Stadia: Claw e altre novità prima del lancio

L'accessorio ufficiale Claw, feature inedite, gli obiettivi dei giochi e molto altro ancora: novità per Stadia a pochi giorni dal lancio ufficiale.
L'accessorio ufficiale Claw, feature inedite, gli obiettivi dei giochi e molto altro ancora: novità per Stadia a pochi giorni dal lancio ufficiale.

Cinque giorni al lancio di Stadia. Al fine di incrementare ulteriormente l’hype in vista dell’esordio è andato in scena su Reddit un ennesimo AMA (Ask Me Anything) che ha svelato alcune informazioni inedite sul servizio di Google per il cloud gaming. A rispondere è stato ancora una volta Andrey Doronichev, Director of Product.

Stadia: Claw e altre nuova informazioni

Come già scritto nelle scorse settimane, chi ha acquistato il bundle in pre-ordine potrebbe non riceverlo in tempo per il day one. Potrà in ogni caso giocare attraverso il proprio smartphone (se supportato), via browser Chrome su computer affidandosi all’accoppiata mouse-tastiera come sistema di controllo oppure collegando un joypad compatibile.

Viene poi sottolineato come la piattaforma accoglierà di continuo l’arrivo di nuove funzionalità, attraverso il rilascio di aggiornamenti che gli iscritti non dovranno nemmeno scaricare e installare. I primi update arriveranno già una settimana dopo il lancio. Il debutto di un titolo con Stream Connect è previsto entro l’anno, mentre per quelli con State Share e Crowd Play sarà necessario attendere il 2020.

Almeno in un primo momento lo smartphone sarà necessario per la configurazione iniziale dell’account e per l’acquisto di ogni gioco. In futuro arriverà anche uno store ottimizzato per la TV, rendendo così superfluo passare dal telefono.

Per quanto riguarda il pulsante dedicato all’Assistente Google presente sul controller ufficiale, al day one potrà essere usato esclusivamente per lanciare i titoli mediante comandi vocali.

In arrivo anche un accessorio che bigG chiama Claw: una sorta di stand che si aggancia al joypad e che permette di alloggiare lo smartphone così da creare una piccola configurazione di gaming portatile. È progettato in collaborazione con PowerSupport e sarà venduto entro le prossime settimane sullo store ufficiale.

Queste in breve altre informazioni inedite emerse dall’incontro su Reddit.

  • Gli utenti saranno in grado di scegliere a piacimento tra diverse risoluzioni per lo streaming: da 720p al 4K, passando per il Full HD. Lo stesso vale per la qualità del comparto audio, stereo oppure 5.1. Le impostazioni saranno presenti nell’applicazione mobile del servizio.
  • Family Link per offrire ai genitori le funzionalità di parental control sarà disponibile al debutto, mentre per la condivisione dell’account con gli altri membri della famiglia bisognerà attendere.
  • Gli iscritti potranno liberamente cambiare username (da 3 a 15 caratteri, solo lettere e numeri) almeno inizialmente.
  • Ci saranno gli obiettivi da sbloccare, ma al day one non potranno essere visualizzati, pur essendo registrati e salvati nell’account.
  • Per comprare i giochi sarà possibile utilizzare le gift card di Play Store.
  • Durante una sessione di gioco potrà succedere che qualcuno invii un contenuto a Chromecast Ultra, interrompendo di fatto la visione, ma si avranno a disposizione dieci minuti per riprendere il gameplay prima di essere disconnessi.
  • Il firmware di Chromecast Ultra ottimizzato per Stadia sarà inizialmente disponibile solo per la versione del dispositivo offerta in bundle con il controller ufficiale, ma potrebbe in futuro arrivare anche per l’edizione standard.

Prima di chiudere l’articolo alleghiamo alcuni filmati utili per dare uno sguardo in anteprima ad alcuni aspetti specifici di Stadia e alla sua interfaccia. Il primo mostra l’elenco degli amici con lo stato aggiornato in tempo reale sulla loro attività.

Poi il processo di configurazione del controller che si connette alla rete WiFi domestica per lo streaming dei titoli.

Di seguito il lancio di un gioco sul televisore a cui è connesso il dongle Chromecast Ultra, con una modalità del tutto simile a quella per il mirroring dei contenuti attraverso la tecnologia Cast.

Infine l’avvio di un titolo coinvolgendo gli amici online con la funzione Start a Party.

L’appuntamento è dunque fissato per martedì 19 novembre: tra cinque giorni la piattaforma di Google per il cloud gaming sarà online e accessibile dai possessori di un abbonamento Pro (9,99 euro al mese).

Fonte: Reddit
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti