TeamViewer Pilot: le novità dell'aggiornamento 3.0

TeamViewer Pilot 3: interoperabilità e HoloLens 2

Il nuovo aggiornamento di TeamViewer Pilot porta con sé, tra le altre cose, funzioni di workflow e il supporto al visore HoloLens 2 di Microsoft.
Il nuovo aggiornamento di TeamViewer Pilot porta con sé, tra le altre cose, funzioni di workflow e il supporto al visore HoloLens 2 di Microsoft.
Guarda 5 foto Guarda 5 foto

Che TeamViewer stia puntando sempre più sulla realtà aumentata è testimoniato anche dall’acquisizione di Ubimax annunciata nel mese di luglio. Il gruppo lo ribadisce oggi con il debutto di Pilot 3.0. L’aggiornamento rende lo strumento compatibile con la suite Frontline e consente agli utenti l’impiego delle soluzioni già esistenti.

L’aggiornamento 3.0 di TeamViewer Pilot

L’interoperabilità si traduce nell’accesso a una serie di tool che semplificano la gestione del flusso di lavoro, a partire dall’invio da remoto di istruzioni passo passo verso chi si trova impegnato sul campo in mansioni di montaggio o manutenzione. A questo si aggiunge l’interazione con quanto già offre la soluzione IoT. Di seguito il commento di Andreas Haizmann, Director of Product Management di TeamViewer.

In TeamViewer garantiamo la massima produttività con un’attenzione particolare all’interoperabilità di tutte le nostre soluzioni AR, integrando perfettamente Pilot non solo con le soluzioni dei partner, come Microsoft Teams, ma anche con altre soluzioni TeamViewer come la suite TeamViewer Frontline o TeamViewer Tensor. Inoltre, ci assicuriamo di supportare il maggior numero possibile di dispositivi, come i visori indossabili, gli smart glasses, gli smartphone e i visori di realtà mista, poiché l’aspetto della compatibilità è un fattore centrale nella filosofia TeamViewer.

Nei mesi scorsi la tecnologia Pilot è stata messa a disposizione gratuitamente degli operatori sanitari in modo da semplificare il supporto da remoto per coloro impegnati in prima linea nella lotta a COVID-19. Con l’aggiornamento alla versione 3.0 arrivano anche la reportistica dettagliata del protocollo di connessione (che migliora il controllo e la registrazione delle attività) e le annotazioni in tempo reale per i visori indossabili (senza mettere in pausa lo stream). C’è poi il supporto a HoloLens 2, device per la realtà mista lanciato a fine 2019 dal gruppo di Redmond.

Il dispositivo è stato ottimizzato da Microsoft anche sulla base dei feedback raccolti con l’edizione precedente, andando a migliorare aspetti chiave come la qualità delle immagini sovrapposte al campo visivo dell’utente e la loro ampiezza. La compatibilità è l’ennesimo tassello di una collaborazione stretta fra le due realtà che di recente ha portato TeamViewe all’integrazione in Teams.

Fonte: TeamViewer
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti