USA, accuse per Syrian Electronic Army

Sono state formalizzate le accuse nei confronti dei cyberguastatori che negli anni hanno colpito Microsoft e l'esercito USA, la BBC e eBay. Per le autorità USA le loro attività minacciano la sicurezza nazionale

Roma – Da anni creano scompiglio in Rete presso istituzioni e aziende che si macchino di azioni giudicate ingiuste, pericolose per gli utenti, o semplicemente contrarie ai non meglio precisati principi che li animano: tre membri del collettivo di cyberguastatori noto come Syrian Electonic Army, identificati dalle autorità statunitensi, sono ora oggetto di accuse. Due di loro, il 22enne Ahmad Umar Agha, detto The Pro o Th3 Pr0 , e Firas Dardar, 27enne, noto in Rete come The Shadow , Ethical Dragon o Ethical Spectrum , sono atati annoverati nella lista dei “Most Wanted” dell’FBI: fino a 100mila dollari sono promessi a coloro che forniscano informazioni utili a rintracciarli.

Le scorribande dei tre sospetti sono state giudicate dalle autorità statunitensi ben più offensive di quanto fossero apparse ai più: i defacement e i temporanei accessi ad account e siti appartenenti a colossi IT come Microsoft e eBay , a operatori dei media e a istituzioni come l’esercito statunitense, pur non avendo avuto conseguenze concrete, hanno per la giustizia statunitense il peso di atti cybercriminali.

È così che sul loro capo pesano l’accusa di aver agito in combutta per aver tentato di sobillare membri dell’esercito e per aver simulato attacchi terroristici, per aver ottenuto con l’inganno l’accesso a account di terzi e alle informazioni e alle comunicazioni conservate su macchine di terzi. Due di loro, poi, dal 2013 avrebbero tratto guadagno dalle proprie attività illecite, supportate dalla notorietà di SEA, estorcendo denaro alle proprie vittime.

Le autorità statunitensi, che hanno ricostruito l’operato dei tre sospetti attraverso la collaborazione di social network e di Google per gli account Gmail, calcano la mano sulla vicinanza di SEA con il presidente siriano Bashar al-Assad e sottolineano che “alcune delle attività erano dei tentativi di danneggiare la sicurezza nazionale ed economica degli Stati Uniti nel nome della Siria”, a dimostrazione del fatto che “il confine tra l’ordinaria cybercriminalità e le potenziali minacce alla sicurezza nazionale è sempre più sfumato”. Syrian Electronic Army aveva in passato smentito l’associazione con al-Assad.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • news aggregator scrive:
    Fa il paio con questa notizia
    http://www.forbes.com/sites/zackomalleygreenburg/2015/12/08/the-worlds-highest-paid-musicians-of-2015/
    • capisci a me scrive:
      Re: Fa il paio con questa notizia
      - Scritto da: Mondo cubico
      - Scritto da: news aggregator


      http://www.forbes.com/sites/zackomalleygreenburg/2

      non capisco le popstar e rockstar sono sempre
      esistite
      E hanno sempre fatto un sacco di soldi. Streaming o non streaming.
      • maniavantis ta scrive:
        Re: Fa il paio con questa notizia
        - Scritto da: capisci a me
        - Scritto da: Mondo cubico

        - Scritto da: news aggregator





        http://www.forbes.com/sites/zackomalleygreenburg/2



        non capisco le popstar e rockstar sono sempre

        esistite



        E hanno sempre fatto un sacco di soldi. Streaming
        o non
        streaming.Anche Giuseppe Verdi li ha fatti i big money il problema non sono loro ma tutta la base che di soldi ne vedono ben pochi
        • Izio01 scrive:
          Re: Fa il paio con questa notizia
          - Scritto da: maniavantis ta

          Anche Giuseppe Verdi li ha fatti i big money il
          problema non sono loro ma tutta la base che di
          soldi ne vedono ben pochiDubito che siano le canzoni di questa base, le più gettonate su YouTube, tutto è in proporzione. Certo, sarebbe bello se Google pagasse un dollaro per ogni visione di un video musicale su YouTube, ma è ovviamente improponibile. Del resto perché un dollaro? Se prendessero un dollaro, ne vorrebbero due.Quindi gli artisti meno famosi sicuramente fanno meno soldi di una Katy Perry,è sempre stato così e difficilmente cambierà. Io spendo volentieri un tot al mese per comprare musica ad un prezzo onesto, molto più basso rispetto a iTunes o Google Play, e ho scoperto così un sacco di gruppi poco noti. Sono rimasto sconcertato leggendo che la cantante di uno di questi gruppi di metal ha lasciato il gruppo perché, tra le altre cose, non riusciva a conciliare i relativi impegni con il suo lavoro di... fiorista.Certo, mi spiace, sarebbe bello se gli artisti non dovessero fare di queste scelte, ma da parte mia qualche soldino gli è arrivato, per gli altri non posso parlare (e comunque, la tipa ha tutta la mia stima).
  • Skywalker scrive:
    "leggi e regolamentazioni datate"
    Non ci posso credere!Bisogna avere la faccia come le natiche per lamentarsi di "leggi e regolamentazioni datate" quando tutto il proprio Business (non l'Arte, che è altro) è basato su una Convenzione Internazionale siglata il 9 Settembre 1886! C'è roba scritta in quegli anni, come i primi scritti di H.G.Wells o la prima novella di Alice Browm o l'opera teatrale Liebesfrühling del premio Nobel Gerhart Hauptmann che non sono ancora nel pubblico dominio!
    • xx tt scrive:
      Re: "leggi e regolamentazioni datate"
      Se parliamo di vecchiume, come non citare la mitica tassa SIAE per cantare l'inno nazionale?http://www.laleggepertutti.it/1094_quando-essere-patriottici-puo-costare-caro"Infatti, non tutti sanno che, per suonare le note dellorgoglio italiano, è necessario corrispondere un tributo alla SIAE.Limporto varia a seconda delloccorrenza. Si va dai 290 euro per una partita della nazionale (a seconda della capienza dello stadio) ai 60 euro per una gara di seconda categoria. Nel caso del Palazzetto dello Sport, si paga circa 146 euro.Dunque, un vero e proprio prezzario."L'avevano richiesta pure agli ALPINI:http://erascrittosulgiornale.blogspot.ch/2005/03/gli-alpini-denunciano-la-siae-sullinno_25.html
  • maniavantis ta scrive:
    nessun problema
    Non vedo il problemaQuando le piattaforme informatiche dovranno rinnovare i contratti con i detentori dei diritti scatteranno gli aumenti oppure dovranno tenersi cataloghi monchi, con una ricaduta sul costo dell'abbonamento oppure maggior pubblicita' e profilazione
  • Pernic Ioso scrive:
    manipolati e cornuti
    E' normale che lo streaming sia diventato il primo comparto per fatturato.E' nell'ottica dell'espropriazione progressiva della proprietà (in tutti i settori).Una vera e propria arte di ingegneria sociale che si poggia su basi economiche inoppugnabili.Infatti non è lì che bisogna guaedare per capire cosa sta succedendo.I venditori di fumo dell'industria mediatica (sono sempre stati tali) ora vogliono guadagnare lo stesso di prima, quando vendevano la musica, col semplice noleggio temporaneo della stessa.Poveri ragazzi, manipolati da questi parassiti e non protetti da genitori che somigliano sempre più a caproni, con intelligenza equivalente.
    • prova123 scrive:
      Re: manipolati e cornuti
      Quando i figli hanno hanno dei genitori che sono i primi a credere che il cloud sia moderno non si fa molta strada.
  • Do re mi scrive:
    Non si vive di soli ricordi
    Dovete solo ringraziare i discografici che hanno scoperto migliaia di talenti e che hanno investito soldi su di loro.La musica fara' la stessa fine dei libri tantissimi e di bassa qualita' inizialmente per riempire i cataloghi e poi il deserto, si e' visto gli ebook che fine hanno fatto.Non si vive di soli ricordi, sempre a riascoltare la solita musica, lo fa l'anziano in parte l'adulto ma le future leve sono completamente tagliate fuori
    • ... scrive:
      Re: Non si vive di soli ricordi
      - Scritto da: Do re mi
      Dovete solo ringraziare i discografici che hanno
      scoperto migliaia di talenti e che hanno
      investito soldi su di
      loro.

      La musica fara' la stessa fine dei libri
      tantissimi e di bassa qualita' inizialmente per
      riempire i cataloghi e poi il deserto, si e'
      visto gli ebook che fine hanno
      fatto.

      Non si vive di soli ricordi, sempre a riascoltare
      la solita musica, lo fa l'anziano in parte
      l'adulto ma le future leve sono completamente
      tagliate
      fuori-tunza tunza tunza.... su le mani!-rapper coatto che starebbe meglio in galera-mignottoni made in usa tutte tette e XXXX-band di tossicomaniecco la musica di oggi.
      • Hop scrive:
        Re: Non si vive di soli ricordi
        - Scritto da: ...
        -tunza tunza tunza.... su le mani!
        -rapper coatto che starebbe meglio in galera
        -mignottoni made in usa tutte tette e XXXX
        -band di tossicomani

        ecco la musica di oggi.Chiediti perché :D
    • panda rossa scrive:
      Re: Non si vive di soli ricordi
      - Scritto da: Do re mi
      Dovete solo ringraziare i discografici che hanno
      scoperto migliaia di talenti e che hanno
      investito soldi su di
      loro.Quindi, visto che sono "migliaia", non avrai difficolta' a fare almeno un nome, di questi talenti.Uno solo, tanto per farci quattro grasse risate tutti assieme.
      • Do re mi scrive:
        Re: Non si vive di soli ricordi
        Elvis Presley
        • ... scrive:
          Re: Non si vive di soli ricordi
          - Scritto da: Do re mi
          Elvis Presley"Non si vive di soli ricordi, sempre a riascoltare la solita musica"Meno male che ci sei tu che ci ricordi di queste nuove leve!
          • prova123 scrive:
            Re: Non si vive di soli ricordi
            A proposito di leve ... Elvis Presley è della leva del 58 ... nato nel 35 :D
          • Izio01 scrive:
            Re: Non si vive di soli ricordi
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: Do re mi

            Elvis Presley

            "Non si vive di soli ricordi, sempre a
            riascoltare la solita musica"

            Meno male che ci sei tu che ci ricordi di queste
            nuove leve!Effettivamente... (rotfl)
        • panda rossa scrive:
          Re: Non si vive di soli ricordi
          - Scritto da: Do re mi
          Elvis PresleyTraduzione: siccome la domanda non ammette riosposta tiro fuori un nome di un secolo fa, quando l'industria discografica ancora non esisteva.
    • Izio01 scrive:
      Re: Non si vive di soli ricordi
      - Scritto da: Do re mi
      Dovete solo ringraziare i discografici che hanno
      scoperto migliaia di talenti e che hanno
      investito soldi su di loro.

      La musica fara' la stessa fine dei libri
      tantissimi e di bassa qualita' inizialmente per
      riempire i cataloghi e poi il deserto, si e'
      visto gli ebook che fine hanno fatto.
      Oh poverini! Continuano a girare milioni e milioni, la cifra è stabile (perché le cifre mostrate anche dalla RIAA questo dicono) ma a loro non basta mica! Loro vogliono guadagnare di più, altrimenti falliscono!
      Non si vive di soli ricordi, sempre a riascoltare
      la solita musica, lo fa l'anziano in parte
      l'adulto ma le future leve sono completamente
      tagliate fuoriMa cosa stai dicendo? I soldi continuano a girare, un sacco di gente compra musica su canali digitali e convenzionali. Brani che però poi ti restano, NON streaming da 10 euro al mese, per poi ritrovarti con niente in pugno quando scade l'abbonamento.
      • Funz scrive:
        Re: Non si vive di soli ricordi
        - Scritto da: Izio01
        - Scritto da: Do re mi

        Dovete solo ringraziare i discografici che
        hanno

        scoperto migliaia di talenti e che hanno

        investito soldi su di loro.



        La musica fara' la stessa fine dei libri

        tantissimi e di bassa qualita' inizialmente
        per

        riempire i cataloghi e poi il deserto, si e'

        visto gli ebook che fine hanno fatto.



        Oh poverini! Continuano a girare milioni e
        milioni, la cifra è stabile (perché le cifre
        mostrate anche dalla RIAA questo dicono) ma a
        loro non basta mica! Loro vogliono guadagnare di
        più, altrimenti
        falliscono! <i
        Don't take away moneyFrom artists just like meHow else can I afford another solid gold HumveeAnd diamond studded swimming poolsThese things dont grow on treesSo all I ask is everybody Pleaseeeeee[Accendini]Dont Download This Song (Dont do it No No) </i
        [yt]zGM8PT1eAvY&feature=artist[/yt]
    • bubba scrive:
      Re: Non si vive di soli ricordi
      - Scritto da: Do re mi

      Non si vive di soli ricordi,e' quel che dico anch'io. Le Major (e i vari mogol) devono smettere di ricordarsi i tempi del vinile e di com'era facile guadagnare grano, "copiando" il sound da un vinile 'sconosciuto' importato da una nazione all'altra rimanendo indisturbati. Le Major devono smettere di vivere del ricordo del privilegio dei 150 anni di copyright (70 anni dalla morte del coautore)E' ora di andare avanti.
  • prova123 scrive:
    l'industria musicale denuncia l'iniquità
    ... dicesi "piangere il morto per gabbare il vivo".Se preferiscono la pirateria che si accomodino pure, ce n'è per tutti! :D
    • bubba scrive:
      Re: l'industria musicale denuncia l'iniquità
      - Scritto da: prova123
      ... dicesi "piangere il morto per gabbare il
      vivo".
      Se preferiscono la pirateria che si accomodino
      pure, ce n'è per tutti!
      :Droba da spanciarsi dal ridere :P...... proprio la faccia come il Gulash < il "sistema di notice e takedown del DMCA", che molte piattaforme avrebbero 'piegato a proprio vantaggio per rastrellare miliardi di dollari'
      si... le "piattaforme che piegano a proprio vantaggio" siete VOI e i vostri dannati azzeccagarbugli! Roba da matti....
      • prova123 scrive:
        Re: l'industria musicale denuncia l'iniquità
        - Scritto da: bubba
        roba da spanciarsi dal ridere :P...... proprio la
        faccia come il
        Gulash
        :DViviamo in un mondo dove non c'è equità. L'unica possibilità di sopravvivere è avere almeno una risposta alla domanda "Altrimenti ... ? ". Questa è l'unica regola per loro.A me non piace questa regola, ma avendo un indole molto democratica (la democrazia è reciprocità) ritengo giusto il concetto "ad ognuno la propria moneta".Inoltre reputo che nel bene o nel male restituire tutto con gli interessi è una forma di apprezzamento... pardon ... un'opportunità. :)
  • Pianeta Video scrive:
    ...
    Ma quale conferme, ma quale successso! Lo streaming non ha futuro... è una ciofeca! @^
    • troll detected scrive:
      Re: ...
      (troll4)(troll4)(troll4)
    • rockroll scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: Pianeta Video
      Ma quale conferme, ma quale successso! Lo
      streaming non ha futuro... è una ciofeca!
      @^E' vero, non ha anzi non avrà futuro.Molto meglio il poter possedere copia free del brano che ascoltarlo di sfuggita: ormai gli utenti sono smaliziati e si sono accorti che qualsiasi streaming (audio sopratutto) è facilmente registrabile praticamente lossless e utilizzabile senza alcun vincolo... e costa molto meno del download.
      • troll detected scrive:
        Re: ...
        E tu ti metti ad argomentare con un troll? Complimenti.
        • ... scrive:
          Re: ...
          - Scritto da: troll detected
          E tu ti metti ad argomentare con un troll?
          Complimenti.avete notato che la redazione non cancella MAI i post a "pianata video" alias "basta con la pirateria" alias "la siae"?
          • ... scrive:
            Re: ...
            - Scritto da: ...
            avete notato che la redazione non cancella MAI i
            post ai troll?Fixed.
          • Basta Pirateria scrive:
            Re: ...


            avete notato che la redazione non cancella MAI i
            post a "pianata video" alias "basta con la
            pirateria" alias "la
            siae"?E chi sarebbe questo "basta con la pirateria"?In ogni caso vengono cancellati i post che non rispettano la policy del forum, che tra parentesi è scritta in italiano e di conseguenza dovresti riuscire non dico a comprenderla, ma almeno a fartela spiegare da un amico informatico.
          • Sg@bbio scrive:
            Re: ...
            - Scritto da: Basta Pirateria



            avete notato che la redazione non cancella
            MAI
            i

            post a "pianata video" alias "basta con la

            pirateria" alias "la

            siae"?

            E chi sarebbe questo "basta con la pirateria"?

            In ogni caso vengono cancellati i post che non
            rispettano la policy del forum, che tra parentesi
            è scritta in italiano e di conseguenza dovresti
            riuscire non dico a comprenderla, ma almeno a
            fartela spiegare da un amico
            informatico.Solo sulla carta, credimi :D
  • Izio01 scrive:
    Sono proprio ciechi
    L'articolo linkato presenta il punto di vista delle major e viene davvero voglia di prendere ad amichevoli sberle questi genii."(...) YouTube, argue the labels, is not only paying them far less than other services despite providing billions more plays, but actually pinching huge potential consumption away from the likes of Spotify".Ma come cavolo fanno a paragonare un servizio di streaming gratuito con uno a pagamento!? Ovvio che il primo non può pagare quanto il secondo, ma intanto paga! In mancanza di un servizio gratuito, quanti dei suoi utenti passerebbero alla pirateria?Questi proprio non la capiscono, e hanno pure il coraggio di lamentarsi delle leggi create e perfezionate per tutelarli praticamente più di qualsiasi altra categoria.In campo software, tanti sviluppatori hanno accettato un modello dove fai pagare la tua applicazione un euro ma in compenso hai milioni di acquirenti, contro le migliaia che avresti avuto facendola pagare cinquanta volte tanto. Due conti e si vede che ci guadagnano tutti; ma la RIAA no, loro vogliono far pagare e far pagare, senza fare i conti con la realtà e senza scendere a compromessi. Niente, non si accontentano mai, sono ingordi come nessun altro!
    • panda rossa scrive:
      Re: Sono proprio ciechi
      - Scritto da: Izio01
      L'articolo linkato presenta il punto di vista
      delle major e viene davvero voglia di prendere ad
      amichevoli sberle questi
      genii.

      "(...) YouTube, argue the labels, is not only
      paying them far less than other services despite
      providing billions more plays, but actually
      pinching huge potential consumption away from the
      likes of
      Spotify".

      Ma come cavolo fanno a paragonare un servizio di
      streaming gratuito con uno a pagamento!? Ovvio
      che il primo non può pagare quanto il secondo, ma
      intanto paga! In mancanza di un servizio
      gratuito, quanti dei suoi utenti passerebbero
      alla
      pirateria?
      Questi proprio non la capiscono, e hanno pure il
      coraggio di lamentarsi delle leggi create e
      perfezionate per tutelarli praticamente più di
      qualsiasi altra
      categoria.
      In campo software, tanti sviluppatori hanno
      accettato un modello dove fai pagare la tua
      applicazione un euro ma in compenso hai milioni
      di acquirenti, contro le migliaia che avresti
      avuto facendola pagare cinquanta volte tanto. Due
      conti e si vede che ci guadagnano tutti; ma la
      RIAA no, loro vogliono far pagare e far pagare,
      senza fare i conti con la realtà e senza scendere
      a compromessi. Niente, non si accontentano mai,
      sono ingordi come nessun
      altro!Qualche anno fa, durante un coast-to-coast in america, con una comitiva tra cui c'era anche un esattore della RIAA, attraversando il deserto del Sonora ci imbattemmo in uno stormo di avvoltoi visibilmente affamati a causa della tremanda siccita' e cercammo qualcosa per nutrirli.In mancanza di meglio decidemmo di ammazzare l'esattore della RIAA e gettare la sua carogna in pasto agli avvoltoi.Questi pero', dopo essersi avvicinati un po' e provando a dare un paio di beccate, se ne andarono schifati, preferendo morire di fame.
  • peppino scrive:
    Ma che peccato...
    <i
    Ma l'industria musicale denuncia l'iniquità di un modello che non ricompensa adeguatamente i detentori dei diritti </i
    Ma poveretti, adesso dovranno andare a mangiare anche loro alla mensa dei poveri. :'(
    • ... scrive:
      Re: Ma che peccato...
      ECCO QUESTA E' LA POLIZIA CHE LA SINISTRA DI TUTTA EUROPA VUOLE COSI' PREPARATA. AVEVANO TENTATO IN ITALIA DI IMPORRE IL NOME NEI GIUBOTTI DEI POLIZIOTTI, CON L'OBIETTIVO DI ESSERE IDENTIFICATI MINACCIATI O AMMAZZATI. LA SINISTRA DI BOLDRINI E ALTRI SONO CONTENTI DI UNA POLIZIA ED ESERCITO BELGA. MI RICORDA UN ESERCITO BRAVI NEL MARCIARE PESSIMI NEL COMBATTERE. MA QUESTO ERA IL REGNO DELLE DUE SICILIE. OGGI C'E' DI PEGGIO AMICI DELLA SINSITRA E DI CERTI PRELATI.
      • Il Gran Figlio di Cortana scrive:
        Re: Ma che peccato...
        eehhhhhhh? non ho capito proprio bene bene bene... :D
      • Izio01 scrive:
        Re: Ma che peccato...
        - Scritto da: ...
        ECCO QUESTA E' LA POLIZIA CHE LA SINISTRA DI
        TUTTA EUROPA VUOLE COSI' PREPARATA. AVEVANO
        TENTATO IN ITALIA DI IMPORRE IL NOME NEI GIUBOTTI
        DEI POLIZIOTTI, CON L'OBIETTIVO DI ESSERE
        IDENTIFICATI MINACCIATI O AMMAZZATI. LA SINISTRA
        DI BOLDRINI E ALTRI SONO CONTENTI DI UNA POLIZIA
        ED ESERCITO BELGA. MI RICORDA UN ESERCITO BRAVI
        NEL MARCIARE PESSIMI NEL COMBATTERE. MA QUESTO
        ERA IL REGNO DELLE DUE SICILIE. OGGI C'E' DI
        PEGGIO AMICI DELLA SINSITRA E DI CERTI
        PRELATI....e un ghepardo maschio, se in buona salute, può raggiungere o anche superare i 120 km/h. Anzi, la lavatrice funziona meglio col detersivo.
  • Marcus Miller scrive:
    Most important thing
    Vinyl is better!!!
    • Izio01 scrive:
      Re: Most important thing
      - Scritto da: ren

      Se fai di tutta l'erba un fascio, le c4774te le
      spari tu.
      CERTI cavi da 1600$ possono suonare bene.
      Da (vero) audiofilo sostengo la prova cieca
      contro questi che esaltano la qualità solo dai
      numeri (che conoscono precedentemente).No, a dire il vero sono gli "audiofili" a lodare solo ciò che conoscono prima, perché quando devono andare davvero ad orecchio, con le prove cieche, fanno una figuraccia via l'altra. Idem quando devono capire la differenza tra un mp3 di alta qualità e un CD, anche per quello avevo trovato uno studio che mostrava risultati inequivocabili (e un genio su un forum di audiofili che spiegava come già il lossless suonasse peggio del CD, ahah!).Uno nutre la propria autostima come gli pare, eh, per carità. Lodatevi l'un l'altro la qualità dei vostri cavi d'oro o dei vostri piatti da 2000 euro; solo non aspettatevi di essere presi sul serio dal resto del mondo.Nota che io ho quello che considero un buon impianto, perché la differenza tra una cuffia buona e una mediocre la senti, e anche casse diverse suonano in maniera diversa, però evito affermazioni che sono state dimostrate più e più volte come infondate.
      Io ascolto, analizzo e commento.
      I CD tendenzialmente NON suonano bene.E la tua analisi soggettiva è viziata dall'autosuggestione, come quella di chiunque altro. Per questo, affermazioni come la tua valgono veramente zero, se non in ambito da bar. Tutti questi audiofili con le orecchie d'oro vengono regolarmente smentiti quando devono trasformare in oggettivo il loro giudizio soggettivo. Se per te questo non basta, vai pure avanti a lodare il vinile, mica vendo CD per campare. Noialtri ridacchiamo un po' a vostre spese.
      • prova123 scrive:
        Re: Most important thing
        - Scritto da: Izio01

        E la tua analisi soggettiva è viziata
        dall'autosuggestione, come quella di chiunque
        altro. Per questo, affermazioni come la tua
        valgono veramente zero, se non in ambito da bar.
        Tutti questi audiofili con le orecchie d'oro
        vengono regolarmente smentiti quando devono
        trasformare in oggettivo il loro giudizio
        soggettivo. Se per te questo non basta, vai pure
        avanti a lodare il vinile, mica vendo CD per
        campare. Noialtri ridacchiamo un po' a vostre
        spese.Chissa quanti audiofili conoscono la funzione di trasferimento del proprio canale uditivo e equalizzano il suono di conseguenza ... gli unici candidati naturali a fare il test del doppio/singolo cieco sono quei pochissimi che hanno l'orecchio assoluto. Sarebbe interessante un test esclusivamente con queste persone. Pertutti gli altri i test hanno già dato il responso.
        • ren scrive:
          Re: Most important thing
          - Scritto da: prova123
          - Scritto da: Izio01




          E la tua analisi soggettiva è viziata

          dall'autosuggestione, come quella di chiunque

          altro. Per questo, affermazioni come la tua

          valgono veramente zero, se non in ambito da bar.

          Tutti questi audiofili con le orecchie d'oro

          vengono regolarmente smentiti quando devono

          trasformare in oggettivo il loro giudizio

          soggettivo. Se per te questo non basta, vai pure

          avanti a lodare il vinile, mica vendo CD per

          campare. Noialtri ridacchiamo un po' a vostre

          spese.

