Windows 10: bug per l'update KB4524244, ritirato

Microsoft ha deciso di ritirare l'aggiornamento KB4524244 per Windows 10 in seguito alle numerose segnalazioni giunte dagli utenti.
Microsoft ha deciso di ritirare l'aggiornamento KB4524244 per Windows 10 in seguito alle numerose segnalazioni giunte dagli utenti.

Altro problema legato agli aggiornamenti per Windows 10. Il gruppo di Redmond ha deciso di interrompere la distribuzione dell’update KB4524244 pubblicato meno di una settimana fa, in seguito alle numerose segnalazioni di bug e malfunzionamenti. Chi l’ha già scaricato e installato può procedere alla sua rimozione seguendo la procedura descritta di seguito.

Per aiutare un piccolo insieme di dispositivi interessati, l’update standalone di sicurezza KB4524244 è stato rimosso e non sarà nuovamente distribuito attraverso i canali Windows Update, Windows Server Update Services o Microsoft Update Catalog.

Stop all’aggiornamento KB4524244 di Windows 10

In Windows 10 accedere alle “Impostazioni”, poi selezionare “Aggiornamento e sicurezza”, successivamente “Windows Update” e infine “Visualizza cronologia degli aggiornamenti”. Nella parte superiore della finestra premere “Disinstallare gli aggiornamenti”, fare click con il pulsante destro su “aggiornamento KB4524244” e “Disinstalla”, come mostrato nello screenshot di seguito. Confermare la scelta (facendo attenzione ad aver indicato l’update corretto) e attendere il completamento dell’operazione.

Windows 10: come disinstallare l'aggiornamento KB4524244

In un comunicato ufficiale Microsoft ha reso noto di essere già al lavoro su una nuova versione dell’aggiornamento, insieme ai suoi partner, con l’obiettivo di renderlo disponibile nel minor tempo possibile.

Stiamo preparando una versione migliorata di questo update in collaborazione con i nostri partner e la rilasceremo in un futuro aggiornamento.

Tra i problemi lamentati da chi ha installato KB4524244 malfunzionamenti di vario tipo, rallentamenti in fase di avvio e blocchi improvvisi con conseguenze che non è difficile immaginare per il flusso di lavoro. Il rollout è avvenuto a partire dall’11 febbraio.

Fonte: Microsoft
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti