WeChat blocca gli account di criptovalute e NFT

WeChat blocca gli account di criptovalute e NFT

WeChat, nota piattaforma social media, ha aggiornato le sue politiche vietando gli account che forniscono servizi a criptovalute e NFT.
WeChat, nota piattaforma social media, ha aggiornato le sue politiche vietando gli account che forniscono servizi a criptovalute e NFT.

Siamo tornati in Cina dove WeChat, la principale piattaforma social media del Paese, ha da poco aggiornato le sue politiche. L’obiettivo della modifica è quello di vietare e bloccare gli account che forniscono un qualche tipo di accesso a servizi di criptovalute e anche NFT:

Una volta rilevate tali violazioni – si legge sulla pagina ufficiale dedicata ai Termini e Condizioni – la piattaforma pubblica WeChat ordinerà all’account ufficiale in violazione di rettificare entro un limite di tempo e limiterà alcune funzioni dell’account fino a quando non sarà definitivamente bandito in base alla gravità della violazione.

Da quanto si apprende nel documento, sono stati inclusi anche coloro che forniscono contenuti o servizi relativi alla “transazione secondaria di incassi digitali“. Una notizia che dimostra quanto le criptovalute e i Token Non Fungibili crescono non solo in popolarità, ma anche in adozione.

Tutti possono acquistare criptovalute e NFT.

avrai a disposizione tantissime opzioni di investimento. Accederai a numerose funzionalità interessanti tra cui anche una serie di carte di pagamento crittografiche cashback da utilizzare per gli acquisti di tutti i giorni.

WeChat dice no agli affari illegali: sono compresi criptovalute e Token Non Fungibili

È alquanto singolare che WeChat abbia collocato criptovalute e Token Non Fungibili nella categoria degli affari illegali. Infatti, il tema “Comportamento delle transazioni di valuta virtuale e raccolte digitali” è un sottopunto del tema “Codice di condotta ufficiale dell’account“. Segue, infatti, al sottotema “Contenuti del Rischio Operativo” dove si legge:

Abusare delle funzioni del prodotto per cercare imbrogli o contenere contenuti di bassa qualità, inclusi, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, contenuti illegali, contenuti privi di significato e comportamenti di attrazione reciproca, che influiscono sull’esperienza dell’utente e possono causare danni ad altri operatori e piattaforme di account pubblici.

La notizia, come ha spiegato Wu Blockchain, noto giornalista esperto di crypto, avrà una ripercussione importante in Cina. Sostanzialmente WeChat conta più di 1,1 miliardi di utenti giornalieri nel Paese. L’impatto perciò avrà forti conseguenze. In un recente tweet ha scritto:

WeChat, con oltre 1,1 miliardi di utenti attivi giornalieri in Cina, ha aggiornato le sue regole: i conti pubblici WeChat coinvolti nell’emissione, nel trading e nel finanziamento di criptovalute e NFT avranno una funzione limitata o saranno banditi.

In Cina prosegue una politica che sta portando al divieto graduale del settore delle criptovalute e di tutto ciò che vi è affine. Nonostante il settore NFT abbia registrato un notevole incremento nel 2021, diventando un business fiorente, il Governo Cinese sta includendo anch’esso nelle restrizioni.

Nondimeno, le criptovalute sembra stiano prendendo fiato dal recente inverno che le ha colpite. Investire in asset digitali e NFT è facile e sicuro, basta

. Quindi devi scegliere Crypto Exchange, la piattaforma che offre tutto ciò che chi ama la criptosfera sogna di trovare.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Fonte: WeChat Cina
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 21 giu 2022
Link copiato negli appunti