SpaceX piazza un satellite in orbita

Un payload commerciale viene inserito in orbita geostazionaria. Un biglietto da visita perfetto per l'azienda di Elon Musk. Che ora conta di avviare un giro d'affari prosperoso, nonostante le incertezze di questa prima missione

Roma – SpaceX comunica – ed Elon Musk conferma su Twitter – di aver effettuato con successo il lancio del satellite per le telecomunicazioni SES-8. Una missione arrivata in porto con ritardo e un paio di false partenze, ma che ora la società di Musk intende usare come volano per un nuovo business.

<div align="center"

Il razzo vettore Falcon 9 con a bordo SES-8 è partito da Cape Canaveral (Florida) alle 17:41 di ieri ora locale, raggiungendo l’orbita stabilita e rilasciando il suo prezioso carico in orbita geostazionaria attorno alla Terra. L’orbita occupata da SES-8 è meglio nota come Money Ring, il punto ideale per il posizionamento dei satelliti commerciali: il fatto che SpaceX sia stata in grado di raggiungerla conferma le capacità tecnologiche dell’azeinda e apre le porte a future commissioni di nuovi committenti dal portafogli gonfio.

La missione SES-8 ha raggiunto l’obiettivo con più di una settimana di ritardo sui tempi di lancio inizialmente previsti per il 25 novembre, data posticipata un paio di volte a causa di problemi tecnici e che si sarebbe dovuta posticipare ancora più in là nel futuro se l’ultimo tentativo non avesse avuto successo nella finestra di lancio disponibile.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • tucumcari scrive:
    contro ogni logica
    L'analisi dei dati rivela inoltre una crescente brutta abitudine: le password più comuni sono ancora una volta quelle del tipo "123456", o "password".Mi pare che questo dica tutto su come stanno le cose.Aggiungo (per esperienza diretta) che il conto esclude le "password" banalmente derivabili dal contesto di vita reale del creatore delle password stesse.Della serie :Numero di telefono, nome del primogenito/a, data di nascita ecc. ecc. e persino (pare incredibile ma è vero!) codice fiscale!!Ora facciamo 2 passi indietro e poniamoci una domanda se voi aveste un lavoro in una "agenzia" governativa di "intelligence" sareste preoccupati?E siete sicuri che si possa fare questo "mestiere" solo avendo a disposizioni qualche ettaro di risorse computazionali nella vana speranza di crakkare l'incrakkabile quando bastano in media meno di 10 tentativi (correlati con alcune informazioni personali di cui solitamente non vi curate) per trovare la password che avete usato per cifrare il dato x o il dato y?Finito di pensare?Bene ora chiedetevi se non valga la pena di prendere un pochino più sul serio qualche attenzione in più quando scegliete una password e sopratutto il modo di ricordarvela e se proprio (io ve lo sconsiglio) dovete legarlo a qualche ricordo o informazione personale scegliete qualcosa che solo voi potete sapere o ricordare non legato a dati personali che tutti possono conoscere o che stanno scritti sui vostri documenti o sono di derivazione "anagrafica" o "pseudo anagrafica" (numero di telefono ecc.)È più complicato?Forse ma consolatevi pensando che è più complicato anche per le "agenzie" e sopratutto per chi vi può svuotare il portafogli o comunque danneggiarvi a suo esclusivo vantaggio.
    • tucumcari scrive:
      Re: contro ogni logica
      Ora scusate, vi lascio, devo andare a fare un'altra petizione per salvare l'UE da un destino iniquo.
    • luke skywalker scrive:
      Re: contro ogni logica
      Se ti rubano la password può essere complessa quanto vuoi ma sei fregato comunque.E la tua bella prosopea te la puoi fumare nella pipa ...
      • krane scrive:
        Re: contro ogni logica
        - Scritto da: luke skywalker
        E la tua bella prosopea te la puoi fumare nella
        pipa
        ...Beh... Se sballa...
  • get the fact scrive:
    ma perche e le fotocopie?
    sorvoliamo sul fatto che le fotocopie restano in memoria in stampanti fotocopiatrici che spesso sono inretea me il fatto di avere il mio documento di identita fotocpiato nei negozi telefonici non mi lascia trqnuillo per niente..
    • paola fregosi scrive:
      Re: ma perche e le fotocopie?
      fai bene al mio collega hanno mandato la fattura di un tablet mai comprato e le bollette relative ad un contratto mai stipulato
  • Luca scrive:
    autenticazione in due passaggi
    Dove è possibile utilizzo l'autenticazione in due passaggi.Così, a meno che mi rubino smartphone e password insieme, solo della password non se ne fanno niente.
  • AxAx scrive:
    ma non è vero...
    Ormai la maggior parte delle password vengono rubate da trojan e maledette app dei telefonini.
    • Franky scrive:
      Re: ma non è vero...
      - Scritto da: AxAx
      Ormai la maggior parte delle password vengono
      rubate da trojan e maledette app dei
      telefonini.infatti la politica delle password e' utile...ma se non pulisci bene il pce c'e' installato un keylogger...anche la password piu' difficile del mondo viene captata... il buon senso prima di tutto!Buona parte delle password rubate viene rubata in questo modo...!(oltretutto a volte non serve nemmeno installare una app cattiva sui cellulari... se navighi con un tablet rischi...dal momento che il tuo num di cell e' noto ai partner del tuo provider...rischi di vederti scalare credito di cell...senza fare niente... a me e' sucXXXXX... sono stato automaticamente abbonato ad un servizio a pagamento mai richiesto...con relativa sottrazione continua di credito (5euro al giorno!)come altre migliaia di persone...(di questa cosa sono stati gia' informati sia agcom che la polizia postale...che le associazioni dei consumatori...) ho dovuto chiamare il servizio clienti dell'operatore per bloccare questa cosa...loro hanno detto che probabilmente essendo il tablet sensibile basta cliccare accidentalmente su un barner pubblicitario e accade questo...puo' essere ma mi pare cmq assurdo essere abbonato automaticamente ad un servizio semplicemente cliccando accidentalmente su barner ! (servizio che oltretutto non offriva niente..di fatto!) Ho chiesto il blocco dei servizi in sovrapprezzo ed ho conciliato per un rimborso del 90% del maltolto...il restante 10% non mi e' stato restituito... questo per dire che a volte basta il barner malevolo a creare problemi...)
  • carlo scrive:
    il problema sono le società body-rental
    molte aziende affidano dei lavori a società esterne di body-rental che avendo acXXXXX ai sistemi informatici aziendali possono fare qualsiasi cosa, anche rubare dati e tecnologie sviluppate da quell'azienda.
    • Trollollero scrive:
      Re: il problema sono le società body-rental
      - Scritto da: carlo
      molte aziende affidano dei lavori a società
      esterne di body-rental che avendo acXXXXX ai
      sistemi informatici aziendali possono fare
      qualsiasi cosa, anche rubare dati e tecnologie
      sviluppate da
      quell'azienda.Cosa che, OVVIAMENTE, nessun dipendente dell'azienda X fara' mai...
      • carlo scrive:
        Re: il problema sono le società body-rental
        - Scritto da: Trollollero
        Cosa che, OVVIAMENTE, nessun dipendente
        dell'azienda X fara'
        mai...finchè è alle dipendenze dell'azienda, non ha alcun interesse a farlo.Le body-rental invece ti fottono subito la tua tecnologia!
        • Trollollero scrive:
          Re: il problema sono le società body-rental
          - Scritto da: carlo
          - Scritto da: Trollollero

          Cosa che, OVVIAMENTE, nessun dipendente

          dell'azienda X fara'

          mai...

          finchè è alle dipendenze dell'azienda, non ha
          alcun interesse a
          farlo.Balle.La quasi totalita' di furti di dati sono dovuti a DIPENDENTI scontenti.
          Le body-rental invece ti fottono subito la tua
          tecnologia!Balle e due.E adesso la domanda da un milione di dollari: chi li ha fatti entrare, questi brutti cattivoni delle body rental ?Hanno stretto d'assedio la tua azienda per un anno, fino a quando non hai finito cibo e acqua e sei stato costretto ad aprire il ponte levatoio e farli lavorare per te ?Oppure, da bravo imprenditore italiota, hai deciso che e' molto meglio avere schiavi sottopagati invece che dipendenti e ne hai ingaggiati un centinaio per 50 euro a settimana ?
          • giuseppy scrive:
            Re: il problema sono le società body-rental
            - Scritto da: Trollollero
            Balle.
            La quasi totalita' di furti di dati sono dovuti a
            DIPENDENTI
            scontenti.evidentemente tu non conosci le body-rental.
          • Trollollero scrive:
            Re: il problema sono le società body-rental
            - Scritto da: giuseppy
            - Scritto da: Trollollero

            Balle.

            La quasi totalita' di furti di dati sono dovuti
            a

            DIPENDENTI

            scontenti.

            evidentemente tu non conosci le body-rental.Noooooooo, ma quando mai.....Oggi cos'e', giorno libero all'universita' dei clown ?
          • Trollollero scrive:
            Re: il problema sono le società body-rental
            - Scritto da: giuseppy
            - Scritto da: Trollollero

            Balle.

            La quasi totalita' di furti di dati sono dovuti
            a

            DIPENDENTI

            scontenti.

            evidentemente tu non conosci le body-rental.Nooooooooooo, ma quando mai......E, giusto per curiosita': dove sta la violazione della policy nel menzionare giorni liberi, universita' e clown ?
        • TADsince1995 scrive:
          Re: il problema sono le società body-rental

          Le body-rental invece ti fottono subito la tua
          tecnologia!Guarda l'80% del codice che ho visto in giro in 14 anni di lavoro non mi scomoderei nemmeno a rubarlo...
          • asphix scrive:
            Re: il problema sono le società body-rental
            - Scritto da: TADsince1995

            Le body-rental invece ti fottono subito la
            tua

            tecnologia!

            Guarda l'80% del codice che ho visto in giro in
            14 anni di lavoro non mi scomoderei nemmeno a
            rubarlo...46 minuti di applausi !
          • Sgabbio trolloso scrive:
            Re: il problema sono le società body-rental
            - Scritto da: TADsince1995

            Le body-rental invece ti fottono subito la
            tua

            tecnologia!

            Guarda l'80% del codice che ho visto in giro in
            14 anni di lavoro non mi scomoderei nemmeno a
            rubarlo...100/10
          • chi trova un amico trova uno sgabbio scrive:
            Re: il problema sono le società body-rental
            (cylon)(cylon)(cylon)
          • Dr Doom scrive:
            Re: il problema sono le società body-rental
            - Scritto da: TADsince1995

            Le body-rental invece ti fottono subito la
            tua

            tecnologia!

            Guarda l'80% del codice che ho visto in giro in
            14 anni di lavoro non mi scomoderei nemmeno a
            rubarlo...Quotone, purtroppo...
  • utente scrive:
    La password
    io non metto mai password uguali nei forum o email ma le scelgo difficili e che ricordo sempre poichè uso un algoritmo mio proprietario che mi permette di diversificare e ricordare allo stesso tempo.
    • krane scrive:
      Re: La password
      - Scritto da: utente
      io non metto mai password uguali nei forum o
      email ma le scelgo difficili e che ricordo sempre
      poichè uso un algoritmo mio proprietario che mi
      permette di diversificare e ricordare allo stesso
      tempo.Nome_del_sito + 1234
      • utente scrive:
        Re: La password
        - Scritto da: krane
        - Scritto da: utente

        io non metto mai password uguali nei forum o

        email ma le scelgo difficili e che ricordo
        sempre

        poichè uso un algoritmo mio proprietario che
        mi

        permette di diversificare e ricordare allo
        stesso

        tempo.

        Nome_del_sito + 1234una cosa molto simile, sicura, affidabile e mnemonica.Voglio ricordare a tutti i "signori" che partecipano alla discussione che un applicazione fatta per bene (forum, webmail ecc) conserva nel db non le password in chiaro ma soltanto il loro hash md5/sha1 (+ a volte il salt). Quando rubano da fuori il db hanno in mano soltanto un mucchio di cifre incomprensibili. A questo punto, se la password rubata è 123456 allora sarà facile risalire ad essa.Per quanto mi riguarda, uso il mio metodo solo per i forum su cui posto qualcosa e poi basta: anche se mi rubano la pwd frega nulla, rifarò un'altra iscrizione.
        • kaiserbaldo scrive:
          Re: La password
          - Scritto da: utente

          Voglio ricordare a tutti i "signori" che
          partecipano alla discussione che un applicazione
          fatta per bene (forum, webmail ecc) conserva nel
          db non le password in chiaro ma soltanto il loro
          hash md5/sha1 (+ a volte il salt). Quando rubano
          da fuori il db hanno in mano soltanto un mucchio
          di cifre incomprensibili. A questo punto, se la
          password rubata è 123456 allora sarà facile
          risalire ad
          essa.Lo sai vero che le password sono state rubate dai pc degli utenti, non hackerando i siti delle aziende vero?
        • sbrotfl scrive:
          Re: La password
          - Scritto da: utente
          - Scritto da: krane

          - Scritto da: utente


          io non metto mai password uguali nei
          forum
          o


          email ma le scelgo difficili e che
          ricordo

          sempre


          poichè uso un algoritmo mio
          proprietario
          che

          mi


          permette di diversificare e ricordare
          allo

          stesso


          tempo.



          Nome_del_sito + 1234
          una cosa molto simile, sicura, affidabile e
          mnemonica.

          Voglio ricordare a tutti i "signori" che
          partecipano alla discussione che un applicazione
          fatta per bene (forum, webmail ecc) conserva nel
          db non le password in chiaro ma soltanto il loro
          hash md5/sha1 (+ a volte il salt). Forse... ultimamente sono venuto a conoscenza (per lavoro) di un db di un insieme di piattaforme con tanti <b
          utenti </b
          (ma tanti tanti... probabilmente ci sei anche tu... è italiano. Non dico il nome ;)) che memorizza password in chiaro.Quando l'ho saputo sono sbiancato :DEDIT: Aggiunto "utenti" :$-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 06 dicembre 2013 09.22-----------------------------------------------------------
        • dapinna scrive:
          Re: La password
          Concordo Se il sito/forum è fatto bene la password non viene memorizzata in chiaro. Anzi spesso non è nemmeno possibile risalire alla password originale, perché l'hash è a senso unico.Però mi sono imbattuto in alcuni siti (spesso di fornitori) che la password la salvano in chiaro o cmq facilmente leggibile, o magari leggibile dall'amministratore... e questa è una cosa molto scorretta.
          • krane scrive:
            Re: La password
            - Scritto da: dapinna
            Concordo Se il sito/forum è fatto bene la
            password non viene memorizzata in chiaro. Anzi
            spesso non è nemmeno possibile risalire alla
            password originale, perché l'hash è a senso
            unico.
            Però mi sono imbattuto in alcuni siti (spesso di
            fornitori) che la password la salvano in chiaro o
            cmq facilmente leggibile, o magari leggibile
            dall'amministratore... e questa è una cosa molto
            scorretta.A me sai quante volte il medio laureato che lavora qua chiede: mi potete mica ridare la mia password ?Quando gli rispondi che sono criptate e non le possiamo conosciere cascano dalle nuvole manco i sistemisti fosser i ranger della rete..
    • Leguleio scrive:
      Re: La password

      io non metto mai password uguali nei forum o
      email ma le scelgo difficili e che ricordo sempre
      poichè uso un algoritmo mio proprietario che mi
      permette di diversificare e ricordare allo stesso
      tempo.Non esiste l'"algoritmo per ricordare". Esistono i procedimenti mnemonici, che hanno una loro logica pazzerella, ma non sono algoritmi.
      • krane scrive:
        Re: La password
        - Scritto da: Leguleio

        io non metto mai password uguali nei

        forum o email ma le scelgo difficili

        che ricordo sempre poichè uso un

        algoritmo mio proprietario che mi

        permette di diversificare e ricordare

        allo stesso tempo.
        Non esiste l'"algoritmo per ricordare". Esistono
        i procedimenti mnemonici, che hanno una loro
        logica pazzerella, ma non sono algoritmi.A maesti', ma nun ce rompe li...
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: La password
        contenuto non disponibile
    • carlo scrive:
      Re: La password
      - Scritto da: utente
      io non metto mai password uguali nei forum o
      email ma le scelgo difficili e che ricordo sempre
      poichè uso un algoritmo mio proprietario che mi
      permette di diversificare e ricordare allo stesso
      tempo.puoi anche scegliere complicate quanto ti pare, ma appena un consulente esterno di una società di body-rental pinco pallino va a mettere le mani su quel server si fotte tutti i dati e la tua sicurezza va a farsi friggere. Ecco il perché le società di body-rental sono dannose
      • Trollollero scrive:
        Re: La password
        - Scritto da: carlo
        - Scritto da: utente

        io non metto mai password uguali nei forum o

        email ma le scelgo difficili e che ricordo
        sempre

        poichè uso un algoritmo mio proprietario che mi

        permette di diversificare e ricordare allo
        stesso

        tempo.

        puoi anche scegliere complicate quanto ti pare,
        ma appena un consulente esterno di una società di
        body-rental pinco pallino va a mettere le mani su
        quel server si fotte tutti i dati e la tua
        sicurezza va a farsi friggere. Chi l'ha chiamato, il tipo della body rental ?Chi gli ha dato i permessi per accedere al server ?
        Ecco il perché le società di body-rental sono dannoseMai quanto la carenza di materia grigia nei crani degli "imprenditori".....
      • panda rossa scrive:
        Re: La password
        - Scritto da: carlo
        - Scritto da: utente

        io non metto mai password uguali nei forum o

        email ma le scelgo difficili e che ricordo
        sempre

        poichè uso un algoritmo mio proprietario che mi

        permette di diversificare e ricordare allo
        stesso

        tempo.

        puoi anche scegliere complicate quanto ti pare,
        ma appena un consulente esterno di una società di
        body-rental pinco pallino va a mettere le mani su
        quel server si fotte tutti i dati e la tua
        sicurezza va a farsi friggere. Ecco il perché le
        società di body-rental sono
        dannoseMi spieghrai perche' invece non puo' fare la stessa cosa un dipendente disonesto invece che un esterno disonesto.La soluzione e' molto semplice: in qualunque contesto aziendale, che gestisce dati importanti, il sistemista deve essere considerato la figura piu' importante, al di sopra dell'amministratore delegato, e compensata in proporzione.In questo modo non avra' alcun interesse a rivendersi i dati, anzi, avra' tutto l'interesse a mantenerli al sicuro.Infatti nelle societa' dove l'AD porta il caffe' al sistemista, mentre il sistemista scrive su PI, i dati non vengono persi.Laddove invece l'AD pensa di poter sottopagare un sistemista, nel migliore dei casi gli si pianta il sistema; nel peggiore dei casi gli si pianta il sistema e il sistemista si e' portato via i dati.
  • unaDuraLezione scrive:
    le password più comuni...
    contenuto non disponibile
  • panda rossa scrive:
    Indovina indovinello...
    "La botnet, installatasi tramite malware sui PC vittima, ha raccolto fiumi di password relative a questi account."(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)E' perfettamente inutile specificare di che cosa stiamo parlando.
    • bubba scrive:
      Re: Indovina indovinello...
      - Scritto da: panda rossa
      "La botnet, installatasi tramite malware sui PC
      vittima, ha raccolto fiumi di password relative a
      questi
      account."

      (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(


      E' perfettamente inutile specificare di che cosa
      stiamo
      parlando.gia' :) http://laboratoriomalware.blogspot.it/2013/01/botnet-pony-19-malware.html
  • Miki scrive:
    allora
    Anche se avessero scelto una password più robusta sarebbe stata rubata lo stesso. Quindi, tanto vale averla facile.
    • luther scrive:
      Re: allora
      ahahahaha :-) infatti! se devo fare copia-incolla avere "123456" o "cucbewomwjs?/38kzbzjz" è uguale! :-)
    • Vindicator scrive:
      Re: allora
      - Scritto da: Miki
      Anche se avessero scelto una password più robusta
      sarebbe stata rubata lo stesso. Quindi, tanto
      vale averla
      facile.Il problema non è tanto la facilità o meno della password, tanto alla fine è zeppo di siti che usano algoritmi decriptabilissimi per bucare il db.Il problema vero, e che la gente pare proprio non capire, è l'abitudine del tutto idiota a continuare ad usare la stessa password per più servizi.In fondo, se l'utente fa così, è giusto che gli combinino un disastro.
      • sbrotfl scrive:
        Re: allora
        - Scritto da: Vindicator
        - Scritto da: Miki

        Anche se avessero scelto una password più
        robusta

        sarebbe stata rubata lo stesso. Quindi, tanto

        vale averla

        facile.

        Il problema non è tanto la facilità o meno della
        password, tanto alla fine è zeppo di siti che
        usano algoritmi decriptabilissimi per bucare il
        db.
        Il problema vero, e che la gente pare proprio non
        capire, è l'abitudine del tutto idiota a
        continuare ad usare la stessa password per più
        servizi.
        In fondo, se l'utente fa così, è giusto che gli
        combinino un
        disastro.Questa delle password diverse è una XXXXXXX.Ti sfido a ricordarti tutte le password usate nei siti. Non venirmi a dire che le password le ricorda il browser perche':1) Se cambi browser/computer/disco/OS/ecc..., hai perso tutto2) Memorizzare da qualche parte tutte le password non è il massimo... tanto vale scriverle sui post-it :PDopo... ovvio che su tihackerotutto.com non uso la stessa password che uso sulla posta e quella della posta non è la stessa dell'home banking, pero' alla fine le password usate sono 3-4 in tutto-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 dicembre 2013 09.36-----------------------------------------------------------
        • mcmcmcmcmc scrive:
          Re: allora
          - Scritto da: sbrotfl
          Questa delle password diverse è una XXXXXXX.

          Ti sfido a ricordarti tutte le password usate nei
          siti. Non venirmi a dire che le password le
          ricorda il browser
          perche':
          1) Se cambi browser/computer/disco/OS/ecc..., hai
          perso
          tutto
          2) Memorizzare da qualche parte tutte le password
          non è il massimo... tanto vale scriverle sui
          post-it
          :P
          sarebbe meglio avere passwords tutte diverse.Salvate tramite opportuno software (io uso keepass). Il database (o i databases) delle passwords sono protetti da password + key file. Per poter accedere all'elenco delle password serve il file del database, la key file e la password. Che master password usare? Una password composta da una parte non banale ma mnemonica e da una parte più strong non nota nemmeno dal proprietario. Come gestire la parte strong? Tramite yubikey, tag nfc o con il più banale qr code. Per accedere alle mie liste di passwords bisogna entrare in possesso dei databases delle passwords del key file del qr code e della parte mnemonica della password. Fattibile, ma non proprio semplice come leggere un post it.Per i siti che contano, se possibile, bisogna aggiungere una bella otp.
          • sbrotfl scrive:
            Re: allora
            - Scritto da: mcmcmcmcmc
            - Scritto da: sbrotfl


            Questa delle password diverse è una XXXXXXX.



            Ti sfido a ricordarti tutte le password
            usate
            nei

            siti. Non venirmi a dire che le password le

            ricorda il browser

            perche':

            1) Se cambi
            browser/computer/disco/OS/ecc...,
            hai

            perso

            tutto

            2) Memorizzare da qualche parte tutte le
            password

            non è il massimo... tanto vale scriverle sui

            post-it

            :P



            sarebbe meglio avere passwords tutte diverse.
            Salvate tramite opportuno software (io uso
            keepass). Il database (o i databases) delle
            passwords sono protetti da password + key file.
            Per poter accedere all'elenco delle password
            serve il file del database, la key file e la
            password. Che master password usare? Una password
            composta da una parte non banale ma mnemonica e
            da una parte più strong non nota nemmeno dal
            proprietario. Come gestire la parte strong?
            Tramite yubikey, tag nfc o con il più banale qr
            code. Per accedere alle mie liste di passwords
            bisogna entrare in possesso dei databases delle
            passwords del key file del qr code e della parte
            mnemonica della password. Fattibile, ma non
            proprio semplice come leggere un post
            it.Se sei in giro che fai? Giri con la chiavetta e col tuo bel db di password? Ce l'hai sul telefono? E come la usi? Te la fai stampare sul display inventando la scusa dell'elefante che vola per sperare che gli altri non ti guardino?Secondo te un utente comune dovrebbe fare tutta sta trafila?
            Per i siti che contano, se possibile, bisogna
            aggiungere una bella
            otp.ovvio! :)
          • mcmcmcmcmc scrive:
            Re: allora
            - Scritto da: sbrotfl

            sarebbe meglio avere passwords tutte diverse.

            Salvate tramite opportuno software (io uso

            keepass). Il database (o i databases) delle

            passwords sono protetti da password + key
            file.

            Per poter accedere all'elenco delle password

            serve il file del database, la key file e la

            password. Che master password usare? Una
            password

            composta da una parte non banale ma
            mnemonica
            e

            da una parte più strong non nota nemmeno dal

            proprietario. Come gestire la parte strong?

            Tramite yubikey, tag nfc o con il più banale
            qr

            code. Per accedere alle mie liste di
            passwords

            bisogna entrare in possesso dei databases
            delle

            passwords del key file del qr code e della
            parte

            mnemonica della password. Fattibile, ma non

            proprio semplice come leggere un post

            it.

            Se sei in giro che fai? Giri con la chiavetta e
            col tuo bel db di password?

            Ce l'hai sul telefono? giro con lo smartphone, sì.
            E come la usi? Con lo smartphone.
            Te la fai stampare sul display inventando la scusa
            dell'elefante che vola per sperare che gli altri
            non ti
            guardino?sui miei dispositivi ho tutto quel che serve per utilizzare sta trafila in autonomia. Su dispositivi non miei non accedo a nulla che abbia bisogno di mie passwords. Nulla da stampare, tutto automatico.
            Secondo te un utente comune dovrebbe fare tutta
            sta
            trafila?Se vuole sì. Altrimenti no. Dalla password 123456 all'utilizzo di yubikey ci sono un bel po' di passi intermedi.
          • sbrotfl scrive:
            Re: allora
            - Scritto da: mcmcmcmcmc
            - Scritto da: sbrotfl



            sarebbe meglio avere passwords tutte
            diverse.


            Salvate tramite opportuno software (io
            uso


            keepass). Il database (o i databases)
            delle


            passwords sono protetti da password +
            key

            file.


            Per poter accedere all'elenco delle
            password


            serve il file del database, la key file
            e
            la


            password. Che master password usare? Una

            password


            composta da una parte non banale ma

            mnemonica

            e


            da una parte più strong non nota
            nemmeno
            dal


            proprietario. Come gestire la parte
            strong?


            Tramite yubikey, tag nfc o con il più
            banale

            qr


            code. Per accedere alle mie liste di

            passwords


            bisogna entrare in possesso dei
            databases

            delle


            passwords del key file del qr code e
            della

            parte


            mnemonica della password. Fattibile, ma
            non


            proprio semplice come leggere un post


            it.



            Se sei in giro che fai? Giri con la
            chiavetta
            e

            col tuo bel db di password?



            Ce l'hai sul telefono?

            giro con lo smartphone, sì.



            E come la usi?

            Con lo smartphone.


            Te la fai stampare sul display inventando la
            scusa

            dell'elefante che vola per sperare che gli
            altri

            non ti

            guardino?

            sui miei dispositivi ho tutto quel che serve per
            utilizzare sta trafila in autonomia. Su
            dispositivi non miei non accedo a nulla che abbia
            bisogno di mie passwords. Nulla da stampare,
            tutto
            automatico.Non c' bisogno che non siano tuoi. Potrebbe essere anche il tuo computer aziendale nuovo.Per aprire una banale casella mail tu faresti tutto sto giro togliendo ore a chi ti paga?

            Secondo te un utente comune dovrebbe fare
            tutta

            sta

            trafila?

            Se vuole sì. Altrimenti no. A volte mi chiedo se abbiate mai a che fare con qualcuno non informatico...
            Dalla password 123456
            all'utilizzo di yubikey ci sono un bel po' di
            passi
            intermedi.Non lo dubito, pero' quali sono questi passi intermedi? (non è una domanda retorica, te lo chiedo perchè sinceramente mi viene in mente poco)
          • mcmcmcmcmc scrive:
            Re: allora
            - Scritto da: sbrotfl
            Non c' bisogno che non siano tuoi. Potrebbe
            essere anche il tuo computer aziendale
            nuovo.
            Per aprire una banale casella mail tu faresti
            tutto sto giro togliendo ore a chi ti
            paga?sul pc aziendale non servono le mie passwords personali private, ma quelle del lavoro. Per le passwords di lavoro ho il database delle passwords di lavoro, con master password solo mnemonica e key file. Sufficiente.



            Secondo te un utente comune dovrebbe
            fare

            tutta


            sta


            trafila?



            Se vuole sì. Altrimenti no.

            A volte mi chiedo se abbiate mai a che fare con
            qualcuno non
            informatico...


            Dalla password 123456

            all'utilizzo di yubikey ci sono un bel po' di

            passi

            intermedi.

            Non lo dubito, pero' quali sono questi passi
            intermedi? (non è una domanda retorica, te lo
            chiedo perchè sinceramente mi viene in mente
            poco)A mio avviso il mio metodo è utilizzabile da un non informatico mediamente o anche poco intelligente nel giro di massimo 30 minuti, se lo vuole fare. Se non lo vuole fare può togliere la parte strong della password di acXXXXX al db. Per me non ha senso non avere passwords diverse, quindi è quasi necessario un repository. Una alternativa, che a me non piace, può essere quella indicata qui http://bit.ly/cOAUUP
          • panda rossa scrive:
            Re: allora
            - Scritto da: sbrotfl

            A volte mi chiedo se abbiate mai a che fare con
            qualcuno non
            informatico...L'informatica non ammette ignoranza.Un non informatico ha solo da vergognarsi del suo misero stato.Cio' premesso, io le password le tengo a mente.
          • sbrotfl scrive:
            Re: allora
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: sbrotfl




            A volte mi chiedo se abbiate mai a che fare
            con

            qualcuno non

            informatico...

            L'informatica non ammette ignoranza.
            Un non informatico ha solo da vergognarsi del suo
            misero
            stato.

            Cio' premesso, io le password le tengo a mente.Allora sei un ignorante!Un informatico deve fare cio' che è descritto sopra! ;)EDIT: dannato touchpad :D-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 dicembre 2013 16.09-----------------------------------------------------------
          • borro scrive:
            Re: allora
            - Scritto da: panda rossa
            Cio' premesso, io le password le tengo a mente.In altre occasioni hai ammesso di tenerle su filesystem
          • Sgabbio e cognome scrive:
            Re: allora
            - Scritto da: borro
            - Scritto da: panda rossa

            Cio' premesso, io le password le tengo a
            mente.
            In altre occasioni hai ammesso di tenerle su
            filesystemLa sua mente è formattata NTFS in raid5
        • Vindicator scrive:
          Re: allora
          - Scritto da: sbrotfl
          Ti sfido a ricordarti tutte le password usate nei
          siti. Non venirmi a dire che le password le
          ricorda il browser
          perche':
          1) Se cambi browser/computer/disco/OS/ecc..., hai
          perso
          tutto
          2) Memorizzare da qualche parte tutte le password
          non è il massimo... tanto vale scriverle sui
          post-it
          :Pi software di password keeping sono disponibili per tutti. alcuni a pagemento, altri free, molti sincronizzano il password db tra vari device (via cloud (da evitare) oppure in wifi a casa), chi con sha (brrr), chi con aes a 256bit, aes256 + seed e allegra compagnia.insomma, hai dietro un telefono e hai il tuo passwordb con te. ti rubano il device? o ti affidi alla sicurezza del crypt o le cambi tutte. doloroso e noioso certamente, ma aes256 non è che lo buchi in 20 minuti con il pc di casa, mica siamo ai tempi di john_the_ripper e le password col des che decrittavo con un dizionario qualunque di aspell e il celeron 400mhz ai tempi dell'uni.
        • dapinna scrive:
          Re: allora
          Io uso Password differenti per siti differenti.Uso Keepass per memorizzare le password (con un unica password per aprire il file).Il file di Keepass poi lo salvo regolarmente su almeno 2 dispositivi
Chiudi i commenti