Uno Zun-ami investe MSN Music

Il portale di Microsoft verrà trasformato in un portale di informazione e promozione musicale; di fatto gli acquisti avverranno su Zune MarketPlace e su Real Rhapsody
Il portale di Microsoft verrà trasformato in un portale di informazione e promozione musicale; di fatto gli acquisti avverranno su Zune MarketPlace e su Real Rhapsody

La prima vittima del lancio del nuovo player MP3 Microsoft Zune sarà il portale MSN Music . Dal 14 novembre, infatti, la nota piattaforma musicale si trasformerà in una semplice vetrina; per procedere con gli acquisti si verrà re-indirizzati su Zune Marketplace e su Real Rhapsody . Un click sul tasto “Buy Song” teletrasporterà l’utente in una nuova dimensione, caratterizzata dalla presenza di un DRM proprietario ancora tutto da scoprire.

E dire che nel lontano settembre 2004 il colosso statunitense, con MSN Music, aveva promesso ferro e fuoco al nemico iTunes Store . A distanza di poco più di due anni la strategia che si basava sulla commercializzazione di file musicali compatibili con tutti i player non si è rilevata sufficiente. iPod e iTunes continuano a dominare. E, come se non bastasse, il secondo e-shop musicale del mondo è eMusic grazie ai suoi prodotti DRM-free.

La strategia ora adottata da Microsoft, quindi, è simile a quella di Apple: giocare tutto sul rapporto sinergico fra shop online e portable player. Tra le novità, un sistema a punti per l’acquisto di tracce audio. Su Zune Marketplace una canzone costerà 79 punti, che in pratica valgono 99 centesimi di dollaro. L’opzione ad abbonamento, invece, costerà 14,99 dollari; in questo caso si potrà scaricare liberamente senza alcun limite. Da non dimenticare, inoltre, che i punti e le tracce potranno essere condivisi con la piattaforma Xbox Live Marketplace .

E MSN Music? Di fatto Microsoft lo trasformerà in un portale di informazione, con news, date concerti e contenuti multimediali gratuiti a scopo promozionale. Per il 2007, ad esempio, sono stati programmati live in streaming di Rod Stewart e John Legend.

Real Rhapsody entra nel gioco di Microsoft, in un certo senso, per la porta di servizio. Lo scorso anno Microsoft era riuscita a raggiungere un accordo con Real per sanare la questione anti-trust . Da acerrimi nemici i due colossi si erano trasformati in amanti, progettando collaborazioni sinergiche e sistemi DRM compatibili. Ebbene, con Zune ecco che spunta l’e-shop Real Rhapsody. Una soluzione che, in base agli accordi legali sottoscritti, era destinata ad essere lanciata congiuntamente.

Il ridimensionamento del progetto MSN Music potrebbe preoccupare i vecchi clienti ma Microsoft ha già confermato che non vi sarà alcun problema di conversione delle tracce. Potranno essere trasferite su qualsiasi player MP3 oppure, volendo, masterizzate su CD.

Dario d’Elia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

05 11 2006
Link copiato negli appunti