Sony verso il taglio dei lettori Blu-ray

La multinazionale giapponese, regina dell'alta definizione, promette prezzi da discount dopo l'estate. Servirà a risollevare le sorti di un formato che ancora non è riuscito ad entrare nel cuore del grande pubblico?

Roma – La fonte non è del tutto certa , ma la notizia è nell’aria: Sony intenderebbe tagliare di ben 100 dollari il prezzo dei propri lettori Blu-ray, portando il player BDP-S350 (attuale punta di diamante della linea della corporation nipponica) a 299 dollari a partire dal prossimo settembre.

Gli effetti della decisione si dovrebbero poi riverberare su tutta la filiera di lettori marcati Sony , che da ottobre 2008 includeranno il nuovo modello avanzato BDP-S550 dal costo di 399 dollari contro i 499 inizialmente preventivati. E se la società che per prima ha investito (sia tecnologicamente che finanziariamente) in Blu-ray decide un taglio di prezzo così sostanzioso, gli altri protagonisti del mercato dell’alta definizione non potranno che seguire a ruota: le stesse fonti sostengono che Funai , produttore di lettori BD venduti con i marchi Philips/Magnavox, Sylvania e Insignia, ridurrà di 50 dollari il costo dei suoi dispositivi rendendoli disponibili a 249 dollari da settembre.

Considerando l’andamento del mercato in questi anni, la riduzione dei prezzi della componentistica Blu-ray è forse l’unica alternativa possibile per una sua affermazione definitiva: PlayStation 3, che voleva e vuole ancora essere la testa di ponte della conquista del mercato da parte del formato hi-def, continua a rappresentare il fanalino di coda delle vendite delle home console di settima generazione, prendendo sonore bastonate persino in madrepatria da un outsider come Xbox 360 di Microsoft. Infine la tecnologia Blu-ray, stando alle stime recenti di ABI Research , non attarrebbe particolarmente il grande pubblico.

A poco sarebbe dunque servita la conclusione della guerra dei formati con HD DVD: l’alta definizione continua a essere una cenerentola senza scarpetta nel regno dell’elettronica di consumo, e già dalla iper-potenza cinese spirano venti di riesumazione del defunto standard di Toshiba e del DVD Forum per contribuire a mettere i bastoni tra le ruote all’incerto destino dello standard ottico di ultima generazione.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Guglielmo Celata scrive:
    Open DNS
    Dopo una vicenda del genere, anche se non ho mai scaricato film, musica o software pirata, ho resettato i DNS i tutte le mie macchine e i miei router, puntandoli su opendns.http://www.opendns.org è il sito, completo di istruzioni, per effettuare questa operazione.Se gli ISP danno ai giugdici i log del mio traffico, perché sono richiesti nell'ambito di un procedimento giudiziario, in sede di indagine, mi sento più sicuro. Se giudice obbliga gli ISP a bloccare un sito, penso che non sia a conoscenza del fatto che la cosa è tecnologicamente inutile, perché facilmente aggirabile.Che gli ISP mettano in piedi un meccanismo che permette a una azienda privata di raccogliere gli IP di privati cittadini, potenziali target di cause intimidatorie, lo trovo sconcertante ed enormemente pericoloso.
  • Luco, giudice di linea mancato scrive:
    Risposta all'anonimo
    Risposta ad "anonimo" del 25 agosto ore 15:23 del thread "Spiegatemi una cosa"(hanno bloccato il thread mentre scrivevo, aspettate almeno che risponda, ora se volete bloccate pure questo ma per favore non cancellatemelo)- Scritto da: anonimo
    Il tuo è un ragiomento di minchia. I diritti li
    hai sulle foto se è uno è fesso da non fare
    backup direi che sono cazzi
    tuoi.Ma se uno ha uppato legittimamente le proprie foto perché dovrebbe farlo di nuovo? Sai che la banda costa? Sai che il tempo costa? Per quale motivo queste persone devo perdere banda tempo E DENARO per il capriccio di una imbecille che non sa un cazzo di informatica ma "ah questi si chiamano baia dei pirati quindi sono illegali"? L'hai letto il (patetico) fax del giudice?
    Ma quale ricerca di google figliuolo mio. Un sito
    mica lo ritengo affidabile perché l'ho trovato
    oggi con Google. I siti seri che esistono da anni
    e che si sono fatti un nome, si sa di chi sono
    ecc... sono
    affidabili.La crew di Pirate Bay esiste dal 2003, direi che sono abbastanza anni. S'è fatto un nome perché lo conoscono tutti. Si sa di chi è, perché i suoi gestori hanno un volto, un nome e un cognome (oltre ai nickname ovviamente) e sono usciti più volte allo scoperto, hanno anche partecipato a due film (Steal this film e Steal this film part 2), hanno manifestato per strada, e hanno avuto appoggio politico nel loro evoluto Paese tanto che in Svezia esiste il Partito Pirata. Hanno vinto tutte le battaglie in tribunale perché in Svezia i file torrent sono legali. E dirò di più, un file torrent non contiene nulla coperto da copyright. Tutt'al più, se esiste, il copyright è di chi ha creato il torrent stesso, che è il primo a volerlo mettere in rete e condividerlo.Mi sembra quindi che Pirate Bay risponda positivamente a tutti i requisiti che tu hai indicato.
    Provalo tu, se voglio immagini vado su flickr
    dove c'è un mare di roba coperta da licenza CC.
    Se voglio altra roba vado su archive.org che è un
    sito serio. Sulla baia si va per scaricare roba
    coperta da diritto d'autore. Di certo non si va
    sulla baia facendo ricerche alla cazzo per
    trovare roba FREE.Io dalla baia ci ho scaricato roba free, posso dimostrarlo quando e come vuoi.
    Google non ha come fine quello della pirateria
    che è chiaramente quello di Pirate Bay che invece
    ha indicizzato per la stragrande maggioranza roba
    illegale fregandosene altamente del diritto
    d'autore.Non t'è chiaro come funziona bittorrent, esattamente come al giudice. Pirate Bay non ha indicizzato roba illegale perché un file torrent non è illegale.Se poi un link di un link è illegale, ti faccio notare che continuando a cliccare sui link puoi partire da qualsiasi sito per arrivare a qualsiasi altro.Vietare il torrent è vietare il diritto di link.A meno che tu non abbia prove che i gestori di Pirate Bay facciano o abbiano mai fatto da seeders per materiale protetto da copyright (e sono certo che non ce le hai), non puoi dirli responsabili di nulla.Allo stesso tempo non puoi obbligarli a cancellare alcunché, perché per farlo servono prove che il file sia effettivamente quello che dice di essere.Se io faccio un film mio e lo chiamo "Arancia meccanica", e mando su un torrent con su scritto "Arancia meccanica" su Pirate Bay, la MGM (proprietaria dei diritti sul noto film di Kubrick) non ha nessun diritto di chiederne la rimozione. Se lo facesse, mi farebbe un danno e potrebbe essere ampiamente denunciata, anche per la legge italiana. Quindi per essere sicuri che l'"Arancia meccanica" che io ho mandato su sia effettivamente il film di Kubrick, senza cambi particolari che rendano l'opera una cosa nuova (es. se ridoppio l'audio e ne faccio una parodia posso tranquillamente, per la legge italiana attualmente in vigore, distribuirlo, anche con il video coperto da copyright, purché la mia parodia non la usi a scopi commerciali -in questo caso si intende chiaramente "LUCRO", non "profitto"-), dovrebbero scaricarlo. Ma, ammesso che loro possono farlo, certamente non possono costringere a farlo ai gestori del sito, sarebbe istigazione a delinquere.Quindi la politica di Brokep & c. è chiarissima in merito: loro non cancellano nulla (se non virus o pedopornografia, che sono illegali già "di per sé" in Svezia) sia perché non possono sapere se chi ha uploadato il torrent possiede i diritti o meno per distribuire il video (ed esiste la presunzione d'innocenza, quindi fino a prova contraria chi ha uploadato il torrent ha SEMPRE e COMUNQUE legalmente i diritti, fino a una " prova provata " che dimostri, in maniera INEQUIVOCABILE E INCONFUTABILE il contrario), sia perché non possono correre appunto il rischio di commettere un reato, sia pur soltanto allo scopo di prevenirlo. A tal scopo, le uniche persone che possono fare una cosa del genere (commettere un reato allo scopo di prevenirlo) sono le autorità (non i detentori dei diritti), e nella fattispecie le autorità svedesi visto che i gestori sono svedesi e il sito risiede in Svezia. Brokep & c. non hanno mai negato che, se intimati da un'autorità svedese, cancelleranno i torrent segnalati. Ma loro, come chiunque si trovi nel proprio Paese, rispondono e devono rispondere solo alle leggi e alle autorità del proprio Paese. Non a quelle di altri Paesi. Altrimenti, visto che tante immagini potrebbero essere illegali per la legge islamica, l'Iran potrebbe far causa a ciascuno di noi per aver immesso in rete qualcosa che per loro (ma non per noi) è illegale.
    Il 99% di quello che indicizza google è illegale?
    NOPermettimi di avere i miei dubbi sulla percentuale così risicata.
    Il materiale della baia sì e i gestori non
    possono non averlo notato.Sono i magistrati svedesi le uniche persone che possono dire ad uno svedese residente in Svezia e che ha un sito con server in Svezia "stai facendo qualcosa di illegale per le leggi del nostro Paese".Se mi chiamasse l'ambasciata iraniana perché ho detto che per me mangiare il maiale è bello e da loro c'è un processo a mio carico con probabile lapidazione io farei una sonora spernacchiata all'ambasciatore e gli direi "voi chiedete l'estradizione all'Italia, vediamo se ve la concede".Ognuno deve rispondere solo alle leggi del proprio Paese, o al massimo di quello in cui si trova o di dove si trovano i server, ma nel caso di Pirate Bay i tre luoghi coincidono e sono la Svezia, quindi solo alle leggi svedesi devono rispondere. E se per la Svezia un tracker torrent non è illegale, allora Pirate Bay non è illegale. Punto e basta, non c'è altro da aggiungere.
  • fred scrive:
    stronzi
    http://www.alongo.it/?p=666http://alessandrobottoni.wordpress.com/2008/08/23/fimi-sullorlo-di-una-crisi-di-nervi/
  • guast scrive:
    Gli utenti stiano tranquilli
    Sappiamo tutti che fine ha fatto tranquillo
  • slackers scrive:
    server dns in locale
    una gran bella cosa la libertà.. e usare software libero ti rende veramente libero... e ti permette di essere libero.io uso bind per avere una cache dns in locale con i dns root europei di orns.. uso tor e privoxy...alla faccia della dittature fascista che vuole bloccarci anche internet
  • lollo scrive:
    INTERNET NON E CONTROLLABILE
    State sereni, stanno facendo di tutto a modo loro, ci provano e ci riprovano, ma in realtà non c'è modo di "regolamentare" Internet, a meno di non sostituire tutto il TCP/IP!Se mettono il blocco DNS, allora usiamo OpenDNS, se fanno un filtro sull'IP, allora usiamo un proxy, se escogitano di peggio allora usiamo Tor, ecc...Anche dalla Cina con i dovuti trucchi, si può accedere a wikipedia, questo grazie a come sono fatti i protocolli di Internet.Almeno una cosa buona l'hanno fatta gli americani nella storia...riconosciamolo!lollo
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: INTERNET NON E CONTROLLABILE
      - Scritto da: lollo
      Almeno una cosa buona l'hanno fatta gli americani
      nella storia...riconosciamolo!Loro hanno il Primo Emendamento. :)Anche se, per essere sinceri, tutto quello che hai detto è dovuto al fatto che Internet inizialmente era una rete militare chiamata Arpanet e nata in piena guerra fredda.E quindi, di conseguenza, non poteva e non doveva essere abbattuta né oscurata in alcun modo. Se Internet doveva essere a prova di bomba o meglio ancora dei missili sovietici a lungo raggio, magari quelli nucleari, figuriamoci cosa può essere per oscurare Internet il provvedimento di un giudice.Paragonate un foglio di carta (pure scritto male) alla bomba atomica, ma anche a una bomba normale. Praticamente un'inezia.Ecco, per fermare Internet non basterebbe la bomba atomica, soprattutto se nei confronti di siti perfettamente legali e gestiti da persone con gli attributi e che fanno della libertà la loro bandiera (anche in senso letterale, visto che il jolly roger inizialmente aveva proprio il senso di libertà di chi lo innalzava sulle proprie navi), quindi dormiamo sonni tranquilli e facciamoci pure qualche risata grassa. :)
      • ullala scrive:
        Re: INTERNET NON E CONTROLLABILE
        - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
        E quindi, di conseguenza, non poteva e non doveva
        essere abbattuta né oscurata in alcun modo. Se
        Internet doveva essere a prova di bomba o meglio
        ancora dei missili sovietici a lungo raggio,
        magari quelli nucleari, figuriamoci cosa può
        essere per oscurare Internet il provvedimento di
        un
        giudice.
        Paragonate un foglio di carta (pure scritto male)
        alla bomba atomica, ma anche a una bomba normale.
        Praticamente
        un'inezia.Se ne sono accorti solo troppo tardi....Quando si dice fregarsi con le proprie mani......
  • Bohtont scrive:
    Con Tiscali ci riesco
    Nonostante nell'articolo diciate che tutti i provider hanno disabilitato l'accesso a piratebay tiscali no, perchè risco ancora a vedere il sito originale, per gli altri utenti Tiscali è lo stesso?
  • Yazoo scrive:
    A me funziona senza opendns o altro
    Io ho provato sia da casa che dall'ufficio a collegarmi a http://thepiratebay.org ed in entrambi i casi non ho avuto alcun redirect, segno che non tutti i providers si sono adeguati.
    • lellykelly scrive:
      Re: A me funziona senza opendns o altro
      bo, a me è sempre andato. ho alice e uso i dns alternativi che da alice a chi non vuole la sua pagina di ricerca.
  • flymax scrive:
    Leggete La Casta di Rizzo-Stella...
    Da quando ho letto il libro La casta faccio davvero fatica a sentirmi un ladro per un film divx a bassa risoluzione e audio pessimo che comunque non andrei a vedere al cinema...Da quando poi Tiscali mi ha frodato 44 euro ancora meno...O dovrei essere contenta perchè i miei 44 euro hanno pagato lo stipendio del co.co.pro. del call center?Tenete conto che comunque in rete si trovano anche materiali non acquistabili perchè introvabili...su quelli ci sarà pure il copyright, ma se non li trovo in vendita, vale solo il p2p.
    • lellykelly scrive:
      Re: Leggete La Casta di Rizzo-Stella...
      tutto quello che vuoi, ma essere in possesso di materiale coperto da copyright, senza averlo ricevuto per vie "normali", pagato o no, è illegale.come non puoi registrare un film dalla tv, o una canzone dalla radio, non puoi duplicare i cd audio o film degli amici, di conseguenza non puoi reperirli da internet.io sarei propenso a limitare per 5 - 10 anni il copyright, così trascorsi quelli uno non commette reato.IMHO
      • Deboroh La Roccia scrive:
        Re: Leggete La Casta di Rizzo-Stella...
        Vogliamo essere coerenti?CHIUDIAMO LE BIBLIOTECHE!AVANTI! Dai che aspettano? sai quanti libri ho letto senza comprarli?Suvvia, è come avere la possibilità di duplicare il pane a prezzo nullo, chi di non non risolverebbe la fame nel mondo per paura di fare fallire il panettiere sotto casa?Fletto i muscoli e sono nel vuoto!
        • lellykelly scrive:
          Re: Leggete La Casta di Rizzo-Stella...
          giusta osservazione, se esistessero "biblioteche" dei film, sai che figata sarebbe??ma ci sono troppi interessi dietro.a chi interessa dei libri?? a nessuno, altrimenti pagheresti il noleggio.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 agosto 2008 19.29-----------------------------------------------------------
          • Antonio Macchi scrive:
            Re: Leggete La Casta di Rizzo-Stella...

            a chi interessa dei libri?? a nessuno, altriemnti
          • pippo75 scrive:
            Re: Leggete La Casta di Rizzo-Stella...
            - Scritto da: lellykelly
            giusta osservazione, se esistessero "biblioteche"
            dei film, sai che figata sarebbe??peccato che il noleggio gratuito di film credo sia poco economico.Un libro dura anni, un DVD c'è il rischio che si rovini prima.
            ma ci sono troppi interessi dietro.
            a chi interessa dei libri?? a nessuno, altriemnti
            pagheresti il noleggio.Se non fosse per una clausola sarebbe da pagare.
          • lellykelly scrive:
            Re: Leggete La Casta di Rizzo-Stella...
            una biblioteca digitale?così non si rovinano i dvd.comunque, se un film è appena uscito, è giusto pagare per visionarlo. se è fuori da 5 - 10 anni tenderei a dire di no.chi pagherebbe per un film dell'82 visto 1000 volte in tv?(... eppure i film anni 70 come quelli di bs&th vengono comprati o al mw o in edicola a quintali, pure quelli tipo animal house perchè non puoi non averlo ecc... quindi il mercato c'è pure di quelli ... direi che il discorso è più complesso di quello che pensavo ...)
          • pippo75 scrive:
            Re: Leggete La Casta di Rizzo-Stella...
            - Scritto da: lellykelly
            una biblioteca digitale?
            così non si rovinano i dvd.come gestiresti la cosa?comunque ci sono biblioteche che prestano CD/DVD/VHS.
            comunque, se un film è appena uscito, è giusto
            pagare per visionarlo. se è fuori da 5 - 10 anni
            tenderei a dire di no.Ma si possono dare in prestito gratuito film appena usciti? Non mi sembra, però ci vorrebbe uno più esperto di me.
            chi pagherebbe per un film dell'82 visto 1000
            volte in tv?non lo so, ma per film validi forse...Ma Cinecittà esiste ancora?




            (... eppure i film anni 70 come quelli di bs&th
            vengono comprati o al mw o in edicola a quintali,
            pure quelli tipo animal house perchè non puoi non
            averlo ecc... quindi il mercato c'è pure di
            quelli ... direi che il discorso è più complesso
            di quello che pensavo
            ...)
          • from Bologna scrive:
            Re: Leggete La Casta di Rizzo-Stella...
            - Scritto da: lellykelly
            se esistessero "biblioteche" dei film, sai che
            figata sarebbe??Esistono eccome:http://www.bibliotecasalaborsa.it/http://www.mediatecadisanlazzaro.it/
          • lellykelly scrive:
            Re: Leggete La Casta di Rizzo-Stella...
            interessante...bisogna vedere che tipo ti titoli hanno-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 agosto 2008 19.39-----------------------------------------------------------
  • pippo75 scrive:
    http://www.film-gratis.it/
    qualcuno lo conosce? come è ?
  • lellykelly scrive:
    pagliacci come ogni volta
    comuque a me con alice ha funzionato sempre tutto, ho i dns che non fanno vedere la pagina di alice se sbagli indirizzo.
    • OrangoTek scrive:
      Re: pagliacci come ogni volta
      - Scritto da: lellykelly
      comuque a me con alice ha funzionato sempre
      tutto, ho i dns che non fanno vedere la pagina di
      alice se sbagli
      indirizzo.Nuh, anche i dns di alice sono stati manipolati.
  • Marcello Romani scrive:
    127.0.0.1
    Io ho una connessione fastweb, il nome "thepiratebay.org" risolve a 127.0.0.1Ho contrllato system32etchosts e non contiene una entry per il dominio thepiratebay.org, dal che deduco che questa mappatura è stata fatta sui DNS (di Fastweb, presumo...)
  • nedo scrive:
    semplicemtente.... TOR
    Ragazzi basta usare il mitico tor per poter accederte a qualunque pagina fosse mai stata criptata da uno stato! compreso l'italia!!!Ciao
    • fred scrive:
      Re: semplicemtente.... TOR
      A chi non piacesse il funzionamento di tor e la sua integrazione nel sistema suggerisco tor-browser oppure operator che integrano anche il browser e sono semplicissimi da utilizzare (a portata di utonto), ma utilizzando vecchie versioni dei browser ne ereditano i buchi non corretti; installateli quindi ma cercate di utizzarli solo dove e quando necessario.
      • lellykelly scrive:
        Re: semplicemtente.... TOR
        www.pandora.com funziona?
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: semplicemtente.... TOR
        - Scritto da: fred
        A chi non piacesse il funzionamento di tor e la
        sua integrazione nel sistema suggerisco
        tor-browser oppure operator che integrano anche
        il browser e sono semplicissimi da utilizzare (a
        portata di utonto), ma utilizzando vecchie
        versioni dei browser ne ereditano i buchi non
        corretti;Così si possono cercare i torrent ma non si possono utilizzare appieno (solo col DHT) perché se non usi TOR come ti colleghi al tracker dal client se il routing è bloccato? Ovviamente basta usarlo solo per le connessioni col tracker, non c'è bisogno di usarlo anche per le connessioni tra i peer
    • Ermak scrive:
      Re: semplicemtente.... TOR
      -L'ultimo nodo TOR vede il traffico il chiaro;-La baia richiede autenticazione;Deduzione: TOR non è il sistema più indicato per aggirare uno stupido filtro DNS. Cambia i DNS (OpenDNS) e morta li.
    • iluvatar scrive:
      Re: semplicemtente.... TOR
      Giusto qualche giorno fa seguivo un seminario su tor, il funzionamento è interessante, ma non c'è mai nessuno che si ricorda di dire che una prerogativa per usare tor è _crittografare il contenuto!_Utilizzare tor senza questo accorgimento significa offrire il contenuto delle vostre comunicazioni al mondo intero in maniera esponenzialmente più rischiosa di quanto già non lo sia normalmente.Ma farlo notare sembra essere quasi un offesa mortale nei confronti del interlocutore/degli interlocutori. Mah...
    • anonimo scrive:
      Re: semplicemtente.... TOR
      Confermo... certo la connessione è più lenta, ma comunque il sito è raggiungibile e, con un pò di pazienza, si può fare tutto quello che si faceva prima. A proposito... sto postando attraverso TOR :)
  • Mosquito scrive:
    PREGHIERA DEL CLOWN
    facile demoagogia?? no voglio solo le vostre riflessioni in proposito:[yt]v7RfiaZgM9A[/yt]
    • Antonio Macchi scrive:
      Re: PREGHIERA DEL CLOWN
      mmm... non mi pare siano passati 70 anni dalla morte di toto'...quello che hai fatto, e' MOLTO MOLTO MOLTO graveIN CASTIGO, e A LETTO SENZA CENA!!!(ma sono ancora 70, o alla fine han deciso di passare a 120? so che se ne parlava tempo fa... per via dello scadere dei diritti di Topolino...)
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: PREGHIERA DEL CLOWN
        - Scritto da: Antonio Macchi
        (ma sono ancora 70, o alla fine han deciso di
        passare a 120? so che se ne parlava tempo fa...
        per via dello scadere dei diritti di
        Topolino...)Negli Stati Uniti è salito a 90 per questo motivo. In Europa (e in Italia) è ancora a 70. Oggi in/dall'Italia puoi tranquillamente scaricare e diffondere Steamboat Willie (primo cartone di Topolino).
      • ullala scrive:
        Re: PREGHIERA DEL CLOWN
        - Scritto da: Antonio Macchi
        (ma sono ancora 70, o alla fine han deciso di
        passare a 120? so che se ne parlava tempo fa...
        per via dello scadere dei diritti di
        Topolino...)Invece che una legge "ad personam" una legge "a Vista"... anzi per meglio dire "a Buenavista".....Miracoli delle lobby?
  • andrea scrive:
    a me va ora piratebay
    alice + opendns
    • gino scrive:
      Re: a me va ora piratebay
      grazie al cazzoOPENDNS!il blocco dei provider lavorava a livello dns
    • lellykelly scrive:
      Re: a me va ora piratebay
      a me solo con alice-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 agosto 2008 18.22-----------------------------------------------------------
  • Antonio Macchi scrive:
    Sapete qual'e' la verita'?
    E' solo una questione di SOLDI!!per 3000 anni e piu' dei diritti sul copyright nessuno ne sentiva il bisognopoi e' arrivata la stampa... han visto l'affare... duplicare i libri costa poco... la merce tira... pero' c'e' troppa gente che duplica... i prezzi son troppo bassi, e nessuno ci guadagna davevroecco qui l'ideauna legge ad personam che garantisca la copia solo ad alcune persone... e i soldi arrivano a fiottisoldi per chi si fa il culo per fare la copia... e il giusto tributo in tasse a chi s'e' dovuto fare il culo a fare la leggesi e' limitata la liberta' per poter fare piu' soldie voi da che parte statepreferite difendere i guadagni degli altri, a costo di limitare la vostra liberta'?schiavi nati.
    • Peco scrive:
      Re: Sapete qual'e' la verita'?
      Torna a fare le manifestazioni ragazzino!
    • anonimo scrive:
      Re: Sapete qual'e' la verita'?
      - Scritto da: Antonio Macchi
      schiavi nati.Tu appartieni agli scrocconi nati.
    • shezan74 scrive:
      Re: Sapete qual'e' la verita'?
      E' vero.Però ti piace ascoltare Vasco, Ligabue, Zucchero, Madonna, Giorgia e tutto il panorama musicale ed artistico che spazia dalla lirica al Rock Satanico.E' vero che le major andrebbero ridimensionate, sacrosanta verità.E' però vero (e penso sia da ipocriti ignorarlo) che di quanto paghi (uno sproposito), una piccola parte va a sostegno dell'artista che ha lavorato e creato un brano, buono o cattivo che sia.E' il suo lavoro. Non pagare la musica NON è giustificabile, come NON è giustificabile, d'altra parte, lo SPROPOSITO che guadagnano le major a fronte del guadagno dell'artista.Se decidi di fare uno sciopero nel tuo ufficio o nella tua fabbrica, lo fai per migliorare le condizioni di lavoro o la tua situazione economica. Ci rimetti DEL TUO (lo stipendio di quel giorno) affinchè la tua protesta abbia più forza.Troppo comodo è "protestare" contro i prezzi della musica non comprando i CD (legittimo), ma di fatto annullando il tuo impegno scaricando i brani dal mulo.Sarebbe come fare sciopero e invece di andare in fabbrica a lavorare andarci per rubare un cacciavite, che mi rimborsi della giornata di lavoro perduta a "protestare".Se davvero volessimo far capire alle major la lezione dovremmo non darle appigli contro di noi (e la pirateria audio/video è un ottimo pretesto). Dovremmo limitarci a guardare i film in televisione ed ascoltare la musica alla radio, disertando i concerti e gli eventi musicali.Questo a mio avviso darebbe un forte segnale non tanto alle major ma a chi, tutto sommato, forse è contento così (e mi riferisco ai grandi cantanti, quelli che fanno i $$$)Dire che la musica non vada pagata è da ipocriti.Pagare il giusto prezzo la musica è sacrosanto.A margine di tutto poi sono curioso (ma temo che qui ci sia molta gente che parla con la pancia, piuttosto che con la testa) di sapere quali sono i reali costi di produzione di un CD (artisti, musicisti, compositori, fonici, grafici, ditte di incisione, produzione dei supporti, distribuzione, ricavi dei venditori sui cd venduti etc.)Solo così si potrà dire "il prezzo è alto, altissimo, giusto, spropositato, basso" o qualsiasi altra cosa.
      • Ivan scrive:
        Re: Sapete qual'e' la verita'?
        - Scritto da: shezan74
        E' vero che le major andrebbero ridimensionate,
        sacrosanta
        verità.
        E' però vero (e penso sia da ipocriti ignorarlo)
        che di quanto paghi (uno sproposito), una piccola
        parte va a sostegno dell'artista che ha lavorato
        e creato un brano, buono o cattivo che
        sia.
        Hai detto bene. Salvo poi sentirsi dire, in modo più o meno sommesso "I CD e DVD vendono poco ma vedessi che tour eh!"...In questa situazione, io compero volentieri le canzoni dagli artisti, quando posso. Altrimenti ascolto le radio online e poi, se mi piace qualcosa, vado al concerto o mi compro il CD. Se mi piace. decido IO.
      • Skywalker scrive:
        Re: Sapete qual'e' la verita'?
        - Scritto da: shezan74
        Se decidi di fare uno sciopero nel tuo ufficio o
        nella tua fabbrica, lo fai per migliorare le
        condizioni di lavoro o la tua situazione
        economica. Ci rimetti DEL TUO (lo stipendio di
        quel giorno) affinchè la tua protesta abbia più
        forza.Veramente quando fai uno sciopero, lo scopo è creare un danno all'azienda sufficientemente consistente da ritenere che si perda di meno accogliendo le tue richieste ponendo fine alle agitazioni invece che non accoglierle far continuare la protesta. Tu perdi lo stipendio di quei giorni, ma l'azienda perde il fatturato di quegli stessi giorni.
        Se davvero volessimo far capire alle major la
        lezione dovremmo non darle appigli contro di noi
        (e la pirateria audio/video è un ottimo
        pretesto). Dovremmo limitarci a guardare i film
        in televisione ed ascoltare la musica alla radio,
        disertando i concerti e gli eventi
        musicali.Oh, lo abbiamo fatto in diversi: invece di andare 100 sabati al cinema, abbiamo giocato 100 volte con lo stesso videogioco. Alcuni hanno visto i loro introiti decrescere ed hanno deciso che fosse giusto farsi dare dei soldi (guadagnati con il proprio lavoro!) anche da chi il loro lavoro non lo utilizzava: evvai di "equo compenso" sulle MemoryCard delle Fotocamere, sui nastri e sui DVD riscrivibile delle Videocamere. Nessuno ha pensato anche ad un equo compenso sulla Carta Fotografica, o sui quaderni Pigna?Qualcuno, usando una famosa espressione, nel frigo di casa mia ci viene spesso e si fa dei bei giri. E quel che è peggio, dicendomi pure che le sue razzie sono "a norma di legge".E' il principio stesso del Copyright ad essere in discussione, non il modo in cui la legge lo applica. Non esiste un "Diritto" di un autore a controllare la propria opera, ma semplicemente il normale e comune diritto di ogni persona che lavora a ricevere un compenso per il proprio lavoro. E se non ritiene che sia sufficiente, inizia una bella lotta sindacale. Ma se uno lavora in proprio (tipo un fiorista), cioè si autoproduce, non sciopera contro i suoi clienti...
      • Might scrive:
        Re: Sapete qual'e' la verita'?
        - Scritto da: shezan74
        Dovremmo limitarci a guardare i film
        in televisione ed ascoltare la musica alla radio,
        disertando i concerti e gli eventi
        musicali.Concordo su tutto, tranne che sulla parte che ho riportato.La musica dal vivo dovrebbe essere il vero scopo di un artista, e gli album pubblicati solo per preparare la gente a quello che potrà godersi sotto al palco.Se hai successo, tanta gente verrà ai tuoi concerti, e potrai campare benissimo anche senza quei 20 centesimi per album venduto... ma te li sarai guadagnati davvero.
        • lellykelly scrive:
          Re: Sapete qual'e' la verita'?
          mio esempio personlmente personalissimo:c'era steve vai a lignano.ok.e quindi? chi cavolo è?vieni che è una figata.uff ok.adesso non ricordo se erano 30 euro o giu di li, ma se fossero stati 50 o 100, li avrebbe meritati tutti.non ci penso a prendere un suo cd, neppure su ebay a 5 euro, e neppure mi metto a scaricare i suoi brani perchè non mi interessa.per dire, almeno per me, 10 a 0 lo spettacolo che il cd.(i cd dei queen, beatles e altri me li sono comprati tutti. certo che scarico, ma non hanno lo stesso valore, se lavori e spendi, il cd ha un valore, se lo tiri giu vale un cazzo.)IMHO
      • Learts scrive:
        Re: Sapete qual'e' la verita'?
        Quoto
      • Matteo scrive:
        Re: Sapete qual'e' la verita'?

        E' il suo lavoro. Non pagare la musica NON è
        giustificabile, come NON è giustificabile,
        d'altra parte, lo SPROPOSITO che guadagnano le
        major a fronte del guadagno
        dell'artista.Dove hai letto che guadagnano uno sproposito?Qual è la % di utile che va all'artista e quale quella che va alla "casa".
        • vabhe scrive:
          Re: Sapete qual'e' la verita'?
          a quel che so se sei un pivello si parla del 3% se sei gli U2 anche il 25%
          • Marzio scrive:
            Re: Sapete qual'e' la verita'?
            - Scritto da: vabhe
            a quel che so se sei un pivello si parla del 3%
            se sei gli U2 anche il
            25%Ma dove hai sentito questa cavolata?Guarda che si parla di utili, non di fatturato.
        • mura scrive:
          Re: Sapete qual'e' la verita'?
          non so all'estero ma in italia esiste il sistema dei ventiquattresimi, in pratica se depositi un pezzo alla SIAE tutte le persone coinvolte si devono dividere 24 punti sulla base dei quali verranno poi calcolate le royalties ogni volta che quel pezzo viene trasmesso/riprodotto da qualcuno o acquistato un disco che lo contiene.Di solito nella ripartizione dei punti non meno di 16 finiscono al produttore discografico e gli altri 8 vengono distribuiti all'artista e al/ai fonico/i che hanno partecipato al mix del pezzo finale.Poi magari per nomi grossi alla casa ne finiscono meno e qualcosa di + al musicista ma non credo che chi alla fine mette il soldo, si accontenti di meno di 10 punti.
          • Marzio scrive:
            Re: Sapete qual'e' la verita'?
            - Scritto da: mura
            non so all'estero ma in italia esiste il sistema
            dei ventiquattresimi, in pratica se depositi un
            pezzo alla SIAE tutte le persone coinvolte si
            devono dividere 24 punti sulla base dei quali
            verranno poi calcolate le royalties ogni volta
            che quel pezzo viene trasmesso/riprodotto da
            qualcuno o acquistato un disco che lo
            contiene.

            Di solito nella ripartizione dei punti non meno
            di 16 finiscono al produttore discografico e gli
            altri 8 vengono distribuiti all'artista e al/ai
            fonico/i che hanno partecipato al mix del pezzo
            finale.

            Poi magari per nomi grossi alla casa ne finiscono
            meno e qualcosa di + al musicista ma non credo
            che chi alla fine mette il soldo, si accontenti
            di meno di 10
            punti.Ma tu parli di fatturato? Oppure di utili?La cosa è ben diversa, perché la casa discografica si sorbisce tutti i costi pubblicitari e di distribuzione vari: normale che a loro vadano anche i soldi per rientrare dell'investimento fatto. Quel che devi verificare è quanto guadagnano, non quanto fatturano...
    • emmeesse scrive:
      Re: Sapete qual'e' la verita'?
      Concetto giusto, espressione sbagliata.l'hai detta male ma non hai torto.
  • alfonso scrive:
    fastweb
    sara bene osservare cosa sta facendo fastweb, una adsl di altri costa anche la meta'.vediamo ora se il garante fara rispettare le leggi
  • ... scrive:
    Re: Non in ITALIA!
    OpenDNS va, funziona :)
  • Q LO scrive:
    Italia repubblica delle banane?
    Ma magari!Almeno le banane sono buone!
  • Antonio Macchi scrive:
    Le leggi vanno rispettate?
    non vi siete mai fatti una canna?non siete mai passati col rosso in piena notte?non avete mai superato i 30 Km/h di certe zone?non avete mai fatto sesso con una minorenne?non avete mai bestemmiato?non avete mai guidato dopo un paio di grappe?non siete mai saliti su un autobus senza biglietto?non avete mai fatto a cazzotti?non compravate le sigarette a 14 anni?non guardavate le riviste porno prima dei 18?eccetera eccetera ecceterase fossimo stati dietro a tutte le 1.234.987.345.123 leggi italiane a quest'ora ci saremmo gia' suicidati.da parte mia... viva la pirateria!(e tutto il resto...)saludos!
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Le leggi vanno rispettate?
      contenuto non disponibile
      • Skywalker scrive:
        Re: Le leggi vanno rispettate?
        - Scritto da: unaDuraLezione
        - Scritto da: Antonio Macchi

        non siete mai passati col rosso in piena notte?

        non avete mai superato i 30 Km/h di certe zone?

        non avete mai bestemmiato?

        non siete mai saliti su un autobus senza

        biglietto?

        Quasi tutti hanno fatto tutte le cose che dici.
        Ma sono in pochi quellio che pretendono di avere
        ragione.- di notte molti semafori dovrebbero essere a giallo lampeggiante (regola della destra). Nel mio paesello sono tutti così tranne uno, quello con il PhotoRed. - Comune di Monza, Superstrada Lecco-Milano, cavalcavia sopra via Cesare Battisti (quella che va al parco dell'Autodromo): in 200 metri si passa da 110 a 90 a 70 a 50 a 30, per poi tornare in 100 metri ai 70. Scendere veramente a 30 all'ora in quel tratto significa creare pericolo per se stessi e per gli altri. NESSUNO scende a 30 all'ora. Ma il cartello c'è.- Senza scomodare Paolini e la dissertazione sulla bestemmia come congiunzione nel dialetto di Erto e Casso, Bestemmiare è ben più che aggiungere "Porco" davanti ad uno dei nomi con cui gli uomini indicano un Essere Divino. Fuori da questi casi, la pena "catechistica" è uno spirito contrito e qualche sincero Padre Nostro: per quella "civile" la Denuncia Penale con Detenzione non è un po' esagerata? Forse un sano ripasso del concetto di "rispetto degli altri" e la lettura integrale per tre volte della Costituzione sarebbe più utile ed adeguato...- Hai mai provato a salire sulla Metropolitana Milanese alla stazione di Maciacchini (capolinea MM3) la sera alle 23.00 avendo in tasca solo una banconota da 50 Euro? Persino gli agenti di stazione ti dicono di passare e lasciar perdere il biglietto...Le regole, oltre che essere rispettate, devono essere anche ragionevoli e condivise. Se non sono ragionevoli e condivise, si cerca di cambiare la regola (Svezia) o non la si rispetta (Italia).Un tizio circa 2000 anni fa espresse il concetto che le regole dovrebbero essere "per l'uomo e non l'uomo" per le regole, ma non si occupava di diritto penale. E coerentemente violò ripetutamente simile regole. (ok, si narra anche che ne pagò le conseguenze in prima persona).La galera per aver condiviso con gli amici delle canzoni (magari vecchie di più di 20 anni...), senza trarne alcun profitto, anzi di fatto facendo quel Viral Marketing che molte agenzie sognerebbero di poter controllare, sa molto di "uomo per il sabato". Ed il fatto che si sia vincolata questa regola ad un Trattato Internazionale blindato di una organizzazione sovranazionale per nulla democratica (WTO) che nemmeno un Referendum può scalfire, la dice lunga...Scommettiamo sul risultato di un referendum abrogativo che non altera nulla dell'attuale Copyright, ma semplicemente riduce la durata dei cosiddetti "Diritti" a 20 anni tout-court? Ma se lo proponi ti viene cassato a monte, perché i trattati internazionali non possono essere oggetto di Referendum....Su alcune delle cose che hai elencato, pochi pretendono di aver ragione, ma su altre sono in molti ad avere qualcosa da ridire. E, come sembra aver detto Wiston Churchill, se 5 fumano sotto il cartello "Vietato Fumare" li si multa, se 50 fumano sotto lo stesso, li si invita ad andare da un'altra parte, ma se in 5.000 fumano sotto il cartello "Vietato Fumare", si toglie il cartello.
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: Le leggi vanno rispettate?
          contenuto non disponibile
          • Antonio Macchi scrive:
            Re: Le leggi vanno rispettate?
            siamo un po' OT... ma... ti pare che mezza giornata la devi lavorare per mantenere la vita faraonica di quell'orda di semimafiosi pure drogati e ignoranti?se fai un po' di conti... c'e' da farsi tremare le gambe...non solo si prendono in tasse dirette il 50% del lavoro di tutti gli italiani... ogni mesema con le indirette.. prendono una percentuale per ogni passaggio... quindi, in aggiunta, ogni cosa che comperi ha un'altro bel 30-40% (sommando tutti i passaggi...)e il bello e' che non gli basta mai...alla prossima finanziaria, perche' non ti offri come volontario, visto che ti piacciono tanto?
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Le leggi vanno rispettate?
            contenuto non disponibile
          • Antonio Macchi scrive:
            Re: Le leggi vanno rispettate?
            voglio solo dire che se tanta gente sente giusti certi comportamenti, e sbagliati altri... sta' sicuro che sotto sotto c'ha ragione.
          • Learts scrive:
            Re: Le leggi vanno rispettate?
            - Scritto da: Antonio Macchi
            siamo un po' OT... ma... ti pare che mezza
            giornata la devi lavorare per mantenere la vita
            faraonica di quell'orda di semimafiosi pure
            drogati e
            ignoranti?

            se fai un po' di conti... c'e' da farsi tremare
            le
            gambe...

            non solo si prendono in tasse dirette il 50% del
            lavoro di tutti gli italiani... ogni
            mese

            ma con le indirette.. prendono una percentuale
            per ogni passaggio... quindi, in aggiunta, ogni
            cosa che comperi ha un'altro bel 30-40% (sommando
            tutti i
            passaggi...)

            e il bello e' che non gli basta mai...
            alla prossima finanziaria, perche' non ti offri
            come volontario, visto che ti piacciono
            tanto?Pensi che una nazione possa esistere senza tasse?
          • krane scrive:
            Re: Le leggi vanno rispettate?
            - Scritto da: Learts
            - Scritto da: Antonio Macchi

            siamo un po' OT... ma... ti pare che mezza

            giornata la devi lavorare per mantenere la vita

            faraonica di quell'orda di semimafiosi pure

            drogati e

            ignoranti?



            se fai un po' di conti... c'e' da farsi tremare

            le

            gambe...



            non solo si prendono in tasse dirette il 50% del

            lavoro di tutti gli italiani... ogni

            mese



            ma con le indirette.. prendono una percentuale

            per ogni passaggio... quindi, in aggiunta, ogni

            cosa che comperi ha un'altro bel 30-40%
            (sommando

            tutti i

            passaggi...)



            e il bello e' che non gli basta mai...

            alla prossima finanziaria, perche' non ti offri

            come volontario, visto che ti piacciono

            tanto?
            Pensi che una nazione possa esistere senza tasse?E con un sistema di tassazione piu' intelligente ?
          • Learts scrive:
            Re: Le leggi vanno rispettate?
            Ehi, magari mi sbaglio, ma "sistema di tassazione" non significa che ci sono delle tasse?Non dico che la tasse di oggi siano ben proporzionate/giuste, non dico che i nostri parlamentari siano belle persone dedite al bene del paese, dico semplicemente che un paese ha bisogno delle tasse (certo, magari usate in modo intelligente) per sopravvivere.
          • krane scrive:
            Re: Le leggi vanno rispettate?
            - Scritto da: Learts
            Ehi, magari mi sbaglio, ma "sistema di
            tassazione" non significa che ci sono delle
            tasse?
            Non dico che la tasse di oggi siano ben
            proporzionate/giuste, non dico che i nostri
            parlamentari siano belle persone dedite al bene
            del paese, dico semplicemente che un paese ha
            bisogno delle tasse (certo, magari usate in modo
            intelligente) per sopravvivere.Su quello credo fosse d'accordo anche il tipo prima, e' il modo che non mi sembra gli piacesse.
          • OrangoTek scrive:
            Re: Le leggi vanno rispettate?
            - Scritto da: Learts
            Pensi che una nazione possa esistere senza tasse?No. Le tasse dovrebbero servire per migliorare il posto in cui viviamo, non per fare arricchire dei quadrumani decerebrati che siedono su una poltrona rossa.
          • Teo_ scrive:
            Re: Le leggi vanno rispettate?
            - Scritto da: unaDuraLezione
            [taglio tutte le puntualizzazioni su cose che
            esulano
            fortemente]


            Su alcune delle cose che hai elencato, pochi

            pretendono di aver ragione, ma su altre sono in

            molti ad avere qualcosa da ridire. E, come
            sembra

            aver detto Wiston Churchill, se 5 fumano sotto
            il

            cartello "Vietato Fumare" li si multa, se 50

            fumano sotto lo stesso, li si invita ad andare
            da

            un'altra parte, ma se in 5.000 fumano sotto il

            cartello "Vietato Fumare", si toglie il

            cartello.

            giusto.
            a nessuno piace pagare le tasse... ergo le
            togliamo
            subito.Non mi dispiacerebbe avere una pressione fiscale del 70% se poi i soldi fossero poi gestiti come nel nord Europa.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Le leggi vanno rispettate?
            contenuto non disponibile
          • Teo_ scrive:
            Re: Le leggi vanno rispettate?
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: Teo_


            Non mi dispiacerebbe avere una pressione fiscale

            del 70% se poi i soldi fossero poi gestiti come

            nel nord

            Europa.

            per cacciare le balene?Per erogare servizi e non dover pagare tasse indirette ad ogni necessità.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Le leggi vanno rispettate?
            contenuto non disponibile
          • Teo_ scrive:
            Re: Le leggi vanno rispettate?
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: Teo_


            Per erogare servizi e non dover pagare tasse

            indirette ad ogni

            necessità.

            La società ideale!
            Trasferimento in vista?Mi dispiacerebbe allontanarmi dai da molte persone e dai mie luoghi, ma se lItalia continua ad essere gestita a questo modo, un pensiero lo faccio.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Le leggi vanno rispettate?
            contenuto non disponibile
          • ullala scrive:
            Re: Le leggi vanno rispettate?
            - Scritto da: unaDuraLezione
            io metto su l'agenzia viaggi.mi propongo come socio... della agenzia...
          • Teo_ scrive:
            Re: Le leggi vanno rispettate?
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: Teo_

            ma se lItalia continua

            ad essere gestita a questo modo, un pensiero lo

            faccio.

            io metto su l'agenzia viaggi.Sei libero di farlo per ora.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Le leggi vanno rispettate?
            contenuto non disponibile
          • Teo_ scrive:
            Re: Le leggi vanno rispettate?
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: Teo_


            Sei libero di farlo

            maddài?


            per ora.

            e poi? (newbie)E poi si vedrà. Fino al mese scorso non mi sarei mai immaginato di non essere più libero di utilizzare un motore di ricerca per unimposizione al mio ISP o di vedere tentativi di "phishing pseudo-istituzionale". Daltra parte non mi sarei mai immaginato molte cose che stanno succedendo e che avevo letto nelle peggiori pagine dei libri di storia o nei romanzi di fantascienza.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Le leggi vanno rispettate?
            contenuto non disponibile
          • markoer scrive:
            Re: Le leggi vanno rispettate?
            - Scritto da: unaDuraLezione[...]
            nulla di paragonabile alla bellezza dei fiordi,
            all vento tagliente invernale sul volto... ah...
            la finlandia![...]I famosi fiordi della Finlandia... SIC!! CHE 'GNURANZA!!!!
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Le leggi vanno rispettate?
            contenuto non disponibile
          • markoer scrive:
            Re: Le leggi vanno rispettate?
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: markoer


            I famosi fiordi della Finlandia... SIC!! CHE

            'GNURANZA!!!!

            il saggio indica la luna, ma lo stolto.......guarda il dito? indicami col tuo dito i famosi fiordi della Finlandia, se li vedi ;-)
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Le leggi vanno rispettate?
            contenuto non disponibile
          • Mosquito scrive:
            Re: Le leggi vanno rispettate?
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: Teo_


            Non mi dispiacerebbe avere una pressione fiscale

            del 70% se poi i soldi fossero poi gestiti come

            nel nord

            Europa.

            per cacciare le balene?no per scaldarsi.sapevate che la carta moneta ha la maggior proprietà comburente proattiva e capacità di sviluppare calore in assoluto? [cit. needed]VI GGIURO CHE IN EUROPA DEL NORD HANNO LE STUFE A SOLDI! BRUCIANO GLI EURI!! SO' TROPPO AVANTI!SUBBAQUI!ma cos'hai oggi DuraLezione??mi piaci così...tutto rosa e paffutello che fai il simpaticone :)
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Le leggi vanno rispettate?
            contenuto non disponibile
          • Mosquito scrive:
            Re: Le leggi vanno rispettate?
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: Mosquito


            ma cos'hai oggi DuraLezione??

            mi piaci così...tutto rosa e paffutello

            DOEO!nn hai resistito eh...ma ce l'hai il copyright per usare l'immaginetta??
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Le leggi vanno rispettate?
            contenuto non disponibile
          • Mosquito scrive:
            Re: Le leggi vanno rispettate?
            ok allora niente sequestro preventivo per il tuo IP, mi raccomando riga dritto e tieni tutti i txt delle licenze, che non si sa mai!
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Le leggi vanno rispettate?
            - Scritto da: unaDuraLezione
            [taglio tutte le puntualizzazioni su cose che
            esulano
            fortemente]


            Su alcune delle cose che hai elencato, pochi

            pretendono di aver ragione, ma su altre sono in

            molti ad avere qualcosa da ridire. E, come
            sembra

            aver detto Wiston Churchill, se 5 fumano sotto
            il

            cartello "Vietato Fumare" li si multa, se 50

            fumano sotto lo stesso, li si invita ad andare
            da

            un'altra parte, ma se in 5.000 fumano sotto il

            cartello "Vietato Fumare", si toglie il

            cartello.

            giusto.
            a nessuno piace pagare le tasse... ergo le
            togliamo
            subito.Non sarebbe mica una cattiva idea dare una bella sfoltita alle tasse!Non avanzano soldi per comuni/provincie/regioni? Vorrà dire che si cancellerà qualche ente, che so le provincie ad esempio!Non avanzano soldi per le varie pensioni sociali? Di chi non ha mai pagato una lira di contributi?Si potrebbe anche tagliarne buona parte!Ci sono degli evasori?Molto semplice permettiamo le detrazioni generalizzate ed incrociamo i dati!Le major protestano per la pirateria?Benissimo, equipariamo la durata del diritto d'autore a quella dei brevetti sui farmaci (10 anni e non 70 dalla morte dell'autore) e spingiamo la vendita diretta del brano /libro dagli autori medesimi, magari via cooperative su internet o sfruttando servizi commerciali già attivi (ebay Amazon ecc) ad una frazione del prezzo esorbitante imposto dal cartello delle Major.Tutto molto semplice, basta volerlo fare!
        • Antonio Macchi scrive:
          Re: Le leggi vanno rispettate?

          molti ad avere qualcosa da ridire. E, come sembra
          aver detto Wiston Churchill, se 5 fumano sotto il
          cartello "Vietato Fumare" li si multa, se 50
          fumano sotto lo stesso, li si invita ad andare da
          un'altra parte, ma se in 5.000 fumano sotto il
          cartello "Vietato Fumare", si toglie il
          cartello.grande Winnie!
          • Mosquito scrive:
            Re: Le leggi vanno rispettate?
            Chi? Winnie Pooh?si faceva le canne e mischiava l'MDMA al miele quell'orsetto di merda
      • Giorgio scrive:
        Re: Le leggi vanno rispettate?


        non vi siete mai fatti una canna?No

        non siete mai passati col rosso in piena notte?No

        non avete mai superato i 30 Km/h di certe zone?Si

        non avete mai fatto sesso con una minorenne?Ero minorenne anche io, vale lo stesso ?

        non avete mai bestemmiato?No. Non credo, sarebbe idiota imprecare contro qualcuno che secondo me non esiste.

        non avete mai guidato dopo un paio di grappe?No.

        non siete mai saliti su un autobus senza

        biglietto?No.

        non avete mai fatto a cazzotti?Si

        non compravate le sigarette a 14 anni?Si, ma la legge è cambiata da poco no ? chiedo eh.

        non guardavate le riviste porno prima dei 18?Altro che riviste...quanto ero ragazzino io, il massimo dell'erotismo a portata di mano (in tutti i sensi) era Postalmarket, sezione intimo donna :-DOk in realtà non ho colto il senso del tuo post, ma mi sono divertito a rispondere :-) :-) :-)
        • lellykelly scrive:
          Re: Le leggi vanno rispettate?
          che siccome siamo abituati a infrangere le leggi, più che altro i 10 comandamenti, andremo tutti all'inferno, sempre che esista, e di conseguenza aggiungere un peccato, come per esempio scaricare file protetti da diritto d'autore, è male, ma siccome chi ci crede è gia condannato, tanto vale aprofittarne.
    • Hiei3600 scrive:
      Re: Le leggi vanno rispettate?
      - Scritto da: Antonio Macchi
      non vi siete mai fatti una canna?Io no
      non siete mai passati col rosso in piena notte?Io no
      non avete mai superato i 30 Km/h di certe zone?Solitamente il limite è 50 Km/h in strade urbane,30 solo in presenza di dossi o strada accidentata.Comunque si
      non avete mai fatto sesso con una minorenne?O_O per chi ci hai preso?,io no.
      non avete mai bestemmiato?Bestemmiare è contro la legge?,comunque no
      non avete mai guidato dopo un paio di grappe?Io no
      non siete mai saliti su un autobus senza
      biglietto?Io no
      non avete mai fatto a cazzotti?Magari,io no purtroppo
      non compravate le sigarette a 14 anni?Neanche ora li compro se è per questo
      non guardavate le riviste porno prima dei 18?No anche perché c'è Internet (...)
      eccetera eccetera ecceteraIo no eccetera eccetera eccetera
      se fossimo stati dietro a tutte le
      1.234.987.345.123 leggi italiane a quest'ora ci
      saremmo gia'
      suicidati.Quoto in pieno
      da parte mia... viva la pirateria!
      (e tutto il resto...)Mmmm....
  • Capitan Uncione scrive:
    Lasciateli filtrare
    Chissenefrega se i provider chiudono l'accesso al sito,ingegnatevi! Basta usare un proxy e il gioco è fatto!Segnalo a tutti http://www.proxylord.com/, inseritel'indirizzo bloccato (es:www.piratebay.org, ma funziona anche il famoso willhill.com ecc ecc) e buona navigazione!Sono troppo stupidi per fermarci, andiamo avanti!!!
    • fred scrive:
      Re: Lasciateli filtrare
      Non e' questa la via da seguire, e' solo un palliativo momentaneo; ti cito questa poesia:----Quando i nazisti vennero per i comunisti,Io restai in silenzio;Non ero comunista.Quando rinchiusero i socialdemocratici,Rimasi in silenzio;Non ero un socialdemocratico.Quando vennero per i sindacalisti,Io non feci sentire la mia voce;Non ero un sindacalista.Quando vennero per gli ebrei,Rimasi in silenzio;Non ero un ebreo.Quando vennero per me,Non era più rimasto nessuno che potesse far sentire la mia voce.------questo per dire che se vuoi proteggere te stesso devi cominciare proteggendo i comunisti della poesia, se te ne freghi e basta un giorno arriva il tuo turno.
      • Capitan Uncione scrive:
        Re: Lasciateli filtrare
        Non era quello che intedevo dire ;)Io parlo del fatto che normalmente il popolo web è molto più avanti tecnologicamente dei potenziali "censori", di conseguenza la mia voleva essere una provocazione per far vedere che anche bloccando quello che vogliono il risultato non cambia. E' come voler tener imprigionata l'acqua con le mani!Così del resto funziona per i gli antivirus, i crack, i drm e via dicendo! E' ovvio che oltre a prendere per i fondelli chi tenta di bloccarci (sbloccandoci da soli) va fatta azione di denuncia, perchè la censura in Italia sta diventando ogni giorno più soffocante!Ciao! :)Under Jolly Roger!
      • krane scrive:
        Re: Lasciateli filtrare
        - Scritto da: fred
        Non e' questa la via da seguire, e' solo un
        palliativo momentaneo; ti cito questa
        poesia:
        ----Ma la gente non sta in silenzio: da molte parti stanno scrivendo sistemi p2p completamente anonimi, aspetta che siano diffusi e ci sara' il collasso della rete.
        • pippo75 scrive:
          Re: Lasciateli filtrare

          Ma la gente non sta in silenzio: da molte parti
          stanno scrivendo sistemi p2p completamente
          anonimi, aspetta che siano diffusi e ci sara' il
          collasso della rete.Saranno anche anonimi, non me ne intendo, ma visto che devi passare da centrali Telecom/Wind/Altri operatori dire che proprio invisibile non puoi essere.Mi sembra il solito discorso, da una parte si cerca la protezione impossibile e dall'altra l'anonimato assoluto.Mi sbaglierò, ma visto che stiamo usando una linea di una ditta commerciale, difficilmente potremmo essere troppo invisibili.Si potrà nascondere i dati, oscurarli, fare altro, ma dubito che si possa essere troppo anonimi.Altrimenti come fanno a inviarmi i dati se non hanno un minimo dei miei dati.Se proprio si vuole, forse la soluzione sarebbe quella di collegarsi da un telefono pubblico.
          • krane scrive:
            Re: Lasciateli filtrare
            - Scritto da: pippo75

            Ma la gente non sta in silenzio: da molte parti

            stanno scrivendo sistemi p2p completamente

            anonimi, aspetta che siano diffusi e ci sara' il

            collasso della rete.
            Saranno anche anonimi, non me ne intendo, ma
            visto che devi passare da centrali
            Telecom/Wind/Altri operatori dire che proprio
            invisibile non puoi essere.Capisco che non te ne intendi e ti spiego : gia' adesso si usano protocolli cripati, ovvero di cui il provider non e' in grado di leggere o riconoscere il contenuto: ssh, https, skype, eccetera; se qualcuno volesse provare a bloccare tutto cio' che non riesce a leggere tu non potresti piu' connetterti in modo sicuro al sito web della tua banca, ne' alcun sistemista potrebbe agire su una macchina con ssh.
            Mi sembra il solito discorso, da una parte si
            cerca la protezione impossibile e dall'altra
            l'anonimato assoluto.E di solito nascondersi e' piu' facile che cercare, come distruggere e' piu' facile di costruire.
            Mi sbaglierò, ma visto che stiamo usando una
            linea di una ditta commerciale, difficilmente
            potremmo essere troppo invisibili.Il problema non e' essere invisibili, il problema e' rendere irriconoscibile quello che si sta facendo.
            Si potrà nascondere i dati, oscurarli, fare
            altro, ma dubito che si possa essere troppo
            anonimi.
            Altrimenti come fanno a inviarmi i dati se non
            hanno un minimo dei miei dati.La natura stessa del TCPIP implica che i dati in una subnet vadano a tutti e che il solo diretto interessato li legga correttamente, il meccanismo e' simile.
            Se proprio si vuole, forse la soluzione sarebbe
            quella di collegarsi da un telefono pubblico.O fare 2 passi davanti a una qualsiasi universita', di solito offrono wireless gratis, solo una cosa: usa un'utility per cambiare l'indirizzo hw della scheda di rete wireless.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 agosto 2008 17.58-----------------------------------------------------------
  • caponord100 scrive:
    PERFETTAMENTE CORRETTO
    Hai perfettamente ragione.Verissimo che i nostri stipendi sono troppo bassi in relazione al costo della vita (intrattenimento) cosi' di conseguenza l'industria che continua a produrre dischi & film spazzatura si lamenta che il povero operaio debba accuratamente scegliere "quale" film valga 15 euro di bigletto.Molti euro per film=pochi film al mesePochi euro a film=molti film al mesevarrebbe anche per la musica.Varrebbe anche per i videogiochi.Come fa' un padre a compare 2/3 giochi + la nintendo ds allabambina se 3 giochetti scemi costano quasi 150 euro?A proposito MI STO' DOCUMENTANDO SU OSIRISCosa ne pensate??
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: PERFETTAMENTE CORRETTO
      contenuto non disponibile
      • Xavio scrive:
        Re: PERFETTAMENTE CORRETTO
        Anche se il tuo commento è vero, in questo caso non serve a molto.Il post che ti precede fa solo notare che, se un genitore volesse comprare 3 giochi per i figli dovrebbe spendere 150 euro.Se compro un gioco usato, la casa madre non guadagna e quindi è normale che si continui a lamentare delle mancate vendite...Il post prima del tuo solo questo voleva far notare......non ha mai detto che ha intenzione di comprare i giochi ai figli.:P
      • vistabuntu. wordpress. com scrive:
        Re: PERFETTAMENTE CORRETTO
        - Scritto da: unaDuraLezione
        - Scritto da: caponord100

        A proposito MI STO' DOCUMENTANDO SU OSIRIS

        Cosa ne pensate??

        viene spammato da anni in questi forum ma nessuno
        lo
        usa.
        Un motivo ci sarà.Il motivo c'e' eccome, ed e' dovuto alla classica mentalita' italiana che recita "morto un sito QUALCUNO ne fara' un altro" non accorgendosi che nel frattempo vi castrano le palle. A questo c'e' da aggiungere il motivo di gente ignorante come te che pensa che nessuno lo usi. Fatti una vita ed informati prima di sparare strunzate.http://vistabuntu.wordpress.com
    • Antonio scrive:
      Re: PERFETTAMENTE CORRETTO
      La risposta è che nessuno ha ordinato di comprare tutti i giochi che escono, il cellulare più all'ultimo grido...la console più potente ecc ecc.E' vero che questo cose "frivole" sono comunque parte della "qualità della vita" ... ma bisogna darsi una misura.Semmai è molto importante avere la possibilità di provere le cose prima di prenderle...Così non ci facciamo fregare da chi vuole vendere film, musica, giochi ecc...vere ciofeche a peso d'oro
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: PERFETTAMENTE CORRETTO
        contenuto non disponibile
        • pippo75 scrive:
          Re: PERFETTAMENTE CORRETTO

          Tra parentesi io gioco da 5 anni allo stesso
          gioco per GBA (per competizione), così come ho
          oltre 500 ore di gioco su Team Fortress II per PC
          che costa una manciata di euro.io ho ancora Fifa98 :) .( originale, senza scatola dato che l'ho messa nel contenitore della carta ).
          Esistono anche giochi validi completamente
          gratuiti.e veramente ottimi.
          Chissà come mai il piratone di turno non li
          scarica mai?Sembra che sia una malattia, non fisica ma mentale, si chiama consumismo.I sintomi: si vuole tutto, anche quello che non ci si può permettere, che non si sa a cosa serve e che non ci serve.E per averlo ci si inventa tutte le scuse possibili.In altre parole, la generazione dell'usa e getta.Tutti a parlare di cultura, devo pensare che su PirateBay spopolino i PDF dei libri di grammatica.Gente che soffre se non ha l'ultimo prodotto uscito, poi magari non sa neanche cosa sia, però deve averlo.Potessero scaricare gratis da Internet anche i telefonini.Persone con Photoshop installato sul Pc che mi chiedono se posso darli un programma per le foto.Altri con Frontpage che mi chiedono se ho un prorgamma per fare pagine HTML.
          • Mosquito scrive:
            Re: PERFETTAMENTE CORRETTO
            non ci vuole molto ad avere le statistiche di cosa c'è su TPB...le solite cazzate che io eviterei lontano un miglio (dall'ultimo "capolavoro" holliwoodiano ad Alicia Key)...sono al top, e le cose davvero ricercate non si trovano (eccetto gli anime con fansub)tutto li.purtroppo TPB fa anche cose molto buone e democratiche che pochi altri osano, come ospitare forum cacciati da ogni altro server.per il resto il P2P IMHO funziona sull'appiattimento ed omologazione culturale ancora meglio (se possibile) della TV, quindi ben venga se lo togliamo ai nuovi pargoli, ma ho paura che andrà sostituito ocn qualcosa di analogo e con più ritorni pecuniari diretti ai soliti noti.
          • lellykelly scrive:
            Re: PERFETTAMENTE CORRETTO
            c'erano quintali di uninettuno su colombo e puff...ma io dico... una volta che c'è qualcosa di utile trak, segato via tutto. io me li sono scaricati tutti, pure quelli di idraulica... che non ci capisco un tubo..., ma per me hanno più valore dei fantastici 4 e il tampax d'agento.
          • advange scrive:
            Re: PERFETTAMENTE CORRETTO
            - Scritto da: pippo75
            Persone con Photoshop installato sul Pc che mi
            chiedono se posso darli un programma per le
            foto.
            Altri con Frontpage che mi chiedono se ho un
            prorgamma per fare pagine
            HTML.Beh, se per fare le pagine HTML hai FrontPage direi che un programma di editing delle pagine HTML ti è assolutamente necessario...
    • lellykelly scrive:
      Re: PERFETTAMENTE CORRETTO
      le fa capire che è inutile, e il suo cervello, più avanti ne sarà grato.la porterà nei musei, nelle fattorie, per i boschi, ecc.ma non essendo io un padre non posso dirti cosa devi fare te, posso solo dirti che l'educazione dei figli è importate, e tutte le cose superflue e le michiate andrebbero eliminate.ovviamente questo porta il bambino a essere esiliato perchè sfigato ed emarginato, perchè "ha ha tuo papà non ti compra la ds, haha sfigato", poi lui piange e te tiri fuori i soldi.ormai il tempo dei 2 regali all'anno è finito (natale + compleanno(giochetto + pigiama o clazetti...)).consolle + cell da 600 euro + iphone + computer + qualsiasi cosa per vantarsi con gli amici... sono queste le cose che i genitori al giorno d'oggi comprano ai figli perchè non rompano i coglioni.quanti bambini attualmente vanno sugli alberi o si sbucciano le ginocchia???poi "i grandi" scaricano robe col computer, tanto... chemmefrega?i figli capiscono che si può avere gratis di tutto, quindi vengono su che è normale scaricare da internet.quando ero piccolo ste cose non esistevano ancora, e il primo cd che mi è stato regalato era 883 REMIX 94, ed è ancora li, NON ROTTO, perchè ha un valore, non musicale... ma di "cazzo si sono dovuti fare il culo per regalarmelo".ora è tutto facile, tutto a portata di mano, tutto senza fatica...facileIMHO e non voglio avere ragione, sto solo evidenziando quello che vedo. ma l'importante è lamentarsi di tutto, dare la colpa alla socetà, agli altri, standosene seduti sul divano.
  • Mosquito scrive:
    Confessione di un pirata
    CONFESSO! :|sono un pirata, non vedo l'ora di tornare a casa per controllare quante barre verdi ci sono sul muletto, adoro poter mettere in playlist 4 film di cui almeno 1 non ancora nelle sale e poter saltare da un nuovo movie americano ad un disco che è appena stato stampato negli states ed a breve sarà il nuovo tam tam di MTV, ma io ce l'ho per primo! Adoro bloggare e navigare tra gli occhi indiscreti a 2Megapixel come una comare che si nasconde dietro la persiana.io mixo con quello che mi pare e lo posto dove mi pare, sono culturalmente attivo quando guardo puntate del serial di turno che qui in Italia non sono ancora state nemmeno tradotte per il doppiaggio. Ho imparato una nuova lingua per emozionarmi.E mi sento libero di poter scegliere quello che voglio, io sono il massimo dell'anticonformismo senza essere il borghesuccio figlio di papà che gioca a fare il proletario, mica sono comunista io! IO NON SONO UN VECCHIO BACUCCO CHE SI FA INFINOCCHIARE DAL POTERE, SONO MIGLIORE, SONO MODERNO: LA TV IO LA GUARDO NEGLI OCCHI DA PARI A PARI, PEZZETTO PER PEZZETTO.ecco cos'è il P2P/videosharing: 'na livella, Appiattisce la sensibilità con un onda anomala che spiana la costa. Checchè ne diciate il P2P ha reso l'arte uno prodotto di consumo, come la carne Amadori, ormai infatti l'arte è come il pollo, bella pronta nel cellophane già tagliata a pezzetti pronta per essere infornata da mani stanche, servita a tutta la famiglia in giubilio davanti al piatto insipido.E sapete cosa vi dico, purtroppo mi tocca battermi al fianco di poveri stolti, sono caduto vittima della demagogia e sono relegato al mio ruolo, ormai se perdo questa battaglia avrò perso tutto quello che mi resta di veramente mio, il resto infatti, me l'anno già tolto.Il medium del potere mi si è cucito addosso come una seconda pelle ed ora lo devo difendere come se fosse mio. Sto lottando contro me stesso, e rischio di perdere.Quanto mi manchi PPP, sono nato 10 anni dopo la tua morte ma ti amo e mi manchi: leggete la descrizione del video, incredibile![yt]v=e6ki-p1eW2o[/yt]
    • Mosquito scrive:
      Re: Confessione di un pirata
      ops, sbagliato a linkare il video:[yt]e6ki-p1eW2o[/yt]aggiungo anche questo, IMHO basta sostituire il termine "televisione" con il termine P2P ed il discorso fila comunque[yt]xUn10yA09vI[/yt]
    • ciccio pasticcio scrive:
      Re: Confessione di un pirata
      ti consiglio di cambiare spacciatore ti stai rovinando!!
  • Roberto scrive:
    ma come si fa a reindirizzare su privati
    Possono dire quelle che vogliono ma la pubblica sicurezza non puo obbligare a reindirizzare gli utenti verso siti PRIVATI. Qui c'è qualcosa che non va e occorre una ulteriore indagine per capire come mai si è agito in questo modo. Normalmente i sequestri reindirizzano verso una pagina che dice che il sito è sottoposto a sequestro quindi qualcuno dovrà spiegare cosa è successo e perchè ?Non frequento pirate bay e non so che cosa fanno ma il comportamento della pubblica sicurezza italiana a mio avviso è scorretto ed è paragonabile alle misure cinesi.
  • H5N1 scrive:
    Confessione
    Ci sono stato.Ho visitato il sito.Se la guardia di finanza (minuscolo voluto) o il governo (ancora voluto) o altre alìutorità volessero la mia identità basterebbe chiedermelo.Ho visitato il sito come risultato di una ricerca condotta su Google: "berlusconi fascist".Tra i risultati uno dei link conduceva al blog di "The Pirate Bay".Ma la pagina non era accessibile (Provider: Alice Telecom).Mi è bastato qualche secondo per capire che stava accadendo qualcosa e ho subito verificato la situazione.Sono riuscito ad accedere al sito tramite anonymouse.og (ma avrei potuto usare anche proxylord.com o vtunnel.com o altri webproxy).Schedatemi.
  • Mauro scrive:
    Ma pirateria o non pirateria
    Il discorso non è pirateria si pirateria no, ma stronzate no. Punto.Questa azione della GDF è una cosa vergognosa e scandalosa, indirizzare la gente su siti delle case discograficeh e permettergli di fare il bello e cattivo tempo con i nostri cookies senza che noi ne sappiamo nulla.Questa è follia pura, perchè la fimi e la siae sono l'accusa in questo processo.Oltretutto questo, e lo sappiamo tutti, è un tentativo stupido che finirà, come in OGNI altro stato dove è stato tentato, in un'altra trionfante vittoria di Pirate Bay in tribunale, spero con immensa richiesta di risarcimento danni.Sarebbe come se una persona mi chiedesse dove può comprare della droga, io gli dicessi "vai da quel tizio" e io dovessi essere messo dentro. Ma è pazzesco, una cosa ridicola. Pirate bay non ha sui propri server materiale illegale, non fa nulla di illegale così come a suo tempo drunken donkey o altri, è ora di finirla con questi provvedimenti fuffa che chiudono server oscurano provider per compiacere il presidente di turno della FIMI o della SIAE, è ora che qeuste belle personcine capiscano che per un operaio che prende 1000 al mese spenderne 50 per un videogioco E' UN FURTO. FINE. E non ditemi "Allora ruba una ferrari", xè è un discorso infantile. Un gioco è un prodotto di massa non un bene di lusso, ma per queste persone un prodotto di massa può avere questo prezzo RIDICOLO.Se i giochi costassero 20 li comprerebbero TUTTI, ma purtroppo sappiamo bene che questo non accadrà mai, e la cosa sinceramente non mi tocca nemmeno troppo. I dati dichiarati ogni volta che bisogna sbandierare quanto sia pericolosa la pirateria sono numeri campati per aria e FALSIFICATI PER AMMISSIONE STESSA DEGLI AUTORI.Che schifo.
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Ma pirateria o non pirateria
      contenuto non disponibile
    • pabloski scrive:
      Re: Ma pirateria o non pirateria
      hai ragione su tutto però quello che dico sempre io è che invece di incazzarci e gridare allo scandalo, tutti noi dovremmo cominciare a boicottare l'industria audiovisivaè inutile che gridiamo però poi andiamo su thepiratebay a scaricare le canzoni, cominciamo a non ascoltarle più per 3-4 mesi, facciamo crollare le vendite dei CDnegli anni '70 ci fu una rivolta simile nei confronti della televisione a colori e all'epoca i comunisti italiani boicottarono il sistema a colori ( perchè era nato negli USA ovviamente )questo per dire che la vera civiltà di un popolo la si dimostra così, altrimenti questi signori penseranno sempre che siamo una massa di pecore da tosare
    • Sgabbio scrive:
      Re: Ma pirateria o non pirateria

      Se i giochi costassero 20 li comprerebbero
      TUTTI,Falso. Ci sono tanti giochi per DS e nessuno li compra, perché è più semplice comprare la card da inserire nel nintendo e scaricarsi i giochi dalla baia.
      • Mau scrive:
        Re: Ma pirateria o non pirateria
        Io parlo di giochi per pc non per ds. Secondo, non dirmi "manda 20" perchè le persone che lavorano al gioco lo stipendio lo prendono cmq e non prendono certo percentuali di vendita, se la pensi così bè è meglio che ti svegli mi sa.Quelli che guadagnano sono i produttori. E siccome io giochi originali li compro HO TUTTO IL DIRITTO DI LAMENTARMI e se hai qualche problema ti rimando a un certo documento chiamato costituzione italiana.
  • Marvho scrive:
    ANCHE LA GIUSTIZIA E IN TRAPPOLA
    purtroppo, e so che la cosa è terribile ... qui stanno facendo come a pechino...questo non ci piace?? lo censuriamo. E CHE NESSUNO DICA TIBET!!ok tu lo censuri? E PERCHE?? io saro' andato su pirate bay un paio di volte a curiosare ma se tu me lo vuoi impedire io adesso me lo metto come pagina iniziale vabbene??ci vado di prepotenza com'è che si fa??con tor?? mo vediamo cos'è tor..ma tu guarda in che cazzo di paese continuo a vivere.. il brutto e che magari fuori e pure peggio.
    • pabloski scrive:
      Re: ANCHE LA GIUSTIZIA E IN TRAPPOLA
      - Scritto da: Marvho
      purtroppo, e so che la cosa è terribile ... qui
      stanno facendo come a
      pechino...
      questo non ci piace?? lo censuriamo. E CHE
      NESSUNO DICA
      TIBET!!
      ok tu lo censuri? E PERCHE?? io saro' andato su
      pirate bay un paio di volte a curiosare ma se tu
      me lo vuoi impedire io adesso me lo metto come
      pagina iniziale
      vabbene??
      ci vado di prepotenza com'è che si fa??
      con tor?? mo vediamo cos'è tor..
      ma tu guarda in che cazzo di paese continuo a
      vivere.. il brutto e che magari fuori e pure
      peggio.il bello è che poi fanno la voce grossa contro la Cina e contro la Russiahai sentito le ultime? la Russia protegge i ribelli georgiani, bene allora la NATO per 15 anni ha protetto i ribelli serbi del Kosovoormai in Occidente regnano la menzogna e l'ipocrisia e questo è grave, la democrazia sta morendo bisogna agire altrimenti secoli di lotte dei nostri antenati saranno stati buttati al vento
      • alex scrive:
        Re: ANCHE LA GIUSTIZIA E IN TRAPPOLA
        La politica è succube del potere economico il quale detta il suo codice ai politici i quali obbediscono senza fiatare.Le forze dell'ordine che dovrebbero essere al servizio del cittadino sono invece il braccio armato dei potenti.Credo con queste poche parole di aver dato il quadro della situazione
        • pabloski scrive:
          Re: ANCHE LA GIUSTIZIA E IN TRAPPOLA
          - Scritto da: alex
          La politica è succube del potere economico il
          quale detta il suo codice ai politici i quali
          obbediscono senza
          fiatare.
          Le forze dell'ordine che dovrebbero essere al
          servizio del cittadino sono invece il braccio
          armato dei
          potenti.
          Credo con queste poche parole di aver dato il
          quadro della
          situazionegiustissimo basta vedere quanto tempo ci vuole per fare un processo mafioso e quanto invece impiegarono per indagare/accusare/condannare i webmaster che pubblicizzavano i casinò online stranieri ( 3 mesi in tutto per emettere circa 300 sentenze )il problema è che chi dà potere a tutta questa gente siamo noi col nostro atteggiamento da pollastri pronti per essere spennatise i ragazzini di 15-16 anni smettessero di comprare CD per 1 anno, vedresti i prezzi cadere a picco....alla fin fine l'industria discografica sa che la domanda e forte e finchè la domanda sarà forte i prezzi saranno alti, c'è poco da fare
      • Europa Europa scrive:
        Re: ANCHE LA GIUSTIZIA E IN TRAPPOLA
        - Scritto da: pabloski

        hai sentito le ultime? la Russia protegge i
        ribelli georgiani, bene allora la NATO per 15
        anni ha protetto i ribelli serbi del
        Kosovo
        Come osi? L'intervento in Kosovo è stato voluto dall'EUROPA allo scopo di punire i serbi, rei di non essersi sottomessi al volere dell'UE. L'EUROPA ha altresì determinato senza alcuna possibilità d'errore che la Russia è in torto, quindi è tuo dovere di cittadino europeo accettare questo fatto senza alcuna recriminazione.L'EUROPA è la più grande civiltà che sia mai esistita e che mai esisterà, e a nessuno deve essere consentito metterne in discussione il volere.Dovresti essere arrestato per aver anche solo pensato di mettere in dubbio le scelte dell'EUROPA. Ringrazia la generosità dei tuoi legittimi signori e padroni a cui devi obbedienza assoluta.ODE ALLA GIOIA!!!
  • lufo88 scrive:
    ma dai
    Cioè non dobbiamo preoccuparci se veniamo reindirizzati ad un sito gestito da privati?1. Perché reindirizzarci proprio lì. Basta caricare l'immagine del sequestro su una pagina del sito della polizia giudiziaria e reindirizzarci lì2. Promusic è sotto controllo? Cosa si vuole controllare di una società estera? Se commettono qualche illecito la cosa peggiore che possono prendersi è un insulto da parte nostra!
    • pabloski scrive:
      Re: ma dai
      - Scritto da: lufo88
      Cioè non dobbiamo preoccuparci se veniamo
      reindirizzati ad un sito gestito da
      privati?
      1. Perché reindirizzarci proprio lì. Basta
      caricare l'immagine del sequestro su una pagina
      del sito della polizia giudiziaria e
      reindirizzarci

      2. Promusic è sotto controllo? Cosa si vuole
      controllare di una società estera? Se commettono
      qualche illecito la cosa peggiore che possono
      prendersi è un insulto da parte
      nostra!Cina questo è il termine più giusto per indicare quello che sta succedendo, ormai l'Italia va verso l'autoritarismo alla pechinese
  • TheLawyer scrive:
    E io sarei un ladro?
    Io sono un grande appassionato di cinema, di molti generi, e vedo TUTTI i film che mi aggradano (e sono davvero molti) al cinema pagando profumatamente. Poi se mi va di rivederli li scarico o li rippo. Non mi venissero a dire che sono un ladro dato che sono quelli come me che ancora fanno campare molte case di produzione che altrimenti andrebbero in vacche. He si perchè di merda se ne vede davvero tanta, però prima che ciò avvenga non se ne può mai avere certezza, così io PAGO profumatamente per la mia esperienza cinematografica e sono contento così. Ma i DVD a quei prezzi IMMONDI se li possono ficcare into u culu (inglese-dialettal-maccheronico :))!!! Li non significa essere onesti ma COGLIONI!!! Provassero ad abbassare i prezzi e a farsi "concorrenza" (uh..che brutta parola al giorno d'oggi)...se ben guardate gli incassi dei film e i già ESOSISSIMI esborsi per i compensi dei "grandi attori" vedrete che già nella prima settimana i film "degni" (almeno commercialmente parlando) ci rientrano di brutto e ci GUADAGNANO DI BRUTTO....e BASTA CON STI PIAGNISTEI!!! Se Tom Cruise vuole essere pagato dieci milioni di dollari per pare una pernacchia in un contenuto speciale saranno pure cazzi vostri e vale sempre il precedente consiglio: PIGLIATEVALA INTO U CULU!!! Il valore di un film si vede al cinema...e se al cinema ha fatto pena...aridaje col "consiglio" ;)
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: E io sarei un ladro?
      contenuto non disponibile
      • TheLawyer scrive:
        Re: E io sarei un ladro?
        - Scritto da: unaDuraLezione
        io faccio l'esatto contrario...
        compro i DVD (dagli 8 ai 12 euro, quelli che
        costano di più se li tengono) e non vado al
        cinema (non ho nessuna fretta e nessuna
        hype)Questa non è certo una giustificazione dei prezzi dei dvd. E poi l'esperienza cinematografica che vale il biglietto, lo stare al cinema, che per me ha un "sapore" particolare. Cosa vale infine un DVD? Qual'è il suo valore aggiunto per giustificare quei prezzi assurdi??? I contenuti speciali? (rido)...Il fatto che lo possa rivedere ogni volta che voglio? Oltre al fatto che saranno pure cazzi miei, si potrebbe controbattere dicendo che la fruizione ne risente a seconda dell'apparecchio sul quale lo si visiona, e non è lo stesso che "il grande schermo" da un punto di vista prettamente visuale, quindi se da un lato ti senti in diritto di alzare, dall'altro dovresti abbassare)...è ora di dire BASTA a questo "sport" nazionale di trovare varie giustificazionei ai VERI LADRI di turno. BASTA!!!
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: E io sarei un ladro?
          contenuto non disponibile
          • TheLawyer scrive:
            Re: E io sarei un ladro?
            Veramente, se costoro paventano una "crisi", è perchè molta gente fa addirittura "peggio" di te, e scarica senza acquistarli minimamente...il problema non è mai il botteghino cinematografico...ma la musica non cambia, evidentemente e per chissà quali oscure ragioni.
  • ms funboy scrive:
    Non Si ruba a casa di Ladri
    E' impossibile rubare a casa di ladri...quindi scaricate gente...
  • Ricky99 scrive:
    siamo messi male...
    Il problema pirateria e' stato CAVALCATO negli anni per CONVENIENZA...adesso pero' stanno tra i piedi e causano MANCATI GUADAGNI ai RICCONI che si lamentano, miseri, di non poter piu' fare la vita da nababbi come prima...Sempre da nababbi ma NON come prima.E noi dovremmo sentirci in colpa?MA VAF...!Sono LORO a generare il problema, non noi e la pirateria.Se i prezzi fossero popolari e le major decidessero di finirla con vaccate tipo "l'iniquo balzello" la gente comprerebbe SOLO QUELLO CHE REALMENTE PIACE in originale, non converrebbe piu' sbattersi e spendere soldi in hardware e connessioni ultraveloci.Gia'...fate 2 conti, niente piu' HW per "collezionare" unamarea di porcate che non ti interessano ma senza quelle non ti fanno entrare nelle condivisioni mondiali, niente piu' providers costosi (leggi FASTWEB) per scaricare in tempi "decenti" il materiale che ti serve o che piu' semplicemente ti "piace avere" senza che mai poi lo userai.Le major calcolano i "mancati guadagni" in maniera molto "pittoresca" e a loro esclusivo vantaggio,noi dal canto nostro insistiamo a "delinguere" scaricando a manbassa un sacco di scemenze tanto per avercele.Il messaggio forte alle industrie del "VAQUO" e del "SUPERFLUO" sarebbe NON COMPERARE PIU' NIENTE!vuoi un gioco?Compralo usato oppure a costo basso nelle "cuffe" delvecchiume.Vuoi musica? Compera online solo i brani che ti piacciono, senza DRM e fatti un cd...Noleggiati un dvd e non andare al cinema...Facciamolo per 1 mese, uno soltanto e vedranno cosa sono VERAMENTE I MANCATI GUADAGNI...non ste fesserie che sbandierano ai 4 venti.Continuare a scaricare il LAVORO ALTRUI senza pagare e' comunque indiscutibilmente SBAGLIATO.Abbiamo altre armi per convincerli che siamo stufi del loro modo di operare e di trattarci.PS: "l'iniquo pizzo" ha fatto chiudere parecchie societa' italiane...sarebbe il casodi chiedergli i DANNI...
  • Msdead scrive:
    msdead
    Scusate non mi ha preso la chiusura del grassetto dopo il "no secco"...
  • Fabio scrive:
    Fate il check del vostro DNS
    http://osiris.kodeware.net/services/nscheck.php
    • fred scrive:
      Re: Fate il check del vostro DNS
      Come mai fastweb falsifica ip come quelli di isohunt ed altri che nessun altro provider blocca? Che sta succedendo?
  • vistabuntu. wordpress. com scrive:
    Magari ci fossero più progetti cosi'
    Guardatehttp://vistabuntu.wordpress.com/2008/08/20/osiris-la-nuova-frontiera-delle-liberta-digitali/#more-219
    • fred scrive:
      Re: Magari ci fossero più progetti cosi'
      Ho la vaga sensazione che per il p2p italian sia una delle poche strade percorribili.
    • krane scrive:
      Re: Magari ci fossero più progetti cosi'
      - Scritto da: vistabuntu. wordpress. com
      Guardate
      http://vistabuntu.wordpress.com/2008/08/20/osiris-Aspetto che aprano i sorgenti come promesso e poi lo valuto, per adesso potrebbe anche stare scrivendolo la MPAA in persona.
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Magari ci fossero più progetti cosi'
        - Scritto da: krane
        Aspetto che aprano i sorgenti come promesso e poi
        lo valuto, per adesso potrebbe anche stare
        scrivendolo la MPAA in
        persona.non ci arriva mica lui...preferisce dire che chi non lo usa è un coglione.A me pare l'esatto opposto.
      • Clodo scrive:
        Re: Magari ci fossero più progetti cosi'
        Ciao, sono uno dei devs di Osiris.Normalmente non rispondo a msg come questo per diversi motivi, ma oggi sono in vacanza e faccio un'eccezione ;)I motivi per cui Osiris è attualmente closed sono riportati in un'intervista che p2pforum.it ci ha gentilmente concesso: http://www.p2pforum.it/forum/showthread.php?t=312723Ci tengo a precisare ulteriormente che abbiamo promesso di rendere pubbliche le specifiche del protocollo, appena raggiungeranno una versione stabile, ma non possiamo permetterci di rendere open il client, finchè non ci saranno fondi a sufficienza.Se mi fai un'obiezione specifica alle nostre motivazioni, sono disponibile a risponderti.Ciao-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 agosto 2008 13.47-----------------------------------------------------------
        • krane scrive:
          Re: Magari ci fossero più progetti cosi'
          - Scritto da: Clodo
          Ciao, sono uno dei devs di Osiris.
          Normalmente non rispondo a msg come questo per
          diversi motivi, ma oggi sono in vacanza e faccio
          un'eccezione
          ;)Grazie dell'interessamento.
          I motivi per cui Osiris è attualmente closed sono
          riportati in un'intervista che p2pforum.it ci ha
          gentilmente concesso:
          http://www.p2pforum.it/forum/showthread.php?t=3127Sui vostri motivi posso anche essere d'accordo, naturalmente sapete benissimo che un sistema ad alta sicurezza come quello da voi progettato e' affidabile per gli utenti piu' paranoici solo quando e' verificabile che non ci siano backdoor o strane chiavi di accesso; qualcuno puo' temere quello che e' successo a skype che e' bello criptato ma poi sembra che alcuni governi non abbiano problemi ad intercettarlo.
          Ci tengo a precisare ulteriormente che abbiamo
          promesso di rendere pubbliche le specifiche del
          protocollo, appena raggiungeranno una versione
          stabile, ma non possiamo permetterci di rendere
          open il client, finchè non ci saranno fondi a
          sufficienza.Le specifiche sono gia' un'ottima cosa, se il sistema verra' apprezzato compariranno client open come funghi, capisco che non volete perdere il vantaggio iniziale.
          Se mi fai un'obiezione specifica alle nostre
          motivazioni, sono disponibile a risponderti.
          CiaoCome gia' detto sono d'accordo con le vostre motivazioni, probabilmente adotterei anche io le stesse precauzioni, ma purtroppo quando mettendomi dalla parte degli utenti un po' paranoici non posso che favorire e consigliare programmi i cui codici siano verificabili.Non sara' qualcosa che possiate dirmi a farmi cambiare idea, in fondo non ci conosciamo e potreste dirmi qualsiasi cosa; la mia e' una linea di principio, esattamente la stessa che si usa quando occorre scegliere tra algoritmi di criptazione privati e proprietari piuttosto che aperti e liberi.
          • Clodo scrive:
            Re: Magari ci fossero più progetti cosi'
            Già, capisco la linea di principio, e son d'accordo.Il punto è che, se vogliamo portar avanti il progetto, ora come ora non abbiamo alternative.Prendi Keyforum.net, è l'equivalente di Osiris ma open e sotto GPL, ed è fermo da anni perchè non c'è nessuno disposto a lavorarci su.Magari un domani potremmo pubblicare i sorgenti con una licenza custom, che permetta la ricompilazione (da confrontare con i binari nostri), ma che non permetta la modifica o la re-distribuzione. Verrebbe incontro alla linea di principio citata, senza mettere a rischio il progetto e la ricerca di fondi. Non prometto nulla però, non sta solo a me deciderlo ;)In linea di massima, sull'argomento "open", mi capita spesso di leggere messaggi (soprattutto qui) del tipo "boicottate Osiris, non è open!". Questo atteggiamento non lo condivido; ok che io son di parte, però lo ritengo insensato: più aumenta la popolarità di questo progetto, più aumentano le probabilità che un domani (coperti i costi) rilasceremo i sorgenti, o che parta lo sviluppo di un client alternativo open.Ciao!
          • krane scrive:
            Re: Magari ci fossero più progetti cosi'
            - Scritto da: Clodo
            Già, capisco la linea di principio, e son d'accordo.
            Il punto è che, se vogliamo portar avanti il
            progetto, ora come ora non abbiamo alternative.
            Prendi Keyforum.net, è l'equivalente di Osiris ma
            open e sotto GPL, ed è fermo da anni perchè non
            c'è nessuno disposto a lavorarci su.In generale vedo che quasi tutti i progetti di questo tipo stanno andando lentissimi, il che e' quasi sospetto vedendo quello che accade in rete di questi tempi !Il problema e' anche che l'argomento e' estremamente complesso, tanto piu' quanto sicuro si vuole fare il sistema.
            Magari un domani potremmo pubblicare i sorgenti
            con una licenza custom, che permetta la
            ricompilazione (da confrontare con i binari
            nostri), ma che non permetta la modifica o la
            re-distribuzione. Verrebbe incontro alla linea di
            principio citata, senza mettere a rischio il
            progetto e la ricerca di fondi. Non prometto
            nulla però, non sta solo a me deciderlo ;)Capisco perfettamente l'esigenza e la volonta' di guadagnare con il proprio progetto che c'e' dietro.
            In linea di massima, sull'argomento "open", mi
            capita spesso di leggere messaggi (soprattutto
            qui) del tipo "boicottate Osiris, non è open!".E non solo riguardo ad Osiris, ma anche rispetto ad algoritmi di criptazione, formati di salvataggio dati, protocolli di comunicazione. Questo forum a volte e' molto attento alle implicazioni dell'usare algoritmi non conosciuti e vedibili su certe cose.
            Questo atteggiamento non lo condivido; ok che io
            son di parte, però lo ritengo insensato:Si: il tuo e' un discorso di parte; poiche' e' una regola base di sicurezza che non c'entra con Osiris in particolare: e' la stessa che ha scatenato la lotta contro i formati .doc, le lamentele contro skype e i vari casi simili che sicuramente ricorderai.
            più aumenta la popolarità di questo progetto, più
            aumentano le probabilità che un domani (coperti i
            costi) rilasceremo i sorgenti, o che parta lo
            sviluppo di un client alternativo open.E quando arrivera' quel giorno anche i soggetti piu' paranoici si fideranno (sto facendo l'avvocato del @^ ) ora come ora questi soggetti seguono gli sviluppi di Gnunet che promette cose simili ed e' gia' completamente aperto. :)
            Ciao!
          • Anonimo scrive:
            Re: Magari ci fossero più progetti cosi'
            Attualmente esistono almeno 3 client opensource funzionanti per il p2p anonimo:GNUnet scritto in C, utilizza un nuovo protocollo sia per l'anonimato che per il trasferimento file anti-censura e anti-fake (con i namespace firmati con chiave pubblica)http://gnunet.org/I2Phex client Gnutella scritto in Java che utilizza la rete anonima I2Phttp://en.wikipedia.org/wiki/I2Phex#Anonymous_PhexANts P2P scritto in Java utilizza un nuovo protocollohttp://antsp2p.sourceforge.net/
          • Anonimo scrive:
            Re: Magari ci fossero più progetti cosi'
            Mi son dimenticato che esiste anche iMule, basato su aMule, scritto in C e utilizza sempre la rete I2Phttp://en.wikipedia.org/wiki/I2P#eDonkey_iMule
          • Clodo scrive:
            Re: Magari ci fossero più progetti cosi'
            Tutti progetti interessanti, che spero vivamente che vengano supportati dalle comunità.Si parlava di Osiris però, e Osiris NON E' un software di file-sharing, nè mira ad esserlo.Quei progetti possono essere eventualmente usati in modo complementare a dei portali creati con Osiris, ma la creazione di portali dedicati al file-sharing è solo uno dei possibili usi della piattaforma.Osiris è un'alternativa ai CMS server-based, quali ad esempio Invision, phpBB, vBulletin, Joomla, Wordpress etc. Non permette la condivisione di file, perlomeno non nello scopo del file-sharing.Ciao
  • msdead scrive:
    Stiano zitti!
    Questa storia sta alzando un polverone, sta dimostrando l'ignoranza dell'industria, sta dimostrando che politici e le organizzazioni a difesa dei diritti d'autore e tutto il settore dell'intrattenimento vogliono negare quello che ormai è evidentissimo: il P2P non è un sistema per rubare ma per distribuire .L'industria ha sempre raccontato sonore bugie e fregato i consumatori ed inoltre accusa un sistema senza portare fatti pratici ma solo numeri, parole.Il P2P è un sistema di distribuzione, la gente lo usa perchè è più veloce reperire materiale ma nessuno può lanciare accuse e dire che è rubare.Se io scarico una copia di un programma, film, gioco e al supermercato ci sono x copie, quelle non vengono sottratte a nessuno, tutti possono sempre e comunque acquistarle, diverso sarebbe se invece prendo una di quelle copie e me ne vado senza pagare perchè porto via una copia fisica.I mezzi per trasformare il P2P in un mezzo lecito e retributivo ci sono tutti, se l'industria preferisce continuare ad accusare e negare la realtà faccia pure, ma credo che questa storia insegna che internet è una rete mondiale di scambio d'informazioni e contenuti il P2P non fa che applicare questa linea in maniera mirata.E' chiara l'ignoranza che politici e industria hanno oppure vogliono seguire un modello che è stato già dichiarato obsoleto per l'era internet,l'esigenza di un diritto d'autore da rinnovare in base a questa era.Protezioni, controlli, limitazioni sui contenuti...i consumatori ha detto un "no" secco.I consumatori si sono rivoltati addosso all'industria, nonostante essa continui per la sua strada, sta combattendo contro chi gli dà pane per campare.Colpire 1 utente per spaventarne 100?Non direi...piuttosto aver scagliati addosso milioni di utenti e ritrovarsi spalle al muro, continuando sulle proprie strade che non fanno altro che portare sempre più al collasso il terreno dell'intrattenimento, della musica e del software.Accusare è inutile...possono dire a noi tutto e noi dire loro quello che vogliamo ma la realtà dice con i fatti che bisogna evolversi, accettare il P2P e trasformarlo a proprio vantaggio con una soluzione profittevole, dimostra l'ignoranza di chi non conosce le potenzialità e dice "il P2P è rubare" ma non è così oppure "Copiare è reato e il P2P è come copiare". Questo è quello che dicono gli ignoranti.All'articolo "10 agosto, l'italia blocca thepiratebay" ho, insieme a faker, detto e spiegato tutto.Leggete i topic "Definizione di PIRATERIA","PIRATARE NON E' UN REATO!!!","SE COPIARE NON E' ILLEGALE".Speriamo che la situazione migliori e che questa storia serva per qualcosa di positivo verso il P2P.
    • Msdead scrive:
      Re: Stiano zitti!
      Scusate non mi ha chiuso il grassetto dopo le parole "no secco."
    • shezan74 scrive:
      Re: Stiano zitti!
      - Scritto da: msdead
      Se io scarico una copia di un programma,
      film, gioco e al supermercato ci sono x copie,
      quelle non vengono sottratte a nessuno, tutti
      possono sempre e comunque acquistarle, diverso
      sarebbe se invece prendo una di quelle copie e me
      ne vado senza pagare perchè porto via una copia
      fisica.E' vero. Io ieri mi sono scopato la tua ragazza. Però poi non l'ho portata via. E' rimasta a casa sua.Diverso sarebbe stato se me la fossi portata via, Invece l'ho semplicemente trombata. Non ti ho causato alcun danno. Se vai a casa sua la trovi li. Sono felice di non averti danneggiato in alcun modo, e anche lei mi pareva abbastanza soddisfatta ;)
      Leggete i topic "Definizione di
      PIRATERIA","PIRATARE NON E' UN REATO!!!","SE
      COPIARE NON E' ILLEGALE".
      Speriamo che la situazione migliori e che questa
      storia serva per qualcosa di positivo verso il
      P2P.scopare la donna altrui non è reato. Non è nemmeno illegale. Spero che la situazione migliori, e che ci possiamo vedere più spesso :)Ecco, questa è la differenza tra bene materiale e bene immateriale (come il software).Se per te questo discorso ha un senso forse stai capendo che copiare software illegalmente produce un danno, anche se le copie sono ancora sugli scaffali.
      • tux scrive:
        Re: Stiano zitti!
        (troll)(troll1)(troll3)(troll4)
      • taciturno scrive:
        Re: Stiano zitti!
        non è che sei simpaticissimo...continua a vivere nella tua mediocre ipocrisia...
        • shezan74 scrive:
          Re: Stiano zitti!
          - Scritto da: taciturno
          non è che sei simpaticissimo...

          continua a vivere nella tua mediocre ipocrisia...Bel commento, lascia un po' il tempo che trova però, non credi?Dimostrami che non hai fatto un copia incolla dalla lista dei "commenti negativi standard" e che riesci a spiegare qual'è il nesso tra quanto ho scritto e "mediocre ipocrisia".Astieniti però dal copiare anche tu la lista di faccine da troll o altri commenti stereotipati. Piuttosto abbi le palle di dire "non sono d'accordo".Non so se sei ipocrita, ma di sicuro i tuoi commenti evidenziano una palese mediocrità di senso critico.
          • msdead scrive:
            Re: Stiano zitti!
            Shezan74 e tu dimostri una totale ignoranza in materia informatica, per lo più hai fatto un discorso che non c'entra un cazzo con il fatto in questione!Per cui prima di sparare cazzate al vento e discorsi come questo che hai fatto sulla ragazza, cerca di imparare e almeno eviti di mostrare quella abissale ignoranza informatica che rendi visibile.Inoltre, caro Shezan74, modera il linguaggio!
          • Faker scrive:
            Re: Stiano zitti!
            Shezan74 sei ridicolo...giusto per arrampicarsi sugli specchi e mostrare di non conoscere proprio niente di come funziona la rete, il computer e quello che ruota attorno a questa storia...
          • shezan74 scrive:
            Re: Stiano zitti!
            ammesso e non concesso che siate a conoscenza del mio curriculum informatico(e fareste meglio a stare zitti) mi chiedo che cosa c'entra l'ignoranza informatica con tutto questo.un file è immateriale, non vi fa le corna, lo scaricate in maniera pulita, non uscite di casa con il costumino da Diabolik e la pistola ad acqua, pertanto la copia di un file musicale non è reato. Era li... ho semplicemente allungato la mano... sarà mica vietato????Ah, forse per non ho capito il concetto alla base della copia di un file... Un file è un insieme ordinato di bit che, decodificati con l'apposito programma, produce un flusso di elettroni a mezzo scheda audio che vanno a muovere una bobina sulle casse del vostro impianto (generalmente mantenuto ad alto volume), la quale genera delle vibrazioni su una membrana (generalmente di carta) che produce delle onde di pressione che raggiungono il vostro orecchio, fanno vibrare il vostro timpano e vi producono con ogni evidenza seri danni cerebrali.danni che poi si evidenziano in post come quello in cui vi siete cimentati, che sembrano risposte ad un altro messaggio...Ah, msdead... prima di invitarmi a "moderare il linguaggio" ti inviterei ad usare parole volgari almeno nel messaggio dal quale pontifichi.Ci possono essere idee differenti, ma l'insulto all'avversario è arma stupida ed inoffensiva, rende giustizia all'insultato e non fa condividere le vostre, magari valide, idee alla platea di chi legge. O meglio alla platea delle persone dotate dell'intelligenza che desiderano confrontarsi sulle idee e non sugli epiteti.Le persone (poche purtroppo) per le quali continuo a frequentare questo forum.Arrivederci
          • Faker scrive:
            Re: Stiano zitti!
            Grazie della lezione shezan74...ma sei dicuro di non esserti autodescritto?I danni li hai tu...io so molto bene come funziona un computer,i programmi. Ho studiato appositamente la materia informatica e la programmazione.
          • MegaLOL scrive:
            Re: Stiano zitti!
            E allora perchè pulisci cessi per vivere, peracottaro?
  • echoesp1 scrive:
    Sistemi alternativi
    Basta utilizzare TOR per accedere al sito, ed anche dei server DNS non italiani (magari tedeschi).
    • fred scrive:
      Re: Sistemi alternativi
      Suggerisco operator, solo 7mb da scaricare e integra il browser, non modifica il sistema operativo o i broser gia' presenti ed e' semplicissimo da usare del tipo avvia e naviga via rete Tor finche' non lo chiudi; il resto dei programmi del tuo pc non ne e' influenzato.
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Sistemi alternativi
        contenuto non disponibile
        • Sgabbio scrive:
          Re: Sistemi alternativi
          aggiorneranno.La cosa che mi preocuppare oltre a quello, sono altri bug...
        • fred scrive:
          Re: Sistemi alternativi
          In tal caso vediamo anche le alternative; c'e' l'equivalente tor-browser che al posto di Opera usa Mozilla e usando l'exe standard credo si possa tentare di aggiornare, il pacchetto tor-browser pero' sara' grande il triplo ma e' un problema relativo.Suggerisco in alternativa di usare ugualmente operator ma di limitarne la navigazione solo dove server; dissattivare java e javascript e aumentare il livello di protezione puo' porre dei limiti nella navigazione ma non e' quello il problema, piratebay funziona anche senza tutte quelle stupidaggini.In definitiva consiglio ancora operator o volendo tor-browser ma con un utilizzo limitato alle sole pagine bloccate (fastweb misteriosamente blocca anche isohunt ed altri, possibile?)
  • dovella scrive:
    Open DNS?
    Scusate ma le Open DNS non vanno bene?
    • alex scrive:
      Re: Open DNS?
      OpenDNS va più che bene, a me sembrano anche più veloci.. dei nostrani..
      • Generale Puzzerstof en scrive:
        Re: Open DNS?
        - Scritto da: alex
        OpenDNS va più che bene, a me sembrano anche più
        veloci.. dei
        nostrani..Esatto e siccome io li uso da parecchio, il trucchetto che tanto piace a mazza, quello di redirigere il traffico verso pro-minchia.com, è riuscito solo a fargli il redirect della mia ceppa (rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • tiziocazio scrive:
      Re: Open DNS?
      Ho provato gli Open DNS, ma ho avuto problemi ad aprire alcuni siti come il blog di Grillo, HWUpgrade, html.it e altri ancora, tanto che alla fine ho iniziato a usare quelli di Verizon suggeriti da alcuni in rete e adesso navigo che è una meraviglia.
      • Sgabbio scrive:
        Re: Open DNS?
        - Scritto da: tiziocazio
        Ho provato gli Open DNS, ma ho avuto problemi ad
        aprire alcuni siti come il blog di Grillo,Perché OpenDNS è contro le sparate del grillo nostrano.Non ti ricordi la polemica che era sorta all'epoca in cui Grillo denunciava chi "condivideva" le sue "opere d'arte"?Grillo è d'accordo sulla condivisione di tutto, tranne quando ad essere toccato è il suo portafogli, evidentemente questo modo di fare ha fatto raggelare anche quelli di OpenDNS.Sai qual è la soluzione? Smettere di far parte della religione del comico.
        • spa scrive:
          Re: Open DNS?
          state dicendo entrambi minchiate, io uso OpenDNS e navigo ovunque !
          • Children of Doom scrive:
            Re: Open DNS?
            - Scritto da: spa
            state dicendo entrambi minchiate, io uso OpenDNS
            e navigo ovunque
            !esatto nessun problema neppure io...
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Open DNS?
            contenuto non disponibile
          • mashh scrive:
            Re: Open DNS?
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: spa

            state dicendo entrambi minchiate, io uso OpenDNS

            e navigo ovunque

            !

            prova libero.itnavigo pure la, non c'è una pagina che non mi carica
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Open DNS?
            contenuto non disponibile
          • mashh scrive:
            Re: Open DNS?
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: mashh


            navigo pure la, non c'è una pagina che non mi

            carica

            A me non va (con OpenDNS).Neanche a me sta andando ora, però questa mattina alle 8 ho letto tranquillamente la webmail ^^
          • BluEdoG scrive:
            Re: Open DNS?

            navigo pure la, non c'è una pagina che non mi
            caricaConfermo, con OpenDNS vado anche io su grillo e libero senza il minimo problema
          • Sgabbio scrive:
            Re: Open DNS?
            - Scritto da: BluEdoG

            navigo pure la, non c'è una pagina che non mi

            carica

            Confermo, con OpenDNS vado anche io su grillo e
            libero senza il minimo
            problemaPurtroppo è assodato che OpenDNS blocchi alcuni siti, se riesci ad entrarci è perché oltre OpenDNS usi (inconsapevolmente) anche i DNS del tuo ISP.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Open DNS?
            contenuto non disponibile
          • ... scrive:
            Re: Open DNS?
            Io uso solo OpenDNS e accedo anche a quei siti senza alcun problema. Cia'
          • BluEdoG scrive:
            Re: Open DNS?
            nel resolve.conf ci stanno solo ed esclusivamente quelli, non vedo come potrebbe usarne altri.
          • Generale Puzzerstof en scrive:
            Re: Open DNS?
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: spa

            state dicendo entrambi minchiate, io uso OpenDNS

            e navigo ovunque

            !

            prova libero.itNessun problema, purtroppo riesco ad aprirlo anche se uso opendns @^
        • Puffo Anarchico scrive:
          Re: Open DNS?
          Devo correggerti, Beppe Grillo contestava chi VENDEVA le sue opere scaricate. E lo fa anche ora.Prima dello spettacolo lui stesso dice: scaricate, condividete e scambiatevi le mie opere, ma non vendetele!L'informazione è tutto nella vita, se non ce l'hai finisci a fare il parlamentare.
        • Deleren scrive:
          Re: Open DNS?
          Volevo far notare che questo troll non e' il vero Sgabbio, lui ha l'avatar ed e' registrato, quindi qualsiasi cosa dice e' FALSO. Purtroppo quelli di pi non volgiono correggere questa falla dei doppi nick.- Scritto da: Sgabbio
          - Scritto da: tiziocazio

          Ho provato gli Open DNS, ma ho avuto problemi ad

          aprire alcuni siti come il blog di Grillo,
          Perché OpenDNS è contro le sparate del grillo
          nostrano.
          Non ti ricordi la polemica che era sorta
          all'epoca in cui Grillo denunciava chi
          "condivideva" le sue "opere
          d'arte"?
          Grillo è d'accordo sulla condivisione di tutto,
          tranne quando ad essere toccato è il suo
          portafogli, evidentemente questo modo di fare ha
          fatto raggelare anche quelli di
          OpenDNS.
          Sai qual è la soluzione? Smettere di far parte
          della religione del
          comico.
          • ... scrive:
            Re: Open DNS?
            In effetti non è il massimo, ma per evitarlo e per mantenere l'accesso "anonimo" dovrebbero effettuare una query al database ad ogni messaggio inviato. In fatto di prestazioni non sarebbe il massimo.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Open DNS?
            contenuto non disponibile
          • Sgabbio scrive:
            Re: Open DNS?
            infatti è un problema di cui mi sono lamentato in passato, perchè ci sono dei furbi che prendono il nick altrui per creare zizzania. Non ha caso hanno messo i "NR:" sugli anonimi. Effeteviamente impedire l'utilizzo dei nick degli utenti registrati, non sarebbe una cattiva idea.
          • ... scrive:
            Re: Open DNS?
            Se metti il risultato in cache si, è immediata e non pesa per nulla, hai ragione. Va bene che ero appena sveglio e appena rientrato dalle vacanze, come scusa? :p
      • Genoveffo il terribile scrive:
        Re: Open DNS?
        - Scritto da: tiziocazio
        Ho provato gli Open DNS, ma ho avuto problemi ad
        aprire alcuni siti come il blog di Grillo,
        HWUpgrade, html.it e altri ancora, tanto che alla
        fine ho iniziato a usare quelli di Verizon
        suggeriti da alcuni in rete e adesso navigo che è
        una
        meraviglia.Hai problemi tu.Li uso da anni e non ho mai avuto problemi.Che provider usi?
        • Sgabbio scrive:
          Re: Open DNS?
          Non è che ISP ha uscorato quei siti via IP, ma Open DNS ha delle difficolta ad andare su quei siti, certe volte.
      • Sgabbio scrive:
        Re: Open DNS?
        Ogni tanto succede, che i siti da te citati siano irraggiungibili, ma accade assai di rado.
    • Sgabbio scrive:
      Re: Open DNS?
      OpenDNS va bene, per aggirare il blocco, però alcuni ISP, come Libero e Fastweb (se non si sono tirati indietro) bloccano anche IP del sito.
      • Mazzetta scrive:
        Re: Open DNS?
        Io ho difficoltà ad accedere ad HTML.it e hwupgrade. Per entrarvici devo passare sotto proxy...eppure gli OpenDNS me li dà correttamente installati...
    • Ziggy Stardust scrive:
      Re: Open DNS?
      - Scritto da: dovella
      Scusate ma le Open DNS non vanno bene?Dovella che consiglia OpenDNS ?!?!?C'è il rischio che man mano rinsavisca e guardi al suo OS per ciò che è realmente, invece di pubblicare video falsificati su YouTube.
    • rokko scrive:
      Re: Open DNS?
      - Scritto da: dovella
      Scusate ma le Open DNS non vanno bene?No, openDNS non serve a una mazza per gli utenti fastweb, poichè questa ha messo un filtro a livello IP.
      • Genio Mancato scrive:
        Re: Open DNS?
        se digitate sulla url: libero.itcon opendns non funzionase digitate sulla url: www.libero.itcon opendns funzionapurtroppo bisogna mettere la url completa, oppure registrarsi su opendns e vedere le impostazioni
  • Italiano scrive:
    Di una gravità inaudita
    Questa è la morte del poco diritto che rimaneva ancora in Italia.Se il traffico di Pirate Bay fosse stato redirezionato sui server della Guardia di Finanza sarebbe stato grave, ma comunque in qualche modo comprensibile.Ma che i dati di utenti italiani vengano direzionati su un server privato all'estero, significa che abbiamo ormai perso ogni potestà.Credo che non ci siano precedenti in alcuna nazione al mondo.Qui si è superata ogni immaginazione... mi sembra quel videogioco Syndicate, del 1993, dove le nazioni non erano più guidate dai governi ma dalle multinazionali che disponevano di polizia e esercito propri...
    • XYZ scrive:
      Re: Di una gravità inaudita
      - Scritto da: Italiano
      Questa è la morte del poco diritto che rimaneva
      ancora in
      Italia.

      Se il traffico di Pirate Bay fosse stato
      redirezionato sui server della Guardia di Finanza
      sarebbe stato grave, ma comunque in qualche modo
      comprensibile.

      Ma che i dati di utenti italiani vengano
      direzionati su un server privato all'estero,
      significa che abbiamo ormai perso ogni
      potestà.

      Credo che non ci siano precedenti in alcuna
      nazione al
      mondo.

      Qui si è superata ogni immaginazione... mi sembra
      quel videogioco Syndicate, del 1993, dove le
      nazioni non erano più guidate dai governi ma
      dalle multinazionali che disponevano di polizia e
      esercito
      propri...Bravo Benesvegliato!Quando vi viene in mente qualcosa di utile e funzionale x far cessare tutto questo fatemi un fischio!Intanto Procuratevi Tor o OpenDNS (meglio Tor, OpenDNS si sta arricchendo troppo, e non si sa mai dove potrebbero finire i suoi Log!) e godetevi la Baia!
      • stanco del legislator e CORROTTO scrive:
        Re: Di una gravità inaudita
        - Scritto da: XYZ


        Intanto Procuratevi Tor o OpenDNS (meglio Tor,
        OpenDNS si sta arricchendo troppo, e non si sa
        mai dove potrebbero finire i suoi Log!) e
        godetevi la
        Baia!Tira fuori quel vecchio pc che hai in cantina ed installaci GNU/Linux, xBSD o quello che ti pare (unix like), poi configurati djbdns e vivi felicissimo, tanto la redirezione a livello di routing non la potranno mai fare :-).Il tutto, una volta che hai la macchina funzionante lo fai un massimo 30 minuti.
        • Metadyne scrive:
          Re: Di una gravità inaudita
          - Scritto da: stanco del legislator e CORROTTO
          - Scritto da: XYZ





          Intanto Procuratevi Tor o OpenDNS (meglio Tor,

          OpenDNS si sta arricchendo troppo, e non si sa

          mai dove potrebbero finire i suoi Log!) e

          godetevi la

          Baia!

          Tira fuori quel vecchio pc che hai in cantina ed
          installaci GNU/Linux, xBSD o quello che ti pare
          (unix like), poi configurati djbdns e vivi
          felicissimo, tanto la redirezione a livello di
          routing non la potranno mai fare
          :-).
          Il tutto, una volta che hai la macchina
          funzionante lo fai un massimo 30
          minuti.Sicuro? :)
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Di una gravità inaudita
            - Scritto da: Metadyne

            Tira fuori quel vecchio pc che hai in cantina ed

            installaci GNU/Linux, xBSD o quello che ti pare

            (unix like), poi configurati djbdns e vivi

            felicissimo, tanto la redirezione a livello
            di

            routing non la potranno mai fare

            :-).

            Il tutto, una volta che hai la macchina

            funzionante lo fai un massimo 30

            minuti.

            Sicuro? :)Redirezione la vedo dura, blocco del routing è effettivamente possibile. Fastweb l'aveva fatto, e per un vecchio ip di pirate bay il routing è ancora bloccato (il tracert non esce dalla rete Fastweb)
    • pabloski scrive:
      Re: Di una gravità inaudita
      - Scritto da: Italiano
      Qui si è superata ogni immaginazione... mi sembra
      quel videogioco Syndicate, del 1993, dove le
      nazioni non erano più guidate dai governi ma
      dalle multinazionali che disponevano di polizia e
      esercito
      propri...Robocop, quel film è stato profetico se lo guardi capirai come sarà il nostro mondo tra 10 anni
  • gisus scrive:
    io scarico TUTTO senza essere un ladro
    dunque, innanzitutto il concetto di furto.rubare qualcosa significa sottrarre a un terzo un bene. Ovviamente non è il nostro caso, è noto a tutti noi che qui si tratta di mancato guadagno da parte della major, dell'artista eccetera, invece che comprare scarico saltando la cassa del negozio.Ma come si fa a dare per scontato che se non potessi scaricare, allora comprereri? perchè, giusto per fare un esempio, io non comprerei un bel cazzo.ma nemmeno se i prezzi fossero popolari, tipo un bel videogioco nuovo a dieci euro, un film quando esce in dvd a 10 euro e un vecchio o un classico anche a meno... pure se fosse così io non comprerei nulla. quindi io non rubo perchè né sottraggo un bene né provoco un mancato guadagno a qualcuno.
    • nome e cognome scrive:
      Re: io scarico TUTTO senza essere un ladro
      Infatti le persone lavorano gratis per te.
      • vavava scrive:
        Re: io scarico TUTTO senza essere un ladro
        - Scritto da: nome e cognome
        Infatti le persone lavorano gratis per te.Non lavorano gratis per lui, sono già state pagate.
        • Sgabbio scrive:
          Re: io scarico TUTTO senza essere un ladro
          - Scritto da: vavava
          - Scritto da: nome e cognome

          Infatti le persone lavorano gratis per te.

          Non lavorano gratis per lui, sono già state
          pagate.Da chi?Se un gioco è comprato da 800 persone e scaricato illegalmente da 27000 persone, secondo te è giusto che quelle 27000 persone abbiamo guadagnato sulle tasche degli 800 che hanno legalmente acquistato?
          • ba1782 scrive:
            Re: io scarico TUTTO senza essere un ladro
            Purtroppo secondo me per l'azienda va bene..! Con i prezzi attuali le industrie sono abbastanza al sicuro... Almeno quelle grandi, tipo la EA... Sono quelle più piccole, per le quali contano le 100 copie vendute in più o in meno, che invece crollano più facilmente...
          • Sgabbio scrive:
            Re: io scarico TUTTO senza essere un ladro
            - Scritto da: ba1782
            Purtroppo secondo me per l'azienda va bene..! Con
            i prezzi attuali le industrie sono abbastanza al
            sicuro... Almeno quelle grandi, tipo la EA...
            Sono quelle più piccole, per le quali contano le
            100 copie vendute in più o in meno, che invece
            crollano più facilmente...Questo vuol dire che si può rubare alle aziende grandi e non a quelle piccole?Hai visto troppi cartoni animati su Robin Hood???
          • ba1782 scrive:
            Re: io scarico TUTTO senza essere un ladro
            Oi Tigre, tira indietro le zanne. Mi sembrava scontato che non era una giustificazione, stavo solo dicendo che il discorso che la gente "va a spasso" per colpa della pirateria, o che gli artisti "muoiono di fame" sempre per la pirateria, sono due affermazioni molto molto relative... tutto qua... Non sono assolutamente daccordo con la pirateria, però i prezzi sono troppo alti per dei prodotti di qualità fin troppo spesso scadente(e parlo dei videogiochi, che vendono venduti a prezzi esorbitanti, per poi risultare fallati e buggati)... Buon pranzo, e, mi raccomando, niente yogurt ;)
          • Deleren scrive:
            Re: io scarico TUTTO senza essere un ladro
            Volevo far notare che questo troll non e' il vero Sgabbio, lui ha l'avatar ed e' registrato, quindi qualsiasi cosa dice e' FALSO. Purtroppo quelli di pi non volgiono correggere questa falla dei doppi nick.- Scritto da: Sgabbio
            - Scritto da: vavava

            - Scritto da: nome e cognome


            Infatti le persone lavorano gratis per te.



            Non lavorano gratis per lui, sono già state

            pagate.
            Da chi?
            Se un gioco è comprato da 800 persone e scaricato
            illegalmente da 27000 persone, secondo te è
            giusto che quelle 27000 persone abbiamo
            guadagnato sulle tasche degli 800 che hanno
            legalmente
            acquistato?
          • navigatore scrive:
            Re: io scarico TUTTO senza essere un ladro

            Se un gioco è comprato da 800 persone e scaricato
            illegalmente da 27000 persone, secondo te è
            giusto che quelle 27000 persone abbiamo
            guadagnato sulle tasche degli 800 che hanno
            legalmente acquistato?Se per l'azienda non è conveniente, nessuno la obbliga a produrre il gioco e metterlo in vendita. Quindi si vede che le copie vendute gli bastano e avanzano per trarre lauti guadagni. In un mercato concorrenziale vero ed equilibrato se non sei capace di vendere te ne stai a casa. NMa questi signori sono molto bravi a sventolare il liberismo del mercato solo quando si tratta di togliere diritti ai lavoratori con il precariato, ma non altrettantoquando, aiutati da politici compiacenti, con trust e oligopoli, intendono spremere la massa di pecoroni pronti ad acquistare a le loro condizioni.
        • ba1782 scrive:
          Re: io scarico TUTTO senza essere un ladro
          Intendeva dire che in quello scenario descritto, sembra che le persone lavorino gratis per lui...Difficile interpretare i commenti altrui, eh? :)
    • onir scrive:
      Re: io scarico TUTTO senza essere un ladro
      - Scritto da: gisus
      dunque, innanzitutto il concetto di furto.
      rubare qualcosa significa sottrarre a un terzo un
      bene.si da il caso che il software sia ammortizzabile alla pari di tutti gli altri beni.il fatto che sia un bene non fisicamente misurabile non indica che non sia nulla.Il software produce reddito, perdite , è elemento essenziale in organizzaizoni. attività lavorative etc.consideralo un non bene è solo da ingoranti o da ladri che cercano di tutto per giustificare il loro furto
      • Pinco Pallino qualunque scrive:
        Re: io scarico TUTTO senza essere un ladro
        - Scritto da: onir
        - Scritto da: gisus

        dunque, innanzitutto il concetto di furto.

        rubare qualcosa significa sottrarre a un terzo
        un

        bene.
        si da il caso che il software sia ammortizzabile
        alla pari di tutti gli altri
        beni.
        il fatto che sia un bene non fisicamente
        misurabile non indica che non sia
        nulla.
        Il software produce reddito, perdite , è elemento
        essenziale in organizzaizoni. attività lavorative
        etc.
        consideralo un non bene è solo da ingoranti o da
        ladri che cercano di tutto per giustificare il
        loro
        furtoHai mischiato pane con i cerchi in lega.E' obiettivamente falso che duplicare un software sia un furto (per definizione stessa di furto).E' obiettivamente falso che chi scarica un programma di fatto ha apportato un mancato guadagno ad un fornitore di software.Di fatto l'industria dei contenuti ha aumentato negli anni il fatturato complessivo.Quindi si tratta solo di voler togliere sangue dalle rape.E mi meraviglio pure che persone contorte vogliano distorcere il significato delle parole per intimorire o peggio ancora diffondere falsità nel mondo.
        • Jan Jansen scrive:
          Re: io scarico TUTTO senza essere un ladro
          - Scritto da: Pinco Pallino qualunque
          - Scritto da: onir
          Quindi si tratta solo di voler togliere sangue
          dalle
          rape.Povere rape, come guadagnerà ora lo zio Scratchy?
        • lellykelly scrive:
          Re: io scarico TUTTO senza essere un ladro
          vuoi dire che tirare giu la suite di adobe aggratis e lucrare con essa non è reato?
    • Dr. Gian Pietro Bomboi scrive:
      Re: io scarico TUTTO senza essere un ladro
      - Scritto da: gisus
      dunque, innanzitutto il concetto di furto.
      rubare qualcosa significa sottrarre a un terzo un
      bene. Ovviamente non è il nostro caso, è noto a
      tutti noi che qui si tratta di mancato guadagno
      da parte della major, dell'artista eccetera,
      invece che comprare scarico saltando la cassa del
      negozio.
      Ma come si fa a dare per scontato che se non
      potessi scaricare, allora comprereri? perchè,
      giusto per fare un esempio, io non comprerei un
      bel
      cazzo.
      ma nemmeno se i prezzi fossero popolari, tipo un
      bel videogioco nuovo a dieci euro, un film quando
      esce in dvd a 10 euro e un vecchio o un classico
      anche a meno... pure se fosse così io non
      comprerei nulla. quindi io non rubo perchè né
      sottraggo un bene né provoco un mancato guadagno
      a
      qualcuno.GIUSTISSIMO!!
    • pippo75 scrive:
      Re: io scarico TUTTO senza essere un ladro
      - Scritto da: gisus
      dunque, innanzitutto il concetto di furto.
      rubare qualcosa significa sottrarre a un terzo un
      bene. e dove è il problema, è stato tolto qualcosa di materiale a te?, a piratebay hanno tolto un mouse?Niente di materiale tolto, quindi non c'è problema.
    • Antonio Macchi scrive:
      Re: io scarico TUTTO senza essere un ladro
      una sola parola:!!!!GIUSTO!!!!eccheccazzo!!! si svegliassero i nonscarichini...
    • Learts scrive:
      Re: io scarico TUTTO senza essere un ladro
      - Scritto da: gisus
      dunque, innanzitutto il concetto di furto.
      rubare qualcosa significa sottrarre a un terzo un
      bene. Ovviamente non è il nostro caso, è noto a
      tutti noi che qui si tratta di mancato guadagno
      da parte della major, dell'artista eccetera,
      invece che comprare scarico saltando la cassa del
      negozio.
      Ma come si fa a dare per scontato che se non
      potessi scaricare, allora comprereri? perchè,
      giusto per fare un esempio, io non comprerei un
      bel
      cazzo.
      ma nemmeno se i prezzi fossero popolari, tipo un
      bel videogioco nuovo a dieci euro, un film quando
      esce in dvd a 10 euro e un vecchio o un classico
      anche a meno... pure se fosse così io non
      comprerei nulla. quindi io non rubo perchè né
      sottraggo un bene né provoco un mancato guadagno
      a
      qualcuno.Se tutti facessero lo stesso ragionamento, un'azienda che spende 2 milioni di dollari per lo sviluppo di un software avrebbe un ricavo pari a 0.Ti sembra giusto?Ti sembra giusto che un'azienda, con tutte le migliaia di persone che lavorano ad un progetto, non ne trae nessun ricavo, ed quindi un "guadagno" di -2 milioni di dollari?Sicuramente alcuni prezzi sono troppo alti, ma questo non rende lecito scaricare.
    • Alessandro scrive:
      Re: io scarico TUTTO senza essere un ladro
      Spiace per te, ma resti un ladro.Poi puoi cercare come vuoi di autoconvincerti del contrario, ma è abbastanza penoso.- Scritto da: gisus
      dunque, innanzitutto il concetto di furto.
      rubare qualcosa significa sottrarre a un terzo un
      bene. Ovviamente non è il nostro caso, è noto a
      tutti noi che qui si tratta di mancato guadagno
      da parte della major, dell'artista eccetera,
      invece che comprare scarico saltando la cassa del
      negozio.
      Ma come si fa a dare per scontato che se non
      potessi scaricare, allora comprereri? perchè,
      giusto per fare un esempio, io non comprerei un
      bel
      cazzo.
      ma nemmeno se i prezzi fossero popolari, tipo un
      bel videogioco nuovo a dieci euro, un film quando
      esce in dvd a 10 euro e un vecchio o un classico
      anche a meno... pure se fosse così io non
      comprerei nulla. quindi io non rubo perchè né
      sottraggo un bene né provoco un mancato guadagno
      a
      qualcuno.
    • Alessandro scrive:
      Re: io scarico TUTTO senza essere un ladro
      Aggiungo una cosa: oltre che ladro sei anche di una ignoranza senza eguali.- Scritto da: gisus
      dunque, innanzitutto il concetto di furto.
      rubare qualcosa significa sottrarre a un terzo un
      bene. Ovviamente non è il nostro caso, è noto a
      tutti noi che qui si tratta di mancato guadagno
      da parte della major, dell'artista eccetera,
      invece che comprare scarico saltando la cassa del
      negozio.
      Ma come si fa a dare per scontato che se non
      potessi scaricare, allora comprereri? perchè,
      giusto per fare un esempio, io non comprerei un
      bel
      cazzo.
      ma nemmeno se i prezzi fossero popolari, tipo un
      bel videogioco nuovo a dieci euro, un film quando
      esce in dvd a 10 euro e un vecchio o un classico
      anche a meno... pure se fosse così io non
      comprerei nulla. quindi io non rubo perchè né
      sottraggo un bene né provoco un mancato guadagno
      a
      qualcuno.
  • crazy72 scrive:
    Utilizzate Operator
    Cercate in rete Operator e siete a posto.
  • tensin scrive:
    macchè pirateria.......
    e basta cona questa buffonata della pirateria. o si abbassano i prezzi, visto che la gente lo stipendio se lo guadagna col sudore della fronte e di denaro in giro ce n'è sempre meno, oppure si devono trovare delle alternative che siano remunerative per davvero per gli artisti (o presunti tali)e non per quel colosso senza fine che è la siae, che non remunera nessuno, tranne i pochi soliti noti. creare abbonamenti download, rivedere il concetto di proprietà intellettuale (assurda come è concepita), rendere libera la circolazione delle opere e delle idee. I cantanti i veri soldi poi se li guadagnano dai concerti, quando valgono. Pirata è uno che ruba, non si può parlare di furto in questo caso. è tutto terrorismo dele major, che fanno combutta con i politici, pagandolim per avere leggi che permettano loro di far dei guadagni spropositati, infischiandosene degli artisti (sempre più spesso dei veri cani)
    • Dr. Gian Pietro Bomboi scrive:
      Re: macchè pirateria.......
      - Scritto da: tensin
      e basta cona questa buffonata della pirateria. o
      si abbassano i prezzi, visto che la gente lo
      stipendio se lo guadagna col sudore della fronte
      e di denaro in giro ce n'è sempre meno, oppure si
      devono trovare delle alternative che siano
      remunerative per davvero per gli artisti (o
      presunti tali)e non per quel colosso senza fine
      che è la siae, che non remunera nessuno, tranne i
      pochi soliti noti. creare abbonamenti download,
      rivedere il concetto di proprietà intellettuale
      (assurda come è concepita), rendere libera la
      circolazione delle opere e delle idee. I cantanti
      i veri soldi poi se li guadagnano dai concerti,
      quando valgono. Pirata è uno che ruba, non si può
      parlare di furto in questo caso. è tutto
      terrorismo dele major, che fanno combutta con i
      politici, pagandolim per avere leggi che
      permettano loro di far dei guadagni spropositati,
      infischiandosene degli artisti (sempre più spesso
      dei veri
      cani)Già: "uno scandalo che difficilmente quelli del Potere potranno ancora mascherare. La gente capisce - la gente è informata". Mi meraviglia l'enfasi con la quale le forze dell'ordine esplicano il loro lavoro, quando di tratta di perseguire un poveraccio che ha scaricato dieci - cento brani musicali. Dovrebbero andare a controllare il funzionamento dei grandi che guadagnano più di un industria con pochissimo lavoro e pochissimi mezzi. Mi meraviglio dei giudici, i quali dovrebbero avere il buon senso di condannare coloro che sfruttano la situazione per accumulare sempre di più soldi e magari non pagano le tasse. Un giudice dovrebbe essere OBIETTIVO. Una condanna anche per la stampa che dovrebbe essere obiettiva e scrivere obiettivamente. Quelli da combattere sono i grandi, perché stanno rovinando il mondo!
      • Alien vs predator scrive:
        Re: macchè pirateria.......
        Mi pare che dando un 2% agli artisti e intascando il 98% degli introiti gli unici pirati siano quelli della SIAE.Sarebbe ora che gli artisti si coalizzassero alla faccia delle major
  • Giovanni89 scrive:
    Spiegatemi una cosa
    Io non capisco come si faccia ancora a difendere la pirateria ameno di non essere in malafede.Se io lavoro in fabbrica vengo pagato per quello che faccio e non mi possono far lavorare gratis, se io faccio una musica o un film è anche quello un lavoro e deve essere pagato. Se tutti scaricano gratis chi mi paga??Se tutti prendono senza pagare per forza che poi c'è la crisi economica globale, basta vedere l'Italia il paese dei furbi dove nessuno rispetta le leggi e intanto l'economia va a fondo.Quindi non capisco come si faccia a difendere un sito che fa la pirateria conclamata.
    • luna scrive:
      Re: Spiegatemi una cosa
      non consideri che io pago la RIAA, non il discoil ricavo all'artista è circa il 2%questa non è forse pirateria ?
      • Ottavio scrive:
        Re: Spiegatemi una cosa
        Ti giustifica a rubare?Ci sono leggi, e vanno rispettate.Se nn ti va bene, aria, emigra pure in Burundi
        • E. Purator scrive:
          Re: Spiegatemi una cosa
          Emigra tu in Burundi, le leggi FASCISTE fatte contro i cittadini NON VANNO rispettate. Anzi, bisogna proprio sputarci sopra.Carichiamo quindi i cannoni della nave pirata! Vai Piratebay, sei tutti noi!- Scritto da: Ottavio
          Ti giustifica a rubare?

          Ci sono leggi, e vanno rispettate.

          Se nn ti va bene, aria, emigra pure in Burundi
          • Ottavio scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            Ma rilassati. Le leggi fascite quando te le faranno saranno così fasciste che appena scriverai un commento del genere ti verranno a prenders sotto casa e porteranno al confino.Questa è l'Italia, una democrazia.Ha le sue leggi e te da cittadino devi sottostare alla costituzione. Altrimenti ripeto, fai le valige e vai a piratare in Burundi.Se invece vuoi modificare la legge, ti candidi alle elezioni, e se vieni eletto vai in parlamento e cambi la legge. Più semplice di così
          • Mazzetta scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa

            Ci sono leggi, e vanno rispettate.Appunto...e il redirect al sito della pro-music da dove l'hanno tirato fuori?!
          • Ottavio scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            Leggi l'articolo, c'è scritto
          • bontakun88 scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            allora avrebbero dovuto reindirizzare sul sito della guarda di finanza e non al sito dei discografici.... :
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: Ottavio
            Leggi l'articolo, c'è scrittoSe il sito di "esperti di tecnologia" come quello della GdF non è considerato "sicuro", allora queste persone possono pure strapparsi la divisa di dosso e andare a zappare. Nessuno li rimpiangerebbe, visto che sono degli incapaci che nemmeno sanno tenere in sicurezza il proprio di sistema, figuriamoci quelli altrui.
          • bontakun88 scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            @puratorallora sei sulla buona strada, mettiti a piratare a tutta andare così vai in galera e poi dopo potrai diventare un deputato (rotfl)(rotfl)
          • BurundiMan scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: Ottavio
            Ma rilassati. Le leggi fascite quando te le
            faranno saranno così fasciste che appena
            scriverai un commento del genere ti verranno a
            prenders sotto casa e porteranno al
            confino.E' solo questione di tempo visto l'andazzo, tu non vedi l'ora eh?
          • Ottavio scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            Assolutamente no, i nostri nonni hanno combattuto per la libertà.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: Ottavio
            Assolutamente no, i nostri nonni hanno combattuto
            per la
            libertà.E tu ci stai sputando sopra. E neanche te ne rendi conto. Loro andavano contro proprio quello stato fascista che introdusse il diritto d'autore, perché prima del fascismo, se non te ne sei accorto, il diritto d'autore in Italia NON ESISTEVA. In altri paesi sì, in Italia NO.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: Ottavio
            Assolutamente no, i nostri nonni hanno combattuto
            per la
            libertà.Guarda che i "nostri" "nonni" non hanno combattutto per darci la libertà di derubare il prossimo.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            Guarda che i nostri nonni, non hanno combattutto per permettere a della gente, di oscurare siti internet senza che la legge lo preveda e rindirizzare gli utenti ad un sito delle major, dove possono rubere le credenziali per fare denunce di massa.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: Sgabbio
            Guarda che i nostri nonni, non hanno combattutto
            per permettere a della gente, di oscurare siti
            internetNon ho detto questo.Ma hanno o non hanno combattuto per darci la possibilità di derubare il prossimo attraverso questi siti internet?Si parla sempre di siti che facilitano azioni illegali.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            contenuto non disponibile
          • Matteo scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: Sgabbio


            Si parla sempre di siti che facilitano azioni

            illegali.

            come google?Anche Google! Vedi tutte le cause che ha subito per aver messo online materiale protetto dal diritto d'autore.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            contenuto non disponibile
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: Matteo


            Anche Google! Vedi tutte le cause che ha subito

            per aver messo online materiale protetto dal

            diritto

            d'autore.

            E quanti oscuramenti preventivi ha ricevuto in
            Italia?Che centra Google è ricco quindi è buono! Può permettersi di fare lobbing!Pirate Bay e il comune cittadino no, quindi schiacciamoli!
          • alex scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: Sgabbio
            - Scritto da: Ottavio

            Assolutamente no, i nostri nonni hanno
            combattuto

            per la

            libertà.
            Guarda che i "nostri" "nonni" non hanno
            combattutto per darci la libertà di derubare il
            prossimo.A quanto pare quì abbiamo un paladino delle major e delle multinazionali dell'intrattenimento.Perchè non provi a toglierti lo sfizio di dare un occhiata agli enormi introiti che queste super aziende hanno incamerato in questi ultimi tempi? Roba da far impallidire i bilanci di una nazione.Strano; il mondo è in recessione e invece questi squali godono di ottima salute. E c'è pure chi li difende.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: Sgabbio
            - Scritto da: Ottavio

            Assolutamente no, i nostri nonni hanno
            combattuto

            per la

            libertà.
            Guarda che i "nostri" "nonni" non hanno
            combattutto per darci la libertà di derubare il
            prossimo.Neanche i nickname altrui, direi.
          • pippo75 scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: Ottavio
            Assolutamente no, i nostri nonni hanno combattuto
            per la
            libertà.e noi combatiamo a colpi di click per scaricare SuperMarioBross :)
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: Ottavio
            Assolutamente no, i nostri nonni hanno combattuto
            per la
            libertà.L'Italia è sicuramente una democrazia, ma purtroppo come in ogni democrazia vi è anche la corruzione (mani pulite non ha certo risolto il problema).E' un pò difficile per un comune cittadino difendersi dallo strapotere di multinazionali multimiliardarie pronte a tutto pur di corrompere i deputati giusti e ritagliarsi leggi su misura, è già successo in Italia e in altri paesi e succederà in futuro.La pirateria in questi casi è assimilabile alla guerriglia, non sarà giusta ma è l'unico sistema praticabile per invogliare le Major ad abbassare i prezzi e ad eliminare le protezioni!
          • Zota Gabriel scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            Si' democrazia, una democrazia dove l'informazione e' in mano ad una persona e mass media hanno paura a dire la loro, una massa di pecorelle guidate dal pastore, in una democrazia cosi' finta...liberta'? Siamo seri, liberta' non significa piratare per forza, ma la possibilita' di conoscere fatti idipendentemente da chi disturbino si'.Ricordate il programma di Rai, RaiOT e' stato censurato per mano di Mediaset, visto che parlava male di Berlusconi, la direzione della Rai era tutta dalla sua parta, politicamente intendo...Direttore de Corriere se non sbaglio che da' le dimissioni, davanti ad obblighi insostenibili...Democrazia? Guardatevi il film, Viva Zapatero.Gente apriamo gli occhi, ci vogliono i maroni e tirare fuori la testa dall'acqua, qui ci prendono per i fondelli.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: Ottavio
            Questa è l'Italia, una democrazia.

            Ha le sue leggi e te da cittadino devi sottostare
            alla costituzione.Qua ti volevo. La Costituzione ripudia il fascismo, ripudia la guerra e ripudia la monarchia. La legge sul diritto d'autore è stata fatta in tempo di guerra, durante il fascismo e durante la monarchia. Quindi è una legge che va contro tre principi sanciti dalla Costituzione, quindi non è valida, e ci sputo sopra (come dovrebbe sputarci sopra ogni buon cittadino italiano che rispetta la Costituzione) perché è una legge fascista, guerrigliera e monarchica, esattamente come sputo sulle leggi razziali, sulla pena di morte, sulla censura, sull'assoluta mancanza di libertà di parola (nei fatti in vigore tutt'ora) e su tutte le altre cose di quel periodo.
            Se invece vuoi modificare la legge, ti candidi
            alle elezioni, e se vieni eletto vai in
            parlamento e cambi la legge. Più semplice di
            cosìI partiti sono caste chiuse, quanti parlamentari over 40 ci sono in Parlamento? Secondo te nessuno ha provato a candidarsi? Anche ammesso che l'abbiano candidato, poi non lo hanno fatto vincere, l'hanno mandato in un collegio in cui sapevano di perdere. Qualcuno come Fiorello Cortiana c'era riuscito nella scorsa legislatura, ma era praticamente da solo contro tutti, maggioranza e opposizione. O quasi.Servirebbe una legge che impedisca di candidarsi per più di 2 legislature per ogni camera. Ma secondo te quei buzzurri mafiosi corrotti che stanno in Parlamento (da una parte e dall'altra) farebbero una cosa del genere? Sarebbe contro i loro stessi interessi, hai mai visto un parlamentare votare contro l'aumento di stipendio dei parlamentari? No? E allora perché dovrebbe votare qualcosa che da un lato gli tolga l'immunità per i processi e dall'altro gli impedisca di avere un reddito di gran lunga superiore a quello di chiunque altro?
          • gisus scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            ah coso, guarda che se nessuno avesse disobbidito, infranto, puntato i piedi e cacato sangue, tu il sabato e la domenica andresti a lavorare. altro che 40 ore a settimana. i diritti è così che si ottengono
          • OrangoTek scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: gisus
            ah coso, guarda che se nessuno avesse
            disobbidito, infranto, puntato i piedi e cacato
            sangue, tu il sabato e la domenica andresti a
            lavorare. altro che 40 ore a settimana. i diritti
            è così che si
            ottengonoSacrosanta verità. Purtroppo oggi le cose sono cambiate: testa bassa, obbedienza e devozione al nano. Lui si che è un brav'uomo: promette di togliere la tassa sull'ici però in cambio vuole la libertà dei cittadini. Evidentemente per la maggioranza degli italiani la libertà vale pressappoco 200 euro.
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: Spiegatemi una cosa
          - Scritto da: Ottavio
          Ti giustifica a rubare?Dimmi l'account paypal di qualche cantante, gli mando volentieri 12 centesimi (2% del costo del CD) per ogni CD che mi scarico.
          Ci sono leggi, e vanno rispettate.

          Se nn ti va bene, aria, emigra pure in BurundiSe non va bene le leggi vanno cambiate, se non lo fa il parlamento (e non lo fanno perché sono mafiosi corrotti dalle major) allora il popolo deve prendere tutti i parlamentari a calci nel sedere, entrare abusivamente in parlamento e farsi da solo le leggi che sarebbero approvate a larghissima maggioranza. E stai sicuro che se la gente può spiegare gli effetti dell'attuale legge, solo qualche coglione finirebbe per non essere d'accordo, il 98% abbondante degli italiani sarebbe d'accordo ad abolire o quantomeno rimaneggiare pesantemente la legge sul copyright. A cominciare dall'assurdità dei 70 anni dopo la morte, che di fatto giustifica lo stare in panciolle da parte di persone che non hanno fatto niente nella vita per guadagnare quei soldi.Allora se loro possono guadagnare per 70 anni dalla morte dei genitori voglio che:- i figli di chi sta in un cantiere edile, magari morto pure sul lavoro, prendano una percentuale ogni volta che qualcuno entra nello stabile costruito (sia pure solo in parte) dal genitore, per 70 anni dalla morte- i figli di chi ha lavorato ad uno sportello bancario o postale prendano soldi ogni volta che qualcuno versa in quello sportello- i figli di chi ha lavorato la terra prendano soldi ogni volta che qualcuno compra al supermercato patate, mele, eccetera, perché se nessun contadino avesse continuato a lavorare la terra coltivando patate e mele oggi non si avrebbero più né patate né mele da coltivarePerché i figli di chi scrive opere dell'ingegno sì e i figli di chi fa cose ben più tangibili no?
          • shezan74 scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            Se non va bene le leggi vanno cambiate, se non lo
            fa il parlamento (e non lo fanno perché sono
            mafiosi corrotti dalle major) allora il popolo
            deve prendere tutti i parlamentari a calci nel
            sedere, entrare abusivamente in parlamento e
            farsi da solo le leggi che sarebbero approvate a
            larghissima maggioranza. Benchè concordi con la tua linea generale di pensiero mi viene da dirti che non sono d'accordo con i tuoi metodi.Se il popolo si facesse le leggi "a larghissima maggioranza" probabilmente sarebbero leggi del tipo:- venerdì sabato e domenica non si lavora (legge costituzionale)- lo stipendio deve garantire il tenore di vita desiderato da chi lo percepisce. Prendi poco, hai diritto all'aumento a discrezione.- Pane, pasta, latte, verdure, frutta devono essere gratuiti.- per gli alcolici è ammesso un costo simbolico di euro 1/litro...
            E stai sicuro che se la
            gente può spiegare gli effetti dell'attuale
            legge, solo qualche coglione finirebbe per non
            essere d'accordo, il 98% abbondante degli
            italiani sarebbe d'accordo ad abolire o
            quantomeno rimaneggiare pesantemente la legge sul
            copyright. Si, probabilmente voteremmo una legge che dice che rubare è diritto del cittadino, e che scaricare qualsiasi cosa è legittimo, anzi auspicato per legge.Salvo poi venir tagliati fuori dal resto del mondo e diventare uno stato anarchico.TUTTI se potessero andare in parlamento abolirebbero il copyright e le tasse. Tutti.E possiamo anche farlo. Aboliamo copyright e tasse, quindi azzeriamo lo Stato, mandiamo a casa tutti i dipendenti pubblici (a cosa serve la carta d'identità, io so benissimo chi sono...) e le forze dell'ordine.Mettiamo in cantina le armi e sciogliamo le forze armate.te lo immagini lo scenario dopo 10 giorni? io si...A cominciare dall'assurdità dei 70
            anni dopo la morte, che di fatto giustifica lo
            stare in panciolle da parte di persone che non
            hanno fatto niente nella vita per guadagnare quei
            soldi.
            Allora se loro possono guadagnare per 70 anni
            dalla morte dei genitori voglio
            che:
            - i figli di chi sta in un cantiere edile, magari
            morto pure sul lavoro, prendano una percentuale
            ogni volta che qualcuno entra nello stabile
            costruito (sia pure solo in parte) dal genitore,
            per 70 anni dalla
            mortepaypal? carta di credito? monetine? :D
            - i figli di chi ha lavorato ad uno sportello
            bancario o postale prendano soldi ogni volta che
            qualcuno versa in quello
            sportelloAh si... perfetto :) lavoro in banca...
            - i figli di chi ha lavorato la terra prendano
            soldi ogni volta che qualcuno compra al
            supermercato patate, mele, eccetera, perché se
            nessun contadino avesse continuato a lavorare la
            terra coltivando patate e mele oggi non si
            avrebbero più né patate né mele da
            coltivare
            Perché i figli di chi scrive opere dell'ingegno
            sì e i figli di chi fa cose ben più tangibili
            no?Perchè sono una casta, e come tale vanno combattuti.E adesso vai a versare l'obolo a Logitech per i tasti premuti sulla tastiera.vai a pagare i figli dei lavoratori dell'enelvai a pagare i figli di chi ha estratto il rame dei cavivai a pagare i petrolieri che hanno estratto il petrolio usato per la plastica del tuo PCvai a pagare i boscaioli per il legno della sedia su cui sei seduto...e nel frattempo domandati che senso ha tutto quello che hai detto, visto che le cose che usi LE HAI GIA' PAGATE una volta...
          • Wolf01 scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: shezan74
            Se il popolo si facesse le leggi "a larghissima
            maggioranza" probabilmente sarebbero leggi del
            tipo:

            - venerdì sabato e domenica non si lavora (legge
            costituzionale)

            - lo stipendio deve garantire il tenore di vita
            desiderato da chi lo percepisce. Prendi poco, hai
            diritto all'aumento a
            discrezione.

            - Pane, pasta, latte, verdure, frutta devono
            essere
            gratuiti.

            - per gli alcolici è ammesso un costo simbolico
            di euro
            1/litro

            ...E non sarebbe giusto?
            Si, probabilmente voteremmo una legge che dice
            che rubare è diritto del cittadino, e che
            scaricare qualsiasi cosa è legittimo, anzi
            auspicato per
            legge.No, semplicemente che COPIARE è un diritto del cittadino, se io mi faccio una borsa di prada in casa perchè non posso andarci in giro, che se mi beccano fanno il (_|_) a me e al primo cinese che trovano, così per sport, se non hanno un cinese o un marocchino da colpevolizzare non sono contentiQuando copio qualcosa non la sto rubando, sto solo drasticamente riducendo la possibilità di comprare quella cosa, non può essere considerato rubare, la cosa materiale ce l'hanno ancora, possono venderla a qualcun altro...Se tutti imparassero a copiare anche roba non digitale, tipo farsi a casa il pane per uso personale, non credi che i panifici fallirebbero? cosa dovrebbero fare? chiamare la RIAA e dire che la gente gli copia il pane?
            Salvo poi venir tagliati fuori dal resto del
            mondo e diventare uno stato
            anarchico.Potrebbe essere uno stato veramente comunista invece...
            TUTTI se potessero andare in parlamento
            abolirebbero il copyright e le tasse.
            Tutti.TUTTI se potessero andare in parlamento si farebbero i propri interessi .
            [...]
            e nel frattempo domandati che senso ha tutto
            quello che hai detto, visto che le cose che usi
            LE HAI GIA' PAGATE una
            volta...Appunto, anche il venditore le ha già vendute una volta, io sono abituato ad essere pagato ogni volta che faccio qualcosa, non se faccio qualcosa una volta e poi ogni volta che qualcuno la usa, certo mi farebbe molto comodo... pulisco dai virus un pc e mi pagano per ogni giorno che non ne beccanoPurtroppo ci sono tutti quelli che vivono sulle spalle degli artisti da mantenere, se gli artisti imparassero a vendere da se le proprie opere non ci sarebbero molti di questi problemiQuando mia madre va a prendere la frutta e verdura direttamente dall'agricoltore la paga di meno e tutti i soldi vanno all'agricoltore, infatti si vede quanto prendono quelli che vendono al mercato... 10 centesimi al kilo di pomodoro mentre te lo vendono ad 1,50, e poi si lamentano di prendere poco, bhe certo, svegliatevi no?
        • fabianope scrive:
          Re: Spiegatemi una cosa
          - Scritto da: Ottavio
          Ti giustifica a rubare?

          Ci sono leggi, e vanno rispettate.***questa e' onesta'****

          Se nn ti va bene, aria, emigra pure in Burundi***questo e' razzismo****puo' esistere un razzista onesto (o un onesto razzista)??mah...la cosa mi puzza...cosi', su due spanne, NON manderei mio figlio ad apprendere educazione civica da te...ciao,fabianope
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: Spiegatemi una cosa
          - Scritto da: Ottavio
          Ti giustifica a rubare?

          Ci sono leggi, e vanno rispettate.

          Se nn ti va bene, aria, emigra pure in BurundiComodo, le major corrompono i governi e si fanno votare le leggi di comodo, poi è il cittadino il ladro!Esisterebbe anche la legge contro i cartelli, ma quella le Major la possono tranquillamente ignorare... vero?
        • Jean Valjean scrive:
          Re: Spiegatemi una cosa
          tu cosa sai del burundi? http://esfa.keewebuilder.com/esfa/index.php/en/Burundi.html
      • onir scrive:
        Re: Spiegatemi una cosa
        - Scritto da: luna
        non consideri che io pago la RIAA, non il disco
        il ricavo all'artista è circa il 2%
        questa non è forse pirateria ?questo sono affari loro , tra la riaa e l'artista non nostri.bello essere paladini a proprio vantaggio
        • Sgabbio scrive:
          Re: Spiegatemi una cosa
          Il sistema del diritto d'autore e copyright è spaventosamente sbilanciato a favore degli editori che agli autori veri e propi, prima di tutto.Questo non autorizza a delle multinazionali a fare denuce ai loro stessi clienti, anche in maniera preventiva, oppure rubare il traffico verso ad un sito, con tentativi loschi.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: Sgabbio
            Il sistema del diritto d'autore e copyright è
            spaventosamente sbilanciato a favore degli
            editori che agli autori veri e propi, prima di
            tutto.

            Questo non autorizza a delle multinazionali a
            fare denuce ai loro stessi clienti, anche in
            maniera preventiva, oppure rubare il traffico
            verso ad un sito, con tentativi
            loschi.Sito perfettamente legale tra l'altro. E che, visto che quasi certamente vincerà il ricorso, chiederà anche migliaia di euro di danni.
      • Sgabbio scrive:
        Re: Spiegatemi una cosa
        - Scritto da: luna
        non consideri che io pago la RIAA, non il disco
        il ricavo all'artista è circa il 2%
        questa non è forse pirateria ?Non credo proprio che il *guadagno* dell'artista sia il 2% e quello della RIAA sia il 98%.Tu dove hai letto questa falsità?Per favore, non venirmi a parlare di ricavi, parliamo di guadagni, cioè di quel che rimane una volta tolti tutti i costi di pubblicità, di distribuzione, il materiale eccetera.
      • anonimo scrive:
        Re: Spiegatemi una cosa
        - Scritto da: luna
        non consideri che io pago la RIAA, non il disco
        il ricavo all'artista è circa il 2%
        questa non è forse pirateria ?E' l'artista che l'ha deciso e sarà lui a decidere un giorno se fare diversamente come hanno fatto altri gruppi. Piratando si sottrae anche quel 2%-4% all'artista invece.
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: Spiegatemi una cosa
          - Scritto da: anonimo
          - Scritto da: luna

          non consideri che io pago la RIAA, non il disco

          il ricavo all'artista è circa il 2%

          questa non è forse pirateria ?

          E' l'artista che l'ha deciso e sarà lui a
          decidere un giorno se fare diversamente come
          hanno fatto altri gruppi. Piratando si sottrae
          anche quel 2%-4% all'artista
          invece.Ripeto io scarico ma non mi farei problemi a dare i 12 centesimi all'artista (il 4% è tutto il diritto d'autore che si mangia pure la major, all'artista va sì e no il 2%)
    • E. Purator scrive:
      Re: Spiegatemi una cosa
      Scaricare non equivale a rubare fisicamente.Ergo: scaricare non dovrebbe essere un reato. Punto.- Scritto da: Giovanni89
      Io non capisco come si faccia ancora a difendere
      la pirateria ameno di non essere in
      malafede.
      Se io lavoro in fabbrica vengo pagato per quello
      che faccio e non mi possono far lavorare gratis,
      se io faccio una musica o un film è anche quello
      un lavoro e deve essere pagato. Se tutti
      scaricano gratis chi mi
      paga??

      Se tutti prendono senza pagare per forza che poi
      c'è la crisi economica globale, basta vedere
      l'Italia il paese dei furbi dove nessuno rispetta
      le leggi e intanto l'economia va a
      fondo.

      Quindi non capisco come si faccia a difendere un
      sito che fa la pirateria
      conclamata.
      • Ottavio scrive:
        Re: Spiegatemi una cosa
        Scaricare materiale coperto dal diritto d'0autoresenza pagare royalty è reato. Punto.Prima di parlare per sentito dire da tuo cuccgino, leggiti le leggi in vigore
        • MeMedesimo scrive:
          Re: Spiegatemi una cosa
          Videotecaio fallito vero?Fate sempre più ridere... quando fate la class action contro il sole che vi ruba tanti noleggi?
          • Andrea scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            mah guarda io come secondo lavoro ho una videoteca automatica e gli affari vanno bene. Basta metter eun prezzo onesto e la egnte noleggia, 1 euro. Il concorrente prima che arrivassi io noleggiava a 3.6 euro, ti credo che la gente poi scarica.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: Andrea
            mah guarda io come secondo lavoro ho una
            videoteca automatica e gli affari vanno bene.
            Basta metter eun prezzo onesto e la egnte
            noleggia, 1 euro. Il concorrente prima che
            arrivassi io noleggiava a 3.6 euro, ti credo che
            la gente poi
            scarica.Da me noleggiano a 50 centesimi per 4 ore. Se abiti vicino fai in tempo a vedere con calma il film (che dura di solito meno di due ore) e restituire.
        • Andrea scrive:
          Re: Spiegatemi una cosa
          forse quello che deve leggerle le leggi sei tu, visto che hai equiparato il download al furto. E se tu avessi studiato legge (cosa che dubito) sapresti che il furto prevede la sottrazione di un bene. Studia, somaro, oppure usa gli argomenti giusti quando rispondi.
          • gino scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            naaaaa troppo difficilemagari si fida di più del codice penale, per leggerlo non serve la laurea(per capirlo forse sì ma non è il caso di questo articolo)articolo 624"Chiunque si impossessa della cosa mobile altrui, sottraendola a chi la detiene, al fine di trarne profitto per se' o per altri e' punito con la reclusione fino a tre anni e con la multa da lire sessantamila a un milione.Agli effetti della legge penale, si considera "cosa mobile" anche l'energia elettrica e ogni altra energia che abbia valore economico. "riporto tutto l'articoloti sembra che un file mp3, un film, un libro digitale sia energia?prima che qualcuno obietti qualcosa, leggersi la definizione di energia"L'energia è definita come la capacità di un corpo o di un sistema di compiere lavoro. Dal punto di vista strettamente termodinamico l'energia è definita come tutto ciò che può essere trasformato in calore a bassa temperatura."
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: gino
            naaaaa troppo difficile
            magari si fida di più del codice penale, per
            leggerlo non serve la laurea(per capirlo forse sì
            ma non è il caso di questo
            articolo)

            articolo 624

            "Chiunque si impossessa della cosa mobile altrui,
            sottraendola a chi la detiene, al fine di trarne
            profitto per se' o per altri e' punito con la
            reclusione fino a tre anni e con la multa da lire
            sessantamila a un
            milione.
            Agli effetti della legge penale, si considera
            "cosa mobile" anche l'energia elettrica e ogni
            altra energia che abbia valore economico.
            "

            riporto tutto l'articolo
            ti sembra che un file mp3, un film, un libro
            digitale sia
            energia?

            prima che qualcuno obietti qualcosa, leggersi la
            definizione di
            energia

            "L'energia è definita come la capacità di un
            corpo o di un sistema di compiere lavoro. Dal
            punto di vista strettamente termodinamico
            l'energia è definita come tutto ciò che può
            essere trasformato in calore a bassa
            temperatura."Ascoltando a lungo mp3 in cuffia le orecchie si riscaldano, quindi si trasforma in calore.Leggendo a lungo un libro sul monitor bruciano gli occhi, quindi si trasforma in calore.Entrambe le cose per un film.(rotfl)
          • Sgabbio scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa

            Agli effetti della legge penale, si considera
            "cosa mobile" anche l'energia elettrica e ogni
            altra energia che abbia valore economico.
            "

            riporto tutto l'articolo
            ti sembra che un file mp3, un film, un libro
            digitale sia
            energia?

            prima che qualcuno obietti qualcosa, leggersi la
            definizione di
            energia

            "L'energia è definita come la capacità di un
            corpo o di un sistema di compiere lavoro. Dal
            punto di vista strettamente termodinamico
            l'energia è definita come tutto ciò che può
            essere trasformato in calore a bassa
            temperatura."LOL. Energia è intesa in senso molto più ampio che non quel che intendi tu leggendo l'abc della termodinamica!Quando ti pescheranno per aver rubato musica e film, pensi di difenderti in questo modo? Ma ci credi davvero?
          • Senbee scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            Certo, come si sono difesi - vincendo - tutti cioloro che in passato sono stati denunciati per furto.È proprio perché non si può assolutamente - se si è sani di mente - equiparare al furto, che sono state fatte leggi apposta, come la Urbani, sulla violazione del diritto di copia.Se non sai nulla di diritto, perché pontifichi, e pretendi pure di aver ragione quando ormai in 10 ti hanno dimostrato che ti sbagli e ti hanno spiegato perché?
          • Sgabbio scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: Senbee
            Certo, come si sono difesi - vincendo - tutti
            cioloro che in passato sono stati denunciati per
            furto.Hanno perso in Italia, dove la legge evidentemente funziona ancora.
            È proprio perché non si può assolutamente - se si
            è sani di mente - equiparare al furto,Quello non è equiparato a furto, quello è furto.
            Se non sai nulla di diritto, perché pontifichi, e
            pretendi pure di aver ragione quando ormai in 10
            ti hanno dimostrato che ti sbagliQuindi vuoi dire che se tu inventi qualcosa, è giusto che chiunque possa sfruttare la tua invenzione/idea al posto tuo?Spero priprio che ti capiti qualcosa del genere, perché a quel punto capirai che copiare è sbagliato.
          • Andrea scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            Ah hanno perso in Italia dici? Su, un bel link a una sentenza!
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: Sgabbio
            Quindi vuoi dire che se tu inventi qualcosa, è
            giusto che chiunque possa sfruttare la tua
            invenzione/idea al posto tuo?Assolutamente sì. Se non vuoi che succeda, non pubblichi la tua idea/invenzione e te la tieni per te. Se qualcun altro può guardare/ascoltare la tua idea invenzione deve poterla anche rifare uguale.Sei tu che scegli di divulgare l'idea, quindi non è più tua, diventa della comunità a cui la divulghi. Che può farne, giustamente, quello che ne pare.
        • BurundiMan scrive:
          Re: Spiegatemi una cosa
          - Scritto da: Ottavio
          Scaricare materiale coperto dal diritto
          d'0autoresenza pagare royalty è reato.
          Punto.Vai trank che i film a cui tieni tanto non li scarichiamo, non li noleggiamo e non andiamo manco più al cinema. Siete voi il nostro nuovo passatempo, ci diverte troppo vedervi mentre vi affannate per porre rimedio a una situazione che ha problemi di fondo molto più gravi del semplice download: gli stipendi troppo bassi e i prezzi troppo alti.Buona fortuna.
          • August Moon scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            Veramente il loro problema è: piove poco!Per questo la gente sta fuori casa e snobba le videoteche (e vorrei vedè) ...... e questi vengono qui a fare i piagnoni ed i moralizzatori.
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: Spiegatemi una cosa
          - Scritto da: Ottavio
          Scaricare materiale coperto dal diritto
          d'0autoresenza pagare royalty è reato.
          Punto.Ok domani in parlamento fanno una legge che dice che chi si chiama Ottavio deve andare in galera. Quindi tu ti chiami Ottavio e commetti un reato.Il senso è lo stesso.
          • anonimo scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            Ok domani in parlamento fanno una legge che dice
            che chi si chiama Ottavio deve andare in galera.
            Quindi tu ti chiami Ottavio e commetti un
            reato.
            Il senso è lo stesso.Abbiamo una costituzione, l'esempio che tu fai verrebbe bocciato dalla corte costituzionale.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            come la legge che rende immuni le più alte cariche dello stato....
          • anonimo scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: Sgabbio
            come la legge che rende immuni le più alte
            cariche dello
            stato....Legge che adesso passerà per la corte costituzionale e deciderà se lo è o no.
          • OrangoTek scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: Sgabbio
            come la legge che rende immuni le più alte
            cariche dello
            stato....Giusto, è una cosa vergognosa.Anche io voglio una legge che mi consenta di fare quello che mi pare, perchè non posso?Ah, già, bisogna possedere 3 canali televisivi nazionali, testate giornalistiche (almeno il 50% di quelle esistenti) e via discorrendo.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: anonimo
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

            Ok domani in parlamento fanno una legge che dice

            che chi si chiama Ottavio deve andare in galera.

            Quindi tu ti chiami Ottavio e commetti un

            reato.

            Il senso è lo stesso.

            Abbiamo una costituzione, l'esempio che tu fai
            verrebbe bocciato dalla corte
            costituzionale.Non c'è nessun articolo della costituzione che contraddice una possibile legge che punisca chi si chiama Ottavio. Non molto tempo fa, due genitori sono stati puniti da un giudice per aver dato il nome Andrea (che all'estero è usato anche per le femmine) ad una bambina.
        • August Moon scrive:
          Re: Spiegatemi una cosa
          Il bello di voi videotecari è che se non aveste una videoteca ve ne sbattereste le palle e scarichereste abbestia !
          • Wolf01 scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            Mancanza di reperibilità facile e veloce della materia prima = procurarsela in altri modiSe in italia non mi vendono i DVD di un anime giapponese, me li prendo direttamente dal Giappone, se è illegale perchè non pago l'IVA che mi frega, tu importali e io ti pago l'IVA, cosa devo pagarti per qualcosa che non fai?Se non li trovo neanche in Giappone perchè magari sono solo in lingua giapponese, allora me li scarico magari sottotitolati o trasmessi in TV magari su MTV, se è illegale che mi frega, tu importali, in italiano e io te li compro...Questo è solo un esempio, quello che mi interessa lo registro direttamente dalla TV, o lo vado a vedere dagli amici (che il più delle volte l'hanno scaricato), quei pochi film che ho visto ultimamente: cinema e tv e solo 1 scaricato (e per giunta registrato dalla tv)
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: Spiegatemi una cosa
          - Scritto da: Ottavio
          Scaricare materiale coperto dal diritto
          d'0autoresenza pagare royalty è reato.
          Punto.

          Prima di parlare per sentito dire da tuo
          cuccgino, leggiti le leggi in
          vigoreVerissimo, ma una legge di questo genere come è stata approvata? Con la lobbing (corruzione) esercitata su vari deputati dalle varie major!Come fanno a tenere i prezzi alti sui prodotti multimediali?Semplice hanno fatto un cartello! Ma la legge non prevedere di punire chi fa cartelli? No se ha abbastanza soldi!Quindi se è vero che la pirateria è fuori legge è altrettanto vero che lo è il comportamento delle major, solo che avendo le spalle forti possono permettersi qualsiasi cosa!Al povero cittadino che rimane?LA PIRATERIA! Così almeno vendendo di meno le major dovranno per forza di cose eliminare le protezioni e ridurre i prezzi!
      • Roberto Di scrive:
        Re: Spiegatemi una cosa
        Il signore Giovanni é un, se sbaglio correggimi, un gestore di una videoteca e quindi ha le sue ragioni per dire ció che dice. Il signor Ottavio visto con che veemenza parla del problema deduco che anche lui é nella stessa categoria.Qui si potrebbe riprendere la discussione che si sta facendo su un forum di videotecari, ma io lo sconsiglio visto la miriade dib troll che ci sono su questo sito.Per il fattp del rediderctory sul sitp inglese c'é stzato e all'inizio c'era pure, a quanto sembra, uno script che copiava i cookies, normale che ora chi ha organizzato il tutto, smentisce e minnaccia, cos'altro possono fare?
        • ciberbastar d scrive:
          Re: Spiegatemi una cosa
          intanto che voi discutete sul fatto che sia giusto o no scaricare, io mi installo tor e faccio un salto nella baia bb
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: Spiegatemi una cosa
          - Scritto da: Roberto Di
          Il signore Giovanni é un, se sbaglio correggimi,
          un gestore di una videoteca e quindi ha le sue
          ragioni per dire ció che dice. Il signor Ottavio
          visto con che veemenza parla del problema deduco
          che anche lui é nella stessa
          categoria.Per svariati anni i videotecari hanno noleggiato VHS per la vendita invece di quelle per il noleggio, hanno noleggiato copie degli originali (magari non protette), hanno fatto copie su richiesta. Questo almeno da inizio anni 80 a metà anni 90, quindi per 15 lunghi anni. Il p2p esiste dalla metà del tempo, prima di potersi lamentare dovranno passare altri 7-8 anni per poter aspettare di stare in pari.Ah, loro lo facevano per lucro. Chi usa i p2p no.
          • anonimo scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            Per svariati anni i videotecari hanno noleggiato
            VHS per la vendita invece di quelle per il
            noleggio, hanno noleggiato copie degli originali
            (magari non protette), hanno fatto copie su
            richiesta. Questo almeno da inizio anni 80 a metà
            anni 90, quindi per 15 lunghi anni.Non il mio videonoleggio e non fare di tutta l'erba un fascio.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            Quelli che si lamentano, spesso sono videotecari che guadagnavano illecitamente, prima.
          • anonimo scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: Sgabbio
            Quelli che si lamentano, spesso sono videotecari
            che guadagnavano illecitamente,
            prima.Invece quelli onesti che hanno fatto il mutuo in banca secondo te sono felici della situazione?Un conto è la concorrenza leale dove uno se ne fa una ragione. Un altro è il fatto che allo stato devi pagare tasse, rispettare la burocrazia ecc.. e poi arriva un'attività completamente illegale che ti danneggia e che è incontrastabile (il gratis come lo contrasti?)... e viene lasciata correre come se niente fosse. Fanno qualche leggina, ma a livello pratico tutti scaricano e nessuno viene sanzionato. E i prezzi dei videonoleggi non è che siano così alti se si esclude blockbuster, quindi anche la retorica dei prezzi alti non regge come scusa per scaricare.
          • krane scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: anonimo
            - Scritto da: Sgabbio

            Quelli che si lamentano, spesso sono videotecari

            che guadagnavano illecitamente,

            prima.
            Invece quelli onesti che hanno fatto il mutuo in
            banca secondo te sono felici della
            situazione?
            Un conto è la concorrenza leale dove uno se ne fa
            una ragione. Un altro è il fatto che allo stato
            devi pagare tasse, rispettare la burocrazia ecc..
            e poi arriva un'attività completamente illegale
            che ti danneggia e che è incontrastabile (il
            gratis come lo contrasti?)... e viene lasciata
            correre come se niente fosse. Fanno qualche
            leggina, ma a livello pratico tutti scaricano e
            nessuno viene sanzionato. E i prezzi dei
            videonoleggi non è che siano così alti se si
            esclude blockbuster, quindi anche la retorica dei
            prezzi alti non regge come scusa per scaricare.E se eliminano la pirateria e rimane solo la vendita online legale cosa ti cambia ?Hai un'attivita' che sta morendo per cause tecnologiche e' innegabile, come successe ai candelai quando nacquero le fabbriche di lampadine; vorresti metterti a mettere bombe per tentare di fermare il progresso come fecero loro ?
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            contenuto non disponibile
          • anonimo scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: unaDuraLezione
            Esatto.
            Non è questione di videonoleggiatori onesti o
            disonesti... è una questione di
            evoluzione.
            L'evoluzione del videonoleggio è il digital
            delivering (lagale) e non c'è nulla che possa
            impedirlo.Appunto quello legale però richiederà un po' di anni prima di mettere completamente fuori gioco i videonoleggi e non è neanche detto che questi ultimi non riescano a riciclarsi rendendosi ancora utili.Però un conto è fronteggiare altri canali legali e un altro è vedersela con lo scambio di film col p2p, un'attività illecita che si muove al di fuori delle regole di mercato.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            contenuto non disponibile
          • anonimo scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: unaDuraLezione
            mah... in USA sta già accadendo da un pezzo...
            Stava per fallire blockbuster, per dirne una.
            Ora anche blockbuster si sta buttando a pesce sul
            DD.In america è diventato popolarissimo netflix. Ma da noi non può prendere perché le Poste Italiane non funzionano bene e anche se funzionassero a dovere la gente non si fiderebbe.Se sei Avvelenato esprimi pure pareri a riguardo di Netflix o delle poste poi ti verrà mandata una fattura per la consulenza.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            contenuto non disponibile
          • anonimo scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: krane
            E se eliminano la pirateria e rimane solo la
            vendita online legale cosa ti cambia
            ?Cambia il fatto che quella legale ancora non si è evoluta perché il mercato non cambia dall'oggi al domani e uno ha tutto il tempo di adeguarsi. Il p2p invece non fa parte del mercato ed è utilizzato soprattutto per scopi illeglai.
            Hai un'attivita' che sta morendo per cause
            tecnologiche e' innegabile, come successe ai
            candelai quando nacquero le fabbriche di
            lampadine; vorresti metterti a mettere bombe per
            tentare di fermare il progresso come fecero loro
            ?Io non ho nessun videonoleggio, prima parlavo del videonoleggio dove andavo io.Le candele, attività legale, furono sostituite dalla vendita di lampadine, attività legale.Lo stato invece non può pretendere tasse, leggi e leggine sulle insegne e altre mille stronzate e poi lasciar passare un maremoto com il p2p senza fare niente.
          • krane scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: anonimo
            - Scritto da: krane

            E se eliminano la pirateria e rimane solo la

            vendita online legale cosa ti cambia ?
            Cambia il fatto che quella legale ancora non si è
            evoluta perché il mercato non cambia dall'oggi al
            domani e uno ha tutto il tempo di adeguarsi.A me sembra gia' tardi, soprattutto se esci fuori dall'italietta : vedi che Blockbuster ha smesso di aprire nuovi centri ed a chiudere quelli piu' piccoli.
            Il p2p invece non fa parte del mercato ed è
            utilizzato soprattutto per scopi illeglai.Come dire: smettiamo di produrre automobili perche' qualcuno le usa per le rapine, le armi invece ci servono per le guerre quindi continuiamo a produrle.

            Hai un'attivita' che sta morendo per cause

            tecnologiche e' innegabile, come successe ai

            candelai quando nacquero le fabbriche di

            lampadine; vorresti metterti a mettere bombe per

            tentare di fermare il progresso come fecero loro ?
            Io non ho nessun videonoleggio, prima parlavo del
            videonoleggio dove andavo io.Quindi non puoi essere sicuro che non facesse copie, ma conoscendoti non te lo diceva.
            Le candele, attività legale, furono sostituite
            dalla vendita di lampadine, attività legale.
            Lo stato invece non può pretendere tasse, leggi e
            leggine sulle insegne e altre mille stronzate e
            poi lasciar passare un maremoto con il p2p senza
            fare niente.Lo stato potrebbe anche cambiare idea riguardo al tenere 70 anni di copyright.
          • anonimo scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: krane
            Come dire: smettiamo di produrre automobili
            perche' qualcuno le usa per le rapine, le armi
            invece ci servono per le guerre quindi
            continuiamo a
            produrle.Il tuo paragone non c'entra. Dove ho chiesto di smettere di produrre qualcosa? Eliminiamo le rapine piuttosto, cioè il download illegale.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: krane

            Le candele, attività legale, furono sostituite

            dalla vendita di lampadine, attività legale.

            Lo stato invece non può pretendere tasse, leggi
            e

            leggine sulle insegne e altre mille stronzate e

            poi lasciar passare un maremoto con il p2p senza

            fare niente.

            Lo stato potrebbe anche cambiare idea riguardo al
            tenere 70 anni di
            copyright.Magari fossero 70 anni, in molti casi (musica ad esempio) sono 70 anni dalla morte dell'autore...
          • PingoPallin o scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            I videotecari non hanno molto di cui lamentarsi, si sono ritrovati con una attività che ormai stà tramontando, sono finiti i tempi d'oro del VHS che loro stessi duplicavano in modo fraudolento, sono finiti i tempi d'oro prima dell'ADSL in cui erano loro a masterizzare e vendere dvd falsi, oggi sono strozzati dalle grosse catene, da sky, da mediaset dai chi vende cd e dvd sui marciapiedi ( chi li rifornisce a questi ? Perchè nessuno li ferma visto che vendono non di solo di fronte ma anche ai vigili urbani, poliziotti e carabinieri ). I videodecari vivono ancora grazie al p2p pensateci bene a cosa servono connessioni a banda larga da 7 da 20 mbyte ? Servono per il cinema e per la televisione su web, per scaricare, pagando, dai siti appositi delle major o degli ISP film e musica, anche le grandi catene di videonoleggio emigreranno sul web, tutto passerà e sarà venduto sulla rete con buona pace di questi moribondi dei gestori di videoteche che ancora non hanno capito che di loro non frega niente a nessuno e ancora non hanno capito che sono solo dei malati in stato terminale che fra 5 anni avranno chiuso tutti la baracca. Trovati un altro lavoro perchè per voi si preannuncia la fame.
          • OrangoTek scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: anonimo
            Non il mio videonoleggio e non fare di tutta
            l'erba un
            fascio.Giusto. Ma allora perchè si vuole criminalizzare il p2p? Non tutte le persone che scaricano lo fanno per lucro. Sulla stessa linea di pensiero si potrebbe dire che:dal momento che ci sono videotecari che fanno delle copie dei film che poi rivendono, allora bisogna chiudere tutte le videoteche. Dal momento che c'è gente che beve e si mette alla guida di una automobile, allora bisogna interrompere la vendita delle automobili.Il concetto è il medesimo.
          • krane scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: anonimo
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

            Per svariati anni i videotecari hanno noleggiato

            VHS per la vendita invece di quelle per il

            noleggio, hanno noleggiato copie degli originali

            (magari non protette), hanno fatto copie su

            richiesta. Questo almeno da inizio anni 80 a

            metà anni 90, quindi per 15 lunghi anni.
            Non il mio videonoleggio e non fare di tutta
            l'erba un fascio.Tu che hai una videoteca cosa stai facendo per combattere gli store online ? Non penserai mica che con la banda larga per tutti qualcuno in futuro uscira' ancora a prendere la pioggia per arrivare fino al tuo negozio quando puo' affittare in streaming da casa direttamente con Blockbuster ?http://www.betanews.com/article/Blockbuster_Moves_Into_Online_Streaming_Rentals/1186670690
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: anonimo
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

            Per svariati anni i videotecari hanno noleggiato

            VHS per la vendita invece di quelle per il

            noleggio, hanno noleggiato copie degli originali

            (magari non protette), hanno fatto copie su

            richiesta. Questo almeno da inizio anni 80 a
            metà

            anni 90, quindi per 15 lunghi anni.

            Non il mio videonoleggio e non fare di tutta
            l'erba un fascio.Dove vivi?Su almeno 20 videoteche che conosco tuttora aperte, quelle aperte all'epoca facevano tutte così. Molte di queste noleggiavano anche i film di prima visione, intendo quelli in quel momento al cinema.Quelle che non facevano così hanno chiuso o cambiato gestione. Il motivo per cui oggi non succede più è l'arrivo delle videoteche in franchising tipo blockbuster che hanno rotto i coglioni e hanno ottenuto che oggi il mercato più prolifico per le videoteche stesse è quello dei mininoleggi ad ore, tipo 4 o 6 ore a 50 centesimi, perché è l'unico economicamente concorrenziale.
      • boh scrive:
        Re: Spiegatemi una cosa
        Vai dal fornaio a prendere il pane e digli che lo paghi in liberta' e vedi come reagisce =)
        • Senbee scrive:
          Re: Spiegatemi una cosa
          L'esempio che fai è assurdo.Io non rubo pane. Io mi faccio il pane in casa, ed è come se il fornaio mi citasse perché lui pretende l'esclusiva della ricetta del pane.Ancora un altro che non capisce la differenza tra furto e violazione del copyright. Santa pazienza.
    • pasticcio scrive:
      Re: Spiegatemi una cosa
      senza la baia e azureus non avrei mai visto i film di takeshi kitano, di Hsiao-Hsien, di tsukamoto, di ozu e di tanti altri registi.uno stato moderno e avanzato dovrebbe sostenere progetti culturali attraverso le nuove tecnologie, non ostacolarli...sembra quasi che nessuno si soffermi sugli aspetti positivi offerti da una sorta di biblioteca universale di musica,cinema,libri e arte disponibile in rete liberamente accessibile da tutti in qualsiasi momento a da qualsiasi parte del mondo.io ho già passato 22 anni in italia...quando avrò dato tutti gli esami me ne voglio proprio andare da questo paese pieno di gente inutile.
      • anonimo scrive:
        Re: Spiegatemi una cosa
        - Scritto da: pasticcio
        senza la baia e azureus non avrei mai visto i
        film di takeshi kitano, di Hsiao-Hsien, di
        tsukamoto, di ozu e di tanti altri
        registi.Ma non dire cazzate, io li ho visti quando ancora avevo il 56k e anzi anche prima di Internet sapevo tutto di cinema e vedevo un mare di film, informarsi non è reato.
      • pippo75 scrive:
        Re: Spiegatemi una cosa

        uno stato moderno e avanzato dovrebbe sostenere
        progetti culturali attraverso le nuove
        tecnologie, non ostacolarli...infatti lo fa, qualche tempo fa c'era il bando di concorso per presentare filmati.Non ho qui il bando, comunque sarebbe tardi visto che la data di presentazioni delle opere è passata.
        nessuno si soffermi sugli aspetti positivi
        offerti da una sorta di biblioteca universale di
        musica,cinema,libri e arte disponibile in rete
        liberamente accessibile da tutti in qualsiasi
        momento a da qualsiasi parte del mondo.Esiste, solo che tu sfrutti questi concetti per scroccare materiale commerciale.LiberLiberArchivio LuceUsenetSourceforgeWikipediaLa rete è piena di materiale disponibile, non serve neanche scappare all'estero per averne accesso.
        • pasticcio scrive:
          Re: Spiegatemi una cosa
          tu quando vai in biblioteca scrocchi materiale commerciale?
          • pippo75 scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: pasticcio
            tu quando vai in biblioteca scrocchi materiale
            commerciale?nel rispetto del diritto d'autore e delle norme europee.alcuni parti:«1. Nell’osservanza delle disposizioni del presente capo, gli Stati membri riconoscono, fatto salvo l’articolo 5, il diritto di autorizzare o proibire il noleggio ed il prestito degli originali e delle copie di opere protette dal diritto d’autore e di altre realizzazioni indicate all’articolo 2, paragrafo 1.3. Ai sensi della presente direttiva, per “prestito” si intende la cessione in uso, per un periodo limitato di tempo ma non ai fini di un beneficio economico o commerciale diretto o indiretto, quando il prestito viene effettuato da istituzioni aperte al pubblico.«1. Gli Stati membri possono derogare al diritto esclusivo previsto all’articolo 1 per il prestito da parte di istituzioni pubbliche, a condizione che almeno gli autori ricevano una remunerazione per tale prestito. Gli Stati membri hanno la facoltà di stabilire tale remunerazione tenendo conto dei loro obiettivi di promozione culturale.e il punto interessante:3. Gli Stati membri possono esonerare alcune categorie di istituzioni dal pagamento della remunerazione di cui ai paragrafi 1 e 2.tradotto:«Il prestito eseguito dalle biblioteche e discoteche dello Stato e degli enti pubblici, ai fini esclusivi di promozione culturale e studio personale, non è soggetto ad autorizzazione da parte del titolare del relativo diritto, al quale non è dovuta alcuna remunerazione e ha ad oggetto esclusivamente:(…)b) i fonogrammi ed i videogrammi contenenti opere cinematografiche o audiovisive o sequenze d’immagini in movimento, siano esse sonore o meno, decorsi almeno diciotto mesi dal primo atto di esercizio del diritto di distribuzione, ovvero, non essendo stato esercitato il diritto di distribuzione, decorsi almeno ventiquattro mesi dalla realizzazione delle dette opere e sequenze di immagini».Chi segue le leggi deve sorbirsi tutto, invece gli altri vogliono il diritto di fare il bello e il brutto tempo secondo i loro comodi.
          • krane scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: pippo75
            - Scritto da: pasticcio

            tu quando vai in biblioteca scrocchi materiale

            commerciale?
            nel rispetto del diritto d'autore e delle norme
            europee.Quindi il problema e' solo cambiare le regole, ad esempio diminuire gli anni di detenzione dei diritti...Che ci vuole ?!?!
    • fdghdfghd scrive:
      Re: Spiegatemi una cosa
      - Scritto da: Giovanni89
      Io non capisco come si faccia ancora a difendere
      la pirateria ameno di non essere in
      malafede.
      Se io lavoro in fabbrica vengo pagato per quello
      che faccio e non mi possono far lavorare gratis,
      se io faccio una musica o un film è anche quello
      un lavoro e deve essere pagato. Se tutti
      scaricano gratis chi mi
      paga??se tu lavori in fabbrica e un tizio vede come lavori e nella sua fabbrica ti copia lavorando esattamente come lavori tu non ti sta sottraendo alcunche'; un conto e' la proprieta' privata su un bene fisico (diritto naturale) e un altro accampare pretese se tizio copia un bene di caio senza sottrarre quel bene
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: Spiegatemi una cosa
      - Scritto da: Giovanni89
      Io non capisco come si faccia ancora a difendere
      la pirateria ameno di non essere in
      malafede.Su Pirate Bay ci sono anche centinaia di torrent che si riferiscono a materiale completamente legale, che nessuna autorità può rivendicare un tanto patetico quanto ridicolo "diritto" di oscurare peraltro ancora prima che sia stato consegnato uno straccio di avviso di garanzia.Se così non è e basta un link ad un link di un contenuto illegale, allora pretendo che Google venga chiuso immediatamente, perché scrivendo il nome di un film e la parola torrent si può benissimo ottenere lo stesso risultato, con tanti saluti a Enzo Mazza.
      • OrangoTek scrive:
        Re: Spiegatemi una cosa
        - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
        Su Pirate Bay ci sono anche centinaia di torrent
        che si riferiscono a materiale completamente
        legale.Sono migliaia i torrent legali, forse qualche milione. E poi considera che moltissimi dei torrent pubblicati sulla baia, sono gli stessi che vengono indicati nelle pagine di download delle software house che permettono di scaricare gratuitamente i loro programmi in versione trial o lite. Ma farlo capire a certa gente ottusa ce ne vuole.Ossequi.
        • anonimo scrive:
          Re: Spiegatemi una cosa
          - Scritto da: OrangoTek
          Sono migliaia i torrent legali, forse qualche
          milione. eh sono un miliardo! Tutti che si collegano alla baia a scaricare miliardi di torrent legali, ma per favore...
          • Senbee scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            Al momento sto scaricando almeno 10 torrent legali (raccolte di textures open, distro Linux, eccetera) dalla Baia.Cos'è, non credi nella mia esistenza? A tal punto arriva l'arroganza?
          • anonimo scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: Senbee
            Al momento sto scaricando almeno 10 torrent
            legali (raccolte di textures open, distro Linux,
            eccetera) dalla
            Baia.

            Cos'è, non credi nella mia esistenza? A tal punto
            arriva
            l'arroganza?Si ma che percentuale rappresenti? Lo 0,00000000001%.Poi chi ti assicura che siano veramente open quelle texture? Scaricandole dalla baia non hai nessuna certezza che non sia stata allegata una licenza a dei file altrui.Le distro Linux devi andare sulla baia per scaricarle? Ogni sito ufficiale delle distro ha il suo bel torrent, perché devi andare sulla baia? Mi sa che dici eccetera perché non sai cos'altro aggiungere. Il tizio di prima parlava di milioni di torrent, va bene che le distro linux sono tante ma cerchiamo di non spararle grosse.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            contenuto non disponibile
          • anonimo scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: unaDuraLezione
            e quelli che caricavano/scaricavano immagini su
            bayimg?
            le *PROPRIE* immagini che ora non possono neppure
            rivedere?cazzi loro, io roba a cui tengo non la metto certo su un sito che ha 3 milioni di denunce e oggi c'è domani non si sa.
            esattamente come quando le scarichi da un link
            trovato con google o qualunque altra
            fonte.
            Magari nella descrizione del torrent c'è scritto
            qualcosa,
            no?Non c'entra, io se le scarico da un sito di cui conosco l'affidabilità al 100% e c'è allegata la licenza allora le uso, altrimenti no neanche se c'è scritto che posso. Di quello che c'è nella descrizione del torrent me ne frego, visto che non mi garantisce nulla.

            Ha tutto il diritto di farlo perchè è lecito.
            Altrimenti io ti oscuriamo google, yahoo e msn
            perchè riportano gli stessi contenuti di TPB
            (ovvero le indicazioni per scaricare file
            illegali) e sei tu che ti devi adattare ad usare
            un pessimo motore di ricerca
            alternativo.Dove hai letto che non sia lecito? Uno ha detto che ci sono MILIONI di torrent legali e quello dopo parlava delle distro Linux e poi ha messo un bel eccetera. Se togli qualche distro che *cmq la gente si scarica dai siti ufficiali* (dove ci sono pure i torrent) cos'altro rimane di legale? I milioni di file torrent legali dove stanno?Ragazzi non prendiamoci in giro, la gente va su piratebay per scaricare in modo illecito, inutile girarci intorno. Le distro Linux su pirate bay sono una foglia di fico.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            contenuto non disponibile
          • anonimo scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            chiudiamo google o
            impediamogli di fare ricerche con
            quell'opzione!Google non ha come fine quello della pirateria che è chiaramente quello di Pirate Bay che invece ha indicizzato per la stragrande maggioranza roba illegale fregandosene altamente del diritto d'autore.
            allora chiariamo.
            Google indicizza tutto.
            TPB indicizza (pare anche tramite google) solo un
            tipo di
            file.
            col suddetto filtro, google fa lo stesso di TPB.
            Quindi?Il 99% di quello che indicizza google è illegale? NOIl materiale della baia sì e i gestori non possono non averlo notato.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            contenuto non disponibile
          • OrangoTek scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: anonimo
            eh sono un miliardo! Tutti che si collegano alla
            baia a scaricare miliardi di torrent legali, ma
            per
            favore...Metti in dubbio quel che dico? Puoi farlo, nessuno te lo vieta. Però...Ho scaricato VUE6 dalla baia versione lite (per uso non commerciale): perfettamente legale, scaricato in un attimo.Ho scaricato UBUNTU, perfettamente legale, arrivato in un attimo.Devo andare avanti? Meglio di no, la lista è troppo lunga e noiosa. Inoltre, chi me lo fa fare di scaricare dal torrent della casa madre mentre su pirate bay è ultracondiviso e mi arriva in una manciata di minuti?Ah, per farlo uso Bitcomet: è gratuito 8)
    • Redfoxy scrive:
      Re: Spiegatemi una cosa
      Potresti avere ragione se non fosse che qualche anno fa' il nostro caro governo in combutta con la nostra cara siae e combriccola bella, hanno tirato fuori dal cilindro una cosa "bellissima" la tassa su ogni supporto informatico, inclusi CD, DVD e Hard Disk (oltre a penne usb, mmc etc...) COME DIRITTO di SIAE per ARGINARE LE PERDITE DI DIRITTO D'AUTORE da parte di chi scarica illegalmente...Io ho un server (ad esempio) con 6 harddisk, per ogni MB di spazio ho pagato la siae un tot, ogni giorno effettuo i backup su unità DAT (l'unità l'ho comprata pagando la % alla siae e ogni nastro ha la sua bella tassetta siae), e ogni settimana riverso i backup nell'archivio storico tramite DVD per liberare i nastri (ogni DVD usato, bruciato o sano che sia, ho pagato la siae per ogni disco), i CD che diamo ai rivenditori, ai consulenti, ai clienti etc... con le nostre informazioni o qualsiasi altra cosa, ci abbiamo pagato la siae sopra...TEORICAMENTE tutto il materiale che abbiamo messo sugli HD, DVD, DAT, CD è di nsotra proprietà, percio' la % siae che si sono presi dovrebbero darla a noi... ma se la tengono loro!Escludendo noi che siamo un caso limite che produciamo ed usiamo software nostro, usiamo software free etc... Ma in tutti gli altri casi, le foto dei miei nipoti, il filmato del matrimonio etc... dove io ho pagato la siae per poterlo riversare su DVD, CD e VHS, A CHI VANNO? a quale artista che e' stato danneggiato? e poi quale artista e' stato danneggiato in totale?Mi spiegate i miliardi di euro che si pappano di siae su tutti i supporti che fine fanno? se ne sono dimenticati? oppure quelli sono per farci pagare sempre di piu' ma dobbiamo lo stesso comprare qualcosa per cui abbiamo gia' pagato i diritti?E se mi compro della musica su internet, dove gia' gli pago le tasse, i diritti d'autore e tutto il resto, quando lo riverso su CD devo ripagargli i diritti d'autore alla siae? E' vero che gia' l'ho pagato con l'harddisk dove viene inizialmente salvato il file...Si avete ragione, io rubo pagando materiale mio e materiale che ho gia' pagato...
      • PingoPallin o scrive:
        Re: Spiegatemi una cosa
        Un suggerimento, comprate DVD e CD nelle bancarelle dei mercati, costano di meno ed evitate di foraggiare la SIAE che detto per inciso sono dei grandi fruitori di musica ottenuta scaricando dalla rete visto che nei loro uffici il personale non ha un piffero da fare e non lo dico io ma una simpatica e bella fanciulla che ricopre un incarico di responsabilità presso la SIAE stessa.
        • Redfoxy scrive:
          Re: Spiegatemi una cosa
          sara' ma comprare i cd e dvd dalle bancarelle significa anche incoraggiare il mercato nero degli stessi... dubito che siano "comprati legalmente" i cd e dvd vuoti che trovi li... per non parlare quelli dei film e della musica
    • Chitto scrive:
      Re: Spiegatemi una cosa
      - Scritto da: Giovanni89
      Io non capisco come si faccia ancora a difendere
      la pirateria ameno di non essere in
      malafede.Io invece non capisco come si faccia ad essere così tonti da difendere i discografici a meno di non essere in malafede.
      Se io lavoro in fabbrica vengo pagato per quello
      che faccio e non mi possono far lavorare gratis,Esatto. Infatti se tu produci un pezzo stai facendo un lavoro, per il quale sei pagato. Se vuoi continuare ad essere pagato devi produrne un altro, e così via.Un artigiano che fa una sedia la può vendere una volta sola, poi deve rifarla.Guarda caso questo non si applica né al software per il mercato di massa né per la musica. Questi producono UN software/UNA canzone e pretendono di essere pagati all'infinito. Un po' come se l'operaio in fabbrica dicesse "bé, io il pezzo te l'ho fatto, ora dammi i soldi fino a 70 anni dopo la mia morte".Un musicista vuole continuare ad essere pagato? Benissimo, vorrà dire che suonerà la sua canzone nei concerti... e sarà pagato per il lavoro che sta facendo, di volta in volta.
      se io faccio una musica o un film è anche quello
      un lavoro e deve essere pagato. Se tutti
      scaricano gratis chi mi
      paga??Certamente, ma una cosa è chiedere il giusto, una cosa diversa è sedersi e aspettare i miliardi... e incazzarsi se non arrivano.Io sviluppo software, faccio software personalizzati (per ditte/comuni/regioni/ecc), mi pagano di volta in volta. Come è giusto che sia. Qualcuno piraterà i miei software? Chissenefrega... a me interessa essere pagato per il lavoro che ho fatto. Quando sono stato pagato il giusto per me il discorso è chiuso.
      Se tutti prendono senza pagare per forza che poi
      c'è la crisi economica globale,Vedi qualche musicista famoso morire di fame? No? Come mai con tutta la pirateria che c'è? Forse perché RUBA?
      basta vedere
      l'Italia il paese dei furbi dove nessuno rispetta
      le leggi e intanto l'economia va a
      fondo.Certo è colpa della pirateria vero?Non è mica colpa dei ricercatori che se ne vanno altrove perché l'Italia preferisce regalare i soldi alla Chiesa Cattolica Romana piuttosto che alle università... non è mica perché il prezzo dei beni di consumo primari sta salendo alle stelle mentre gli stipendi rimangono uguali... non è mica perché le persone non hanno più un posto fisso ma devono arrangiarsi con cocodé, contratti a progetto, ecc... nono... è per colpa della pirateria! (rotfl)
      Quindi non capisco come si faccia a difendere un
      sito che fa la pirateria
      conclamata.PirateBay è un motore di ricerca, né più né meno di Google. Oltre a questo è anche un mezzo politico che punta proprio a togliere ai LADRI attuali la possibilità di continuare a VIVERE SULLE SPALLE DELLA GENTE. Di navigare nell'oro INDEBITAMENTE. Di continuare a DISTORCERE le leggi grazie alle loro potenti e straricche lobby. Di continuare ad insultare le persone comuni dando "superpoteri" ad una casta di individui già ricchissimi (che guarda caso tentano di estendere la durata del copyright all'infinito... chissà perché... che sia per difendere gli autori? (rotfl) ).Ti è più chiaro ora?
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Spiegatemi una cosa
        - Scritto da: Chitto
        - Scritto da: Giovanni89

        Io non capisco come si faccia ancora a difendere

        la pirateria ameno di non essere in

        malafede.

        Io invece non capisco come si faccia ad essere
        così tonti da difendere i discografici a meno di
        non essere in
        malafede.


        Se io lavoro in fabbrica vengo pagato per quello

        che faccio e non mi possono far lavorare gratis,

        Esatto. Infatti se tu produci un pezzo stai
        facendo un lavoro, per il quale sei pagato. Se
        vuoi continuare ad essere pagato devi produrne un
        altro, e così
        via.
        Un artigiano che fa una sedia la può vendere una
        volta sola, poi deve
        rifarla.

        Guarda caso questo non si applica né al software
        per il mercato di massa né per la musica. Questi
        producono UN software/UNA canzone e pretendono di
        essere pagati all'infinito. Un po' come se
        l'operaio in fabbrica dicesse "bé, io il pezzo te
        l'ho fatto, ora dammi i soldi fino a 70 anni dopo
        la mia
        morte".

        Un musicista vuole continuare ad essere pagato?
        Benissimo, vorrà dire che suonerà la sua canzone
        nei concerti... e sarà pagato per il lavoro che
        sta facendo, di volta in
        volta.Non posso che quotare.
      • Santos-Dumont scrive:
        Re: Spiegatemi una cosa
        E io ti straquoto! :)
      • Rimason scrive:
        Re: Spiegatemi una cosa
        - Scritto da: Chitto

        Io invece non capisco come si faccia ad essere
        così tonti da difendere i discografici a meno di
        non essere in
        malafede.
        Io non sono un discografico, propendo per una riforma del diritto d'autore, ma finchè non si farà per leggew scaricare illegalemtne è illegale per me.e non mi possono far lavorare gratis,

        Un artigiano che fa una sedia la può vendere una
        volta sola, poi deve
        rifarla.Una canzone, come un libro, sono beni immateriali, facilissimamente copiabili.Come puoi equipararli ad una sedia?

        Guarda caso questo non si applica né al software
        per il mercato di massa né per la musica. Questi
        producono UN software/UNA canzone e pretendono di
        essere pagati all'infinito. Un po' come se
        l'operaio in fabbrica dicesse "bé, io il pezzo te
        l'ho fatto, ora dammi i soldi fino a 70 anni dopo
        la mia
        morte".La riforma del diritto d'autore ,date le nuove tecnologie, è sensata, ripeto, ma considera comunque che i 70 anni o magari in futuro solo 20 o 10 anni, sono il tempo ritenuto minimamente necessario perchè una opera come una canzone o un libro si vendano in modo profittevole per l'autore.Non tutti i libri o le canzoni sono best-sellers.Ci vuole tanto a capirlo?Si considerava che mediamente in un tempo di 70 anni(d'accordo, colle tecnologie odierne è un tempo troppo lungo,quindi è un termine che andrebbe rivisto al ribasso: 10 o 20 anni, magari) un autore potrà rientrare die costi e sacrifici fatti per produrre una canzone o un libro.Non considerate sempre l'utore di successo che si arricchisce all'improvviso, bisogna considerare l'utore medio e tra questi chi fatica moltissimo prma di arrivare al successo.Ammesso che ci arrivi!

        Un musicista vuole continuare ad essere pagato?
        Benissimo, vorrà dire che suonerà la sua canzone
        nei concerti... e sarà pagato per il lavoro che
        sta facendo, di volta in
        volta.
        Ma come, la tecnologia per scaricare e gratis va bene per te fruitore di musica e deve essere un ostacolo per il produttore della musica stessa? Mi sembra un rapporto iniquo, o no?
        Certamente, ma una cosa è chiedere il giusto, una
        cosa diversa è sedersi e aspettare i miliardi...
        e incazzarsi se non
        arrivano.Appunto, i miliardi sono solo per i più famosi, i best sellers.Le leggi, riformabili quanto vuoi,devono prevedere gli autori medi e tutelarli.Se poi qualcuono è così fortunato da otenere il successo al primo colpo, bhe, consideralo come un colpo di culo, ma non come una base per un ragionamento che colpirebe mortalmente tutti gli altri autori.

        Io sviluppo software, faccio software
        personalizzati (per ditte/comuni/regioni/ecc), mi
        pagano di volta in volta. Come è giusto che sia.
        Qualcuno piraterà i miei software?
        Chissenefrega... a me interessa essere pagato per
        il lavoro che ho fatto. Quando sono stato pagato
        il giusto per me il discorso è
        chiuso.
        Ma chi si occupa di vendere il tuo software fa pure un lavoro-di marketing,promoszione,presentazione,confezionamento,ecc.Allora a te non frega niente del lavoro degli altri e della sua giusta remunerazione?la crisi economica globale,

        Vedi qualche musicista famoso morire di fame? No?
        Come mai con tutta la pirateria che c'è? Forse
        perché
        RUBA?Ecco il tuo errore di fondo e quello di tutti coloro che ammiccano alla piratria.Pensano sempre che tutti i musicisiti o autori in genere siano ricchi e famosi.Mai pensano agli autori medi, o magari senza o con scarso successo nonostante siano bravi e che impiegheranno anni e anni per irntrare economcamente dei loro sforzi creativi.Magari dietro il successo c'è un gran gavetta, anni di sacrfici e rinuncie e poi se sia arricchiscono, non c'è già una tassazione più gravosa per loro?



        PirateBay è un motore di ricerca, né più né meno
        di Google. Oltre a questo è anche un mezzo
        politico che punta proprio a togliere ai LADRI
        attuali la possibilità di continuare a VIVERE
        SULLE SPALLE DELLA GENTE. Di navigare nell'oro
        INDEBITAMENTE. Di continuare a DISTORCERE le
        leggi grazie alle loro potenti e straricche
        lobby. Di continuare ad insultare le persone
        comuni dando "superpoteri" ad una casta di
        individui già ricchissimi (che guarda caso
        tentano di estendere la durata del copyright
        all'infinito... chissà perché... che sia per
        difendere gli autori? (rotfl)Il tutto è riformabile cambiando le leggi, non con la pirateria.
        Ti è più chiaro ora?A me era chiaro anche prima, e a te, ora?
        • mak77 scrive:
          Re: Spiegatemi una cosa
          - Scritto da: Rimason
          Si considerava che mediamente in un tempo di 70
          anni(d'accordo, colle tecnologie odierne è un
          tempo troppo lungo,quindi è un termine che
          andrebbe rivisto al ribasso: 10 o 20 anni,
          magari) un autore potrà rientrare die costi e
          sacrifici fatti per produrre una canzone o un
          libro.Non considerate sempre l'utore di successo
          che si arricchisce all'improvviso, bisogna
          considerare l'utore medio e tra questi chi fatica
          moltissimo prma di arrivare al successo.perfetto, quindi perchè DOPO LA SUA MORTE?... morto l'autore la sua opera deve diventare di pubblico dominio, invece stiamo a ingrassare i figliocci che probabilmente di arte ne capiscono quanto un tonno di grissini.1. 10 anni bastano e avanzano per rientrare dei costi se l'opera è di buona qualità2. alla morte dell'autore il suo diritto DEVE cessare, ma soprattutto deve cessare la necessità di versare "contributi" alle associazioni come siae e riaa.3. cessato il diritto d'autore le opere divengano pubblico dominio con il solo obbligo di citare l'autore originale.
          • Rimason scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: mak77

            perfetto, quindi perchè DOPO LA SUA MORTE?...
            morto l'autore la sua opera deve diventare di
            pubblico dominio, invece stiamo a ingrassare i
            figliocci che probabilmente di arte ne capiscono
            quanto un tonno di
            grissini.
            Ribadisco che io sono per una revisione del diritto d'autore.Se però un autore muore dopo poco tempo dalla pubblicazione della sua opera, perchè negare agli erediun congruo termine in cui godere dei frutti del lavoro del deceduto(siano i 10 o i 20 anni)? Allora dovremo eliminare anche il diritto di ereditare case, o altri beni?
            1. 10 anni bastano e avanzano per rientrare dei
            costi se l'opera è di buona
            qualitàDipende. E' discutibile, valutabile forse caso per caso o settore o per settore.
            2. alla morte dell'autore il suo diritto DEVE
            cessare, ma soprattutto deve cessare la necessità
            di versare "contributi" alle associazioni come
            siae e
            riaa.Vedi sopra. Sulla siae non mi pronuncio.
            3. cessato il diritto d'autore le opere divengano
            pubblico dominio con il solo obbligo di citare
            l'autore
            originale.Si potrebbe anche fare, purchè passi un congruo terminedal momento della morete. Gli eredi vanno comunque tutelati, cosi come per l'eredità di altri beni materiali.
          • pippo75 scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa

            2. alla morte dell'autore il suo diritto DEVE
            cessare, ma soprattutto deve cessare la necessità
            di versare "contributi" alle associazioni come
            siae e riaa.Quindi quando un progettista della Fiat muore, il suo lavoro diventa libero per tutti?
            3. cessato il diritto d'autore le opere divengano
            pubblico dominio con il solo obbligo di citare
            l'autore originale.Bello però quando si decide una soluzione bisognerebbe sentire tutte le parti in causa.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            mi piace quando fai paragoni che non c'entrano nulla :d
          • Lilith scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: Sgabbio
            mi piace quando fai paragoni che non c'entrano
            nulla
            :dno no ha perfettamente ragione!!!!!il progettista della fiat 500 è morto giusto?scarico i progetti da internet, corro dal ferramenta,mi costruisco un bell'altoforno per la colata di ghisa e mi faccio la 500 tutta per me nel mio garage!ne vuoi una pure tu? mandami un po' di acciaio per e-mail e te la spedisco tramite corriere..
          • Wolf01 scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            Effettivamente dovrebbe fallire la FIAT, e in quel caso i progetti dovrebbero diventare di pubblico dominio... o di chi si compra la FIAT in fallimento
        • emmeesse scrive:
          Re: Spiegatemi una cosa
          Ti quoto interamente.Tu hai espresso esattamente la posizione del partito pirata.Riforma al ribasso (temporale) delle leggi sul copy epur non approvando nulla dell'attuale sistema di leggisu questo ed altri argomenti informaticirispettare le leggi (assurde) esistentied adeguare il sistema in maniera equa per tutti.Non ci sono solo gli scaricoamanetta che IMHO non commettono reato. E gli straricchi Vipponi della nonmusica contemporanea.Ci sono quelli che fanno ricerca, studio e arte in maniera seria, quotidiana, lavorando.E se pensano che il copyright sia la misura migliore per difendere i loro SACROSANTI diritti, bene devono avere il diritto di farlo ed essere tutelati.Bisogna trovare un accordo. Logico. Moderno. Attuale.
        • Learts scrive:
          Re: Spiegatemi una cosa
          Quoto!
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Spiegatemi una cosa
        contenuto non disponibile
        • ... scrive:
          Re: Spiegatemi una cosa
          Il problema però è che un acquirente può fare una copia a costo zero e ridistribuirla abbattendo ogni possibilità per l'autore di recepire un adeguato compenso.È vero quanto dicono negli altri interventi, un oggetto lo vendi una volta quindi puoi farti pagare una sola volta; ma una canzone, un film, non è un oggetto, così come non lo è un ebook ma bisogna trovare il modo di evitarne la copia se l'autore non vuole che si copi, è un suo diritto. Noi in qualità di consumatori possiamo accettare la sua volontà o meno.Il DRM doveva avere questo scopo e in sé non è errato, se io autore decido di distribuire gratuitamente allora lo faccio e non includo una tecnologia di protezione, ma se voglio tutelarmi devo poterlo fare, altrimenti il P2P diventa solo una grande distribuzione che a me artista, mi danneggia.SIAE & co. per me non dovrebbero esistere, o meglio non dovrebbero avere alcun ruolo nella distribuzione su internet. Deve cambiare il sistema di distribuzione, gli artisti ormai possono farlo da soli a costi bassissimi. La Paramount potrebbe tranquillamente mettere i torrent di distribuzione dietro pagamento e con le adeguate misure di protezione anticopia. Vuoi un film, paghi 5 euro, 10 euro, quello che è, e lo guardi. La stessa cosa potrebbe farla un cantante, ma vanno tolte di mezzo le vecchie strutture di distribuzione e tassazione.I costi si abbassano e le vendite aumentano. Pretendere di avere tutto e gratis è sbagliato, c'è sempre del lavoro dietro quelle opere e non può pagarle una persona soltanto per tutte. Chi vuole ascoltare, guardare deve pagare, è giusto.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            contenuto non disponibile
          • ... scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            Ok, adesso capisco meglio cosa intendevi. È una bella trovata :)
          • emmeesse scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            Vero, ma dimentichi che un autore puo' gia ora decidere come licenziare la propria opera.Le Creative Commons ci stanno proprio per quello.Il musicista vive di musica ed in parte di dischi, perche' la gente copia il disco su cassetta e lo da agli amici che poi, se sono contenti dell'opera ti comprano il disco originale (raro) o vengono al concerto che e' la vera forma di guadagno per i musicisti VERI.Idem immagino possa funzionare con disegnatori, scrittori, programmatori, disegnatori, registi e qualsiasi altra forma d'arte o di cultura vi venga in lente...E non ci sono solo le CC.Una riforma al basso per i tempiUna tutela per l'autore copyright ma al tempo stesso un ampliamento per l'autore copyleft. (che in estrema sintesi significa: "Non vuoi che i tuoi brani finiscano sul mulo? OK, li togliamo tutti. Dopo sei mesi di assenza dal mulo voglio vedere chi si ricorda di te..." Perche' il p2p e' la grande distribuzione delle idee.Perche' il modello di mercato blablabla e' destinato a finire...Perche' e' logico che la politica sia fatta anche da noi su PI col confronto, le idee e l'azione (sempre democratica e nonviolenta, mi raccomando)E lo sapete che faccio il vicepres al PP ;-)
          • ... scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            Hm il fatto è che non riesco a vederci chiaro nelle CC, ma voglio documentarmi meglio e capire come funziona realmente. Se ho capito bene metti una licenza CC e poi distribuisci sperando in un guadagno, giusto?
      • nodata scrive:
        Re: Spiegatemi una cosa
        - Scritto da: Chitto
        - Scritto da: Giovanni89

        Io non capisco come si faccia ancora a difendere

        la pirateria ameno di non essere in

        malafede.

        Io invece non capisco come si faccia ad essere
        così tonti da difendere i discografici a meno di
        non essere in
        malafede.


        Se io lavoro in fabbrica vengo pagato per quello

        che faccio e non mi possono far lavorare gratis,

        Esatto. Infatti se tu produci un pezzo stai
        facendo un lavoro, per il quale sei pagato. Se
        vuoi continuare ad essere pagato devi produrne un
        altro, e così
        via.
        Un artigiano che fa una sedia la può vendere una
        volta sola, poi deve
        rifarla.

        Guarda caso questo non si applica né al software
        per il mercato di massa né per la musica. Questi
        producono UN software/UNA canzone e pretendono di
        essere pagati all'infinito. Un po' come se
        l'operaio in fabbrica dicesse "bé, io il pezzo te
        l'ho fatto, ora dammi i soldi fino a 70 anni dopo
        la mia
        morte".

        Un musicista vuole continuare ad essere pagato?
        Benissimo, vorrà dire che suonerà la sua canzone
        nei concerti... e sarà pagato per il lavoro che
        sta facendo, di volta in
        volta.


        se io faccio una musica o un film è anche quello

        un lavoro e deve essere pagato. Se tutti

        scaricano gratis chi mi

        paga??

        Certamente, ma una cosa è chiedere il giusto, una
        cosa diversa è sedersi e aspettare i miliardi...
        e incazzarsi se non
        arrivano.

        Io sviluppo software, faccio software
        personalizzati (per ditte/comuni/regioni/ecc), mi
        pagano di volta in volta. Come è giusto che sia.
        Qualcuno piraterà i miei software?
        Chissenefrega... a me interessa essere pagato per
        il lavoro che ho fatto. Quando sono stato pagato
        il giusto per me il discorso è
        chiuso.


        Se tutti prendono senza pagare per forza che poi

        c'è la crisi economica globale,

        Vedi qualche musicista famoso morire di fame? No?
        Come mai con tutta la pirateria che c'è? Forse
        perché
        RUBA?


        basta vedere

        l'Italia il paese dei furbi dove nessuno
        rispetta

        le leggi e intanto l'economia va a

        fondo.

        Certo è colpa della pirateria vero?
        Non è mica colpa dei ricercatori che se ne vanno
        altrove perché l'Italia preferisce regalare i
        soldi alla Chiesa Cattolica Romana piuttosto che
        alle università... non è mica perché il prezzo
        dei beni di consumo primari sta salendo alle
        stelle mentre gli stipendi rimangono uguali...
        non è mica perché le persone non hanno più un
        posto fisso ma devono arrangiarsi con cocodé,
        contratti a progetto, ecc... nono... è per colpa
        della pirateria!
        (rotfl)


        Quindi non capisco come si faccia a difendere un

        sito che fa la pirateria

        conclamata.

        PirateBay è un motore di ricerca, né più né meno
        di Google. Oltre a questo è anche un mezzo
        politico che punta proprio a togliere ai LADRI
        attuali la possibilità di continuare a VIVERE
        SULLE SPALLE DELLA GENTE. Di navigare nell'oro
        INDEBITAMENTE. Di continuare a DISTORCERE le
        leggi grazie alle loro potenti e straricche
        lobby. Di continuare ad insultare le persone
        comuni dando "superpoteri" ad una casta di
        individui già ricchissimi (che guarda caso
        tentano di estendere la durata del copyright
        all'infinito... chissà perché... che sia per
        difendere gli autori? (rotfl)
        ).


        Ti è più chiaro ora?Più chiaro di così !!! Straquotone.P.S.Ma a proposito di ricconi, ma avete visto su MTV la classifica dei villoni più lussuosi al mondo e tutte appartenenti a cantanti. Interessante.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 agosto 2008 10.25-----------------------------------------------------------
        • marto tortio scrive:
          Re: Spiegatemi una cosa
          Modificato dall' autore il 25 agosto 2008 10.25
          --------------------------------------------------Ti STRAQUOTO , anzi aggiungo di più a ciò che hai detto, proprio una domenica pomeriggio ho visto su MTV il programma in questione in cui facevano vedere la TOP ten dei più ricchi "artisti-musicisti" del mondo ...bene al secondo posto c'era il FONDATORE della VIRGIN sisi il distributore di musica virgin, che disse che a soli 20 anni acquisto un'isola intera!!! ed infatti ora ci ha costruito sopra una roba pazzesca,praticamente una mega-villa senza pareti tutta piena di piscine e quant'altro si può desiderare, all'inizio dell'intervista a tale personaggio c'era anche la stima del valore totale...non ricordo la cifra so solo che ho provato un disprezzo enorme per questo tizio....ma non perché ha più soldi di me,ma perché lui è sicuramente uno dei sostenitori antipirateria che si lamenta per le vendite perse....e si infatti come dicevo la villa non aveva le mura proprio per questo....
          • emmeesse scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            guardate troppo la tv. Spegnetela. E' peggio delle sigarette.Richard Branson (il fondatore della virgin) e'un genio. E credo che al genio sia giusto tributare tutto.E da non-genio anche scusare tanto.Pero' so che Branson ha dato molto alla causa per gli omosessuali (essendolo lui stesso).Insomma se ha una villa con 100 piscine se la merita.Se la meritano di meno gli pseudoartisti che imperversano su radio e mezzi di comunicazione di massa variiPer il resto, concordo.
      • Learts scrive:
        Re: Spiegatemi una cosa
        - Scritto da: Chitto
        Un musicista vuole continuare ad essere pagato?
        Benissimo, vorrà dire che suonerà la sua canzone
        nei concerti... e sarà pagato per il lavoro che
        sta facendo, di volta in
        volta.
        Certamente, ma una cosa è chiedere il giusto, una
        cosa diversa è sedersi e aspettare i miliardi...
        e incazzarsi se non
        arrivano.E qui ci può stare..
        Io sviluppo software, faccio software
        personalizzati (per ditte/comuni/regioni/ecc), mi
        pagano di volta in volta. Come è giusto che sia.
        Qualcuno piraterà i miei software?
        Chissenefrega... a me interessa essere pagato per
        il lavoro che ho fatto. Quando sono stato pagato
        il giusto per me il discorso è
        chiuso.il problema è che questo discorso è valido per software personalizzati/su richiesta, ma per software destinati alle grandi masse (i vari photoshop e simili)?Come puoi pretendere che per un software di quelli (che richiedono anni di lavoro) vengano pagati una sola volta? Devono mettere il prezzo a un milione di dollari? un po' insensato, no?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 agosto 2008 14.50-----------------------------------------------------------
        • emmeesse scrive:
          Re: Spiegatemi una cosa
          - Scritto da: Learts
          il problema è che questo discorso è valido per
          software personalizzati/su richiesta, ma per
          software destinati alle grandi masse (i vari
          photoshop e
          simili)?
          Come puoi pretendere che per un software di
          quelli (che richiedono anni di lavoro) vengano
          pagati una sola volta? Devono mettere il prezzo a
          un milione di dollari? un po' insensato,
          no?Semplice. ti fai pagare l'installazione e l'assistenza.Se la Adobe (visto che hai citato photoshop) invece di vendere un programma VOLUTAMENTE crakkatissimo, tanto e' vero che QUASI tutti hanno una copia di photoshop nel loro hard disk od in qualche CD (e questa della pirateria come cavallo di troia e' stata una politica sviluppata da microsoft in passato con OTTIMI risultati) Se ma Adobe, dicevo si facesse pagare il giusto. Il prezzo che oggi GIUSTAMENTE richiede per il suo software ma NON per la licenza d'uso, bensi' per l'installazione ed assistenza. (macchina/installazione/codice univoco. Ed assistenza.)In tal modo una Adobe sarebbe costretta a crearsi delle "concessionarie" o "punti di assistenza" in tuta Italia, creando lavoro.Come avvenne in passato con le automobili, le TV e l'Hi-Fi...
      • emmeesse scrive:
        Re: Spiegatemi una cosa
        Chiaro, preciso.Aggiungo solo:E pensate che questo sistema di caste chiuse ha anche i "diritti" (e quindi la possibilita' di dichiarare "pirata" chichessia se non soggiace ai loro voleri, che chiamano "diritti")su quisquilie ben piu importanti di film e canzonette:Genoma Umano (DNA)Biologia Molecolare, Bioingegneria o come caspita si chiamaMedicinaliQuindi il corpo umano (anche il NOSTRO), ma anche il DNA in generale, compreso quello dei pomodori che potro' mangiare su licenza di una multinazionale (tipo Delmonte) ma mai coltivarmeli in goardino.e:Qualsiasi tipo di "proprieta' intelletuale"... Praticamente tutto quello che si puo inventare o scoprireOrwell era un pivello al confronto... Altro che 1984. Qui siamo potenzialmente di fronte ad una macchina economica che se messa in azione si autoriproduce e noi ne diventiamo i parassiti o le vittime... Una dittatura senza dittatore se non il mercato ormai padrone di TUTTO.A qualsiasi ricercatore sarebbe di fatto impedito di fare ricerche e studi non ortodossi o non approvati dall'azienda.E chi se ne frega se questi studi possono permettere nuove scoperte...Open Source? Cosa e'?Quello che, da vecchio utente Apple mi scoccia, e' che questa perversa idea della "proprieta' intelletuale" venne partorita dalla Apple nella causa contro Microsoft.
    • francofait scrive:
      Re: Spiegatemi una cosa
      - Scritto da: Giovanni89
      Io non capisco come si faccia ancora a difendere
      la pirateria ameno di non essere in
      malafede.
      Se io lavoro in fabbrica vengo pagato per quello
      che faccio e non mi possono far lavorare gratis,
      se io faccio una musica o un film è anche quello
      un lavoro e deve essere pagato. Se tutti
      scaricano gratis chi mi
      paga??

      Se tutti prendono senza pagare per forza che poi
      c'è la crisi economica globale, basta vedere
      l'Italia il paese dei furbi dove nessuno rispetta
      le leggi e intanto l'economia va a
      fondo.

      Quindi non capisco come si faccia a difendere un
      sito che fa la pirateria
      conclamata.PirateBay non nessuna pirateria conclamata e non è neppure un sito , è solo un motore di ricerca.
    • Dr. Gian Pietro Bomboi scrive:
      Re: Spiegatemi una cosa
      - Scritto da: Giovanni89
      Io non capisco come si faccia ancora a difendere
      la pirateria ameno di non essere in
      malafede.
      Se io lavoro in fabbrica vengo pagato per quello
      che faccio e non mi possono far lavorare gratis,
      se io faccio una musica o un film è anche quello
      un lavoro e deve essere pagato. Se tutti
      scaricano gratis chi mi
      paga??

      Se tutti prendono senza pagare per forza che poi
      c'è la crisi economica globale, basta vedere
      l'Italia il paese dei furbi dove nessuno rispetta
      le leggi e intanto l'economia va a
      fondo.

      Quindi non capisco come si faccia a difendere un
      sito che fa la pirateria
      conclamata. Se la pirateria (termine ingiusto) avesse l'effetto che le case discografiche cercano di enfatizzare, i vari artisti sarebbero già alla fame. Vedo però che i migliori vendono centinaia di migliaia di CD e i loro concerti sono presi d'assalto. I guadagni sono immensi e le case discografiche (che non dovrebbero esistere) continuano a incamerare tanti soldi. Un CD dovrebbe costare maximo 5euro, al posto di 20-30euro; se così fosse aumenterebbero i loro guadagni di dovrebbero produrre più dischi si aumenterebbero i posti di lavoro. Se non hai capito bene, ti faccio lesempio dei telefonini: allinizio un cellulare costava un milione di lire, oggi costa pochi euro, il risultato è che, tutti possono usufruire del beneficio e le imprese che forniscono il servizio vanno a gonfie vele. Il Potere dello stato con le varie forze dellordine sono orientate alla difesa delle grosse imprese. Chi ha già guadagni stratosferici deve guadagnare sempre di più. Il debole deve soccombere perché non può difendersi. Resta il fatto che lintelligenza col tempo sconfiggerà il Potere delle leggi ingiuste e dovrà mettersi la coda in mezzo alle gambe. LA SIAE NON DOVREBBE ESISTERE COME NON DOVREBBE ESISTERE IL DIRITTO DAUTORE COSÌ COME È CONCEPITO OGGI. LA MIA CONCLUSIONE?? Pensa ad un autore famosissimo in Italia che ha scritto migliaia di canzoni - pensa a quanto soldi incassa di diritto dAutore pensa che i superstiti continueranno ad incassare anche dopo la sua morte. Soldi soldi soldi. Ma scrivere una canzonetta non è come scrivere un romanzo. È una poesia che poi viene musicata, il tutto in pochissimo tempo. Spesso una canzone è composta da un paio di parole che vengono ripetute allinfinito. Larte dovè? Chiunque con un PC può riprodurre tutti gli strumenti di unorchestra. Chiunque un attrezzatura da pochi soldi può masterizzare migliaia di CD, per dire che non cè più bisogno di attrezzature e studi di registrazione come una volta. Quindi. Tu dici PIRATERIA io dico che nel mondo ci sono milioni di persone che non hanno da mangiare.Dr. Gian Pietro Bomboi.
      • B e V. scrive:
        Re: Spiegatemi una cosa
        Perchè rispondete solamente a ciò che vi fa comodo? Io quoto al 100% ciò che dice Rimason, il vostro problema è che fate di tutta l'erba un fascio, per cui per voi tutti gli autori/cantanti/artisti sono ricchi e famosi. Il problema è che questi sono una minima percentuale rispetto a tutti coloro i quali ci provano e magari non sono fortunati come gli altri, pur magari meritandolo. E a questi chi ci pensa?voi scaricando i loro brani?Ma fatemi il piacere, massa di ipocriti...
        • nodata scrive:
          Re: Spiegatemi una cosa
          - Scritto da: B e V.
          Perchè rispondete solamente a ciò che vi fa
          comodo? Io quoto al 100% ciò che dice Rimason, il
          vostro problema è che fate di tutta l'erba un
          fascio, per cui per voi tutti gli
          autori/cantanti/artisti sono ricchi e famosi. Il
          problema è che questi sono una minima percentuale
          rispetto a tutti coloro i quali ci provano e
          magari non sono fortunati come gli altri, pur
          magari meritandolo. E a questi chi ci
          pensa?
          voi scaricando i loro brani?E perchè no. Sarebbe comunque diffusione. Cosa che non avverrebbe mai, o in misura molto ridotta, rimanendo negli scaffali a 20/30 . Chiaramente l'artista deve piacere. Perchè se non piace o non viene capito che i sui brani non vengano scaricati o non vengano venduti, per lui non cambierebbe nulla. Ma ammettiamo che sia bravo ed emergente. La sua musica si diffonde tramite il P2P (Ci sono artisti che stanno sfruttando proprio questa strada) e ad un certo punto decide di fare concerti. Secondo te cosa succede ? Per me fa cassa perchè comunque è conosciuto (tra le altre cose non spendendo nulla in pubblicità che di solito sono molto costose). Se rimane sugli scafali a fare polvere ai suoi concerti non ci va nessuno.
          • Rimason scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: nodata

            E perchè no. Sarebbe comunque diffusione. Cosa
            che non avverrebbe mai, o in misura molto
            ridotta, rimanendo negli scaffali a 20/30 .Sarebbe comunque molto comodo per te, non per l'artista, neanche per quello emergente.
            Chiaramente l'artista deve piacere. Perchè se non
            piace o non viene capito che i sui brani non
            vengano scaricati o non vengano venduti, per lui
            non cambierebbe nulla. Qunati artisti nella storia dell'arte non sono stati "capiti" in vita e apprezzati o addirittura osannati solo dopo morti?
            Ma ammettiamo che sia bravo ed emergente. La sua musica si diffonde
            tramite il P2P (Ci sono artisti che stanno
            sfruttando proprio questa strada) e ad un certo
            punto decide di fare concerti. Secondo te cosa
            succede ? Per me fa cassa perchè comunque è
            conosciuto (tra le altre cose non spendendo nulla
            in pubblicità che di solito sono molto costose).
            Se rimane sugli scafali a fare polvere ai suoi
            concerti non ci va
            nessuno.Ma questa è una libera scelta dell'artista.Legittimissima.Ma se vuole affidarsi ad una casa discografica con tutta la sua struttura di promozione non è forse giusto che anche questa venga pagata?Per quale motivo l'artista deve fare concerti ricorrendo solo ad essi per far soldi usando un mezzo "antiquato", mentre a te utente deve essere ricosnosciuto il diritto di fruire della sua opera subito e gratis e usando le nuove tecnologie informatiche?Il tutto naturalmente senza vere tutele economiche per l'artista, visto che è poi tutto da vedere se e quando la gente andrà a vederlo in concerto quando può scaricarne gratis la musica col P2P.
          • nodata scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: Rimason
            - Scritto da: nodata



            E perchè no. Sarebbe comunque diffusione. Cosa

            che non avverrebbe mai, o in misura molto

            ridotta, rimanendo negli scaffali a 20/30 .
            Sarebbe comunque molto comodo per te, non per
            l'artista, neanche per quello
            emergente.Questo è tutto da vedere. Chissà perchè esiste un sito come Jamendo e chissà perchè c'è gente che fa concerti su Youtube, seguitissimi tra l'altro, proprio per farsi conoscere.

            Chiaramente l'artista deve piacere. Perchè se
            non

            piace o non viene capito che i sui brani non

            vengano scaricati o non vengano venduti, per lui

            non cambierebbe nulla.

            Qunati artisti nella storia dell'arte non sono
            stati "capiti" in vita e apprezzati o addirittura
            osannati solo dopo morti?E' vero, ma all'epoca non c'erano i mezzi di comunicazione di oggi.

            Ma ammettiamo che sia bravo ed emergente. La
            sua musica si
            diffonde

            tramite il P2P (Ci sono artisti che stanno

            sfruttando proprio questa strada) e ad un certo

            punto decide di fare concerti. Secondo te cosa

            succede ? Per me fa cassa perchè comunque è

            conosciuto (tra le altre cose non spendendo
            nulla

            in pubblicità che di solito sono molto costose).

            Se rimane sugli scafali a fare polvere ai suoi

            concerti non ci va

            nessuno.
            Ma questa è una libera scelta dell'artista.
            Legittimissima.
            Ma se vuole affidarsi ad una casa discografica
            con tutta la sua struttura di promozione non è
            forse giusto che anche questa venga
            pagata?Se decide di appoggiarsi ad una casa discografica top sono affari suoi. E' giusto che venga pagata ? Si è giusto, ma oggi ci sono delle alternative sopratutto per gli artisti emergenti. Basta dare il via. I mezzi ci sono. Non vogliamo sfruttarli ? Amen. Che ti devo dire.
            Per quale motivo l'artista deve fare concerti
            ricorrendo solo ad essi per far soldi usando un
            mezzo "antiquato", mentre a te utente deve essere
            ricosnosciuto il diritto di fruire della sua
            opera subito e gratis e usando le nuove
            tecnologie informatiche?Perchè tramite i concerti l'artista guadagna. E poi i concerti con buon afflusso di pubblico attirano sponsor e poi perchè, alla fine, è quello il suo lavoro. Artisti che non escono mai dagli studi di registrazione non sono veri artisti. Il pubblico prima o poi lo dovrai affrontare no ?
            Il tutto naturalmente senza vere tutele
            economiche per l'artista, visto che è poi tutto
            da vedere se e quando la gente andrà a vederlo
            in concerto quando può scaricarne gratis la
            musica col P2P.Perchè la musica dal vivo è ineguagliabile. Intanto molti artisti che li lamentano del P2P hanno gli stadi pieni per giorni. Chissà come mai ?!!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 agosto 2008 12.15-----------------------------------------------------------
          • emmeesse scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            Vedi ad esmpio Tuxedomoon o Residents.Artisti fuori dal mercato, bravi e che campano abbastanza da andare avanti per trenta anni in quel mestiere ce ne sono.O son tutti dei pazzi che scroccano i soldi alle fidanzate per campare?
          • emmeesse scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            Beh, fa parte del rischio di impresa (anche l'artista e' imprenditore)poi, nella mia esperienza, ho speso piu soldi per vedere concerti di artisti che stimo di quanti ne posso avere "risparmiati" scaricando le loro opere.E diro' di piu'. Siccome per assistere a questi concerti ho dovuto prendere biglietto treno, stanza in pensione e cena in pizzeria, visto che non abito in una capitale, ho fatto girare l'economia di soggeti alii rispetto alle major.Come dire. Se quel giorno trenitalia, la pizzeria da Bruno, la pensione Marisa e l'artista X nel suo concerto hanno avuto UN CLIENTE PAGANTE in piu lo devono al fatto che mi sono scaricato GRATIS le canzoni di un artista che non conoscevo ed ho giudicato geniale.Considerando che un CD possa costare 30 euro, quanto ho speso (e quindi rimesso in circolo dei soldini che finiscono nelle tasche di tutti noi) per treno/pizza/concerto/pensione/trenodelritorno?Magari se mi fossi comprato il CD non avrei avuto i soldi per la pizza. Ed avrei rinunciato a tutto.
        • lucapas scrive:
          Re: Spiegatemi una cosa
          Ma che cavolo vai dicendo? Un artista che non fa successo deve cambiare lavoro!!Facendo sempre l'esempio della sedia: se nessuno me la compra, bella che sia io sono costretto a farla in modo diverso o a cambiare oggetto o lavoro, insomma devo darmi da fare!
    • pippo75 scrive:
      Re: Spiegatemi una cosa
      - Scritto da: Giovanni89
      Io non capisco come si faccia ancora a difendere
      la pirateria ameno di non essere in malafede.classico ragionamento italiano, fino a quando mi conviene allora deve andare bene.
      Se tutti prendono senza pagare per forza che poi
      c'è la crisi economica globale, basta vedere
      l'Italia il paese dei furbi dove nessuno rispetta
      le leggi e intanto l'economia va a fondo.Entrano in una edificio, devastano quello che trovano e vogliono avere ragione (ne parlava "La Stampa" la settimana scorsa ).
    • pabloski scrive:
      Re: Spiegatemi una cosa
      - Scritto da: Giovanni89
      Io non capisco come si faccia ancora a difendere
      la pirateria ameno di non essere in
      malafede.
      Se io lavoro in fabbrica vengo pagato per quello
      che faccio e non mi possono far lavorare gratis,
      se io faccio una musica o un film è anche quello
      un lavoro e deve essere pagato. Se tutti
      scaricano gratis chi mi
      paga??

      Se tutti prendono senza pagare per forza che poi
      c'è la crisi economica globale, basta vedere
      l'Italia il paese dei furbi dove nessuno rispetta
      le leggi e intanto l'economia va a
      fondo.

      Quindi non capisco come si faccia a difendere un
      sito che fa la pirateria
      conclamata.appunto noi siamo tutti contro la pirateria, anche quando a farla è lo Stato reindirizzando le nostre connessioni verso un sito di una nota lobby discograficaquesta non è forse pirateria? non mi pare che i vari guru difendano la pirateria, ma mettono all'indice certi comportamenti antidemocratici che le autorità stanno avendo da alcuni anniè una deriva autoritaria che non si può tollerare, siamo in pericolo di perdere quei pochi diritti che ancora ci restanocomunque sono d'accordo che siti come thepiratebay non sono opportuni e andrebbero quanto meno moderati, ma qui il problema è ben più grosso e riguarda le nostre libertà e la consistenza del termine democrazia, che ormai in occidente è solo un vocabolo usato al posto di guerra di sterminioa mio avviso invece di andare in giro a gridare allo scandalo e cercare soluzioni tipo TOR e compagnia ( che peraltro possono essere bloccate con estrema facilità ) dovremmo cominciare seriamente a fare lotta politica, a boicottare l'industria audio/video, a fare lobby contro organizzazioni e personaggi che mirano a distruggere le nostre libertàDio siamo in Occidente, noi italiani poi siamo la patria della civiltà moderna, del diritto moderno, ma che diavolo siamo ridotti a schiavetti dei barbari d'oltreoceano
      • pippo75 scrive:
        Re: Spiegatemi una cosa

        Dio siamo in Occidente, noi italiani poi siamo la
        patria della civiltà moderna, del diritto
        moderno, ma che diavolo siamo ridotti a
        schiavetti dei barbari
        d'oltreoceanopiù che altro siamo succubi, una volta l'Italia sfornava, innovava.Oggi siamo qui a piagnucolare perchè vogliono impedire di scaricare a scrocco i SW americani.Ognuno fa quello di cui è capace ( siamo solo capaci a scaricare SuperMarioBross ).
        • pabloski scrive:
          Re: Spiegatemi una cosa
          - Scritto da: pippo75

          più che altro siamo succubi, una volta l'Italia
          sfornava,
          innovava.
          Oggi siamo qui a piagnucolare perchè vogliono
          impedire di scaricare a scrocco i SW
          americani.
          Ognuno fa quello di cui è capace ( siamo solo
          capaci a scaricare SuperMarioBross
          ).purtroppo è la verità ma vedi gli americani hanno molte cose da insegnarcilì la gente fa lobby per far abbassare i prezzi, lì la gente ti boicotta che fai il cretino, qui da noi invece tutti a cercare "la furbata" del giorno, oggi si chiama P2P, domani si chiamerà in qualche altro modoguarda i commenti a questo articolo, tutti a dire "eh ma c'è OpenDNS", "ehi c'è TOR"...ok esistono ma qui il punto è che dobbiamo dare una lezione alle major e non è un obiettivo che puoi raggiungere usando TOR, ma boicottando i prodotti di questi squali
          • emmeesse scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            Giusto. C'e' tanta ottima rona la fuori.Lasciamo gli squali morire di fame.Ed incoraggiamo gli artisti a non farsi sfruttare dagli squali
    • tux scrive:
      Re: Spiegatemi una cosa
      finiamola una volta piratebay non è solo pirateria ci sono anche contenuti opensource, e tutti questi stronzoni contro la pirateria lascino perdere i pc perche tutti i grandi informatici sono stati pirati!!! e lo sono ancora....
      • anonimo scrive:
        Re: Spiegatemi una cosa
        - Scritto da: tux
        finiamola una volta piratebay non è solo
        pirateria ci sono anche contenuti opensourceI contenuti open source li puoi scaricare dai rispettivi siti e per le distro le stesse hanno il loro tracker torrent senza bisogno della baia. Non diciamo baggianate per favore.
        • OrangoTek scrive:
          Re: Spiegatemi una cosa
          - Scritto da: anonimo
          I contenuti open source li puoi scaricare dai
          rispettivi siti e per le distro le stesse hanno
          il loro tracker torrent senza bisogno della baia.
          Non diciamo baggianate per
          favore.Non dire baggianate, sulla baia ci sono qualche migliaio di utenti che ce l'hanno in condivisione, perciò lo scarichi molto più rapidamente, al massimo della velocità della tua adsl. Meglio cambiare nè?
          • krane scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: OrangoTek
            - Scritto da: anonimo

            I contenuti open source li puoi scaricare dai

            rispettivi siti e per le distro le stesse hanno

            il loro tracker torrent senza bisogno della

            baia.

            Non diciamo baggianate per

            favore.
            Non dire baggianate, sulla baia ci sono qualche
            migliaio di utenti che ce l'hanno in
            condivisione, perciò lo scarichi molto più
            rapidamente, al massimo della velocità della tua
            adsl. Meglio cambiare nè?Non solo, ma molte distribuzioni invitano a usare il torrent per non intasare i server.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 agosto 2008 14.40-----------------------------------------------------------
          • anonimo scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: krane
            Non solo, ma molte distribuzioni invitano a usare
            il torrent per non intasare i
            server.L'ho *già* scritto sopra che se vai sui siti delle distro c'è anche il .torrent. Cosa te ne fai della baia? Se devo scaricare Ubuntu, OpenSuse ecc... vado sui loro siti e così fa quasi tutta la gente.Vuoi ubuntu col torrent? Toh vai sul sito ufficiale e c'è il link alla pagina:http://wiki.ubuntu-it.org/Installazione/HardyHeronTorrentLa baia non serve certo per scaricare distro linux. Ha ben altri scopi.
          • krane scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: anonimo
            - Scritto da: krane

            Non solo, ma molte distribuzioni invitano a

            usare il torrent per non intasare i server.
            L'ho *già* scritto sopra che se vai sui siti
            delle distro c'è anche il .torrent. Cosa te ne
            fai della baia? Se devo scaricare Ubuntu,
            OpenSuse ecc... vado sui loro siti e così fa
            quasi tutta la gente.
            Vuoi ubuntu col torrent? Toh vai sul sito
            ufficiale e c'è il link alla pagina:
            http://wiki.ubuntu-it.org/Installazione/HardyHeron
            La baia non serve certo per scaricare distro
            linux. Ha ben altri scopi.Ma se tutti scaricano e gli impediscono tanti guadagni perche' non smettono di produrre ?
          • anonimo scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: OrangoTek
            Non dire baggianate, sulla baia ci sono qualche
            migliaio di utenti che ce l'hanno in
            condivisione, perciò lo scarichi molto più
            rapidamente, al massimo della velocità della tua
            adsl. Meglio cambiare
            nè?E devi andare sulla baia a cercare il torrent? Lo sai che se vai sui siti ufficiali c'è anche lì torrent?A parte che ho la fibra ottica e quando scarico le ISO vado sempre con la banda al massimo e di certo non ho bisogno di andare sulla baia a cercarle.
          • OrangoTek scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa
            - Scritto da: anonimo
            E devi andare sulla baia a cercare il torrent? Lo
            sai che se vai sui siti ufficiali c'è anche lì
            torrent?Si lo sò, ma sono troppo lenti, l'ho già spiegato almeno due o tre volte.
            A parte che ho la fibra ottica e quando scarico
            le ISO vado sempre con la banda al massimo e di
            certo non ho bisogno di andare sulla baia a
            cercarle.Buon per te, io invece mi appoggio a qualche migliaio di persone e la banda arriva quasi subito alla massima velocità. Ma credo che per te sia un concetto troppo difficile da capire.
    • anonimo scrive:
      Re: Spiegatemi una cosa
      - Scritto da: Giovanni89
      Se tutti prendono senza pagare per forza che poi
      c'è la crisi economica globale, basta vedere
      l'Italia il paese dei furbi dove nessuno rispetta
      le leggi e intanto l'economia va a
      fondo.Guarda scaricano in tutto il mondo, quindi questa è l'ennesima prova che l'Italia non è il paese dei furbi. Ma è che l'uomo in generale a diventare furbo quando trova delle falle nel sistema.
    • Joe Tornado scrive:
      Re: Spiegatemi una cosa
      - Scritto da: Giovanni89
      Io non capisco come si faccia ancora a difendere
      la pirateria ameno di non essere in
      malafede.Io personalmente sto in malafede tanto quanto chi va a 80 con il limite a 50 ...
      Se io lavoro in fabbrica vengo pagato per quello
      che faccio e non mi possono far lavorare gratis,costruisco il bene, lo vendo. Fine
      se io faccio una musica o un film è anche quello
      un lavoro e deve essere pagato. Suono dal vivo, mi pagano l'ingresso al concerto. FineSe tutti
      scaricano gratis chi mi
      paga??
      Chi viene al concerto, come già detto
      Se tutti prendono senza pagare per forza che poi
      c'è la crisi economica globale,c'entra cazzi, al limite chiude una videoteca su dieci basta vedere
      l'Italia il paese dei furbi tipo quelli che fatta una canzone sperano di camparci per secoli, e dopo di loro gli eredidove nessuno rispetta
      le leggi e intanto l'economia va a
      fondo.incominciassero a LAVORARE SUL SERIO gli "artisti", poi viene il resto

      Quindi non capisco come si faccia a difendere un
      sito che fa la pirateria
      conclamata.Qualunque cosa rechi danno al sistema discografico attuale, reca immensa goduria a me !
    • Enjoy with Us scrive:
      Re: Spiegatemi una cosa
      - Scritto da: Giovanni89
      Io non capisco come si faccia ancora a difendere
      la pirateria ameno di non essere in
      malafede.
      Se io lavoro in fabbrica vengo pagato per quello
      che faccio e non mi possono far lavorare gratis,
      se io faccio una musica o un film è anche quello
      un lavoro e deve essere pagato. Se tutti
      scaricano gratis chi mi
      paga??

      Se tutti prendono senza pagare per forza che poi
      c'è la crisi economica globale, basta vedere
      l'Italia il paese dei furbi dove nessuno rispetta
      le leggi e intanto l'economia va a
      fondo.

      Quindi non capisco come si faccia a difendere un
      sito che fa la pirateria
      conclamata.Perchè i detentori dei diritti giocano altrettanto sporco!1. Fanno dei cartelli per imporre dei prezzi assolutamente folli2. Fanno pressioni di lobbing (corrompere sarebbe più adeguato) per influenzare le decisioni politiche in merito alla gestione dei DRM avvantaggiandosene contro i normali cittadini.3. Le royalty erano nate per assicurare un futuro all'artista, ma ora sono state manipolate fino all'assurda durata di 70 anni dalla morte dello stesso! I brevetti in medicina durano 10 anni nonostante gli ingenti investimenti necessari alla creazione di nuove medicine, non sarebbe il caso di ridurre la durata temporale dei diritti a 10 anni ed eliminare diritti come quello di esecuzione di opere già note (forse non tutti sanno che esistono dei diritti anche per chi semplicemente risuona ad esempio una musica classica, rendendo i diritti virtualmente inesauribili!) Quindi alla fine chi è il vero ladro?Il consumatore che si difende o la Major che piega leggi e governi ai suoi voleri?
    • Giorgio scrive:
      Re: Spiegatemi una cosa
      - Scritto da: Giovanni89
      Io non capisco come si faccia ancora a difendere
      la pirateria ameno di non essere in
      malafede.
      Se io lavoro in fabbrica vengo pagato per quello
      che faccio e non mi possono far lavorare gratis,
      se io faccio una musica o un film è anche quello
      un lavoro e deve essere pagato. Se tutti
      scaricano gratis chi mi
      paga??

      Se tutti prendono senza pagare per forza che poi
      c'è la crisi economica globale, basta vedere
      l'Italia il paese dei furbi dove nessuno rispetta
      le leggi e intanto l'economia va a
      fondo.

      Quindi non capisco come si faccia a difendere un
      sito che fa la pirateria
      conclamata.Lascia perdere, non puoi ottenere risposte sensate, e sicuramente non qui. Vedi, la verità è che a tutti piace ottenere gratis quello che vogliono, e non vi è una scusante a questo. C'è ancora gente che si attacca a scuse stupide dicendo che i cd sono cari, anche quando adesso è possibile scaricare legalmente a prezzi ragionevoli. Se non è la musica sono i film che sono cari, anche quando da mediaworld, saturn, ecc, ecc...ci sono sezioni immense che vendono film a partire da 7.99. Ora, la verità sta nel mezzo...è vero che i cd sono cari ed è vero che la tassa sui cd vergini fà schifo, ma non è vero che mancano alternative, non è assolutamente vero.Il p2p è immediato, comodo e soprattutto GRATIS. Questa è l'unica assoluta verità per la quale la gente scarica, punto.Ciao.G.
    • Jean Valjean scrive:
      Re: Spiegatemi una cosa
      Caro Giovanni89, ti scrivo perché credo che questo tuo involontario errore possa per te essere una buona occasione.Ti scrivo soprattutto perché il tuo commento in un modo che tu neanche sospetti, è importante.L'affossamento dell'economia di cui parli è un fenomeno estremamente complesso, che anche gli esperti faticano a spiegare in modo comprensibile, non so se qui possiamo dare un giudizio come il tuo.Mi perdonerai se per questa volta non fornisco riferimenti, ma potrai fare molte interessanti ricerche su internet.Così ti riassumo le prime cose che mi vengono in mente, ma che credo siano pertinenti al tuo commento, anche se forse non completamente all'articolo.Allora, indebitamento delle famiglie, livellamento dei prezzi italiani all'area euro (che molti chiamano inflazione, ma non lo è), banca d'italia, banca centrale europea, politica espensionistica e militare usa, completa conversione degli investimenti reali a quelli quelli speculativi, libera circolazione dei capitali, limitazione dei diritti dei lavoratori con conseguente erosione della loro capacità di acquisto, graduale smantellamento dello stato sociale, ignoranza (sì, oggi siamo i laureati più ignoranti del mondo, ma per questo non avrei proprio link, solo una mia impressione), dirottamento dei redditi in beni di bassissimo valore e altissimo prezzo, delocalizzazione, sfruttamento incontrollato dei lavoratori a reddito più basso in molti paesi del mondo, trasformazione di costi aziendali in costi sociali (prima di tutto la sicurezza sul lavoro, l'inquinamento e lo sfruttamento di risorse non rinnovabili), un'inefficienza letteralmente incalcolabile in quasi tutti i settori dell'economia, corruzione, mafie, realizzazione del piano (eversivo) di rinascita democratica a opera della "nuova" classe politica (e qui si che te lo do un riferimento http://www.repubblica.it/2003/i/sezioni/politica/gelli/gelli/gelli.html ), esportazione di armi (l'italia è al secondo o terzo posto a seconda dei punti di vista, e Ciampi che viene considerato un luminoso politico ma è stato anche governatore della banca d'italia, si è adoperato con confindustria per togliere l'embargo http://www.repubblica.it/2004/l/sezioni/esteri/ciampicina/montecina/montecina.html e http://www.repubblica.it/2004/l/sezioni/esteri/ciampicina/ciampicalderoli/ciampicalderoli.html all'esportazione di armi in un paese dove le esecuzioni delle cui foto non metto il link, sono conteggiate assieme alle condanne superiori ai 5 anni e quindi non sapremo mai quante sono), guerra in iraq, in afghanistan, assieme altri 25 conflitti nel mondo, completa ignoranza sulla reale situazione civile e sociale e della sofferenza dei cittadini dei paesi che ci circondano, leggi odiose e stupide, odio sociale, illegalità e impunità diffusa, evasione fiscale, globalizzazione, terrorismo che viene combattuto con il terrorismo...anni89 (mi chiedo se sia il tuo anno di nascita, lo spero) è che io non so se siano queste le cose che affossano l'economia (mondiale, non italiana, quindi ti consiglio di non leggere il gazzettino del tuo cortile) e che ci precipitano verso una crisi che non ha precedenti e che probabilmente non avrà nemmeno eredie non credo nemmeno che sia il fatto che la gente non paga i filmcredo che il motivo per cui la situazione si sta affossando sia che la gente crede di poter pensare ancora alla musica e ai film (gratis o a pagamento non importa) invece che a queste coseio lo so che non è colpa della gente, perché nessuno può resistere a questo massacro culturale a cui siamo sottoposti noivoglio solo dire che se riuscissimo a opporci, a vedere che i governi che ci raccontano bugie e solo bugie non sono legittimi, allora forse avremmo una speranza di non affosarciwoody allen dice che oggi "più che in qualsiasi altro periodo della storia, l'umanità è di fronte a un bivio. Una strada porta alla disperazione e alla profonda prostrazione. L'altro, all'estinzione totale. Preghiamo di avere la saggezza di fare la scelta giusta"io credo che questa scelta qualcuno l'abbia già fattaquindi, caro Giovanni89, ricordati che vivere è difficile, ma morire è orribile, e se andiamo avanti così molti di noi non avranno nessuno che gli stia vicino quando succederà-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 agosto 2008 23.10-----------------------------------------------------------
  • anonimo scrive:
    No: gli utenti non stiano tranquilli!
    No, non c'è da stare tranquilli. Quello che è successo è molto grave e non certo per via dei materiale pirata (che una legge difinisce tale, quindi fino a che non si cambia la legge c'è poco da fare) quanto per il metodo usato dai magistrati, dalla Guardia di Finanza che lavora "a braccetto" con l'industria che difende i propri diritti economici e "contro" i cittadini. Questo è grave!
    • fred scrive:
      Re: No: gli utenti non stiano tranquilli!
      Infatti e' contestato proprio qui http://www.partito-pirata.it/?q=node/366
    • lellykelly scrive:
      Re: No: gli utenti non stiano tranquilli!
      la cosa che non capisco è:se i server che fanno scambiare i torrent non hanno fisicamente i files dentro, perchè ci vanno di mezzo loro?il files illegali li hanno gli utenti, quindi dovrebbero gli utenti essere denunciati, tanto gli IP con qualche minaccia li tiri fuori... sarà un problema di risorse forse.
Chiudi i commenti