Windows 11: miglioramenti per archivi compressi

Windows 11: miglioramenti per archivi compressi

A partire dalla build 26040 di Windows 11 è possibile scegliere formato, metodo e livello di compressione per gli archivi tramite procedura guidata.
Windows 11: miglioramenti per archivi compressi
A partire dalla build 26040 di Windows 11 è possibile scegliere formato, metodo e livello di compressione per gli archivi tramite procedura guidata.

Con l’aggiornamento Moment 4, incluso in Windows 11 23H2, è stato introdotto il supporto per diversi formati compressi. Gli utenti possono creare archivi TAR e 7zip, sfruttando le voci presenti nel menu contestuale. Microsoft ha ora migliorato la procedura con la possibilità di scegliere varie impostazioni.

Formato, metodo e livello di compressione

La novità è disponibile a partire dalla build 26040 presente nel canale Canary di Windows 11, quindi al momento accessibile solo agli iscritti al programma Insider. Nel menu contestuale (tasto destro del mouse sul file) è stata aggiunta la voce “Additional options” che apre una nuova procedura guidata.

Windows 11 - creazione archivio

Come si può vedere nello screenshot, l’utente deve innanzitutto scegliere la destinazione (dove verrà salvato l’archivio compresso). Ci sono poi due menu a discesa. Nel primo solo elencati i formati (7zip, TAR e ZIP), mentre nel secondo ci sono vari metodi di compressione, tra cui Store (nessuna compressione), Deflate, BZip2, Xz, Gzip, Zstandard, LZMA1 e LZMA2.

Tramite uno slider è infine possibile variare il livello di compressione tra 0 (creazione più rapida, più spazio occupato) e 9 (creazione più lenta, meno spazio occupato). Le ultime due opzioni permettono invece di conservare link simbolici e hard link, due termini molto noti agli utenti Linux.

La creazione degli archivi compressi è disponibile solo per i formati open source. RAR è invece un formato proprietario, quindi Windows 11 consente solo l’apertura. Dato che Microsoft usa la libreria libarchive potrebbero essere aggiunti altri formati in futuro, come XAR, LHA e LZH.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 3 feb 2024
Link copiato negli appunti