Windows 10, anche Office si aggiorna

Dopo Windows toccherà a Office subire il trattamento di upgrade obbligatorio, con nuove versioni della suite in arrivo sia in formato app che in quello per computer desktop. Novità anche per Spartan, e gli sviluppatori sono in fibrillazione
Dopo Windows toccherà a Office subire il trattamento di upgrade obbligatorio, con nuove versioni della suite in arrivo sia in formato app che in quello per computer desktop. Novità anche per Spartan, e gli sviluppatori sono in fibrillazione

Il 2015 di Microsoft si preannuncia ricco di novità per tutte le principali linee di prodotto del business di Redmond, e dopo Windows 10 sarà la volta della suite di produttività Office con una doppia release – in formato app per gadget e sistemi touch, in versione desktop per computer.

Il prossimo Office si chiamerà, prevedibilmente, Office 2016 , annuncia Microsoft ; il pacchetto includerà il solito mix di applicazioni per scrivere (Word), realizzare presentazioni (PowerPoint), gestire le email (Outlook) e far di conto (Excel), oltre a OneNote e Outlook Calendar, e sarà disponibile per l’acquisto nella seconda parte dell’anno.

La versione di Office 2016 ottimizzata per il touch si chiamerà Office for Windows 10, arriverà prima della release per desktop e offrirà una selezione delle funzionalità complete del pacchetto principale: l’interfaccia, derivata da Office per iPad, dovrebbe garantire un’esperienza utente coerente fra tablet x86/ARM, PC e quant’altro.

Per un prodotto software aggiornato, un altro si prepara a un mesto periodo di declino dopo un debutto fallimentare su un mercato indifferente: Windows RT non ha più futuro , suggerisce Microsoft, l’OS per gadget ARM verrà aggiornato con “alcune” delle funzionalità di Windows 10 ma per i sistemi che lo supportano la corporation offrirà l’upgrade diretto a Windows 10.

Laddove le cose non cambiano, almeno per il momento, è nella retrocompatibilità con siti ed estensioni per Internet Explorer : il browser più usato dagli utenti di PC continuerà a essere parte integrante del nuovo Windows. O meglio: Spartan , il nuovo browser Microsoft, adopererà un doppio engine (quello nuovo e quello di IE) e garantirà l’accesso alla vecchia tecnologia (BHO e ActiveX inclusi) in caso di necessità.

Microsoft presenta Windows 10 e le sue app “universali” come la “next big thing” per gli sviluppatori, e a quanto pare gli sviluppatori ci contano: le costose prenotazioni per partecipare alla conferenza BUILD 2015 sono andate esaurite nel giro di 45 minuti.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

23 01 2015
Link copiato negli appunti