Stadia: nuove info sull'abbonamento Base gratuito

Il team di Google al lavoro su Stadia ha svelato alcune nuove informazioni relative all'abbonamento Base (gratuito) che debutterà nel corso del 2020.
Il team di Google al lavoro su Stadia ha svelato alcune nuove informazioni relative all'abbonamento Base (gratuito) che debutterà nel corso del 2020.

Quattro mesi al lancio di Stadia ed ecco giungere nuove informazioni e conferme per quanto concerne la piattaforma di Google dedicata al cloud gaming. Dopo il Reddit AMA dei giorni scorsi è il profilo ufficiale Twitter del servizio a condividere un post che riassume le caratteristiche offerte dall’abbonamento Base, quello che a partire dal 2020 consentirà l’accesso gratuito all’infrastruttura.

Stadia: cosa offre l’abbonamento Base

Una sorta di infografica che sottolinea come pur senza far fronte alla sottoscrizione Pro (9,99 euro al mese, disponibile da novembre 2019) sarà possibile giocare in streaming ai titoli acquistati da pressoché qualsiasi dispositivo posseduto: smartphone, tablet, computer desktop e laptop, senza dimenticare i televisori ai quali viene collegato un dongle Chromecast Ultra. Non sarà ovviamente richiesto alcun download, essendo i giochi eseguiti sui server dei data center. Inoltre, anche coloro con un account Base potranno unirsi alle partite in multiplayer.

A differenziare le due tipologie di abbonamento saranno dunque sostanzialmente due cose: la risoluzione massima raggiungibile nello streaming (4K per Pro, 1080p per Base) e la possibilità per gli utenti paganti di accedere mensilmente a una selezione di titoli resi disponibili senza alcuna spesa aggiuntiva (il primo sarà Destiny 2 di Bungie Studios). Volendo essere più precisi possiamo sottolineare inoltre che mettendo mano al portafogli si potrà godere di un migliore comparto audio: 5.1 surround e non stereo.

Stadia: le caratteristiche degli abbonamenti Pro e Base

Ricordiamo che è già in vendita il Pacchetto Founder’s Edition che al prezzo di 129 euro include il controller di Stadia nella colorazione esclusiva Blu Notte (le altre versioni sono acquistabili separatamente a 69 euro), il già citato Chromecast Ultra da connettere allo slot HDMI del televisore, tre mesi di abbonamento alla formula Pro, un Buddy Pass per regalarne altrettanti a un amico, la possibilità di scegliere in anteprima il gamertag da associare al proprio account e la Collezione di Destiny 2.

I requisiti di connessione dichiarati vanno da un minimo di 10 Mbps per lo streaming a 1080p fino a 35 Mbps se ci si vuole spingere al 4K. Google ha reso disponibile un test per capire se la propria linea è pronta per il cloud gaming.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti