamparlo e metterlo in vendita senza chiedere lo sfruttamento del diritto d'autore a chi ne ha il titolo, perchè così violerei ALTRE leggi.Ma posso bruciarlo, posso regalarlo, posso fare tutto quel che voglio che mi porti ad incorrere in un reato di qls tipo, pecuniario, amministrativo, penale, civile ecc.A me sembra di dire cose banali...si vede che n sn così
          Torniamo al motivo di tutto, I SOLDI. I soldi non
          bastono mai e si vuole tutto gratis, scaricabile,
          crakkabile, e modificabile.

          Parliamoci chiaro, la modifica consente di fare
          girare anche i giochi copiati, la storia
          dell'aumento di funzionalità è una ottima
          risposta fornita dagli avvocati.
          considerando che il region code sarebbe passibile di impugnazione davanti ad una qls corte ed anche all'interno per es. di regolamentazioni commerciali (UE, WTO) dubito sia privo di punti deboli, se io modifico la PS2 per poter leggere un DVD che altrimenti n potrei vedere perchè la mia consolle non me lo consente, ne ho tutto il diritto.Non bisogna fare di un'erba un fascio nè da una parte ( dicendo che le major sn dei vampiri e allora io sn autorizzato a copiare materiale protetto da diritto d'autore) ma neanche dall'altra ( siccome c'è la pirateria allora io ti nego parte dei tuoi diritti per rifarmi economicamente delle mie perdite, e quindi n ti lascio leggereil DVD sul computer ma solo sul lettore stand alone, n ti faccio fare la copia di backup e via avanti)
          Che vengano pure i cinesi, che oltre a produrre a
          basso costi i nostri prodotti, ora possono pure
          modificarli e rivenderli migliori !

          GLPchiudendo con la baggianata dei cinesi s'è capito il livello :)C'erano prima e ci saranno ancora, sempre + forti e se sei convinto che le misure protezionistiche servano a qlc per reggere in competitività hai sbagliato di grosso, perchè tutte le volte che è stato utilizzato ha fallito ( Stati Uniti degli anni 20 per dirne una).Bisogna puntare sulla qualità, sui cervelli e le modifiche delle consolle le fanno dappertutto, nemmeno in Cina, nel sud-est asiatico, in India nei paesi sottosviluppati dove il costo della manodopera è ancora minore ed il governo è + facilmente manovrabile ( cosa che n si può dire della Cina ti pare)ah per la cronaca, n sn quello con cui hai avuto lo scambio di battute precedenti, ma ero incuriosito dalle tue tesi giuridiche e allora ti ho risposto ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: Io non sono d'accordo con Trento !
          - Scritto da: Anonimo...
          Ripeto, non entro nel merito della sentenza,
          perchè nel diritto italiano vige il "principio
          della domanda" che chi mastica un po di diritto
          sa cos'è. Pertanto la decisione del tribunale tra
          l'altro "speciale" di Bolzano, non può essere
          commentata senza conoscere i fatti della vicenda.
          La tua risposta è inconsistente, hai confuso
          opera artistica con opera d'arte, sono due
          concetti apparentemente simili ma diversi.Sempre meglio che confondere proprietà intellettuale con bene materiale... ad ogni modo se volevi distinguere fra le diverse forme di proprietà intellettuale era meglio se lo facevi prima, non credi ?


          Il fatto che tu acquisti un bene, non
          significa


          affatto che tu ne possa disporre in totale


          libertà, come meglio credi, altrimenti poniamo

          il



          No ? E da quando ?

          Da sempre, altrimenti se ciascuno potesse fare
          cio che vuole, non ci sarebbe bisogno di norme.
          Posso acquistare un mattone, ma non posso
          costruire neppure un muretto senza
          autorizzazione.Autorizzazione che non c'entra un fico con qualsiasi protezione di proprietà intellettuale...
          Posso acquistare un cd, ma non posso farlo
          ascoltare in pubblico senza pagare i diritti.Del CD (bene materiale) puoi fare quello che vuoi. Ad essere soggetto ad altre normative è il brano inciso su di esso.Allo stesso modo se sostituisci il firmware ad una consolle con uno scritto ex-novo non violi la legge, ma se modifichi quello esistente allora si.
          Quando installi il software, accetti di non
          modificarlo.( a meno che non sia con licenza
          GNU).Ma il software non è un bene materiale......
          Beh, un PSP modificata ha una funzione nuova
          rispetto a quello originale, pertanto ha
          acquistato un valore diverso che prima non aveva.E allora ? E se acquisti una bicicletta, poi ci monti un sellino nuovo ed infine la rivendi, cosa succede ? Ti arrestano ?
          Il valore è quanto ciascuno è disposto a pagarlo
          è soggettivo. Ma è oggettivo che vi è stata una
          alterazione di un prodotto protetto.Evidentemente un giudice ha ritenuto che il prodotto non era protetto... ...

          Tu sei liberissimo di acquistare un'auto,

          modificarla e rivenderla. Così come sei

          liberissimo di acquistare un libro, sostituirci

          una pagina e rivenderlo. Allo stesso modo sei

          liberissimo di acquistare una console da gioco,

          modificarla e rivenderla.

          Assolutamente no. Tu non sei libero affatto. Non
          puoi modificare un auto, senza aver fatto un
          collaudo.Assolutamente si. Al massimo se è una modifica che richiede un collaudo la macchina non potrà circolare, ma la cosa è del tutto indipendente che tu la venda o meno.
          Ti sfido anche sostituire metà del libro, senza
          essere tacciato di plagioBasta che la metà che sostituisci non la spacci per scritta dall'autore originario... ...

          Questi ultimi casi infatti riguardano eventuali

          proprietà intellettuali (copyright nel caso del

          libro ed eventuali brevetti nel caso di

          automobili e consolle), mentre i casi precedenti

          riguardano la proprietà fisica.

          Se pensi che siano una cosa diversa, allora la
          modifica di prodotto brevettato cosa significa.Anche il brevetto riguarda la proprietà intellettuale. Tu puoi benissimo prendere un prodotto sul quale è presente un brevetto, modificarlo e rivenderlo. Quello che non puoi fare è copiarlo....
          Che vengano pure i cinesi, che oltre a produrre a
          basso costi i nostri prodotti, ora possono pure
          modificarli e rivenderli migliori !Con questo dimostri di non aver capito nulla di tutto il discorso...
    • Anonimo scrive:
      Re: Io non sono d'accordo con Trento !
      sei confuso e non conosci quello di cui stai parlando , lascia perdere ..studiati un po' di diritto privato prima ..ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Io non sono d'accordo con Trento !
        Un forum quasi obbligatoriamente si presta per piccole battute, e non per disquisizioni di diritto, che richiedono una esposizione articolata quanto una conoscenza degli strumenti tecnologici.Quanto al diritto, penso che entrambi, sappiamo cosa significa interpretazione di una norma e quali principi ed obiettivi muovano una tesi difensiva. Come acquistando o installando un software accetti le condizioni dell'inventore nonchè dell'ordinamento che lo tutela, idem per l'hardware. D'altra parte, se fosse stato limpido, che la modifica è una azione consentita, che non viola alcuna norma, ne principio non perderemmo tempo in questa sana discussione.A me, non interessa, (e tre !) entrare nel merito di questa sentenza, in quanto se ho capito bene il tribunale di Bolzano accoglie la tesi di chi dice, chi vende la modifica, non è responsabile come chi la installa e viola la legge marchi e brevetti italiana. Quando avrò modo di consultare il dispositivo di sentenza, magarì ne riparleremo.Contesto che il diritto di proprietà assorba tutti gli altri diritti, ivi compreso quello di modificare un bene frutto dell'ingegno. Perchè ? Perchè è brevettato. La modifica del chip, no ! Se è vero che il cod.civ, recita che il proprietario ha il diritto di godere della cosa in modo pieno ed esclusivo ricorda infine nei limiti previsti dall'ordinamento.Lo stesso ordinamento che prevede anche solo con la legge marchi (senza scomodare il diritto comunitario), che si conferisce tutela temporanea in cambio del fatto che l'inventore sveli il progetto dettagliatamente e se non sbaglio che lo metta in produzione entro 5 anni.Se progetto, lo produco, quindi svolgo una attività imprenditoriale rilevante e me lo vedo sfruttare anche da un altro e non ho alcuna tutela, che stimolo ha un progettista ?E' questa domanda è a mio avviso la stessa che appartiene alla ratio delle leggi di tutela marchi e brevetti italiane e straniere.Quanto al protezionismo degli anni '20, dimenticatelo e rileggiti la storia degli ultimi 40. Proprio gli Stati Uniti, detengono il numero più ampio di brevetti e quanto pare, sono la prima potenza economica del mondo, per un paese senza storia, non male !GLP
        • Anonimo scrive:
          Re: Io non sono d'accordo con Trento !

          Quanto al protezionismo degli anni '20,
          dimenticatelo e rileggiti la storia degli ultimi
          40. Proprio gli Stati Uniti, detengono il numero
          più ampio di brevetti e quanto pare, sono la
          prima potenza economica del mondo, per un paese
          senza storia, non male !

          GLPah e secondo te il primato geopolitico ed economico degli USA si basano sul numero di brevetti.Ottima argomentazione :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Io non sono d'accordo con Trento !
            - Scritto da: Anonimo

            Quanto al protezionismo degli anni '20,

            dimenticatelo e rileggiti la storia degli ultimi

            40. Proprio gli Stati Uniti, detengono il numero

            più ampio di brevetti e quanto pare, sono la

            prima potenza economica del mondo, per un paese

            senza storia, non male !



            GLP

            ah e secondo te il primato geopolitico ed
            economico degli USA si basano sul numero di
            brevetti.

            Ottima argomentazione :)Il primato geopolitico si conquista in automatico con quello economico.Guardati chi sono le prime 50 o 100 aziende per fatturato del mondo, troverai che le prime o gran parte delle 100, sono statunitensi. Troverai, inoltre che dopo quelle commercializzano materie prime, come il petrolio (che non si puo brevettare, ovviamente) petrolio o legato al ramo finanza ed assicurazioni, tutte le altre sono aziende che commercializzano prodotti tutelati dalla legge sulla proprietà intellettuale. Meccanica, chimica/farmaceutica ed elettronica.Trai tu le debite conseguenze !Poichè la tua :) non è abbbastanza evocativa, ricordami tu come gli USA hanno conquistato il primato ?GLP
          • Anonimo scrive:
            Re: Io non sono d'accordo con Trento !
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Quanto al protezionismo degli anni '20,


            dimenticatelo e rileggiti la storia degli
            ultimi


            40. Proprio gli Stati Uniti, detengono il
            numero


            più ampio di brevetti e quanto pare, sono la


            prima potenza economica del mondo, per un
            paese


            senza storia, non male !





            GLP



            ah e secondo te il primato geopolitico ed

            economico degli USA si basano sul numero di

            brevetti.



            Ottima argomentazione :)

            Il primato geopolitico si conquista in automatico
            con quello economico.e militare
            Guardati chi sono le prime 50 o 100 aziende per
            fatturato del mondo, troverai che le prime o gran
            parte delle 100, sono statunitensi. Intel, MS, GM ecc...senz'altro, questo però n sposta il nocciolo della questione
            Troverai, inoltre che dopo quelle
            commercializzano materie prime, come il petrolio
            (che non si puo brevettare, ovviamente) petrolio
            o legato al ramo finanza ed assicurazioni, tutte
            le altre sono aziende che commercializzano
            prodotti tutelati dalla legge sulla proprietà
            intellettuale. Meccanica, chimica/farmaceutica ed
            elettronica.
            Trai tu le debite conseguenze !
            che n possono essere le tue...anzi a dir la verità tu non poni gli altri davanti a delle conseguenze che sn degli ovvii dati di fatto ma parti dall'assunto che certe premesse ( numero di brevetti detenuti) siano in grado si spiegare il primato di uno Stato nei confronti degli altri sui vari campi, economico ecc. ecc.Ma la storia non è fatta di brevetti, è fatta di conflitti, di alleanze, di cambiamenti sociali e culturali...di cui semmai il brevetto ne è una piccola espressione non viceversa.Partiamo dal 900 allora; partiamo dal fatto che gli Stati Uniti si sn consolidati prima di tutto come stato, dopo aver superato la brutta fase legata ai conflitti interni sfociati con la guerra di secessione.nel frattempo però le attività commerciali sn fiorite, possibilitàdi crescita ce n'erano proprio perchè il Paese era acerbo e aveva bisogno di tutto ( ed è in questa fase che un paese ha la sua max espansione) ed è dalla second metà dell'800 ai primi del 900 che si ha infatti il picco di afflusso di immigrati su suolo statunitense.Partiamo dal fatto che un impulso alla crescita commerciale è stato dato alla necessità di proteggere i propri interessi sia interni che esterni al suolo americano ed è in questa fase che si ha una grossa spinta alla militarizzazione ( quando nascono le grosse industrie belliche? Sempre in questo periodo...Smith&Wesson, Colt ecc.).Essendo gli Stati Uniti un centro "di accoglienza" per tanti popoli europei in particolare che per i loro motivi emigrano o scappano dalla madre patria per cercare fortuna ( irlandesi, italiani ecc.) o chi per scappare ( ugonotti, protestanti, fiamminghi...) ha la possibilità grazie a queste persone di intrattenere anche scambi privilegiati con le madripatrie di questi emigranti e che sn per loro conto delle potenze commerciali ed economiche ( Inghilterra, Francia ecc.).Le 2 GM mondiali sn l'espressione da una parte di difesa di questa rete di interessi di cui gli Stati Uniti n sono solo beneficiari ma sn anche un punto centrale di snodo per es. come collegamento dei due oceani dell'atlantico con il Pacifico, dell'europa con l'Asia ecc., dall'altra dalla volontà di intervenire e di recitare (finalmente) un ruolo da protagonisti nella storia dopo aver assistito a questo processo mentre altri facevano la storia da qls pdv, culturale, sociale, militare e via avanti.Nel momento in cui, soprattutto in questa fase, la 2a GM finisce e resta la contrapposizione dei due blocchi, gli Stati Uniti forti della loro egemonia ( per il versante atlantico) attua tutta una serie di politiche tese a collaborare con gli stati forti e amici per far sì che il comunismo n penetrasse e facesse breccia nell'occidente ma anche a sfruttare tutte quei paesi che n avevano una sufficiente forza e prestigio internazionale e n avevano nemmeno la stabilità governativa per potersi opporre.Ed è in questi anni che ci sn i vari Noreaga ( Panama), i vari affair dell'Afghanistan, il Vietnam, l'Indocina, il Laos, tutte operazioni volute dall'establishment governativo statunitense e che mirava al controllo o sotterraneo (tramite servizi segreti, CIA) oppure alla luce del sole per mezzo della forza contrattuale di cui disponeva e dispone tutt'ora, per es. nei confronti dell'America Latina, che è ricchissima di materie prime eppure chissà come mai è così instabile dal pdv politico.Per rendersi conto del come mai basterebbe prendere in esame le forme governative che sn state attuate in quel suolo nei vari Stati.Per la quasi totalità dei casi si tratta di Democrazie Presidenziali, traslate chiaramente dal modello americano ma che non avendo il retroterra degli Stati Uniti sn finite + e + volte per sfociare in regimi che sn tutto fuorchè democrazie ma velate + o - dittature ( Pinochet, Noreaga stesso, il dopo Allende e via avanti...)Tutto questo, il fatto che il Venezuela sia tra i primi produttori di greggio al mondo e sia chiuso in una sorta di patto commerciale univoco con gli Stati Uniti ( che si sn autonominati primo importatore e che costringono il Venezuela ad applicare prezzi molto bassi perchè...perchè in cambio gli Stati Uniti danno la propria tecnologia per raffinare e commercializzare il greggio stesso, ma in questo modo l'economia venezuelana n sarà mai in grado di decollare e di far fruttare questa materia prima che invece per es. nei paesi mediorientali è fonte oltre che di sostentamento di ricchezza) con i brevetti non hanno niente a che fare.Ecco il perchè del mio "ottima argomentazione". continuo nella risposta dopo perchè sn finiti i caratteri...:)
          • Anonimo scrive:
            Re: Io non sono d'accordo con Trento !

            Poichè la tua :) non è abbbastanza evocativa,
            ricordami tu come gli USA hanno conquistato il
            primato ?

            GLPvorrei ricordartelo o meglio basterebbe leggersi qlc libro di storia dove di brevetti n si parla granchè ma si parla di guerre per es....vorrei perchè se uno mi dice che il primato economico e politico in campo mondiale è strettamente collegato al numero di brevetti che questo detiene, come dire...mi stimola poco al proseguimento del "dibattito", perchè capisco che dal pdv culturale n vale granchè come d'altra parte la maggiorparte degli imprenditori italiani ;)P.S.: giusto per fare un'obiezione molto semplice, potrei citarti il numero di brevetti in possesso della MS e della IBM che sn assieme 12 mln, il problema è che questa è una considerazione quantitativa ma non si fà menzione del lato "qualitativo" che andrebbe discusso.Per intenderci, la Bayer ( tedesca) fà molti + soldi con il solo brevetto legato all'aspirina che non la MS con qlc migliaio dei suoi tra cui il "point&click" o il "fare qlc con qlc altro" ecc. ecc. come puoi andare a leggere tu stesso fra le varie US patents.Auguri per il lavoro :)P.S.2: che la Cina sia scorretta e compete slealmente con politiche nulle dal pdv della tutela dei lavoratori ecc. ecc., non c'è niente da dire e ci mancherebbe.Ma siccome ogni periodo ce n'è una per tentare di spiegare che l'Italia è agli ultimi posti nella crescita europea ( mi pare siamo davanti solo a Grecia o paesi di questo tipo) e ora salta fuori la Cina, io sn stufo di sentire le lamentele e vorrei che qlc imprenditore e qlc politico mi parlasse di innovazione, mi parlasse di informatizzazione, di rinnovamento delle infrastrutture, di libero mercato e competitività sui servizi e sulla distribuzione e vendita dell'energia, di energie alternative ( abbiamo uno dei suoi + ricchi di corsi d'acqua al mondo e non investiamo praticamente niente in questo ambito).Sn stufo e siccome prima tu l'hai buttata così sulla Cina ho pensato che se il buongiorno si vede dal mattino, il filo conduttore delle tue tesi già lo si era capito ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: Io non sono d'accordo con Trento !
          - Scritto da: Anonimo
          Quanto al diritto, penso che entrambi, sappiamo
          cosa significa interpretazione di una norma e
          quali principi ed obiettivi muovano una tesi
          difensiva. Come acquistando o installando un
          software accetti le condizioni dell'inventore
          nonchè dell'ordinamento che lo tutela, idem per
          l'hardware. D'altra parte, se fosse stato
          limpido, che la modifica è una azione consentita,
          che non viola alcuna norma, ne principio non
          perderemmo tempo in questa sana discussione.LOL! Quando uscirai dall'Universita' e vivrai un pochino, ti accorgerai che di norme limpide ce ne sono proprio poche...
          Contesto che il diritto di proprietà assorba
          tutti gli altri diritti, ivi compreso quello di
          modificare un bene frutto dell'ingegno. Perchè ?
          Perchè è brevettato. E quindi?
          La modifica del chip, no ! E chi lo dice? A rigore, potrebbe essere brevettata pure quella...
          Lo stesso ordinamento che prevede anche solo con
          la legge marchi (senza scomodare il diritto
          comunitario), che si conferisce tutela temporanea
          in cambio del fatto che l'inventore sveli il
          progetto dettagliatamente e se non sbaglio che lo
          metta in produzione entro 5 anni.Scusa: quando la console e' venduta, il titolare del brevetto i soldi se li e' intascati...
          Se progetto, lo produco, quindi svolgo una
          attività imprenditoriale rilevante e me lo vedo
          sfruttare anche da un altro e non ho alcuna
          tutela, che stimolo ha un progettista ?Rileggi quanto scritto sopra, concentrati intensamente e forse...
          Quanto al protezionismo degli anni '20,
          dimenticatelo e rileggiti la storia degli ultimi
          40. Proprio gli Stati Uniti, detengono il numero
          più ampio di brevetti e quanto pare, sono la
          prima potenza economica del mondo, per un paese
          senza storia, non male !Oltre a leggere acriticamente, dovresti tentare di capire... secondo te perche' negli USA, adesso, fanno tutto questo can can sulla proprieta' intellettuale?Ti do due suggerimenti, che una persona acuta e intelligente come te capira' subito:1) si cagano sotto2) il drago si sta risvegliando
          • Anonimo scrive:
            Re: Io non sono d'accordo con Trento !

            LOL! Quando uscirai dall'Universita' e vivrai un
            pochino, ti accorgerai che di norme limpide ce ne
            sono proprio poche...Sono d'accordo con te, forse nessuna ... io l'Uni l'ho finita ormai da 7 anni e sono un imprenditore che conosce quanto sia difficile accedere al mercato del credito ed ora teme ancora di più come i costi di ricerca e sviluppo, e di produzione poi, siano un lusso che possono concedersi in pochi. E senza tutela con fama e gloria si finisce come Meucci ! :-)

            Contesto che il diritto di proprietà assorba

            tutti gli altri diritti, ivi compreso quello di

            modificare un bene frutto dell'ingegno. Perchè ?

            Perchè è brevettato.

            E quindi?Deve essere tutelato e protetto dall'ordinamento internazionale.

            La modifica del chip, no ! E chi lo dice? A rigore, potrebbe essere brevettata pure quella...Per me no, perchè non ha carattere di originalità e funzionalità, requisiti tipici del brevetto. In parole povere, senza la PSP, la modifica non funziona. Quindi o si brevetta la PSP con la modifica o niente.
            Scusa: quando la console e' venduta, il titolare
            del brevetto i soldi se li e' intascati...Si hai ragione, ma le leggi di tutela marchi e brevetti attribuiscono diritto patrimoniale esclusivo, a rigore, solo l'inventore può trarre profitto dall'invenzione stessa o da una qualsiasi sua modifica che ne aumenti la originale funzionalità.

            Se progetto, lo produco, quindi svolgo una

            attività imprenditoriale rilevante e me lo vedo

            sfruttare anche da un altro e non ho alcuna

            tutela, che stimolo ha un progettista ?

            Rileggi quanto scritto sopra, concentrati
            intensamente e forse...Ho provato a concentrarmi. Ma niente ! Dammi un aiutino !
            Oltre a leggere acriticamente, dovresti tentare
            di capire... secondo te perche' negli USA,
            adesso, fanno tutto questo can can sulla
            proprieta' intellettuale?
            Ti do due suggerimenti, che una persona acuta e
            intelligente come te capira' subito:
            1) si cagano sotto
            2) il drago si sta risvegliandoIl problema sono i limiti ed i confini della proprietà intellettuale, non su tutto ma trovo che diritti sull'invenzione vengano tutelati con rigore. Se avrai occasione, di vedere come ho fatto io, come lavorano nell'aziende cinesi in Cina, in quali condizioni sociali, igieniche, capirai che il Dragone si starà anche risvegliando, ma si ammalerà presto. Questo confronto molto sereno, fra noi due, trovo che sia la risposta più opportuna per tutti quelli che lasciano commenti polemici o stupidi (per usare un eufemismo).GLP
      • Anonimo scrive:
        Re: Io non sono d'accordo con Trento !
        - Scritto da: Anonimo
        sei confuso e non conosci quello di cui stai
        parlando , lascia perdere ..
        studiati un po' di diritto privato prima ..
        ciaole classiche risposte alla PI...studiato e passato, per tua informazione con 25.Ciao babbo ;)
  • Anonimo scrive:
    e con la devolution?
    le regioni potranno fare come vorranno, tutte diversamente, no?
    • Anonimo scrive:
      Re: e con la devolution?
      l'ignoranza.......
    • Anonimo scrive:
      Re: e con la devolution?
      - Scritto da: Anonimo
      le regioni potranno fare come vorranno, tutte
      diversamente, no?si, e quindi è anche verosimile che prima di portarti la tua console in vacanza in un'altra regione dovrai informarti se in quella regione è legale o meno. non sia mai che vai in una regione a maggioranza leghista ti buttano in un fiume con la console piombata legata al collo :D
  • potto 93 scrive:
    Playstation
    dove posso trovare a roma il software per modificare la playstation?Grazie
    • Anonimo scrive:
      Re: Playstation
      Palazzo MADAMA ! :o :o :o :o :o :o
    • Anonimo scrive:
      Re: Playstation
      - Scritto da: potto 93
      dove posso trovare a roma il software per
      modificare la playstation?http://www.modchip.it/shop/net-shop.asp?lng=IT&px=idcategoria&dx=CP2Se non vuoi modificare la tua playstation via hardware (e quindi rinunciare alla garanzia) puoi usare la "Slide Card" http://www.modchip.it/shop/detail.asp?lng=IT&idprod=480 e i dischi "Swap Magic" http://www.modchip.it/shop/detail.asp?lng=IT&idprod=459.
  • dalvitoscar scrive:
    PROTEZIONE ANTIPIRATERIA SI MONOPOLIONO
    Altro appunto... su cui molto abbiamo dibattuto in tribunale...ERA POSSIBILE PER SONY REALIZZARE UNA PROTEZIONE ANTI PIRATERIA, dando comunque modo di poter accedere alla tecnologia SONY liberamente???CERTO CHE SI!!!Ma quale miglior occasione per SONY di inserire una protezione "per il diritto d'autore" che in realtà riserva SOLO A LEI il diritto di sviluppare software, di dividersi il mondo in zone, di impendirne 1000 usi leciti?? ma ovviamente commercialmente NON GRADITI A SONY!!SONY CON QUESTA PROTEZIONE HA IL MONOPOLIO SU UN HARDWARE CHE VENDE!!! VEN DE!!! cazzo ci arrivate???Quindi ora le multinazionali saranno piu attente, GIUSTAMENTE PROTEGGERANNO I DIRITTI D'AUTORE ma se ne guarderanno bene da sfruttare questa NORMA molto restrittiva per ALTRI FINI!!!Qui RIPETO non è il problema la modifica, non sono le copie pirata, ma è l'ABUSO INIZIALE COMMESSO DA SONY NEI CONFRONTI DEI CONSUMATORI A CUI VENDE UN BENE!!! State attenti... e richiedete CHIAREZZA, DIFENDETE LA VOSTRA LIBERTA!!! In un mondo fatto solo di $$$ noi siamo un numero... SONY voleva schiacciarci come un moscerino sbandierando la PIRATERIA AI 4 VENTI e sapendo che invece MOLTO ALTRO ci stava dietro, interessi migliardari ruotano attorno al mercato dei videogames e l'obbiettivo è MONOPOLIZZARLO!!!
    • davidino79 scrive:
      Re: PROTEZIONE ANTIPIRATERIA SI MONOPOLI
      - Scritto da: dalvitoscar
      Altro appunto... su cui molto abbiamo dibattuto
      in tribunale...

      ERA POSSIBILE PER SONY REALIZZARE UNA PROTEZIONE
      ANTI PIRATERIA, dando comunque modo di poter
      accedere alla tecnologia SONY liberamente???

      CERTO CHE SI!!!

      Ma quale miglior occasione per SONY di inserire
      una protezione "per il diritto d'autore" che in
      realtà riserva SOLO A LEI il diritto di
      sviluppare software, di dividersi il mondo in
      zone, di impendirne 1000 usi leciti?? Guarda che non serve il diritto d'autore.Chi è uno sviluppatore di videogiochi sa benissimoche ormai è anni che il mondo dei videogiochiè una mafia non indifferente.Allora funziona così: tu (software house + publisher)fai un videogioco per playstation,e la sony ti deve dare l'audit per mandarlo in gold,Senza il nullaosta della sony tu non puoi mandarein gold il gioco e quindi non puoi venderlo, risultato? Semplice! Se fai un gioco che pesta i piedi ai pezzi troppo grossi e non hai un publisher che "conta", la sony semplicemente non ti da' il nullaosta tirando fuori un sacco di scuse (e il gioco non va a sessante, e non sfrutti bene l'hw bla bla bla) con il risultatoche tu/il tuo publisher hai speso un'ingente somma per il videogioco (ormai fare un videogioco costa un fottio)di cui non ritornerai mai e quindi la tua ditta chiude!Credete che con XBOX la cosa sia diffferente? Machiaramente neanche per idea! la stessa cosa.SONY e MISCROSOFT sanno benissimo come tutelarei propri interessi anche senza la scusa del "diritto d'autore"Ciao, Davide
  • dalvitoscar scrive:
    9 --
  • Anonimo scrive:
    Con la mia xbox modificata c faccio....
    1. gioco con i backup dei miei giochi originali ....2. ascolto radio via internet 3. mi guardo i miei film su divx o xvid o wmv o .......su dvd ,cdrw ,via samba in un pc linux ,..o con mfxstream sul pc con window usando xboxmediacenter...4.mi ascolto i miei mp3 ( o qualsiasi altro file audio)su dvd o cdrw o via samba su un pc linux ,..o con mfxstream sul pc con window usando xboxmediacenter....5..faccio streaming da xbox Modificata a pc e questo tramite un soft x win riesco a vedere il calcio via internet (serie a,camp. spagnolo,inglese,ecc ecc) tutto legale ,i server sono in cina ....cioe' adesso la xbox CON LA MODIFICA e' diventato un vero centro multimediale e non solo x i giochi copiati .. x la modica cifra di 200.- euri ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Con la mia xbox modificata c faccio.
      a se proprio si vuol fare gli sboroni si puo' anche installare win 98 o una distribuzione linux (gentoo,debian, mendrake,ecc ecc)
      • Anonimo scrive:
        Re: Con la mia xbox modificata c faccio.
        Sbglio on il Cromwell non permette l'uso di giochi backup (pirata) masterizzati ?Ok ok ci installi gentoo o altro .. (e quindi passi le nottate a ricompilare tutto) ma pare che con quel firmware -per altro legale per l'uso linux/mediacenter- non possa lanciare i giochi.non mi torna il primo messaggio del thread :/
        • Anonimo scrive:
          Re: Con la mia xbox modificata c faccio.
          figo, ma scusa come vedi le partite ? puoi darmi qualche guida o anche informazione per lo streaming via server cinesi ? ;D;Dgrazie!
          • Anonimo scrive:
            Re: Con la mia xbox modificata c faccio.
            - Scritto da: Anonimo
            figo, ma scusa come vedi le partite ? puoi darmi
            qualche guida o anche informazione per lo
            streaming via server cinesi ? ;D

            ;D


            grazie!http://www.coolstreaming.it/
          • Anonimo scrive:
            Re: Con la mia xbox modificata c faccio.
            + precisamente vai qui e segui le varie info ...http://www.coolstreaming.it/forum/index.php?ciao :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Con la mia xbox modificata c faccio.
            Confermo, il cromwell non fa girare i giochi, ma l'xbox mi serviva per fare um media center decente in salotto e per quello occorre comunque modificare l'aggeggio.come dire, no modifica=no linux
          • Anonimo scrive:
            Re: Con la mia xbox modificata c faccio.
            - Scritto da: Anonimo

            Confermo, il cromwell non fa girare i giochi, ma
            l'xbox mi serviva per fare um media center
            decente in salotto e per quello occorre comunque
            modificare l'aggeggio.
            come dire, no modifica=no linuxcambi cromwell e ci fai girare giochi e tutti i programmi e os che vuoi
  • Anonimo scrive:
    "precedente nella giurisprudenza"
    Il nostro non è un sistema di common law dove ci si può rifare ai precedenti giurisprudenziali. Questa è una sentenza che rimarrà isolata. Ci potranno essere altre sentenze di segno opposto.
    • AnyFile scrive:
      Re: "precedente nella giurisprudenza"
      Pero' di fronte al giudice (o in uno scritto per il giudice) si puossono elencare le precedenti sentenze su casi simili.Il giudice non e' tenuto a tenerne conto allo steso modo in cui avviene nei paesi dove vige la common law, pero' e' in ogni caso un parere autorevole, imparziale, ecc.
    • Maxsz scrive:
      Re: "precedente nella giurisprudenza"
      - Scritto da: Anonimo
      Il nostro non è un sistema di common law dove ci
      si può rifare ai precedenti giurisprudenziali.
      Questa è una sentenza che rimarrà isolata. Ci
      potranno essere altre sentenze di segno opposto.Sì, questo è vero, ma nella realtà giurisdizionale non è proprio così... I precedenti giurisprudenziali hanno valore proprio perché i giudici tendono a conformarvisi; sono pure sempr pareri imparziali.Poi parliamoci chiaro: con tutta la voglia di fare che c'è nelle corti d'Italia, soprattutto su materie "tecnologiche" come queste, cosa fanno i giudici di solito? Ma si leggono le sentenze precedenti e le ricopiano! Semplice, no?
      • Anonimo scrive:
        Re: "precedente nella giurisprudenza"
        bhè adesso non esageriamo.. la legge non è uguale per tutti ok, ma tra noi "poveri" si. se una sentenza dice che modificare la ps non è reato a milano non è reato neanche a buffalora. a parità di accuse si impugna una vecchia sentenza e basta. se io sono accusato solo di aver modificato una console e sono assolto non si può il giorno dopo condannare pippo che come me ha modificato solo la console. anche perchè leggendo la mia sentenza è leggittimato a modicare la consolequindi non diciamo cavolate dai
  • afiorillo scrive:
    Che tristezza
    Sfruttare un buco legislativo per spacciare il vendere modchip come fossero santini benedetti è triste, ma molto.Che si possa prendere per il culo un giudice ignorante, passi: ma non si tenti di prendere per il culo chi sa di cosa si sta parlando, per favore.'Sto Dalvit Oscar è un gran marpione, ha saputo sfruttare l'incompetenza in materia di chi si è trovato di fronte per salvarsi le chiappe una volta pizzicato. Ed incredibilemnte P.I. si "rammarica" perché ha dovuto comunque dismettere la sua "attività". Povera stella.
    • Anonimo scrive:
      Re: Che tristezza

      Sfruttare un buco legislativo per spacciare il
      vendere modchip come fossero santini benedetti è
      triste, ma molto.Più che altro è una questione di due pesi e due misure: da un punto di vista legislativo, che differenza c'è fra modificare una console e pubblicare un link eDonkey o BitTorrent? In entrambi i casi non si infrangono direttamente i diritti d'autore, ma si istiga potenzialmente all'esecuzione di un reato/illecito. Eppure i siti vengono chiusi uno dopo l'altro, mentre questi cialtroni (che fra l'altro ci lucrano) si fanno passare per anime belle.
      • Anonimo scrive:
        Re: Che tristezza
        - Scritto da: Anonimo
        Più che altro è una questione di due pesi e due
        misure: da un punto di vista legislativo, che
        differenza c'è fra modificare una console e
        pubblicare un link eDonkey o BitTorrent? In
        entrambi i casi non si infrangono direttamente i
        diritti d'autore, ma si istiga potenzialmente
        all'esecuzione di un reato/illecito. C'è una bella differenza. Vendendo un modchip, NON si può dimostrare con certezza che è stato chi vende ad incitare l'utente a commettere un reato, visto che il modchip serve ANCHE per altri motivi.Se pubblichi un link ad un prodotto coperto da copyright, è molto difficile dimostrare che quel link possa servire ad ALTRO che a scaricare il prodotto.La legge italiana sul copyright dice che è illegale vendere prodotti che hanno il SOLO (importante questa parola) scopo di aiutare a saltare le protezioni, per cui, ai sensi della legge, finchè è possibile dimostrare che esistono anche altri usi per il modchip, questi sono legali, tanto più se chi li vende mette un disclaimer che qualsiasi altro uso l'utente ne faccia, è sotto la propria responsabilità.
    • Anonimo scrive:
      Re: Che tristezza
      - Scritto da: afiorillo
      Sfruttare un buco legislativo per spacciare il
      vendere modchip come fossero santini benedetti è
      triste, ma molto.????????
      Che si possa prendere per il culo un giudice
      ignorante, passi: ma non si tenti di prendere per
      il culo chi sa di cosa si sta parlando, per
      favore.????????????
      'Sto Dalvit Oscar è un gran marpione, ha saputo
      sfruttare l'incompetenza in materia di chi si è
      trovato di fronte per salvarsi le chiappe una
      volta pizzicato.???????????????????????????
      Ed incredibilemnte P.I. si
      "rammarica" perché ha dovuto comunque dismettere
      la sua "attività". Povera stella.Anche se tu avessi ragione e non l'hai, perchè il modchip si usa per 1)farsi i backup 2)usare giochi stranieri 3)usare la console come pc, allora, secondo te perchè in italia è lecito vendere armi che non hanno altro scopo se non quello di danneggiare altri?
    • Riot scrive:
      Re: Che tristezza
      - Scritto da: afiorillo
      Sfruttare un buco legislativo per spacciare il
      vendere modchip come fossero santini benedetti è
      triste, ma molto.E' ben più triste il fatto che tu non sia il reale proprietario di qualcosa che hai acquistato.O quando acquisto un prodotto posso giustamente fare quello che voglio, da togliere protezioni a usarlo per fare una scultura, o l'oggetto mi viene concesso in comodato e allora ho diritto a sostituzione in caso di malfunzionamenti e a pagare un prezzo molto inferiore.
    • pikappa scrive:
      Re: Che tristezza
      - Scritto da: afiorillo
      Sfruttare un buco legislativo per spacciare il
      vendere modchip come fossero santini benedetti è
      triste, ma molto.
      Che si possa prendere per il culo un giudice
      ignorante, passi: ma non si tenti di prendere per
      il culo chi sa di cosa si sta parlando, per
      favore.
      'Sto Dalvit Oscar è un gran marpione, ha saputo
      sfruttare l'incompetenza in materia di chi si è
      trovato di fronte per salvarsi le chiappe una
      volta pizzicato. Ed incredibilemnte P.I. si
      "rammarica" perché ha dovuto comunque dismettere
      la sua "attività". Povera stella.Allora mettiamo in galera DVD Jon perchè con il suo decss si fanno solo copie pirata, e 4sfigati vedono i dvd sotto linux e possono permettersi di acquistare DVD di una regione diversa (il mercato nordamericano ad esempio) senza problemi....ma mi sembra che anche lui sia stato assolto definitivamente
    • verso1 scrive:
      Re: Che tristezza
      Questa sentenza sulla scorta di quella americana SONY/BETAMAX è fondamentale per questo motivo: "Fino a quando un apparecchio (un chip un videoregistratore ecc.) permette sostanziali usi non in violazione del copyright è lecito (e opportuno!!!) che non sia vietato, bandito." Noi oggigiorno possiamo guardare e registrare i programmi televisivi, spettacoli, film ecc. perchè il caso Sony Betamax (e la relativa sentenza) ce lo ha permesso (o meglio NON VIETATO), questo perchè appunto con il videoregistratore io posso: * guardare i filmini privati del matrimonio * registrare QUARK o altri programmi di cultura * ecc.Con il Chip dell'azienda di Salorno io posso fare ANCHE cose che non comportano la violazione di regole sul copyright!! Quindi è stata legittima e naturale quella sentenza. Il giudice sarebbe stato incompetente se avesse deciso diversamente!!
    • potto 93 scrive:
      Re: Che tristezza
      secondo me sono dei marpioni quelli della sony che si fanno pagare un gioco ? 50,00. ... e neanche si mettono il passamontagna quando ti chiedono i soldi!!! Rispetto il diritto d'autore, gli investimenti che sono dietro la progettazione e la realizzazione di questi prodotti e sono fermamente convinto che nessuno debba limitare, neanche con regole di parte, le capacità e le potenzialità di chiunque sia in grado di evolvere e migliorare qualsiasi hardware/software.
    • Anonimo scrive:
      Re: Che tristezza
      Se non era Oscar, sarebbe stato un altro. Il mercato per gli smanettoni è il globo. Basta superare la frontiera ed è tutto legale. Si faceva ( o forse si fa ancora ) con SKY, si ripete ora con le modifiche e succederà ancora in futuro.
  • Anonimo scrive:
    BOICOTTA SONY
    La SONY ha rotto le palle a tutti ormai.BOICOTTIAMOLA!
    • Anonimo scrive:
      Re: BOICOTTA SONY
      - Scritto da: Anonimo
      La SONY ha rotto le palle a tutti ormai.
      BOICOTTIAMOLA!E cosa compri? Microsoft e nintendo adottano la stessa politica.
      • Anonimo scrive:
        Re: BOICOTTA SONY
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        La SONY ha rotto le palle a tutti ormai.

        BOICOTTIAMOLA!

        E cosa compri? Microsoft e nintendo adottano la
        stessa politica.usi un bell'emulatore
        • Anonimo scrive:
          Re: BOICOTTA SONY
          - Scritto da: Anonimo
          usi un bell'emulatore Come no,i famosissimi emulatori di ps2,xbox e gamcube,funzionano benissimo ed emulano tutto.Vogliamo fare un discorso serio o delle boutade?
          • Anonimo scrive:
            Re: BOICOTTA SONY
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            usi un bell'emulatore
            Come no,i famosissimi emulatori di ps2,xbox e
            gamcube,funzionano benissimo ed emulano tutto.
            Vogliamo fare un discorso serio o delle boutade?discorso serio? ma non stavamo parlando di consolles per videogiochi?
          • Anonimo scrive:
            Re: BOICOTTA SONY
            - Scritto da: Anonimo
            consolles per videogiochi?Quindi scrivi per perdere tempo,contento tu.Addio.
          • Anonimo scrive:
            Re: BOICOTTA SONY
            - Scritto da: Anonimo
            Quindi scrivi per perdere tempo,contento tu.
            Addio.Dimenticavo: argomenti zero eh?
          • Anonimo scrive:
            Re: BOICOTTA SONY
            Quegli emulatori sono ancora ben lontani da funzionare efficentemente mentre si emulano bene l'Amiga, la psx e le vecchie console.Con l'xbox con applicato un modchip trovi un media center veramente ottimo (qui le features http://www.xboxmediacenter.com/info_project.htm ) ,fai rgirare il mame e altri vecchi emulatori, persino i lasergames anni 80, e c'e' pure il navigatore web.Ci sono anche diverse distribuzioni linux gia' pronte, si possono cambiare l'hard disk e il lettore dvd.Ottimo motivo per usare i modchip in maniera legale e mai in maniera evidente come in questo caso caso.Non ci ho mai installato un gioco.
          • Anonimo scrive:
            Re: BOICOTTA SONY
            - Scritto da: Anonimo

            Quegli emulatori sono ancora ben lontani da
            funzionare efficentemente mentre si emulano bene
            l'Amiga, la psx e le vecchie console.

            Con l'xbox con applicato un modchip trovi un
            media center veramente ottimo (qui le features
            http://www.xboxmediacenter.com/info_project.htm )
            ,
            fai rgirare il mame e altri vecchi emulatori,
            persino i lasergames anni 80, e c'e' pure il
            navigatore web.
            Ci sono anche diverse distribuzioni linux gia'
            pronte, si possono cambiare l'hard disk e il
            lettore dvd.
            Ottimo motivo per usare i modchip in maniera
            legale e mai in maniera evidente come in questo
            caso caso.
            Non ci ho mai installato un gioco.
            E,di grazia,cosa c'entra? Se tu compri una console per usarla come fermaporte,come boomerang o come casco,sei liberissimo di farlo,ma devi prendere atto che il 99,9% delle persone compra una console per giocarci e no,no ai giochi delle console vecchie o dei vecchi computer(si compra una console per i giochi che questa fa girare,quindi non si può nemmeno dire che una vale l'altra),ergo,mi spiace,se vuoi giocare,non puoi boicottare assolutamente nulla.Se invece non ti interessa,non capisco perchè tu ne stia parlando(sarebbe un pò come andare in un forum di audiofili per farli partecipi del proprio disinteresse verso il loro hobby).
          • Anonimo scrive:
            Re: BOICOTTA SONY

            Se invece non ti interessa,non capisco perchè tu
            ne stia parlando(sarebbe un pò come andare in un
            forum di audiofili per farli partecipi del
            proprio disinteresse verso il loro hobby).evviva la libertà di espressione!
          • Anonimo scrive:
            Re: BOICOTTA SONY
            - Scritto da: Anonimo
            evviva la libertà di espressione!Se accompagnata dal buon senso,ovvero dall'intavolare discussioni serie sì,se deve essere solo un modo per esprimere il proprio disinteresse,assolutamente no: non vedo l'utilità di ammorbare mezzo mondo per far presente a tutti che quello che appassiona gli altri è fonte personale di disinteresse,
          • Anonimo scrive:
            Re: BOICOTTA SONY
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            evviva la libertà di espressione!

            Se accompagnata dal buon senso,ovvero
            dall'intavolare discussioni serie sì,se deve
            essere solo un modo per esprimere il proprio
            disinteresse,assolutamente no: non vedo l'utilità
            di ammorbare mezzo mondo per far presente a tutti
            che quello che appassiona gli altri è fonte
            personale di disinteresse,scusami, credevo di essere sul forum di una rivista informatica e non su quello delle consolles per videogiochi. forse ho sbagliato url e che l'articolo parlasse della legalità delle modifiche hardware. evidentemente ho sbagliato.
          • Anonimo scrive:
            Re: BOICOTTA SONY
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo




            evviva la libertà di espressione!



            Se accompagnata dal buon senso,ovvero

            dall'intavolare discussioni serie sì,se deve

            essere solo un modo per esprimere il proprio

            disinteresse,assolutamente no: non vedo
            l'utilità

            di ammorbare mezzo mondo per far presente a
            tutti

            che quello che appassiona gli altri è fonte

            personale di disinteresse,
            scusami, credevo di essere sul forum di una
            rivista informatica e non su quello delle
            consolles per videogiochi. forse ho sbagliato url
            e che l'articolo parlasse della legalità delle
            modifiche hardware. evidentemente ho sbagliato.Un altro che pensa che i videogiochi siano solamente "spara al mostro" o "arriva primo con la macchina da corsa"
          • Anonimo scrive:
            Re: BOICOTTA SONY
            Che polemiche inutili. Ma se qualcuno compra e modifica una X-Box per giocare con i titoli di una volta, vedere film, etc., a te che te ne frega ? Mica ti sta dicendo che i giochi di oggi fanno schifo.
      • Anonimo scrive:
        Re: BOICOTTA SONY
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        La SONY ha rotto le palle a tutti ormai.

        BOICOTTIAMOLA!

        E cosa compri?Niente di niente.
    • afiorillo scrive:
      Re: BOICOTTA SONY
      - Scritto da: Anonimo
      La SONY ha rotto le palle a tutti ormai.
      BOICOTTIAMOLA!Sapessi quanto le hai rotte tu... TI BOICOTTO! LOL
    • avvelenato scrive:
      Re: BOICOTTA SONY
      - Scritto da: Anonimo
      La SONY ha rotto le palle a tutti ormai.
      BOICOTTIAMOLA!Tutte le case produttrici hanno piccoli margini sull'hardware, e grossi sul software e sui media in genere.Di conseguenza il vero boicottaggio deve vertere su questi ultimi. Certo, non comprando neanche l'hardware è un segnale forte e di coerenza, ma non bisogna scadere nella paranoia: se uno reputa che una console sony sia la scelta più conveniente per le sue necessità, comprarla non influenzerà di certo negativamente la riuscita del boicottaggio (certo se la si compra usata è meglio ^^ ), ma i giochi devono stare rigorosamente off-limits.
    • AnyFile scrive:
      Re: BOICOTTA SONY
      Secondo me piu' che di boicottaggio, si dovrebbe parlare di acquistare cio' che si vuole.Ti vendono un prodotto su cui puoi fare solo poche cose? Nessuno ti obbliga a comprarlo. Se altri vendono altro, puoi benissimo comprare altro!
  • Anonimo scrive:
    Una VERGOGNA italiana
    Persone assolte che si devono pagare le spese legali.Una schifezza tutta italiana.Vomito.
    • Anonimo scrive:
      Re: Una VERGOGNA italiana
      - Scritto da: Anonimo
      Persone assolte che si devono pagare le spese
      legali.
      Una schifezza tutta italiana.
      Vomito.Poteva pensarci prima a vendere i modchip però. Tanto sappiamo tutti a cosa servono. Che poi un cavillo giudiziario ti dia ragione non significa essere nel giusto. Perchè un utente dovrebbe acquistare e installare modchip? Per quale motivo, se non quello di poter far girare sulla console giochi piratati?
      • The FoX scrive:
        Re: Una VERGOGNA italiana
        - Scritto da: Anonimo
        Poteva pensarci prima a vendere i modchip però.
        Tanto sappiamo tutti a cosa servono. Che poi un
        cavillo giudiziario ti dia ragione non significa
        essere nel giusto. Perchè un utente dovrebbe
        acquistare e installare modchip? Per quale
        motivo, se non quello di poter far girare sulla
        console giochi piratati?Io la mia Xbox l'ho moddata per farci girare Linux ed usarla come server casalingo (visto che consuma poca elettricita').Pero' secondo te, secondo la Sony e secondo la M$ io non potrei.... fortuna che secondo un giudice illumitato io posso.E questo mi basta.
      • Anonimo scrive:
        Re: Una VERGOGNA italiana
        - Scritto da: Anonimo
        Poteva pensarci prima a vendere i modchip però.
        Tanto sappiamo tutti a cosa servono. Che poi un
        cavillo giudiziario ti dia ragione non significa
        essere nel giusto. Perchè un utente dovrebbe
        acquistare e installare modchip? Per quale
        motivo, se non quello di poter far girare sulla
        console giochi piratati?Evviva i luoghi comuni e il fare di tutta l'erba un fascio.Ti dò una dritta: io con le mie console modificate riesco a comprare giochi americani,giapponesi ed europei,riuscendo da una parte a giocare tutto quello che mi interessa(ci sono giochi che da noi non escono,specialmente per ps2 o che comunque sono convertiti male,vedi devil may cry 1)e,incredibile dictu,spendo anche molto meno(i giochi comprati all'estero costano molto ma molto meno,sui 35-38? per un gioco nuovo).Comunque,seguendo il ragionamento,multiamo e incarceriamo i produttori di auto: lo sanno tutti che fare auto che vanno molto veloci serve solo ad infrangere i limiti e a provocare incidenti...
        • Anonimo scrive:
          Re: Una VERGOGNA italiana
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          Poteva pensarci prima a vendere i modchip però.

          Tanto sappiamo tutti a cosa servono. Che poi un

          cavillo giudiziario ti dia ragione non significa

          essere nel giusto. Perchè un utente dovrebbe

          acquistare e installare modchip? Per quale

          motivo, se non quello di poter far girare sulla

          console giochi piratati?

          Evviva i luoghi comuni e il fare di tutta l'erba
          un fascio.
          Ti dò una dritta: io con le mie console
          modificate riesco a comprare giochi
          americani,giapponesi ed europei,riuscendo da una
          parte a giocare tutto quello che mi interessa(ci
          sono giochi che da noi non escono,specialmente
          per ps2 o che comunque sono convertiti male,vedi
          devil may cry 1)e,incredibile dictu,spendo anche
          molto meno(i giochi comprati all'estero costano
          molto ma molto meno,sui 35-38? per un gioco
          nuovo).
          Comunque,seguendo il ragionamento,multiamo e
          incarceriamo i produttori di auto: lo sanno tutti
          che fare auto che vanno molto veloci serve solo
          ad infrangere i limiti e a provocare incidenti...La storia della marmotta che incarta la cioccolata. Vai a dormire va che è ora...
          • Anonimo scrive:
            Re: Una VERGOGNA italiana
            - Scritto da: Anonimo
            La storia della marmotta che incarta la
            cioccolata. Vai a dormire va che è ora...Capisco che sia difficile rispondere senza avere argomenti.
          • Anonimo scrive:
            Marmotta? No backup
            Non ci potresti far girare nemmeno la legalissima copia di bakcup. E di certo nessuno va a rischiare un disco da decine di ? che naturalmente nessuno ti cambierà se si rompeNaturalmente tutto ciò per te non conta.
        • Anonimo scrive:
          Re: Una VERGOGNA italiana
          - Scritto da: Anonimo
          Comunque,seguendo il ragionamento,multiamo e
          incarceriamo i produttori di auto: lo sanno tutti
          che fare auto che vanno molto veloci serve solo
          ad infrangere i limiti e a provocare incidenti...QUOTO AL 100MILA%
      • Anonimo scrive:
        Re: Una VERGOGNA italiana

        Poteva pensarci prima a vendere i modchip però.mi sa che non hai capito che vendere i modchip non è reato
        Tanto sappiamo tutti a cosa servono.servono a tante altre cose. anche i lettori dvd consentono di leggere dvd pirata, e allora? venderli è forse reato?
        Che poi un cavillo giudiziario ti dia ragione non
        significa essere nel giusto. e cosa significa essere nel giusto, sentiamo...
        Perchè un utente dovrebbe acquistare e installare
        modchip?Ad esempio per sfruttare appieno l'hardware ACQUISTATO usandolo come pc economico o per farci girare giochi stranieri.Ho il trollometro fuori scala.(troll4)(troll3)(troll2)(troll1)(troll)(troll)(troll1)(troll2)(troll3)(troll4)
        • Anonimo scrive:
          Re: Una VERGOGNA italiana
          - Scritto da: Anonimo

          Poteva pensarci prima a vendere i modchip però.
          mi sa che non hai capito che vendere i modchip
          non è reato


          Tanto sappiamo tutti a cosa servono.
          servono a tante altre cose. anche i lettori dvd
          consentono di leggere dvd pirata, e allora?
          venderli è forse reato?


          Che poi un cavillo giudiziario ti dia ragione
          non

          significa essere nel giusto.
          e cosa significa essere nel giusto, sentiamo...


          Perchè un utente dovrebbe acquistare e
          installare

          modchip?
          Ad esempio per sfruttare appieno l'hardware
          ACQUISTATO usandolo come pc economico o per farci
          girare giochi stranieri.

          Ho il trollometro fuori scala.
          (troll4)(troll3)(troll2)(troll1)(troll)(troll)(troTrollometro un corno, il 98% della gente che acquista i modchi lo fa per farci girare i giochi masterizzati. Non inventiamo fesserie sul buon uso dei modchip. Voglio proprio vedere quanti acquistano i giochi all'estero e ci fanno girare quella schifezza di Linux su Xbox.
          • Anonimo scrive:
            Re: Una VERGOGNA italiana

            (troll4)(troll3)(troll2)(troll1)(troll)(troll)
            Trollometro un corno, il 98% della gente che
            acquista i modchi lo fa per farci girare i giochi
            masterizzati.vorrei la fonte del sondaggio
            Non inventiamo fesserie sul buon
            uso dei modchip. Voglio proprio vedere quanti
            acquistano i giochi all'estero e ci fanno girare
            quella schifezza di Linux su Xboxil trollometro sale.(troll4)(troll3)(troll2)(troll1)(troll)(troll)(troll1)(troll2)(troll3)(troll4)(troll3)(troll2)(troll1)(troll1)(troll)
          • Anonimo scrive:
            Re: Una VERGOGNA italiana
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo


            Poteva pensarci prima a vendere i modchip
            però.

            mi sa che non hai capito che vendere i modchip

            non è reato




            Tanto sappiamo tutti a cosa servono.

            servono a tante altre cose. anche i lettori dvd

            consentono di leggere dvd pirata, e allora?

            venderli è forse reato?




            Che poi un cavillo giudiziario ti dia ragione

            non


            significa essere nel giusto.

            e cosa significa essere nel giusto, sentiamo...




            Perchè un utente dovrebbe acquistare e

            installare


            modchip?

            Ad esempio per sfruttare appieno l'hardware

            ACQUISTATO usandolo come pc economico o per
            farci

            girare giochi stranieri.



            Ho il trollometro fuori scala.


            (troll4)(troll3)(troll2)(troll1)(troll)(troll)(tro

            Trollometro un corno, il 98% della gente che
            acquista i modchi lo fa per farci girare i giochi
            masterizzati. Non inventiamo fesserie sul buon
            uso dei modchip. Voglio proprio vedere quanti
            acquistano i giochi all'estero e ci fanno girare
            quella schifezza di Linux su Xbox. il 100% delle persone che acquista un'auto, supera i limiti di velocità.
          • Anonimo scrive:
            Re: Una VERGOGNA italiana
            - Scritto da: Anonimo
            Trollometro un corno, il 98% della gente che
            acquista i modchi lo fa per farci girare i giochi
            masterizzati. Non inventiamo fesserie sul buon
            uso dei modchip. Voglio proprio vedere quanti
            acquistano i giochi all'estero e ci fanno girare
            quella schifezza di Linux su Xbox. Da quando in qua si ragiona in base alle percentuali quando si parla di cosa è lecito e cosa no?A casa mia si punisce il comportamento illecito,non si rende illegale un qualunque utilizzo di un qualunque oggetto.Come detto prima,seguendo questo ragionamento,dovremmo vietare l'uso delle auto(il 98% delle persone le usa per infrangere la legge e con conseguenze ben peggiori di chi modifica una console).
          • Anonimo scrive:
            Re: Una VERGOGNA italiana
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Trollometro un corno, il 98% della gente che

            acquista i modchi lo fa per farci girare i
            giochi

            masterizzati. Non inventiamo fesserie sul buon

            uso dei modchip. Voglio proprio vedere quanti

            acquistano i giochi all'estero e ci fanno girare

            quella schifezza di Linux su Xbox.

            Da quando in qua si ragiona in base alle
            percentuali quando si parla di cosa è lecito e
            cosa no?
            A casa mia si punisce il comportamento
            illecito,non si rende illegale un qualunque
            utilizzo di un qualunque oggetto.
            Come detto prima,seguendo questo
            ragionamento,dovremmo vietare l'uso delle auto(il
            98% delle persone le usa per infrangere la legge
            e con conseguenze ben peggiori di chi modifica
            una console).ma dai, non si è nemmeno accorto che l'articolo parla di playstation e non di xbox! vuole solo (troll)are
          • potto 93 scrive:
            Re: Una VERGOGNA italiana
            chissà, forse hai ragione, modificare potrebbe portare al reato, sei perbenista e mi congratulo con te che non ti ubriachi mai, non fumi in luoghi chiusi, aiuti le vecchiette ad attraversare la strada, dai SEMPRE la precedenza,..... io modifico la ps2 perchè, a differenza di te mi ubriaco di sapere, fumo dalla voglia di migliorare quello che ho e, come posso, taglio la strada allo strapotere delle multinazionali. :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Una VERGOGNA italiana
            io modifico la ps2 perchè, a
            differenza di te mi ubriaco di sapere, fumo dalla
            voglia di migliorare quello che ho e, come
            posso, taglio la strada allo strapotere delle
            multinazionali. :-)e allora perchè acquisti i loro prodotti? non comprare dalle multinazionali vuol dire tagliare la strada al potere.bravo prima gli dai i soldini per la console, poi tagli loro la strada usando le modchip? il discorso non torna... forse se non compravi la console avevi piu diritto a fare questo discorso....
        • Arkymede scrive:
          Re: Una VERGOGNA italiana
          - Scritto da: Anonimo

          Ho il trollometro fuori scala.
          (troll4)(troll3)(troll2)(troll1)(troll)(troll)(troll)Ahahah, quoto per la simpatia!!(rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: Una VERGOGNA italiana
        - Scritto da: Anonimo
        Poteva pensarci prima a vendere i modchip però.
        Tanto sappiamo tutti a cosa servono. non è detto, io uso la xbox con modchip al 90% come lettore multimediale, e solo al 10% come console da videogiochi...
      • Anonimo scrive:
        Re: Una VERGOGNA italiana
        Quello che ci faccio so cazzi miei
      • Anonimo scrive:
        Re: Una VERGOGNA italiana
        - Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: Anonimo

        Persone assolte che si devono pagare le spese

        legali.

        Una schifezza tutta italiana.

        Vomito.

        Poteva pensarci prima a vendere i modchip però.
        Tanto sappiamo tutti a cosa servono. Che poi un
        cavillo giudiziario ti dia ragione non significa
        essere nel giusto.Infatti per me sarebbero nel giusto anche se il tribunale avesse dato loro torto. Se compro una cosa CI FACCIO QUELLO CHE MI PARE!
    • Anonimo scrive:
      Re: Una VERGOGNA italiana
      - Scritto da: Anonimo
      Persone assolte che si devono pagare le spese
      legali.
      Una schifezza tutta italiana.
      Vomito.Sicuramente qualche comunistello linaro cantinaro starà pensando che è colpa di Berlusconi....vero?
    • Anonimo scrive:
      Re: Una VERGOGNA italiana
      - Scritto da: Anonimo
      Persone assolte che si devono pagare le spese
      legali.
      Una schifezza tutta italiana.
      Vomito.non è detto. c'è la corte di strasburgo e in teoria la responsabilità civile dei magistrati (anche il pm lo è)
      • Anonimo scrive:
        Re: Una VERGOGNA italiana

        non è detto. c'è la corte di strasburgo e in
        teoria la responsabilità civile dei magistrati
        (anche il pm lo è)E come si fa? Potrebbe interessarmi....
        • Anonimo scrive:
          Re: Una VERGOGNA italiana
          legge 117/88. fai causa civile allo stato per il risarcimento del danno e aspetti qualche decina d'anni. appunto ho detto "in teoria"
          • Anonimo scrive:
            Re: Una VERGOGNA italiana

            legge 117/88. fai causa civile allo stato per il
            risarcimento del danno e aspetti qualche decina
            d'anni. appunto ho detto "in teoria"Certo, una soluzione all'italiana quindi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Una VERGOGNA italiana
            - Scritto da: Anonimo

            legge 117/88. fai causa civile allo stato per il

            risarcimento del danno e aspetti qualche decina

            d'anni. appunto ho detto "in teoria"

            Certo, una soluzione all'italiana quindi.Fino a un certo punto. La soluzione è questa: fai causa allo stato e contemporaneamente un ricorso all'anno alla corte di strasburgo per mancata giustizia. Questo ricorso ti consente di chiedere continuamente rapidi risarcimenti allo stato, immediatamente esecutivi per la lungaggine della giustizia. In pratica pochi, maledetti, subito e ogni anno. é una specie di cedola obbligazionaria. Basta chiedere a qualche avvocato di qualche associazione consumatori.
          • Anonimo scrive:
            Re: Una VERGOGNA italiana
            Ho preso una xbox, l'ho moddata e ho installato XBMC , ovvero Xbox Media Center trasformandola in lettore dvd/divx (prestazioni comparabili al pc meglio installato), ci ho aggiunto anche il mame e il navigatore web, NESSUN gioco per xbox:fatto un bel pacco regalo assieme al telecomando e regalato ai miei genitori!ditemi che ho commesso qualcosa di illegale adesso.
          • Anonimo scrive:
            Re: Una VERGOGNA italiana
            - Scritto da: Anonimo
            Ho preso una xbox, l'ho moddata e ho installato
            XBMC , ovvero Xbox Media Center trasformandola in
            lettore dvd/divx (prestazioni comparabili al pc
            meglio installato), ci ho aggiunto anche il mame
            e il navigatore web, NESSUN gioco per xbox:
            fatto un bel pacco regalo assieme al telecomando
            e regalato ai miei genitori!
            ditemi che ho commesso qualcosa di illegale
            adesso.dipende dalle rom che usi con mame e dai dvd-divx che riproduci
          • Anonimo scrive:
            Re: Una VERGOGNA italiana
            - Scritto da: Anonimo
            Ho preso una xbox, l'ho moddata e ho installato
            XBMC
            ditemi che ho commesso qualcosa di illegaleTecnicamente si, dato che XBMC è realizzato con l'XDK Microsoft (che è un software pirata per chiunque tranne che per gli sviluppatori ufficiali), e infatti per questo non è disponibile il download dei binari sul suo sito, ma va cercato sulle reti p2p, inoltre, l'XBMC gira solo se sul modchip si installa il firmware modificato, lo stesso che si usa per i giochi copiati, e anche quello è un software la cui circolazione non è legale, in quanto è codice Microsoft modificato per saltare le protezioni.Purtroppo, nei termini strettamente legali, l'unico uso ammesso di un modchip per Xbox, è esclusivamente con il bios Cromwell e Linux, e infatti è così che i modchip sono venduti e pubblicizzati.Che poi tu sia moooolto difficilmente perseguibile (anche perchè alla MS non frega ormai più nulla del vecchio Xbox), questo è un altro discorso, si parlava giusto in linea teorica...
          • Anonimo scrive:
            Re: Una VERGOGNA italiana


            ditemi che ho commesso qualcosa di illegale
            Tecnicamente si, dato che XBMC è realizzato con
            l'XDK Microsoft (che è un software pirata per
            chiunque tranne che per gli sviluppatori
            ufficiali)va bè, in questo caso il reato è degli sviluppatori.è come se andassi a seguire un concerto e fossi considerato colpevole se un violino dell'orchestra è stato rubato.
            e infatti per questo non è
            disponibile il download dei binari sul suo sito,
            ma va cercato sulle reti p2p, questo non ne fa software pirata. anche io condivido film e musica da me realizzati e non registrati alla siae sulle p2p. questo non fa di me un pirata
            inoltre, l'XBMC
            gira solo se sul modchip si installa il firmware
            modificato, lo stesso che si usa per i giochi
            copiati, e anche quello è un software la cui
            circolazione non è legale, in quanto è codice
            Microsoft modificato per saltare le protezioni.questo è un altro discorso
            Purtroppo, nei termini strettamente legali,
            l'unico uso ammesso di un modchip per Xbox, è
            esclusivamente con il bios Cromwell e Linux, e
            infatti è così che i modchip sono venduti e
            pubblicizzati.perchè purtroppo? potrei anche realizzare un altro bios e farci girare altri os
            Che poi tu sia moooolto difficilmente
            perseguibile (anche perchè alla MS non frega
            ormai più nulla del vecchio Xbox), questo è un
            altro discorso, si parlava giusto in linea
            teorica...mai imporre limiti alla solerzia delle forze dell'"ordine"
          • Anonimo scrive:
            Re: Una VERGOGNA italiana


