Snapdragon 820, il quadro è completo

Dopo le tante indiscrezioni di questi mesi sui singoli componenti, Qualcomm ha finalmente svelato il suo nuovo processore per gadget mobile nella sua interezza. Un chip in grado di fare qualsiasi cosa, a dire della corporation
Dopo le tante indiscrezioni di questi mesi sui singoli componenti, Qualcomm ha finalmente svelato il suo nuovo processore per gadget mobile nella sua interezza. Un chip in grado di fare qualsiasi cosa, a dire della corporation

Qualcomm ha messo sul piatto tutte le caratteristiche di Snapdragon 820 , processore SoC (System-on-a-Chip) per gadget mobile di fascia alta che è stato in realtà “sviscerato” in questi mesi con la presentazione dei singoli componenti. Ora il quadro è completo, e Qualcomm non potrebbe essere più orgogliosa della sua nuova creatura di transistor.

Snapdragon 820

La corporation americana usa infatti parole roboanti (“esperienze immersive”, “design olistico”, interazione intuitiva e via elencando) per evocare il cambio generazionale che dovrebbe rappresentare il nuovo chip, un componente che usa tecnologie all’avanguardia a cominciare dalla CPU a 64-bit realizzata con processo produttivo FinFET a 14 nanometri.

Il processore centrale di Snapdragon 820 è basato sull’ architettura Kryo con set di istruzioni ARMv8 a 64-bit, e secondo Qualcomm è veloce il doppio rispetto alla CPU di Snapdragon 810 con un’efficienza energetica molto superiore e una dissipazione termica migliorata. I core di processore Kryo vanno più veloce e scaldano di meno, con tutti i vantaggi per la batteria e la stabilità del chip che la cosa comporta.

La GPU Adreno 530 è poi il 40 per cento più veloce ed efficiente rispetto alla generazione precedente (Adreno 430), con supporto a fotocamere con risoluzione massima di 28 megapixel e gestione dei flussi video in Ultra HD/4K; il DSP Hexagon 680 , poi, più sfruttare la sua maggiore efficienza nella gestione dei contenuti digitali (rispetto alla CPU principale) incrementando ulteriormente la durata della batteria.

Sul lato della connettività Snapdragon 820 include il modem X12 , dispositivo LTE di categoria 12 in grado di garantire velocità di connessione (teoriche) fino a 600 Mbps in downstream e 150 Mbps in upstream; le altre caratteristiche salienti del nuovo SoC includono infine la tecnologia di ricarica wireless Quick Charge 3.0 , due volte più veloce rispetto alle ricariche con QC 2.0, una abilità di processing visuale capace di renderizzare scene fotorealistiche e gestire HDR o altri effetti senza battere ciglio, Scene Detect per la categorizzazione automatica delle foto in relazione ai soggetti/oggetti ritratti, audio immersivo e un nuovo “scudo” contro le app malevole (Smart Protect).

L’investimento economico e tecnologico di Qualcomm nella piattaforma Snapdragon 820 è stato indubbiamente notevole, uno sforzo che nelle speranza della corporation dovrebbe risollevare il business dopo un periodo passato in rosso profondo a causa della concorrenza sempre più spietata che affligge il mercato di terminali Android.

Alfonso Maruccia

fonte immagine

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

11 11 2015
Link copiato negli appunti