Windows 10 ti chiede come usi il PC nel setup

Microsoft personalizzerà la procedura di configurazione del sistema operativo in base all'uso che l'utente intende fare del computer.
Microsoft personalizzerà la procedura di configurazione del sistema operativo in base all'uso che l'utente intende fare del computer.
Guarda 12 foto Guarda 12 foto

Ha preso il via il rilascio della build 20231 di anteprima per gli Insider coinvolti nei test di Windows 10. La novità più interessante fra quelle introdotte dal gruppo di Redmond è sperimentale e riguarda la fase iniziale di installazione e configurazione del PC: all’utente viene chiesto come intende utilizzare il computer, così da personalizzare l’esperienza offerta.

Windows 10 Insider Preview Build 20231

Nello screenshot qui sotto la schermata “Personalizza il tuo dispositivo” accompagnata dalla descrizione “Scegli tutti i modi in cui intendi utilizzare il tuo dispositivo, se scegli di dirlo a Microsoft personalizzeremo i suggerimenti su strumenti e servizi durante il setup e nella fase di benvenuto”. Come sempre quando si tratta di feature sperimentali, verrà perfezionata in seguito alla raccolta di pareri e solo più avanti sarà implementata nella versione finale del sistema operativo. Così Microsoft descrive la novità sulle pagine del blog ufficiale.

Sulla base dei feedback, stiamo sperimentando l’aggiunta di una pagina al setup di Windows per aiutare a capire meglio come l’utente intende usare il dispositivo, consentendogli di personalizzarlo sulla base dell’impiego.

Windows 10: la schermata per la personalizzazione del sistema operativo mostrata durante il setup

Il gruppo di Redmond sottolinea che in un primo momento la selezione delle diverse opzioni (Gaming, Scuola, Famiglia, Intrattenimento, Creatività, Business) non comporterà alcuna variazione concreta nel processo di setup.

Un’altra caratteristica inedita presente nella Insider Preview Build 20231 di Windows 10 è destinata all’ambito enterprise: gli amministratori saranno in grado di gestire in modo dettagliato le associazioni tra formati di file (o azioni come l’apertura di un link) e software predefiniti, specificandole per ogni singolo utente e per ogni dispositivo.

Altri cambiamenti riguardano la comparsa dell’icona relativa a Meet Now (già avvistata nella 20221) nella systray di tutti coloro che fanno parte del Dev Channel e l’immancabile serie di bugfix.

Fonte: Windows
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti