WinDVD, obbligatorio l'update antipirateria

L'aggiornamento stucca le falle sfruttate dagli hacker per ottenere le chiavi di decodifica dei film HD. Chiavi che potrebbero essere state revocate
L'aggiornamento stucca le falle sfruttate dagli hacker per ottenere le chiavi di decodifica dei film HD. Chiavi che potrebbero essere state revocate

Fremont (USA) – Mentre su Internet è ormai possibile scaricare le copie sprotette di quasi tutti i film in alta definizione usciti fino ad oggi, l’industria del copyright sembra aver compiuto la sua prima, concreta mossa per contrastare il fenomeno: revocare la device key del noto player software WinDVD, la stessa scoperta a febbraio da uno degli smanettoni della comunità di Doom.org .

Corel , che ha ereditato WinDVD in seguito all’acquisizione di InterVideo , ha di recente avvisato i propri utenti della disponibilità di un aggiornamento “di sicurezza” necessario per continuare a riprodurre i film HD DVD e Blu-ray .

“Abbiamo preso questa decisione perché gli hacker hanno illegalmente ottenuto certe chiavi di licenza del software e le hanno utilizzate per duplicare contenuti protetti da copyright senza previa autorizzazione”, si legge nel comunicato di Corel. “Abbiamo lavorato a stretto contatto con i nostri partner e con altre organizzazioni industriali per assicurarci di compiere tutti i passi necessari per impedire ulteriori future violazioni di copyright”.

Sebbene Corel non parli espressamente di revoca delle chiavi, nella propria nota spiega che “questo aggiornamento include delle migliorie relative alla sicurezza nonché chiavi di licenza aggiornate”. La necessità di aggiornare le chiavi di WinDVD, e di rendere questo update obbligatorio per gli utenti che desiderano continuare a riprodurre i film HD, fa intuire che il consorzio AACS LA abbia revocato la device key di WinDVD , e forse non solo quella.

Ciò che resta da capire è perché, in caso di mancato aggiornamento del player, gli utenti perdano la capacità di riprodurre anche i titoli meno recenti: la revoca della device key dovrebbe interessare esclusivamente i film che sono stati stampati dopo che la chiave è divenuta di dominio pubblico. Eppure nel proprio comunicato l’azienda canadese rimarca come “il mancato aggiornamento causa la disattivazione del playback dei dischi HD DVD e Blu-ray protetti da AACS”.

Una delle possibili ipotesi è che Corel, e con essa AACS LA, voglia lasciare in circolazione meno copie possibile delle versioni di WinDVD pre-update: tali release potrebbero ancora essere utilizzate per estrarre dalla memoria le title e le volume key dei film HD.

Se AACS LA ha effettivamente revocato la device key di WinDVD, cosa apparentemente confermata dal comunicato diffuso dalla stessa organizzazione, è lecito supporre che la stessa “terapia” toccherà presto anche a PowerDVD , l’altro noto player HD di cui è nota la device key .

Va però ricordato come siano divenute da tempo di pubblico dominio anche moltissime title e volume key, nonché “la chiave delle chiavi”, la processing key , che permette la decodifica di tutti i film HD in circolazione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

09 04 2007
Link copiato negli appunti