            inoltre, l'XBMC

            gira solo se sul modchip si installa il firmware

            modificato, lo stesso che si usa per i giochi

            copiati, e anche quello è un software la cui

            circolazione non è legale, in quanto è codice

            Microsoft modificato per saltare le protezioni.
            questo è un altro discorsoBasta questo per rendere illegale l'uso dell'XBMC. Diventerà completamente legale se ne faranno una versione per Linux. O una versione che giri su un ipotetico altro bios totalmente riscritto senza codice MS, sotto un altro sistema operativo.
            perchè purtroppo? ovviamente perchè uno dei software più interessanti al momento per xbox, cioè l'XBMC appunto, non è per Linux.
            mai imporre limiti alla solerzia delle forze
            dell'"ordine"Le forze dell'ordine sono solerti se qualcuno di importante li spinge a fare i controlli. Il caso di Hardstore e i chip della PS2 non sarebbe MAI finito in tribunale se non ci fosse stata la Sony a fare la denuncia. Finora la Microsoft non ha mai fatto nulla contro i modchip in sè, è sempre intervenuta SOLO quando i negozianti PREINSTALLAVANO giochi copiati negli HD degli Xbox venduti già modificati.
    • Anonimo scrive:
      Re: Una VERGOGNA italiana
      - Scritto da: Anonimo
      Persone assolte che si devono pagare le spese
      legali.
      Una schifezza tutta italiana.
      Vomito.Io dai vigili urbani di Porto S. Giorgio (AP) con un comandante che di cognome fa Pagliaccio, sono stato inquisito per omissione di soccorso in incidente stradale con feriti. Con il piccolissimo dettaglio che l'unico ferito nell'incidente ero io!!Mi è costato giorni persi e 1000 euro di spese legali per sentirmi dire che questa storia era una barzelletta.Manco il PM ha saputo formulare un'accusa: "Sig. Giudice, io non so di cosa accusare questo povero ragazzo perché in Italia chi rifiuta cure mediche non commette reato".I Vigili Urbani ovviamente non si sono neppure fatti vedere alle udienze. E sì che la prima volta gli avevano rifiutato la segnalazione alla Procura di Fermo. L'anno rimandata con scuse assurde del tipo che al loro Comando non avevo detto che mi faceva male il piede urtato contro l'auto a bordo della mia moto, e che però poi sono andato a farmi refertare comunque al pronto soccorso. Embè non può succedere che un dolore venga qualche ora dopo l'urto? E poi il referto comunque c'era, dove sta l'omissione di soccorso? A me stesso poi... :-D
    • Anonimo scrive:
      Re: Una VERGOGNA italiana
      - Scritto da: Anonimo
      Persone assolte che si devono pagare le spese
      legali.Hai ragione.Tuttavia, è normale che io debba pagare il mio avvocato se mi trascinano in tribunale: vorrà dire che dopo l'assoluzione io rilancio con una querela civile per ottenere i danni morali e materiali.
      Una schifezza tutta italiana.Non hai ragione, è così in tutto il mondo.
      Vomito.E io ti faccio causa :-)
      • Anonimo scrive:
        Re: Una VERGOGNA italiana


        Una schifezza tutta italiana.

        Non hai ragione, è così in tutto il mondo.Ti sbagli, all'estero paga le spese chi perde.
        • AnyFile scrive:
          Re: Una VERGOGNA italiana
          - Scritto da: Anonimo


          Una schifezza tutta italiana.



          Non hai ragione, è così in tutto il mondo.

          Ti sbagli, all'estero paga le spese chi perde.ANche in Italia (ma non se e' lo stato)
    • Anonimo scrive:
      Re: Una VERGOGNA italiana
      Se non voleva pagare le cause legali ci pensava prima di mettersi a vendere cose palesemente illegali.Ora, non spariamo cazzate per favore...Una cosa sono i cavilli legali, una cosa è la realtà palese: uno che compra una ps2 con il modchip lo fa per giocarci ai giochi masterizzati, e non parliamo sicuramente di... *copie ad uso personale* (lol!)
      • AnyFile scrive:
        Re: Una VERGOGNA italiana
        - Scritto da: Anonimo
        Se non voleva pagare le cause legali ci pensava
        prima di mettersi a vendere cose palesemente
        illegali.Mah .. non so magari a te potrebbe anche arrivare un denuncia ... magari per cose del tutto assurdeChesso' ... un testimone oculare ti ha visto andare in giro nudo ed e' sicuro che eri tu ...tu magari eri a 1000 km di distanza ... ma vaglielo a spiegare.
      • Anonimo scrive:
        Re: Una VERGOGNA italiana
        - Scritto da: Anonimo
        Se non voleva pagare le cause legali ci pensava
        prima di mettersi a vendere cose palesemente
        illegali.Vendeva cose talmente illegali(LOL,ma cosa vuol dire poi?)che l'hanno assolto...
      • Anonimo scrive:
        Re: Una VERGOGNA italiana
        - Scritto da: Anonimo
        Se non voleva pagare le cause legali ci pensava
        prima di mettersi a vendere cose palesemente
        illegali.Che idiozia!!!A te piacerebbe se lo stato ti accusasse di atti osceni imbeccato dal tuo vicino che si costituisce parte civile e alla fine nonostante tu sia assolto debba pure pagare l'avvocato???
        Ora, non spariamo cazzate per favore...Ecco allora sarebbe meglio tacere da parte tua non trovi?
        Una cosa sono i cavilli legali, una cosa è la
        realtà palese: uno che compra una ps2 con il
        modchip lo fa per giocarci ai giochi
        masterizzati, e non parliamo sicuramente di...
        *copie ad uso personale* (lol!)Il fatto che tu la useresti per i giochi pirata non significa che è cioè che farerbbero tutti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Una VERGOGNA italiana
      - Scritto da: Anonimo
      Persone assolte che si devono pagare le spese
      legali.
      Una schifezza tutta italiana.Piano: l'opposto (chi perde paga) favorisce chi e' pieno di soldi e ha i migliori avvocati e puo' permettersi di far durare una causa per parecchi anni o il poveretto che non puo' neanche permettersi l'avvocato?
      Vomito.A furia di vomitare magari se ne e' uscito pure il cervello... ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Una VERGOGNA italiana
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Persone assolte che si devono pagare le spese

        legali.

        Una schifezza tutta italiana.

        Piano: l'opposto (chi perde paga) favorisce chi
        e' pieno di soldi e ha i migliori avvocati e puo'
        permettersi di far durare una causa per parecchi
        anni o il poveretto che non puo' neanche
        permettersi l'avvocato?Ma che cavolo stai dicendo????Tu mi mandi in tribunale per una cosa che ti sei inventato e poi devo pure pagare le spese??Ma questa è follia


        Vomito.

        A furia di vomitare magari se ne e' uscito pure
        il cervello... ;)E il bello e che lo dici convinto
  • Anonimo scrive:
    PER LA REDAZIONE:
    'modificare chip'? e come 'azzo fai???Modificare console inserendo chip è una cosa, ma modificare il chip.... Beh caspita... mica facile!
    • Anonimo scrive:
      Re: PER LA REDAZIONE:
      Dai, in fondo tutti hanno capito il giusto significato;errori grammaticali possono capitare ma se non cambiano il senso rimangono solo errori grammaticali.
      • Anonimo scrive:
        Re: PER LA REDAZIONE:
        - Scritto da: Anonimo
        Dai, in fondo tutti hanno capito il giusto
        significato;
        errori grammaticali possono capitare ma se non
        cambiano il senso rimangono solo errori
        grammaticali.Però rimane un errore di ignoranza da parte di chi ha scritto l'articolo. E chi legge, e magari è un "newbie", pensa che i chip si possano modificare davvero. Lo dico sempre che i giornalisti che non sanno nulla di informatica e tecnlogia dovrebbero astenersi dallo scrivere certi articoli.
        • Anonimo scrive:
          Re: PER LA REDAZIONE:
          Il chip si può modificare... Prendi un punteruolo, glielo schianti sopra e vedi come il chip è bello diverso da prima... LOL
    • la redazione scrive:
      Re: PER LA REDAZIONE:
      Ops, abbiamo corretto ;-) Precisiamo che il titolo non è dell'autore del pezzo ma di una redazione ancora sotto l'effetto delle bollicine di spumante ;-))))Salutone a tutti, ciao!- Scritto da: Anonimo
      'modificare chip'? e come 'azzo fai???
      Modificare console inserendo chip è una cosa, ma
      modificare il chip.... Beh caspita... mica
      facile!
      • Anonimo scrive:
        Re: PER LA REDAZIONE:
        - Scritto da: La redazione
        Ops, abbiamo corretto ;-) Precisiamo che il
        titolo non è dell'autore del pezzo ma di una
        redazione ancora sotto l'effetto delle bollicine
        di spumante ;-))))
        Salutone a tutti, ciao!Guarda come ti hanno risposto gentilmente e tu gli dai contro:) Fossi stato io ti avrei linciato.Puo' capitare dai una svista, tanto lo sappiamo che i giornalisti di PI non sono ignoranti, perche' perdi tempo a criticare mi chiedo;) fai solo la figura, brutta, del cattivone di turno...

        - Scritto da: Anonimo

        'modificare chip'? e come 'azzo fai???

        Modificare console inserendo chip è una cosa, ma

        modificare il chip.... Beh caspita... mica

        facile!
        • Anonimo scrive:
          Re: PER LA REDAZIONE:
          Su McLink di Aprile 19XX spiegavano come fare i buchi sul processore per inserire dell'apposto materiale per rendere i collegamenti supercoduttori. per non parlare di Lunaris e tachioni.
          • Anonimo scrive:
            Re: PER LA REDAZIONE:
            - Scritto da: Anonimo

            Su McLink di Aprile 19XX spiegavano come fare i
            buchi sul processore per inserire dell'apposto
            materiale per rendere i collegamenti
            supercoduttori. per non parlare di Lunaris e
            tachioni.Ma poi scusate ma l'OVERCLOCK non e' una modifica al chip?
          • Anonimo scrive:
            Re: PER LA REDAZIONE:
            adesso il presunto errore è stato corretto quindi non so in che frase era inserito, però il chip può e spesso viene modificato anchesso. si tratta più che altro di una modifica software al bios o meglio il termine giusto (o se vogliamo slang) sarebbe "flashare" il bios. molte aziende americane che hanno sede in stati dove è vietata la produzione di chip per far partire giochi copiati in questi chip mettono un cromwell che serve solo per far partire linux (parliamo dei chip per xbox la ps2 se lo sogna linux) e tu poi andrai a procurarti i file per "modificare" flashare il chip
          • Anonimo scrive:
            Re: PER LA REDAZIONE:
            - Scritto da: Anonimo
            mettono un
            cromwell che serve solo per far partire linux
            (parliamo dei chip per xbox la ps2 se lo sogna
            linux) La Sony distribuisce il kit Linux per la Ps2
          • Anonimo scrive:
            Re: PER LA REDAZIONE:
            se ed è veramente fantastico il kit...............
Chiudi i commenti