XP SP3 e Internet Explorer, istruzioni per l'uso

Microsoft ha fornito maggiori dettagli sul modo in cui il Service Pack 3 per Windows XP interagisce con Internet Explorer, avvisando gli utenti che, dopo l'update, la pre-esistente release del browser non può più essere disinstallata

Roma – Ora che Microsoft ha appena ripreso la distribuzione ufficiale del Service Pack 3 per Windows XP, sospesa la scorsa settimana a causa di un problema dell’ultima ora , il team di sviluppo di Internet Explorer ha fornito qualche dettaglio in più sull’interazione tra SP3 e IE, e sulla possibilità o meno di effettuare l’eventuale downgrade del browser.

Come noto, nel corposo service pack per XP non è incluso IE7 : l’aggiornamento conserva infatti la versione di IE che trova installata nel sistema, sia essa la versione 6, 7 o 8 Beta 1. Ciononostante, esistono delle piccole differenze nel modo in cui l’SP3 si integra con le varie edizioni di IE , e la più importante riguarda IE8b1.

In questo post apparso sul blog ufficiale di IE, e ripreso qui sul TechNet Blog italiano, uno dei program manager di Microsoft spiega in dettaglio tali differenze. Di seguito se ne riassumono i punti salienti.

Utenti di IE6
Se nel sistema si trova installato IE6, l’SP3 conserverà tale versione e vi applicherà un roll-up update contenente le più recenti patch di sicurezza. Dopo l’aggiornamento non sarà possibile disinstallare IE6, mentre lo si potrà aggiornare ad una versione successiva (7 o 8).

Utenti di IE7
Al termine dell’installazione dell’SP3, gli utenti di IE7 ritroveranno il proprio browser inalterato, ma scopriranno di non poterlo più disinstallare dal sistema (cosa invece possibile con l’SP2). Chi desiderasse tornare a IE6 avrebbe una sola possibilità: disinstallare l’SP3, disinstallare IE7 e reinstallare l’SP3. Nel caso invece che IE7 venga installato dopo l’SP3, sarà possibile tornare a IE6 in qualsiasi momento. In entrambi i casi, IE può essere aggiornato alla versione 8 senza alcun problema.

Microsoft ha spiegato questo comportamento con il fatto che l’SP3 aggiorna un considerevole numero di file alla base di IE6: se si rimuovesse un’installazione di IE7 pre-SP3, il sistema potrebbe ripristinare i vecchi file di IE6, con conseguenze indesiderabili sulla stabilità di Windows.

Utenti di IE8b1
Quanto detto sopra, inclusa l’impossibilità di disinstallare il browser dopo l’applicazione dell’SP3, si applica per intero anche a IE8b1. In questo caso, però, il team di sviluppo di IE suggerisce agli utenti di disinstallare IE8b1 prima di effettuare l’installazione dell’SP3 : questo per evitare di dover disinstallare e reinstallare il service pack quando sarà rilasciata una nuova beta o la versione finale di IE8. Per evitare agli utenti queste seccature, Microsoft ha fatto in modo che sui sistemi con IE8b1, l’SP3 possa essere scaricato solo in modo manuale (l’aggiornamento, pertanto, non sarà proposto né su Windows Update né su Aggiornamenti automatici ).

Correzione in corso
Come si è detto, la distribuzione dell’SP3 al grande pubblico è stata recentemente sospesa , ma in realtà i link al download manuale delle varie localizzazioni, inclusa quella italiana , hanno continuato a funzionare: questo ha consentito ai più impazienti di installare l’aggiornamento prima che questo fosse reso disponibile su Download Center e Windows Update.

Microsoft sta attualmente lavorando alla risoluzione del problema di compatibilità tra l’SP3 e Microsoft Dynamics Retail Management System (MDRMS) emerso verso la fine dello scorso mese: in attesa del rilascio di una patch vera e propria, BigM ha implementato un filtro che impedisce il download del service pack da Windows Update su quei sistemi dove si trova installato MDRMS.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • pizeta scrive:
    ladri informati
    (rotfl)così i ladri hanno nomi e indirizzi dove ben dirigersi
  • gomez scrive:
    dati inutili
    Ormai piu' di meta' dei files che girano sul p2p, mulo e altro, sono stati taroccati e modificati, da chi e con quali scopi non si sa ma si puo' pensare di tutto, dal voler nascondere i redditi propri e di "amici" al voler attribuire redditi gonfiati a concorrenti e "nemici"... E visto che non c'e' alcun modo di sapere da quando circolano files falsi (puo' averlo gia' fatto il primo che li ha messi in p2p) di fatto sono diventati perfettamente inutili :-)La rete si autoprotegge :-D :-D :-DMauro
  • alex.tg scrive:
    Non c'e` niente da vedere!
    Circolare, prego!Circolare...Be' si`, si potrebbe discutere del fatto che se i dati possono essere falsificati, allora la ripresa della loro pubblicazione per vie ufficiali e controllate avrebbe certamente evitato questo rischio per il futuro: quelli dell'Agenzia sarebbero stati garantiti come dati corretti. Chiudiamo anche un'occhio su quella maggioranza di voti nei sondaggi online. Ovviamente non vale la pena di chiedere piu` approfonditamente il parere dei cittadini, perche` tanto i cittadini non sanno cosa vogliono. Resta fermo il diritto concesso ai media certificati, altro che quell'indisciplinata fogna globale che e` internet.L'incubo e` finito.
  • Anonimo scrive:
    Il Signor Grillo Nazionale
    Lasciamo perdere i 300 o i 3000 precari basta fare i conti; la matematica si studia non la si ascolta ai concertini di grillo.Il Signor Grillino nazionale è alla gogna, si xchè da oggi molti si renderanno conto che con i 40euro di uno spettacolo potevo godermi una santa cena, che con i 10,20euro del DVD del v-day (guardabile su youtube)mi facevo 1 birra con gli amici e una serata al cinema, e per non dilungarmi troppo che con 235,00euro di Tutte le battaglie di Beppe Grillo mi compravo un viaggio lastminute a Sharm El Sheik.Da oggi lo si può ben leggere è SI un Signore con la S maiuscola perchè con i suoi 4.272.591 di EURO o 8.272.889.775,57 di Lire ormai ha poche balle (ad es. la solita solfa di skype... tutto gratis? fate i conti voi non con la grillotrice che divide e dimezza ma con la calcolatrice... si proprio quella) da raccontare o almeno per i molti illusi che ancora gli credono. Certo in italia sono molte le cose che non quadrano, come non quadra il Signor Grillo. E' troppo facile arringare le folle con il v-day dicendo e sparlando dei vari tronchetti dell'infelicità, dei psico nano quando invece potresti aprire un'azienda e dar da mangiare a 3000 e passa persone... Rimboccati le maniche alla vecchia maniera e non solo con il blablabla. Di blablabla ce se sono troppi e noi italiani vogliamo far ripartire questa italia non a parole ma con i fatti.Fallo oggi il v-day o meglio fatti un v-day privato con chi vuoi e finiscila di illudere la povera gente che alla 4 settimana non ci arriva. Vuoi far ridere la gente fai pagare 5euro il biglietto così se almeno mi annoio fumerò un pacchetto di sigarette in meno; altrimenti andrò a cena.
    • iRoby scrive:
      Re: Il Signor Grillo Nazionale
      Cos'è invidia?Allora smetti di guardare la Litizzetto che ha 1,6 milioni di redditi, perché ogni volta che la guardi fa odiens e il suo cachet cresce in valore ogni volta che stipula contratti con le televisioni.Smetti anche di andare alle partite perché più la gente segue il calcio e più soldi ci girano intorno e più saranno pagati quegli analfabeti dei giocatori.
    • Andrea scrive:
      Re: Il Signor Grillo Nazionale
      non mi sembra ti abbia obbligato a comprare il suo dvd, sai?
    • Mi scoccio di loggare scrive:
      Re: Il Signor Grillo Nazionale
      T'hanno già risposto.E poi penso che nessuno ha mai detto ( ne tantomeno Grillo ), che Beppe era un morto di fame.O era meglio se evadeva le tasse e cosi lo ritenevi povero in canna?La gogna dei contribuenti è stata una PORCATA, e la TESTA del ministro che ha dato l'autorizzazione dovrebbe già pendere nella piazza di Roma.Da che mondo è mondo, c'e' sempre stata la gogna dei delinquenti ( al massimo ). Noi invece come i soliti cog.lioni abbiamo fatto quella della gente onesta ( anche se nell'elenco sicuramente c'e' chi evade parzialmente le tasse ).
    • Lo Sciacallo scrive:
      Re: Il Signor Grillo Nazionale
      Quindi una persona che è milionaria non può dire qualcosa di giusto ? Ti riferivi a Berlusconi vero ?Bisogna capire quello che dice sia per noi corretto e non capire il reddito della persona.
  • anonimo scrive:
    Per me è andata così
    Dobbiamo pubblicare gli elenchi, quanto ci costa attivare il servizio dentro il sito destinato ai servizi telematici autenticato ? troppo!! forse è meglio mettere le liste sul sito internet tanto lo hanno già fatto anche altri comuni sui propri siti e poi ci sono i giornali che lo pubblicano e fino ad oggi sia nei comuni che negli uffici per vedere gli elenchi cartacei non si è mai visto che registrassero chi sfogliasse quei tabulati e c'è pure chi li ha esposte in bachecama porcaccia della miseria perchè non hanno mai modificato quella norma sulla pubblicazione
  • giangiui scrive:
    qualcuno ha i link ed2k?
    si possono avere i torrent e i link ed2k?
  • Andrea scrive:
    Rimagnono?
    Correggete la sintesi :P
  • filippo scrive:
    unico scopo: colpire il p2p
    Proteggere gli evasori e colpire il p2p? facile, in un unica operazione, due piccioni con una fava... Emigriamo in Finlandia.
    • Mi scoccio di loggare scrive:
      Re: unico scopo: colpire il p2p
      - Scritto da: filippo
      Proteggere gli evasori e colpire il p2p? facile,
      in un unica operazione, due piccioni con una
      fava... Emigriamo in
      Finlandia.Che grazie a questi file si andrà a colpire il p2p è causato da chi ha piazzato ( e tuttora condivide ) tali file ( risultati illegali ) su reti p2p.Non è stata una mossa premeditata per coprire gli evasori ( e in che modo? ) e per punire il "mezzo" p2p ( in quanto sulla rete p2p chi scarica, attualmente è un soggetto diverso dallo Stato o dall'Agenzia delle entrate... )
    • Merry Xmas scrive:
      Re: unico scopo: colpire il p2p
      - Scritto da: filippo
      Proteggere gli evasori e colpire il p2p? facile,
      in un unica operazione, due piccioni con una
      fava... Emigriamo in
      Finlandia.Un conto è permettere l'accesso alle informazioni, un altro conto è avere la possibilità di scaricarsi un database intero di tutti gli italiani, con data di nascita, reddito, ambito di lavoro...
    • Joliet Jake scrive:
      Re: unico scopo: colpire il p2p
      - Scritto da: filippo
      Proteggere gli evasori e colpire il p2p? facile,
      in un unica operazione, due piccioni con una
      fava... Emigriamo in
      Finlandia.Già fatto! :D :D :D
      • Er Puntaro scrive:
        Re: unico scopo: colpire il p2p
        - Scritto da: Joliet Jake
        - Scritto da: filippo

        Proteggere gli evasori e colpire il p2p? facile,

        in un unica operazione, due piccioni con una

        fava... Emigriamo in

        Finlandia.

        Già fatto!
        :D :D :DMa dai! Tralasciando l'accesso ai redditi e parlando di cose serie ... ma è vero che le finlandesi sono porche?
      • alex.tg scrive:
        Re: unico scopo: colpire il p2p
        Pensavo all'Olanda, ultimamente, ma cerchiamo di spargerci perche` se no giustamente i paesi piu` attraenti poi s'incacchiano.
  • manila scrive:
    Paperoni oggi in edicola!
    Prossimamente nelle edicole!Rimango sconcertato, della posizione espressa del garante "Resta fermo il diritto-dovere dei mezzi di informazione di rendere noti i dati delle posizioni di persone che, per il ruolo svolto, sono o possono essere di sicuro interesse pubblico, purché tali dati vengano estratti secondo le modalità attualmente previste dalla legge."Ma dove sta scritto PER LEGGE, che vale solo per i paperoni, e non per i vari cittadini?Per la legge, ogni persona può essere pubblicata, e non solo il paperone di turno.
    • Mi scoccio di loggare scrive:
      Re: Paperoni oggi in edicola!
      se ti soffermassi a riflettere su cio' che leggi, avresti notato che c'e' scritto "di interesse pubblico" e non "i ricchi".Pertanto è possibile pubblicare conti e quant'altro solo di soggetti pubblici, mentre quelli dei privati, sono FATTI PRIVATI.
      • Sei stufo di ragionare scrive:
        Re: Paperoni oggi in edicola!
        Sei anche stufo di ragionare pero'!Certo persone "di interesse pubblico"...Dunque una testata a caso, chessò, il corriere della sera, è libera di pubblicare, i dati di prodi, berlusconi, visco, tremonti o chissà, briatore...Ma l'agenzia delle entrate no, non puo' farlo. Semplicemente sconvolgente!
        • Max scrive:
          Re: Paperoni oggi in edicola!
          Semplicemente scovolgnete che cosa? Ad ognuno il suo ruolo, ed il ruolo dell'agenzia è quello di fare cassa, non di cercare lo spu*tanamento degli italiani pubblicando un elenco che ha creato invidie e curiosità ingiustificate, solo perchè un nostro dipendente pubblico decide che gli italiani evadono troppo.
          • boh scrive:
            Re: Paperoni oggi in edicola!
            Si è sconvolgente che un giornale possa fare, quello che l'agenzia preposta non possa fare.Sarebbe come dire, di vietare al sito di polizia e carabinieri di pubblicare l'elenco di alcuni malviventi, ma quest'obbligo non sussisterebbe per i giornali.Mi permetti di dire, che è un controsenso quanto dichiarato dal garante?Senza poi contare, che chiunque, continuerà a poter visionare questi elenchi, "scomodandosi" andando all'ufficio territoriale di zona.
          • Max scrive:
            Re: Paperoni oggi in edicola!
            - Scritto da: boh
            Si è sconvolgente che un giornale possa fare,
            quello che l'agenzia preposta non possa
            fare.

            Sarebbe come dire, di vietare al sito di polizia
            e carabinieri di pubblicare l'elenco di alcuni
            malviventi, ma quest'obbligo non sussisterebbe
            per i
            giornali.Il paragone non regge. La polizia se pubblica la faccia di un delinquente è per avere una segnalazione... fa parte del mestiere delle investigazioni, pubblicare il tuo reddito non serve a nessuno, semplicemente perchè non sono dati utili ad individuare un evasore... si tratta di curiosità, non puoi sapere deduzioni/detrazioni di un cittadino e presumere l'evaso.

            Mi permetti di dire, che è un controsenso quanto
            dichiarato dal
            garante?Non mi sembra; è evidente che ci sia stata una presa di posizione e abbia voluto regolare le modalità di diffusione dei dati.
            Senza poi contare, che chiunque, continuerà a
            poter visionare questi elenchi, "scomodandosi"
            andando all'ufficio territoriale di
            zona.Questa è la modalità di diffusione corretta
          • max fuma de meno scrive:
            Re: Paperoni oggi in edicola!

            pubblicare il tuo reddito non
            serve a nessuno, semplicemente perchè non sono
            dati utili ad individuare un evasore... si tratta
            di curiosità, non puoi sapere
            deduzioni/detrazioni di un cittadino e presumere
            l'evaso.Ma che curiosità e curiosità.Il dato è pubblico ed è così tanto che puoi andartelo a vedere, ma la stessa autorità non può renderlo disponibile sul proprio sito.Un giornale scomodando il giornalista di turno, può andarci a frugare e vedere e pubblicare sul proprio giornale, che puo' esser tranquillamente fotocopiato e messo in rete in tante maniere.Perchè l'agenzia non puo' pubblicare, ciò che un giornale può fare? E' semplicemente un controsenso gigantesco.Come dice l'autore dell'articolo di oggi, più che altro è un intervento non tanto volto alla riservatezza di dati (che appunto sono pubblici) ma soltanto censorio.
            Non mi sembra; è evidente che ci sia stata una
            presa di posizione e abbia voluto regolare le
            modalità di diffusione dei dati.Che niente a che fare con la realtà oggettiva del mondo reale.

            Senza poi contare, che chiunque, continuerà a

            poter visionare questi elenchi, "scomodandosi"

            andando all'ufficio territoriale di

            zona.
            Questa è la modalità di diffusione correttaAppunto una colossale presa per il culo.
          • ma che palle scrive:
            Re: Paperoni oggi in edicola!
            E perchè e perchè... alla fine il dato era reso pubblico in un modo scandaloso:1. perchè vecchio2. perchè evidentemente privo di quasivoglia tipo di controlloAnche io trovo un controsenso la burocrazia che devo fare per il trattamento dei dati (pubblici) dei miei clienti... ma lo DEVO fare, quindi...BASTA!!
    • Er Puntaro scrive:
      Re: Paperoni oggi in edicola!
      [img]http://www.deandreis.it/l/community/avatar/95b9681c4879dde07df4e03434749176/Avatar.jpg[/img] :| Con un avatar del genere ho paura a dirti qualsiasi cosa.
    • demi scrive:
      Re: Paperoni oggi in edicola!
      fosse l'unica contraddizione, la sentenza sarebbe anche accettabile... :(
Chiudi i commenti