Oggi celebriamo i 30 anni del Web, ripercorrendone la storia e le origini, fin da quando l’idea di una rete globale in grado di mettere in comunicazione le risorse e le informazioni di tutto il mondo era solo un’utopia nella testa di Tim Berners-Lee. Uno slancio che persino i suoi più stretti collaboratori del CERN inizialmente faticarono a comprenderne, arrivando solo più tardi a intravederne le potenzialità.

Tutto cambiò quando scrisse WWW

Tra le interviste realizzate e pubblicate dall’istituto svizzero per rendere omaggio a quel 12 marzo 1989 che segnò di fatto la nascita del World Wide Web c’è anche quella a Bob Jones, al tempo membro junior dell’OC Group divenuto poi DD Department. Il suo compito era quello di realizzare software destinati agli esperimenti sull’acceleratore di particelle LEP (Large Electron-Positron Collider). Nello stesso team anche Berners-Lee, al lavoro su codice destinato a mettere in comunicazione diversi computer del CERN e su SGML, che egli stesso definisce “una sorta di precursore di HTML”, impiegato per la stesura della documentazione relativa alle ricerche condotte.

Secondo Jones, tutto fu chiaro quando nel corso di una presentazione Tim scrisse sulla lavagna WWW. Fu allora che comprese il potenziale insito nel fondere un linguaggio basato sull’impiego di tag, le chiamate da remoto a specifiche risorse e un browser per la loro visualizzazione.

Fino a quel momento non avevo capito dove avrebbe voluto arrivare, ma alla presentazione di Tim ne ho improvvisamente compreso il significato.

Quelle tre lettere, acronimo che oggi costituisce la chiave d’accesso al mondo online e sintesi di World Wide Web, accesero una lampadina nella sua testa. Di lì a qualche anno l’idea di Berners-Lee non fu più solo un’idea, arrivando a innescare una vera e propria rivoluzione capace di cambiare per sempre il mondo intero.

Ho pensato che avrebbe cambiato in modo fondamentale il nostro modo di lavorare, ma mi sbagliavo: ha cambiato il mondo intero.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti