Twitter chiude il becco ai terroristi

La piattaforma di microblogging dà i numeri delle sospensioni degli account latori di odio a sfondo estremista. Ma ammette altresì che non esistono algoritmi magici per operare sulle manifestazioni del pensiero degli utenti

Roma – Investita della responsabilità di collaborare nel nome della lotta al terrorismo e alla diffusione di messaggi di odio, Twitter intende mostrarsi in prima linea nella soppressione del Terrore online: è in questa prospettiva che illustra la propria strategia, affiancando ai numeri degli account ridotti al silenzio le dovute precisazioni relative alla difficoltà di individuare i criteri sulla base dei quali negarsi.

Account sospeso

Da tempo additata dal mondo politico quale veicolo di propaganda nelle mani degli estremismi, nei mesi successivi ai fatti di Parigi, dall’attentato alla redazione di Charlie Hebdo alle più recenti esplosioni di violenza, la piattaforma di microblogging ha agito fino a inimicarsi sedicenti rappresentanti dello Stato Islamico. Sono oltre 125mila gli account sospesi da metà 2015 ad oggi sulla base delle condizioni d’uso , account “principalmente correlati all’ISIS” e ritenuti “promuovere o minacciare atti terroristici”.

Per farlo, Twitter si è avvalsa di un numero sempre maggiore di revisori , nonché di strumenti automatici volti ad analizzare i cinguettii simili e gli account che rilancino quelli oggetto di segnalazioni, così da accorciare sensibilmente i tempi di risposta.
Se non tutti gli utenti si ritengono soddisfatti della reazione di Twitter agli estremismi, la piattaforma sottolinea il plauso di autorità che da mesi sono tornate ad invocare la collaborazione degli intermediari della Rete nel supportare le cause della sicurezza nazionale.

Ma Twitter ammette altresì che il compito di cui si è fatta carico non è affatto semplice: non sempre è possibile mantenere il delicato bilanciamento tra le policy interne, le necessità delle forze dell’ordine e i diritti degi utenti ad impiegare la piattaforma per esprimersi e informarsi. Orientarsi nelle differenze tra i quadri normativi dei paesi del mondo valutando i contenuti postati dagli utenti, lo dimostrano i fatti , è inevitabilmente un’operazione che comporta un margine di discrezionalità : “non esiste un algoritmo magico per individuare i contenuti a sfondo terroristico sulle piattaforme online” spiega il servizio di microblogging. Ma non è un buon motivo per rassegnarsi: con la collaborazione di diverse organizzazioni impegnate nella lotta al terrorismo per individuare e soppesare i post forieri d’odio, Twitter sottolinea di voler continuare a “applicare aggressivamente le regole in questo ambito” di voler continuare a lavorare insieme alle autorità per “trovare soluzioni” per confrontarsi con la violenza cinguettata e promuovere messaggi positivi.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Mario scrive:
    Norma UNI, e-CF e CCNL Terziario
    Se può interessare, l'e-CF è stato inserito nel CCNL Terziario a marzo 2015, con i livelli di inquadramento: http://www.sindacato-networkers.it/2015/04/lict-del-terziario-ha-il-suo-contratto-nazionale/
  • Ectophilla alba scrive:
    Certificare
    Solo per scaricare la normativa devi pare 55.Cominciamo bene.
  • gasdotto scrive:
    ingessature
    L'italia è sempre prima nella definizione di norme, leggi e regolamenti, che in teoria servono a fare sempre più chiarezza, e invece ingessano sempre più ogni cosa.Una burocrazia smisurata con costi smisurati.E con quale compiacimento si da notizia di essere primi in queste pagliacciate.Intanto gli altri paesi, "ultimi", funzionano meglio del nostro con una frazione delle nostre leggi, e quindi delle nostre tasse, e quindi dell'ingiustizia sociale e legale, che si nutre di cavilli e di contarddizioni fra le miriadi di idiozie paranoico-ossessive scritte nei codici civili e penali.Sono stati addirittura creati dei "testi unici" per cercare di dare un senso a un guazzabuglio sempre più ingestibile; ora siamo daccapo, con il guazzabuglio che aumenta sempre più.E noi paghiamo, non solo in (tantissimi) soldi, ma anche e soprattutto in qualità della vita.Viva le norme!
  • viannetta scrive:
    inciuco con le bodyrental
    Queste classificazioni servono solo per giustificare inciuci con bodyrental le quali danno ai loro consulenti di volta in volta il nome che gli pare, falsificando esperienze e competenze.Questo è lo schifo informatico che c'è in italia
    • panda rossa scrive:
      Re: inciuco con le bodyrental
      - Scritto da: viannetta
      Queste classificazioni servono solo per
      giustificare inciuci con bodyrental le quali
      danno ai loro consulenti di volta in volta il
      nome che gli pare, falsificando esperienze e
      competenze.
      Questo è lo schifo informatico che c'è in italiaSe le aziende assumessero e formassero proprio personale nell'area IT invece di rivolgersi a questi avvoltoi, sarebbe molto meglio per loro e per i loro clienti.
  • bubba scrive:
    Re: nuovi nomi
    - Scritto da: Saggista
    Web Community Manager
    Web Project Manager
    Web Account Manager
    User Experience Designer
    Web Business Analyst
    Web DB Administrator
    Search Engine Expert
    Web Advertising Manager(cut)dalla lista manca anche il Programmatroto, il Clueless Luser, l'UberLuser e il SuperLuser. Io li includerei, perche' sono figure "professionali"? molto presenti nell'IT.. :D
    • Izio01 scrive:
      Re: nuovi nomi
      - Scritto da: bubba
      - Scritto da: Saggista

      Web Community Manager

      Web Project Manager

      Web Account Manager

      User Experience Designer

      Web Business Analyst

      Web DB Administrator

      Search Engine Expert

      Web Advertising Manager
      (cut)
      dalla lista manca anche il Programmatroto, il
      Clueless Luser, l'UberLuser e il SuperLuser. Io
      li includerei, perche' sono figure
      "professionali"? molto presenti nell'IT..
      :DTi sei dimenticato il BOFH... @^
  • foo bar scrive:
    Re: nuovi nomi
    Cosa fanno i wikipedian?
    • Prozac scrive:
      Re: nuovi nomi
      - Scritto da: foo bar
      Cosa fanno i wikipedian? <b
      Definizione sintetica </b
      Il Wikipedian collabora ai progetti Wikimedia (wikimedia.org) fra cui Wikipedia, anche creando e modificando voci e contenuti.http://www.skillprofiles.eu/stable/g3/profiles/WSP-G3-025.pdfMa seguire i link della notizia per dare risposte alle proprie domande è così difficile????
      • Prozac scrive:
        Re: nuovi nomi
        - Scritto da: panda rossa
        Allora chiudiamo il forum, e chiunque ha dei
        dubbi, invece di domandare e scambiare pareri, va
        su google e si
        arrangia.Su Google? E dove avrei scritto che deve andare su Google? <b
        Basta cliccare sul link che c'è nell'articolo </b
        .Io uno che legge un articolo, si fa una domanda su quell'articolo e, invece che cliccare sul link che ti fornisce l'articolo per approfondirlo e avere quindi la risposta, clicca su "Forum" -
        Clicca su "Nuovo post" -
        Scrive La domanda -
        Aspetta paziente che qualcuno gli fornisca la risposta, boh... non lo trovo molto "smart" come atteggiamento.
        • Prozac scrive:
          Re: nuovi nomi
          Come non ne ho esperienza...La mia azienda, ad esempio, ha "blacklistato" l'intero dominio microsoft...Comunque, non penso sia questo il caso.Sono convinto che nessuno dei due abbia in blacklist "skillprofiles.eu".
          • Prozac scrive:
            Re: nuovi nomi
            - Scritto da: panda rossa
            Magari hanno blacklistato il dominio di primo
            livello, e tanto
            basta.Eh già... "Blacklistato" il TLD eu...
          • Prozac scrive:
            Re: nuovi nomi
            - Scritto da: panda rossa
            Basta aggiungere una riga al filtro, che ci vuole?Non dico che sia difficile da fare.Dico solo che sia improbabile.
          • Prozac scrive:
            Re: nuovi nomi
            - Scritto da: panda rossa
            Stiamo parlando di fattibilita' tecnica, non di
            probabilita'.No,stiamo parlando di quanto sia verosimile il fatto che "Saggista" e "foo bar" non abbiano potuto approfondire la notizia seguendone il link presente all'interno della stessa perché l'azienda (sempre che si trovino dietro il proxy di un'azienda) ha "blacklistato" il TLD eu.Io lo trovo alquanto improbabile. Sicuramente meno probabile del fatto che per pigrizia abbiano scritto quei post sul forum.
          • Prozac scrive:
            Re: nuovi nomi
            Non stiamo parlando ne di codice, ne di programmazione, ne di exploit.Qui non c'è nessun codice che debba gestire eccezioni.Qui stiamo parlando del fatto che due persone, invece che andare ad approfondire una notizia seguendone il link, preferiscano venire sul forum e farsi dare le risposte (la famosa pappa pronta) da terzi.A me va bene se vieni qui a discutere dell'utilità o meno di quei ruoli. Dell'utilità o meno di quelle definizioni.Ma se vieni qui sul forum a chiedere: "ma il Wikipedian cosa dovrebbe fare?" Quando nell'articolo che hai appena letto è presente un link al documento che risponde proprio a quella domanda beh... Mi risulti, se non svogliato o superficiale, quantomeno poco propenso al trovare una soluzione veloce alla tua domanda. Ecco... Io una persona così, ad esempio, non la valuterei mai per farla entrare nel mio team.In realtà non prenderei mai nemmeno una persona che non è in grado di discernere il mondo reale, dal ragionare in binario... Dal portare ogni decisione ad un rigido diagramma di flusso.
          • Prozac scrive:
            Re: nuovi nomi
            Panda... stai scivolando moooooooooooolto velocemente da quello specchio ;)
          • Prozac scrive:
            Re: nuovi nomi
            Ok, hai vinto tu.Vai pure a dirlo alla mamma ;)
  • USA scrive:
    haha i tagliani too much fun
    Too late, noi avere brevettato tutto, la vostra legge toilet paper.
    • panda rossa scrive:
      Re: haha i tagliani too much fun
      - Scritto da: USA
      Too late, noi avere brevettato tutto, la vostra
      legge toilet
      paper.Io avere brevettato carta igienica!Tu adesso pagare me royalties per averla nominata!Cash!
  • basta chiedere scrive:
    Re: nuovi nomi
    Esempi di realtà aumentata (spiegazione meno pallosa):[yt]bt05-Ncw9ZU[/yt]Un "Augmented Reality Expert" dovrebbe fare queste robe qui.
  • Luca scrive:
    Interessante
    Come si certifica che uno sia un programmatore? Un bel test in pseudo-linguaggio?Con o senza la presenza della concorrenza?Con o senza il GC sotto? Un po' troppe variabili?Questa io la chiamo immondizia e un'offesa a chi lavora nell'IT!BAH!
    • panda rossa scrive:
      Re: Interessante
      - Scritto da: Luca
      Come si certifica che uno sia un programmatore? Autocertificazione.
      Un bel test in pseudo-linguaggio?E come si certifica chi effettua il test?
      Con o senza la presenza della concorrenza?In che senso?
      Con o senza il GC sotto? Garbage collection?Ovviamente no.
      Un po' troppe variabili?Almeno un paio di variabili real, e una stringa, giusto per dimostrare di saper convertire da un tipo all'altro.
      Questa io la chiamo immondizia e un'offesa a chi
      lavora
      nell'IT!
      BAH!Infatti non e' mica per chi lavora nell'IT.
    • bradipao scrive:
      Re: Interessante
      - Scritto da: Luca
      Come si certifica che uno sia un programmatore? Nel mio lavoro mi capita di dover selezionare dei fornitori per realizzazione di attrezzature hw/sw. Ne vedo tanti che sparano sventagliate di acronimi a più non posso, ma alla fine a me interessa solo la risposta a queste domande: "avete fatto qualcosa di simile in passato? me la fate vedere?". Il 95% di chi si propone non ha niente da mostrare.Dovessi scegliere un programmatore, chiederei qual'è il suo repository github, in assoluto il miglior biglietto da visita.
      • panda rossa scrive:
        Re: Interessante
        - Scritto da: bradipao
        - Scritto da: Luca

        Come si certifica che uno sia un programmatore?

        Nel mio lavoro mi capita di dover selezionare dei
        fornitori per realizzazione di attrezzature
        hw/sw. Ne vedo tanti che sparano sventagliate di
        acronimi a più non posso, ma alla fine a me
        interessa solo la risposta a queste domande:
        "avete fatto qualcosa di simile in passato? me la
        fate vedere?". Il 95% di chi si propone non ha
        niente da
        mostrare.Addirittura ti sbilanci a chiedere "di simile".Otterresti le medesime percentuali di risposta anche omettendo quella specifica.
        Dovessi scegliere un programmatore, chiederei
        qual'è il suo repository github, in assoluto il
        miglior biglietto da
        visita.Dovessi scegliere un committente, mi rivolgerei solo a chi seleziona i fornitori in questo modo. ;)
      • Luca scrive:
        Re: Interessante
        Appunto, vedi ciò che ha fatto il programmatore stesso. Chissene se ha la certificazione XYZ, ha sviluppato o realizzato un qualcosa? Sì o no.Certo, c'è anche da dire che bisogna rischiare un attimo. Un app che ho sviluppato non avevo esperienza sul campo, ma l'ho fatto lo stesso per un cliente. Insomma, si tratta di capire il valore della persona e queste pseudo-certificazioni fanno solo schifo!
  • prova123 scrive:
    Re: nuovi nomi
    se è un amico o amico degli amici allora fa un lavoro importante altrimentimenti si occupa di XXXXXXX e non viene assunto.
  • CraxyXXX scrive:
    Re: nuovi nomi
    Ma anche no è cosi che si diventa grandi aziende dell'IT assumendo professionisti specializzati nei singoli settori, o pensi che google ha solo webdesign e programmatori? :D
    • Luca scrive:
      Re: nuovi nomi
      Certo che no, ma certificare dal nulla che uno sia un web-developer è inutile. Si richiede spesso di saper usare determinati linguaggi e librerie perché l'azienda si appoggia a quello.La mia azienda usa c# come linguaggio di programmazione. Se uno sa il Phyton non gliene frega una mazza!
      • panda rossa scrive:
        Re: nuovi nomi
        - Scritto da: Luca
        Certo che no, ma certificare dal nulla che uno
        sia un web-developer è inutile. Si richiede
        spesso di saper usare determinati linguaggi e
        librerie perché l'azienda si appoggia a
        quello.Esistono anche i manuali!
        La mia azienda usa c# come linguaggio di
        programmazione.Alla larga dai compilatori closed!
        Se uno sa il Phyton non gliene
        frega una
        mazza!Se uno sa programmare, Phyton o C++ e' lo stesso.Un paio di giorni per familiarizzare con la sintassi e via...Come dire che un meccanico specializzato in chiavi inglesi ha difficolta' con una pinza.
        • Pinzetta scrive:
          Re: nuovi nomi
          - Scritto da: panda rossa
          Come dire che un meccanico specializzato in
          chiavi inglesi ha difficolta' con una
          pinza.Di che ti meravigli?Qui è pieno di persone che si crede meccanico solo perchè ha più o meno imparato qualche nozione sulla PINZA!
  • Piadina scrive:
    classificare è una scemenza
    classificare in quel modo è una scemenza, perché nessun datore di lavoro sano di mente assumerebbe una persona per fare 1 sola cosa. Di solito in azienda si fanno tutte quelle cose insieme e uno deve essere preparato un può su tutto, non ha senso ricerca 1 cosa specifica
    • Whatta scrive:
      Re: classificare è una scemenza
      - Scritto da: Piadina
      classificare in quel modo è una scemenza, perché
      nessun datore di lavoro sano di mente assumerebbe
      una persona per fare 1 sola cosa. Di solito in
      azienda si fanno tutte quelle cose insieme e uno
      deve essere preparato un può su tutto, non ha
      senso ricerca 1 cosa
      specificaSi chiama "specializzazione", qualità che (stranamente....) nell'IT italiano è vista come un demerito e non come un pregio...Solo in itaGlia si da per scontato che chi lavora nell'IT DEVE essere specializzato in tutto e conoscere tutto, in particolare il "mio" TUTTO (visto il vizio diffuso, specie tra le grandi aziende, di reinventare la ruota invece di affidarsi a standard de facto..... Mi è capitato di lavorare per gente che considerava motivo di vanto l'aver rifatto in casa Struts, AngularJS e jquery, perchè così "avevano il controllo".....)
      • viannetta scrive:
        Re: classificare è una scemenza
        - Scritto da: Whatta
        Si chiama "specializzazione", qualità che
        (stranamente....) la qualità la trovi nelle persone flessibili, con mente aperte, non con gente che oltre al suo orticino specializzato non va.
        • Whatta scrive:
          Re: classificare è una scemenza
          - Scritto da: viannetta
          - Scritto da: Whatta

          Si chiama "specializzazione", qualità che

          (stranamente....)

          la qualità la trovi nelle persone flessibili, con
          mente aperte, non con gente che oltre al suo
          orticino specializzato non
          va.CVD.Ti svelo un segreto: si chiama "lavoro di squadra".
    • CraxyXXX scrive:
      Re: classificare è una scemenza
      pensarla cosi fa molto anni 90 ormai le specializzazioni sono un obbligo se si vuole competere, non ci vuole un genio che per quanto brava una persona non sarà mai all'altezza di un team, io rifiuto qualsiasi lavoro non specializzato perchè significa che a quell'azienda non interessa la qualità quindi non c'è crescita.Perchè se una persona da sola deve pensare, alla grafica, alla programmazione, dovrà lavorare il triplo e tenersi aggiornato su tutto (cosa impossibile) con consequente stress e frustrazione.Inoltre se si fa tutto professionalmente parlando si rimane indietro nel proprio settore, nel quale bisognerebbe eccellere.
    • hercules scrive:
      Re: classificare è una scemenza
      - Scritto da: Piadina
      classificare in quel modo è una scemenza, perché
      nessun datore di lavoro sano di mente assumerebbe
      una persona per fare 1 sola cosa. Di solito in
      azienda si fanno tutte quelle cose insieme e uno
      deve essere preparato un può su tutto, non ha
      senso ricerca 1 cosa
      specificaImpossibile non quotarti se pensi alla piccola e media impresa al max assumera' una o due persone non uno squadrone di rugby per un sito internet
  • Prozac scrive:
    Re: nuovi nomi

    ma un "Augmented Reality Expert" che cosa fa
    esattamente? <b
    Definizione sintetica </b
    :Figura professionale responsabile della progettazione e realizzazione di sistemi di realtà aumentata. Si occupa di progettare e realizzare sperienze di realtà aumentata a partire dal design visuale dellinterfaccia fino ad arrivare allinterazione fra utente e sistema, attraverso tutto il ciclo di vita del sistema.http://www.skillprofiles.eu/stable/g3/profiles/WSP-G3-022.pdf
  • pippo75 scrive:
    w3 vs iwa
    avete provato a far validare la pagina dal sito del w3?
  • un i scrive:
    55euro
    Solo per osservare che la norma UNI cui si fa riferimento nell'articolo:http://store.uni.com/magento-1.4.0.1/index.php/uni-11621-3-2016.htmlè comodamente a disposizione di chiunque...previo versamento di soli 55 Euro !!!
    • Burp scrive:
      Re: 55euro
      costa 55, ma in compenso "Le norme PDF scaricabili da UNI Store sono protette da Digital Rights Management (DRM).E' possibile scaricare e aprire ogni file solo sul primo computer o dispositivo sul quale è stato aperto la prima volta."mi hanno convinto, ne compro 20 copie.
    • guerciO scrive:
      Re: 55euro
      - Scritto da: un i
      Solo per osservare che la norma UNI cui si fa
      riferimento
      nell'articolo:
      http://store.uni.com/magento-1.4.0.1/index.php/uni
      è comodamente a disposizione di chiunque...
      previo versamento di soli 55 Euro !!!Sono le solite RUBERIE AUTORIZZATE all'italiana!
  • senior web developmen t director scrive:
    nomi
    Solo 25? hahahahahaahHanno usato questo? http://www.phibbi.com/extra/gqswe.php
  • iRoby scrive:
    Polygen
    Hanno usato il Polygenhttp://polygen.org/it/grammatiche/tecnologie/ita/professionisti.grm
  • LinkZ scrive:
    bah
    Si sente spessissimo che "l'Italia è prima" o "l'Italia è all'avanguardia" in questo e in quello. Allora perchè un laureato non trova lavoro e deve piegarsi a lavori di mrd@? Sarà forse che l'Italia è si all'avanguardia, ma di chiacchiere?
    • prova123 scrive:
      Re: bah
      sono le solite chiacchere di chi ha il cul* al caldo ... un tempo si diceva "Italia, popolo di poeti, di artisti, di eroi, di santi, di pensatori, di scienziati, di navigatori e trasmigratori" ... ma la pappa è sempre la stessa.
    • iRoby scrive:
      Re: bah
      Lo sfogo di una studiosa che ha vinto una borsa da due milioni: svilupperò il mio progetto in Olanda. Nel nostro Paese non esiste meritocraziahttp://www.lastampa.it/2016/02/13/italia/cronache/la-ricercatrice-gela-la-giannini-litalia-non-ci-ha-voluto-i-nostri-successi-non-sono-merito-suo-0IvakBgOsLTdkgt0F2VYgI/pagina.html
    • CraxyXXX scrive:
      Re: bah
      c'è anche da dire che molti universitari sono delle capre che hanno finito l'università a calci, e che all'atto pratico non sanno compilare neanche un programmino in C.
      • Gino scrive:
        Re: bah
        Tu quanti programmi in C hai scritto?Saranno tutti open source GPLv3 e facilmente visionabili. Link?
        • panda rossa scrive:
          Re: bah
          - Scritto da: Gino
          Tu quanti programmi in C hai scritto?Ho perso il conto.
          Saranno tutti open source GPLv3 e facilmente
          visionabili.
          Link?sourceforge.net
          • Gino scrive:
            Re: bah
            Hai perso il conto perché non sai contare fino a zero? (rotfl)Allora sono su sourceforge.net Dimmi il nome di un tuo programma che lo cerco e ne scarico il sorgente per leggermelo.
          • panda rossa scrive:
            Re: bah
            - Scritto da: Gino
            Hai perso il conto perché non sai contare fino a
            zero?
            (rotfl)

            Allora sono su sourceforge.net
            Dimmi il nome di un tuo programma che lo cerco e
            ne scarico il sorgente per
            leggermelo.E' arrivato Gino! Un bell'applauso!Se vuoi leggerti un sorgente, sourceforge e' pieno di sorgenti.Se vuoi sapere chi e' panda rossa, l'uscita e' in fondo a sinistra.
          • Gino scrive:
            Re: bah
            Purtroppo chiunque può scoprire da solo chi è panda rossa e si è riscoperto nuovamente anche oggi. Sfortunatamente un utente Linux che con i suoi interventi trollosi, non divertenti, di bassa qualità, spesso off topic e sempre inappropriati ha la conseguenza di fare pubblicità negativa al software FOSS. Spocchioso e arrogante è in realtà un incompetente come pochi.
          • panda rossa scrive:
            Re: bah
            - Scritto da: Gino
            Purtroppo chiunque può scoprire da solo chi è
            panda rossa e si è riscoperto nuovamente anche
            oggi. E purtroppo invece no, perche' panda rossa ci tiene alla propria riservatezza.
            Sfortunatamente un utente Linux che con i
            suoi interventi trollosi, non divertenti, di
            bassa qualità, spesso off topic e sempre
            inappropriati ha la conseguenza di fare
            pubblicità negativa al software FOSS.Io commento sul forum di PI da piu' di 10 anni, e negli ultimi 10 anni il FOSS e' aumentato ed e' diventato fondamentale.
            Spocchioso
            e arrogante è in realtà un incompetente come
            pochi.Io a te non devo dimostrare proprio niente.
        • rockroll scrive:
          Re: bah
          - Scritto da: Gino
          Tu quanti programmi in C hai scritto?
          Saranno tutti open source GPLv3 e facilmente
          visionabili.
          Link?Cosa c'entra se ha scritto o pubblicato programmi? La sua constatazione è corretta, anzi lapalissiana, e non occorre aver pubblicato caterve di programmi per essere degni di esporla.
  • netmaniac scrive:
    Raccomandazioni 2.0
    Alla faccia della meritocrazia, ci deve sempre essere um garante.
Chiudi i commenti