10 giorni a Surface Duo, il Microsoft Courier 2.0

Con il debutto ormai prossimo di Surface Duo, Microsoft rimetterà un piede nel mercato mobile: il dispositivo richiama alla mente il concept Courier.
Con il debutto ormai prossimo di Surface Duo, Microsoft rimetterà un piede nel mercato mobile: il dispositivo richiama alla mente il concept Courier.
Guarda 21 foto Guarda 21 foto

La nuova Microsoft, quella immaginata e poi resa realtà da Satya Nadella, metterà (o meglio rimetterà) un piede anche nel territorio mobile. Lo farà tra pochi giorni, 10 per l’esattezza, quando negli Stati Uniti debutterà in via ufficiale Surface Duo. Uno smartphone dual screen basato su sistema operativo Android grazie al quale il gruppo di Redmond intende dire la propria in un mercato che anni fa l’ha visto pagare caro il ritardo accumulato nei confronti dei competitor Apple e Google.

Da Microsoft Courier a Surface Duo

L’idea di un dispositivo portatile a due schermi non è in verità del tutto inedita per l’azienda. Oltre un decennio fa, quando tutti noi stavamo ancora cercando di prendere confidenza con il concetto di smartphone, la società presentò e poi accantonò un progetto battezzato Courier, di fatto mai uscito dalla fase concept. Le dimensioni erano più grandi, con due display da 7 pollici uno affiancato all’altro (più simile a quanto sarà Surface Neo) e supporto garantito sia per gli input multitouch sia per l’utilizzo del pennino.

L’idea non convinse appieno e non trovò mai uno sbocco commerciale. Forse allora i tempi non erano maturi, forse a Microsoft mancò un po’ di quel coraggio necessario per rischiare e proporre un’innovazione. Forse ci furono intoppi a livello pratico legati alla catena di fornitura delle componenti, non lo sapremo mai. Da quanto trapelato pare non suscitò particolare entusiasmo soprattutto fra i team addetti a Office e Windows. Sta di fatto che alcuni elementi di Surface Duo richiamano alla mente quelli di Courier, a partire dall’interfaccia divisa in due per favorire il multitasking arrivando alla cerniera che tiene uniti i pannello consentendo di dimezzare l’ingombro in fase di non utilizzo.

Il neonato della famiglia Surface sarà disponibile negli USA dal 10 settembre con prezzi a partire da 1.399 dollari. Arriverà poi più avanti anche negli altri territori, aprendo così un nuovo capitolo nella storia di Microsoft, pronta a rimettere un piede nel mercato mobile facendo tesoro dei passi falsi commessi in passato.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti