Windows 11: la Preview Build 25145 agli Insider

Windows 11: la Preview Build 25145 agli Insider

La community di Insider al fianco di Microsoft per il test di Windows 11 riceve la Preview Build 25145 nel Dev Channel: queste le novità.
La community di Insider al fianco di Microsoft per il test di Windows 11 riceve la Preview Build 25145 nel Dev Channel: queste le novità.
Guarda 22 foto Guarda 22 foto

Prosegue senza sosta il lavoro del gruppo di Redmond su Windows 11, con l’obiettivo di migliorare il sistema operativo lanciato lo scorso anno. Oggi si registra il debutto della Preview Build 25145, rilasciata agli Insider presenti nel Dev Channel. Il pacchetto include alcune delle novità che, più avanti, saranno rese disponibili per tutti tramite aggiornamento.

Le novità della Insider Preview Build 25145 di Windows 11

La più interessante riguarda l’integrazione di OneDrive tra le Impostazioni della piattaforma. Con l’update, nella sezione Account, vengono mostrati avvisi a proposito della quota di spazio residua sul cloud. C’è anche la possibilità di ottenere fino a 100 GB aggiuntivi con la sottoscrizione Standalone, in un solo click. È di fatto replicata la stessa funzionalità già vista nei mesi scorsi per l’abbonamento a Microsoft 365.

Gli avvisi sull'account OneDrive nelle Impostazioni di Windows 11 con la Insider Preview Build 25145

Ancora, l’Assistente Vocale (Narrator in inglese) di Windows 11 migliora la gestione dei driver che permettono l’uso dei dispositivi Braille, il servizio legacy Local Administrator Password Solution (LAPS) diventa parte integrante del sistema operativo, evolvono le modalità di consultazione della cronologia relativa all’accesso alle risorse da parte delle applicazioni di sistema ed Esplora File (File Explorer) consente di aprire una nuova scheda facendo semplicemente click con il pulsante centrale del mouse sulla finestra.

A tutto questo si aggiunge l’immancabile elenco di correzioni e bugfix che caratterizza ogni nuova build di W11. Tra i problemi risolti trova posto anche quello che causava l’anomala comparsa di una schermata completamente nera su Surface Pro X nel tentativo di risvegliare il device dallo standby.

Si tratta, come detto, di una release di anteprima. Per questo motivo, l’utilizzo è sconsigliato a coloro che impiegano quotidianamente il PC per lavoro o studio e che, di conseguenza, necessitano di una stabilità della piattaforma senza imperfezioni o sbavature.

Le licenze ufficiali sono disponibili anche su Amazon per le versioni Home e Pro.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Fonte: Windows
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 23 giu 2022
Link copiato negli appunti