          Chissa quanti audiofili conoscono la funzione di
          trasferimento del proprio canale uditivo e
          equalizzano il suono di conseguenza ... gli unici
          candidati naturali a fare il test del
          doppio/singolo cieco sono quei pochissimi che
          hanno l'orecchio assoluto.Ma che cavolate spari? L'orecchio assoluto è un'altra cosa.Sarebbe interessante
          un test esclusivamente con queste persone.
          Pertutti gli altri i test hanno già dato il
          responso.
      • ren scrive:
        Re: Most important thing
        - Scritto da: Izio01
        - Scritto da: ren



        Se fai di tutta l'erba un fascio, le c4774te
        le

        spari tu.

        CERTI cavi da 1600$ possono suonare bene.

        Da (vero) audiofilo sostengo la prova cieca

        contro questi che esaltano la qualità solo
        dai

        numeri (che conoscono precedentemente).

        No, a dire il vero sono gli "audiofili" a lodare
        solo ciò che conoscono prima, perché quando
        devono andare davvero ad orecchio, con le prove
        cieche, fanno una figuraccia via l'altra.E cosa ho detto? :D Idem
        quando devono capire la differenza tra un mp3 di
        alta qualità e un CD, anche per quello avevo
        trovato uno studio che mostrava risultati
        inequivocabili (e un genio su un forum di
        audiofili che spiegava come già il lossless
        suonasse peggio del CD,
        ahah!).
        Uno nutre la propria autostima come gli pare, eh,
        per carità. Lodatevi l'un l'altro la qualità dei
        vostri cavi d'oro o dei vostri piatti da 2000
        euro; solo non aspettatevi di essere presi sul
        serio dal resto del
        mondo.Dovrebbero essere capaci di ascoltare. Con le orecchie e con la testa.
        Nota che io ho quello che considero un buon
        impianto, perché la differenza tra una cuffia
        buona e una mediocre la senti, e anche casse
        diverse suonano in maniera diversa, però evito
        affermazioni che sono state dimostrate più e più
        volte come
        infondate.E questo non viene da autosuggestione?

        Io ascolto, analizzo e commento.

        I CD tendenzialmente NON suonano bene.

        E la tua analisi soggettiva è viziata
        dall'autosuggestione, come quella di chiunque
        altro. Per questo, affermazioni come la tua
        valgono veramente zero, se non in ambito da bar.Vedi sopra.
        Tutti questi audiofili con le orecchie d'oro
        vengono regolarmente smentiti Certo, da personaggi da bar.quando devono
        trasformare in oggettivo il loro giudizio
        soggettivo. Se per te questo non basta, vai pure
        avanti a lodare il vinile, mica vendo CD per
        campare. Noialtri ridacchiamo un po' a vostre
        spese.Certo, ridacchiate magari per il tasso alcolico?
        • Izio01 scrive:
          Re: Most important thing
          - Scritto da: ren
          - Scritto da: Izio01


          Nota che io ho quello che considero un buon

          impianto, perché la differenza tra una cuffia

          buona e una mediocre la senti, e anche casse

          diverse suonano in maniera diversa, però
          evito

          affermazioni che sono state dimostrate più e
          più

          volte come

          infondate.

          E questo non viene da autosuggestione?
          Potrei dirti di no, visto che la risposta in frequenza di una cuffia di buon livello si èpuò misurare ed è oggettivamente migliore di quella degli auricolari che ti regalano assieme al telefonino (così come le misurazioni certificano che la resa di un LP è inferiore a quella di un CD).In realtà il punto cruciale è un altro: io ho fatto le mie scelte, con cui uno può concordare o meno. Di sicuro, però, non vado su un thread dove si parla di streaming musicale a dire: "Usate il grammofono che è meglio" per far vedere che sono figo :)


          Io ascolto, analizzo e commento.


          I CD tendenzialmente NON suonano bene.



          E la tua analisi soggettiva è viziata

          dall'autosuggestione, come quella di chiunque

          altro. Per questo, affermazioni come la tua

          valgono veramente zero, se non in ambito da
          bar.

          Vedi sopra.


          Tutti questi audiofili con le orecchie d'oro

          vengono regolarmente smentiti

          Certo, da personaggi da bar.
          No, da laboratori specializzati con impianti di qualità superiore a quella che uno può tenere in casa, a meno che non sia Bill Gates.
          quando devono

          trasformare in oggettivo il loro giudizio

          soggettivo. Se per te questo non basta, vai
          pure

          avanti a lodare il vinile, mica vendo CD per

          campare. Noialtri ridacchiamo un po' a vostre

          spese.

          Certo, ridacchiate magari per il tasso alcolico?Io personalmente no. Quello che mi fa ridacchiare è il modo in cui vi affannate a difendere l'indifendibile, nonostante le legnate nei denti che avete accumulato negli anni. L'effetto Sally Brown: la sorella di Charlie, che in una vignetta di Schultz gli spiega che una borsina per la colazione costosissima donerebbe un sapore divino ai panini che contenesse. Ecco, se mi faceva ridacchiare Sally, figuriamoci voi che lo fate dal vivo! (rotfl)
    • ren scrive:
      Re: Most important thing
      - Scritto da: rockroll
      - Scritto da: ren

      Se fai di tutta l'erba un fascio, le c4774te le

      spari

      tu.

      CERTI cavi da 1600$ possono suonare bene.

      Da (vero) audiofilo sostengo la prova cieca

      contro questi che esaltano la qualità solo dai

      numeri (che conoscono

      precedentemente).

      Io ascolto, analizzo e commento.

      I CD tendenzialmente NON suonano bene.

      Non sono i cavi che suonano bene, oro o rame
      sempre banali cavi sono, ed il prezzo elevato può
      incidere di frazioni di millesimo sulla resa.Per niente. Probabilmente non hai trovato negozianti-intenditori all'altezza. Ci sono.
      Quel che "suona bene" è tutt'altro, in primis la
      struttura musicale del brano, che se è
      un'accozzaglia di strumenti più o meno distorti
      con voci arrabbiate affogate dentro e ripetizioni
      a loop senza sugo, hai voglia di amplificare,
      filtrare e riprodurre alla perfezione, sempre
      schifo
      fa.La struttura può far schifo, non è detto anche il suono risultante e/o il mixing. Esperto anche in questo, vedo.
      Da (vero) audiofilo, ammetti che un paio di
      auricolari da pochi euro traferisce alle tue
      orecchiette un suono ben più puro di quanto le
      tue orecchiette percepiscano dai più costosi
      impianti di diffusione
      on-air?No.
      Certo non ti tremerà la panza per l'effetto di
      bassi artificiosamente esaltati (è una
      frequentissima pratica di distorsione), ma da
      quando in quà la fedeltà di riproduzione si
      misura in vibrazioni ventrali
      indotte?= CD tendenzialmente suonano male.Non tutti sanno esaltare naturalmente.
      PS.: anche io ho diritto a dire le mie XXXXXXX,
      finchè qualcuno non mi convince che sono
      tali.Ah, rimanici pure.
    • Albedo 0,9 scrive:
      Re: Most important thing
      - Scritto da: ren

      ...e il cavo d'oro da 1600$ al metro suona
      meglioSe arrivi ad aver bisogno di 1.600$ per un metro di cavo che collega un generatore ad un diffusore... l'unica cosa che mi vien da pensare è che nel tuo impianto c'è qualcosa che è stato pensato MOLTO male.Capitasse a me non lo direi a nessuno per vergogna.
  • ... scrive:
    costruito il primo batterio artificiale
    http://www.ansa.it/scienza/notizie/rubriche/biotech/2016/03/24/primo-batterio-con-il-dna-minimo-avvicina-la-vita-sintetica_b1b96e31-5e21-4505-a2c6-0854ee351cdb.htmlForte di soli 473 geni, il batterio e' in gardo di sopravvivere e riprodursi."su questa impalcatura di base", spiegano i ricercatori, "potremo innestare ulteriori geni per specifiche funzioni come generare biocarburanti, eliminare sostanze tossiche da terreni contaminati e cosi' via. Il prossimo passo e' aggungere due piccoli geni che renderanno il batterio in grado di tradurre articoli dall'inglese all'italiano".E' panico tra i redattori di PI.
    • ... scrive:
      Re: costruito il primo batterio artificiale
      POVERACCI SONO I BAMBINI CHE HANNO PERSO PADRI E MADRI FRATELLI E FAMIGLIA, NO TU CHE HAI IL XXXX BEN FORNITO DI COMODITA' POSTO E SOLDI E PUOI FARE L'UTILE IDIOTA ALLA SINISTRA E A QUESTO PAPA, CHE E' SERVO DEI MUSSULMANI LURIDI ASSASSINI, CON LA COMPLICITA' DI POVERI DEMENTI POVERACCI PIENI DI SOLDI CHE POSSONO FARE I RICCHI SNOB. POVERA TUA FAMIGLIA CHE SI DEVE VEDERE DAVANTI UN POVERACCIO CHE SI FA XXXXXXXX DA LURIDI ASSASSINI E COMPLICI. FACCI UN FAVORE SPARISCI POVERACCIO
Chiudi i commenti